Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Martedì 06 Dicembre 2016 - Ore 18:54


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
ECONOMIA
Grandi e Bonometti

Banca Santa Giulia conferma i dividendi. Crescono patrimonio, raccolta e dipendenti

Cresce il patrimonio, cresce la raccolta, crescono i dipendenti, restano gli utili e si confermano i dividendi. In barba alla crisi. E’ stato approvato all’unanimità dall’assemblea dei soci, questa sera, il bilancio di Banca Santa Giulia. Che contestualmente ha provveduto al rinnovo delle cariche sociali con la conferma alla presidenza di Marco Bonometti e, nel ruolo di vice, di Daniela Grandi (i due principali azionisti dell’istituto rispettivamente detengono il 17 e il 15,7 per cento delle azioni).

Il bilancio 2015 dell’istituto diretto da Fausto Pavia si è chiuso con un utile netto di 2.826.588 euro (2.595.871 nel 2014). Un risultato che – tolto il 20 per cento da destinare a riserve legali – ha permesso di mettere nel forziere circa 1 milione e 600mila euro, distribuendone altri 600mila ai soci, con un dividendo pari a 0,02 per azione.

La raccolta complessiva ha conosciuto una crescita significativa (più 9,53 per cento) arrivando a 194 milioni - segno della crescente fiducia dei clienti, come ha tenuto a sottolineare Bonometti - mentre gli impieghi verso la clientela sono stati 71.007.420 euro (sostanzialmente in linea con il 2014). I crediti in bonis, ancora, ammontano a 68.324.026 euro mentre i crediti deteriorati soltanto a 2.7683.394 euro.

Molto positivi sono tutti i parametri che indicano la solidità della banca. Il patrimonio netto ha superato i 40 milioni. Il rapporto sofferenze nette sugli impieghi verso la clientela si è attestato al 2,25 per cento, mentre il livello di copertura delle sofferenze di Banca Santa Giulia, determinato dall’incidenza delle rettifiche di valore sull’esposizione lorda, ha chiuso sul 46,54 per cento. Inoltre - prendendo in esame i valori più valutati dagli analisti del settore - il Cet1 è pari al 26,09 (20,86 nel 2014) e sullo stesso valore - ben al di sopra al requisito minimo richiesto dall’European Banking Authority - si attesta anche il Total capital ratio.

Buone – come emerso durante l’assemblea che si è tenuta a San Polo nella sede dell’Aci - anche le prospettive per il futuro. Per il 2016, infatti, “il Cda ritiene, pur con la dovuta prudenza, che la banca possa conseguire ulteriori risultati positivi, consolidando e stabilizzando in questo modo il trend avviato nel 2011”. Ma anche il piano industriale triennale appena varato indica una prospettiva incoraggiante.

“La ripresa è ancora lenta”, ha sottolineato Bonometti, “ma il nostro risultato è stato ottimo. Siamo riusciti nuovamente ad assumere (i dipendenti sono saliti a 15, ndr), a rafforzare il patrimonio e remunerare i soci puntando alla gestione caratteristica più che sui servizi finanziari. Nel futuro contiamo di migliorare ancora con la cartolarizzazione di un quinto dello stipendio, il rafforzamento dell’organo di controllo e il potenziamento del sistema informativo per offrire anche il servizio di banca on line. Quanto a possibili aggregazioni”, ha precisato il presidente con una punta di ironia, “fino a oggi ci sono state avanzate proposte che erano opportunità per gli altri più che per noi”.



Fonte: Redazione gio 05 mag 2016, ore 19.41
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
@ticor
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quantomeno misterioso perchè non c'è banca o intermediario creditizio che non punti ad una redditività costruita su monetica (carte di debito e di credito, ecc.), intermediazione mobiliare e raccolta indiretta (risparmio amministrato e in via prevalente gestito, per capirci) più soprattutto bancassicurazione (polizze vita, piani previdenziali, ramo danni, ecc.). Ed infine gli impieghi: massimo frazionamento del rischio, cioè non dare molto a pochi gruppi o grandi imprese, ma molto ed assai oculatamente a più richiedenti di medie dimensioni solo del territorio, in questo caso. Non mi pare, ripeto pare, di leggere alcunchè di tutto ciò in Banca S.Giulia. Magari sono i migliori d'Italia e glielo auguro sinceramente.
sab 07 mag 2016, ore 11.19
Immagine profilo
ticor
(UTENTE NON REGISTRATO)
Dici che è troppo bello per essere vero?
sab 07 mag 2016, ore 10.43
Immagine profilo
stradivarius
(UTENTE NON REGISTRATO)
Hanno puntato soprattutto alla gestione caratteristica, cioè a privilegiare il margine di interesse rispetto al margine da servizi ? Curioso, di questi tempi: con la remunerazione ormai sotto zero della raccolta diretta, ci piacerebbe sapere allora a quanto impiegano mediamente il denaro (quanto costa cioè ai clienti a cui danno credito) ed anche sapere chi sono e di quanto benficiano i primi 20 clienti della Banca. Mah...
sab 07 mag 2016, ore 10.27
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
18:36 Little Italy
06 dic - Vai alla news »
Solo 100 kg di hashish ? Poca..roba. Si può fare meglio, siamo in Italia e si parte con una custodia cautelare in carcere. Dopo, con calma,
18:21 @@narciso
06 dic - Vai alla news »
Beh, nel business Belli è il pilota automatico. Poi c'è il primo pilota, il secondo pilota, il tecnico di bordo, le hostess, gli steward, la
18:15 Primo Aviere
06 dic - Vai alla news »
E pensare che per alemno cinquant'anni, sino al 2011, quella era una base militare dove sono transitati, abitandoci, migliaia di soldati, so
18:12 mvb
06 dic - Vai alla news »
Caro signore: spiace doverLe rammentare come funzione l'economia di mercato, ma adesso provvedo. Il centrodestra lascia nel 2006 ed in quel
18:03 Musicisti
06 dic - Vai alla news »
Tutto normale: la cinese suona il flauto e l'italiano la tromba...
17:54 occhio a questi
06 dic - Vai alla news »
Il pericolo più grande corso dalla Repubblica in caso di una malaugurata vittoria del SI è stato sventato, ma abbiamo i precedenti dei refer
16:49 6,5
06 dic - Vai alla news »
sei milioni di euro evasi equivalgono a 6,5 euro a testa per ogni cittadino della provincia di Brescia, compresi i bambini.
16:27 @narciso
06 dic - Vai alla news »
perfetto intervento. Il non inquadrato Sandro è a sua insaputa già chiuso nella scatola... E lo hanno preso all'amo solo facendogli balenare
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...