Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Martedì 06 Dicembre 2016 - Ore 03:55


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
ECONOMIA
Valsabbina

Valsabbina, ok al bilancio. Ma è polemica sul valore delle azioni

Si è tenuta sabato, al PalaFiera di Brescia, l’assemblea dei soci della Banca Valsabbina che, dopo l’approvazione di alcune modifiche dello statuto ha proceduto all’approvazione del bilancio 2015.

I circa 1.600 soci presenti (a fronte di 40 mila soci) hanno approvato senza particolari rilievi il risultato 2015 che presenta un utile netto di 8 milioni (erano 14 nel 2014) a fronte di un margine di intermediazione di 120 milioni (erano 153 nel 2014); pesa sul risultato economico l’intervento di salvataggio del sistema bancario sulle quattro famose bad bank che, per quanto riguarda Valsabina, ha inciso per 5 milioni sull’esercizio 2015.

Archiviato il 2015 con un dividendo netto di 0.12 euro per azione la vera sorpresa per i soci è venuta dal valore delle azioni che, da sempre scambiate sul mercato ristretto e “sostenute” dall’attivismo della banca stessa, da anni sono assestate sulla quotazione di 18 euro per azioni. Peraltro da più di un anno i ridotti volumi di acquisto avevano di fatto bloccato la possibilità di vendita del titolo.

La proposta del Cda di determinare il valore delle singole azioni a 14 euro, pur se attesa, ha sollevato disappunto fra i presenti soprattutto perché il dato non è definitivo. Le azioni della Valsabbina dovranno essere infatti quotate tramite un nuovo sistema di negoziazione che faciliterà la vendita avendo però come contropartita la liberalizzazione del valore dell’azione.

Logico quindi che a fronte di questa prospettiva alcuni dei soci presenti abbiano proposto la trasformazione della banca popolare (dove ogni azionista ha un voto indipendentemente dal numero di azioni possedute) in una normale società per azioni dove il valore delle azioni tiene conto del diverso peso azionario. Trasformazione che già il Gruppo Ubi Banca ed altre popolari hanno avviato proprio in questi mesi a fronte di un preciso indirizzo legislativo.



Fonte: Comunicato stampa lun 02 mag 2016, ore 11.05
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
Truffaldini
(UTENTE NON REGISTRATO)
Complimenti veramente, pagate 21 euro l'una nel 2011, il responsabile con cui ho trattato (una lei incompetente e pronta a tutto pur di far cassa) col suo cordiale comportamento ha perso un conto con giro a 6 cifre, un mutuo e tra poco un altro CC, mi spiace per chi lavora seriamente in questa banca, ma di persone pronte a proteggere i miei interessi non ce ne sono li dentro, il nome che portano così in alto non rispecchia i valori della Valsabbia. Meglio il materasso che almeno stanno al caldo. Una banca si valuta anche dal valore delle azioni non solo dalle intenzioni. PS questi denari messi da parte sarebbero stati un investimento per gli studi dei nostri figli. Complimenti veramente per il bel fare vecchi finanzieri scaduti.
mar 30 ago 2016, ore 20.56
Immagine profilo
truff
(UTENTE NON REGISTRATO)
Complimenti ai Signori di Valsabbina. Prima ti vendono azioni dicendoti che non ci sono rischi in quanto garantite da loro e poi, visto che le hanno usate per pagare una quota di Banca di Vicenza ( operazione illegale)adesso fanno pagare la fregatura che hanno preso ( ammesso che la cosa non fosse studiata in anticipo= delle 2 una 1) sono incompetenti 2) non gliene frega niente dei soci risparmiatori) ai risparmiatori. Secondo me si sono comprati la maggioranza per far passare questa cosa.Il bello è che ti dicono " l'assemblea a grande maggioranza ha deciso e noi siamo solo degli esecutori". Complimenti davvero. Nel mio piccolo gli farò una pubblicità negativissima. Naturalmente tutti gli organi di controllo ci lasciano soli davanti al fatto compiuto....Complime nti di nuovo ai grandi finanzieri.........
mer 24 ago 2016, ore 17.18
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
03:47 marian
06 dic - Vai alla news »
Avete bisogno di un prestito tra privati per far fronte a difficoltà finanziarie e finalmente fuori dell'impasse causata dalle banche per il
00:00 RenatoBS
06 dic - Vai alla news »
18-35 enni generazione dell'usa e getta. Non mi piace il governo? lo butto via e avanti il prossimo. E così all'infinito ogni 12 mesi…"perch
23:43 Eureka !
05 dic - Vai alla news »
Sconfiggere il populismo di destra con uno nuovo di sinistra ? Finalmente capisco come hanno fatto i pentastellati ad essere primi nei cons
23:38 Acli & Belli
05 dic - Vai alla news »
Tosti questi delle ACLI e tosto pure Belli: consigliano ai governi che verranno di riproporre pari pari il percorso pseudo-riformista che ha
23:38 @@@@@@
05 dic - Vai alla news »
bravi continuate a sperare che adesso viene il bello
22:51 @RenatoBS
05 dic - Vai alla news »
Ehi, Renatino, guardi che il 75% dei giovani dai 18 ai 34 anni ha votato NO al referendum (sono stati voti decisivi) perchè tutte le mattine
22:35 Stellante
05 dic - Vai alla news »
Bravo, Piovanell: si aggrega nmentalmente al pensiero pentastellato, dice le stesse cose soprattutto su autorefernzialità, privilegi, lontan
22:10 RenatoBS
05 dic - Vai alla news »
E intanto nonno berlusca torna in campo vigoroso e pimpante come ai bei tempi. UN APPLAUSO A CHI HA VOTATO NO, grazie di cuore per questo tr
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...