Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitā illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pių o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 18 Gennaio 2017 - Ore 12:57


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
A ORZINUOVI
cappotto

In classe col cappotto. Un inverno con minime da 9 gradi. La Lega insorge

"Quando mi è stato riferito che quaranta piccoli orceani hanno subito quel freddo glaciale per mesi nell'indifferenza dell'amministrazione comunale sono balzata dalla sedia. Qui non ci sono in ballo opinioni politiche, ma solo buon senso e, se mi permettete, anche un minimo di buon cuore".

Così Federica Epis, segretario cittadino della Lega Nord di Orzinuovi, commenta le testimonianze di alcuni genitori che si sono rivolti al Carroccio per segnalare che i loro figli di nove anni, delle classi quarta D e quarta E della Scuola Primaria "Salvo D'Acquisto", sono stati costretti a fare lezione con temperature minime fino a nove gradi in pieno inverno.

"La Legge - spiega Epis - stabilisce che la temperatura negli edifici scolastici deve essere di venti gradi ed è competenza del Comune garantire queste condizioni, tutelando il sacrosanto diritto dei bambini di partecipare serenamente alle lezioni, ma questo ovviamente non può avvenire se sono costretti a stare al gelo, con cappotto e guanti per proteggere le manine nei momenti più duri".

"L'amministrazione comunale ha tergiversato per mesi - continua l'esponente del Carroccio - nonostante fosse al corrente di tutto, viste le continue sollecitazioni ad intervenire da parte delle famiglie, ma le responsabilità sono ancora più gravi se, come sembra, il problema del (non) riscaldamento delle aule perdura da anni. Per far ritornare il sorriso in quelle classi - conclude Epis - è sufficiente metterci un po' di grinta, prendere le redini della situazione, verificare temperature, impianti, eventuali inadempienze e ripristinare il sistema di riscaldamento. Auspico ora il tempestivo intervento del Comune per risolvere tutto".



Fonte: comunicato stampa gio 10 mar 2016, ore 16.22
L'editore si riserva la possibilitā di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
bresciano
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma come, l'amministrazione comunale ha sistemato gli impianti termici affidando la sistemazione e la gestione all'azienda che ha vinto l'appalto per l'area nord Italia. Non mi dite che le ditte che vengono selezionate dalla centrale d'appalto nazionale consip non sono serie? Non ditemi che un'azienda che gestisce la cosa a 300 km di distanza è così inefficiente da lasciare al freddo i bambini? E non ditemi che il comune non riesce ad intervenire su nulla per risolvere il problema? Se è così, povera Italia
ven 11 mar 2016, ore 20.53
Immagine profilo
Kebab
(UTENTE NON REGISTRATO)
Con il cappotto si e il burqa no ? Soliti razzisti !
ven 11 mar 2016, ore 11.52
Immagine profilo
come no?
(UTENTE NON REGISTRATO)
I genitori Orceani sono corsi dalla Epis e dal Carroccio a segnalare. Certo, come no?
gio 10 mar 2016, ore 16.40
Immagine profilo
Anna
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma quei genitori cosa aspettano a tenere i figli a casa in massa??? Allucinante
gio 10 mar 2016, ore 16.31
Immagine profilo
Jean
(UTENTE NON REGISTRATO)
Terzo mondo. Siamo ridicoli
gio 10 mar 2016, ore 16.29
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
12:00 questore
18 gen - Vai alla news »
A proposito di manifestazioni religiose, non mi sembra che ci sia la stessa inflessibilitā nei confronti di chi ruba nelle parrocchie, deva
11:18 Conte
18 gen - Vai alla news »
fatevi passare da un amico la sentenza e capirete perchč il tutto era prevedibile... Mi spiace dirlo ma č stata una ennesima figuraccia
11:18 Conte
18 gen - Vai alla news »
fatevi passare da un amico la sentenza e capirete perchč il tutto era prevedibile... Mi spiace dirlo ma č stata una ennesima figuraccia
11:18 Conte
18 gen - Vai alla news »
fatevi passare da un amico la sentenza e capirete perchč il tutto era prevedibile... Mi spiace dirlo ma č stata una ennesima figuraccia
11:17 Conte
18 gen - Vai alla news »
fatevi passare da un amico la sentenza e capirete perchč il tutto era prevedibile... Mi spiace dirlo ma č stata una ennesima figuraccia
11:15 @hammurabi
18 gen - Vai alla news »
che dire ricorda un noto film... I SOLITI (questa volta) NOTI... hahahah, dopo la buona scuola gli amici della sinistra hanno scoperto il ce
11:13 @carlo
18 gen - Vai alla news »
Intanto ha salvato i posti di lavoro, a dimenticavo per te sono da coccolare solo gli immigratis
11:11 RODE ehh...
18 gen - Vai alla news »
le chiacchere stanno a zero. Il TAR ha ritenuto il vostro PGT ILLEGITTIMO avete speso soldi per fare una cosa contra legem !!! Bravo Rolfi!
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La pių grande comunitā italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...