Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Venerdì 09 Dicembre 2016 - Ore 12:33


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL CASO
grana

Grana Padano contaminato. Sequestrate 4mila forme tra Garda e Bassa

La Procura di Brescia ha sequestrato 4mila forme di Grana Padano realizzate con latte contaminato e ha iscritto nel registro degli indagati più di trenta persone tra allevatori e produttori di latte di cinque aziende casearie tra Lago di Garda e Bassa bresciana.

All'origine dell'indagine un controllo dei Nas, che hanno rilevato in una forma di grana la presenza di aflatossine, sostanze cancerogene prodotte da funghi presenti nel mais e trasmessi alle mucche attraverso il mangime. Agghiaccianti i livelli raggiunti, tra le 5 e le 160 volte superiori ai limiti di legge.

Secondo l'inchiesta anche chi era incaricato ai controlli non avrebbe segnalato le anomalie, oltre agli allevatori quindi il cerchio delle indagini si è esteso all'Istituto Zooprofilattico della Lombardia e dell'Emilia Romagna, oltre ad altri tre istituti di controllo con sede nel Bresciano e nel Cremonese. Al momento, tuttavia, i vertici di queste realtà non sono indagati.

Ambrosi e Centrale del Latte, invece, hanno denunciato le anomalie riscontrate sul prodotto. Grana Padano, intanto, rassicura i consumatori affermando che i pezzi prodotti con latte contaminato sono stati bloccati in magazzino e non sono quindi arrivati sulle tavole dei clienti.



Fonte: redazione mer 16 mar 2016, ore 16.03
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
APE@ALTERNATORE
(UTENTE NON REGISTRATO)
I brillanti interventi di alternatore a 90 non sono la conseguenza di qualche inquinamento da aflatossina , ma dipendono dal suo misero intelletto e dai paraocchi che limitano le sue vedute alle 2 minchiate che continua a ripetere in ogni intervento
gio 17 mar 2016, ore 20.33
Immagine profilo
ALTERNATIVO90
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quante stupidate mi tocca leggere... È il latte bio di Brescia ahahahaha
gio 17 mar 2016, ore 20.01
Immagine profilo
APE
(UTENTE NON REGISTRATO)
La spiegazione è nella diversa interpretazione dei numeri .... Le spiego , se il mio latte è 53 ppt dì aflatossina non potrei consegnarlo in quantoillimite di 50 è stato superato , se lo stesso latte viene caricato in una cisterna con un valore diciamo a 30 la media della massa sarà automaticamente sotto il limite dei 50 e quindi idoneo alla caseificazione
gio 17 mar 2016, ore 13.00
Immagine profilo
SIMON73
(UTENTE NON REGISTRATO)
Susi APE...e come se lo spiega allora l'accaduto??? Forse non ci sono così tanti controlli? Forse è così facile aggirarli? Forse si guarda SOLO il profitto e NON la salute? Non voglio fare di tutta un erba un fascio ma è veramente disgustoso quello che sta succedendo nel settore alimentare...
gio 17 mar 2016, ore 11.19
Immagine profilo
VEGAPIRLA
(UTENTE NON REGISTRATO)
I vegetariani sono gli unici rimasti a fidarsi degli allevatori e dei produttori. E anche i vegani che si nutrono di verdure ricche di pesticidi, diserbanti, antiparassitari e altri veleni.
gio 17 mar 2016, ore 07.25
Immagine profilo
APE
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non mi stancherò mai di ripetere ( e parlo del mio lavoro) che i controlli che ci sono in Italia sono di gran lunga i più severi e attenti in assoluto ..... E faccio presente che il livello di aflatossine consentito in Italia è 50 ppt all estero è 500 .....
mer 16 mar 2016, ore 21.28
Immagine profilo
SIMON73
(UTENTE NON REGISTRATO)
Allo faccia della qualità... Neppure il nostro made in Italy sappiamo tutelare...!!! Ma che razza di imprenditori abbiamo??? VERGOGNA TEVI e NON LAMENTATEVI SE POI I PRODOTTI CHE PROVENGONO DALL'ESTERO SONO PIU' VENDUTI DEI VOSTRI... FURFANTI CHE NON SIETE ALTRO!!!
mer 16 mar 2016, ore 19.48
Immagine profilo
Ah, se se!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Certo, se lo assicurano loro possiamo crederci. Ciecamente. Comunque, possiamo stare tutti tranquilli, appena il TTIP (chi non sapesse cos'è farebbe molto bene ad informarsi) sarà sottoscritto ed entrerà in vigore, saremo sommersi da una tale quantità di cibo scadente e contaminato dalle peggiori porcherie che questi casi saranno ricordati con nostalgia; certo, a quel punto avvelenarci sarà consentito dalla legge.
mer 16 mar 2016, ore 19.05
Immagine profilo
Manu
(UTENTE NON REGISTRATO)
Chissà quanta m...a mangiamo senza neanche saperlo. Non si salva nessuno ormai, dall'onnivoro al carnivoro, dal vegetariano al vegano
mer 16 mar 2016, ore 16.06
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
12:09 Sandro
09 dic - Vai alla news »
Anche nel movimento 5 stelle c'è bisogno, se non proprio di rifondarlo, almeno di chiarezza e coerenza. In senso generale penso che la Web-d
11:07 beppe
09 dic - Vai alla news »
Finalmente arriveranno i grillini salvatori della patria. Speriamo ci sia solo da ridere.
10:30 CIE?
09 dic - Vai alla news »
Se è stato indicato come centro di identificazione ed espulsione, allora da quel centro non devono proprio uscire per strada e tra la gente
10:24 VITALIZI?
09 dic - Vai alla news »
aDESSO STANNO DICENDO IN tv CHE STANNO TERGIVERSANDO SULLE ELEZIONI PERCHè QUALCHE DEPUTATO SE NON SI ARRIVERà A SETTEMBRE NON MATURERà IL
09:47 @mvb
09 dic - Vai alla news »
LE MERAVIGLIE BERLUSCONLEGHISTE - TERZA PUNTATA: 15) sostanzioso taglio dei fondi alle forze d’ordine (mancava persino la benzina per le vol
09:38 Dove sono i dir
09 dic - Vai alla news »
Capisco tutto, ma la gente che deve lavorare cosa fa? Si deve comprare un auto nuova? O mette una tenda in ufficio?
09:16 Censis 2016
09 dic - Vai alla news »
Migliaia di sottoprecari e sottopagati che sopravvivono con lavoretti saltuari. Il tutto, come si legge nell'ultimo rapporto annuale Censis,
09:09 @@Sandro
09 dic - Vai alla news »
Sabato 10 dicembre il Movimento 5 stelle scende in piazza con tutti i cittadini di Brescia e provincia. “Ribadia mo il NO alla politica di
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...