Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Martedì 06 Dicembre 2016 - Ore 18:51


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IN CITTA'
polizia

In auto nonostante i domiciliari esibisce documenti portoghesi. Arrestato un ivoriano

Durante i controlli effettuati dagli Operatori della Polizia di Stato della Questura e della Polizia Stradale di Brescia e dal Reparto Prevenzione Crimine di Milano lungo la tangenziale “Montelungo”, le forze dell'ordine hanno fermato al posto di blocco un’autovettura guidata da un cittadino con regolare permesso di soggiorno, mentre, al lato passeggero, un altro individuo si presentava come cittadino portoghese, mostrando patente e carta d’identità portoghesi.

Gli operatori, insospettitisi riguardo all’autenticità dei documenti loro forniti, hanno posto qualche domanda in più al passeggero il quale, incalzato, ha iniziato a dare indicazioni poco precise sulla provenienza della patente di guida. A questo punto, gli operatori hanno proceduto ad accompagnare il soggetto negli uffici della Questura per sottoporlo a rilievi fotodattiloscopici allo scopo di identificarlo. Grazie a tale procedura, si evinceva la vera identità del cittadino che, dichiaratosi nativo del Gambia e di nazionalità portoghese, risultava, invece, nativo della Costa d’Avorio.

 

Il soggetto, con numerosi precedenti di Polizia, è risultato anche essere sottoposto agli arresti domiciliari con permesso di allontanarsi dall’abitazione in orari prestabiliti per il tempo strettamente necessario per recarsi alla sua attività lavorativa che, comunque, era terminata molte ore prima del controllo su strada in cui era imbattuto. In sostanza, il cittadino fermato dagli agenti era stato trovato in flagranza di reato di evasione dagli arresti domiciliari oltre che in possesso di documenti presumibilmente falsi, avendo lui fornito false generalità.

Dopo l’identificazione, gli agenti hanno proseguito alla perquisizione personale del soggetto e, con loro sorpresa, hanno trovato, da lui custodito, un telecomando TV. Data la particolarità della detenzione di questo oggetto fuori casa e lontano da una TV, i poliziotti hanno esaminato meglio l’oggetto. Questo nascondeva sei involucri di cellophane termosaldati, contenenti sostanza stupefacente tipo cocaina del peso complessivo lordo di grammi 3,51. Inoltre, in possesso dell’individuo veniva rinvenuta la somma di euro 230.

Convocato questa mattina per la Direttissima, nei confronti di K.K., il magistrato ha disposto il mantenimento della già vigente misura cautelare degli arresti domiciliari.



Fonte: comunicato stampa ven 01 apr 2016, ore 13.41
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
Schifato
(UTENTE NON REGISTRATO)
È come se gli avesse dato il permesso di continuare le sue malefatte !!! Che schifo !!!
sab 02 apr 2016, ore 12.41
Immagine profilo
bah?!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bravo e attento il magistrato. Interessante sopratutto la legge italiana! Che schifo!
ven 01 apr 2016, ore 22.54
Immagine profilo
ivoriano
(UTENTE NON REGISTRATO)
Portarlo direttamente in galera era troppo? Altro che intolleranza, continuiamo a dare segnali di debolezza nei confronti dei delinquenti stranieri.
ven 01 apr 2016, ore 16.18
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
18:36 Little Italy
06 dic - Vai alla news »
Solo 100 kg di hashish ? Poca..roba. Si può fare meglio, siamo in Italia e si parte con una custodia cautelare in carcere. Dopo, con calma,
18:21 @@narciso
06 dic - Vai alla news »
Beh, nel business Belli è il pilota automatico. Poi c'è il primo pilota, il secondo pilota, il tecnico di bordo, le hostess, gli steward, la
18:15 Primo Aviere
06 dic - Vai alla news »
E pensare che per alemno cinquant'anni, sino al 2011, quella era una base militare dove sono transitati, abitandoci, migliaia di soldati, so
18:12 mvb
06 dic - Vai alla news »
Caro signore: spiace doverLe rammentare come funzione l'economia di mercato, ma adesso provvedo. Il centrodestra lascia nel 2006 ed in quel
18:03 Musicisti
06 dic - Vai alla news »
Tutto normale: la cinese suona il flauto e l'italiano la tromba...
17:54 occhio a questi
06 dic - Vai alla news »
Il pericolo più grande corso dalla Repubblica in caso di una malaugurata vittoria del SI è stato sventato, ma abbiamo i precedenti dei refer
16:49 6,5
06 dic - Vai alla news »
sei milioni di euro evasi equivalgono a 6,5 euro a testa per ogni cittadino della provincia di Brescia, compresi i bambini.
16:27 @narciso
06 dic - Vai alla news »
perfetto intervento. Il non inquadrato Sandro è a sua insaputa già chiuso nella scatola... E lo hanno preso all'amo solo facendogli balenare
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...