Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 07 Dicembre 2016 - Ore 21:14


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
LEGA PRO
Lega pro

Lumezzane esulta per la salvezza, in casa FeralpiSalò ottavo posto indigesto

Il Lumezzane è salvo. Niente play out come l'anno scorso, i battiti del cuore accelerati non sono mancati ieri nello "spareggio" contro la Pro Piacenza. Ma pareggio doveva essere e pareggio è stato: ai play out, contro l'Albinoleffe, ci finiscono gli emiliani. E, per la società valgobbina, è il momento della festa dopo una stagione infinita con 3 allenatori cambiati e l'alchimia giusta trovata solo con l'arrivo di Antonio Filippini.

In 12 partite, il gemello A di punti ne ha conquistati 22. D'Astoli e Nicolato, nelle restanti 22 sfide, ne avevano totalizzati 20 assieme. Un dato significativo per rappresentare l'effetto Filippini.

La gioia di Antonio, ieri, era evidente dopo 90 minuti di grande sofferenza: "Quando sono arrivato, avevamo 4 punti di distacco dalla zona salvezza. Pensavo di poter essere tranquillo a 41 punti, invece ne sono serviti di più. Società, staff e giocatori hanno sposato la causa: devo dire grazie a loro. I tre anni di settore giovanile mi sono serviti tantissimo, li consiglio a tutti prima di sedersi su una panchina professionistica. Il futuro? Ne parleremo tra un paio di settimane".

Il presidente Renzo Cavagna analizza la stagione a 360 gradi: "Se Antonio Filippini fosse arrivato prima, ci saremmo salvati in anticipo e forse avremmo puntato a qualcosa di più. Sono corso tardi ai ripari, ma per fortuna in tempo utile. Per quanto mi riguarda, il mister e il dg Greco sono già confermati. Il giocatore simbolo? Sarebbe facile dire Furlan, ma io dico Varas. Ho avuto l'intuizione di portarlo a Lumezzane senza sentire altri pareri, oggi tiene il campo 90 minuti e si impegna sempre alla morte mettendo in difficoltà le difese avversarie".

Diverso il clima in casa gardesano. Finale di stagione più negativo, per la Feralpisalò, non si poteva immaginare. L'ultimo ko, ieri con il Pavia al Turina, ha relegato la squadra del presidente Pasini a un deludente ottavo posto dopo che, sino a un mese dal termine della stagione, l'obiettivo play off era sembrato possibile a tutti.

In primis al presidente Giuseppe Pasini, che ieri ha parlato ai giornalisti con toni amari:

"Abbiamo chiuso con la terzultima difesa del girone - ha detto - Bisogna ripartire con umiltà imparando dai nostri errori, in settimana decideremo il futuro del mister e dei giocatori. Questo finale influenzerà le nostre scelte, qualche giocatore non è stato all'altezza per tutta la stagione forse anche a causa dell'età. Non si deve sentire tranquillo nemmeno chi è sotto contratto, si può sempre rescindere. Diana? Ha delle colpe, ma non sono tutte sue. Sapevamo che avremmo corso un rischio promuovendo lui al posto di Serena, ma se additassimo tutto a lui non sarebbe corretto. Bisogna guardare in faccia la realtà".

In settimana, verranno gettate le basi per il futuro. Tra i nomi associati alla panchina, anche i bresciani d'adozione Stroppa e Giunta. Potrebbe ritornare in pista l'ipotesi Calori, oppure la società potrebbe virare su un nome esperto fuori dai nostri confini. La sorte di Diana non è ancora segnata, ma la sua posizione è più che mai in bilico.

 



Fonte: calciobresciano.it lun 09 mag 2016, ore 16.33
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
UBS64
(UTENTE NON REGISTRATO)
GRANDE GEMELLO...DIANA NON L'HA FATTA LUI LA SQUADRA MA QUALCUN ALTRO...VECCHIA GUARDIA TENETE DURO
lun 09 mag 2016, ore 17.16
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
21:04 RISORSE
07 dic - Vai alla news »
giovani profughi in cerca di lavoro e di una vita migliore vittime di una cospirazione a sfondo razziale
20:56 RISORSE
07 dic - Vai alla news »
ditta straniera specializzata in trasporti rapidi braccata da agenti razzisti
20:47 RISORSE
07 dic - Vai alla news »
boom di imprese straniere nel bresciano...
20:37 RISORSE
07 dic - Vai alla news »
prodigi della società multietnica e della globalizzazione
19:13 A 18.26
07 dic - Vai alla news »
Certo che i furti ci sono sempre stati, ma con l'immigrazione sono aumentati perchè si sono aggiunti a quelli autoctoni già mal digeriti. Co
18:55 ORIO
07 dic - Vai alla news »
a 17.54 e 1826 - L'intelligenza bisogna possederla per poterla schiaffeggiare. Se ancora non avete capito in quale letamaio l'immigrazione c
18:28 castriota
07 dic - Vai alla news »
castrazione chimica
18:26 @NONNA
07 dic - Vai alla news »
Enciclopedia Treccani: Xenofobia (da ξέν&# 959;Ϛ, straniero, e ϕόβ&# 959;Ϛ, paura) significa paura d
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...