Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitÓ illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



04 Dicembre 2016 - Ore 02:55


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
REGIONE
cappellini

L'assessore Cappellini replica agli intellettuali siciliani: La Lombardia merita autonomia e risorse

"Chi è speciale per davvero?". Lo chiede  provocatoriamente l'assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini, in un lungo e dettagliato post pubblicato questa mattina sul suo profilo Facebook, in cui, dopo aver fatto nei giorni scorsi un bilancio di tre anni di mandato regionale, mette a confronto i primati della Lombardia, anche nella gestione dei soldi pubblici, con la realtà siciliana emersa dalle recenti cronache.

APPELLO INTELLETTUALI SICILIANI - Una presa di posizione, quella dell'assessore, decisa dopo aver letto "l'accorato appello - spiega nel post - di illustri intellettuali siciliani, capeggiati da Pietrangelo Buttafuoco e da Andrea Camilleri, che denunciano al Ministro della Cultura Franceschini lo stato di degrado e di disagio in cui versa la loro bellissima isola. Un grido di dolore per l'amata terra natia, quello dei Buttafuoco e dei Camilleri, che segue peraltro il legittimo sfogo di qualche tempo fa del cantautore Roberto Vecchioni". "Un orgoglio - si legge ancora - che invece pare essersi trasformato in vergogna dovuta all'incuria, agli sprechi e alle inefficienze".

RIAPRONO I TEATRI - Una situazione completamente diversa in Lombardia dove, ricorda l'assessore, "nuovi teatri riaprono i battenti dopo anni e anni di chiusura: il Teatro Sociale di Sondrio prima e il Teatro di Legnano poi, rappresentano due perle che sono tornate ad arricchire un sistema di spettacolo dal vivo che molte Regioni, è un fatto notorio, ci invidiano". "Altri Teatri e Festival - ricorda ancora - stanno portando la propria esperienza positiva, in termini di produzione e di innovazione, in altri Paesi europei ed extraeuropei, come dimostra ad esempio l'esperienza in Oman del Teatro Sociale di Como. Oppure realtà che fanno circuitare le proprie produzioni di successo dalla provincia lombarda in diverse Regioni italiane (come il Centro Teatrale Bresciano, tanto per fare un altro esempio). Non sono solo le eccellenze della Scala e del Piccolo Teatro, quindi, ad essere protagoniste sulla scena internazionale".

NOSTRO TESSUTO CULTURALE VIVE PERIODO DI PARTICOLARE VIGORE - L'assessore Cappellini sempre nel suo post ha poi ricordato che il tessuto culturale lombardo, "nonostante le difficoltà dovute alla situazione economica e ai contraccolpi del riassetto costituzionale imposto da Roma, sta vivendo un periodo di particolare vigore". "Uno scatto di vitalità - dice - che si palesa non solo nell'entusiasmo e nell'intraprendenza dei territori, ma in quei risultati concreti per i quali, da assessore regionale, non posso che dirmi orgogliosa".

CHI MERITA L'AUTONOMIA? CHI SA COME USARLA O CHI LA BUTTA?- Dopo i molti esempi riportati dall'assessore, il post prosegue tornando alla domanda iniziale: "Chi merita l'autonomia? Una regione, come la Sicilia, che lascia morire teatri, musei e librerie, che non custodisce come dovrebbe le preziose vestigia del proprio territorio, oppure una regione come la Lombardia, che con le sempre meno risorse economiche a disposizione (e spendendo bene quelle europee) fa volare la propria cultura, grazie a un sistema virtuoso di integrazione tra il pubblico e il privato e tra le istituzioni e gli operatori del territorio?" "È speciale - si chiede ancora l'assessore - una Regione che nei giorni di Pasqua si ritrova con i musei chiusi e al centro di scandali recenti come quello, ben noto alle cronache, del Satiro danzante di Mazara del Vallo, dov'è accudito da 25 addetti regionali che non riescono a tenere aperto il Museo, tanto da spingere il sindaco, come si è letto in diversi articoli di stampa, a chiedere alla Regione di cederne la gestione? Oppure è speciale una Regione come la Lombardia che resta un modello culturale forte di tanti primati? A partire dallo spettacolo dal vivo (basta leggere i dati dell'AGIS in termini di quantità e qualità degli spettacoli proposti e dei numeri raggiunti al botteghino).

Il circuito lirico lombardo, dallo scorso anno ribattezzato OperaLombardia, è un unicum nel panorama nazionale, cui si aggiungono i 14 circuiti teatrali e la 'borsa del teatro', altro unicum, che permette anche alle giovani compagnie di farsi conoscere su scala nazionale".

IN LOMBARDIA VOGLIAMO LE RISORSE CHE CI SPETTANO - "Immaginiamo - prosegue l'assessore - cosa potrebbe fare e cosa potrebbe diventare la Lombardia se solo potesse disporre di risorse in più, quelle che le spettano di diritto, visto il residuo fiscale di oltre 50 miliardi di euro all'anno nei confronti dello Stato centrale". "E invece - chiosa l'assessore Cappellini - l'autonomia speciale ce l'ha la Sicilia dove, a meno che gli intellettuali firmatari dell'appello al ministro Franceschini abbiano preso tutti un forte colpo di sole, vi sono luoghi della cultura che chiudono e un patrimonio straordinario che va alla malora". Il post dell'assessore si conclude con un giudizio molto severo sulle riforme costituzionali del Governo Renzi, neocentraliste e dannose per i territori virtuosi, con una considerazione finale relativa alla necessità sempre più forte del referendum per l'autonomia della Lombardia.



Fonte: redazione ven 08 apr 2016, ore 12.52
L'editore si riserva la possibilitÓ di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
Luca
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mi risulta che il referendum sull'autonomia si farÓ. Vedremo il risultato e lo stato dovrÓ adeguarsi al volere del popolo se siamo in democrazia
ven 08 apr 2016, ore 12.55
Immagine profilo
Braveheart
(UTENTE NON REGISTRATO)
Con il residuo fiscale che ci spetta risolveremmo ogni problema. Autonomiaaa!
ven 08 apr 2016, ore 12.54
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
01:14 @quasimodo
04 dic - Vai alla news »
Vicesindaco perfetta. L'ordine degli ingegneri si fa vivo solo quando ci sono questioni particolari. Ma di che state parlando. Un conve
01:00 SI SI SI
04 dic - Vai alla news »
SI SI SI SI SI SI SI
00:14 @@Bianche
04 dic - Vai alla news »
Esatto, vince sempre...big bamboo !
00:12 Trio BBR
04 dic - Vai alla news »
Non si esprimono i tre tenores, anzi un tenore e due soprano: tutti stonati, molto stonati rispetto alla realtÓ. ed ai fatti.
00:10 Stellante
04 dic - Vai alla news »
Una forte realtÓ civica partendo dell'elenco fatto da Belli ? Anche le pietre della Loggia sanno che si tratta solo di "liste civetta" fatte
21:33 Sandro
03 dic - Vai alla news »
Nel panorama politico bresciano abbiamo gruppi e/o partiti che si richiamano, almeno nel nome, al civismo : Scelta civica - Rete civica - No
21:04 GENI SINISTRI
03 dic - Vai alla news »
Se l'iniziativa Ŕ controproducente per i sostenitori del NO.....
20:21 @Bianche
03 dic - Vai alla news »
Secondo me facendo riferimento alle tue convinzioni, al tuo spessore intellettuale e all'ortografia, domani voterai si
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La pi¨ grande comunitÓ italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...