Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



04 Dicembre 2016 - Ore 19:21


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
25 APRILE
25 aprile

Del Bono: "Resistenza pagina memorabile". A Salò scritta R.S.I. sul monumento

È stata piazza Loggia a fare da sfondo alle celebrazioni per il settantunesimo anniversario della Liberazione. "Il 25 Aprile - ha commentato il sindaco Del Bono - ci obbliga a fare un bilancio che riguarda ciascuno di noi, a chiederci se siamo all'altezza di quegli uomini cha hanno dato la vita per il loro Paese e per un ideale grande. Abbiamo lo stesso rigore morale? Se saliamo sulle spalle di quei giganti possiamo guardare lontano. La Resistenza è la pagina più bella della nostra storia, scritta nel senso del dovere verso le istituzioni. A noi, oggi, il compito e l'eredità di rendere il Paese migliore".

Come da "tradizione" non sono mancati episodi di contrarietà ad una giornata che, ancora oggi, è motivo di discussioni e discordie. A Salò nella notte tra domenica e lunedì il Monumento ai Resistenti è stato sfregiato con la scritta R.S.I.



Fonte: redazione mar 26 apr 2016, ore 15.34
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
@Ettore
(UTENTE NON REGISTRATO)
Certo, e cosa ci trovi di strano? la Germania è unita, non per questo giustifica il nazismo. È così difficile da capire?
ven 06 mag 2016, ore 00.58
Immagine profilo
A certa
(UTENTE NON REGISTRATO)
A certa gente che prova nostalgia del ventennio e ha il coraggio di paragonare l'Italia odierna a quella di allora, servirebbero delle spesa e manganellate, olio di ricino e passeggiate nella gelata steppa russa... Lo meritano
mer 27 apr 2016, ore 11.46
Immagine profilo
Celso Vassalini
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nel momento in cui si compie questo rito di celebrazione, che è comprensibile perché in Italia, ma anche allora nasce dalla liberazione, nel momento in cui si compie c’è qualcuno da una parte che vuole spostare i tempi, tutto il ventennio berlusconiano e leghista c’è stato dentro la destra qualcuno che ci spiegava che no, che si trattava di due parti buone dell’Italia, che avevano una visione diversa della storia ma entrambi volevano fare il bene del proprio Paese. E naturalmente un anti-fascista non poteva che opporsi a questa lezione perché una delle due parti rappresentava il peggior male e non soltanto politico ma anche culturale che abbia colpito l’Europa negli ultimi secoli. Poi improvvisamente compare da una presunta sinistra, certo totalmente priva di orientamento e di radici, compare una sinistra che ci vuole dire che dobbiamo nel giorno della resistenza “la resistenza italiana va dedicata alla resistenza Palestinese”. Che vuol dire a tutti i popoli che combattono per la propria libertà. Benissimo io per esempio la dedicherei al Tibet e ai monaci tibetani che si immolano per non vedere il loro Paese letteralmente depredato e occupato dalla Cina. Lo dedicherei a tutte le minoranze malesi che vengono ricacciate nella giungla e costrette a vivere nella giungla perché la maggioranza malese non vuole saperne di condividere le proprie risorse con le minoranze. Le condividerei come molti di noi abbiamo in tanti imparato dal Partito Radicale, o la vastissima minoranza islamica cinese che viene oppressa perseguitata sistematicamente in Cina. C’è una lista dell’orrore, un elenco dei primi 50 Paesi al mondo dove i cristiani vengono oppressi, uccisi, cacciati. Allora se si fa un discorso del celebrare la Resistenza vuole dire celebrare tutte le resistenze potrebbe avere logicamente avere un senso. No, questi mi vengono con le bandiere di un gruppo che al quel tempo era nazista. Quindi il disorientamento è così forte che richiede un’opposizione e una protesta. Perché se si cambia un pezzo della storia, si cambiano tutti gli altri tempi. Allora se non era vero che le persone da salvare erano tutte coloro che venivano perseguitati dai politici agli ebrei e, quindi le persecuzioni politiche, le persecuzioni raziali. Se non è vero che il dramma tremendo che ha vissuto l’Europa è stata la dittatura feroce sanguinosa del fascismo e del nazismo. Se non è vero, di quella dittatura feroce sanguinosa facevano parte gli alleati arabi e tutti erano schierati dalla parte del nazismo, allora non sono vere tutte le cose precedono la resistenza e non sono vere tutte le cose che seguono la Resistenza. Cioè la conseguenza fondamentale che è resistenza e libertà, resistenza e democrazia, resistenza e liberazione… Cels o Vassalini
mer 27 apr 2016, ore 10.27
Immagine profilo
bah?!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Caro Emilio...se i nostri Avi che han dato la loro vita per liberare il loro Paese nella speranza di lasciarci qualcosa di Buono, credendo nei loro ideali fini alla fine, vedessero con i loro occhi, la realtà dei nostri giorni, il degrado, l'umiliazione e il poco Amore nei riguardi del Paese da parte di chi lo Vive...probabilmente si girerebbero nella tomba!
mar 26 apr 2016, ore 23.15
Immagine profilo
Elliot
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io so solo che se penso a quello che hanno passato i nostri nonni posso ritenermi fortunato e provo gratitudine per chi ci ha liberato
mar 26 apr 2016, ore 17.34
Immagine profilo
ahahahah
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che poi sono gli stessi che dicono "Via le basi Nato", "Americani boia" ecc. ecc.
mar 26 apr 2016, ore 17.33
Immagine profilo
Magazzino74
(UTENTE NON REGISTRATO)
Certo che festeggiare la sconfitta di una guerra e l'occupazione da parte del "liberatore" è proprio da furbi!
mar 26 apr 2016, ore 16.02
Immagine profilo
Ettore
(UTENTE NON REGISTRATO)
Purtroppo sarà sempre la festa di qualcuno e non di qualcun altro. L'Italia non è mai stata unita su nulla e mai lo sarà
mar 26 apr 2016, ore 15.37
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
18:51 ILVA
04 dic - Vai alla news »
ILVO DEGRADO Porsél e Adolfo votano SI
18:43 CASE
04 dic - Vai alla news »
E' pr caso il Sindaco di Parma 5 Stelle che non pubblica e non fa trapelare i nomi di chi riceve le case popolari, cosi' si scoprirebbe subi
18:33 ORIO
04 dic - Vai alla news »
A 17.31 - Fai finta di non sapere che non ai tempi di Gheddafi, ma oggi, nei tre anni non ancora compiuti di governo Renzi, è in corso la ve
18:16 Adolfo
04 dic - Vai alla news »
“Tutto ciò che è grande in questo mondo è frutto di un solo vincitore. I successi riportati da coalizioni portano già in sé il germe di futu
18:05 A noi !
04 dic - Vai alla news »
Venivano dalla vicina...Repubblica di Salò.
17:31 @ORIO
04 dic - Vai alla news »
Smettiamola di raccontare balle: Berlusconi cadde perche` il suo governo non aveva piu` la maggioranza. Quindi nessun colpo di Stato. E meno
16:59 Porsél
04 dic - Vai alla news »
Me vote al porsél
16:52 @orio
04 dic - Vai alla news »
Ma la conosci la geografia?
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...