Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Giovedì 08 Dicembre 2016 - Ore 10:47


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
ECONOMIA
apindustria

Apindustria, moderato ottimismo per il 2016: crescono produzione e fatturato

L’analisi dei dati congiunturali realizzata dal centro studi di Apindustria mette a confronto i principali indicatori economici avuti da un campione di aziende associate nel quarto trimestre 2015 rispetto a quelli ottenuti nel terzo trimestre.

La tendenza è moderatamente positiva: crescono produzione e fatturato, aumentano gli ordini sia nella componente Italia che estero (EU ed extra EU), buone sono le aspettative per l'immediato futuro.

L’analisi incrociata dei dati evidenzia che quasi il 15% delle realtà aziendali vive una fase di netta ripresa negli indicatori rilevati (con un incremento della produzione superiore al 6%). Allo stesso tempo sono però presenti situazioni di crisi aziendale preoccupanti. In oltre l'8% delle aziende considerate gli impianti lavorano infatti al 50% o meno delle possibilità e segnano ulteriori marcate riduzioni rispetto al trimestre precedente. Nel medesimo periodo la contrazione degli ordini e l'incremento delle giacenze è particolarmente pesante per più dell’8% degli intervistati.

«Più che risposte, questi dati ci consegnano domande - afferma Douglas Sivieri, presidente di Apindustria Brescia -. Mentre i costi delle materie prime e del petrolio diminuiscono, una quota consistente di imprese registrano un incremento dei costi. Qualcosa si muove e sono ottimista per natura, ma le informazioni che ci arrivano dall'indagine campionaria segnalano anche una potenziale perdita di compettività, primo nemico della crescita, per una discreta fetta di imprese. Molte imprese hanno gli impianti che restano sotto utilizzati e non c'è giorno che non si legga di qualche eccellenza che giunge al capolinea»

 

Produzione

Rispetto al trimestre precedente, la produzione del IV trimestre 2015 segnala variazioni positive nel 67% dei casi. Di questi, poco meno del 12% dichiara un incremento della produzione superiore al 10% rispetto al primo trimestre del 2015, mentre la metà del campione si colloca nella fascia di incremento tra l’1 e il 5%.

I costi della produzione crescono nel 73% delle realtà intervistate. Nel dettaglio, rispetto all’andamento del costo dell’energia e del costo delle materie prime, si evidenzia per entrambe le categorie indagate una variazione media superiore al 2% rispetto al III trimestre 2015.

 

Fatturato

La variazione del fatturato è perlopiù positiva (73%): nel 59% dei casi vi è un incremento tra 0 e +8%; il 6% ha variazioni superiori al 12%.

Permangono situazioni di disagio nel 6% dei rispondenti, per i quali la riduzione del fatturato è significativa (superiore al 9%).

Il fatturato realizzato in Paesi dell’area UE è stabile per il 38% dei rispondenti, il 32% indica risultati moderatamente positivi (inferiori al 5%).

Il fatturato Extra EU pare sostanzialmente stabile per il 54% dei rispondenti. Pesano tuttavia i risultati negativi (con punte negative anche importanti) che portano la media di periodo al 2,77% inferiore rispetto al trimestre precedente.

 

Ordini e utilizzo degli impianti

Gli ordini hanno una variazione positiva nel 71% dei casi. Nella gran parte dei casi inferiore però all'8%.

La contrazione (8,6%) degli ordini sul trimestre precedente è invece particolarmente significativa per l’8% degli intervistati.

Nell’ultimo trimestre 2015, il grado di utilizzo degli impianti permane al di sotto del livello di pieno regime: solo il 12% degli intervistati dichiara un utilizzo medio superiore al 90%, il 58% ne lascia inutilizzato il 15-30%, mentre il restante 30% ne utilizza meno del 70%. Nel complesso emerge una situazione stabile, ma vi sono anche aspettative positive di incremento.

Meritano particolare attenzione due categorie di dati tra loro opposti (evidenziati in grassetto in tabella 8): là dove gli impianti lavorano quasi a pieno regime, la variazione rispetto al trimestre precedente tocca punte di marcato aumento; al contrario, proprio le situazioni di maggior difficoltà, in cui gli impianti lavorano alla metà o meno della loro capacità, si segnalano riduzioni marcate.

 

Investimenti e forza lavoro

Complessivamente, il 75,5% degli intervistati dichiara una variazione positiva degli investimenti nel trimestre in oggetto. Di questi, tuttavia, il 53% dei casi presenta un aumento contenuto (al di sotto del 5%).

Infine la forza lavoro, che registra una variazione positiva nel 77% dei casi.



Fonte: Redazione mer 17 feb 2016, ore 12.06
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
10:38 @NONNA
08 dic - Vai alla news »
Quindi tu hai detto che vecchi e bambini non possono piu' uscire di casa. Pertanto il tuo nipotino verra' chiuso in cameretta sua. Non si sa
10:18 puttanieri
08 dic - Vai alla news »
Ma i puttanieri bresciani che violentano le ragazze cinesi, si sono mai chiesti se le ragazze erano consenzienti? O tanto per loro le donne
10:08 @ NONNA
08 dic - Vai alla news »
Basta! 🔒🔒
10:01 @abele
08 dic - Vai alla news »
Alcuni? Siamo il paese dell'illegalita' diffusa. Ci stanno imitando.
09:12 LEGGERE
08 dic - Vai alla news »
Per lettore " BASTA CAGATE " Legga bene l'articolo pubblicato da BS NEWS martedì 6/12/2016 alle ore 10.25. Prima però vada dall'oculista. Le
08:41 distorsione
08 dic - Vai alla news »
Non é possibile che la notizia di una truffa mancata faccia più notizia della macroevasione di 6,5 milioni di euro che la GDF ha scoperto in
08:39 @2340
08 dic - Vai alla news »
Alla Mandolossa e Desenzano la polizia ha scoperto due case (20 in tutta Italia) dove venivano costrette alla prostituzione giovani cinesi.
08:32 abele
08 dic - Vai alla news »
quindi siccome alcuni italiani sono criminali dobbiamo tenerci quelli stranieri perché tanto anche gli italiani lo sono. ma certo!!!
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...