Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 07 Dicembre 2016 - Ore 09:36


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL CASO
BORDONALI

Protesta dei richiedenti asilo a Lonato, la Lega: punire chi ha bloccato la strada

"Martedì a Lonato del Garda alcuni aspiranti profughi africani hanno protestato contro il decreto di espulsione emesso nei confronti di tre loro colleghi. Abbiamo visto cosa succede nel momento in cui si conclude il percorso di accoglienza e di analisi della richiesta di asilo. Tutti questi clandestini hanno o avranno in mano il foglio di via, ma il governo dovrebbe occuparsi di rimpatriarli in maniera forzosa non solo di invitarli ad andarsene. Oggi chiediamo allo Stato di intervenire contro coloro che hanno protestato bloccando la strada. Bisogna mandare un segnale chiaro punendo in termini di legge queste persone altrimenti rischiamo la moltiplicazione di proteste. Dietro l'accoglienza c'è un business mostruoso che vale miliardi di euro, forse per questo non si vuole risolvere il problema".

Lo ha detto l'assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali, commentando la protesta di alcuni richiedenti asilo andata in scena martedì a Lonato del Garda. L'assessore ha effettuato questo pomeriggio un sopralluogo all'ex ristorante Alli Galli, ora trasformato in centro accoglienza.

 

"Quelli scesi in strada ieri non erano profughi, ma clandestini. - ha aggiunto Paolo Formentini, segretario provinciale della Lega nord di Brescia - Chi scappa dalla guerra non può avere il coraggio di lamentarsi del cibo e soprattutto non lascia donne e anziani a combattere nella propria terra d'origine. Ospitati nella struttura sono tutti ragazzi di circa 20 anni, provenienti da Nigeria, Bangladesh e Costa d'Avorio".

Sul tema sono intervenuti anche il vicesindaco e l'assessore alla Sicurezza del Comune di Lonato del Garda, Nicola Bianchi e Roberto Vanaria:

 

"I Comuni si trovano ad affrontare queste situazioni surreali senza essere coinvolti dal Governo. I cittadini ci chiedono come sia possibile che lo Stato spenda circa 750.000€ all'anno per i 60 immigrati ospitati e mantenuti nelle strutture di Lonato. Il problema riguarda anche la sicurezza e la qualità della vita dei residenti, ormai vessati da queste presenze".



Fonte: Comunicato stampa gio 05 mag 2016, ore 20.17
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
Vita da cani
(UTENTE NON REGISTRATO)
Alcuni giorni fa il 75enne Mario Maraschi, ex giocatore del Vicenza calcio e della Fiorentina, è andato a mangiare una pizza con un' amica in una pizzeria di Brendola. Nell' andarsene un uomo di colore si è impossessato della targa dell' auto del Maraschi, dice caduta per aver urtato la sua bicicletta , Il Maraschi è stato privato della patente , perchè denunciato per ommissione di soccorso. Il Maraschi sostiene invece di aver visto nulla e di aver abbandonato il parcheggio in tutta traquillità. Vi sembra possibile che l' urto di una bicicletta possa asportare la targa di un' auto a moderata velocità nelle manovre per uscire da un parcheggio? E se l'avesse urtato il Maraschi avrebbe abbandonato senza chiedere scusa ? La vittima ha chiamato subito l' autoambulanza e all' ospedale non hanno riscontrato nulla. ORA IL MARASCHI senza patente si è dovuto predere un avvocato ed è fortemente depresso i figli gli hanno sequestrato l' auto e gira con una bici elettrica. Ecco cosa succede ad ospitare chi non ha nulla da perdere. Chiedo a tutti quelli che lo conoscono il loro sostegno morale per un uomo che tanto ha dato allo sport ed ora nell crepuscolo della sua vita è incappato ingiustamente nelle maglie della giustizia. STRALCIO della Vita di Mario Maraschi Passò così nel 1965 al L.R. Vicenza, con cui conquistò un ragguardevole sesto posto nella stagione di Luís Vinício capocannoniere. Nell'anno successivo i suoi 8 gol (capocannoniere della squadra con Sergio Gori), valsero la salvezza per i biancorossi e la sua chiamata alla Fiorentina. Marasch i (a destra) in azione alla Sampdoria nel 1975, inseguito dal bianconero Gentile. Nel 1967-1968 a Firenze segnò 12 reti e conquistò con la squadra viola il quarto posto, a sole due lunghezze dal Napoli secondo dietro al Milan. In viola provò anche la gioia dello scudetto l'anno successivo, titolo conquistato anche grazie alle sue 14 segnature (terzo fra i cannonieri dietro a Gigi Riva e Gianni Bui), stagione in cui con i gigliati raggiunse anche la finale di Coppa delle Alpi.
ven 22 lug 2016, ore 15.59
Immagine profilo
Considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Singolare e significativa la discussione fra i due interlocutori esempio e @esempio, perchè fa vedere alcuni lati importanti del fenomeno sfruttamento del lavoro, arrivo degli stranieri. Da una parte un interlocutore, che pare di sinistra, giustifica l'arrivo di questa gente perchè noi non vogliamo più fare questi lavori e queste persone fanno stare bene noi perchè abbiamo dei servizi (a basso costo) che gli italiani non vogliono più fare e loro perchè con quello che prendono riescono a mantenere le loro famiglie là, e quindi è un reciproco aiuto, e perciò servono in Italia. Dall'altro quello che sembra di destra afferma che non devono venire perchè creano un mercato al ribasso del lavoro e alla fine diminuiscono le tutele di tutti, soprattutto dei più deboli che non hanno alternative di lavoro. Quando però si arriva a qualificare e a quantificare il lavoro di queste persone, il personaggio di sinistra insiste per dire che questi lavori sono dequalificati e quindi vanno pagati poco, mentre quello di destra afferma il contrario. E qui sembra che i ruoli si invertano: la sinistra che non difende i lavoratori e che non riconosce il giusto stipendio e la destra che invece li vuole maggiormente tutelare, continuando a dire che non servono e che, maggiormente tutelati anche gli italiani lo farebbero e quindi ci sarebbe anche un modo per diminuire la nostra eccessiva disoccupazione, fornendo servizi più qualificati. E qui siamo al paradosso, con una sinistra che, quando deve riconoscere diritti e maggiori stipendi di tasca propria nega l'evidenza, e la destra che vuole maggiori tutele per gente che non vuole in Italia. Pare quindi di concludere che è un classico esempio di mancanza di buon senso, di legislazione, di civiltà e di giusto equilibrio fra il fenomeno badanti, l'arrivo di questi stranieri, l'etica e il sacrificio familiare di fronte ad un egoismo dilagante e le giuste tutele che tutti hanno diritto. Senza tutti questi equilibri vige, come vediamo oggi, la legge del più forte e della giungla, destra o sinistra che sia...
gio 12 mag 2016, ore 19.39
Immagine profilo
bado
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' sempre la solita storia: i discorsi che si fanno prendono direzioni diverse a seconda della posizione che si occupa e, d'incanto, il lavoratore che deve assumere qualcuno diventa imprenditore nei ragionamenti. Quindi per lui tratta bene i propri sottoposti, li paga adeguatamente e non si devono lamentare, anzi, sembra che diano pure troppo. E non devono esistere regole generali che non siano sostenibili economicamente da lui. Quando invece assumono il ruolo di lavoratori, allora sono pronti a fare la rivoluzione socialista perchè le storture sono troppe. Quindi è solo una questione di dove si è capitati: se ti è andata bene e sei dalla parte dei tutelati ti puoi permettere di stabilire le regole (giuste per te), se ti è andata male e non hai voce in capitolo invece sei costretto a subire e a dire, per non perdere quel poco che hai, che sei anche contento...
mar 10 mag 2016, ore 22.59
Immagine profilo
Considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Certo che giustificare la presenza di stranieri col fatto che fanno lavori che noi rifiutiamo ha del grottesco. Io ricordo nei primi anni Ottanta, quando si era all'apice dell'industrializzaz ione e stava per comparire la crisi del metallurgico che in agricoltura non trovavano i mandriani. Ed erano disposti a pagarli anche due milioni di lire. Era un lavoro faticoso e di sacrificio. Veniva pagato tanto per questo e perchè nessuno più lo voleva fare. Non mi risulta che oggi in agricoltura paghino così tanto, in proporzione all'Euro, i mandriani indiani. E un italiano che vuole lavorare in campagna, visto che di lavoro non c'è traccia da nessuna parte, subisce la concorrenza in negativo degli stranieri che quindi rovinano il mercato e, d'un tratto, il lavoro faticoso e di sacrificio diventa un lavoro da niente. Stessa cosa è successa nel settore impiegatizio: troppi diplomati e troppi laureati, insieme ad una crisi spaventosa del terziario, ha finito per far calare le retribuzioni e i posti. Forse l'essere troppi in Italia non è un aspetto positivo. Perciò non è bene aumentare il numero degli stranieri. Le tutele, per tutti, alla fine diminuiscono invece di aumentare e, nella scala sociale, aggrediscono prima i più poveri, ma poi arrivano anche ai lavoratori qualificati... Bisogna meditare su queste cose, perchè le comodità di pochi alla fine si riverberano su tutti...
mar 10 mag 2016, ore 22.46
Immagine profilo
@esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Visto che sei così d'accordo con la rvoluzione socialista, attuala subito, raddoppiando lo stipendio alla tua badante, non aspettare, come comodo, che siano sempre gli altri a fare le rivoluzioni che tu ritieni giuste a parole o solo per te. Inoltre con i tuoi ragionamenti, di comodo, annulli d'un tratto una vita di contrattazione collettiva e, via di questo fatto, continuando a tirare qui gente disperata, ci troveremo persone disposte a lavorare in fabbrica anche la notte con la paga del giorno, anzi, magari meno. E i nostri saranno costretti ad accettare. Ci troveremo, anzi ci troviamo già, cuochi stranieri, disposti a lavorare per due e una cicca e i nostri disoccupati (anche qui esperienze ne conosco). Però, per chi sta bene economicamente, tutto fa brodo per pagare meno e avere i servizi (non importa la qualità). L'anziano poi è l'ultima ruota del carro, perciò, ale'...
mar 10 mag 2016, ore 22.32
Immagine profilo
esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Appunto, eccezioni che confermano la regola. Ci sono lavori che ancora sono pesantemente condizionati dal genere. TE lo già detto, se vuoi il socialismo facciamo la rivoluzione insieme, ma per adesso le paghe sono dettate dalle regole che sappiamo e che valgono per tutti, anche per l'italiano badante che citi. In ogni caso senza badanti molti anziani finirebbero in casa di riposo e/o molti italiani non potrebbero lavorare.
mar 10 mag 2016, ore 22.23
Immagine profilo
@esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Fa parte della tua cultura retrograda. Io ne conosco due: uno italiano che assiste un uomo che ha avuto un grave infortunio e per fortuna ha l' invalidita' e l'accompagnamento e l'altro e' straniero e assiste un anziano. Quanto al fatto che le retribuzioni sono dettate dal mercato vale per meta' e solo in certi settori. Nel pubblico certamente no, come in altri settori del privato. E poi, se fosse veramente come dici tu, allora sarebbe giusto pagare laureati con voucher per lavori che per un impiegato che ha avuto la fortuna di essere assunto in una ditta solida corrisponderebbero a meta' della loro paga oraria. Oppure prendere a partita iva gente non piu' giovane e qualificata per risparmiare. E' il mercato, no? Quindi ale' al ribasso, per convenienza...
mar 10 mag 2016, ore 22.00
Immagine profilo
esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tutti sarebbero contenti di prendere il doppio, ma siamo in una società capitalista e le retribuzioni sono dettate dal mercato. Se vuoi fare la rivoluzione socialista, io ci sto. Non ho mai visto un badante uomo, così come mai un muratore donna: fa parte della nostra cultura, siamo arretrati....
mar 10 mag 2016, ore 21.35
Immagine profilo
@esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma sarebbe piu' contenta se prendesse il doppio... Le donne italiane (ma perche' solo le donne? Non ero io il maschlista? Ma sappiamo che alla fine cadi sempre nei soliti luogi comuni dai quali dici di non appartenere) non lo fanno semplicemente perche' e' un lavoro pesante, poco tutelante e mal retribuito. Alza le tutele e le retribuzioni, allora si' che diventerebbe appetibile. Ma, come sempre, e' piu' comodo sfruttare la miseria...
mar 10 mag 2016, ore 21.24
Immagine profilo
esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
La mia badante é contenta di quello che prende perché gran parte di quello che guadagna lo invia alla famiglia in Bielorussia dove vale 6-7volte che in Italia. Le donne italiani non lo fanno perché stanno infinitamente meglio e possono permettersi di fare altri lavori.
mar 10 mag 2016, ore 20.59
Immagine profilo
@esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Secondo te e' pagata adeguatamente per il lavoro di sacrificio come dici tu che fa? Perche' pochi italiani lo fanno? Forse perche' e' pagato poco e non e' tutelante?
mar 10 mag 2016, ore 18.34
Immagine profilo
esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mia madre non ha bisogno di una infermiera (personale laureato) ma di una badante (non serve laurea ne diploma). Sei tu che attribuisci maggior o minore dignità a qualifiche diverse: la badante di mia madre funge perfettamente al suo lavoro e l'apprezzo molto per le sue qualità umane. Nella mia vita ho fatto lavori di ogni tipo, da studente moltissimi lavori non qualificati, ma non per questo non dignitosi o che abbiano leso la mia dignità. Anzi. Ora che sono laureato non penso di valere più di qualsiasi altra persona. Io posso dare metà del mio stipendio per aiutare mia madre a pagarsi la badante. In questo modo sta bene mia madre, la badante che lavora, la sua famiglia in Bielorussia, io, mia moglie, i miei figli. Ma perché mai io o mia moglie dovremmo smettere di lavorare? Mi sembri fuori dal mondo.
mar 10 mag 2016, ore 13.58
Immagine profilo
@esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Guarda che sei tu il maschilista. Io ho seguito il tuo commento, quando dicevi che tus moglie avrebbe dovuto rinunciare ad insegnare a scuola per assistere tua madre. E l'invito e' rivolto quindi anche a te per par condicio, anzi soprattutto a te. Il fatto poi che continui a paragonare il lavoro di bsdante come professione dequalificata e di basso livello dimostri il tuo razzismo, il tuo egoismo nello sfruttare gente che hs bisogno e come sia meglio scaricare i problemi a gente s buon mercato anziche' in strutture con personale che tu qualifichi come competente. Ecco quindi che ribadisco che volete gli stranieri per sfruttarli e pagarli poco. Ripeto quindi che e' meglio che non vengano, anche perche' portano via lavoro a noi e alle persone competenti.
mar 10 mag 2016, ore 13.14
Immagine profilo
esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
il lavoro di badante non é paragonabile a quello di una infermiera che é laureata e quindi altamente qualificata. Il contratto delle badanti é lo stesso che riguarda tutti i lavori domestici, compresi i giardinieri, per fare un esempio e se si somma il salario, con il vitto e l’alloggio, non é affatto peggio di tanti contratti. Sono contratti che valgono anche per gli italiani, ovviamente. Curioso l’interesse per la tutela (giusta) dei diritti dei lavoratori stranieri da pare di coloro che invece vorrebbero negare agli stranieri gli stessi diritti degli italiani (prima gli italiani - dicono). Grottesco il consiglio di far lasciare il lavoro scuola a mia moglie (come se fosse ai miei ordini) per prendersi cura di mia madre: visione maschilista da padre padrone. Lavoro agli italiani, le italiane a casa con i nonni.
mar 10 mag 2016, ore 07.22
Immagine profilo
bado
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma sai, caro esempio, che i contributi pensionistici che paghi alle badanti sono di gran lunga inferiori a quelli che le aziende pagano ai loro dipendenti, a tua moglie, per esempio nella scuola? Ma sai che i minimi salariali del contratto sono molto inferiori a quelli delle infermiere e non hanno tutto quello che spetterebbe come lavoratori che prestano le loro prestazioni durante le festività, notturno, ecc? E' tutto un forfait in basso ed in negativo pensato proprio per gente ritenuta inferiore. Ed è giusto questo? Naturalmente nessuno pensa che invece il lavoro che prestano vale di più. Meglio sempre stare al minimo, intanto che si può. Anche qui andrebbe rivisto il contratto e parificato a figure sanitarie con tutti i diritti connessi. Certo, molti non potrebbero più permettersi la badante, ma vogliamo tutti la servitù senza pagarla, come facevano i ricchi del tempo?
lun 09 mag 2016, ore 23.01
Immagine profilo
x esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il lavoro di assistenza continua ad un anziano non è paragonabile a quello della badante? Per me sì, quindi dovrebbe essere pagato alla stessa maniera. Se poi vogliamo trovare soluzioni di comodo, allora siamo al solito ragionamento che è meglio prendere la gente a partita iva per fargli fare lavori impiegatizi da contratto subordinato per risparmiare, non ti pare?
lun 09 mag 2016, ore 22.52
Immagine profilo
@esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ah, non ti sembra affatto poco. Allora perchè, per esempio, tua moglie non lascia il lavoro di insegnante e si occupa di tua mamma? Risparmiereste, sarebbe con gente di famiglia, come una volta, e lascerebbe il posto a qualcuno magari disoccupato che ha famiglia da mantenere. Ma no, alle proprie cose non bisogna rinunciare, meglio poi se a fare i lavori più sgradevoli ci sono persone disposte per poco. Ma sai quanto costerebbe un'infermiera professionale? Prova ad immaginartelo e a paragonare quello che dai alla badante...
lun 09 mag 2016, ore 22.50
Immagine profilo
@2238=domandino
(UTENTE NON REGISTRATO)
C'é discriminazione quando a pari lavoro non corrisponde pari salario.
lun 09 mag 2016, ore 22.45
Immagine profilo
esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma conosci il contratto delle badanti? dagli 850 ai 1350 euro al mese, vitto e alloggio gratis, un mese di ferie, tredicesima, liquidazione, vitto pagato anche durante le ferie. Non mi sembra affatto poco, ma é impegnativo e nessuna donna italiana é disponibile a farlo. Cosa ne sai tu della mia famiglia e di mia madre anziana? Se noi lavoriamo nessuno può stare con lei, o qualcuno di noi dovrebbe smettere di lavorare? Ma non sei quello che voleva il lavoro per gli italiani?
lun 09 mag 2016, ore 22.43
Immagine profilo
x esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mi dica un po', signor esempio, i giovani laureati che sono in Germania o in Svizzera, prendono meno rispetto ai loro coetanei oriundi? E poi, secondo lei, un giovane italiano assunto da anni col contratto a progetto, svolgendo lavori identici a quello assunto a tempo indeterminato, non si deve sentire discriminato, visto che ha un contratto regolare per la legge? Suvvia, un po' di buonsenso e di rispetto per tutti i lavoratori, anche quelli meno istruiti...
lun 09 mag 2016, ore 22.38
Immagine profilo
Considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Certo che definire come non qualificati i lavori di badante e di assistente alla persona, significa dare per scontato che lo devono fare persone non istruite e senza un minimo di preparazione, e quindi da fare in qualche maniera e da sottopagare. Quello che il commentatore esempio continua a ribadire, dall'alto delle sue qualifiche, o forse dall'alto del suo posto sicuro, come quello di sua moglie, lontano anni luce dai problemi della stragrande maggioranza delle persone che un posto sicuro se lo sognano. E quindi è scontato assumere a poco chiunque, anche perchè si tratta di anziani, quindi, persone che stanno tra i piedi, inutili, da sopportare. Non esiste più la famiglia che si sacrifica e cura in casa il proprio caro, facendolo partecipe del focolare familiare e con persone che hanno abitudini, lingue e modi di esprimersi, che l'anziano conosce. Oggi tutto va di fretta, tutti vogliono realizzarsi, non hanno tempo per niente e per nessuno, il malato è un impiccio, e quindi scaricano i problemi agli ultimi, aggravando la situazione di questi poveri malati. Che brutta società che abbiamo oggi...
lun 09 mag 2016, ore 22.33
Immagine profilo
@esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Certi lavori non qualificati e poco tutelati convengono a te, non a loro, che sono costretti ad accettarli. Non penso che disdegnerebbero uno stipendio adeguato a quello che fanno, cioè quello che prenderebbero se fossero infermieri o assistenti. Però fa comodo e, per il proprio egoismo, va bene pagare poco chi è disposto per miseria a lavorare. Inoltre manderesti tua madre all'ospizio, pur di non rinunciare alla tua vita. Molto meglio prendere un povero e dare una paga che, per quello che fa, è veramente una miseria. Mi piacerebbe vedere se quelle persone che sono in Svizzera a lavorare prendessero meno degli svizzeri, se saresti così d'accordo... Quindi, ripeto, fa comodo a te, non certo a loro.
lun 09 mag 2016, ore 22.20
Immagine profilo
esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non discrimino nessuno, prendo atto che certi lavori non qualificati convengono sia a noi che agli immigrati. Tutta questa tua preoccupazione per lo sfruttamento degli stranieri é più che sospetto, in realtà non te ne frega nulla di loro. Se io non avessi la badante per mia madre, dovrebbe finire i suoi giorni in ospizio, oppure mia moglie dovrebbe smettere di insegnare a scuola. Pago tutto quello che devo pagare con la badante, é una bravissima persona che mantiene la sua famiglia in Bielorussia sacrificandosi tantissimo. Ho grande ammirazione per Lei.
lun 09 mag 2016, ore 20.56
Immagine profilo
@esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Continui a discriminare gli stranieri, costretti a fare lavori umili, con i nostri, che possono permettersi di non farlo, quindi applichi politiche razziste. Il fatto che esistano dei minimi sindacali da fame, non autorizza a pensare che siano contratti equi. Tanto più che, a parità di mansioni, un'infermiera o una dama di compagnia, giustamente pretendono di più. Ma siccome li considerate esseri inferiori, va bene sfruttarli per le proprie comodità e per non perdere i propri lavori ben più retribuiti perchè difesi da decenni di contrattazione. Cosa che per loro non c'è. Quindi gli sfruttati sono loro. Inoltre, è una tua opinione che lavori del genere non siano qualificati. Fare l'infermiere o il badante come si deve non è facile, bisogna avere una preparazione professionale e psicologica. Certo, dare in mano i propri anziani a persone che non parlano la nostra lingua, che hanno abitudini e stili di vita diversissimi da noi e che non sanno minimamente come trattare chi ha malattie, è molto più comodo e conveniente. Poi, ci pensa lo stato a regolarizzarli con paghe da fame, così vi sentite a posto con la coscienza... L'idea, classica della sinistra radicalchic, che loro, i poveri fanno i servitori a poco e niente, e noi facciamo i dirigenti e li comandiamo, dimostra quanto razzismo si nasconde nel buonismo e nell'aiuto del prossimo che molti propinano. Senza contare che anche molti italiani fanno questi lavori...
lun 09 mag 2016, ore 19.07
Immagine profilo
@@Omnibus
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sì, ma pure che, se non si risolvono per tempo certi problemi, all'orizzonte si profilano pericolose derive autoritarie più o meno mascherate. Sino ad arrivare a quanto già oggi succede nella vicina Austria con le dimissioni del Cancelliere socialdemocratico e il paese nelle mani del paranazista Hofer, l'erede di Heider (la terza H è quella di Hitler).
lun 09 mag 2016, ore 17.06
Immagine profilo
esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Una badante straniera non é pagata meno di una badante italiana, c'é un contratto sindacale preciso. Ma nessuna italiana é disponibile a lavorare a quelle condizioni. Forse lo sarebbero a 4-5mila euro al mese (forse), ma a quel punto chi se lo potrebbe permettere? É la controprova che certi lavori, poco qualificati, che nessun italiano é ormai (per fortuna) disponibile a fare, può essere fatto solo dagli stranieri, che non rubano il lavoro a nessuno. Anzi in molti casi permetto agli italiani di fare lavori più qualificati e meglio retribuiti.
lun 09 mag 2016, ore 15.19
Immagine profilo
Alex M
(UTENTE NON REGISTRATO)
C è qualcuno che ti obbliga a scrivere ? se ti annoi puoi evitarlo .
lun 09 mag 2016, ore 13.37
Immagine profilo
@esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vedi che legittimi lo sfruttamento con la scusa che si sccontentano. In piu' sei razzista perche' li paghi meno rispetto ad un italiano. Io penso che un lavoro vada pagato adeguatamente a prescindere da chi lo svolge. Quindi ribadisco che questi disperati vi fanno comodo perche' li potete sfruttare pagandoli poco e risolvendo tutti i vosyri problemi. Il lavoratore italiano in svizzera e' pagato meno rispetto ad un cittadino svizzero? E se si' ti sembra giusto? Altrenti e' anche giusto pagare meno le donne.
lun 09 mag 2016, ore 13.26
Immagine profilo
@Omnibus
(UTENTE NON REGISTRATO)
Si, che in politica è facile cavalcare il malcontento per prendere voti...
lun 09 mag 2016, ore 12.13
Immagine profilo
ad Alex
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma c'è qualcuno che per caso ti obbliga a leggerli? Se ti annoi puoi evitarlo o no?
lun 09 mag 2016, ore 12.00
Immagine profilo
Alex
(UTENTE NON REGISTRATO)
Grande domandino inizia subito annoiando tutti con i tuoi mille messaggi di lunedì
lun 09 mag 2016, ore 11.39
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Dopo aver visto Report, la proposta piu' condivisibile (da non credere)è stata quella del Prefetto Turco di Smirne che ha sottolineato anche la loro difficoltà di sostenere un'invasione come quella in atto e che l'unica soluzione sarebbe quella di creare UNA ZONA DI SICUREZZA ALL'INTERNO DELLA SIRIA E ORGANIZZARE LI' L'ACCOGLIENZA E LA PROTEZIONE PER CHI FUGGE DALLE BOMBE. QUESTA PROPOSTA DI "zona franca di protezione ONU-croce rossa internazionale" la si dovrebbe far valere anche in Africa uno dei pochi continenti in cui esiste la Convenzione Africana Rifugiati depositata alle Nazioni Unite. Con queste zone franche si tutelerebbe sia chi scappa dalle guerre ma anche chi deve subire l'invasione illegale di interi popoli che non hanno alcun diritto internazionale di pretendere che venga concesso loro l'ASILO. sPERIAMO CHE L'EUROPA AGISCA TUTELANDO ANCHE NOI PREVEDENDO ANCHE IL RIMPATRIO IN QUESTE ZONE FRANCHE, COME GIUSTAMENTE PROPONE ANCHE IL PREFETTO TURCO.
lun 09 mag 2016, ore 11.37
Immagine profilo
Omnibus
(UTENTE NON REGISTRATO)
Segnalo che alle elezioni a Bolzano la Lista "Casa Pound" presentatasi autonomamente ha preso il 6,70% dei voti. Vi dice qualcosa questo dato, o no ?
lun 09 mag 2016, ore 11.06
Immagine profilo
ai samaritani
(UTENTE NON REGISTRATO)
piu' che altro ci tengono nascosta questa realtà e la difendono come succede coi burqa e niqab che circolano ancora per strada tranquillamente protetti e tutelati persino dalla magistratura che hanno utilizzato il loro potere discrezionale per interpretare la legge che vieta di circolare a volto coperto in modo tale da escludere da questo divieto di legge i burqa e niqab creando cosi' una ingiusto privilegio per l'islam lesivo del principio di uguaglianza di cui all'art. 3 costituzione. Se ne sono poi guardati bene tutti, dopo che la Corte Europea diritti dell'uomo in una sentenza con la Francia ha definito la dissimulazione del volto con burqa e niqab lesiva dei diritti umani, di vietarla in tutta Europa e soprattutto in Italia. A tanta gente spaventa l'ISLAM e si sente calpestata dai privilegi che consentono loro a partire dai burqa niqab, dalla poligamia e dall'ancor piu' grave e inaccettabile libertà di predicare liberamente il Corano e i suoi tanti versetti di odio e morte che sono incompatibili con la nostra civiltà e un reato di istigazione all'odio e alla violenza. Ma nessuno ne prende atto come mai? Aspettano che sia troppo tardi?
lun 09 mag 2016, ore 10.49
Immagine profilo
@ai samaritani
(UTENTE NON REGISTRATO)
Veramente si conta che in Italia le famiglie poligame siano più di 10000 da anni ormai, ma evidentemente prima alla gente non fregava niente, adesso che c'è questa psicosi anti islam...dobbiamo addirittura "subirla"...beh, in realtà pare che la stiamo "subendo" da anni senza accorgercene.
lun 09 mag 2016, ore 10.36
Immagine profilo
ai samaritani
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come la pensano i buoni samaritani e il Papa sull'asilo alle famiglie poligame? Dopo iburqa anche la poligamia dovremo subire?
lun 09 mag 2016, ore 10.05
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Stamattina ho letto sul sito di Prima Pagina Rai 3 che pubblica i messaggi che invia la gente, questo messaggio di una signora di Trieste " Nel mio Paese è giunta da qualche giorno una famiglia afghana composta da marito, 2 mogli, 6 bambini e il settimo in arrivo. Come concilieremo la nostra legge con la poligamia? Questa gente è arrivatain aereo in Turchia e da lki' in barca in Italia. Ma la Turchia non doveva trattenerli nel suo territorio visto i miliardi che ha ricevuto?" Questo chiede la Signora Anita nel messaggio, chi risponde su questa nuova realtà di famiglie poligame che arrivano da noi?
lun 09 mag 2016, ore 08.52
Immagine profilo
esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Una badante che prende mille euro al mese mantiene la famiglia nel paese d’origine e permette ad una famiglia Italiana di lavorare, visto che una cosa di riposo sarebbe peggio per l’anziano e la famiglia non se la può permettere. É un vantaggio per tutti. Conosco giovani laureati che sono in Svizzera o in Germania a lavorare e guadagnano due tre volte quello che guadagnerebbero in Italia. Non li considero certo sfruttati, ma giovani volonterosi che si fanno anche un'esperienza utile. In Italia potrebbero fare sono lavori dequalificati.
lun 09 mag 2016, ore 06.58
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Un'altra cosa che lascia perplessi sempre relativamente a Report è l'assurdità relativa al respingimento, nel senso che consegnano il foglio di rimpatrio invitando a lasciare il >Paese entro 7 giorni? Cosi' questi anzichè lasciare il Paese ed essendo senza soldi se ne stanno nuovamente in giro in Italia. Sembra oltremodo scorretto e se i regolamenti europei hanno valore di legge nel regolamento CE 562/2006 sCHENGEN all'art. 13 - Respingimento al punto 3. c'è scritto che l'avvio del procedimento di impugnazione non ha effetto sospensivo sul provvedimento di respingimento e al punto 4. c'è scritte che le guardie di frontiera vigilano affinchè un cittadino di un paese terzo oggetto di un provvedimento di respingimento non entri nel territorio dello Stato membro interessato, il che presupporrebbe che sia doveroso che la guardia di frontiera si accerti che chi ha in mano il provvedimento di respingimento lasci il Paese se poi deve anche accertarsi che non vi faccia ritorno o no?
dom 08 mag 2016, ore 23.44
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Domani riguarderò Report su RAYREPLAY, ma se non erro un avvocato dell'ASGI avrebbe detto che quando viene rifiutata la domanda di asilo possono fare ricorso, e un giudice avrebbe sostenuto che quando anche il tribunale dà esito negativo possono fare appello. Ma sono sicuri? Perchè la Cassazione nella sentenza 18549 del 25 Agosto 2006 rigetta un ricorso presentato contro un diniego di asilo sostenendo che il permesso di soggiorno, in caso di esito negativo, non ha quindi giustificazione siccome esso è strumentale a consentire all'istante la permanenza nel nostro Paese solo fino all'esito della procedura.
dom 08 mag 2016, ore 23.33
Immagine profilo
@esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vedi che hai colto il senso del mio discorso: servono perche' sono sfruttabili. Quindi sono disposti per miseria a fare lavori sottopagati. Logico che i nostri non li vogliono fare. Quindi, come succedeva una volta, il nobile pagava poco i propri servitori perche' avevano biaogno, perche' vivevano con poco, perche' non avevano alternative. Ma era giusto? La storia insegna di no perche' altrimenti avremmo ancora normalmente queste situazioni. Quindi vengono qui per essere schiavizzati. E quindi e' sbagliato.
dom 08 mag 2016, ore 23.30
Immagine profilo
esempio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Prendi l'esempio delle badanti: senza di loro molte donne dovrebbero smettere di lavorare per assistere gli anziani. Dove la trovi una italiana che faccia la badante come loro: per loro ogni euro ne vale cinque. Ci vorrebbero 3-5mila euro al mese per trovare una italiana che lasci la famiglia per andare a vivere da una persona anziana. Un altro esempio? I piccoli trasportatori o gli spedizionieri: nessun italiano é disponibile a lavorare come loro.
dom 08 mag 2016, ore 23.13
Immagine profilo
lavorimanuali
(UTENTE NON REGISTRATO)
Dove sono i lavori manuali cosi' facili da trovare? Io sono disposto sono farli. In regola s'intende...
dom 08 mag 2016, ore 22.48
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
X@orio quanto si vede che vivi su marte. Prima di tutto i 6 milioni di stranieri che lavorano qui regolari, tolgono lavoro ai nostri disoccupati che oggi sono disposti a fare qualsiasi lavoro in regola pur di lavorare. Quanto al ricambio generazionale non c'e' assolutamente bisogno di loro. L'italia e' sempre stata sovrappopolata, quindi se siamo meno stiamo meglio. E di certo piu' persone con culture ed etnie diverse creeranno e creano ulterori problemi di convivenza. Inoltre l'idea sinistra di fare arrivare qui nuovi schiavi per i lavori piu' umili e naturalmente malpagati non fa che accentuare i problemi dei nostri gia' tanti poveri, costretti anche a rinunciare a questi lavori causa questa concorrenza straniera. Quindi sbagliato sotto tutti i punti di vista...
dom 08 mag 2016, ore 22.43
Immagine profilo
@orio
(UTENTE NON REGISTRATO)
I sei milioni di stranieri che lavorano, oltre a guadagnare e pagare le tasse, consumano, ovvero fanno lavorare altre persone. É così che gira l'economia. Anzi ci sono anche stranieri titolari di aziende e che fanno lavorare italiani. Certo il problema é come inserire quelli appena arrivati: in Germania le aziende investono tantissimo nei nuovi arrivati. Senza immigrati non avremmo ricambio generazionale. Il problema dei nostri giovani disoccupati riguarda giovani che hanno studiato e cercano un lavoro consono al loro titolo di studio. Lavori manuali li trovi sempre.
dom 08 mag 2016, ore 22.31
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Un immigrato clandestino, senza qualifica, appena arrivato, certamente sottrae fin da subito dalle tasche di tutti gli italiani 1000 euro ed oltre al mese, senza nulla dare in cambio e questo per mesi e mesi ed anni. Quando poi con enorme dispendio di tempo e denaro pubblico l'immigrato clandestino riesce a malapena ad affrontare un lavoro, allora stai certo che tu e tutti gli sfigati come te si prostrano per fargli spazio ben contenti di ingrossare le fila degli italiani disoccupati e spogliati di ogni avere e ridotti sul lastrico da chi come te è devastato da una ideologia malata.
dom 08 mag 2016, ore 21.30
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
X @orio. Mi sa che qualche problima ce l'hai tu perche' nn conosci la realta'. Oggi fa molto piu' comodo assumere a pochi euro questa gente senza qualifiche e senza ptetese (nel senso di essere pagati regolarmente, non in nero, e agli orari contrattuali, oggi definite pretese), piuttosto di assumere uno di noi con qualifica e possibilita' di contrattare!
dom 08 mag 2016, ore 20.03
Immagine profilo
@orio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se davvero pensi che un immigrato senza qualifica, appena arrivato, che appena parla italiano, possa rubarti il lavoro... qualche problema devi proprio avercelo. Sei sfigato !
dom 08 mag 2016, ore 19.43
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Lo sai che per far spazio ai clandestini, tuoi compagni di merende, privi di istruzione e di un qualsivoglia mestiere, oltre 3 milioni di italiani sono disoccupati e senza speranza? E oltre 100mila giovani diplomati e/o laureati sono emigrati nel 2015 in cerca di un lavoro che in questa Italia desertizzata e messa a ferro e fuoco da un'orda devastante di clandestini, non si potrà piu' trovare per decenni? Prova ad accantonare ideologie malsane e a ragionare su quanto realmente sta succedendo attorno a noi.
dom 08 mag 2016, ore 18.15
Immagine profilo
@orio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma cosa dici? La metà ed oltre dei richiedenti asilo in Italia ottengono il riconoscimento di una qualche forma di riconoscimento internazionale, gli altri sono migranti economici, giovani in cerca di lavoro, come i circa 5 milioni di immigrati in Italia negli ultimi 20 anni. Gran parte di loro si regolarizza e lavora. Tu sei prevenuto. In Italia circa 500mila stranieri sono irregolari, gli altri quasi sei milioni lavorano e mandano avanti questo paese. Se proprio vuoi cercare i mantenuti, guarda gli evasori fiscali: costano alla collettività 100 (CENTO) volte quel che ci costa accogliere i rifugiati/immigrati.
dom 08 mag 2016, ore 17.56
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il 90% ed oltre dei sedicenti profughi sono in realtà sanguisughe che consapevolmente succhiano senza ritegno e senza vergogna ogni giorno il frutto ormai esiguo del lavoro che milioni di italiani laboriosi continuano ad affrontare con onestà, ben sapendo, purtroppo, che tanta parte delle loro fatiche è destinata a mantenere un esercito sempre crescente di clandestini fannulloni ed una schiera ancora piu' folta di falsi samaritani, loro sostenitori, probabilmente altrettanto fannulloni. Fra vagabondi disonesti, si sa, l'intesa è facile e l'integrazione è rapida e totale.
dom 08 mag 2016, ore 17.23
Immagine profilo
@1453
(UTENTE NON REGISTRATO)
Guarda che almeno il 50% dei richiedenti ottiene una qualche forma di protezione internazionale. essere clandestino non é un crimine ma una condizione. Tutti gli immigrati sono stati clandestini per un serto periodo, non esiste alcun modo per entrare in modo legale. Dopo si regolarizzano.
dom 08 mag 2016, ore 15.22
Immagine profilo
giargia
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tu non sai nemmeno cosa significhi il termine giuglianese: «piccoli commercianti che vengono dall'Alt'Italia per comprare l'uva o il mosto: deformazione di viggevanesi 'di Vigevano'». Quindi siete voi del nord, che venivate al sud a comprare il nostro mosto per rendere più buono il vostro vino. Tu sei un giargianese, io sono di origini meridionali: un terrone, perché i nostri nonni arrivavano al nord metaforicamente sporchi di terra. Ma anche i vs nonno erano contadini, come i nostri. La storia si ripete.
dom 08 mag 2016, ore 15.20
Immagine profilo
x domandino
(UTENTE NON REGISTRATO)
@14,07 rispostina : ti inalberi ma sei ugualmente schierato come i mass media asino , resta la differenza abissale tra PROFUGHI e CLANDESTINI...chiama li col loro nome prima, C-L-A-N-D-E-S-T-I-N- I che richiedono asilo ( e informati bene perchè su cento dei richiedenti soltanto una minima parte ne ha diritto e lo ottiene ) , quindi come la metti ?? mi dai del razzista perchè sottolineo clandestini ? e chi se ne frega , 58 milioni di italiani la pensa come me e ne abbiamo le p----le piene di mantenere questi lazzaroni .
dom 08 mag 2016, ore 14.53
Immagine profilo
@7.05
(UTENTE NON REGISTRATO)
@8,20 il termine giargia è forma dialettale per indicare i giargia clandestini che sonnecchiano in italia , che rubano in italia, che stuprano in italia , che mangiano senza dare un contributo che non sia scabbia, epatite , peste, etc etc...questo è l'unica ricchezza della quale faremmo a meno , buon per te o samaritano che paghi pure tu e non lo sai nemmeno ! quì si parla di clandestini testina e sino a prova contraria il diritto all' asilo non l' hanno e per la maggiore non lo ottengono ! ragiona semplicemente su un fatto :quanto più un paese é ricco quanto più ha immigrati. É ovvio, ma dimentichi che questi sono soltanto clandestini e giargia .
dom 08 mag 2016, ore 14.42
Immagine profilo
X domandino
(UTENTE NON REGISTRATO)
Senza offesa ma è meglio un profugo che ha voglia di vivere e mettersi alla prova che un personaggio,strano come te che sempre depresso e senza speranze .
dom 08 mag 2016, ore 14.07
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vita inutile sarà la vostra che non avete capito che tutti siamo tutti quanti nel guano fino al collo. Esco fra un po' come ieri, se proprio volete saperlo!!! Vi sveglierete tutti d'un colpo quando vi faranno inginocchiare forzatamente tutti alla Mecca!!!
dom 08 mag 2016, ore 13.05
Immagine profilo
povero domandin
(UTENTE NON REGISTRATO)
Domandino vive in un dramma: é convinto che con le leggi si possa governare tutto. Da bambino era convinto che con il secchiello si potesse svuotare il mare. É ancora lì.
dom 08 mag 2016, ore 12.49
Immagine profilo
X domandino
(UTENTE NON REGISTRATO)
mA nemmeno oggi esci ? Che vita inutile
dom 08 mag 2016, ore 12.46
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vedremo la Gabanelli stasera a Report che proposte fa al Governo e all'Europa sull'immigrazione/in vasione per trasformarla in una opportunita!? Speriamo che ricordi il numero di disoccupati italiani che secondo costituzione avrebbero la precedenza sui migranti! Ma da quello che ha appena annunciato a RAINEWS anche Lei non pare approfondisca le leggi e i regolamenti Europei di Schengen .Vedremo se parlerà della difesa dei confini esterni come prevede il regolamento CE 562/2006, di Frontex che scarica impropriamente tutti i naufraghi sulle nostre coste anzichè rispettare il regolamento CE 2007/2004 che impone a questa Agenzia di aiutarci a non far arrivare nessun clandestino in Europa e di provvedere a rimpatriare i clandestini presenti negli Stati Membri. Vedremo se parlerà della sentenza 250/2010 della Corte Costituzionale che definisce il reato di clandestinità non irrazionale nè arbitrario e quindi costituzionale e da applicare. Vedremo se parlerà della sentenza 18549 del 2006 della Cassazione che stabilisce che il diritto di asilo internazionale non correla col dovere corrispondente dello Stato di concederlo, e che boccia un ricorso contro un diniego di asilo perchè non dovuto. Vedremo se parlerà del ricattatorio accordo con la Turchia che peraltro è incompatibile con la nostra legge Martelli. Speriamo poi ci spieghi come puo' essere obbligatoria la distribuzione in Europa di profughi e clandestini e l'ammenda di 250mila euro a profugo quando nessun regolamento europeo pare lo preveda e persino il Trattato di Dublino non obbliga gli Stati Membri a dare asilo.
dom 08 mag 2016, ore 10.42
Immagine profilo
W i vecchi
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bravissimo ieri un signore 80enne che ha telefonato indignato a RAI contro coloro che usano la parola populkista, razzista, xenofobo nei confronti di chiè contrario a questa immigrazione/invasio ne, definendoli tutti masochisti. Ben detto oltre che masochisti costoro sono anche ignoranti perchè ignorano le leggi!!! La smettano di usare i termini populisti, razzisti e xenofobi a sproposito e si studino piuttosto le leggi per capire che sono loro dalla parte sbagliata!!!
dom 08 mag 2016, ore 09.39
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per quanto mi riguarda, dopo le esperienze negative col clero, chiese ed oratori possono crollare. Tanto chel che el ve de rinf el va de ranf...
dom 08 mag 2016, ore 09.21
Immagine profilo
@@705
(UTENTE NON REGISTRATO)
Appunto. Sono i potenti a volere la guerra fra poveri e quindi la discussione non si e' spostata. Fra uesti ci sono proprio i preti e il vaticano che, dall'alto dei liro palazzi, impongono un'invasione selvaggia e non vogliono assolutamente rinunciare al cospicuo o olo che li stato da' a loro con l'8 per mille. Una vera e propria legge truffa!
dom 08 mag 2016, ore 09.18
Immagine profilo
che vergogna
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che vergogna i black block violenti che pare non fossero nemmeno autorizzati e che scagliano la propria violenza contro le nostre forze dell'ordine, proprio come una vergogna è la gestione dell'invasione clandestina assecondata e giustificata da chi di dovere che anzichè essere punita viene lasciata libera di calpestare gli inermi cittadini in piena lesione dei diritti inviolabili dell'uomo art. 5 punto f) della Corte Europea Diritti dell'Uomo e dell'inapplicato reato di clandestinità definito costituzionale delkla sentenza 250/2010 della Corte Costituzionale!!
dom 08 mag 2016, ore 08.39
Immagine profilo
@705
(UTENTE NON REGISTRATO)
Già il fatto che usi il termine giargia ti definisce per quello che sei: un incivile. Se poi l'odio non ti acceca del tutto dovresti riuscire a vedere che i veri problemi del nostro paese non sono gli stranieri, ma un sistema che privilegia una parte della popolazione a discapito di un'altra. I privilegiati hanno tutto da guadagnare da una guerra tra poveri per condizionare l'opinione pubblica, speculare politicamente e mantenere l'ingiustizia sociale. Non farti fregare e usa la testa. Ragiona semplicemente su un fatto: quanto più un paese é ricco quanto più ha immigrati. É ovvio.
dom 08 mag 2016, ore 08.20
Immagine profilo
a sottolineo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bravissimo. Concordo in pieno
dom 08 mag 2016, ore 07.32
Immagine profilo
sottolineo
(UTENTE NON REGISTRATO)
avete spostato l'asse della discussione , qui si parla di giargia che pretendono e basta , lasciamo stare i preti e la chiesa per un momento e concentriamoci sul vero problema di oggi...i prepotenti immgratis che oltre a non avere alcun titolo di profughi se non in piccola parte , stanno rendendo il nostro ex paese una giungla e una cloaca...a me non sta bene dover subire questo tipo di "accoglienza" perchè è un sopruso bello e buono ed una prepotenza alla quale mi ribello . se poi ci accosti i black block e quella brutta razza bastarda di antagonisti fankazzisti che li affiancano tanto per fare casino , ecco il quadro della prossima guerra civile a venire in nome dei diritti soltanto e mai anche dei doveri !!
dom 08 mag 2016, ore 07.05
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Finalmente il Ministro dell'Interno è andato a Ventimiglia, il Servizio di Agorà su RAI 3 che giorni fa ha mostrato i cittadini di Ventimiglia molto delusi, arrabbiati e inascoltati nonostante avessero raccolto firme contro il lassismo e la libertà di circolare liberamente consentita a questi clandestini, ha portato frutti. Ancora non erano stati identificati? Ma che vergogna è mai stata quella che ci hanno mostrato anche a Ventimiglia con gente che nemmeno si sapeva chi fosse e lasciata libera di rimanere sugli scogli,senza che venisse identificata, senza che venisse applicato loro il reato di clandestinità, senza essere posti in arresto e detenzione come prevede l'art.5 punto f) della Convenzione Europea dei diritti dell'Uomo, e facendoci credere che fosse un loro diritto non farsi identificare nè prendere le impronte digitali. Il Ministro dell'Interno ha parlato di chiudere il centro e di collocare i clandestini in altri luoghi, ma di RIMPATRIARLI NON SE NE PARLA PROPRIO?
dom 08 mag 2016, ore 07.01
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Giustissime osservazioni e considerazioni contro clero e 8 per mille. Un episodio che la dice lunga sul fatto che i locali parrocchiali non sono a dispisizione della comunita' ma cose loro. Col nuovo parroco, nel mio quartiere, una stanza dell'oratorio (sempre vuote) per riunione condominiale e' passata da 20 euro a 50 euro. Per noi che siamo quattro gatti una cifra non indifferente. Quindi, siccome pensavo che quei locali fossero a dispisizione della comunita' perche' pagati dai fedeli quando sono stati costruiti, al momento del bisogno ancora devi pagare, e salato. Con quattro informazioni abbiamo risolto il problema pagando solo 13 euro per una sala civica poco distante e del comune, cosi' il buon parroco ha perso anche i 20 euro, causa la sua arroganza ed esosita'. Quindi, ancora una volta, e' lo stato laico che viene incontro ai cittadini, non la chiesa, buona sempre e solo a prendere per se'.
sab 07 mag 2016, ore 21.09
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Allora dai pentastellati, tirate fuori la questione e rivrdete sto benedetta truffa del vaticano ai danni dei cittadini italiani che poi tratta come gente da spremere e come ciarpame al quale scaricare cani e porci...
sab 07 mag 2016, ore 20.58
Immagine profilo
@@@klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Giusto. Ho avuto modo di parlarne seriamente con amici a Roma del Movimento 5 Stelle. Sembra in particolare che non ci sia traccia di quanto disposto dall'art.49 della legge 222/85 che così recita:"Al termine di ogni triennio successivo al 1989, una apposita commissione paritetica, nominata dall’autorità governativa e dalla Conferenza episcopale italiana, procede alla revisione dell’importo deducibile di cui all’articolo 46 e alla valutazione del gettito della quota IRPEF di cui all’articolo 47, al fine di predisporre eventuali modifiche." Scandaloso, all'italiana, nessuna revisione e modifica: buona base di partenza per mettere in discussione e riscrivere il tutto, visto che ballano 1,5 miliardi di euro...
sab 07 mag 2016, ore 18.00
Immagine profilo
@@1332
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ta set brao apena te...
sab 07 mag 2016, ore 17.32
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quindi quello che dico e' giusto. Ma nessuna forza politica ha il coraggio di proporne l'abolizione. Tutti collusi col potere?
sab 07 mag 2016, ore 16.19
Immagine profilo
COSTITUZIONE
(UTENTE NON REGISTRATO)
Faccio domande perchè vorrei delle risposte a cui nessuno risponde, nemmeno chi dovrebbe farlo. Io non sono avvocato e non ho grazie al cielo mai avuto a che fare con la Magistratura. Credo però che il potere discrezionale che utilizza sia incostituzionale perchè toglie alle leggi il dovere di neutralità e di uguaglianza che dovrebbe avere come prevede l'art. 3 Costituzione. E' un dovere anche dei cittadini osservare fedelmente la Costituzione cosi' come lo è per gli organi dello Stato cioè Governo, Parlamento e Magistratura e persino Corte Costituzionale, come prevede il Capitolo XVIII della Costituzione,. Ma se questi Organi dello Stato fanno a gara a stravolgere a proprio piacere la Costituzione travalicandola e non osservandola, o usando un potere discrezionale non previsto dalla Costituzione, è chiaro che i cittadini non capiscono piu' nulla di come dovremmo osservare la Costituzione o no? E fare domande è il minimo ma col cavolo che ricevi risposte.
sab 07 mag 2016, ore 15.36
Immagine profilo
@@klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Si legge su Wikipedia: “Nel corso del tempo, il flusso di denaro si è rivelato così consistente da garantire l'utilizzo di ingenti somme per finalità diverse”, dando così vita “a un rafforzamento economico senza precedenti della Chiesa italiana”. Sì, va studiata immediatamente l'abolizione dell'otto per mille, ma trattasi di materia sottratta ad un referendum abrogativo. Riscrivere la legge, quindi. Bisogna farlo.
sab 07 mag 2016, ore 14.55
Immagine profilo
@1332
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ti fai tante domande perché non capisci nulla.
sab 07 mag 2016, ore 13.53
Immagine profilo
@SPENDING REVIE
(UTENTE NON REGISTRATO)
Perche' bisogna tagliare le pensioni a noi, non dare un reddito di cittadinanza a noi senza lavoro, tagliare a noi la sanita', ingrassare i preti, tutelare i pubblici perche' loro il posto non lo devono perdere (gli altri si'), mantenere pensioni d'oro di chi, guardacaso, difende gli stranieri dicendo di volerli accogliere ma a spese dei nostri che hanno bisogno.
sab 07 mag 2016, ore 13.53
Immagine profilo
SPENDING REVIEW
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma i Magistrati, come mai accettano i ricorsi, se esiste una sentenza della Cassazione che stabilisce che chi riceve il diniego di asilo non ne ha diritto? Davigo o chi sovraintende alla Magistratura non dovrebbero spiegarci come mai succede questo e chi deve intervenire per porre fine a questi ricorsi?
sab 07 mag 2016, ore 13.32
Immagine profilo
@@23.31
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tutti d'accordo, dunque? E intanto la gente comune paga... Mi sembra di vedere l'amnistia proposta dal comunista Togliatti nel '46: così oltre ai criminali comunisti ne hanno approfittato quelli fascisti. E chi ci ha rimesso: la povera gente...
sab 07 mag 2016, ore 12.35
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il papa la demolisce perchè non ha interesse a tenerla in piedi. Significherebbe finalmente avere una chiesa POVERA, non influente POLITICAMENTE e CULTURALMENTE, quindi, a livello mondiale, insignificante. Ma a loro, come ai musulmani, interessa sempre e solo il POTERE e tenere SOGGIOGATA LA GENTE. Date tutti in massa l'8 per mille allo stato (anche se non vi va). Vedremo se goccia a goccia cominceranno a mancargli i finanziamenti, cosa faranno, i bravi preti straricchi che predicano stronzate, perchè non sono nemmeno capaci di fare questo, e razzolano peggio dei civili...
sab 07 mag 2016, ore 12.31
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Infatti. Ma le balle che ti raccontano da piccolo ti segnano tutta la vita e fai fatica poi a dimenticarle. Anche quando l'esempio è tutto il contrario. Qui ci stanno islamizzando per tenerci ancora soggiogati ad una religione, visto che le stupidaggini imposte da quella cattolica ormai non reggono più in una società laica e indipendente. Via quindi il finanziamento alle chiese e via l'8 per mille....
sab 07 mag 2016, ore 12.28
Immagine profilo
@COTTURA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tu sei uno di questi...
sab 07 mag 2016, ore 12.25
Immagine profilo
COTTURA
(UTENTE NON REGISTRATO)
L'impressione é molti commentatori xenofobi non ne sappiano un accidente della nostra cultura.
sab 07 mag 2016, ore 11.05
Immagine profilo
@klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non dimenticherei di ricordare ai cattolici che la Chiesa Cattolica Romana d'Occidente è da centinaia di anni talmente distante dal Verbo di Gesù Cristo contenuto nei Vangeli e negli Atti degli Apostoli, da rendere superflua qualsiasi disputa sull'operato del Vaticano. La teologia ed il marketing dovrebbero essere cose ben diverse, invece...
sab 07 mag 2016, ore 10.15
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sembra che il Papa preferisca demolire la speranza di chi la propria fede tenta eroicamente di difenderla e masochisticamente e sfacciatamente offrire a braccia aperte il proprio sostegno al mondo islamico soggiogato da secoli da una cultura coranica feroce ed incompatibile con la nostra civiltà. E non perde occasione per allargare le braccia invitanti, incitando nel contempo con prepotenza l'Italia e l'Europa tutta a fare altrettanto. Meglio farebbe a guardare con piu' coraggio e piu' attenzione fra le mura di casa propria che è diventata un bordello agli occhi del mondo, un ricettacolo in cui giganteggia a quanto appare la perversione e la pedofilia. Meglio farebbe a metter fine alla menzogna secolare della castità consentendo il matrimonio ed una vita sessualmente finalmente normale a chi volesse intraprendere ancora la missione sacerdotale. Ma a questo di certo non pensa, il Papa, concentrato com'è a cavalcare l'onda dell'immigrazione che gli garantisca il consenso ed i soldi dell'intero mondo politicamente corretto che da SINISTRA lo sprona compiacente, con l'abituale inimitabile ipocrisia.
sab 07 mag 2016, ore 10.12
Immagine profilo
@@@23.31
(UTENTE NON REGISTRATO)
Da Repubblica.it:" All'ex numero uno delle Provincia di Milano era stato imputato un presunto giro di mazzette legate alla riqualificazione delle ex aree industriali Falck e Marelli: tangenti incassate - in base all'accusa - all'epoca in cui era il sindaco di Sesto San Giovanni in cambio della concessione di permessi edilizi sui terreni. L'intervenuta modifica legislativa della legge anticorruzione aveva accorciato i termini di prescrizione per il reato di concussione. E il tribunale, in mancanza di un atto formale di rinuncia da parte dell'imputato, aveva dichiarato l'estinzione del reato." Domanda: chi e quando ha modificato i termini di prescrizione per il reato di concusione ? Sveglia...
sab 07 mag 2016, ore 10.04
Immagine profilo
@@23.31
(UTENTE NON REGISTRATO)
Secondo il pm per prescrizione del reato...
sab 07 mag 2016, ore 09.51
Immagine profilo
@curius
(UTENTE NON REGISTRATO)
Questo no ha capito niente. Non difendo il papa e la chiesa, che tralaltro vogliono l'islam, ma la nostra cultura che non ha niente a che fare con il potere della chiesa. Anzi, se fossimo finalmente laici senza le interferenze del potere vaticano, saremmo molto piu' liberi.
sab 07 mag 2016, ore 09.49
Immagine profilo
@tolleranti
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tolleranti x scelta e' un conto, per obbligo e' un altro...
sab 07 mag 2016, ore 09.45
Immagine profilo
curios
(UTENTE NON REGISTRATO)
Veramente curioso che chi vuol difendere le proprie radici dall'islam.....alla fine attacca il Papa. Autogol.
sab 07 mag 2016, ore 09.44
Immagine profilo
tolleranza
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ci sono i tolleranti e gli intolleranti. Ai primi tocca tollerare i secondi.
sab 07 mag 2016, ore 09.42
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
X@AL PAPA. Ma non vedi che la strategia vaticana e' sempre la stessa: togliere a noi perche' siamo liberi di pensare e di criticarli per dare a chi ha la testa bassa e ha bisogno. Cosi' loro trionfano, si sentono bravi e non devono rendere conto di niente a nessuno. Un papa che voleva davvero fare pulizia e' stato luciani. Infatti stava arrivandocal dunque sullo ior e sulle banche vaticane, oltre ad aver eliminato alcuni vescovi e cardinali potenti. Abbiamo visto quanto e' durato e che fine ha fatto! Da loro, come nella russia comunista la gente spariva con niente e tutto cadeva nell'oblio. Altro che apriamoci al bisogno del nostro monari bresciano...
sab 07 mag 2016, ore 09.41
Immagine profilo
londra 7.03
(UTENTE NON REGISTRATO)
tu a londra sei stato solo nei pub a bere la birra , londra è la piazza dove vi sono stati gli attentati più sanguinosi e da dove provengono la maggior parte dei combattenti dell ' isis, prova ad andare nei ghetti invece che a trafalgar square come turista di passaggio , stacci a vivere 15 giorni e poi torni nella tua italietta con la coda tra le gambe... ! l' inghilterra è un ammasso e un crogiuolo di indefinito disordine , facile farsi il selfie davanti a nelson e dire ma che bello quì..., poi come italiano a londra ti trattano come una me..da se non hai l' american express platino !
sab 07 mag 2016, ore 09.24
Immagine profilo
da PORTA a PORT
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vespa a Porta a Porta del 4 Maggio ha detto: " dAL 1 GENNAIO AD OGGI SONO STATE PRESENTATE 24.8OO DOMANDE DI ASILO. nELLO STESSO PERIODO SONO STATI PRESENTATI 4.500 RICORSI. pERCHè SI PRESENTANO I RICORSI? pERCHè PER ESAMINARE I RICORSI CI VOGLIONO ALMENO 1 O 2 ANNI E QUESTE PERSONE NON POSSONO ESSERE CACCIATE. nATURALMENTE CHI FA I RICORSI? lA LEGGE PREVEDE UN AVVOCATO, UN AVVOCATO D'UFFICIO CHE PRENDE 600 EURO A PRATICA. QUINDI NEI PRIMI 4 MESI LO STATO HA GIA' PAGATO PER I RICORSI 2.700.000 EURO. E' DIVENTATA UNA INDUSTRIA. SE CONTINUIAMO A QUESTO RITMO LO STATO ITALIANO ALLA FINE DELL'ANNO AVRA' SPESO 8 MILIONI DI EURO PER NON CACCIARE DELLE PERSONE CHE NELLA MAGGIORANZA DEI CASI NON HANNO DIRITTO A STARE IN ITALIA" Bravo Bruno Vespa, questa è vera informazione. Cio' che ci chiediamo è perchè si consentano questi ricorsi quando la Cassazione nella sentenza 18549 del 2006 ha bocciato un ricorso perchè in caso di rifiuto di una domanda di asilo non è dovuto il permesso di soggiorno in quanto la permanenza sul territorio italiano è consentito solo fino all'esito della domanda, e il ricorso quindi non pare sia dovuto? Lo chiederete Voi della Lega come mai si accettano i ricorsi?
sab 07 mag 2016, ore 09.23
Immagine profilo
LONDRA
(UTENTE NON REGISTRATO)
NON POTEVI CHE ESSERE UN MUSULMANO PER OFFENDERE COME STAI FACENDO TU,. L'INTOLLERANTE SARAI SEMMAI TU VISTO CHE OFFENDI. IO DICO SOLO LA MIA ESPERIENZA E QUELLO CHE HO VISTO CON I MIEI OCCHI. ANCHE REPORT su RAI 3 HA RIPORTATO TEMPO FA PIU' O MENO LE STESSE COSE! La realtà di Londra non è rose e fiori,. Lo sa bene quel povero militare che è stato sgozzato per strada!!!
sab 07 mag 2016, ore 09.00
Immagine profilo
@740
(UTENTE NON REGISTRATO)
A Londra avrai anche trovato un musulmano cretino, ma chi viene qui trova uno come te. Gli intolleranti ci sono dappertutto.
sab 07 mag 2016, ore 08.09
Immagine profilo
a Londra
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come turisti abbiamo portato a casa da Londra un po' di delusione, che un musulmano poi ci abbia redarguito perchè indossavamo i pantaloncini al ginocchio la dice lunga sulla libertà e tolleranza di costoro nei nostri confronti. E' scandaloso che ci siano i tribunali islamici e che si consenta a un IMAM di sostenere cose indicibili come quelle che abbiamo sentito al TG1 senza che lo abbiano rimandato al suo Paese. E poi i Burqa per strada (e questo vale per tutta Europa, Italia compresa) che sono la dimostrazione piu' evidente di una civiltà che incombe con l'intento non di integrazione ma di sopraffazione, dell'uomo sulla donna e sulla nostra civiltà è una vera vergogna che non sia ancora stato vietato, in Italia e in tutta Europa dopo che è stato dichiarato dalla Corte Europea dei diritti dell'Uomo lesivo dei diritti umani. Senza poi considerare che interi quartieri sono di proprietà araba. Che vivano bene e in piena libertà gli islamici non c'è alcun dubbio se si consente loro di avere quartieri che non sono piu' proprietà inglese ma in islamica, dato che sono impenetrabili!!!
sab 07 mag 2016, ore 07.40
Immagine profilo
Londra
(UTENTE NON REGISTRATO)
Londra islamizzata? Ma scherziamo? A Londra si vive benissimo e c'é un livello di libertà e tolleranza che noi ce lo sognamo. Se il nuovo sindaco é musulmano, cristiano o indu, conta veramente poco o nulla. Basta che faccia bene il suo lavoro e che sia il sindaco di TUTTI. L'elezione di Khan dimostra che la tolleranza é possibile.
sab 07 mag 2016, ore 07.03
Immagine profilo
@ 23.31
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il sinistro sarà anche ottuso, ma guardi che Penati è stato assolto "perché il fatto non sussiste". Attenzione a diffamare...
sab 07 mag 2016, ore 06.47
Immagine profilo
AL PAPA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che delusione il discorso del Papa. Sogna un'Europa dove essere migranti non è un delitto. Infatti sia in Italia che in Europa essere migranti non è un delitto se rispetti le leggi sull'immigrazione e anche Schengen che detta le regole per entrare legalmente in Europa, In Italia, Europa e in tutto il mondo è illegale però per i migranti entrare clandestinamente, anche se da noi come abbiamo visto i clandestini sono considerati una razza privilegiata verso la quale non solo non viene applicato il reato di clandestinità, ma addirittura anzichè andare in arresto e detenzione come prevede l'art.5 punto f) della Convenzione europea dei diritti dell'uomo, vengono collocati negli alberghi e paghiamo loro una vacanza a nostre spese ad alcuni mentre ad altri nemmeno li si sono identificati e li hanno lasciati liberi di andare chissà dove. Anche noi ci chiediamo cosa è successo all'Europa e all'Italia dei diritti umani, visto che i nostri diritti umani proprio non li rispettano! Anche noi ci chiediamo dov'è l'Europa che rispetta i diritti umani dopo che la Corte Europea dei diritti dell'Uomo ha sentenziato che il Burqa e Niqab ledono i diritti altrui, in quanto la dissimulazione del volto rende difficoltoso il rapporto con gli altri, ma questa Europa che avrebbe dovuto vietarlo in tutti gli Stati Membri, se ne è guardata bene dal farlo e ancora circolano liberamente in tutta Europa, Italia compresa. A noi quando ci pensano il Papa e l'Italia e l'Europa? Siamo ormai diventati razza umana di serie B?
sab 07 mag 2016, ore 06.06
Immagine profilo
che europa
(UTENTE NON REGISTRATO)
Infatti che Londra sia già quasi completamente islamica ce ne siamo accorti nel viaggio con la famiglia diversi anni fa. Burqa per strada a non finire, e in metropolitana siamo persino stati redarguiti da un islamico perchè indossavamo i pantaloncini al ginocchio. Forse eravamo finiti senza saperlo nel quartiere islamico, dove comandano loro? Se poi si pensa che hanno consentito persino i tribunali islamici cosa c'azzecca l'Inghilterra islamica con l'Europa. Persino in Germania abbiamo visto in TV la SHARIA POLICE, ma siamo matti lasciarci sottomettere cosi' liberamente? E quei furbi dei gay che nei Paesi islamici vengono eliminati, stanno dalla parte di chi concede cittadinanza facile e consente che l'ISLAM possa un domani anche sostituire la nostra Costituzione col Corano e far diventare legge la SHARIA' Glielo daranno loro il matrimonio gay, bravi furbi?
sab 07 mag 2016, ore 05.44
Immagine profilo
Londinesi...
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sadiq Khan è il nuovo primo cittadino di Londra: origini pachistane, religione musulmana, sindaco però di una città dove il 44% della popolazione è di etnie diverse da quella anglosassone. Aspettimao con ansia il parere della Beccalossi, della Bordonali, di Rolfi, dei leghisti, dei fartelli e delle sorelle d'Italia, di Forza Nuova, di casa Pound, ecc.
ven 06 mag 2016, ore 23.50
Immagine profilo
@@2129
(UTENTE NON REGISTRATO)
.. E se pagassero tutti le tasse. Che palle con questa manfrina sinistroide. Come se la sinistra non abbia mai rubato. Penati e co. insegnano. Ecco un chiaro esempio di sinistro ottuso che giustifica l'arrivo di gente di ogni risma a causa delle ruberie della lega. Apri gli orizzonti...
ven 06 mag 2016, ore 23.31
Immagine profilo
@che europa
(UTENTE NON REGISTRATO)
Infatti, i Paesi dell'Est, quelli balcanici su tutti, brillano per capacità di integrare e di integrarsi: negli anni novanta sono riusciti ancora a massacrarsi tra "parenti stretti": un bagno di sangue tra sloveni, serbi, croati, kosovari, bosniaci, montenegrini...
ven 06 mag 2016, ore 23.29
Immagine profilo
saladin
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il sindaco di Londra é musulmano. Presto anche il segretario della Lega: Salvin Saladin.
ven 06 mag 2016, ore 22.21
COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perché conteneva una o più delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgarità 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
ven 06 mag 2016, ore 22.09
Immagine profilo
@cattolici
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma chi se ne frega se sono cattolici. Non ne abbiamo per noi, divremmo averne per loro?
ven 06 mag 2016, ore 21.29
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il papa invece di prendersela con chi subisce queste invssioni dovrebbe lanciare un appello al mondo dicendo che il vaticano e' ben contento e disposto ad accogliere chiunque bussi alla porta, condividendo con l'ospite tutto, compreso bagno e doccia. Vorra' dire che dormira' con loro in s. Marta e vescovi e cardinali adibiranno i loro attici a tutti coloro che si presenteranno, condividendo tutti insieme anche i loro odori multietnici, come cristianamente ci hanno sempre pontificato. Avanti allora, che il lavoro e' tanto e i bisogni infiniti. Cosa vi frena?
ven 06 mag 2016, ore 20.48
Immagine profilo
che europa
(UTENTE NON REGISTRATO)
Speriamo che l'Inghilterra non entri in Europa. Londra che avrà un sindaco musulmano la dice lunga sull'islamizzazione già alle stelle in quel Paese. Report tempo fa ci ha fatto vedere di come i ricchi figli degli arabi girassero per Londra con lucide Ferrari dalle targhe irriconoscibili. E quell'IMAM sconvolgente che al TG1 fece affermazioni a dir poco sconcertanti sulla nostra scontata sottomissione all'ISLAM, ed è incredibile non sia stato ancora rispedito in Medio-Oriente. Poi i Burqa e Niqab che girano per strada tranquillamente nonostante siano lesivi dei nostri diritti umani come ha dichiarato in una sentenza la Corte Europea Diritti dell'Uomo. E che dire di interi quartieri ormai islamici e impenetrabili un po' come quelli in Belgio dove la polizia non poteva entrare!! Giè perchè Belgio, Olanda, Germania, Francia e Italia NON SONO MESSI MEGLIO L'Europa nata mezza morta potrà sopravvivere, forse, solo con la tenacia che i Paesi dell'Est stanno dimostrando nei confronti della sicurezza e contro l'invasione in generale compreso quella islamica.
ven 06 mag 2016, ore 20.28
Immagine profilo
!!!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Perchè non ci fanno vedere come procedono con i 1750 sbarcati? Faranno tutti domanda di asilo oppure no? A quelli senza documenti lo applicheranno una buona volta questo reato di clandestinità che prevede in sostituzione dell'ammenda il rimpatrio? Se poi ci sono i 3 gradi di giudizio, è poi obbligatorio tenerli in Italia oppure come è già successo gli altri 2 gradi li possono mandare avanti dal loro Paese? Dove è scritto che devono rimanere in Italia fino al 3? grado di giudizio? Col cavolo che le TV tutte prostrate ci danno informazioni di questo tipo!!!
ven 06 mag 2016, ore 19.59
Immagine profilo
vabbe
(UTENTE NON REGISTRATO)
Due cretini hanno fatto molto rumore. Andiamo avanti?
ven 06 mag 2016, ore 18.51
Immagine profilo
@AL PAPA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Potresti darmi il tuo indirizzo? La prossima volta che dici le stesse cose vorrei inviarti un premio.
ven 06 mag 2016, ore 15.59
Immagine profilo
cattolici
(UTENTE NON REGISTRATO)
La religione più diffusa tra gli immigrati é il cristianesimo. Si cosa vanverano i razzisti? Loro sono sono cristiani, quello é
ven 06 mag 2016, ore 15.41
Immagine profilo
@ 14.41
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bravissimo, hai ragione. Non gli va più di vivere in un Paese moderno, accogliente, aperto, libero, dove si rispettano i diritti e persino le religioni altrui? Emigrassero in qualche stato islamico dove regnano legge e ordine. Altro che protestare, in quei Paesi per molto meno che bloccare una strada finisci in galera per anni e anni e magari ti torturano pure.
ven 06 mag 2016, ore 15.30
Immagine profilo
AL PAPA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma cosa sta succedendo? Che congiura del PPE e sinistra Europea vi è in atto? E il Papa chie chiede all'Europa cosa stia succedendo all'Europa a quella dei muri? Ma perchè il papa non chiede a Obana e al Congresso ASmericano come mai mnon vogliono nè siriani nè iracheni sul proprio territorio>? E visto che è il Papa di tanti africani, perchè non chiede perchè in Africa non rispettano la Convenzione Africana Rifugiati depositata alle Nazioni Unite e che impegna gli Stati che l'hanno ratificata a trovare asilo agli Africani in Africa? Se il Papa vuole ospitare tutti in Vaticano a proprie spese lo faccia pure, ma per piacere prima di condannare noi europei che non vogliamo essere calpestati nè dall'islam, nè dai clandestini, nè dai terroristi, nè dai criminali e furbi del mondo, rivolga queste domANDE A CHI HA IL DOVERE PRIMA DELL'eUROPA DI COMPIERE IL PROPRIO DOVERE, OSSIA L'ONU, L'UNHCR, E I CONTINENTI DI APPARTENENZA DI QUESTI IMMIGRATI, che fanno i furbi.
ven 06 mag 2016, ore 15.29
Immagine profilo
@vecchi1318
(UTENTE NON REGISTRATO)
,,,dimentichi i tuoi figli o nipoti ai quali la novità come la chiami tu impedirà loro di essere liberi ! se per ventata di novità desideri essere sommerso da gente che non ha diritto alcuno a restare in italia, che per altro professa scontentezza e disordini , auguri a te e alla tua di progenie , non dimenticare il burga obbligatorio e il corano a memoria ! sputi nel piatto dove hai mangiato sino a oggi , non sei contento ? EMIGRAAAAAAAAAAAAAAA AAAAAAAAAAAAAAAAAAAA A
ven 06 mag 2016, ore 14.41
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' ora che i GAY anzichè sperare nelle unioni civili preparino le corde per l'impiccagione e le femministe un corredo di BURQA GRIFFATO!!
ven 06 mag 2016, ore 14.25
Immagine profilo
Magari!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Un bel califfato italiano. Rubi? Ti taglio la manina. Spacci? Ti appendo in piazza. Stupri? Pena capitale. E così via. Praticamente il desiderio della maggioranza degli Italiani. Va beh, toccherebbe rinunciare a vino e grappa, ma la società sarebbe più ordinata.
ven 06 mag 2016, ore 14.06
Immagine profilo
a vecchi da ORI
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per rinnovare l'Europa negli anni a venire c'è sicuramente bisogno dell'innesto di migliaia anzi di milioni di bambini e di giovani, rigorosamente educati sotto il truce insegnamento coranico e sotto il minaccioso controllo del loro Dio supremo Allah che ci schiavizzerà tutti, compreso quelli che come te auspicano un futuro islamico,
ven 06 mag 2016, ore 13.42
Immagine profilo
ALTRI 1750
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come non comprendere il popolo austriaco che indignato chiede di alzare i muri contro i profughi, quando come affermato da un kloro rappresentante lunedi' a Quinta Colonna ha affermato che in Austri esistono due leggi la prima che prevede un contributo giornaliero per i profughi fino a 3, 4 mesi. L'altra dopo i 4 mesi prevede che ogni profugo percepisca 840 euro al mese, piu' se ha moglie arriva a 1243, ogni bambino poi percepisce 308 euro al mese. Non ha detto per quanto tempo ma penso che un regalo economico di tale entità farebbe arrabbiare anche i morti. Da noi non sappiamo quanto percepiscano esattamente, nessuno ce lo spiega con chiarezza, ma pare che il contributo si estenda per 5 anni, il che fa indignare a ragione i nostri disoccupati aiutati finanziariamente solo per 3 anni. Una vera lesione dell'uguaglianza e della Costituzione!!! Si annullino questi privilegi che come i vitalizi sono una vera ingiustizia!!!
ven 06 mag 2016, ore 13.28
Immagine profilo
ALTRI 1750
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ne stanno arrivando altri 1750, tutti in Italia. E Renzi sostiene non ci sia emergenza? Proprio nel giorno in cui Junkher, la Merkel e Tusck sono dal papa speriamo che qualche giornalista abbia il coraggio di fare domande piu'precise e intelligenti su questo problema invasione!!!! Potrebbero chiedere cosa pensano del Congresso Americano che ha deciso col voto di alcuni democratici di non accettare siriani e iracheni sul loro territorio?
ven 06 mag 2016, ore 13.18
Immagine profilo
vecchi
(UTENTE NON REGISTRATO)
L'Europa é vecchia, non fa più figli, é triste e pessimista, alza i muri. Per fortuna che arrivano i giovani, i bambini, persone diverse che daranno alla vecchia Europa una ventata di novità. Basta leggere anche i commenti qui sotto, come sono ottusi e vecchi.
ven 06 mag 2016, ore 13.18
Immagine profilo
Bresciano doc
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ti prego Simona, mando a casa quell'incapace di Del Bono
ven 06 mag 2016, ore 13.05
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Da non credere, un rappresentante europeo del Movimento 5 Stelle stamattina a Rainews ha detto essere un ricatto l'accordo con la Turchia impostoci dall'Europa e assolutamente illegale! Finalmente un 5 stelle che si esprime a favore degli italiani sull'immigrazione!! E una giornalista di Repubblica corrispondente tedesca che invece assecondava questo accordo come se fosse compito dell'Europa sanare i problemi del mondo intero? Ma è compito dell'Europa o dell'ONU sulla Carta mantenere la pace e la sicurezza nel mondo ? Mi pare sia compito dell'ONU E DELL'UNHCR quello proteggere i profughi! Allora a questa giornalista che si chiedeva in che altro modo si poteva risolvere il problema, risponderei che intanto il Congresso Americano (e sarebbe ora si dicesse anche nei vari programmi come lo ha detto il rappresentante del Copasir della Lega), ha deciso di non accettare nessun profugo siriano e iracheno sul proprio territorio a riproiva che non esiste obbligo internazionale all'asilo. E se non esiste obbligo per il Congresso Americano, non esiste obbligo nemmeno per l'Europa di accogliere siriani, iracheni africani ecc. Allora si dovrebbe chiamare l'ONU e l'UNHCR deputati nei trattati a predisporre campi di protezione rifugiati nei loro continenti a proteggerli in questi campi dove poter anche rimpatriare coloro che prepotentemente ci invadono clandestinamente. E se questo non basta occorrerebbe rivolgersi alla Corte di giustizia internazionale che ha il compito come prevede l'art. 36 del proprio statuto Statuto di interpretare i trattati, come la Convenzione di Ginevra 1951 e protocollo aggiuntivo e soprattutto la Convenzione Africana Rifugiati dato che è depositata alle Nazioni Unite, e che impegna l'Unione Africana e gli Stati che l'hanno ratificata a trovare asilo agli Africani in Africa con l'aiuto dell'ONU. L'organizzazione che si dovrebbe occupare del fenomeno è quindi l'ONU-UNHCR, ma fino a che l'Europa si antepone all'ONU prendendosi oneri che non le spettano e liberando questa organizzazione dai propri compiti, non si risolverà mai nulla. Un bekl ricorso alla Corte di Giustizia internazionale come per i Marò ce lo aspetteremmo anche noi italiani, dato che è pazzesco che il diritto di asilo venga trasformato in un'arma di ricatto invasione e sopraffazione tra i popoli.
ven 06 mag 2016, ore 11.12
Immagine profilo
Mah...
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vista la quantità di politici leghisti che passa per le patrie galere (i business da miliardi è meglio che si facciano sulla pelle della Sanità, vero?), forse troverebbero un ambiente a loro più gradito senza troppi stranieri dietro le sbarre...
ven 06 mag 2016, ore 10.43
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ho sbagliato, internet riporta che il Congresso Americano ha deciso di non volere nel proprio territorio nè Siriani nè Iracheni a riprova che non esiste obbligo internazionale di concedere asilo come invece ci vogliono far credere! Quindi se si vuole si possono rimandare se non a casa in campi rIfugiati ONU ognuno nei propri continenti sia i clandestini che anche i profughi e falsi tali!!!
ven 06 mag 2016, ore 09.40
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
E Brunetta dopo aver parlato di class action perchè non sostiene una class action per rimpatriare tutti? Perchè non spiega se sarà o no una fregatura per noi italiani la flessibilità nei conti se favorirà l'immigrazione clandestina? Ma Forza Italia che è nel PPE non si vergogna del comportamento che il PPE ha nell'aver ceduto ai ricatti con la Turchia e che ora pare farà lo stesso forse nei confronti dell'Africa? E nessuno parla del Congresso Americano che ha deciso di non accettare nè Siriani nè Africani sul proprio territorio e Obama e Ban Ky Moon vengono a pontificare da noi sull'asilo?
ven 06 mag 2016, ore 09.34
Immagine profilo
A casa
(UTENTE NON REGISTRATO)
A ottobre con il No al referendum costituzionale tutti a casa:clandestini, prefetti, Renzi, Alfano, Boldrini e company.
ven 06 mag 2016, ore 09.08
Immagine profilo
ORIIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non perdono occasione Renzi e tutto il suo Staff (come Malpezzi ieri sera da Del Debbio) di esaltare il risultato atteso con ansia di ottenere dalla UE il consenso alla flessibilità dei conti. Dimentica con cura Renzi ma anche tutta l'opposizione di centro-destra, di spiegare bene il significato: Se otterrà questa sospirata concessione il Governo potrà spendere ogni anno 3 miliardi ed oltre, sottraendoli alle casse dello Stato e dunque agli italiani per devolverli in pieno al sostegno folle di un devastante piano di immigrazione. E questa enorme voce di costo non comparirà nei bilanci dello Stato, che saranno dunque bilanci falsi, in totale spregio del dovere di trasparenza nei confronti dei cittadini e della necessità vitale di contenere il debito pubblico, che con Renzi sta aumentando di 10 miliardi al mese. Poveri noi e ancor piu' poveri i nostri figli e nipoti!!
ven 06 mag 2016, ore 08.44
Immagine profilo
che maroni
(UTENTE NON REGISTRATO)
Cosa dice l'assessore alla sicurezza di MAroni accusato di induzione indebita e turbata libertà di scelta del contraente, per presunte pressioni per far ottenere un lavoro e un viaggio a due ex collaboratrici, che con un escamotage é riuscito a far rinviare ancora una volta l'udienza del processo. Grave bloccare le strade, ma peggio bloccare i processi. VOGLIAMO LA VERITA' !
ven 06 mag 2016, ore 07.07
Immagine profilo
BRAVI
(UTENTE NON REGISTRATO)
Avevano chiesto l'autorizzazione prima di scendere in strada per protestare? Fate benissimo a denunciarli perchè c'è chi per non aver avvertito di voler manifestare contro il burqa ed è sceso in strada senza avvertire è stato condannato dalla Magistratura!!! Abbiamo visto anche ieri da Del Debbio i cittadini molto arrabbiati e bravissima la Signora che ha puntualizzato a Karabue e alla Malpezzi che costoro sono clandestini e non profughi!!! I clandestini non dovrebbero nemmeno mettere piede in Italia ma essere rimpatriati subito. Dovrebbero essere applicato loro il reato di clandestinità che pare prevedere la trasformazione dell'ammenda prevista con il rimpatrio. Oppure come prevede la Convenzione Europea dei diritti dell'Uomo all'art. 5 punto f) dovrebbero essere collocati in arresto e detenzione regolari e non in Albergo!!! Dov'è lo Stato e dov'è la Magistratura? Nemmeno la Magistratura applica le leggi e la sentenza 250/2010 della Corte Costituzionale o la sentenza 18549 del 2006 della Cassazione che boccia il ricorso contro il diniego di asilo ?
ven 06 mag 2016, ore 06.48
Immagine profilo
sporches
(UTENTE NON REGISTRATO)
rimandarli indietro a pedate nel deretano , che stiano a casa loro sotto al baobab a fare unkazz , inquinatori della vita sociale e sporches !
ven 06 mag 2016, ore 06.36
Immagine profilo
Giochino
(UTENTE NON REGISTRATO)
MAGICA SIMOOOOO. SEMPRE SUL PEZZO
gio 05 mag 2016, ore 23.23
Immagine profilo
Terry
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bordonali sindaco di Brescia subito
gio 05 mag 2016, ore 20.31
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
09:08 considerazione
07 dic - Vai alla news »
Adesso subito l'approvazione della legge di stabilita', poi subito al voto. Tanto una legge elettorale o il taglio degli stipendi e delle in
09:06 @nonn
07 dic - Vai alla news »
questo é il dramma della democrazia italiana. un referendum chiede il si o il no su un argomento e gli elettori votano si o no a seconda de
09:02 considerazione
07 dic - Vai alla news »
Cosa dovrebbe bruciare, visto che il rifiuto urbano dovrebbe drasticamente ridursi con il riciclo e la vendita del differenziato?
09:00 a 8.41
07 dic - Vai alla news »
L'esito del NO al referendum è stato determinato anche questa gestione assurda nei confronti dell'immigrazione, anche se nessuna trasmission
08:41 @NONNA
07 dic - Vai alla news »
Vorrei far presente alla signora che l'articolo in questione parla dei risultati del referendum e non degli immigrati. Evidentemente la sign
07:50 dfiscriminazion
07 dic - Vai alla news »
Anche stamattina c'è la polemica su una famiglia straniera a Roma cacciata via dagli inquilini che non vogliono che venga assegnata loro la
06:39 DISUGUAGLIANZA
07 dic - Vai alla news »
A proposito di lavoro, alla Corte Costituzionale dovrebbe andare anche la lette 97/2013 che all'art. 7 apre i concorsi pubblici a profughi e
05:51 DISUGUAGLIANZE
07 dic - Vai alla news »
Sarebbe davvero ora che si ripartisse dalla corretta interpretazione della Costituzione e dal lavoro, e anzichè citare sempre l'art.1 che st
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...