Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitÓ illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Sabato 21 Gennaio 2017 - Ore 16:26


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
BOTTA E RISPOSTA
ugl colella

Umberto Colella (Ugl): La Fiom sapeva del nostro volantinaggio. Azione ridicola e provocatoria

Secca smentita da parte del Segretario Provinciale Ugl Metalmeccanici Brescia Umberto Colella in merito a quanto dichiarato dalla Fiom sui fatti accaduti nei pressi dell'entrata operai dello stabilimento Iveco in Via Fiume. Riportiamo di seguito il comunicato stampa.

"Riportiamo i fatti come realmente accaduti: L'UGL in giornata di ieri svolgeva un volantinaggio informativo ampiamente preannunciato ai dipendenti Iveco nonché ai media. Durante il volantinaggio in via Fiume, i rappresentanti Fiom (il segretario Francesco Bertoli conginutamente a qualche delegato, tra cui Antonio Ghirardi), hanno deciso di allestire un banchetto per la raccolta delle firme per la proposta di legge di inziativa popolare e per i tre quesiti referendari a sostegno della carta dei diritti.

Inizialmente si è verificata una discussione in merito ad una bacheca pubblica esterna all'azienda , posta sulla strada e quindi di pubblico dominio, non esclusiva della fiom come dichiarato, subito conclusa in merito al fatto che un simpatizzante, non iscritto, all'organizzazione sindacale Ugl o ad altri sindacati o movimenti politici,  ha affisso una bandiera azzurra, senza alcun logo Ugl.

Il Segretario Fiom F. Bertoli, con modi non propriamente consoni, con toni minacciosi e con un fare poco educato, ha intimato al simpatizzante Ugl di togliere immediatamente la bandiera, in caso contrario "glielo avrebbe spiegato bene in seguito", il tutto alla presenza non solo mia, ma anche di tutti coloro che si erano fermati alla nostra postazione.

In qualità di segretario provinciale Ugl Metalmeccanici ho chiesto all'attivista - onde evitare polemiche inutili e poco costruttive - di rimuovere la bandiera e così è stato fatto. Al termine del volantinaggio mentre stavamo rimuovendo il nostro materiale, la discussione fra le due persone è  ripresa ed è nata una leggera collutazione, semplicemente si sono strattonati. Tutti i presenti sono intervenuti per dividere i due litiganti, tra questi anche il Ghirardi, i cui precedenti problemi di lussazione della spalla sono fatto noto, in un movimento brusco ha subito la fuoriscita della spalla e per questo motivo si è convenuto di far intervenire un'auto medica ed una pattuglia dei carabinieri, i quali avendo accertate le generalità delle due persone, hanno invitato tutti i presenti alla calma e a recarsi ognuno alle proprie dimore.

La Ugl tiene comunque a precisare che il simpatizzante non è un Iscritto Ugl e per questo non ha ricevuto nessun compenso per volantinare, al contrario di quanto dichiarato dalla Fiom con il solo fine di screditare l'Organizzazione Sindacale Ugl. Teniamo inoltre a precisare che tra le persone definite esterne all'Azienda vi era il Segretario Provinciale Ugl Metalmeccanici di Brescia Umberto Colella insieme alla sua segreteria, composta da Domenico Pisano e Giacomo Russo.

La compresenza dei rappresentanti Fiom rasenta il ridicolo ed è volutamente provocatoria in particolare in quanto pur sapendo del volantinaggio UGL (iniziato già alle 13:30 sempre in Via Fiume),  la Fiom ha  comunque scelto di allestire i propri banchetti nella medesima giornata".



Fonte: comunicato stampa dom 17 apr 2016, ore 12.34
L'editore si riserva la possibilitÓ di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
Candido
(UTENTE NON REGISTRATO)
La violenza dell effetto coella adesso la sappiamo.Fa volantinaggio con gli amici del suo giro con precedenti penali. Senza parole
lun 02 mag 2016, ore 14.29
Immagine profilo
scweik
(UTENTE NON REGISTRATO)
a me risulta che la bacheca all'esterno dell'Iveco sia della Fiom, poi per quanto riguarda i banchetti per la raccolta delle firme, non credo che sia stato improvvisato, in quanto bisogna chiedere il permesso di occupazione dei suolo pubblico qualche giorno prima. Per questo motivo credo che il sig. Colella racconti delle balle
lun 18 apr 2016, ore 15.54
Immagine profilo
Preistoria
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il 68 Ŕ finito, la Fiom dovrebbe capire questo, siamo nel 2016!!!
dom 17 apr 2016, ore 12.43
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
15:28 stradivarius
21 gen - Vai alla news »
La squadra di governo Ŕ, purtroppo, figlia di una coalizione politica che ti ha consentito l'elezione. Quindi, Ŕ figlia di trattative, di ti
14:32 BUGIE?
21 gen - Vai alla news »
Quante bugie ci raccontano. In TV hanno detto che il reato di clandestinitÓ impone che il clandestino debba rimanere in Italia fino a senten
14:25 considerazionel
21 gen - Vai alla news »
Ma chi gli sta intorno, chi li nomina? Il sindaco. Quindi vedi che tutto torna. Se il capo e' incapace si attorniera' e scegliera' altri inc
14:01 ???
21 gen - Vai alla news »
L'ignoranza Ŕ giustficata nei cittadini ma non nei politici strapagati o il Governo che vuole eliminare le nostre difese con l'eliminazione
13:50 @killer
21 gen - Vai alla news »
Bisognerebbe far pulizia di chi scrive queste bestialita`.
13:47 @Inc...
21 gen - Vai alla news »
Tu sei l'ennesima dimostrazione che l'Italia e` una repubblica fondata sull'ignoranza.
13:24 inc...
21 gen - Vai alla news »
a quanto pare anche chi scappa dalla guerra nn Ŕ un santo,percio tutti fuori dai cog...i mi sta bene salvare donne e bambini ma x questi ai
13:18 killer
21 gen - Vai alla news »
perchŔ non usiamo i metodi filippini con ste pezzi di m...a nel giro di un mese vedi che pulizia!!!!!!!
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La pi¨ grande comunitÓ italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...