Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Venerdì 09 Dicembre 2016 - Ore 16:25


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
A SCUOLA
tubercolosi

Dopo lo Sraffa scabbia anche all'Abba, e all'Arnaldo spunta la tubercolosi

Dopo il caso scabbia all'istituto Sraffa, con cinque studenti infettati e lezioni disertate, continuano ad arrivare brutte notizie dalle scuole bresciane.
Un ragazzo del liceo classico Arnaldo, infatti, ha contratto la tubercolosi, mentre all'istituto tecnico Abba è stato riscontrato un nuovo caso di scabbia.

L'Agenzia di tutela della salute fa sapere che la situazione è sotto controllo, con i protocolli di bonifica ambientale messi in atto, con studenti e personale scolastico informato su ogni misura preventiva da mettere in atto e distribuito materiale per le famiglie.



Fonte: redazione ven 08 apr 2016, ore 10.48
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
@MARIALUISA
(UTENTE NON REGISTRATO)
I soldi non ci sono oggi, ma c'erano ieri: un miliardo di euro solo per il Metrobus, cioè quel trenino che viaggia semivuoto da nord a sud della città per servire la stessa utenza che prima utilzzava gli autobus.
lun 11 apr 2016, ore 09.30
Immagine profilo
MARIALUISA
(UTENTE NON REGISTRATO)
continuiamo a subire tagli dalle pubbliche amministrazionei:non singole scuole, ma comune e provincia, non ci son soldi per fare nemmeno le più semplici manutenzioni.
lun 11 apr 2016, ore 07.02
Immagine profilo
@Strano
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vero, anche perchè oggi i ragazzi sono abbandonati a loro stessi con telefonini e tablet, mentre i genitori, ancora più bambini di loro, se ne fregano e pensano a divertirsi e alla loro vita di happyhour. Ciao sacrifici e ciao famiglia e i risultati arrivano non solo a livello di rendimento scolastico (pressochè nullo) ma anche di igiene fisica e mentale.
sab 09 apr 2016, ore 11.13
COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perché conteneva una o più delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgarità 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
sab 09 apr 2016, ore 09.05
Immagine profilo
VACCINO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Finchè le malattie si curano, pazienza ma c'è un'altra malattia preoccupante perchè si puo' anche morire che si sta espandendo, la meningite. Perchè lo Stato non vaccina obbligatoriamente anche per questa malattia?. Per la tubercolosi c'è o non c'è il vaccino?
sab 09 apr 2016, ore 08.37
Immagine profilo
@carina baur
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma chi sei? Mi sembri una giargianes amica dei komunisti e terroristi. Tanto ci sono i coccolataimmigrati che ti capiscono come quel puzzone con la scabbia che ha postato prima, un malato mentale.
ven 08 apr 2016, ore 23.41
COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perché conteneva una o più delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgarità 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
ven 08 apr 2016, ore 21.30
Immagine profilo
sta carina b
(UTENTE NON REGISTRATO)
si propaga più della scabbia. Chi zzz è? Che zzz vuole? Non si capisce un zzz!
ven 08 apr 2016, ore 19.01
Immagine profilo
@caprone
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se i casi di tubercolosi sono in continuo calo in Italia, nonostante l'immigrazione degli ultimi 20 anni, secondo te cosa vuol dire? Gli immigrati non sono un pericolo per la salute pubblica, questo lo dicono gli esperti, gli epidemiologhi, i medici. Consultati con il tuo veterinario.....CAPR ONE
ven 08 apr 2016, ore 15.14
Immagine profilo
@@europeo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Caprone, dai dell'ignorante agli altri perché hai la testa piena di segatura. da Wikipedia: Si ritiene che un terzo della popolazione mondiale sia stata infettata con M. tuberculosis, e nuove infezioni avvengono ad un ritmo di circa una al secondo. Nel 2007 vi erano circa 13,7 milioni di casi cronici attivi e nel 2010 8,8 milioni di nuovi casi e 1,45 milioni di decessi, soprattutto nei paesi in via di sviluppo. Il numero assoluto di casi di tubercolosi è in calo dal 2006 e di nuovi casi dal 2002. Inoltre, le popolazioni dei paesi in via di sviluppo contraggono la tubercolosi più facilmente, poiché hanno spesso un sistema immunitario più compromesso a causa degli alti tassi di AIDS. La distribuzione della tubercolosi non è uniforme in tutto il mondo, circa l'80% della popolazione residente in molti paesi asiatici e africani risultano positivi nei test alla tubercolina, mentre solo il 5-10% della popolazione degli Stati Uniti è affetta. Adesso puoi andare a farti curare il cervello e la scabbia che hai, stai lontano dagli altri.
ven 08 apr 2016, ore 14.23
Immagine profilo
@europeo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sei ignorante come una capra. La TBC c'é sempre stata in Europa con tassi che sono in continuo e progressivo calo. Idem per la scabbia. CAPRA ! Che malattie hanno le capre?
ven 08 apr 2016, ore 13.10
Immagine profilo
arnaldo
(UTENTE NON REGISTRATO)
La tubercolosi l'hanno scoperta all'Arnaldo, la scuola che ha in minor numero di stranieri poveri. Per contro pare che si stia diffondendo il razzistococco, colpisce la testa e fa stagionare. Abbiamo qualche esempio nel commenti qui sotto.
ven 08 apr 2016, ore 13.08
Immagine profilo
EUROPEO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tutti questi immigrati clandestini portano le malattie che l'Europa aveva debellato secoli fa. Gli africani dovrebbero lavarsi e disinfestarsi prima di entrare in Italia, e se irregolari andrebbero spediti a casa loro sul primo tronco di legno che galleggia in mare.
ven 08 apr 2016, ore 13.01
Immagine profilo
AFRICANO
(UTENTE NON REGISTRATO)
E poi dicono di noi con l'ebola.. Imparare a lavarsi di più no eh ?
ven 08 apr 2016, ore 11.55
Immagine profilo
@e allora
(UTENTE NON REGISTRATO)
la tubercolosi era sparita e la scabbia a Brescia non era mai esistita, e non sono proprio la stessa cosa dei pidocchi. Non credo che se tuo figlio o tu ti prendessi la tubercolosi saresti così sereno..... O forse non sai cosa è la tubercolosi e nemmeno la scabbia.
ven 08 apr 2016, ore 11.31
Immagine profilo
e allora?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Dov'é la notizia? Sono malattie sempre esistite, in continuo calo, senza alcun pericolo reale. Allarmismo inutile. É come mettere in prima pagina i casi di pediculosi.
ven 08 apr 2016, ore 11.14
Immagine profilo
Mina
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sarà pure tutto sotto controllo, ma il fatto che tornino a diffondersi certe malattie qualche preoccupazione ce la deve dare
ven 08 apr 2016, ore 10.52
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
15:24 Pharmd749
09 dic - Vai alla news »
Hello!
15:21 @Bresciano
09 dic - Vai alla news »
Sono d'accordo: idea pessima, volgare, fuori contesto, rattristante, di cattivo gusto. E poi il trenino ce l'avevamo già e gira semivuoto da
15:14 @@@Sandro
09 dic - Vai alla news »
Belli, legga e ascolti bene questa: ieri Mattarella ha ricevuto il Gruppo parlamentare "Civici e Innovatori", che dal nome potrebbe essere..
15:02 Bresciano
09 dic - Vai alla news »
CHE STR*****TA! Veder e quel coso in giro per il centro, mi rattrista perchè da l'idea di una città provincialotta!
15:00 @5 STELLE
09 dic - Vai alla news »
Se avesse sentito la conferenza stampa dei rappresentanti pentastellati la notte del 4 dicembre da Montecitorio, avrebbe sentito con le sue
13:52 @1030
09 dic - Vai alla news »
Guarda che non sono mica criminali, sono persone che cercano una speranza. E' molto più pericoloso chi, come te, sparge paure ed odio, cont
13:46 a 12.51
09 dic - Vai alla news »
Fino al 1995 tutti avevano il retributivo. Di sbagliato e in dubbio di costituzionalità è che con legge 335/1995 hanno inserito il contribut
12:51 @5 stelle
09 dic - Vai alla news »
Meno male che ai genitori hanno lasciato una parte di retributivo. Cosi almeno riescono ancora ad aiutare i propri figli disoccupati. Altrim
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...