Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 07 Dicembre 2016 - Ore 09:32


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
DAL 2 MARZO
tecnologia smart

Essere connessi con la città, partono gli Smart meetings 2016

Informarsi. Capire. Partecipare. Essere connessi. La tecnologia oggi ci promette di essere al centro di un flusso continuo di informazioni. In altre parole: di avere la percezione e il controllo del presente, del qui e ora. Possiamo fare tutto, possiamo sapere tutto, possiamo parlare con chiunque. Ma quali sono gli effetti reali di questo fiume ininterrotto di stimoli sulla nostra vita?

È questo il focus su cui si concentrano quest’anno gli SWmart Meetings gli appuntamenti promossi dal Comune di Brescia nell’ambito dell’Agenda Digitale Urbana per comprendere la città del presente e immaginare quella del futuro. Un incontro aperto a tutti, gratuito, per capire con parole semplici il complesso scenario offerto dalle nuove tecnologie.

Anche quest’anno, a partire dal 2 marzo per tre mercoledì consecutivi dalle ore 18, la White Room del Museo di Santa Giulia sarà il luogo dell’incontro in cui la persona e il cittadino viene rimesso di diritto al centro del dibattito sul futuro della città e dei suoi servizi, sempre più ad alto tasso di connessione e tecnologia.

Tre appuntamenti, tre incontri, tre tavoli con i protagonisti dell’innovazione che racconteranno se stessi e il loro contributo alla smartness (una parola che racchiude e sintetizza la presenza sistemica della tecnologia a supporto di maggior efficienza, sostenibilità, partecipazione dei cittadini per un generale innalzamento della qualità di vita) delle città e dei territori, dei cittadini e delle istituzioni che li rappresentano.

Il titolo di questa edizione è Ucronia, un termine che indica la presentazione di eventi coerente, ma ipotetica, simulata, sulla base di dati non realistici. Il termine ucronìa deriva dal greco e significa letteralmente "nessun tempo" (per analogia con utopia che significa "nessun luogo“). Coniato dal filosofo francese Charles Renouvier in un saggio (Uchronie) apparso nel 1857, ha un corrispettivo nel termine anglosassone alternate history (storia alternativa).

Ucronia è il termine che l’Università della California del Sud ha utilizzato in uno studio recentemente pubblicato per indicare il momento storico in cui viviamo, ribattezzato "l’età dell’interruzione".

«Internet e il web hanno meriti straordinari nel modificare in meglio le nostre vite. Ma come tutti i grandi fattori di cambiamento collettivo non sono privi di zone grigie» commenta il Vicesindaco Laura Castelletti, Assessore alla Cultura e all’Innovazione con delega alla Creatività e alla Smart City. «Senza nulla togliere alle risorse della rete, l’accessibilità crea somiglianza e genera confusione; passato e contemporaneo sul web si mischiano. Da navigatori, la nostra percezione dell’ “adesso” è sempre più difficile e confusa. E infatti i valori della nostra modernità e della storia recente, come l’ opinione pubblica, l’ attualità e il sapere sono oggi oggetto non solo di un ripensamento strutturale, ma anche di un rilancio necessario».

Dunque, in questa edizione la riflessione si concentrerà su tre valori della modernità, nel tentativo di capire come è possibile conciliarli con il dinamismo di un mondo connesso.

PROGRAMMA

SMART MEETING #1 – 2 marzo

Expòst . Cosa resta a sei mesi da Expo

Il focus sarà quello dell’attualità, con un bilancio ragionato di ciò che rimane a sei mesi di distanza dal grande evento che ha convogliato a Milano oltre 21 milioni di visitatori in meno di 200 giorni. Ma Expo prometteva di essere il laboratorio per varie iniziative dirompenti: da un’architettura smart e a impatto quasi zero alla carta del cibo internazionale, da un evento culturale con epicentro il consumo responsabile di cibo all’ottimismo nel futuro del pianeta.Dell’eredità che ci lascia e di come proseguono le promesse di Expo Milano 2015 se ne parlerà con:  Fabio Florio, business Development Manager ed Expo2015 Leader Cisco Italia, IP Network and Solutions Partner di Expo Milano che ci racconterà il prototipo smart city installato alla cittadella Expo;Paolo Verri, delegato Padiglione Italia Expo2015 e oggi impegnato per il progetto Matera capitale europea della cultura 2019;Giacomo Biraghi, fondatore dell’Associazione Secolo Urbano (secolourbano.com) che è stato Digital & media PR di Expo2015 S.p.A. nonché creatore del trend #expottimisti;Florence Egal, Consulente sul cibo e le città [cityregionfoodsystems.org ], delegata FAO per Expo e tra gli esperti che hanno curato la Milan Urban Food Policy Pact.

 

SMART MEETING #2 – 9 marzo

Didattica 2.0

L’appuntamento dedicato al sapere e agli strumenti per una didattica sempre più a misura di individuo. Dall’accessibilità alla modulazione dei percorsi di apprendimento, dalla tecnologia al servizio dei disturbi dell’apprendimento alla cooperazione tra genitori e scuola, dagli strumenti per la formazione continua alla necessaria riconversione del sistema di formazione professionale. Un grande tavolo sulla formazione a cui siederanno ospiti prestigiosi tra cui: Sonia Montegiove,Presidente di LibreItalia associazione onlus per la diffusione del software libero, giornalista Girl Geek Life, Tech Economy e Orizzonte Scuola, coordinatrice, tra le 10 donne hi-tech in Italia secondo Il Corriere della Sera; Andrea Bairati, che per Confindustria è Direttore dell’area Education e Innovazione; Stefano Franceschi, del Centro Studi Erickson Italia, che tra gli altri coordina e promuove progetti come GIADA, SOFIA e ePRO per la diagnosi e il supporto dei DSA, i disturbi nell'apprendimento che interessano alcune abilità specifiche che devono essere acquisite da bambini e ragazzi in età scolare.

SMART MEETING #3 – 16 marzo

Professione Twitstar

Il più pop tra gli appuntamenti, con un focus irriverente e prevedibilmente molto divertente sullo strumento che sta rivoluzionando il modo di fare opinione pubblica: twitter. Una tavola rotonda coordinata da Gaspare Bitetto, esperto in comunicazione su new e social media, in cui si alterneranno esperienze professionali e sorprendenti storie di notorietà virtuale, per fare il punto su strumenti dell’informazione contemporanea come il microblogging, i trend, l’indicizzazione tramite #hashtag e altri strumenti con cui l’informazione corre sempre più veloce, accumulando e facendo crescere a volte temi di grande importanza (si veda la recente battaglia sui diritti civili delle coppie) ma anche bufale e gossip che si impongono sull’opinione pubblica. Una piccola curiosità: sommando il seguito di tutti gli ospiti al tavolo, si superano i due milioni e mezzo di follower, ossia di persone che leggono, dibattono e diffondono le notizie proposte dai microblog dei nostri ospiti. Che indichiamo qui insieme al loro account twitter: G.T. | @insopportabile; Gilberto Nuvolari | @lapausacaffe, @LoLingtonPost, #Prugna; Gaspare Bitetto | @diecimilame, @toptweets_ita, @ioTiAmavo; Valeria di Marino | @valeMille; Daniele Villa| Genio78, @Zziagenio78, #Prugna; Davide Astolfi | @GianniCuperIoPD



Fonte: Comunicato stampa sab 27 feb 2016, ore 11.18
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
09:08 considerazione
07 dic - Vai alla news »
Adesso subito l'approvazione della legge di stabilita', poi subito al voto. Tanto una legge elettorale o il taglio degli stipendi e delle in
09:06 @nonn
07 dic - Vai alla news »
questo é il dramma della democrazia italiana. un referendum chiede il si o il no su un argomento e gli elettori votano si o no a seconda de
09:02 considerazione
07 dic - Vai alla news »
Cosa dovrebbe bruciare, visto che il rifiuto urbano dovrebbe drasticamente ridursi con il riciclo e la vendita del differenziato?
09:00 a 8.41
07 dic - Vai alla news »
L'esito del NO al referendum è stato determinato anche questa gestione assurda nei confronti dell'immigrazione, anche se nessuna trasmission
08:41 @NONNA
07 dic - Vai alla news »
Vorrei far presente alla signora che l'articolo in questione parla dei risultati del referendum e non degli immigrati. Evidentemente la sign
07:50 dfiscriminazion
07 dic - Vai alla news »
Anche stamattina c'è la polemica su una famiglia straniera a Roma cacciata via dagli inquilini che non vogliono che venga assegnata loro la
06:39 DISUGUAGLIANZA
07 dic - Vai alla news »
A proposito di lavoro, alla Corte Costituzionale dovrebbe andare anche la lette 97/2013 che all'art. 7 apre i concorsi pubblici a profughi e
05:51 DISUGUAGLIANZE
07 dic - Vai alla news »
Sarebbe davvero ora che si ripartisse dalla corretta interpretazione della Costituzione e dal lavoro, e anzichè citare sempre l'art.1 che st
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...