Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Venerdì 09 Dicembre 2016 - Ore 08:40


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
FRECCIA BIANCA
pendolari

I pendolari protestano in stazione. Rolfi presenta un'interrogazione in Regione

Pendolari in protesta questa mattina nei pressi del binario uno della stazione di Brescia. Caschetti bianchi, striscioni e un sit-in contro Trenitalia, sulla quale i manifestanti hanno puntato il dito per la soppressione dei treni Frecciabianca sulla linea Verona-Brescia-Milano a vantaggio dei più costosi Frecciarossa e senza offrire valide alternative ai pendolari che hanno già sottoscritto regolare abbonamento a questo tipo di treni.

"Il tempo stringe: i pendolari hanno urgenza di risposte che non arrivano e come sempre Trenitalia fa orecchie da mercante" ha commentato il vice capogruppo leghista al Pirellone, Fabio Rolfi, annunciando l'interrogazione all'Assessore ai Trasporti, Sorte, circa la situazione dei pendolari bresciani.

"Ho presentato oggi quest'interrogazione - spiega Rolfi - che verrà discussa martedì 3 maggio dall'Aula del Consiglio regionale, per tornare sull'argomento della sostituzione progressiva dei treni Frecciabianca con Frecciarossa da e verso Milano, cui attualmente è precluso l'accesso ai sottoscrittori di Io viaggio ovunque e Carta Plus. Nelle scorse sedute abbiamo approvato una mozione bipartisan per denunciare una situazione che rischia di diventare esplosiva, per il trasporto pubblico regionale, ma soprattutto per i tanti pendolari che, avendo sottoscritto abbonamenti a date condizioni, stanno subendo un drastico ridimensionamento del servizio.

È importante tenere alta l'attenzione sul tema ed è fondamentale che Regione Lombardia si schieri apertamente con i pendolari della tratta Verona - Brescia - Milano, per contrastare un'operazione sconsiderata e vergognosa attuata da Trenitalia si danni di chi il treno lo prende per necessità e non per piacere."



Fonte: redazione lun 02 mag 2016, ore 18.08
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
Lanzichenecca
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sono titolare di un abbonamento io viaggio ovunque in Lombardia e di carta plus (137 euro complessivi mensili) ieri mattina ho preso il Frecciarossa per Milano avendo acquistato un biglietto scontato settimane fa per la carrozza premium. Treno già vecchio, con i finestrini incrostati e bagni addirittura sporchi: solo i sedili in pelle (?) differenziano la carrozza premium dalla seconda classe del frecciabianca: stesso spazio angusto per le gambe sotto il tavolino come sul Frecciabianca e wifi (che sul Frecciarossa dovrebbe essere free) ovviamente non disponibile. Trenitalia non solo gettizza i pendolari costringendoli a viaggi più lunghi (in media un'ora in più al giorno) su treni regionali sovraffollati, ma non è nemmeno in grado di offrire un servizio decente a chi viaggia sul Frecciarossa avendo acquistato il biglietto che tra l'atro costa "un botto". Questa è la riconfema di una situazione generale vergognosa alla quale bisogna però mettere un freno: PENDOLARI COALIZZIAMOCI PER FAR SI' CHE TRENITALIA INTRODUCA UNA NUOVA "CARTA PLUS" CHE CI PERMETTA DI SALIRE ANCHE SUI FRECCIAROSSA. Noi non siamo utenti di seconda categoria solo perché paghiamo l'abbonamento e abbiamo il diritto di viaggiare decentemente dato che contribuiamo con il nostro lavoro ed i nostri sacrifici quotidiani a far girare l'economia e a far sì che chi viaggia sempre in business sul Frecciarossa in parte lo possa fare anche grazie a noi!
mar 03 mag 2016, ore 10.44
Immagine profilo
uutente
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se l'alternativa è quella di usare i treni di Trenord che sono più lenti, in condizioni penose e pieni di extracomunitari senza biglietto, molta gente dovrà per forza usare la propria auto per raggiungere Milano con tutti i problemi di traffico e inquinamento che ne conseguono
mar 03 mag 2016, ore 10.03
Immagine profilo
Amelia
(UTENTE NON REGISTRATO)
La soppressione dei freccia bianca è una scelta priva di senso o ricca di furbizia?
lun 02 mag 2016, ore 18.14
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
08:21 @girelli
09 dic - Vai alla news »
adire il vero venne individuata non come centro di accoglienza ma come CENTRO IDENTIFICAZIONE ESPULSIONE mi pare ci sia differenza... No Gir
08:19 NONNA
09 dic - Vai alla news »
In questo zibaldone generale in Europa piu' che dei nostri rappresentanti politici che non ci informano su nulla e guadagnano troppo per il
07:38 ORIO
09 dic - Vai alla news »
Se ne vedranno delle belle. Quando il governo transitorio scoprirà che la manovra finanziaria di Renzi è stata fatta per intero a debito e t
23:58 @Sandro
08 dic - Vai alla news »
Il Movimento per comici o di comici sta, bontà sua, per andare al Governo del Paese e sarebbe oggi più votato persino della macchina da gue
23:55 Morgan Harrison
08 dic - Vai alla news »
Ciao, Ti chiedere assistenza finanziaria per festeggiare le vacanze di Natale e Capodanno, il che rende un notevole uno? o vuoi aumentare
23:48 Collant
08 dic - Vai alla news »
Si sbaglia, Belli, per un ventennio c'erano i "collant" a tenere unito tutto il centrodestra berlusconiano, ad Arcore come a Palazzo Graziol
23:00 @2047
08 dic - Vai alla news »
Ma adesso sei arrivato tu, genio con i geni giusti, che ci dirai anche quali sono le soluzioni....rispett o ad un topolino hai poche differe
21:50 Sandro
08 dic - Vai alla news »
Si iscriva lei al nostro movimento civico e troverà un po più di serietà, non però da anonimo ( anonimo,che brutta parola! ) Non è un movi
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...