Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 18 Gennaio 2017 - Ore 06:53


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
DAL BROLETTO
Mottinelli

Mottinelli in visita all'ospedale di Esine: la Valle può chiedere l'autonomia sanitaria

Il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, ha fatto visita all’Ospedale di Esine, in Valle Camonica. Ad accoglierlo, tra gli altri, il Direttore dell’ ASST Raffaello Stradoni e Maria Beatrice Stasi, Direttore generale dell’Ats della Montagna. Presenti Giambettino Polonioli, Presidente della Conferenza dei sindaci dell’ATS Camuna, e Giacomo Lanzini, Presidente dell’Azienda Territoriale Servizi alla Persona.

Nel corso dell’incontro sono stati affrontati diversi temi: la difficoltà e l’impegno dei dirigenti per adeguare la realtà dei presidi territoriali alle esigenze delle riforma, l’impegno e la fatica per garantire l’assistenza al territorio.

“Abbiamo affrontato il tema del Corso in Infermieristica di Esine, da oltre quarant’anni un fiore all’occhiello per la Valle – ha sottolineato il Presidente Mottinelli - che va assolutamente salvaguardato e ripristinato nella sua autonomia. Le lezioni in chiave “teledidattica”, con il Professore che da Brescia insegna agli studenti in Valle, non valorizza certamente la formazione che ha visto in questi ultimi decenni la sezione di Esine elemento qualificante sia dal punto di vista formativo sia da quello sanitario”.

Il Presidente Mottinelli ha apprezzato il grande impegno dei dirigenti, dei medici e del personale infermieristico per garantire la trasformazione dall’unica ASL regionale con al proprio interno gli ospedali, a un’ASST e alla difficile scelta di un’ ATS Sperimentale della Montagna, “scelta legislativa che non mi convince”.

“In questo contesto è fondamentale la medicina sul territorio – ha proseguito il Presidente Mottinelli - nei presidi territoriali di Cedegolo, Breno, Darfo e Pisogne, con i medici di base e ambulatori come punto di riferimento per le zone di montagna, che permettano di non perdere questo patrimonio di professionalità e competenze che aveva fatto della Valle Camonica un’eccellenza lombarda e un modello di integrazione di medicina tra ospedale e territorio”.

Il Presidente ha ricordato che la Valle Camonica, per peculiarità e conformazione geografica, può certamente chiedere l’autonomia sanitaria che già aveva guadagnato dal 1998, sempre collegata però all’eccellenza sanitaria bresciana, magari come ASST direttamente dipendente dall'Assessorato alla Sanità di Regione Lombardia.

“I confini delle attuali Province – ha concluso il Presidente – seguono un’unità territoriale, storica e culturale, la cui efficacia ed efficienza, va ben oltre l’ipotesi di una riforma che vede la Valle Camonica unirsi alla Valtellina. Ho avuto l'onore di guidare il territorio nel 1998 per l'ottenimento, contro ogni previsione, dell'autonomia sanitaria camuna, con l.r 15/98: quest’eccellenza ora va salvaguardata”.

Un forte legame dunque con Brescia, senza il quale si rischia di pregiudicare l'organizzazione della salute e dei servizi sociali in Valle, pur riconoscendo la sanità di montagna, ma non senza risorse.

Nel corso dell’incontro, richiesto dal Presidente Mottinelli, si è preso atto, positivamente, della volontà di dare vita a un tavolo di lavoro, con Enti locali e Sociali, per tenere monitorata l’evoluzione dell’Ats, tra criticità e sviluppi.

 



Fonte: Comunicato stampa gio 21 apr 2016, ore 10.56
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
camuno
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non credo che il presidente della provincia,come dobbiamo fare tutti noi mortali semplici cittadini,abbia dovuto lasciare l'auto nel parcheggio fuori l'ospedale di Esine..l'avesse fatto avrebbe notato una situazione di sporcizia che il sottoscritto,avendo dovuto frequentare,purtropp o, anche altri ospedali,difficilmen te ha trovato altrove,nemmeno direi,nei tanto vituperato sud...la prossima volta veda di buttarci un'occhiata e magari,provveda..men o conferenze stampa e più ramazze in azione.
sab 23 apr 2016, ore 11.00
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
06:33 Jamessninc
18 gen - Vai alla news »
Пре ;длk 2;га 77;м пол ;ноl 9;ть 02;
06:10 MENO MALE
18 gen - Vai alla news »
Meno male. L'Ordine dei giornalisti semmai dovrebbe guardare nella direzione di chi giustifica l'invasione di clandestini e di chi dimentica
03:18 radko mladic
18 gen - Vai alla news »
Gia' proprio come Bruxelles...miopi ipocriti responsabili della disfatta etnica di un popolo debole e privo di identita', come gli italiani
02:16 Credit Solution
18 gen - Vai alla news »
Ciao! Hai bisogno di sostegno finanziario? Seguire il denaro e si ottiene tutti i tipi di credito subito! € 1.000 a € 10.000.000,00
00:45 Baffone
18 gen - Vai alla news »
'Sto pubblicista(?) voleva zittire un giornalista? E poi dicono che uno va a Predappio...
00:13 Incredibile !
18 gen - Vai alla news »
Incredibile Fabius ! I dilettanti allo sbaraglo furono dal 2008 al 2013 il duo Parolfi (Paroli e Rolfi) e la loro Giunta di "giovani di stud
21:54 Gino
17 gen - Vai alla news »
Per fortuna che ci sono persone serie che sanno cosa devono fare.Questo candidato avrebbe portato alla sconfitta certa come il precedente Ca
21:25 considerazione
17 gen - Vai alla news »
Vero. Infatti sia la chiesa che i musulmani combattono la modernità, il laicismo, il diritto di scegliere consapevolmente e non costretti da
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...