Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Sabato 03 Dicembre 2016 - Ore 01:24


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
DAL PIRELLONE
BORDONALI

Moschee, Bordonali all’attacco: pronti a un referendum per chiuderle

“Quando il sindaco di Brescia e i suoi impalpabili assessori si muovono fanno solo danni. Bisognerebbe spiegare alla giunta bresciana che le moschee in città vanno chiuse, visto che ce ne sono già almeno sette, e non aperte, tra l’altro con fondi di dubbia provenienza. La Lega Nord è pronta a dare battaglia se il sindaco non far à marcia indietro”. Queste le parole di Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia in merito alla visita del fratello di un emiro del Qatar, giunto a Brescia per verificare possibili finanziamenti per l’edificazione di luoghi di culto.

“Del Bono abbia il coraggio di dire in quale zona della città vuole costruire la moschea e noi saremo pronti a raccogliere le firme per un referendum consultivo dei residenti, come previsto dalla legge regionale sui luoghi di culto” prosegue l'assessore regionale.

“Gli islamici devono scegliere un referente unico e credibile e siglare un accordo con lo Stato italiano, visto che è l'unica comunità religiosa a non averlo ancora fatto. L’accordo deve riconoscere la parità di diritti tra uomo e donna, garantire che le donne non indossino velo integrale e non vengano sottoposte a mutilazioni genitali, rinnegare i matrimoni poligamici, rinnegare totalmente qualsiasi giustificazione al terrorismo e deve accettare la presenza di simboli cattolici negli edifici pubblici. Fino ad allora bisogna impedire l'edificazione di qualsiasi moschea sul nostro territorio” conclude Bordonali.



Fonte: Comunicato stampa mer 25 mag 2016, ore 15.10
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
jessica
(UTENTE NON REGISTRATO)
Arricchirsi oggi e correre il rischio di trasformare il proprio life.Try e ottenere una carta in bianco Bancomat oggi (MR Wandy) e di essere tra i fortunati che beneficiano di questa scheda. Questa carta bancomat in serie bianca è in grado di hacking in qualsiasi ATM in tutto il mondo. Devo sapere su questo BIANCO Bancomat quando ero alla ricerca di lavoro on-line circa un mese ago..It ha davvero cambiato la mia vita per sempre e ora posso dire che sono ricchi perché sono una testimonianza vivente. Il meno soldi ricevo in un giorno con questa scheda è di $ 3,000.Every ora e poi a mantenere il pompaggio di denaro sul mio conto. Anche se illegale, non c'è il rischio di essere scoperti, in quanto è programmato in modo che non può tenere traccia, ma ha anche una tecnica che rende impossibile per il CCTV di rilevare you..For dettagli su come ottenere il vostro oggi, hacker e-mail : wandyhackersworld88@ gmail.com
sab 27 ago 2016, ore 01.08
Immagine profilo
bianca
(UTENTE NON REGISTRATO)
mi servono urgentemente 400.000
gio 11 ago 2016, ore 12.27
Immagine profilo
almonte
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ciao Sono la signora Erika Gabler, offriamo prestiti privati, personali e commerciali e gli investimenti a un tasso di interesse del 3% all'anno solo per un periodo di 30 anni a partire dall'anno in qualsiasi parte del mondo . Offriamo prestiti e investimenti di circa € 5000 e 16 milioni di euro. I nostri prestiti e investimenti sono ben assicurati per la massima sicurezza è la nostra priorità. Coloro che sono interessati devono contattarci via E-mail: alexandroalmonte@hot mail.com Il nome del provider: Alexandro Almonte aderire direttamente sul mio indirizzo mail qui sotto: alexandroalm onte@hotmail.com
gio 28 lug 2016, ore 03.15
Immagine profilo
almonte
(UTENTE NON REGISTRATO)
Si sono bloccati, banca vietata e non si ha il vantaggio di banche o è meglio avere un progetto e hanno bisogno di finanziamenti Conta ttatemi ora. (La persona non grave ritornello) Me Please aderire direttamente sul mio indirizzo mail qui sotto: alexandroalm onte@hotmail.com
gio 28 lug 2016, ore 03.13
Immagine profilo
HERVE MARTINET
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ciao a tutti Io sono un individuale francese nella relazione con una banca internazionale. Concede prestiti ad aziende e privati seriamente nei guai e in grado di rimborsare i loro debiti secondo il loro impegno. Per maggiori dettagli, per favore contattarmi via mia email personale: hervetmartinet@gmail .com Vi prego di contattarmi prego di e non rimarrete delusi. e non rimarrete delusi.
gio 21 lug 2016, ore 17.10
Immagine profilo
HERVE MARTINET
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ciao a tutti Io sono un individuale francese nella relazione con una banca internazionale. Concede prestiti ad aziende e privati seriamente nei guai e in grado di rimborsare i loro debiti secondo il loro impegno. Per maggiori dettagli, per favore contattarmi via mia email personale: hervetmartinet@gmail .com Vi prego di contattarmi prego di e non rimarrete delusi. e non rimarrete delusi.
gio 21 lug 2016, ore 17.09
Immagine profilo
HERVE MARTINET
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ciao a tutti Io sono un individuale francese nella relazione con una banca internazionale. Concede prestiti ad aziende e privati seriamente nei guai e in grado di rimborsare i loro debiti secondo il loro impegno. Per maggiori dettagli, per favore contattarmi via mia email personale: hervetmartinet@gmail .com Vi prego di contattarmi prego di e non rimarrete delusi. e non rimarrete delusi.
gio 21 lug 2016, ore 17.09
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che gli spammatori ci provino sempre e ovunque a infestare di messaggi è purtroppo noto. Che i gestori di un sito non riescano nemmeno a cancellare tutti questi messaggi ha però dell'incredibile...
mar 19 lug 2016, ore 15.22
Immagine profilo
a 00.55
(UTENTE NON REGISTRATO)
Guarda, dopo aver sentito Brunetta ieri sera a In Onda sostenere di voler far entrare la Turchia in Europa, non mi resta che piangere!!! Anche Brunetta vuole accelerare il processo di islamizzazione dell'Europa!!! In Forza Italia si salvano solo i 4 o 5, tra i quali spicca la Santanchè, che difendono ancora al contrario di tutti gli altri latitanti la nostra tradizione e la nostra identità. Siamo davvero messi male se anche parte del Centro destra non si accorge che la nostra Costituzione snobbata ma ancora in atto, verrà sostituita ben presto dal Corano!!!
gio 30 giu 2016, ore 06.06
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sì tratta effettivamente di un articolo che l'Espresso aveva pubblicato nel 2008 ma che, nel frattempo, e' stato stranamente rimosso dal sito del settimanale. Altri siti lo riportano quasi testualmente. Si riferiva comunque solo alla citta' di Modena, fenomeno quindi curcoscritto a una sola specifica zona. Nello stesso articolo infatti non vengono segnalati fatti analoghi in altre citta'. L'articolo parlava di un'esplosione di domande di assegno sociale presentate all'Inps da immigrati a favore dei propri genitori dopo il ricongiungimento. Questo non significa pero' che l'INPS non abbia rispedito le domande al mittente. Infatti, come gia' detto, in base al decreto legislativo n.269/98 questi signori, seppur ricongiunti ai familiari, non avevano diritto all'assegno sociale in quanto privi dei requisiti. Non penso pertanto che l'INPS, ente statale, che notoriamente ha il "braccino corto", possa aver violato cosi platealmentela una legge dello Stato elargendo illegittimamente provvidenze a non aventi diritto. Se cosi' fosse sarebbe sicuramente scoppiato uno scandalo gigantesco. Cosi' non e' stato e pertanto la mia perplessita' sul caso e' totale. Invece, navigando in internet ho scoperto qualcos'altro di molto interessante, fonte: il Presidente dell'INPS TITO BOERI in un intervento del 25 settembre 2015: "UN TESORO DI 3 MILIARDI DI EURO SONO GIA'STATI REGALATI ALL'ITALIA, AI QUALI SE NE AGGIUNGERANNO MOLTI DI PIU', AL RITMO DI 375 MILIONI L'ANNO. SONO I CONTRIBUTI CHE I LAVORATORI IMMIGRATI NON AVRANNO MAI INDIETRO SOTTO FORMA DI PENSIONE. SONO GLI IMMIGRATI CHE VERSANO I CONTRIBUTI IN ITALIA E POI RIENTRANO AL PAESE D'ORIGINE SENZA FARSI (O SENZA POTERSI FAR) LIQUIDARE PENSIONI DALL'INPS". Un fenomeno che Boeri definisce "social free riding". I tuoi giornali ne hanno mai parlato?
gio 30 giu 2016, ore 00.55
Immagine profilo
a 17.12
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se proprio non vuoi credere a me puoi cliccare su internet "pensioni sociali a parenti 65enni di immigrati" e apparirà un articolo dell'Espresso del 5 luglio 2011 titolato "Modena Pensioni agli stranieri senza aver versato contributi, è boom" - Senza aver mai versato contributi incassano 7156 euro l'anno. Gli extracomunitari con carta di soggiorno fanno arrivare in città i genitori over 65 che all'INPS chiedono il vitalizio. .... In questo articolo si riferiva ancora alla legge 388/2000 E spiega nell'articolo come funzionava questa legge. L'extracomunitario regolare dopo aver fatto venire a Modena i congiunti manda il familiare ultra65enne all'INPS. QUI L'INTERESSATO AUTOCERTIFICA L'ASSENZA DI REDDITO OPPURE DICHIARA LA PENSIONE MINIMA NELLO STATO DI PROVENIENZA CHE DEVE ESSERE CERTIFICATA E IL GIOCO è FATTO.L'INPS a quel punto eroga 395,6 euro al mese di assegno sociale piu' 154,9 euro di importo aggiuntivo, in totale 550,5 euro per 13 mensilità..... Continua poi l'articolo dell'ESPRESSO.... C'è poi un altro particolare che sa tanto di beffa se il genitore, il nonno, il parente straniero a Modena non si trova bene puo' tranquillamente tornare in patria tanto l'assegno continua a decorrere..... Puoi non credere a me, ma non credi nemmeno all'ESPRESSO che è di sinistra? Fortunatamente il Governo di centro-destra con la legge 133/2008 art.20 comma 10 ha posto una forte limitazione introducendo l'obbligo di residenza continuativa per almeno 10 anni, ma c'è da chiedersi se sia costituzionale visto che l'art.38 primo comma prevede la pensione o assistenza sociale solo per chi ha cittadinanza italiana.
mer 29 giu 2016, ore 20.13
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
ALLORA SEI RECIDIVO. Ti ripeto che la legge, quella di Amato e l'attuale, che tu stesso hai recitato, dice che per avere L'ASSEGNO SOCIALE NON BASTA AVERE IL PERMESSO DI SOGGIORNO, come ti hanno fatto credere i tuoi menzogneri giornali, BISOGNA ESSERE IN POSSESSO DELLA CARTA DI SOGGIORNO, che è un'altra cosa. Fatto questa premessa per uno che NON VUOLE ASCOLTARE, dico che mi sembra alquanto strano che una famiglia di immigrati albanesi, certamente non abbienti, possa permettersi una vacanza al mare in Italia (visti i prezzi), sostenendo anche i costi di uno stabilimento balneare. E' una vita che faccio le vacanze al mare e non mi è mai capitato di incontrare un solo extracomunitario che non fosse un "vuccumprà", mai visto uno di loro spaparanzato con la famiglia sotto un ombrellone. Chissà perchè le cose improbabili le vedi sempre tutte tu, come i burqa. Spero solo che anche tu non abbia imparato a "raccontare la verità" come fanno i tuoi giornali. Ma mi chiedo, in base alla favoletta che ti hanno racontato e hai riportato in precedenza in cui dicevi che i genitori degli extracomunitari vengono in Italia, ritirano l'assegno e tornano in patria, ma ti sembra possibile che un ULTRASESSANTACINQUEN NE ALBANESE possa prendere l'aereo al primo di ogni mese, venire a Roma a ritirare l'assegno sociale (di cui non ha alcun diritto e nessuno gli da), riprendere l'aereo e ritornarsene felice a Tirana? Ammesso che un arzillo vecchietto possa essere in grado di affrontare questo stress, il misero assegno di 440 euro se ne andrebbe tutto quanto nelle spese di viaggio. Mentre, in caso di ultrasessantacinquen ne africano, verosimilmente, ogni mese farebbe andata e ritorno stipato su un barcone putrescente rischiando ogni volta la morte. Ma ti sembra possibile che si possano inventare simili baggianate?
mer 29 giu 2016, ore 17.12
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Anni fa i miei vicini di ombrellone erano Albanesi ed i genitori di uno di loro ringraziava l'Italia come del resto loro perchè percepivano l'assegno sociale. Come sia stato possibile che l'abbiano erogato a parenti 65enni di immigrati lo si dovrebbe chiedere all'INPS, ma non pare disponibile a fornire questi dati. Comunque la realtà fino al 2000 è che le pensioni sociali poi divenutio assegni sociali erano riservati ai soli cittadini italiani in pieno rispetto dell'art. 38 primo comma della Costituzione, quello che non si capisce come mai pur non essendo cambiato questo articolo costituzionale si sia pensato di fare una legge che elargiva l'assegno sociale anche agli stranieri o con carta di soggiorno o permesso di soggiorno. Questa legge non pare proprio che rispetti fedelmente la costituzione come prevede il Capitolo XVIII della Costituzione. O anche la Costituzione ormai è un optional? Me lo sai spiegare tu? Non c'è nessun odio ma solo ricerca della democrazia che è tale solo se si rispettano le leggi.
mer 29 giu 2016, ore 14.23
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Continui a dire bugie. Anche per la legge che tu citi (legge Amato), peraltro successivamente modificata, come si può ben leggere, la concessione dell'ASSEGNO SOCIALE era subordinata esclusivamente alla titolarità della CARTA DI SOGGIORNO. Per le "altre prestazioni e servizi sociali" citati genericamente bisognerebbe andare a leggersi l'intero impianto della legge e perdersi quindi in un mare di "burocratese". Ma per l'ASSEGNO SOCIALE bisognava avere la CARTA DI SOGGIORNO, che non era da confondersi con il semplice "permesso di soggiorno di almeno 1 anno". Per avere la CARTA DI SOGGIORNO in base al DECRETO LEGISLATIVO N.268/98, bisognava ESSERE RESIDENTI IN ITALIA DA ALMENO 6 ANNI (dal 2008 sono diventati 10). Perciò quello che tu dici non è vero, l'assegno sociale non è mai stato concesso ai "parenti 65enni degli immigrati che venivano a ritirare l'assegno e se ne tornavano in patria". Continuare ad ALIMENTARE L'ODIO VERSO L'EMIGRANTE come fanno i tuoi giornali è vergognoso, soprattutto in un paese storicamente di EMIGRANTI come il nostro. La storia è fatta di cicli, ricordalo, 100 anni fa eravamo come loro. Ti propongo un pensiero di DON TONINO BELLO che nella sua vita e nella sua professione si prodigò incessantemente e umilmente per il sostegno verso i deboli e gli ultimi, (non tutti i religioso lo fanno, come sai bene): "SO COS'E' LA VIOLENZA DELL'EMIGRAZIONE, PERCHE' HO AVUTO I MIEI PARENTI SBATTUTI IN TUTTE LE PARTI D'EUROPA PER TROVARE UN PO' DI PANE. NOI STIAMO RIPETENDO SU ALTRA GENTE, CON SQUALLIDA NEMESI STORICA, GLI STESSI DELITTI CHE ALTRI HANNO COMPIUTO NEI CONFRONTI DEI NOSTRI GENITORI. Continuare a FOMENTARE L'ODIO attraverso menzogne da parte di chi (la stampa) avrebbe il sacro dovere di sedare gli animi e far ragionare con la verità, E' UN GRAVE DELITTO, non degno di un paese democratico.
mer 29 giu 2016, ore 13.21
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Intanto ringrazio ancora "si" per il sostegno. L'ha fatto sostenendo di aver visto i burqa come ho visto io ed avevamo ragione noi. Quanto all'assegno sociale ex pensione sociale ti sei perso una parte della storia. La pensione sociale se non erro parte con la legge 153/1969 art.26 che le prevedeva esclusivamente per i cittadini italiani che avevano compiuto 65 anni. Con la legge 335/1995 art. 3 comma 6 si trasforma la pensione sociale in ASSEGNO SOCIALE sempre però riservato ai "cittadini italiani" E' con legge 388/2000 art.80 comma 19 che si apre la concessione agli stranieri titolari di carta di soggiorno e titolari di permesso di soggiorno. Infattil'art.19 recita:"Ai sensi dell'art.41 del decreto legislativo 25 luglio 1998 n.286. l'ASSEGNO SOCIALE E LE PROVVIDENZE ECONOMICHE che costituiscono diritti soggettivi in base alla legislazione vigente in materia di servizi sociali sono concessi, alle condizioni previste dalla legislazione medesima AGLI STRANIERI CHE SIANO TITOLARI DI CARTA DI SOGGIORNO, per le altre prestazioni e servizi sociali l'equiparazione con i cittadini italiani è consentita a favore degli stranieri che siano almeno titolari di permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno....." E' questa legge che ha aperto alla concessione dell'assegno sociale (ex pensione sociale) a tanti parenti 65enni di immigrati molti dei quali a quanto abbiamo letto venivano in Italia solo per ricevere questo assegno e poi ritornavano in patria dato che non compariva in questa legge nessun obbligo di residenza nè di cittadinanza. Poi nel 2008 con legge 133/2008 art. 20 comma 10 il Governo di quel tempo ha messo un freno a questa ingiustizia. Infatti il comma 10 recita"A decorrere dal 1 gennaio 2009, l'assegno sociale di cui all'art. 3 comma 6 della legge 8 agosto 1995 n. 335, è corrisposto agli aventi diritto a condizione che abbiano soggiornato legalmente, in via continuativa, per almeno 10 anni nel territorio nazionale. Quello che ancora molti cittadini si chiedono è se erogare l'assegno sociale a chi è solo residente e privo di cittadinanza italiana come era fino al 2000 sia costituzionale, perchè l'art. 38 primo comma della Costituzione prevede il requisito esclusivo della "cittadinanza italiana". Per cui anche se nel 2008 si è posta una forte limitazione ancora per legge si deve erogare l'assegno sociale a chi risiede continuativamente nel territorio italiano per 10 anni anche se privo della cittadinanza italiana ed ha compiuto 65anni.Chi lavora poi deve andare in pensioni anche piu' tardfi dei 65anni e chi invece non ha versato nulla li percepisce ancora a 65 anni. Chissà perchè?
mer 29 giu 2016, ore 06.50
Immagine profilo
INGENUASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' un'altra COLOSSALE BUFALA che i tuoi "giornali" ti hanno fatto bere. Ti trasmetto tutte le informazioni relative all'erogazione dell'ASSEGNO SOCIALE (ex pensione sociale) ricavate direttamente dal sito ufficiale dell'INPS, da dove si deduce inequivocabilmente che è una BALLA GIGANTESCA: ma come hanno fatto a inventare che si regalano le pensioni sociali ai parenti di immmigrati? L'ASSEGNO SOCIALE è una prestazione economica, erogata a domanda, in favore dei cittadini che si trovano in condizioni economiche particolarmente disagiate con redditi non superiori alle soglie previste annualmente dalla legge. Ha sostituito, a decorrere dal 1° gennaio 1996, la pensione sociale. Il diritto alla prestazione è accertato in base al reddito personale per i cittadini non coniugati e in base al reddito cumulato con quello del coniuge, per i cittadini coniugati. L’assegno sociale è concesso con carattere di provvisorietà e la verifica del possesso dei requisiti reddituali e di effettiva residenza viene fatta annualmente. NON E' REVERSIBILE AI FAMILIARI SUPERSTITI ED E' INESPORTABILE, PERTANTO NON PUO' ESSERE EROGATO ALL'ESTERO. IL SOGGIORNO ALL'ESTERO DEL TITOLARE, DI DURATA SUPERIORE A 30 GIORNO, COMPORTA LA SOSPENSIONE DELL'ASSEGNO. DECORSO UN ANNO DALLA SOSPENSIONE, LA PRESTAZIONE VIENE REVOCATA. REQUISITI Per ottenere l’assegno è necessario avere i seguenti requisiti: -65 anni e 7 mesi di età; -stato di bisogno economico; -cittadi nanza italiana; -per i cittadini stranieri comunitari: iscrizione all’anagrafe del comune di residenza; -per i cittadini extracomunitari: titolarità del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno); -reside nza effettiva, stabile e continuativa per almeno 10 anni nel territorio nazionale. Ecco quindi un'altra dimostrazione delle BALLE VERGOGNOSE che questi PSEUDOGIORNALI vi rifilano ogni giorno. Se tu sei contento di continuare a nutrirti di BALLE fai pure, caro ASSURDO. Noi tutti, purtroppo, continueremo a finanziare questo schifo con i soldi pubblici non potendo fare altro.
mar 28 giu 2016, ore 21.28
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il signore delle 20.12 forse non si rende conto della gravità delle affermazioni che sta facendo. Se ha elementi per fare certe affermazioni vada a fare denuncia: altrimenti parlare al condizionale, per insinuare parandosi le spalle, e farlo da anonimi sono giochetti inqualificabili che si commentano da soli. Le Forze dell'Ordine, per fortuna, non "attenzionano" a piacimento del primo che passa...
mar 28 giu 2016, ore 21.12
Immagine profilo
a 20.12
(UTENTE NON REGISTRATO)
Puoi stare tranquillo. Ho figli e nipoti e la mia piu' grande preoccupazione è il loro futuro che vedo non sta a cuore purtroppo a nessuna forza politica in campo oggi. Se citare e parlare di leggi e di sentenze della Corte Costituzionale o della Cassazione e chiedere spiegazioni significa essere da attenzionare allora significa che siamo davvero messi male. Non mi pare poi al contrario tuo, di aver utilizzato mai violenza verbale nonostante le accuse improprie di razzismo e xenofobia.
mar 28 giu 2016, ore 20.38
Immagine profilo
Precauzione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sarebbe utile che le Forze dell'Ordine acquisissero informazioni precise sul commentatore "assurdo", almeno per accettarsi che il soggetto non disponga di armi o esplosivi. Un individuo così fissato è, di fatto, una bomba ad orologeria, presto o tardi crederà di essere in pericolo e chissà cosa combinerà. Meglio attenzionarlo e, magari, accompagnarlo nell'intraprendere un percorso di recupero, prima che combini qualche guaio.
mar 28 giu 2016, ore 20.12
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Beh. Tu puoi dire quello che vuoi, ma io finchè le finanze me lo consentono continuerò a comprare Libero e il Giornale.E' merito loro se ho potuto verificare che nel Corano esistono versetti terribili che istigano all'odio e alla morte, perchè a suo tempo Feltri inseri' a fascicoli il Corano in Libero e ultimamente il Giornale ha pubblicato quello spiegato da Magdi Cristiano Allam che riporta proprio in copertina forse il piu' terribile dei versetti del Corano. Altrimenti avremmo potuto credere come ci spiegavano gli islamici che islam vuol dire pace e non esistono versetti di odio e morte nel Corano. Basta leggerlo per capire che non è cosi'. Non avremmo saputo che si regalavano le pensioni sociali ai parenti 65enni di immigrati, e tante altre verità sull'immigrazione. La notizia poi di quel Libico che voleva compiere una strage in Libia eliminando anche un nostro connazionale non è passata oggi in nessuna TV. Neanche fossimo bambini ai quali vanno nascoste certe verità!!! Non è assurdo?
mar 28 giu 2016, ore 19.07
Immagine profilo
MEGASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ecco la conferma che, non solo vi hanno LAVATO IL CERVELLO, ma ve l'hanno CONSUMATO quasi totalmente. stampa democratica? Assolutamente NO ! E' vero l'esatto contrario. I fatti acclarati dicono che è solo una STAMPA DIFFAMATORIA e CALUNNIATRICE. La banda dei vari direttori che si sono alternati alla guida di queste menzognere testate, cioè i "signori" FELTRI, SALLUSTI E BELPIETRO hanno ripetutamente avuto CONDANNE DEFINITIVE PER DIFFAMAZIONE E CALUNNIA. Il signor SALLUSTI fu giudicato dalla Cassazione RECIDIVO E SOGGETTO CON SPICCATA CAPACITA' A DELINQUERE. Il fatto che sia stato poi graziato dal Presidente Napolitano non cancella la gravissima sentenza. BELPIETRO è stato recentemente condannato per CALUNNIA e FELTRI per DIFFFAMAZIONE. Altro che stampa democratica. La stampa di destra è invece una stampa SOVIETICA e da MINCULPOP, una sorta di organi di propaganda estremista. scandalistica a senso unico a colpi di MISTIFICAZIONI E DISTORSIONE DELIBERATA DELLA VERITA' E DELLA REALTA' DEI FATTI. Qualcuno si ricorda magari un certo EMILIO FEDE, per decenni direttore dell'ORANGANO UFFICIALE PROPANDISTICO A SENSO UNICO DEL REGIME BERLUSCONIANO? Si nè mai visto qualcosa di simile in paesi democratici? Che stai a dì, ASSURDO? Il vero scandalo è che costoro vengano lasciati ancora liberi di esercitare una nobile professione da loro continuamente infangata mentre l'ordine dei giornalisti avrebbe il dovrebbe di RADIARLI definitivamente dall'albo, per rispetto della democrazia. E' questa la vera vergogna: lasciare questi loschi individui iberi di indottrinare il loro povero popolino ingenuo coi soldi pubblici. SVEGLIATEVI! Ma ormai il cervello ve l'hanno tolto....
mar 28 giu 2016, ore 13.40
Immagine profilo
a 10.19
(UTENTE NON REGISTRATO)
Meno male che esiste questa stampa democratica, perchè è strassurdo di come altri giornali e TV nascondano la verità e la realtà. Se solo si pensa che con la Brexit pur di non parlare di uno dei fondamentali problemi che l'hanno determinata che è l'immigrazione, hanno tentanto di lavarci il cervello con ogni sorta di invenzione poi dimostratasi non vera come le colpe dei vecchi sui giovani.
mar 28 giu 2016, ore 10.33
Immagine profilo
ULTRASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sumaya Abdel Qadar, la nuova consigliera PD al comune d Milano, nata in Italia da genitori palestinesi, accusata a sproposito da Maryan Hismaili di essere integralista, è talmente integralista che ha già ricevuto minacce di morte dai veri integralisti islamici. Ecco le sue parole, se ti sembrano parole di un'integralista, giudica tu: "Oggi chiunque si occupi di sicurezza sa che nell'associazionismo islamico si trova il più valido baluardo contro l'estremismo e bisogna pretendere che sempre più le comunità debbano aumentare lo sforzo per debellare ogni segno di fanatismo. Con lo stesso impegno è necessario respingere la propaganda che crea confusione, alimenta paura e disorienta strumentalizzando queste e altre questioni. Il nostro patto di cittadinanza e la nostra convivenza passano attraverso l'adesione ai valori della Costituzione Italiana. La nostra Costituzione è un patto nato dal pluralismo politico, ideologico e religioso che da sempre costituisce un patrimonio dell'Italia e all'interno di questo perimetro dobbiamo essere in grado di riconoscere diritto di cittadinanza alla diversità e governarla. I valori della Costituzione Italiana sono i miei valori, valori che sanciscono il riconoscimento della pluralità e come diceva Calamandrei “è una costituzione che apre le vie per l'avvenire” denotandone la lungimiranza. Per quanto mi riguarda, la mia storia i miei detti e scritti ben documentati, dicono tutto di me, come questo blog dimostra (anche se parzialmente perché c'è molto di più come il mio impegno nelle scuole). Nulla temo e nulla mi ferma nel mio percorso volto a costruire ponti tra le culture, volto a valorizzare le pluralità, il rispetto e la laicità del nostro paese. Abbattere muri di odio e paura, contrastare i fanatismi e le menzogne saranno sempre il mio impegno più sentito. Amo l'Italia, amo Milano e continuerò a spendermi per contribuire a renderle migliori, aperte, accoglienti, rispettose dei diritti e doveri" (Sumaya Abdel Qader). Caro ASSURDO, SVEGLIATI, stai attento perchè l'opera di LAVAGGIO DEL CERVELLO che vi sta facendo l'INTEGRALISTA stampa di destra sta già ottenendo ottimi risultati.
mar 28 giu 2016, ore 10.19
Immagine profilo
a 8.02
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quanto poi ai burqa e niqab, se volessero davvero fare quello che dici o imporre alle donne islamiche di indossarlo su larga scala in tutta Italia, attualmente potrebbero anche farlo visto che la legge che vieta di circolare in modo irriconoscibile pare sia stata interpretata in modo tale da escludere burqa e niqab dal divieto e quindi le forze dell'ordine non potrebbero intervenire, anche se la nostra legge non è diversa dalla legge francese che li vieta e che la Corte Costituzionale Francese ha definito costituzionale e legittimo vietarli e la Corte Europea Diritti dell'Uomo ha definito la dissimulazione del volto con burqa e niqab lesiva dei diritti umani. Questo e strassurdo
mar 28 giu 2016, ore 10.08
Immagine profilo
a 8.02
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vorresti dire che è una bugia che Maryan Ismail lascia il PD perchè a Milano si è preferita l'area integralista dell'ISLAM, Ed è SECONDO TE UNA BUFALA anche l'intervista sul corriere.it in internet visibile a tutti al libico fermato prima di mettere in atto un attentato e che sosteneva che costruiranno uno Stato islamico a Roma e in tutti i Paesi occidentali, cosa peraltro che aveva già detto apertamente al TG1 anni fa un IMAM DI LONDRA.? La Merkel si dice preoccupata di perdere la partita con l'Italia, noi invece siamo preoccupati che persino navi tedesche scarichino oltre a clandestini e falsi profughi anche terroristi sulle nostre coste e ancora ci dormono sopra e Italia e Europa non prendono provvedimenti.
mar 28 giu 2016, ore 09.12
Immagine profilo
STRASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Infatti in Italia abbiamo gia'avuto 32 stragi con 5000 morti, mentre a Milano Sala e la sua giunta stanno gia' preparando gli esplosivi per farsi saltare in aria in metropolitana. Inoltre, come primo provvedimento, hanno deciso di distribuire burqa gratuiti su larga scala e per questo apposteranno gazebo in centrale, in piazza Duomo e all'ingresso dei metro. ASSURDO, smettila di berti le sbobbe di Feltri e Sallusti se vuoi evitare di berti il cervello fino all'ultima cellula.
mar 28 giu 2016, ore 08.02
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Due notizie di cui Renzi dovrebbe tener conto oggi sono che a Milano Maryan Ismail pare lasci il PD perchè A Milano in Comune andrà l'area piu' integralista dell'ISLAM (burqa e niqab a gogò per le vie della città?). Poi sul corriere.it l'intervista a un giovane della Libia che pianificava di farsi saltare nella base di Tripoli con l'obiettivo di eliminare il 1' Ministro libico, il nostro inviato Serra e l'inviato dell'ONU : In questa intervista visibile su internet questo giovane dice:" l'ISIS ci dice cheil Califfato si espanderà a Roma. Significa che Roma simboleggia gli infedeli dell'occidente. Noi costruiremo uno Stato islamico a Roma e in tutti i Paesi occidentali e noi daremo loro 3 possibilità; CONVERTIRSI, PAGARE TASSE ISLAMICHE o ESSERE UCCISI". Poi si puo' leggere che dalla Libia le sue cellule controllano il traffico dei migranti e lo utilizzano anche per inviare i loro militanti verso le nostre coste. Gente che si muove senza problemi tra Milano, Roma Sabratha, Sirte e le oasi nel Fezzan. Davvero confortante sapere poi che ogni giorno arrivano sulle nostre coste il corrispondente numerico di un piccolo Paese. E' come se ognio giorno nascesse un piccolo Paese in Italia, tra i quali è certo vi siano terroristi e ci obbligano persino a mantenerli magari in Hotel? E i nostri canali televisivi se ne guardano bene di dare queste notizie forse perchè aprirebbero un po' gli occhi alla gente che invece deve essere tenuta all'oscuro? Persino una nave tedesca della Merkel ci scarica clandestini falsi profughi!!! Ma che vergogna
mar 28 giu 2016, ore 06.53
Immagine profilo
a 15.39
(UTENTE NON REGISTRATO)
La cittadinanza onoraria che ha comportato sicuramente anche spese supplementari, dato che è stata conferita con cerimonie, potevano proprio evitarla, ma dato che doveva probabilmente fare da apripista a quella inconcepibile legge sullo IUS SOLI, hanno pensato bene di creare ulteriori inutili tensioni. Meno male che Renzi evidentemente l'ha capito e ha fatto cessare questa iniziativa. Quanto al razzismo e xenofobia che pur avendo significati diversi accomunano per etichettare tutti coloro che sono contrari all'immigrazione/inv asione, forse c'è speranza che vadano per sempre nel cassetto dopo la brexit. Nessuno ha avuto il coraggio di etichettare gli inglesi di razzismo e xenofobia nonostante che uno dei due problemi che l'hanno determinata è stata proprio l'immigrazione! Guarda un po che caso!!! Pur di non parlare di immigrazione ne hanno inventate di tutti i colori!!!
lun 27 giu 2016, ore 18.59
Immagine profilo
@Assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Fammi capire...cosa se ne fanno i bambini italiani della cittadinanza onoraria? Forse a quelli extracomunitari è stata data perchè a loro serviva, del resto stiamo parlando di minorenni che si ritrovano in un paese straniero senza niente e senza sapere la lingua, nella maggior parte dei casi. Quindi stai dicendo che gli italiani sono razzisti con gli italiani perchè hanno dato a dei bambini extracomunitari una cosa di cui i bambini italiani non si fanno niente? Prova a chiedere a un bambino se si sente discriminato perchè non ha la cittadinanza onoraria. Poi lascia che ti spieghi una cosa sulla lingua italiana: le parole hanno un significato e questo non cambia, nemmeno di fronte alle tue assurdità. Xenofobo vuol dire che ha paura dello straniero, quindi un italiano non può essere xenofobo verso un italiano perchè non è straniero.
lun 27 giu 2016, ore 15.39
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
La cittadinanza onoraria viene data non solo agli stranieri ma anche agli italiani che si sono distinti per particolari meriti. Non si è mai capito per quale motivo venisse elargita ai bambini extracomunitari e non anche ai nostri bambini. Quali particolari meriti avevano poi? Per discriminazione si intendono anche i privilegi che vengono elargiti ad alcuni rispetto ad altri, in questo privilegio assurdo della cittadinanza onoraria stava la discriminazione. Si leggeva poi che ci fosse dietro l'input di organizzazioni internazionali che sollecitavano questo regalo della cittadinanza onoraria. vISTO CHE VENIAMO NOI ITALIANI TACCIATI DI RAZZISMO E XENOFOBIA, è BENE INVECE METTERE IN EVIDENZA CHE SIAMO NOI ITALIANI I PRIMI A SUBIRLA
lun 27 giu 2016, ore 13.00
Immagine profilo
A 11.22
(UTENTE NON REGISTRATO)
ASSURDO ripete da due mesi la stessa tiritera imparata a memoria. Nessuno lo smuovera' perche' lui e' un tifoso. Non c'e' peggior sordo di chi non vuole ascoltare. Quindi lasciamolo perdere.
lun 27 giu 2016, ore 11.30
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Parole tue: "regalo della cittadinanza onoraria che ogni settimana veniva elargita a piene mani solo ai bambini extracomunitari, discriminando gli italiani". Discriminando gli italiani per cosa? Gli italiani hanno già la cittadinanza italiana! Parli di discriminazione in ogni tuo post, ma a leggere queste righe viene il dubbio che tu non sappia nemmeno cosa vuole dire...
lun 27 giu 2016, ore 11.22
Immagine profilo
salvini
(UTENTE NON REGISTRATO)
Salvini: “Ora tocca a noi fare come gli inglesi”. Ecco, fuori dai coglioni.
dom 26 giu 2016, ore 23.30
Immagine profilo
assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Renzi, che aveva iniziato bene appena insediato bloccando immediatamente, quell'assurdità discriminatoria nei nostri confronti e che ancora dobbiamo digerire del regalo della cittadinanza onoraria che ogni settimana veniva elargita a piene mani solo ai bambini extracomunitari, discriminando gli italiani, se davvero vuole risolvere il problema di questa invasione dovrebbe andare da chi comanda in Europa con il regolamento di Schengen CE 562/2006 che sancise la libera circolazione all'interno dell'Europa ma con rigidi controlli alle frontiere esterne. Dovrebbe inoltre mettere sotto il loro naso anche il regolamento Frontex CE 2007/2004 che prevede proprio in casi di masse di immigrati che arrivano clandestinamente che gli Stati membri possono essere aiutati a difendere i confini esterni con l'aiuto di Frontex, che non solo ha il compito di non far penetrare nessuno ma nel caso di penetrazioni clandestine Frontex ha il compito di provvedere alle migliori condizioni per il rimpatrio dei clandestini presenti nei territori degli Stati Membri, persino con spese di questa agenzia.Cosi' si legge in questo regolamento. La protezione esiste solo che non viene attuata e noi ne avremmo diritto. Non è stata chiesta questa tutela o in Europa chi deve attuare i regolamenti fa lo gnorry? Hanno ragione gli altri Stati Europei che si lamentano per questo traffico di clandestini ed alzano muri, è un loro diritto e lo dovremmo pretendere anche noi dall'Europa. Se spetta a Frontex poi trovare le migliori condizioni di rimpatrio dei clandestini prenda accordi Frontex con l'ONU e l'Unione Africana e chieda dove scaricare questi naufraghi dato che spetta a loro dare asilo ai propri fratelli in Africa come prevede la Carta Africana Rifugiati. Renzi dica in Europa che è bravissima a fare infrazioni, come mai non ci spiega il valore giuridico continentale o internazionale della Carta Africana Rifugiati e come mai non spiega che nel diritto internazionale non esiste obbligo di dare asilo. Sarebbe ora si educassero i migranti falsi profughi a rispettare le regole e le leggi che sono la base minima per una vera democrazia.
dom 26 giu 2016, ore 17.28
Immagine profilo
ORIASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Chiudersi egoisticamente ognuno nel proprio orticello e' la cosa piu' sbagliata. Unirsi e collaborare e' la cosa piu' sensata e l'unica possibilita' per cercare migliorare la situazione di un fenomeno che, ripeto, e' irreversibile e inarrestabile. Se tutti se ne fregano, senza pertanto fermare nulla, chi ci rimette nell'immediato sono i paesi piu' esposti come il nostro. Bisogna cooperare concretamente, Renzi aveva portato all'UE proposte concrete consistenti in aiuti verso queste popolazioni sul loro territorio. Molti invece fanno spallucce e preferiscono chiudersi erigendo patetici fili spinati. Tutto cio' e' anche controproducente perche', oltre a non fermare l'irreversibile fenomeno, rischia di alimentare il terrorismo. Gli slogan e le frasi fatte contano zero.
dom 26 giu 2016, ore 10.30
Immagine profilo
Ricchi e poveri
(UTENTE NON REGISTRATO)
Di passaggio: la Borsa Italiana ha registrato il giorno successivo all'uscita della Gran Bretagna il peggior risultato della sua storia, cioè il peggior risultato di sempre. E così le altre Borse Europee, quelle asiatiche, quelle dei paesi emergenti, quella statunitense. Di passaggio, da quel giorno in avanti i grandi speculatori, proprietari di fatto delle sorti del pianeta, hanno cominciato ad arricchirsi a piene mani e sempre di più, lavorando anche sui debiti sovrani dei Paesi più in difficoltà aggiungendo benzina sul fuoco dei bilanci degli Stati. Nel frattempo ai piccoli risparmiatori era stato consigliato, con i tassi a zero sulle obbligazioni, di investire su strumenti più rischiosi (su tutti fondi azionari o bilanciati, strumenti finanzniari assicurativi) e di lungo periodo. Risultato: meno ricchi e sempre più ricchi, più poveri e sempre più poveri. Anche in questo, andrà sempre peggio.
dom 26 giu 2016, ore 10.24
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Prova a scendere da Marte per suggerire a tutti noi, poveri illusi, come fare in concreto per organizzare UNA EFFICIENTE GESTIONE DEL FENOMENO. Ma forniscici anche qualche numero e non solo le solite chiacchiere banali e vuote.
dom 26 giu 2016, ore 10.08
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mi spieghi allora perchè l'Europa ha scritto il bellissimo trattato di Schengen che prevede il rigido controllo dei confini esterni? E ha istituito l'Agenzia Frontex col compito non solo di aiutare gli Stati membri a difendere i confini esterni e anche a rimpatriare a spese persino di questa agenzia i clandestini presenti nel territorio? Perchè poi ha redatto la direttiva rimpatri? Se le nostyre navi una volta che hanno caricato i naufraghi li portassero all'indirizzo dell'ONU e dell'Unione Africana che hanno il compito di tutelare loro i profughi anzichè portarli tutti in Europa questo traffico cesserebbe subito. O come sosteneva Sallustio in quell'Isola dove c'è gia una sorta di carcere e solo 1 guardiano e li' fare andare l'UNHCR a organizzare e non far mettere piede in Italia e far andare Frontex a occuparsi di rimpatrio come da regolamento CE/2007/2004 forse cesserebbero subito. Il guaio è che non si vuole fermare ormai l'ha capito anche il gatto e i vecchi Inglesi che hanno votato la Brexit.
dom 26 giu 2016, ore 09.47
Immagine profilo
ORIASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Poveri illusi. I flussi migratori non si potranno mai fermare. Nessun muro fermera' mai la fuga dalla fame, dalla miseria e dalla guerra. In qualche modo riusciranno comunque ad entrare perche' le dighe non sopporteranno la pressione e crolleranno. Non ci saranno trattati e costituzioni che tengano. E' un fenomeno epocale e irreversibile. Tutto il mondo occidentale se ne dovra' fare una ragione. Organizzare, tutti insieme, un'efficinte gestione del fenomeno sara' l'unica soluzione.
dom 26 giu 2016, ore 09.23
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ci siamo sorbiti per mesi, anzi per anni, l'incursione smodata della propaganda buonista strappalacrime pro-immigrati sui giornali, in TV, sul web, incessantemente sospinta dal masochismo spregiudicato della SX. - Fari sempre accesi sui fatti di Calais che hanno scatenato la guerra fra Francia e Inghilterra perchè nessuno li vuole quei 5000 immigrati. - Fari costantemente accesi sui "profughi" di Ventimiglia e sulla battaglia per un'accoglienza che la Francia apertamente rifiuta. - E poi ancora fari accesi sull'armata brancaleone dei nostri centri sociali al Brennero, ridicolizzati dalla fermezza degli Austriaci che i "profughi" non li vuole piu'. Per non parlare poi di Idomeni - Fari immediatamente oscurati, per contro, sul feroce crimine al Cara di Mineo. Il responsabile è stato individuato ma, sulle due povere vittime, si gioca una macabra, infinita partita a ping pong, forse per trovare una via d'uscita il piu' possibile indolore per il "povero immigrato criminale". - E soprattutto fari spenti, totalmente e rigorosamente spenti, sugli sbarchi in corso in queste ore sulle nostre coste. Sono 5000 (come a Calais), ma sono 5000 nuovi "profughi" che approdano OGNI GIORNO ai nostri porti con sbarchi che sembrano programmati. E cosi' sarà fino a Dicembre per centrare l'obiettivo dei 300 mila immigrati da accogliere entro l'anno, per la gioia dei nostri buonisti e soprattutto per alimentare le fauci della nostra "industria dell'immigrato", fonte di facili e sicuri e lauti guadagni per un esercito sempre piu' esteso di famelici avvoltoi. Che vergogna!!!!
dom 26 giu 2016, ore 08.04
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ce l'ha spiegato la Corte Costituzionale nella sentenza 348/2007 in cosa consiste la nostra sovranità stabilendo che i trattati comunitari e quelli europei lo sono hanno come limite l'intangibilità dei diritti e principi stabiliti dalla Costituzione e che la Convenzione Europea dei diritti dell'Uomo è una norma pattizia che ha valore sub-costituzionale. Emergerebbe da questa sentenza che sarebbe quanto mai necessario che trattati europei e sentenze della Corte Europea Diritti dell'Uomo venissero verificati prima di essere applicati dalla Corte Costituzionale per verificare eventuali lesiono con i nostri diritti e principi costituzionali. Cosi si tutelerebbe la nostra sovranità dai prepotenti
dom 26 giu 2016, ore 07.34
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma non si vergognano politici, opinionisti e sociologi a parlare di Brexit senza evidenziare che uno dei problemi è stata l'immigrazione? Proprio di immigrazione non si vuol parlare? La Brexit quale discriminazione di genere vecchi e giovani? L'Europa cio deve ancora spiegare come ha potuto imporci pena infrazione l'apertura dei concorsi pubblici ai profughi e extra-UE in palese contrasto con l'art.51 della nostra costituzione e con il trattato europeo sui lavoratori che esclude dalle materie di competenza europea i lavori nella pubblica amministrazione!! Parleranno Renzi Merkel e company finalmente di come bloccare l'immigrazione o ci dobbiamo ancora sorbire la distribuzione europea dei clandestini e falsi profughi? Lo possiamo sapere perchè non si applica il reato di clandestinità e la direttiva europea rimpatri da nostri politici, opinionisti e giornalisti?
dom 26 giu 2016, ore 07.12
Immagine profilo
identità
(UTENTE NON REGISTRATO)
L'occidente non si vuol rassegnare al cambiamento: non siamo più il centro del mondo, tanto meno lo é l'Europa. Chiudersi a riccio non farà altro che accelerare la deriva. La paura dell'immigrazione tradisce una debolezza identitaria: abbiamo paura dello straniero perché abbiamo paura di noi stessi. O ci uniamo, o saremo finiti.
sab 25 giu 2016, ore 21.01
Immagine profilo
POPUL
(UTENTE NON REGISTRATO)
Da: IL FATTO QUOTIDIANO del 24 giugno 2016 (Caterina Soffici) Da stamattina alle 6, quando il risultato è stato certo, la Gran Bretagna è diventata una Piccola Bretagna. Ha votato Leave chi è ai margini della società e pensava di non aver niente da perdere. E si è sbagliato di grosso. Il risultato è che si è aperta una crisi di governo, la sterlina è già andata a picco (rendendo ogni inglese un po’ più povero), la Gran Bretagna che aveva una economia in crescita e il tasso di disoccupazione metà della media europea si appresta a entrare in un periodo di instabilità e di probabile recessione economica che non colpirà le odiate élite ma proprio il popolo. Perché nel mondo globalizzato i soldi si muovono. E le élite spostano i soldi premendo un tasto di computer. Mentre gli operai di East Lindsay, che per il 70,7 per cento hanno votato Leave, non potranno spostarsi. Rimarranno lì, intrappolati nelle loro umide case, in un paese più povero, più isolato e la ricchezza si concentrerà ancora di più nella City degli Hedge Fund, dell’alta e spericolata finanza che ha votato in massa per il Leave, perché così potrà operare ancora più spericolatamente fuori dalle regole imposte dalla Bce e votare delle leggi che permetteranno ai grandi capitali di aggirare le normative fiscali con sempre più sofisticati sistemi di elusione (leggasi evasione fiscale legalizzata). Ancor a una volta sarà la festa di pochi e la disgrazia di molti. Ma sentiremo tutto il giorno e i giorni a venire lo strombazzare dei populisti (Farage, Le Pen, Salvini e compagnia urlante) che grideranno vittoria in nome di un popolo che invece viene gabbato e bastonato. La Piccola Bretagna, perché così dovremo chiamarla da ora in poi, diventerà un cittadella finanziaria sul modello di Singapore, Hong Kong. O peggio ancora come la Svizzera, dove il visto di ingresso verrà concesso a punti e ci sarà posto solo per un’immigrazione razzista, in base al conto in banca. Per i ricchi le porte saranno sempre aperte. A farne le spese sarà solo il popolo che ha votato pensando di danneggiare le élite.
sab 25 giu 2016, ore 20.16
Immagine profilo
sbrodolate?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il Mirror, uno dei più noti giornali inglesi, ha pubblicato oggi un’analisi dal titolo esemplificativo: “I giovani non volevano la Brexit - e saranno loro a doverci convivere”. All’interno dell’articolo il giornalista Dan Bloom, dopo aver scandagliato i dati derivanti da una seconda rilevazione effettuata sempre da YouGov (secondo la quale il 72% della popolazione tra i 18 e i 24 anni ha votato per il Remain, mentre il 59% dei pensionati ha scelto Brexit) definisce i giovani come “i veri sconfitti da questo voto storico”. Volendo spiegare in maniera semplicistica quanto accaduto: chi ha un’aspettativa di vita più breve, per ovvie ragioni anagrafiche, ha preso una decisione a lungo termine a nome di chi questa scelta dovrà scontarla per molto tempo, vivendola nella propria quotidianità e facendo i conti con essa negli anni a venire. AI Giovani, britannici e non solo, il compito di affrontare, probabilmente alla cieca, le conseguenze di quello che può essere letto come un vero e proprio “tradimento generazionale”.
sab 25 giu 2016, ore 20.13
Immagine profilo
marziani
(UTENTE NON REGISTRATO)
L'INGHILTERRA E' PARTE DI UN'ISOLA. HA UNA REGINA CON DEI CAPPELLI FLUORESCENTI. LE AUTO CAMMINANO CONTROMANO. ADOTTA SISTEMI SOLO SUOI DI PESI E MISURE. NON HA MAI RINUNCIATO ALLA SUA MONETA. DICIAMOLO: NON È MAI STATA IN EUROPA.
sab 25 giu 2016, ore 19.56
Immagine profilo
a 17.03
(UTENTE NON REGISTRATO)
La squallida sbrodolata è il tuo demmente ROZZUME, tipico dei CELODURISTI.
sab 25 giu 2016, ore 19.54
Immagine profilo
POPUL
(UTENTE NON REGISTRATO)
Da: IL FATTO QUOTIDIANO del 24 giugno 2016 (Caterina Soffici) Da stamattina alle 6, quando il risultato è stato certo, la Gran Bretagna è diventata una Piccola Bretagna. Ha votato Leave chi è ai margini della società e pensava di non aver niente da perdere. E si è sbagliato di grosso. Il risultato è che si è aperta una crisi di governo, la sterlina è già andata a picco (rendendo ogni inglese un po’ più povero), la Gran Bretagna che aveva una economia in crescita e il tasso di disoccupazione metà della media europea si appresta a entrare in un periodo di instabilità e di probabile recessione economica che non colpirà le odiate élite ma proprio il popolo. Perché nel mondo globalizzato i soldi si muovono. E le élite spostano i soldi premendo un tasto di computer. Mentre gli operai di East Lindsay, che per il 70,7 per cento hanno votato Leave, non potranno spostarsi. Rimarranno lì, intrappolati nelle loro umide case, in un paese più povero, più isolato e la ricchezza si concentrerà ancora di più nella City degli Hedge Fund, dell’alta e spericolata finanza che ha votato in massa per il Leave, perché così potrà operare ancora più spericolatamente fuori dalle regole imposte dalla Bce e votare delle leggi che permetteranno ai grandi capitali di aggirare le normative fiscali con sempre più sofisticati sistemi di elusione (leggasi evasione fiscale legalizzata). Ancor a una volta sarà la festa di pochi e la disgrazia di molti. Ma sentiremo tutto il giorno e i giorni a venire lo strombazzare dei populisti (Farage, Le Pen, Salvini e compagnia urlante) che grideranno vittoria in nome di un popolo che invece viene gabbato e bastonato. La Piccola Bretagna, perché così dovremo chiamarla da ora in poi, diventerà un cittadella finanziaria sul modello di Singapore, Hong Kong. O peggio ancora come la Svizzera, dove il visto di ingresso verrà concesso a punti e ci sarà posto solo per un’immigrazione razzista, in base al conto in banca. Per i ricchi le porte saranno sempre aperte. A farne le spese sarà solo il popolo che ha votato pensando di danneggiare le élite.
sab 25 giu 2016, ore 18.34
Immagine profilo
Sindacalisti GB
(UTENTE NON REGISTRATO)
Fuori dalla UE possiamo partire con il lavoro essenziale di ricostruire la nostra produzione, nazionalizzare le nostre ferrovie, i servizi postali, le compagnie di servizi ed energetiche; possiamo reinvestire nei nostri servizi pubblici e nelle persone che li forniscono. Possiamo proteggere il nostro Servizio Sanitario Nazionale dal TTIP o da qualsiasi suo equivalente, possiamo sviluppare le nostre scuole sotto controllo pubblico, e incominciare a fornire la sicurezza di avere posti di lavoro e paghe e pensioni decenti per tutti. I sostenitori di TUAEU sapevano, mentre facevano comizi nel paese, che la gente era stufa delle conseguenze della deindustrializzazion e, dell’austerità, del congelamento dei salari, di pensioni peggiori e del sentimento di impotenza che ha accompagnato la disoccupazione di massa, i lavori precari, la povertà e l’essere soggetti a entità con potere decisionale sempre più lontane dalla trasparenza democratica. Ci è stato negato di votare sulla UE per quarantuno anni. In questo periodo essa è diventata più remota, più centralizzata, più gestita dalle banche e dalle grandi corporazioni e più sprezzante della democrazia. I suoi padri fondatori come Monnet hanno sempre avuto chiaro che era un progetto “disegnato per abolire lo stato nazione”. I suoi successori come l’attuale presidente della UE, Juncker, il quale ha trasformato un paese chiamato Lussemburgo in nient’altro che un paradiso fiscale, hanno ereditato questa ostilità verso la democrazia, le nazioni e la gente. Il voto del referendum della Gran Bretagna ha perciò scosso il loro intero progetto dalle fondamenta. Possi amo aspettarci altre tornate referendarie tra i paesi della UE da parte di popolazioni che non hanno mai avuto la possibilità di votare sulla adesione, e tra alcune che l’hanno fatto, ma che adesso lo rimpiangono. Nel movimento sindacale siamo abituati alla pratica democratica. Sono stati i nostri predecessori che hanno stabilito il suffragio universale e i concetti della democrazia partecipativa e rappresentativa nei nostri posti di lavoro e nelle organizzazioni della collettività. Noi teniamo i nostri leaders a rispondere delle loro azioni e diamo loro mandato di fare ciò che la collettività vuole che facciano. Questo è quello che esigiamo ora in tutto il paese: l’esecuzione. Non dovrebbero essere messi intralci sulla strada da una House of Commons dominata da coloro che hanno fatto la campagna per rimanere. Gli ostacoli saranno messi dalle banche, dai trafficoni e dagli speculatori. Eran o tutti impegnati durante la notte del referendum a scommettere su questo e quello. E non è incredibile che un voto della gente di Sunderland possa influenzare il valore della sterlina? Che potere abbiamo! I magnati del mercato del denaro, i quali erano i principali sostenitori del rimanere, sono altamente volatili e si stanno preparando per un altro tracollo. Di questo senza dubbio saranno incolpate le brave persone di Sunderland e quelli come loro. La gente della Gran Bretagna, come la TUAEU si aspettava, ha deciso di rigettare per intero le basi della Unione Europea antidemocratica ed i suoi impegni essenziali per l’austerità, e per il “libero” movimento di capitale, lavoro, beni e servizi. Dovranno essere attuate politiche per puntare alla rimozione di questi principi dalla nostra società e ricostruire la nostra economia reale ed i servizi pubblici. E’ stato un movimento sindacale altamente organizzato che ha dato un importante senso di scopo ed integrazione alla nazione. I sindacati lavorano in nome dei lavoratori in Galles, Scozia, Inghilterra e naturalmente in Irlanda, il nostro vicino più stretto. I nostri bisogni come lavoratori e sindacalisti, i nostri problemi condivisi, i nostri interessi sono in comune ed i nostri valori si diffondono insieme in opposizione alle divisioni superficiali e ed alla piaga del razzismo. Ci dovrà essere un ritorno ad un sindacalismo attivo in ogni posto di lavoro per fornire una solida base a ciò che seguirà dalla decisione di mettere la gente al primo posto, e coinvolgere l’intera popolazione a lavorare di nuovo con fiducia verso obiettivi condivisi. Alla fine lo spirito del ’45 è ritornato. Noi dobbiamo essere impegnati e finire l’incubo neo-liberista; lo dobbiamo ogni momento tanto ai nostri nonni quanto ai nostri nipoti. Questo incubo ha cercato di rovinare gli le conquiste del passato e cancellare le speranze di una vita nel futuro. La chiave di questo è una nuova espressione del potere della gente, un esercizio del volere della maggioranza sulla piccolissima minoranza che sostiene le banche e le grandi corporazioni. Dal 1975 i principali sostenitori della UE nel partito conservatore ha spinto da parte la nostra produzione, ha svenduto imprese di pubblica utilità e servizi pubblici, ha ridottola democrazia locare ed ha introdotto la disoccupazione di massa e i contratti a zero ore. Ora è stato emesso un verdetto su tutto questo. Liberi dal Trattato di Lisbona, saremo ora in grado di costruire una reale solidarietà internazionale con i paesi dell’Europa ed oltre. Abbiamo bisogno che ritorni un significativo internazionalismo. Alcuni durante il referendum trascuravano cosa stava accadendo ai lavoratori ed ai sindacati in Grecia, Portogallo, Spagna, Italia e Francia poiché purtroppo esposti alla vera natura della UE. I sindacalisti in Gran Bretagna ci hanno ripetuto che la solidarietà con i nostri fratelli e sorelle nei paesi della UE era necessaria più che mai, poiché le loro strutture collettive di contrattazione ed i loro diritti erano sotto attacco. TUAEU è stata presente in parecchi paesi e conferenze internazionali per tentare e mantenere la sua responsabilità internazionale. D a tutto il mondo ci hanno scritto sindacalisti segnalandoci l’urgenza di lasciare la UE e dare un segnale ai progressisti di ogni dove che in quanto nazione potente e in quanto classe lavoratrice per prima sindacalizzata, avevamo bisogno di dare il segnale potente che l’agenda neoliberista che ha travolto la maggior parte del mondo può essere sconfitta. Noi stessi possiamo farlo. Ognuno di noi ha un mandato, dobbiamo tutti metterlo in pratica. Trade Unionists Against the EU (Sindacalisti contro l’Unione Europea)
sab 25 giu 2016, ore 17.18
Immagine profilo
Campagna
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ci sarà tempo per analisi più approfondite del voto britannico e delle sue conseguenze. Permettetemi qui di esprimere il mio disgusto per la campagna razzista contro i poveri, gli operai e perché no gli anziani, colpevoli di aver votato la Brexit. Questa campagna riprovevole è oggi scatenata dalla élites della informazione e della propaganda e dal regime finanziario che le ha messe lì dove stanno. Gli operai brutti, sporchi, ubriaconi, razzisti. I vecchi che hanno tradito i loro luminosi nipoti. E soprattutto come diavolo si permettono i poveri di votare contra l’Europa senza avere il reddito e l’istruzione sufficiente per poter capire? Come si fa a fare un referendum su un tema così importante, sul quale è impegnata la crema del continente? Quest i e altri concetti simili non li trovate su qualche foglio reazionario che rimpiange la monarchia assoluta e i privilegi dei nobili, ma sui grandi quotidiani nazionali schierati con il politicamente corretto e con il bon ton europeo. La Repubblica, house organ di Renzi secondo D’Alema, è il fulcro di questa campagna. Questo quotidiano esalta i giovani europeisti dell’Erasmus, in contrapposizione ai vecchi operai che hanno perso il posto per le delocalizzazione e che evidentemente sono considerare danni collaterali inevitabili . Gli studenti europeisti cambieranno presto idea sulla Unione Europea. Non appena scopriranno di persona la ferocia della precarietà e delle privatizzazioni, capiranno quanta ragione e saggezza ci sia stata in quegli operai che hanno rifiutato il governo della Troika. Ma i guasti di questa propaganda di disprezzo verso i poveri rischiano di durare di più. Volete dare il voto alla feccia? Così dicevano ricchi e nobili che si opponevano al suffragio universale (maschile). Ecco quando la stampa cosiddetta democratica parla come i vecchi baroni e la sinistra ufficiale di palazzo gli va dietro, non ci si può stupire se le destre xenofobe poi egemonizzino la protesta dei poveri e degli operai. Se le sinistre abbandonano il loro popolo, questi si rivolge ad altri. È giusto combattere con tutte le forze il razzismo verso i migranti e la sporca politica che lo alimenta. Ma è altrettanto giusto combattere il razzismo contro i poveri e l’ipocrisia per bene e giovanilistica che lo alimenta per conto della finanza e delle multinazionali.
sab 25 giu 2016, ore 17.08
Immagine profilo
@ Lettera
(UTENTE NON REGISTRATO)
Complimentoni per il copiaincolla dal sito di "Repubblica" della squallida sbrodolata del direttore Calabresi!
sab 25 giu 2016, ore 17.03
Immagine profilo
LETTERA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Cari ragazzi, l'Europa è vostra: non lasciate vincere i venditori di paure. Oggi le paure dei vostri genitori e dei vostri nonni hanno deciso che la Gran Bretagna tornasse ad essere un’isola, che voi diventaste stranieri dall’altra parte della Manica. Cari ragazzi europei, siete nati in un continente di pace, non avete mai visto la guerra sotto casa, siete cresciuti senza frontiere, progettando di studiare in un altro Paese, fidanzandovi durante l’Erasmus, scambiando messaggi con gli amici sulle occasioni per trovare lavoro o sui voli meno costosi per vedere un concerto. I vostri nonni che sanno cosa è stata la guerra, dovrebbero avere a cuore un futuro di libertà per voi, ma insieme ai vostri genitori si stanno lasciando incantare da chi racconta che rimettere muri, frontiere, filo spinato servirà a farci vivere più tranquilli, sicuri e sereni. Che tornare ad avere ognuno la propria moneta riporterà lavoro, prosperità e futuro. Vi stanno raccontando che la democrazia diretta e i sondaggi in tempo reale risolvono magicamente i problemi, che esistono sempre soluzioni semplici e a portata di mano, che non c’è più bisogno di esperti e competenze, che la fatica e la pazienza non sono più valori, che smontare vale più di costruire. Il continente è malato, ma la febbre di oggi è la semplificazione, l’idea che sia sufficiente distruggere la casa che ci sta stretta per vivere tutti comodamente. Peccato che poi restino solo macerie. Aprite gli occhi, guardate lontano e pretendete un’eredità migliore dei debiti. Vogliamo avere pace, speranza e libertà, non rabbia, urla e paure. Tappatevi le orecchie, non ascoltate gli imbonitori e pretendete politici umili, persone che provino a misurarsi con la complessità del mondo e siano muratori e non picconatori. Segnatevi sul calendario la data di ieri, venerdì 24 giugno 2016, e cominciate a camminare in un’altra direzione, a seminare i colori e le speranze. Una ragazza inglese che ha votato sì, ma non è riuscita a convincere suo padre e suo zio a fare lo stesso, ieri ha promesso ai suoi amici europei, con una voce tremante che mescolava imbarazzo e rabbia: “Verrà il nostro turno e della nostra generazione e allora torneremo”. Ci contiamo.
sab 25 giu 2016, ore 15.25
Immagine profilo
SVEGLIORIO!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Contributo totale dei governi che si sono succeduti da maggio 2006 a gennaio 2015 alla crescita del tasso di disoccupazione: Il IL GOVERNO PRODI è stato l'ultimo governo a diminuire il tasso di disoccupazione portandolo al 6,9% (registrando un minimo record ne 2007 al 5,8%) e diminuendo quello giovanile dell'1,8%. Con il GOVERNO BERLUSCONI LA DISOCCUPAZIONE ESPLODE e cresce del 2,6% e quella giovanile del 10,5% !! prima di essere fermato in emergenza per evitare il default e passare la mano a un governo tecnico di larghe intese. Il GOVERNO MONTI contribuisce ad un aumento della disoccupazione del 2,6% e quella giovanile del 7,3% (vista l'eredità lasciatagli da Berlusconi non poteva certo fare meglio, ma comunque sempre meglio di DIGRAZIABUNGABUNGA. Il GOVERNO LETTA rallenta la crescita della disoccupazione con uno 0,5% e quella giovanile del 3,7%. Il GOVERNO RENZI sembra aver ulteriormente arrestato la crescita selvaggia della disoccupazione contribuendo nel 2014 solo con lo 0,1% e DIMINUENDO quella giovanile dell'1,4%, per la prima volta dopo sette anni. Quindi lo SGOVERNO BERLUSCONI e' quello che ha prodotto la media più elevata di disoccupazione e ha contribuito più di tutti a costruire l'elevata disoccupaione he abbiamo oggi.
sab 25 giu 2016, ore 15.10
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Complotto ? Le ricordo un particolare non irrilevante. E'stato calcolato che il tempo parlamentare speso per discutere e far approvare le leggi "ad personam" del Cavaliere, oggi appiedato, sia stato pari al 40% del totale. Era la priorità non del Paese, che stava nel frattempo naufragando rimambito dalle favole o dagli slogan del nuovo ventennio e del nuovo duce, ma di un solo individuo preoccupato dei propri affari privati e delle proprie vicende personali più che delle eigenze degli italiani. Così, mentre il Parlamento non legiferava mai ciò che serviva, mnetre tutto andava a puttane, il Primo Ministro pensava bene di adeguarsi...
sab 25 giu 2016, ore 15.00
Immagine profilo
SVEGLIORIO!
(UTENTE NON REGISTRATO)
La crisi economica mondiale nel 2011 era ancora contenuta, poi si e' via via aggravata. Nonostante cio' i risultati economici berlusconiani furono ugualmente disastrosi. Non ci fu alcun complotto internazionale contro Berlusconi. Berlusconi stesso si fece un autocomplotto. La sua incapacità e inettitudine fecero si che in Europa egli contasse meno di nulla. Faceva figuracce barbine ogni volta che si presentava a una riunione internazionale, nessuno gli dava piu' credito a causa della sua inadeguatezza, la sua ignoranza e la sua incompetenza, veniva irriso e evitato da tutti, governanti di destra, di centro e di sinistra, era chiamato "il clown". Per rimediare qualche pacca sulle spalle invitava Putin a fare il bungabunga nella sua villa in Sardegna e andava ad inchinarsi davanti a tutti i dittatori del globo. Anche questo contribui'a fargli perdere altro credito. Gli investitori stranieri persero gradualmente fiducia in un paese malgovernato e nelle mani di un simile patetico personaggio, oltretutto pregiudicato. Cominciarono pertanto a non fidarsi piu' ad investire in Italia. Da qui l'esplosione dei tassi di un debito pubblico che piu' nessuno voleva sottoscrivere. Ancora una settimana di DISGRAZIA BUNGA-BUNGA e non avremmo piu' potuto riemettere i titoli di stato in scadenza, e di conseguenza non saremmo piu' stati in grado di pagare i servizi sociali: sanita', pensioni, trasporti, sicurezza, istruzione, ecc.ecc., In pratica saremmo falliti. Questa e' la realta', l'altra, quella del complotto e' stata inventata dai disperati adulatori ciechi destrorsi, ma la patetica menzogna e' stata abbondantemente smascherara.
sab 25 giu 2016, ore 14.36
Immagine profilo
@?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Molto più saggio e moderno il nuovo Sindaco islamico di Londra, Sadiq Khan, che l'ex sindaco Boris Johnson: scorretto, eccentrico sempre sopra le righe e che considera gli omosessuali "malati".
sab 25 giu 2016, ore 14.24
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Speriamo che la generazione di giovani che andranno a votare tra un po' non siano in prevalenza islamici. Se è vero che a Londra solo il 45% sono autoctoni si spiega l'elezione di un Sindaco islamico. Largo ai vecchi
sab 25 giu 2016, ore 13.57
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quando il Governo Berlusconi, l'ultimo legittimamente eletto, ha dovuto abbandonare il Paese cacciato da una congiura vergognosa (di cui la storia ha già dovuto prendere atto) che ha ordito il criminale stratagemma dello spread, la disoccupazione giovanile in Italia era al 20% e non al 40% come è ora ed il debito pubblico era 1970 miliardi ed ora veleggia verso i 2300 miliardi con un trend spaventoso in crescita di 8-10 miliardi al mese. Voi di sinistra vetero e/o neocomunisti dovreste smetterla di criminalizzarlo Berlusconi, che dobbiamo per contro ringraziare per avervi schiacciato nelle vostre tane per oltre 20 anni.
sab 25 giu 2016, ore 13.38
Immagine profilo
lettera
(UTENTE NON REGISTRATO)
Cari ragazzi, l'Europa è vostra: non lasciate vincere i venditori di paure. Oggi le paure dei vostri genitori e dei vostri nonni hanno deciso che la Gran Bretagna tornasse ad essere un’isola, che voi diventaste stranieri dall’altra parte della Manica. di MARIO CALABRESI 25 giugno 2016. Cari ragazzi europei, siete nati in un continente di pace, non avete mai visto la guerra sotto casa, siete cresciuti senza frontiere, progettando di studiare in un altro Paese, fidanzandovi durante l’Erasmus, scambiando messaggi con gli amici sulle occasioni per trovare lavoro o sui voli meno costosi per vedere un concerto. I vostri nonni che sanno cosa è stata la guerra, dovrebbero avere a cuore un futuro di libertà per voi, ma insieme ai vostri genitori si stanno lasciando incantare da chi racconta che rimettere muri, frontiere, filo spinato servirà a farci vivere più tranquilli, sicuri e sereni. Che tornare ad avere ognuno la propria moneta riporterà lavoro, prosperità e futuro. Vi stanno raccontando che la democrazia diretta e i sondaggi in tempo reale risolvono magicamente i problemi, che esistono sempre soluzioni semplici e a portata di mano, che non c’è più bisogno di esperti e competenze, che la fatica e la pazienza non sono più valori, che smontare vale più di costruire. Il continente è malato, ma la febbre di oggi è la semplificazione, l’idea che sia sufficiente distruggere la casa che ci sta stretta per vivere tutti comodamente. Peccato che poi restino solo macerie. Aprite gli occhi, guardate lontano e pretendete un’eredità migliore dei debiti. Vogliamo avere pace, speranza e libertà, non rabbia, urla e paure. Tappatevi le orecchie, non ascoltate gli imbonitori e pretendete politici umili, persone che provino a misurarsi con la complessità del mondo e siano muratori e non picconatori. Segnatevi sul calendario la data di ieri, venerdì 24 giugno 2016, e cominciate a camminare in un’altra direzione, a seminare i colori e le speranze. Una ragazza inglese che ha votato sì, ma non è riuscita a convincere suo padre e suo zio a fare lo stesso, ieri ha promesso ai suoi amici europei, con una voce tremante che mescolava imbarazzo e rabbia: “Verrà il nostro turno della nostra generazione e allora torneremo”. Ci contiamo.
sab 25 giu 2016, ore 13.06
Immagine profilo
a come?
(UTENTE NON REGISTRATO)
In quanto a perdonare tutto voi della destra siete maestri e adulatori finno allo spasimo. Avete infatti perdonato tutto al pregiudicato DISGRAZIABERLUSCONI che ci portò a un passo dalla fine. Comunque non ho detto che non rispetto il voto degli anziani, ho solo suggerito, in nome della democrazia, he sarebbe opportuno prendere nella dovuta considerazione anche l'opinione dei giovani inglesi, futuro del paese. Loro, per il 75% vogliono tornare nell'UE. In nome della democrazia quindi, si ripeta presto il referendum. Parli di democrazia e la democrazia ti fa paura? Ma va.....
sab 25 giu 2016, ore 13.03
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Credo che la vera sconfitta sia stata l'Europa perchè non ha saputo rispondere come previsto dai trattati alle richieste dei vari Paesi europei sull'immigrazione/in vasione come da regolamento Schengen CE 562/2006. Con la Turchia ha trattato solo la Merkel cedendo a un ricatto bello e buono e del mediterraneo e della Libia se ne è fregata altamente. Eppure l'Europa l'ha scritto nel trattato di Schengen come doveva essere gestita l'immigrazione soprattutto quella clandestina e persino la Corte Europea ci ha condannato non per il reato di clandestinità CHE è ANCORA VIVO E VEGETO MA MAI APPLICATO E che ha definito costituzionale, ma perchè prevedere il carcere da 1 a 4 anni per chi è in possesso di un ordine di rimpatrio e non è rimpatriato, contrasta con la direttiva rimpatri che ha il fine di rendere piu' celere il ritorno in patria di chi è clandestino nel nostro Paese. Anche noi dovremmo fare un referendum, ma non sui trattati europei che non ci è consentito dalla Costituzione, ma sulla cessione di sovranità all'Europa, cessione di sovranità che la nostra costituzione ci consente solo per ragioni di pace e giustizia e non sulla grandezza delle vongole, i tacchi a spillo, caccia o pesca che sia. Un bel referendum anche per noi per riprenderci la nostra sovranità e rimanere in Europa solo per pace e giustizia comune uniche materie consentite dalla costituzione.
sab 25 giu 2016, ore 13.00
Immagine profilo
lettera
(UTENTE NON REGISTRATO)
Cari ragazzi, l'Europa è vostra: non lasciate vincere i venditori di paure. Oggi le paure dei vostri genitori e dei vostri nonni hanno deciso che la Gran Bretagna tornasse ad essere un’isola, che voi diventaste stranieri dall’altra parte della Manica. di MARIO CALABRESI 25 giugno 2016. Cari ragazzi europei, siete nati in un continente di pace, non avete mai visto la guerra sotto casa, siete cresciuti senza frontiere, progettando di studiare in un altro Paese, fidanzandovi durante l’Erasmus, scambiando messaggi con gli amici sulle occasioni per trovare lavoro o sui voli meno costosi per vedere un concerto. I vostri nonni che sanno cosa è stata la guerra, dovrebbero avere a cuore un futuro di libertà per voi, ma insieme ai vostri genitori si stanno lasciando incantare da chi racconta che rimettere muri, frontiere, filo spinato servirà a farci vivere più tranquilli, sicuri e sereni. Che tornare ad avere ognuno la propria moneta riporterà lavoro, prosperità e futuro. Vi stanno raccontando che la democrazia diretta e i sondaggi in tempo reale risolvono magicamente i problemi, che esistono sempre soluzioni semplici e a portata di mano, che non c’è più bisogno di esperti e competenze, che la fatica e la pazienza non sono più valori, che smontare vale più di costruire. Il continente è malato, ma la febbre di oggi è la semplificazione, l’idea che sia sufficiente distruggere la casa che ci sta stretta per vivere tutti comodamente. Peccato che poi restino solo macerie. Aprite gli occhi, guardate lontano e pretendete un’eredità migliore dei debiti. Vogliamo avere pace, speranza e libertà, non rabbia, urla e paure. Tappatevi le orecchie, non ascoltate gli imbonitori e pretendete politici umili, persone che provino a misurarsi con la complessità del mondo e siano muratori e non picconatori. Segnatevi sul calendario la data di ieri, venerdì 24 giugno 2016, e cominciate a camminare in un’altra direzione, a seminare i colori e le speranze. Una ragazza inglese che ha votato sì, ma non è riuscita a convincere suo padre e suo zio a fare lo stesso, ieri ha promesso ai suoi amici europei, con una voce tremante che mescolava imbarazzo e rabbia: “Verrà il nostro turno della nostra generazione e allora torneremo”. Ci contiamo.
sab 25 giu 2016, ore 12.50
Immagine profilo
COME?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se non fosse per quei cocciuti anziani che vi sono anche nel nostro Paese e che votano a sinistra da sempre e ne rappresentano il tacco forte, che tutto perdonano e vanno a votare a sinistra persino con la bomboletta dell'ossigeno, che si prodigano nelle Feste di partito ecc. addio alla sinistra. Finchè sopravvivono loro la sinistra puo' dormire sonni tranquilli. Ci andrei piano prima di demonizzare cosi' gli anziani, che pur se non istruiti hanno esperienza e fiuto.
sab 25 giu 2016, ore 12.42
Immagine profilo
largo ai giovan
(UTENTE NON REGISTRATO)
in nome della democrazia, in Inghilterra si ripeta un analogo referendum ogni anno. La sovranità popolare ha il diritto di esprimersi e di decidere. Fra un anno ci sarebbe una bella soorpresa. E' fuori da ogni discussione che la nuova Gran Bretagna, se avrà la possibilità di decidere, chiederà a larghissima maggioranza di tornare in Europa. In nome della democrazia tornino presto a votare.
sab 25 giu 2016, ore 12.40
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mi sembra di ricordare che il vero sconfitto sulla Brexit sia il conservatore Cameron, dimessosi immediatamente. Quel Cameron che ha fatto di tutto per contrastare a livello nazionale ed europeo il fenomeno dell'immigrazione nel suo Paese con una serie di prese di posizione e decisioni che non lasciano dubbi sulla volontà di frenare l'ingresso di altri stranieri nel Regno Unito. Credo che la Brexit sia stata determinata proprio da quei cocciuti anziani nazionalisti che non si rassegnano a quanto diceva uno scrittore francese del Novecento: “L’Europa diventerà quello che in realtà è, cioè un piccolo promontorio del continente asiatico”.
sab 25 giu 2016, ore 11.20
Immagine profilo
divisione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Brexit divide tutto, la GB dalla UE, i giovani dai vecchi, la Scozia e l'Irlanda dall'UK, la UE dal resto del mondo, tanti i poveri pagheranno per tutti ed i ricchi se la caveranno come sempre. La paura dell'immigrazione é solo la punta dell'iceberg di una identità insicura. Fossimo con una vera identità non sarebbe un problema.
sab 25 giu 2016, ore 10.58
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
a 7.28 - E' la tipica sottovalutazione sinistrorsa del problema dell'immigrazione. I Paesi citati, dall'immigrazione si difendono....con le armi. E' proprio li' che tutte le nostre cicale di sinistra dovrebbero emigrare.
sab 25 giu 2016, ore 10.00
Immagine profilo
Referendum annu
(UTENTE NON REGISTRATO)
La vecchia Inghilterra, nostalgica dell'impero invasore, una generazione che scompare, ha deciso il futuro della nazione e dei giovani che hanno votato in massa per l'Europa. In nome della democrazia dovrebbero ripetere il referendum ogni anno. Fra un paio d'anni, ma probabilmente l'anno prossimo, la Gran Bretagna tornerebbe nella UE.
sab 25 giu 2016, ore 09.27
Immagine profilo
BREXIT
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ed ora si stanno scagliando contro i vecchi inglesi. Ma non si vergognano!!! I vecchi inglesi come da noi, sono quelli che dopo la guerra hanno patito la fame e i sacrifici e non dimenticano i propri morti a differenza dei giovani che si sono trovati la pappa pronta e chi è morto per la patria nemmeno sanno cosa sia anche se sono i loro bisnonni.
sab 25 giu 2016, ore 08.09
Immagine profilo
stupidi
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mentre noi europei litighiamo tra di noi, proprio ieri Russia, Cina, India, Pakistan, Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan e Uzbekistan. Bielorussia, Mongolia, Iran e Afghanistan hanno siglato un importantissimo accordo di cooperazione economica (SCO) con enormi investimenti nel campo dell’energia, del commercio e delle infrastrutture. Noi europei piccoli e vecchi, politicamente stupidi e spaventati per l’arrivo di 4 profughi. Ci sta bene.
sab 25 giu 2016, ore 07.28
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tacciono le penne acute della nostra stampa illuminata, tacciono in televisione i nostri acutissimi opinionisti. Solo qualche fugace timido cenno alla causa vera, gigantesca, che ha provocato lo tsunami brexit. E' il rifiuto perentorio degli inglesi di una immigrazione incontrollata ed in particolare di una immigrazione islamica che terrorizza. E' l'IMMIGRAZIONE LA CAUSA VERA, che ha spogliato il popolo inglese con un welfare dissennato e che sta corrodendo le economie di tutti gli altri Paesi UE, che da oggi premeranno per uscire e per poter difendersi a mani libere proprio dalla pressione minacciosa e insostenibile dell'immigrazione. E noi? E i nostri governanti che fanno?? Continueremo imperterriti, refrattari ad ogni monito esterno, a rastrellare sulle coste libiche 5000 "rifugiati" al giorno, a "salvarli" e a portarli in Italia, dove gli italiani generosi dovranno nutrirli e mantenerli a vita a bighellonare e a delinquere. E i cosiddetti SCAFISTI CRIMINALI? possono rientrare tranquillamente con le loro barche intatte e continuare impunemente a procurare ogni giorno nuova carne umana. Accoglieremo noi anche i "rifugiati" di Calais, respinti dagli inglesi e rifiutati dalla Francia. Ci terremo noi gli "accampati" di Ventimiglia. Si aggiungeranno, cosa vuoi mai che sia, ai "rifugiati italiani" che a breve rientreranno dall'Inghilterra. E tutti assieme ingrosseranno le fila dei 4 milioni di disoccupati di casa nostra. Non bastano ancora? bene noi consentiremo impunemente di ingrassare con finti profughi gli elenchi del Cara di Mineo e di chissà quanti altri "centri cosiddetti di accoglienza". L'importante è fornire a getto continuo carne umana alla nostra putrida, gigantesca industria dell'immigrazione. Questo facciamo noi e questo continueremo a fare, dato che agli italiani è negato da sempre la possibilità di esprimersi democraticamente col referendum. Ed anzi, dovremo stare molto attenti ad esprimere a voce o per iscritto queste opinioni, che pur traboccano in ogni ambito, per non essere tacciati di razzismo, xenofobia, di fascismo, proprio dalle solite cicale arroganti della sinistra estrema e della sinistra tutta, orfani impenitenti di una ideologia rovinosa, anacronistica, condannata senza appello dalla storia.
sab 25 giu 2016, ore 07.14
Immagine profilo
disastro
(UTENTE NON REGISTRATO)
La brexit é un disastro per gli stessi inglesi e per tutti noi. La sterlina é ai minimi storici, 600 miliardi bruciati nei mercati europei in un solo giorno, risparmiatori a rischio in tutta europa, le agenzie di rating declassano la GB e l'UE. Mentre il resto del mondo avanza noi europei, invece di unirci, litighiamo senza capire che il mondo sta cambiando. Tra 20 anni nessun paese europeo sarà più al tavolo del G7, mentre lo saranno nuovi paesi emergenti, come Cina, India, Indonesia. Se non capiremo che solo rimane uniti possiamo essere grandi, moriremo di nostalgia per i bei tempi andati e saremo sempre più alla periferia del mondo.
sab 25 giu 2016, ore 07.01
Immagine profilo
BREXIT
(UTENTE NON REGISTRATO)
Una realtà fantastica è emersa dalla Brexit, gli inglesi in maggioranza hanno scelto di uscire dall'Europa soprattutto per l'immigrazione e invasione selvaggia e non solo nessuno ne vuole prendere atto e di analizzarlo ma se ne guardano bene dal definirli razzisti e xenofobi, come fanno nei confronti di tutti gli italiani di buon senso che vedono in questa invasione una illegalità certa e appurata per chiudere loro la bocca. Se poi la Turchia non vuole piu' entrare in Europa è meraviglioso, perchè avrebbe determinato l'islamizzazione rapida dell'Europa già in atto e contro la quale nessuno sta prendendo le distanze. Bravo Regno Unito simbolo di democrazia e di rispetto della sovranità del popolo a punire questi ignorante euroopa che nemmeno conosce i propri regolamenti di Schengen e Frontex e non difende i confini esterni.
sab 25 giu 2016, ore 06.12
COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perché conteneva una o più delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgarità 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
ven 24 giu 2016, ore 17.32
Immagine profilo
indipendenza
(UTENTE NON REGISTRATO)
La GB che ha sempre negato l'indipendenza alle sue colonie che l'hanno cacciata a calci in culo, ora vuole l'indipendenza da noi. Che se ne vadano, meritano di restare da soli, con la loro arroganza a pagare il prezzo che devono. Che Dio maledica l'Inghilterra.
ven 24 giu 2016, ore 17.12
Immagine profilo
@1624
(UTENTE NON REGISTRATO)
Salvini scimmiotta i grandi: la GB ha un grande passato ed é nostalgica, la Francia aveva la grandeur ed la Le Pen é nostalgica, Trump é nostalgico e vuol fare tornare grandi gli States, Salvini é nostalgico ma deve usare le grandezze degli altri, perché noi non abbiamo alcun passato glorioso. Fin quando non capiremo che il mondo é cambiato e che non sarà mai più come una volta, saremo in balia dei pirla di turno. Speriamo che i danni provocati dalla brexit aprano gli occhi a molti.
ven 24 giu 2016, ore 16.41
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
A noi non è consentito per Costituzione nessun referendum, ma ciò che ci aspettiamo ora è che Renzi vada in Europa che di buono ha fatto il regolamento Schengen (562/2006) che prevede rigidi controlli alle frontiere esterne e il regolamento Frontex (2007/2004)che impone a questa agenzia di aiutarci a difendere le frontiere esterne e a trovare le migliori condizioni per il rimpatrio dei clandestini presenti negli Stati membri di darsi una mossa per attivarli. Per il resto dovrebbe andare con la sentenza 348/2007 della Corte Costituzionale che stabilisce che con l'adesione ai trattati comunitari l'Italia è entrata si' in un ordinamento piu' vasto di natura sovranazionale ma col limite dell'intangibilità dei principi e diritti sanciti dalla Costituzione. Perciò tutte le normative europee sui tacchi delle parrucchiere, della grandezza delle vongole, delle zucchine e dei cetriolo, prima di entrare in vigore andrebbero controllati dalla Corte Costituzionale per verificare se ledano o meno i diritti e i principi della nostra Costituzione. Basta a questa Europa che ci calpesta si preveda il preventivo controllo costituzionale sulla legittimità dei trattati.
ven 24 giu 2016, ore 16.39
Immagine profilo
DESTRA E MANCA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma Salvini non lo vuole nemmeno Trump, ha detto di non conoscerlo. Salvini era andato a vedere Trump in America sperando di farsi notare, poi gli si e' avvicinato per farsi fare un selfie, spacciandolo poi per un incontro ufficiale. Ricorda qualcun altro che, ignorato e irriso da tutti, andava da Putin e da tutti i dittatorelli sparsi per il globo ad elemosinare qualche pacca sulle spalle. Questo e' il prestigio internazionale della nostra destra.
ven 24 giu 2016, ore 16.24
Immagine profilo
@nostalgia
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vero, venti fortieri di tempesta nel mondo. Manca ancora un referendum con l'uscita dall'UE anche della Francia, l'elezione di Trump negli USA e la caduta del regime comunista in Cina. Ah, dimenticavo: Salvini Presidente del Consiglio. E poi siamo al capolinea...
ven 24 giu 2016, ore 15.13
Immagine profilo
nostalgia
(UTENTE NON REGISTRATO)
La vittoria della brexit é un voto di nostalgia, per la grande Inghilterra di una volta, che fa eco con la nostalgia della grandeur in Francia o del tornare gradi e forti come dice Trump. La verità é che il mondo é cambiato e tra pochi al tavolo del G7 non sederà più alcun paese europeo, per fare spazio a Messico, Indonesia, Brasile e così via. Dividersi é un grave errore. Ragioniamo sul fatto che i giovani in UK hanno votato al 75% per rimanere, gli ultra 65 anni esattamente l'opposto.
ven 24 giu 2016, ore 14.01
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ne stanno arrivando altri 3000 di falsi profughi, tutti rigorosamente scaricati in Italia. Poi dopo la Brexit ci rimanderanno in Italia anche quelli che sostano a Calais dato che sono sbarcati da noi. E il nostro Governo cosa aspetta a investire l'Europa e Frontex al rimpatrio e ad impedire che li sbarchino qui?
ven 24 giu 2016, ore 13.38
Immagine profilo
CHIODOASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per ASSURDO non c'e' nulla da fare. E'un mese che continua a ripetere incessantemente le stesse identiche cose, nonostante sia stato ripetutamente smentito da dati, numeri e fatti. Nulla da fare, nessuno lo smuove. Anche messo di fronte a dati economico-finanziari e previsioni di illustri esperti mondiali, niente. Lui li chiama "giochini" ma l'economia non e' un "giochino", e' una cosa seria e complicata, gli investitori si muovono in base a diversi fattori e i mercati alla domanda e all'offerta. Domanda e offerta sono fortemente influenzate dalla fiducia che gli investitori pongono negli scenari economico-finanziari dei vari paesi, cosi' come nella capacita' e l'affidabilita' politica dei relativi governanti, fattori che scatenarono una grande sfiducia e la fuga degli investitori ai tempi di disgraziaBerlusconi, uomo dimostratosi incapace, di nessun peso e di nessuna affidabilita' nazionale ed internazionale. Mi sembrava di aver capito che per la destra il liberismo e il libero mercato fossero quasi un vangelo, forse avevo capito male.
ven 24 giu 2016, ore 13.36
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nel Regno Unito c'è la democrazia e ha scelto la gente con un referendum. E hanno scelto questo referendum principalmente a causa dell'invasione incontrollata e superficialmente elusa dall'Europa che avrebbe dovuto secondo Schengen aiutarci a difendere i confini tramite Frontex come da regolamento CE 2007/2004, ad attivarsi con l'ONU e l'UNIONE AFRICANA a rimandare i naufraghi raccolti in mare in un luogo sicuro in Africa sotto la loro protezione e non scaricati qui da noi, e i Siriani in uno dei 53 Paesi Musulmani sempre sotto protezione ONU, L'Europa molte persone l'avevano vista come un'ancora di salvezza dalla corruzione e dalla mafia presente nel nostro Paese ed invece non intervenendo per nulla con l'invasione irregolare, non solo ci fa dubitare e interrogare su che gioco abbia in questa invasione e ha fatto crollare ogni speranza di giustizia e di salvezza. Abbiamo visto poi come i mercati e le borse e lo spread giochino con la vita delle persone e facciano cadere i governi, come è stato per il nostro. E' tutto uno schifo. In Inghilterra almeno ha scelto la gente democraticamente.
ven 24 giu 2016, ore 12.23
Immagine profilo
complimenti
(UTENTE NON REGISTRATO)
A tutti gli anti EU che hanno speculato sulle paure delle persone, soffiando sul fuoco del tanto meglio tanto peggio. Ora arriva il peggio e rischiamo di fare la fine dei capponi del Manzoni:
ven 24 giu 2016, ore 12.20
Immagine profilo
che bello!
(UTENTE NON REGISTRATO)
in Gran Bretagna, in due mesi, a causa dello spettro BREXIT, già fuggiti 65 miliardi di sterline di investimenti. Gli investitori lasciano il Regno Unito per approdare in altri paesi dell'unione. Per effetto del deprezzamento della sterlina l'export italiano subirà un calo di almeno il 7% a breve.
ven 24 giu 2016, ore 11.46
Immagine profilo
scenari
(UTENTE NON REGISTRATO)
Effetti previsti dagli economisti dopo l'uscita dall'UE per la Gran Bretagna: Crollo del PIL; aumento dell'incertezza economica con caduta della sterlina con conseguenti forti pressioni inflazionistiche, i prezzi potrebbero aumentare del 4%; 285.000 posti di lavoro subito a rischio; rischi catastrofici per l'occupazione e per gli stipendi. Non oso pensare agli effetti sull'Italietta in caso di nostra uscita dall'euro e di ritorno alla liretta.
ven 24 giu 2016, ore 11.32
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vedo che Brexit ha scatenato in ASSURDO e nei celoduristi padani grande euforia (probabimente dopo una "masturbata" comune). Dimenticano che noi in Gran Bretagna siamo, in termini numerici, una delle più grandi comunità straniere, in Gran Bretagna vivono oltre 600 mila IMMIGRATI ITALIANI. Adesso, con l'uscita dall'UE, anche per noi ci vorrà un visto per entrare e un permesso di lavoro per lavorare. L'ha detto chiaro e tondo Nigel Farage, il leghista in salsa britannica: "finisce il diritto automatico per i cittadini UE di entrare in UK". I signori celoduristi leghisti, in fase di erezione, vadano a ridere in faccia euforici ai tanti nostri giovani che sono costretti ad emigrare per cercare lavoro. Adesso per loro diventerà molto più diffiile se non impossibile emigrare e trovare lavoro in GB. Seconda ASSURD...ITA': gli inglesi non vogliono l'invasione. Ma i celoduristi padani conoscono un minimo di storia? Capisco che forse è sperare troppo, ma si da il caso che nessuno al mondo come l'Inghilterra ha invaso nei secoli altri mondi, conquistandoli con guerre e massacri, schiavizzandoli e sfruttandoli. Di cosa stiamo parlando?
ven 24 giu 2016, ore 11.01
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' soprattutto colpa dell'incapacità o della non volontà dell'Europa di difendere i confini esterni se il Regno Unito è uscito dall'Europa e se la maggior parte degli StatiEuropei sono inferociti per l'invasione in atto. Piu' che Cameron dovrebbe dimettersi tutti i verticin Europei, per non aver ascoltato i cittadini ed aver creato per gli immigrati privilegi maggiori rispetto agli autoctoni. Ora mandino le navi Frontex nel Mediterraneo e impongano loro di scaricare i naufraghi all'indirizzo dell'Unione Africana e dell'ONU in Africa visto che è compito loro proteggere i profughi in Africa come prevede la Convenzione Africana Rifugiati!!!
ven 24 giu 2016, ore 07.54
Immagine profilo
BREXIT
(UTENTE NON REGISTRATO)
L'Europa e l'Italia prendano atto che dove i cittadini possono esprimersi tramite referendum come nel Regno Unito hanno deciso di uscire dall'Europa. E anche se nessuno ne parla la motivazione principale è stata proprio l'immigrazione selvaggia e gli enormi privilegi che l'Europa riserva agli immigrati discriminando i cittadini autoctoni. L'Europa se vuole andare avanti blocchi l'invasione subito ed elimini quelle assurde protezioni umanitarie e sussidiarie che determinano l'invasione discriminatorie nei confronti degli autoctoni e applichi Schengen e la difesa dei confini che è un regolamento protettivo per l'Europa se viene applicato alla lettera.
ven 24 giu 2016, ore 06.15
Immagine profilo
@1345
(UTENTE NON REGISTRATO)
I reati sono calati da quando c'é l'immigrazione, sono più gli stranieri uccisi dagli italiani che viceversa. Vuol dire che piano piano ci stiamo civilizzando grazie all'arrivo di forze fresche. Mille volte meglio i senegalesi che i padani stile bossi o salivini.
gio 23 giu 2016, ore 15.34
Immagine profilo
a 13.45
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sai cosa ho appena letto? Mi sono stupito anch'io. Contrariamente a quello che si pensa, il tasso di furti, rapine e omicidi è oggi più basso che nel 1991 (fonte: "il rapporto fra immigrazione e criminalità in Italia" di Marzio Barbagli, sociologo e accademico italiano, professore emerito di sociologia all'Università di Bologna). E adesso come la mettiamo?
gio 23 giu 2016, ore 15.23
Immagine profilo
folliepadane
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quindi, confermi che sono tutti delinquenti. Ma, seguendo la tua teoria si potrebbe anche dire agli italiani: cari italiani, non fate più figli perchè da grandi potrebbero diventare dei potenziali delinquenti, visto il non roseo futuro che gli aspetta, fermatevi, ne abbiamo già troppi e non agiungiamone altri.
gio 23 giu 2016, ore 15.09
Immagine profilo
a 13.34
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ciò che voglio dire è che ne abbiamo già abbastanza di delinquenza e di assassini di quelli autoctoni e non abbiamo certo bisogno di importarne da altri luoghi. Speriamo che esca una volta per tutte la verità e cioè che esistono leggi italiane ed europee per difendere i confini dalle invasioni. E il diritto di asilo non impone a nessuno l'obbligo di concederlo. Basta prepotenze di chi pensa che tutto gli sia dovuto e butta via persino il cibo sputando nel piatto che gli italiani offrono loro.
gio 23 giu 2016, ore 13.45
Immagine profilo
a 11.14
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ho capito, Kabobo è un pluriassassino, un folle che si è messo improvvisamente a picconare i passanti incontrati sulla sua strada, e allora? Sai che sono già 54 le donne uccise da italiani nel 2016? E i delitti, in maggior parte perpetrati tra le mura domestiche, sono sempre più atroci ed efferati. Ciò non significa che tutti gli italiani siano feroci assassini. Tu invece tenti sempre di generalizzare facendo di tutta l'erba un fascio.
gio 23 giu 2016, ore 13.34
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Finche' c'e' gente che crede alle favole, preti e vescovi trionferanno sempre... D'altronde la chiesa e' sempre campata sulle false promesse e sulle bugie. E la gente ha bisogno di illusioni per campare. Loro gliele vendono...
gio 23 giu 2016, ore 13.10
Immagine profilo
PREVENZIONE
(UTENTE NON REGISTRATO)
Chiudere gli oratori. Luoghi a rischio per i nostri bambini e ragazzi. Per sicurezza aboliamo anche gli insegnati di religione cattolici. Meglio prevenire.
gio 23 giu 2016, ore 12.55
Immagine profilo
@1114
(UTENTE NON REGISTRATO)
Lo sai che sono più numerosi gli stranieri uccisi dagli italiani? Solo a Brescia basta ricordare la povera Marillia uccisa dal bresciano padre del bambino che aveva in grembo, e la povera Cezar, moldava 18 enne uccisa dal suo ex, brescianissimo. Ma l'elenco sarebbe lunghissimo e se vuoi te lo mando.
gio 23 giu 2016, ore 11.25
Immagine profilo
a 8.43
(UTENTE NON REGISTRATO)
Guarda che ti sbagli è l'amico delle 19.23 che sosteneva che un bel colpo di machete a qualcuno della famiglia o qualche mese di fame chiarirebbero le nostre idee. Ricordavo soltanto a costui che il colpo di machete qualche famiglia italiana l'ha già ricevuto nei confronti di propri parenti da Kabobo e altri si sono visti uccidere propri famigliari innocenti. E altri italiani troppo silenti hanno perso familiari per colpa degli integralisti islamici. L'integrazione in certi casi è praticamente impossibile e si regala cittadinanza italiana troppo superficialmente. Aspettiamo il processo del clandestino nel Cara di Mineo, arriverà prima o poi.
gio 23 giu 2016, ore 11.14
Immagine profilo
idioziapadana
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ecco di nuovo la reiterata, testarda, cieca e patetica generalizzazione leghista. Per 20.03 tutti gli immigrati girano ogni giorno per le strade italiane con in mano un machete, col quale tagliano la testa a chiunque. Integralismo celodurusta.
gio 23 giu 2016, ore 08.43
Immagine profilo
brutta SCHEDA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quante schede sono state annullate per il ballottaggio? Erano state pensate cosi' male che sono tanti a essersi trovati in difficoltà per come votare. Si va a votare per il Sindaco e il nome del Sindaco era in alto in un riquadro piccolissimo e illeggibile mancante della casella per la x che avrebbe reso piu' chiaro che il segno andava posto li'. E in un riquadro grandissimo i simboli dei partiti. Non era chiaro se si doveva fare la x solo sul sindaco o anche sui simboli sottostanti.
mer 22 giu 2016, ore 20.18
Immagine profilo
a 19.23
(UTENTE NON REGISTRATO)
Intanto però il colpo di machete li ha assestati Kabobo ad ignare e innocenti persone, o quel giovane che da un probabile falso profugo è stato ucciso a suon di bottiglie sul collo. Oppure quegli anziani che dormivano tranquilli nella loro casa fino a che uno degli ospiti del Cara di Mineo non ha pensato bene di entrare nella loro casa fino ad ucciderli. Ci sarà bene quel processo prima o poi per vedere se emergono le illegalità una volta per tutte, oppure se le leggi non hanno piu' valore come se anzichè in una democrazia fossimo in una anarchia.
mer 22 giu 2016, ore 20.03
Immagine profilo
@7.10
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sei bellissimo: praticamente credi nella validità del celebre "comma 22". Credo che un bel colpo di machete assestato a qualche tuo parente stretto o qualche mese di fame nera ti chiarirebbero le idee circa la praticabilità delle baggianate che citi. Oh, mi raccomando, che il passaporto sia completo di regolare marca da bollo, altrimenti crepa pure eh...
mer 22 giu 2016, ore 19.23
Immagine profilo
A 18,30
(UTENTE NON REGISTRATO)
A mio parere che ha deluso è stato aver soffocato il problema immigrazione, ISIS,ISLAM, forse dietro sollecitazione di Forza Italia o NCD o della testardaggine di considerarsi moderati, come se chi predica la sicurezza fosse estremista e non al contrario motivato da buon senso, facendo prevalere il tema della legge Fornero ed altro. Ma il popolo dei moderati piu' che moderati ormai sono arrabbiati, e vivono il problema invasione, ISIS, ISLAM che un tempo non esistevano con grande preoccupazione. Ormai questi 3 grandi problemi parallelamente al lavoro. hanno tolto gran parte della serenità e ancora a sinistra poi non ne vogliono ancora prendere atto.
mer 22 giu 2016, ore 19.00
Immagine profilo
@ERA ORA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se fosse come dici tu, la "gente non scema" sarebbe corsa im massa a votare per la LEGA NORD, notoriamente partito "sensibilissimo (eufemismo)" al problema "invasione". I fatti invece dicono che la LEGA ha perso voti, salvo alcune eccezioni, in tutto il nord, compreso dove ha avuto il sindaco. Questa e' la dimostrazione che l'astensionismo non c'entra nulla con il problema immigrati.
mer 22 giu 2016, ore 18.30
Immagine profilo
ERA ORA
(UTENTE NON REGISTRATO)
La Svezia sembra ridimensioni le regole sull'asilo. Era ora. Sarebbe il momento per rivederle internazionalmente. Che fatica fanno a dire nei vari programmi che analizzano la bassa affluenza, che la politica ha sottovalutato il problema invasione e immigrazione e se la gente non va piu' a votare è anche per questo. Hanno voluto tenere questo enorme problema nascosto ma la gente non è scema.
mer 22 giu 2016, ore 14.00
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Scelgono le vie della morte per ovviare a tutto questo. Sai che furbata.
mer 22 giu 2016, ore 08.36
Immagine profilo
a 18.46
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come non esiste l'immigrazione regolare prevista dalla legge? Esiste la legge dl 286/98 che all'art.4 indica: Ingresso nel territorio dello Stato - 1. L'ingresso nel territorio dello Stato è consentito allo straniero in possesso di passaporto valido o documento equipollente e del visto di ingresso, salvi i casi di esenzione e puo' avvenire, salvi i casi di forza maggiore, soltanto attraverso i valichi di frontiera appositamente istituiti. 2. Il visto di ingresso è rilasciato dalle rappresentanze diplomatiche o consolari italiane nello stato di origine o di stabile residenza dello straniero. Per soggiorni non superiori a 3 mesi, sono equiparabili ai visti rilasciati dalle rappresentanze diplomatiche...... 3.....L'Italia in armonia con gli obblighi assunti con l'adesione a specifici accordi internazionali consentirà l'ingresso nel proprio territorio allo straniero che dimostri di essere in possesso di idonea documentazione atta a confermare LO SCOPO E LE CONDIZIONI DEL SOGGIORNO, NONCHE' LA DISPONIBILITA'DI MEZZI DI SUSSISTENZA SUFFICIENTI PER LA DURATA DEL SOGGIORNO E FATTA ECCEZIONE PER I PERMESSI DI SOGGIORNO PER MOTIVI DI LAVORO ANCHE PER IL RITORNO NEL PAESE DI PROVENIENZA. I mezzi di sussistenza sono definiti con apposita direttiva emanata dal Ministro dell'Interno....... Non potrà essere ammesso in Italia lo straniero che non soddisfi tali requisiti o che sia considerato una minaccia per l'ordine pubblico o la sicurezza dello Stato o di uno dei Paesi con i quali l'Italia abbia sottoscritto accordi per la soppressione dei visti alla frontiera......4 L'ingresso in Italia puo' essere consentito con visti per soggiorni di breve durata validi fino a 90 giorni o per soggiorni di lunga durata........... 5.Il Ministero degli Affari esteri adotta dandone tempestiva comunicazione alle competenti commissioni parlamentari ogni opportuno provvedimento di revisione e modifica dell'elenco dei Paesi i cui cittadini siano soggetti ad obbligo di visto, anche in attuazione di obblighi derivanti da accordi internazionali in vigore. 6. Non possono fare ingresso nel territorio dello Stato e sono respinti alla frontiera gli stranieri espulsi, salvo..... 7. L'ingresso e' comunque subordinato al rispetto degli adempimenti e delle formalita' prescritti con il regolamento di attuazione. Le regole esistono, non è che per caso scelgono la via del mare e della morte per ovviare a tutto ciò visto che per l'asilo e profughi esistono delle incostituzionali norme che li privilegiano?
mer 22 giu 2016, ore 07.10
Immagine profilo
regolare?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non esiste l'immigrazione regolare, non é NEI FATTI prevista dalle nostre leggi e tutti gli immigrati devono fare la gavetta da irregolari. Da sempre. Tutti i lavoratori migranti oggi in regola erano irregolari in passato. Non prendiamoci per il naso.
mar 21 giu 2016, ore 18.46
Immagine profilo
ERRATA CORRIGE
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mi sembra invece che sia tu che ti contraddici continuamente caro commentatore delle 21.56 e delle 11.21. In un precedente commento sostenevi che i mascalzoni erano la maggioranza e che la causa per cui la gente non va piu' a votare e' l'immigrazione, facendo quindi una di tutta l'erba un fascio. Vedo con piacere che adesso hai cambiato idea: non sono tutti farabutti ma anche tra di loro, come tra di noi, ci sono brave persone e imbecilli. Proprio cio' che sosteneva io. Bravo.
mar 21 giu 2016, ore 13.11
Immagine profilo
a 9.16
(UTENTE NON REGISTRATO)
Hai capito molto male: Per il signore dell 21.56 il problema non è l'immigrazione regolare quella che rispetta le regole, anche se col tasso di disoccupazione attuale come prevede l'art.4 della nostra Costituzione il lavoro andrebbe garantito prima agli italiani. Il problema è l'invasione irregolare che porta indiscriminatamente clandestini, tra i quali ci sono persone perbene ma anche sicuramente delinquenti e probabilmente anche terroristi. Di sicuro di delinquenza ne abbiamo persino troppa di quella autoctona e non abbiamo certamente bisogno di quella d'importazione. Di certo riofiutare il cibo e mettere a ferro e fuoco un centro di accoglienza per questo non è sinonimo di gente che muore di fame, anzi tutt'altro. Anche di prepotenza e di gente con la puzza sotto il naso che rifiuta il cibo non ne abbiamo alcun bisogno. Di certo verso costoro non si applicano alla lettera le leggi, anzi vengono messi su un piedistallo senza che nessuna norma lo preveda. Come mai?
mar 21 giu 2016, ore 11.21
Immagine profilo
Radiopadania
(UTENTE NON REGISTRATO)
Gli stranieri residenti in Italia sono circa 5.020.000. Per il signore delle 21.56 tutti quanti sono mascalzoni che ogni giorno buttano via il cibo e mettono a ferro e fuoco case, strade, mezzi pubblici, centri di accoglienza, sputano sui passanti e rapiscono i bambini che poi mangiano essendo notoriamente dei cannibali. Per lui gli immigrati sono la causa di tutti i mali dell'Italia, se non ci fossero loro non avremmo piu' crisi, disoccupazione, malattie, corruzione, evasione, maleducazione, mafia, delinquenza, i politici sarebbero lo specchio dell'onesta', nessuno di loro ruberebbe piu' un centesimo, tutti i servizi sarebbero efficienti e ci ridurrebbero del 70% tutte le tasse, non avremmo piu' buche per le strade e i cibi non sarebbero piu' contraffatti, sparirebbero tutti i capannoni dalle nostre campagne e l'aria tornerebbe pura e sparirebbe l'inquinamento. Inoltre, se sparissero tutti gli stranieri, gli italiani corrererebbero in massa a votare con percentuali vicine al 100%. Si, perche' per il signore delle 21.56 la causa della disaffezione verso la politica non e' imputabile alla sfiducia, sempre maggiore, degli italiani verso i loro politici sia di destra che di sinistra, no, per lui non vanno piu' a votare per colpa degli immigrati.
mar 21 giu 2016, ore 09.16
Immagine profilo
a 20.44
(UTENTE NON REGISTRATO)
Una maggioranza direi, altro che minoranza. Hanno persino messo a ferro e fuoco un centro di accoglienza. L'avranno capito finalmente che la gente non va piu' a votare e di questa invasione non ne puo' piu'? La causa principale è proprio l'immigrazione
lun 20 giu 2016, ore 21.56
Immagine profilo
A 18.52
(UTENTE NON REGISTRATO)
Anche tra di loro ci sono teste di tubo. A questi bisogna far rispettare le regole, senza se e senza ma. Ma si tratta sempre di una minoranza.
lun 20 giu 2016, ore 20.44
Immagine profilo
a 16.48
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma se l'hanno fatto vedere persino al telegiornale le loro proteste per il cibo. Le confezioni di cibo gettate nell'immondizia perchè. A loro non piacciono i maccheroni, le lasagne ecc. Va bene essere bastian contrario ma non solo tante trasmissioni ne hanno parlato ma anche I TELEGIORNALI. SVEGLIA!!!
lun 20 giu 2016, ore 18.52
Immagine profilo
@17.51
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quanto a maleducazione noi italiani non siamo secondi a nessuno. Basta solo mettersi in macchina ed entrare nella jungla della maleducazione. Quanti sono, per esempio, quelli che si fermano davanti alle strisce pedonali? Quanti sono quelli che rispettano la distanza di sicurezza dal veicolo che li precede? Ecc.ecc.ecc. Se ci prendono come esempio stiamo freschi. Ma per favore.....
lun 20 giu 2016, ore 18.14
Immagine profilo
A 17.51
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ovvio che anche tra di loro ci siano i mascalzoni, del resto noi non gli diamo certo un buon esempio visto che siamo il paese dell'illegalita' diffusa e impunita (vedi paralisi della giustizia). Ma non si puo' sempre generalizzare come fate voi. Quando mi capita di prendere i mezzi pubblici (spesso) quello che dici tu non lo vedo mai. Forse saro' fortunato.
lun 20 giu 2016, ore 18.04
Immagine profilo
@16.48
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non finiscono più di ringraziarti? Prova a chiedere ai controllori di Trenord come sono educati questi soggetti quando gli chiedono il biglietto sul treno, si mettono a sbraitare e a dare del razzista a persone che fanno solo il proprio lavoro. La realtà è ben diversa da come la dipingete, anche senza ascoltare Radio Padania.
lun 20 giu 2016, ore 17.51
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma dove l'hai sentita questa? Sicuramente da radiopadania. Nessuno dei poveracci che vengono a suonarmi il campanello e ai quali do un panino o qualche mela ha mai buttato via il cibo che gli dono. Al contrario, non finiscono più di ringraziarmi. Ha ragione il commentatore precedente: l'opera di RIMBAMBIMENTO TOTALE è a buon punto.
lun 20 giu 2016, ore 16.48
Immagine profilo
INSTUPIDIMENTO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Purtroppo siete in tanti ad ascoltare RADIOPADANIA. La loro azione di RIMBAMBIMENTO TOTALE sta ottenendo degli "ottimi" risultati.
lun 20 giu 2016, ore 15.20
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nessuno mette in dubbio che il viaggio in mare sia drammatico, come mai allora si lamentano per il cibo, quando li mettono in luoghi lontano dalla città e non vicino alle comodità. Se davvero scappassero dalla sofferenza non smetterebbero un solo minuto di ringraziare ed invece si lamentano pretenziosi. Suvvia, con tutti i soldi che spendono per la traversata potrebbero arrivare per un soggiorno vacanza in Italia che è consentito fino a 3 mesi e prendersi un mezzo piu' sicuro. Io continuo a pensare che ci sia qualcosa di poco chiaro dietro. Consola sapere che siamo in tanti a pensarla cosi' e a non apprezzare che buttino via persino il cibo che gli italiani gli pagano
lun 20 giu 2016, ore 15.00
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma non ti vergogni a scrivere certe stronxate? Quelli che sbarcano sono lucidi e le donne delle miss? Sei itv che sembri un mostro, non puoi irridere alla sofferenza umana con tale disumanità. Fai veramente schifo !
lun 20 giu 2016, ore 14.17
Immagine profilo
BUONISTA
(UTENTE NON REGISTRATO)
"Durante il viaggio quelli nella stiva vicino al motore non riuscivano a respirare, vomitavano, i bambini piangevano e chiedevano di uscire a prendere un po' di aria. Ho visto un uomo che aveva il diabete sentirsi male, urlare dalla disperazione. Poco dopo è morto. A bordo non c'era cibo, nè acqua, nessuno aveva il giubbotto di salvataggio. Ci ha salvato una nave della Marina Italiana". Qualcuno provi poi a immaginarli, così stipati, quando devono provvedere ai bisogni fisiologici primari. Ma questi sono i più fortunati, i meno fortunati sono in fondo al mare. Ma Assurdo continua a vederli tutti lucidi, rubicondi e ben nutriti. Addirittura adesso vede anche le Miss (talmente belle che infatti tante, prima del viaggio, vengono violentate). Queste cose lui non le legge in internet, chissà perchè? Di fronte a queste reiterate e sorde (per fortuna l'ha ammesso) nonchè comico-drammatiche assurdaggini, cadono le braccia e non si riazano più. C'è poco da aggiungere.
lun 20 giu 2016, ore 13.47
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sembra un discorso tra sordi. Ma non li vedi gli africani che sbarcano, non sono certo quelli che ci mostrano chiedendo SMS, sono tutti lucidi, rubicondi, ben nutriti. Le donne poi sembrano tante miss. Quello che so sull'Africa è perchè la leggo in internet, e in TV come ho già detto, dove mi è rimasta impressa questa giovane della Costa d'Avorio che sosteneva che si sta dando dell'Africa un'idea sbagliata.
lun 20 giu 2016, ore 12.33
Immagine profilo
BUONISTA
(UTENTE NON REGISTRATO)
L'Africa non la conosci? Eppure mi era sembrato che tu, caro Assurdo, l'Africa la conoscessi molto bene, visto che parlavi di sanità gratuita per tutti, africani ben nutriti, vestiti all'ultima moda e tirati a lucido, magari con capi di Dolce e Gabbana, i quali fingevano di essere disperati ma, in realtà, erano furbetti. Sei un mistero.
lun 20 giu 2016, ore 11.59
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non ho detto che stanno meglio loro, ho parlato solo di ciò che ho letto su Palomar sulla Nigeria e sui passi avanti in merito alla sanità di quel Paese e di quanto ha orgogliosamente raccontato a RAI 3 Agorà estate di settembre scorso, una giovane della Costa d'Avorio in merito ai Paesi dell'Africa sub-shariana e sui giovani che li guidano molto democratici e con un PIL in crescita. Io l'Africa non la conosco. Chi ce la racconta giusta? Questa è la domanda da farsi? Quanto alla Turchia e al fatto che pare abbiano ucciso profughi per impedire che entrino nel loro territorio, vediamo se tutte le organizzazioni umanitarie e l'UNHCR saranno altrettanto rigorosi come lo sono stati con noi e li denunceranno la Turchia alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo per violazione dei diritti umani? Non credo perchè a quando dicono.... i cretini pare siamo solo noi. Per l'AIDS ormai sarebbe ora che il vaccino e la cura venissero scoperti, se non lo siano già, perchè è davvero sconcertante si consenta ancora a questa malattia di imperare con i mezzi sofisticati di cui si dispone oggi. Sabin ha debellato una malattia importantissima senza tanta tecnologia e non è nemmeno stato insignito del premio Nobel anche post morte e se lo meritava.
lun 20 giu 2016, ore 10.00
Immagine profilo
BUONISTA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Assurdo fa di nuovo confusione. Per un paese instabile come il nostro, con una moneta estremamente volatile come la lira, la moneta unica e' stata un'ancora di salvezza. Con la liretta avremmo un'inflazione a doppia cifra è il nostro potere d'acquisto sarebbe pari allo zero virgola zero. Non oso pensare all'impatto che avrebbe avuto l'attuale crisi globale sull'Italia se fosse ancora presente la lira. Se esistiamo ancora e' proprio grazie all'euro. Capitolo sanita' in Africa: nell'Africa Subsahariana, dove in 25 anni l'AIDS ha fatto 20 milioni di vittime, solo 1 malato su 6 riceve una terapia, a causa dell'ingordigia delle case farmaceutiche. Ma per Assurdo stanno meglio loro.
lun 20 giu 2016, ore 09.16
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
C'è da chiedersi se anche a Milano come a Londra, il voto degli islamici che non si sa quanti siano esattamente gli aventi diritto al voto e la candidatura di una islamica in Comune possa essere stato determinante per la vincita. Cosa c'è da aspettarsi ora + Moschee e + burqa?
lun 20 giu 2016, ore 09.07
Immagine profilo
+ assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ho capito. É perché stanno troppo bene che scappano. Vogliono stare peggio. Chiarissimo !
dom 19 giu 2016, ore 23.32
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Piu' che dell'Africa sembra che Lei stia parlando dell'Italia. Da quando siamo entrati in Europa poi tutto sta peggiorando. Il nostro potere di acquisto si è dimezzato e agricoltura e piccole e grandi industrie stanno scomparendo cosi' come il lavoro. Non ho letto però se in Nigeria oltre a donne, vecchi e bambini concedono la sanità gratuita anche agli stranieri come invece facciamo noi nei confronti del mondo.
dom 19 giu 2016, ore 22.57
Immagine profilo
+ che assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se in Africa si sa così bene e l'assistenza sanitaria é addirittura migliore per gli anziani che no qui da noi, speriamo che lei parta presto per l'Africa. Starà meglio.
dom 19 giu 2016, ore 22.10
Immagine profilo
BUONISTA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il rapporto annuale di Amnesty International continua a parlare di violenti conflitti che continuano ad attanagliare diversi stati dell'Africa Subsahariana, con persistenti e gravi violazioni del diritto internazionale dei diritti umani. I conflitti armati hanno alimentato i peggiori crimini immaginabili, ingiustizia e repressione. E' vero, c'è anche la cerscita del pil ma purtroppo non sta portando alcun progresso, le popolazioni restano drammaticamente povere mentre le terre vengono spremute senza curarsi del domani. La deforestazione avanza senza sosta, sono già stati seriamente danneggiati due terzi delle terre coltivabili. Non ci sono reali benefici per le popolazioni, i vantaggi e i proventi della crescita economica riguardano solo elite politiche onnivore che in Africa continuano a spadroneggiare, anche grazie al soetegno delle grandi potenze. Vastissimi territori vengono venduti a prezzi irrisori a paesi esteri (vedi Cina). E' ovvio che se si vendono terre l'economia, almeno nell'immediato, fa un balzo in avanti. Questo produce momentaneamente crescita ma non sviluppo.
dom 19 giu 2016, ore 20.42
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Com'è l'Africa odierna? Perchè ricordo nei primi giorni di settembre ad Agorà estate su RAI 3, una giovane della Costa d'Avorio sosteneva che in giro si davano dell'Africa informazioni sbagliate e che i Paesi dell'Africa sub-Shariana, attualmente sono governati da giovani molto democratici con un PIL in aumento ed in questi Paesi è in corso la diaspora, che se non ho capito male è il tentativo di far rientrare in patria i giovani che scappano o se ne vanno. E quando qualcuno in trasmissione ha sostenuto che si doveva aiutare i Paesi africani, lei con tono fiero ha chiesto aiutare chi e a casa di chi? Noi non abbiamo bisogno di essere aiutati, anzi il grande errore che è stato fatto è l'assistenzialismo perchè aiuta senza produrre sviluppo. E se lo sosteneva questa giovane perchè non crederle? La maggior parte di chi scappa dall'Africa non sono Libici ma proprio sub-shariani!! Chi la racconta giusta? Comunque su internet c'è la notizia che in Nigeria hanno da poco istituito la sanità gratuita per vecchi, donne e bambini, ci stanno già battendo visto che da noi ormai quasi nulla è piu' gratuito.
dom 19 giu 2016, ore 18.53
Immagine profilo
BUONISTA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nell'immediato dopoguerra ognuno cerco' di arrangiarsi come poteva, tanti fuggirono anche allora all'estero. Molti andarono a morire sepolti nelle miniere belghe. Quelli che riuscirono a resistere per qualche anno si ritrovarono poi nella piena del boom industriale. Nulla da confrontare con l'Africa odierna. Il signor ASSURDO comunque, continua a non rispondere alla domanda. Sara' forse perche' e' in difficolta'? Chissa'...
dom 19 giu 2016, ore 16.22
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma certo, la mia fortuna è che la mia nascita è avvenuta appena poco dopo che è finita la guerra. Mio padre la guerra l'ha combattuta e ha vissuto con le schegge attorno al cuore per tutta la sua vita e la ferita alla vena orta le ha procurato una morte prematura. Eravamo poveri dopo la guerra e con poco da mangiare ma nessuno pretendeva di essere mantenuto come avviene oggi che tutto ti è dovuto, non era previsto un simile privilegio. La formula vincente era rimboccarsi le maniche, ingegno, un po' di orto e poche lamentele. La casa non era una baracca ma poco ci manca, senza acqua, riscaldamento e nemmeno il bagno in casa.
dom 19 giu 2016, ore 13.30
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tu hai solo la fortuna, come me, di essere nato nel posto giusto. Fossi nato nel posto sbagliato come gli immigrati saresti su un barcone anche tu. E reciteresti meglio le norme internazionali
dom 19 giu 2016, ore 13.10
Immagine profilo
BUONISTA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Caro Assurdo, come prevedevo non hai risposto alla mia domanda. Ma, naturalmente, non sei obbligato.
dom 19 giu 2016, ore 10.23
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Fino ad ora quello che sembra sia stata capace di fare l'ONU-UNHCR è dare i numeri, i numeri dei morti, non di spiegarci cosa stanno facendo con i loro uffici nei vari stati africani, iscritti all'ONU e verso i quali l'ONU ha il compito di mantenere la pace e sicurezza ma anche di dare protezione e asilo secondo quanto riportato nella convenzione africana rifugiati depositata nientemeno alle Nazioni Unite. Come mai l'ONU -UNHCR non ne hanno mai parlato di questa Convenzione Africana Rifugiati? E poi avevamo un bel da aspettare che l'incaricato dell'ONU risolvesse i problemi in Libia, quando poi è risultato facesse tutt'altro che pensare a risolvere i nostri problemi di invasione. La realtà è che tutta l'Africa in Italia non ci puo' stare e nemmeno in Europa ed esistono delle leggi proprio per impedire le invasioni, diversamente non saremmo piu' una democrazia ma una anarchia. Perciò le regole andrebbero fatte rispettare e sarebbe ora che si rivedesse il diritto di asilo in modo da proteggere certamente chi scappa dalle guerre ma senza dare il diritto di pretendere di invadere gli altri Stati con prepotenza e arroganza. Per questo la protezione dovrebbe essere prevista in campi ONU ognuno nei propri continenti. Quanto poi alla possibilità di cercare fortuna e lavoro in altri Statinon è vietata ma persino in Europa vige la regola che si puo' circolare liberamente fino a 3 mesi, dopodichè se non si è trovato un lavoro si puo' rimanere solo se si è in grado di dimostrare di potersi mantenere, si deve stipulare una polizza malattia per non pesare sulla sanità dello stato in cui si intende risiedere o se si è trovato un lavoro, altrimenti si deve ritornare a casa.
dom 19 giu 2016, ore 10.01
Immagine profilo
BUONISTA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Poverta', dittature, guerre, fame e conflitti, miseria e violenza. Sono le cause della grande migrazione esplosa nell'ultimo periodo dalle terre d'Africa e del Medio Oriente verso i porti piu' sicuri dell'Europa, quelli del mediterraneo e dei balcani, le principali vie d'accesso al vecchio continente. A descrivere i preoccupanti scenari sono le statistiche e i documenti dell'UNCHR, l'agenzia ONU per i rifugiati. Ma per ASSURDO, evidentemente, anche l'ONU mente, sono invece "tutti ben nutriti e ben vestiti e tirati a lucido", traboccanti di gioia e felicita'. Gli pongo una domanda: caro ASSURDO, se tu vivessi in un eden di felicita', ben alimentato, pasciuto, ben vestito e tirato a lucido, come da te descritto, partiresti verso l'ignoto, inbarcandoti sulla barca di Caronte sapendo di avere grandi probabilita' di non arrivare mai a destinazione ma di annegare durante la traversata? Aspetto una risposta a questa specifica domanda, grazie.
dom 19 giu 2016, ore 09.04
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ricordo una lettera scritta a un giornale da un italiano che andò a passare le vacanze in Africa ed uno dei giovani che lavorava nell'albergo gli confidò la sua decisione di partire coi barconi per l'Italia e l'Europa. Lui tentò di convincerlo a non partire e quando i barconi cominciarono ad affondare la sua speranza era quella che questo giovane che aveva conosciuto non fosse tra questi sventurati. La stragrande maggioranza non parte da territori in guerra e chissà quanti come questo giovane un lavoro magari ce l'hanno, ma si lasciano attrarre dal miraggio del guadagno facile e subito. Che non muoiano di fame è piu' che certo, sono tutti ben nutriti e ben vestiti e tirati a lucido, tutt'altra cosa rispetto a quelli che ci fanno vedere in TV. Questo traffico andrebbe fermato subito e il diritto di asilo andrebbe esercitato solo in campi ONU ognuno nei loro continenti e territori a spese internazionali. Tutto gli Stati aderenti all'ONU dovrebbero contribuire per proteggere chi ha bisogno a casa loro o nelle immediate vicinanze. E' questa l'unica soluzione che non calpesta i diritti altrui e bloccherebbe subito l'invasione.
sab 18 giu 2016, ore 20.48
Immagine profilo
BUONISTA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Secondo ASSURDO non sono disperati, talmente disperati da sfidare la morte per fuggire dal terrore e dalla fame. No, sono invece dei bravissimi attori, molto furbi, che recitano prendendoci per cretini. Fanno finta di piangere ma poi si girano dall'altra parte e ridono sotto i baffi, fingono addirittura di morire annegati per poi tornare a galla vivi e vegeti raggiungendo a nuoto Lampedusa nelle ore notturne.
sab 18 giu 2016, ore 20.28
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Le guerre ci sono sempre state anche in Africa e mai si è verificata una invasione simile. Sembra piuttosto che si stia utilizzando il diritto di asilo come mezzo furbo per aggirare le regole previste per una immigrazione regolare come previsto dal testo unico sull'immigrazione e da Schengen che sono precisi in tal senso e prevedono sia necessario avere i visti da richiedersi alle autorità del proprio Paese. Chi ci sia dietro a tutto questo è tutto da scoprire ma ormai è chiaro anche per il gatto che ci stanno prendendo tutti per cretini
sab 18 giu 2016, ore 19.52
Immagine profilo
BUONISTA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Intanto in Europa siamo solo al settimo posto come percentuale di immigrati in rapporto alla popolazione. Ma vorrei sapere da ORIO, nella malaugurata ipotesi in cui tutti si chiudessero nel cieco egoismo sbarrando ogni frontiera, compreso l'Italia, cosa ne faremmo di tutti questi disperati che fuggono da guerre, torture, stupri, fame, miseria e malattie? ARRANGIATI E MUORI?
sab 18 giu 2016, ore 17.07
Immagine profilo
cox
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per non parlare della Turchia che ha circa 2 milioni di rifugiati, il Libano 1,5 milioni, la Giordania più di un milione. Altro che tutti qui.
sab 18 giu 2016, ore 15.15
Immagine profilo
cox
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non é assolutamente vero che Grecia e Malta abbiamo meno rifugiati di noi: la Grecia soprattutto non sa più dove metterli. E nemmeno gli altri paesi europei: la Germania ha accolto più di un milione di rifugiati solo nel 2015. Noi abbiamo avuto solo un + 11 mila stranieri in più del 2015. Di cosa stai parlando? L'Italia é solo un paese di passaggio come é pure la Grecia. Se l'Europa fatica a trovare una modalità condivisa dell'immigrazione é proprio per colpa dei movimenti xenofobi che puntano sulla paura.
sab 18 giu 2016, ore 15.07
Immagine profilo
A cox
(UTENTE NON REGISTRATO)
Veramente sei tu che le stai sparando grosse con confronti del tutto fuori luogo e violenti. Non te ne accorgi?
sab 18 giu 2016, ore 14.15
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
"Non si tratta di merci ma di esseri umani". Ecco un altro slogan tanto caro a Voi e che avrò sentito già decine di milioni di volte. In effetti puo' essere vero: i greci, i maltesi, i francesi, gli spagnoli, non avendo le nostre virtu' non sarebbero certamente in grado di fare ciò che abbiamo fatto noi e cioè: scaricarli nel Cara di Mineo a delinquere e a marcire come merce avariata oppure scaricarli a Ventimiglia a stazionare per mesi, mesi ed anni raccontando loro la favoletta che Hollande poi se li verrà a prendere. Sembra davvero che ci siamo appropriati per intero di tutti gli accordi internazionali che tutti gli altri Paesi della UE e anche EXTRAUE stanno snobbando umiliandoci e rifiutando da mesi l'ingresso di 1 solo immigrato. Ed allora portiamoli tutti qui, ma proprio tutti non si sa a far cosa ma certamente per consentire ad una moltitudine di buonisti di continuare allegramente a gozzovigliare sulla pelle dei migranti trattati come merce, con i soldi sfilati cinicamente giorno dopo giorno dalle tasche degli italiani.
sab 18 giu 2016, ore 14.06
Immagine profilo
cox
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se potevano esserci dubbi sull' estremismo di orio ora non più: ha le stesse idee del terrorista che in UK ha ucciso la Cox o di Breivik che ha compiuto la strage in Norvegia. Gentaglia con la quale c'é poco da discutere perché mossa solo dall'odio e dal razzismo. A nulla vale dimostrare che no é in atto alcuna invasione. Alla domanda cosa fare delle persone salvate in mare rispondono a casso, senza rendersi conto che esistono leggi internazionali da rispettare e che é in gioco la vita di migliaia di persone. La verità é che questa gentaglia li vorrebbe tutti morti. Sono quelli che gioiscono ogni volta che affonda un barcone. Non siete umani, siete belve.
sab 18 giu 2016, ore 13.36
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il signor ORIO chiede di "scaricarli" qua e là. Forse non si e' accorto che non si tratta di merce ma di esseri umani.
sab 18 giu 2016, ore 13.08
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
A proposito di marina militare dimenticavo un'altra domanda: Dopo ogni trasferimento dei naufraghi sulle navi della marina, perchè i barconi vuoti non vengono distrutti sul posto o trainati per la distruzione sicura? Ad una media di 10/15 barconi al giorno l'intera flotta degli scafisti criminali sarebbe stata da tempo completamente distrutta e difficilmente reintegrata? Anche questo è un dubbio che rimane rigorosamente senza risposta.
sab 18 giu 2016, ore 10.35
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
a 9.53- Questo è il solito slogan trito e ritrito in cui amate rifugiarvi. La nostra marina quando salva eroicamente i naufraghi a poche miglia dalla Grecia perchè li porta in Sicilia e non in Grecia? Perchè qualche volta non li scarica a Malta che è ben piu' vicina alle coste nord-africane? Idem per le navi battenti bandiera di Stati Europei che magari li scaricano in Sardegna e non si azzardano ad arrivare sulla costa azzurra che è li' a due passi. E dunque li dobbiamo accogliere proprio tutti noi in Italia? Dove sta scritto? E perchè mai poi questi migranti non tentano mai lo sbarco in Spagna che si potrebbe raggiungere a bracciate? Sono domande lecite che cercano da sempre risposte ..... che non arrivano mai.
sab 18 giu 2016, ore 10.26
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per il Sig. ORIO quindi "l'eroica marina (che vive solo di questo)" dovrebbe smetterla di fare l'eroica e LASCIARLI TUTTI MORIRE ANNEGATI.
sab 18 giu 2016, ore 09.53
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
A ore 8.00 - La tua prima affermazione, in cui mi definisci estremista, ti include di diritto nella categoria vastissima degli accoglienti che di immigrazione probabilmente si nutrono, forse perchè altro non sanno fare. Ti sono forse sfuggiti i 15mila recentissimi nuovi "salvati" in 5 giorni dalla nostra eroica marina (che solo di questo ormai sembra vivere). Sei giustificato perchè la servile stampa amica rigorosamente schierata a difesa del conformismo cattocomunista politicamente corretto, tenta ogni giorno di oscurare le notizie con cura per non disturbare le spregiudicate manovre accoglienti del nostro Governo. E' vero invece che nel 2014 e 2015 i nostri governi di sinistra hanno fatto entrare 350mila immigrati che da quanto è emerso sono stati furbescamente lasciati sfilare senza controllo verso altri paesi, dopo aver procurato lauti benefici all'industria dell'accoglienza. Ma ora lo hai capito o no che tutti quelli che arrivano, in aggiunta a tutti gli altri, rimarranno da noi per sempre perchè nessun paese d'Europa ne vorrà mai piu' ospitare uno, sia per punire i nostri recenti inganni sia perchè le loro popolazioni sono in maggioranza fortissimamente contrarie ad ulteriore immigrazione? Quanto al calo demografico penso che l'ultima delle soluzioni, e certamente la peggiore, sia quella di chiamare in soccorso il mondo islamico. La soluzione vera rimane quella di avviare una decisa politica a sostegno delle famiglie di casa nostra e di quegli italiani che i figli li vorrebbero mettere al mondo, anche numerosi, e che la famiglia la vogliono fermamente formare nonostante la dissennata e demenziale opera di demolizione che la sinistra radicale persegue da anni proprio con l'obiettivo di dissolvere i nuclei familiari tradizionali.
sab 18 giu 2016, ore 09.34
Immagine profilo
@orio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sei un estremista che non da il giusto peso ai fenomeni. Non c'é alcuna invasione in atto: l'Istat ha reso proprio nei giorni scorsi che gli stranieri in Italia nel 2015 sono aumentati di circa 11 mila, praticamente nulla. Molti immigrati hanno lasciato l'Italia per raggiungere altri paesi più accoglienti dove possono più facilmente trovare lavoro. Quindi il bilancio tra ingressi (compresi gli sbarchi) ed uscite e quella citata, vicina allo zero (ci vorrebbero 100 anni perché si passi dagli attuali 5 milioni di stranieri ai 6 milioni). Nel frattempo per la prima volta da 90 anni la popolazione totale dei residenti in Italia é diminuita di circa 100mila unità. Per quanto riguarda le religioni la maggior parte degli immigrati è cristiana, con percentuali ormai superiori alla religiosità degli italiani. Abbiamo tanti problemi in Italia ma prendersela con gli stranieri serve a trovare un caprio espiatorio anziché fare i conti con le nostre vere colpe.
sab 18 giu 2016, ore 08.00
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non si stancano mai di blaterare le icone del buonismo accogliente, sempre protese a liberare i loro incontenibili impulsi di generosità (con i soldi degli altri) e sempre impegnate ad ostentare al mondo quanto eccelso sia il livello della loro sensibilità "ACCOGLIERE GLI IMMIGRATI E' UN DOVERE MORALE ED UNA IRRINUNCIABILE OPPORTUNITA' DEMOGRAFICA ED ECONOMICA. DUNQUE DOBBIAMO CONTINUARE A "SALVARLI" E AD INTEGRARLI SENZA PORCI LIMITI". Questa è la propaganda martellante dei cattocomunisti di casa nostra. E' una insistenza irritante che certamente cela il preciso disegno di preservare lucrosi privilegi ad una massa sempre crescente di parassiti, pronti ad inserirsi come le zecche in ogni angolo dove i nostri governanti decidano di inserire coercitivamente gli immigrati "SALVATI". E gli italiani, storditi dalla propaganda, faticano a capire quello che in tutti gli altri Stati Europei è stato lucidamente ben compreso da tempo e cioè: - QUANTI se ne possono accogliere ancora, visti i costi elevatissimi di un welfare generosissimo riservato prioritariamente a loro e visto il dissesto in cui versano le casse dello Stato? - QUALI sono le prospettive di impiego di persone del tutto impreparate a svolgere, a breve, una qualsivoglia attività visto il livello drammatico della disoccupazione soprattutto giovanile nel nostro Paese? - GLI IMMIGRATI ISLAMICI sono refrattari a qualsiasi forma di integrazione. Non vogliono e non possono liberarsi dalla morsa del loro credo coranico che non lascia spazio alcuno al concetto di democrazia laica che l'occidente si è conquistata con secoli di lotta. Alla nostra democrazia l'intero mondo islamico, RADICALE O SEDICENTE MODERATO, contrappone orrendi modelli di sovranità teocratica, che soffocano sul nascere ogni forma di libertà individuale. Le orrende soppressioni degli OMOSESSUALI, che da sempre passano sotto silenzio, e le vergognose PRIGIONI AMBULANTI DEI BURQUA, che punteggiano minacciose la gran parte dei paesi islamici e già drammaticamente presenti anche in Europa, basterebbero a dare la misura di un livello di inciviltà che oscura il nostro peggior medioevo e che il resto del mondo dovrebbe denunciare con tutta la sua forza. E proprio l'aggressione alla nostra libertà, alle nostre tradizioni, alla nostra cultura, sembra essere l'obiettivo dell'invasione islamica in atto, che pende minacciosa sulle nostre teste e ancor piu' sulle nostre generazioni future. QUESTE SONO LE PRINCIPALI RAGIONI che hanno indotto tutti gli Stati Europei ad erigere barriere. Solo l'Italia insiste stoicamente e pervicacemente nel progetto masochista di ingrossare a dismisura l'industria deleteria dell'immigrazione che garantisce il risultato certo di una rovinosa, costante ed inarrestabile emorragia di denaro dalle casse dissestate dello Stato e dalle tasche esangui degli italiani; i quali sono continuamente e deliberatamente ingannati dall'ipocrisia sfacciata di una esecrabile dissennata ossessiva propaganda buonista, sempre pronta a giocare sporco sulla psicologia delle persone tacciando di RAZZISMO e XENOFOBIA chiunque si azzardi a contrapporre le proprie legittime ragioni al loro devastante pensiero unico.
sab 18 giu 2016, ore 06.48
Immagine profilo
NO ARMI
(UTENTE NON REGISTRATO)
Appunto di pazzi e assassini ne abbiamo già abbastanza di autoctoni. Se si vietasse la vendita delle armi in primis ai civili, sarebbe già un buon inizio, visto la facilità con cui anche gli squilibrati riescono ad entrarne in possesso.
ven 17 giu 2016, ore 21.06
Immagine profilo
@cox
(UTENTE NON REGISTRATO)
Dimentica quelli che gridano "prima i lombardi". Loro sì che hanno una visione ampia della civiltà e della convivenza nel terzo millennio
ven 17 giu 2016, ore 18.11
Immagine profilo
cox
(UTENTE NON REGISTRATO)
E il terrorista che in GB ha ucciso la Cox urlando "Britain first" a che cultura lo ascriviamo? A tutti quelli che, anche da noi, urlano "prima gli italiani"? A tutti i razzisti, xenofobi , omofobi, che odiano senza rendersi conto che sono proprio loro gli incivili.
ven 17 giu 2016, ore 16.07
Immagine profilo
@ai superficial
(UTENTE NON REGISTRATO)
Carissimo...per risolvere un problema bisogna comprenderlo, trovo ridicolo essere tacciato di superficialità da chi attribuisce i problemi dell'italia al razzismo verso gli italiani. L'immigrazione è un problema? Ma certamente! Questo però non significa che gli immigrati siano messi meglio di noi perchè ricevono aiuti, perchè se partiamo da questo presupposto (falso) non troveremo nessuna soluzione. Superficiale è dire che i nostri figli perderanno lavoro entro breve senza dare spiegazioni sul perchè...sarà forse colpa degli extracomunitari anche questo? Oppure del razzismo degli italiani verso gli italiani? Io credo sia colpa della crisi e del fatto che non sono state applicate politiche adeguate per tutelare i lavoratori, ma forse è un ragionamento superficiale...molto più intelligente dare la colpa agli extracomunitari.
ven 17 giu 2016, ore 12.04
Immagine profilo
ai superficiali
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma si', appurato che viviamo nella incompetenza generale, che i nostri figli perderanno il lavoro entro breve, andiamocene a fare una bella PASSEGGIATA COL CANE, COSI' SI RISOLVE TUTTO!!
ven 17 giu 2016, ore 11.21
Immagine profilo
Ai vittimisti
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ve lo dico col cuore: ma piantatela con questa pagliacciata del razzismo verso gli italiani, vi state rendendo ridicoli. Non sapete nemmeno cosa voglia dire essere DAVVERO discriminati e se vi fermaste a ragionare un attimo sulle discriminazioni VERE vi rendereste conto che sono situazioni di tutt'altra gravità rispetto a quelle di cui parlate voi, definirvi discriminati è un insulto a chi le discriminazioni le ha subite veramente, come se io avessi perso una falange del dito mignolo e pretendessi la stessa pensione di invalidità di chi ha perso un braccio. Iniziate a chiamare le cose con il loro nome: se un poliziotto vi ha maltrattato e pensate di avere ragione si chiama incompetenza delle forze dell'ordine, se le politiche sociali non funzionano si chiama incompetenza delle istituzioni, se un extracomunitario non qualificato viene assunto per fare il vostro lavoro si chiama incompetenza del datore di lavoro. E' davvero ridicolo pensare che questi immigrati se la passino meglio di noi...ogni tanto chiedo a qualcuno se farebbe cambio, visto che sembra stiano meglio loro, in genere nessuno mi risponde...chissà perchè?
ven 17 giu 2016, ore 11.11
Immagine profilo
buonissimo
(UTENTE NON REGISTRATO)
E allora perché dici di essere stato maltrattato? Ti hanno risposto quello che tu hai poi capito più tardi. Ma non mi sembra la fine del mondo. Devi dare il peso giusto alle cose. Idem per i costi per l'accoglienza: fossero anche 4 miliardi (e non lo sono) sarebbero ben poca cosa rispetto, per esempio, ai 120 miliardi che perdiamo ogni anno per l'evasione. Infine chi é in acqua e sta annegando va salvato, su questo non possiamo che essere d'accordo. Oggi é una bella giornata e vado a fare una passeggiata con il cane. Fallo anche tu. Buona giornata.
ven 17 giu 2016, ore 11.06
Immagine profilo
a 9.18
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come fai a sostenere cose che non sai. Io non ho mai attaccato personalmente le donne che portano i burqa , ma ho semplicemente chiesto alle forze dell'ordine, e parlo da anni fa, come mai si lasciavano circolare persone vestite cosi' e in modo cosi' irriconoscibile se poi esisteva una legge che li vietava. E poco prima di me gli aveva rivolto la stessa domanda una donna anziana. Evidentemente sono le persone di una certa età che sono piu' sensibili a certe ingiustizie e che piu' dei giovani di oggi hanno lottato per avere diritti. Dopo facendo ricerche ho poi capito che le forze dell'ordine hanno le mani legate, perchè la legge esiste ma è stata interpretata in modo favorevole nei confronti dei burqa e niqab anche se ingiusto perchè li favorisce per sesso,razza e religione e prova ne è che la Corte Europea Diritti dell'Uomo li ha definiti lesivi dei diritti umani e le libertà altrui.Quel giorno mi è crollata l'Italia e i nostri valori addosso ed ho cominciato a percepire l'inizio della nostra sottomissione.Il principale problema è il lavoro, ma l'immigrazione clandestina non è da meno visto che ci costa considerevolmente, quest'anno 4 miliardi e ce la vogliono far digerire facendoci credere che sia una risorsa e che ci portano figli. Ma toglieranno ulteriore lavoro a noi per darlo a loro? O come pensano di gestirla ancora senza applicare il reato di clandestinità e la direttiva rimpatri? Tutti zitti poi sugli arrivi di questi giorni che paiono essere altri 7000?
ven 17 giu 2016, ore 10.51
Immagine profilo
buonissimo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se le forze dell’ordine hanno “difeso i burqa nei mercati”, vuol dire che tu hai attaccato i burqa, passando così automaticamente dalla parte del torto: non puoi attaccare le persone, esattamente come io non posso gridare al negoziante che é un evasore, anche se sono sicuro che é così. Il vero problema é quello che indichi: il lavoro in particolare per i giovani, ma credere che la causa sia l’immigrazione é semplicistico e sostanzialmente non vero. L’evasione fiscale, per esempio, é 1000 volte più grave, poi la mancanza di una politica economica, una classe politica che abbiamo votato per soddisfare i bisogni particolari e non il bene comune. etc…etc..
ven 17 giu 2016, ore 09.18
Immagine profilo
ai buonisti
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non ce l'ho solo col bura che è diventato un fatto personale dopo che le forze dell'ordine mi hanno maltrattato per difendere i burqa nei mercati dicendo proprio un po' come voi ma che gliene importa a lei chi c'è li sotto. Li' mi è crollata l'Italiua e la nostra civiltà addosso, se per voi è poco per me non lo è e siccome ora piu' che mai è chiaro che rappresentano una discriminazione nei nostri confronti il razzismo come voi dite è esercitato nei confronti degli italiani. C'è anche il problema dell'invasione sottovalutata e non gestita in modo legale, e il fatto che ogni giorno figli e nipoti tornano a casa con la preoccupazione di perdere il lavoro il giorno dopo, mentre in Italia si pensa solo agli immigrati che ci portano figli e risorse. Scusate se è poco.
ven 17 giu 2016, ore 08.40
Immagine profilo
burqetto
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mi sembra un fatto fondamentale che la puniscano per il burqa. Che poi fosse in procinto di partire per la Siria per farsi esplodere insieme al marito, é marginale . Lo vedi quanto sei ossessionato? Ma che ti é successo da piccolo? Hai visto Santa Lucia con il burqa?
ven 17 giu 2016, ore 08.12
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Caro ASSURDO, ti invidio. Evidentemente non hai problemi che ti assillano oltre ai burqa. Quando avrai altro a cui pensare (ma non te lo auguro) vedrai che il problema burqa ti sembrera' piccolo piccolo.
ven 17 giu 2016, ore 07.54
Immagine profilo
a 21.03
(UTENTE NON REGISTRATO)
Fai pure lo spiritoso......Aspet tiamo di sapere se i giudici di Brescia alla italianissima donna che circolava in burqa-niqab per le vie di Monticelli, applicheranno anche l'art.5 della legge 152/75 che vieta di circolare in modo irriconoscibile visto che dopo la sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo del 2014, considerare i burqa-niqab un giustificato motivo con cui coprirsi il volto e circolare per strada, rappresentano un privilegio e una discriminazione lesiva dei diritti e delle libertà altrui.
ven 17 giu 2016, ore 06.49
Immagine profilo
@2040
(UTENTE NON REGISTRATO)
Si vede che si ricordavano della telefonata......
gio 16 giu 2016, ore 21.03
Immagine profilo
a 20.19
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma io ho telefonato prima del 2014, quando non era ancora stata emanata la sentenza della Corte Europea Diritti dell'Uomo che li ha definiti lesivi dei diritti umani e delle libertà altrui. Adesso che è chiaro che sono una discriminazione per tutta Italia e anche in tutta Europa la loro libera circolazione, per fare il loro dovere dovrebbero inserire anche questo tra le discriminazioni da tutelare.
gio 16 giu 2016, ore 20.40
Immagine profilo
@??
(UTENTE NON REGISTRATO)
Forse l'UNAR no si occupa dei burqa perché hai telefonato tu e li hai convinti che é un problema solo per te.
gio 16 giu 2016, ore 20.19
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se l'UNAR si occupa di tutto questo come mai non si è occupata di rimuovere la discriminazione dei burqa e niqab, dopo che nel 2014 la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo li ha dichiarati lesivi dei diritti altrui, i nostri? Dimenticanza? Ma cosi' discrimina i discriminati.
gio 16 giu 2016, ore 19.54
Immagine profilo
ASSURDISSIMO
(UTENTE NON REGISTRATO)
L’UNAR si occupa per esempio dell’omofobia e della transfobia di cui sono vittima moltissimi italiani, oppure dei femminicidi sempre più frequenti in Italia, oppure ancora delle discriminazioni antisemite, islamofobiche o cristianofobiche. Anche i Sinti ed i Rom sono italiani e spesso viffime di discriminazione. Ancora l’UNARsi occupa delle discriminazioni versi i disabili, milioni di persone in Italia. Come vedi, l’UNAR si occupa di ogni tipo di discriminazione indipendentemente dalla nazionalità di chi ne é vittima. Peró ad “assurdo” interessano solo i burqa, é la sua fissa, degli altri problemi non gliene importa nulla.
gio 16 giu 2016, ore 17.37
Immagine profilo
@1611
(UTENTE NON REGISTRATO)
Hai ragione: lascia perdere, con certi elementi è inutile discutere, non hanno argomenti ma insultano tutti quelli che non la pensano come loro.
gio 16 giu 2016, ore 17.27
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Si, si, meglio lasciar perdere. Chi parla di immigrazione è razzista, chi parla di ISLAM è malato di mente. Peccato che non abbiano detto la stessa cosa alla musulmana francese che dopo che la Corte Costituzionale francese ha definito la legge che vieta burqa e niqab costituzionale, questa musulmana si è rivolta alla Corte Europea dei diritti dell'uomo e li' per fortuna proprio in base all'art. 9 secondo comma della costituzione hanno stabilito che la dissimulazione del volto (con burqa e niqab) lede i diritti e le libertà altrui. Quindi non solo le campane come dici tu, ma anche i burqa e niqab possono essere vietati per legge mio caro. Leggiti bene questa sentenza prima di offendere. Comunque aspetto ancora di sapere quali siano le associazioni che si occupano delle discriminazioni nei confronti degli italiani:
gio 16 giu 2016, ore 16.11
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma cosa c'entra? Un conto é contenere l'espressione di una fede se arreca disturbo o danno (per esempio le campane del mio paese) un'altra é impedire l'esercito dei diritti in base all'appartenenza religiosa. Dai da bravo! Guarda che ti ricoverano se continui così? Sempre più irragionevole.
gio 16 giu 2016, ore 15.10
Immagine profilo
a 12.49
(UTENTE NON REGISTRATO)
Esiste anche la Convenzione europea dei diritti dell'uomo che è una norma pattizia, che all'art.9 comma secondo indica "La libertà di manifestare la propria religione o il proprio credo non puo' essere oggetto di restrizioni diverse da quelle che sono stabilite dalla legge e che costituiscono misure necessarie in una società democratica, alla pubblica sicurezza, alla protezione dell'ordine, della salute o della morale pubblica, o alla protezioni dei diritti e delle libertà altrui. Ed è proprio in base alla protezione dei diritti e delle libertà altrui che la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha definito legittima la legge francese che li vieta, in quanto lesivi di questi diritti e libertà altrui. Sarebbe interessante sapere se il Contenuto del Corano sia legittimo venga lasciato libero o se invece il suo contenuto lede parimenti i diritti e le libertà altrui. Sarebbe drammatico come dici tu, non si potessero limitare le religioni. Significherebbe la fine per noi.
gio 16 giu 2016, ore 15.05
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quella sull'UNAR è una barzelletta vero?
gio 16 giu 2016, ore 14.05
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Dimmi quali sono le associazioni che tutelano gli italiani dalle discriminazioni verso gli italiani. Io a rivolgermi all'UNAR ci ho provato anni fa, ma dopo aver faticato a trovarli mi ha risposto un uomo con accento straniero e non so nemmeno se abbia preso in considerazione la mia richiesta di chiarimenti sulla legittimità e discriminazione del burqa, visto che non ha preso nota nè del nome nè dell'indirizzo ecc.. Per questo non è chiaro se questa associazione tuteli esclusivamente dalle discriminazioni gli immigrati e non gli italiani. Visto che è all'interno del Ministero dell'Interno sarebbe importante venisse data anche agli italiani la possibilità di avere chi ci tuteli dalle discriminazioni nei nostri confronti, e avrebbe dovuto far sentire la propria voce dopo che la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo nel 2014 ha definito burqa e niqab lesivi dei diritti e delle libertà altrui, le nostre. Nessuno ne ha parlato, nemmeno l'UNAR che dovrebbe rimuovere le discriminazioni, e chi tenta di parlarne viene tacciato di razzismo e xenofobia. Questa è la realtà mio caro purtroppo siamo messi male noi italiani!!
gio 16 giu 2016, ore 13.51
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nessuno può essere discriminato per la religione a cui appartiene, questa é la nostra costituzione. Punto. Ridicolo scrivere che non co sono associazioni che assistono gli italiani. Sono le stesse che assistono i cittadini italiani e stranieri. Gravissimo che ci siano nati in Italia considerati stranieri fino a 20 anni. Altro che regalo e un apartheid che deve finire.
gio 16 giu 2016, ore 12.49
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io sostengo secondo la mia interpretazione della Costituzione che chi non ha cittadinanza italiana è da considerarsi straniero e come tale la sua condizione giuridica come prevede l'art. 10 della Costituzione deve essere regolata dalla legge. La clandestinità non la si applica agli italiani ma agli stranieri, il diritto di asilo idem, la cittadinanza italiana pure, non c'è una legge che regola la cittadinanza per chi nasce da cittadini italiani, si è italiani e basta. Tutte queste leggi le si emanano per gli stranieri. Ed è in base a queste leggi e al fatto che la costituzione non mette sullo stesso piano cittadini e stranieri che si dovrebbe fare chiarezza, e che ci dovrebbero essere date risposte, coime ad esempio perchè non si applica il reato di clandestinità e perchè si regala cosi' facilmente la cittadinanza italiani senza porsi nessun tipo di interrogativi. A me al contrario sembra che il razzismo o la discriminazione avvenga proprio nei confronti di noi italiani ed evidenziarlo, visto che noi italiani non abbiamo nessuna associazione che ci tutela, mi pare la cosa piu' elementare che si possa fare, anche se ingenua vista la xenofilia che esiste attualmente nel nostro Paese. Ribadisco, speriamo la Regione Lombardia ce la faccia a difendere i nostri valori e gli italiani perchè e davvero dura.
gio 16 giu 2016, ore 11.32
Immagine profilo
PEDOFILIA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Chiudere gli oratori. Succedono cose ben peggiori che nelle moschee.
gio 16 giu 2016, ore 11.18
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quando sostieni che chi é islamico non deve avere pari diritti degli altri, sei razzista. E contribuisci a creare odio.
gio 16 giu 2016, ore 11.06
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Puoi stare tranquillo, io non odio nessuno e quasi non ammazzo neanche una mosca, se posso la faccio uscire di casa. Siete voi piuttosto che non sapete spiegare come si fa a capire chi tra i musulmani che seguono il Corano e che provengono da una teocrazia dove il Corano non è solo un testo religioso ma anche civile, cosa significhi essere moderati o no. E' drammatico dover andare a votare un referendum sul cambiamento della Costituzione quando nessuno di noi sa esattamente quali siano i dettami in essa contenuti e come vadano interpretati. Paradossale è anche non avere la certezza che le leggi che vengono emanate siano costituzionali e nemmeno le sentenze. Lo vedo davvero brutto il futuro per i nostri figli e nipoti. Comunque se davvero l'ISLAM fosse da considerarsi cosi' pacifico e moderato, lo Stato italiano non avrebbe avuto alcun bisogno di redigere la Carta dei valori di cittadinanza e integrazione DM 23/4/2007 che in tanti articoli mette in evidenza che non è consentita la violenza in nome di alcuna religione, che vieta la poligamia, l'infibulazione, che sancisce la parità tra uomo e donna, che dichiara inaccettabili burqa e niqab. O è razzista e istiga all'odio anche questa Carta dei valori cittadinanza e integrazione secondo voi? Quanto poi al burqa perchè c'è chi ancora lo indossa se lo Stato italiano lo definisce in questa Carta dei Valori inaccettabile? Speriamo che in Regione Lombardia ce la facciano a difendere gli italiani, visto come la pensate voi
gio 16 giu 2016, ore 10.31
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Moderati sono tutti i musulmani che vivono tranquilli in Italia, una una buona parte dei quali sono fuggiti dall'assolutismo integralista dei loro paesi. L'ISIS odia i musulmani moderati compiendo stragi nelle moschee durante le loro preghiere. Generalizzare e discriminare e' sempre sbagliato e sollecita all'odio anche le persone che, attualmente, sono pacifiche e tentano faticosamente l'integrazione.
gio 16 giu 2016, ore 10.03
Immagine profilo
chi ci dice?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Chi ci dice che "assurdo" un giorno non abbracci un fucile e faccia una strage in una moschea, oppure in un locale gay? Come si fa a sapere cosa c'é nella testa di una persona soprattutto se molto convinta di quello che pensa e con idee radicali e fanatiche?
gio 16 giu 2016, ore 09.52
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Qualunque discriminazione in base al sesso, orientamento sessuale, fede religiosa, appartenenza politica é vietata dalla nostra costituzione, oltre che dal minimo di civiltà e anche di solo buon senso. Non si può discriminare, con i criteri sopraelencati nessun cittadino, ne italiano ne straniero. Chi poi compie reati é poi perseguito dalla legge. Per esempio l'istigazione all'odio razziale é punito dalla legge: chi sostiene, per esempio, che i negri, piuttosto che i musulmani o gli indu, non debbano avere gli sessi diritti degli altri, é giustamente perseguibile.
gio 16 giu 2016, ore 09.47
Immagine profilo
CHIUDERE
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per la salvezza dei nostri bambini cominciamo a chiudere gli oratori.
gio 16 giu 2016, ore 09.02
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io non la interpreto cosi la nostra Costituzione, perchè ad esempio non mette sullo stesso piano cittadini e stranieri ad esempio. Infatti la pari dignità sociale davanti alla legge senza distinzioni di sesso, razza e religione che è contenuta nell'art. 3 è prevista per i cittadini, che in pratica dovrebbero essere gli italiani piu' gli stranieri che hanno acquisito cittadinanza italiana e non tutti. Altrimenti se i Padri Costituenti avessero voluto parificare cittadini e stranieri avrebbero potuto in questo articolo usare la parola "TUTTI" come in altri articoli della Costituzione ed invece hanno indicato "TUTTI I CITTADINI".Per gli stranieri la Costituzione riserva l'art.10 dove indica che la condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali. Non credo proprio si possa dire che la Costituzione sia razzista perchè discrimina cittadini italiani e stranieri?!? Cosi' anche per quanto riguarda il lavoro la Costituzione all'art. 4 lo prevede come un diritto dei cittadini (italiani piu' stranieri con cittadinanza italiana) e non tutti. Idem il diritto al mantenimento e assistenza sociale per gli inabili al lavoro e sprovvisti di mezzi per vivere(le pensioni sociali). Il voto art. 48. L'accesso agli uffici pubblici e alle cariche elettive art.51. Quanto poi all'islam mi risulta che in molti Paesi teocratici, sia considerato reato essere gay ed in alcuni di questi si condannano a morte. O mi sbaglio? Io semplicemente non riesco a capire chi possa essere un musulmano moderato e nemmeno cosa significhi, forse non seguire le indicazioni del Corano? E chi sia invece un musulmano radicale che in pratica segue alla lettera il Corano? Se tu me lo sai spiegare sarei ben felice di comprendere dove sta la differenza visto che nessuno ha mai preso le distanze dal Corano sino ad ora o mi sbaglio?
gio 16 giu 2016, ore 08.48
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Certo che esiste il terrorismo islamista, così come esistono persone squilibrate che emulano i terroristi o regimi che si rifanno all'Islam e limitano i più elementari diritti civili ed umani, anche se esistono regimi autoritari che non sono islamici. Ma questo non autorizza a discriminare i musulmani in toto, impedendo ai singoli di accedere ai diritti come tutti i cittadini. Chi lo auspica come fa lei é un razzista e non é molto diverso dai fanatici che critica. La nostra Costituzione vieta le discriminazioni basate sul sesso, la razza, l'orientamento sessuale e la religione. C'é poco da interpretare.
gio 16 giu 2016, ore 08.01
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' realtà o invenzione aver visto lanciare dei gay dai palazzi piu' alti e se non morivano venivano lapidati? Oppure la strage dei gay in America ? O quelle a Parigi e a Bruxelles? Il tutto rigorosamente compiuto in nome di Allah? O anche solo chi in passato ha sostenuto che ci sottometteranno con l'utero delle loro donne e con le nostre leggi? E' nostro diritto esserne sconvolti e temere questa realtà, farsi delle domande e chiedere che non la si sottovaluti? Perchè se nel nostro Paese non è nemmeno lecito chiedere di aprire gli occhi e di difenderci per noi non c'è proprio piu' speranza alcuna. Quanto al razzismo, non è chiaro in cosa consista esattamente, ma una legge che tuteli la razza, cosi' come il sesso e la religione ecc. non dovrebbero essere costituzionali visto che l'art. 3 Costituzione prevede l'uguaglianza davanti alla legge senza distinzioni nè privilegi di sesso, razza e religione. E una legge che punisca il razzismo , metterebbe la razza su un gradino di difesa superiore rispetto all'uguaglianza e alla neutralità che una legge dovrebbe avere senza distinzioni. Io la interpreto cosi' la nostra costituzione.
gio 16 giu 2016, ore 06.45
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Incitare alla discriminazione verso tutti gli islamici non é odio? E che cos'é allora, amore? Dimmi tu piuttosto come si fa a distinguere un razzista da uno come te? Siete uguali !
gio 16 giu 2016, ore 00.12
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Odiare, ha scritto la Cassazione in una sentenza, significa augurare il male o la morte, e non si puo' identificare con odio una manifestazione di un pensiero. Io non odio nessuno, se c'è qualcuno che augura semmai la morte quello è il Corano, quando indica che i miscredenti e gli infedeli sono da eliminare. Nessun musulmano prende le distanze da questi versetti nè li rinnega. Spiegami tu come si fa a distinguere un musulmano moderato che non segue i dettami del Corano da uno che invece li segue alla lettera? Non abbiamo dei begli esempi in questo particolare momento, noi nemmeno sapevamo cosa fosse l'islam nè la religione islamica e nemmeno il Corano, ed ora abbiamo delle dimostrazioni veramente sconcertanti di questa civiltà/religione.
mer 15 giu 2016, ore 23.39
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tu sicuramente non sei un moderato, ma uno che diffonde odio, che identifica tutto l'islam come il male, facendo così anche il gioco dei terroristi. Gente come te é pericolosa perché produce divisione tra le persone, come fanno tutti i fanatici convinti che il male sia solo dall'altra parte. Non é l'Islam il male, ma il fanatismo e l'intolleranza ti cui tu pure sei intriso. Gli intolleranti ci sono in tutte le culture, Trump non é meno intollerante, ma più pericoloso, di un Iman radicale, molti islamici sono vittime degli islamici intolleranti, oppure degli indu fanatici, i terroristi dell'IRA erano cattolici, HItler e Stalin sono figli degeneri della cultura occidentale.
mer 15 giu 2016, ore 21.33
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sono terribili anche questi versetti della Bibbia. Ma c'è una differenza che noi possiamo credere o non credere e prenderne persino le distanze. Da noi, forse ancora per poco visto che il Corano da quanto è stato detto ieri sera prevede che un giorno tutti saranno musulmani, non siamo in una teocrazia islamica dove i versetti del Corano valgono non solo come regole religiose, ma anche come regole civili, ossia codice civile. Proprio oggi ci hanno fatto vedere che stavano punendo crocifiggendo 2 musulmani per non aver rispettato il ramadan, visto che è obbligatorio e il Corano impone di rispettarlo in ogni sua parte. Drammatico il silenzio dei gay dopo il tragico evento in America, o anche solo dopo aver visto anche ieri sera che i gay vengono buttati dai palazzi piu' alti e se non muoiono vengono lapidati. Il grande problema è che si regala cittadinanza, si offre lavoro, si concede asilo senza sapere chi siano o se esistano i musulmani moderati.
mer 15 giu 2016, ore 19.00
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
X Assurdo: VERSETTI TERRIBILI? Speriamo che "Libero" e "il giornale", per "cultura e conoscenza", pubblichino anche quelli della Bibbia, ne esistono a centinaia. Eccone tre: AT-Geremia 29.17 "dice il Signore degli eserciti: Ecco, io mandero' contro di essi la spada, la fame e la peste e li rendero' come i fichi guasti, li faro' oggetto di orrore per tutti i regni della terra, oggetto di maledizione, di stupore, di scherno e di obbrobrio in tutte le nazioni nelle quali li ho dispersi"; NT - Luca 19.26 "vi dico: a chiunque ha sara' dato, ma a chi non ha sara' tolto anche quello che ha. E quei miei nemici che non volevano che diventassi loro re, conduceteli qui e uccideteli davanti a me". Dette queste cose Gesu' prosegui' avanti agli altri salendo verso Gerusalemme". Genesi 3,16 - (Dio) "e alla donna disse: "io moltiplichero' i tuoi affanni e le tue gravidanze, con dolore partorirai i tuoi figli, sarai sotto la potesta' del marito ed egli ti dominera'". Caro Assurdo, appena li pubblicheranno faccelo sapere. Grazie.
mer 15 giu 2016, ore 18.16
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Di argomenti ce ne sarebbero tanti se si volessero affrontare e approfondire come prevede la legge. Nessuno lo vuol fare, nemmeno i giornalisti che si definiscono i cani da guardia della politica e che poi sorvolano su tutto. Dei 15 euro per le schede telefoniche c'è chi in TV ha detto siano erogate settimanalmente, chi mensilmente, non è cosi' chiaro se siano una Tantum oppure no. Anche sul diritto di asilo nessuno approfondisce leggendo la sentenza 18549 della Cassazione del 2006, e ci raccontano ciò che vogliono, compreso l'ultima uscita di Sgarbi di ieri sera che sarebbero da accogliere secondo l'art.10 della nostra Costituzione tutti quanti. L'intera Africa e il medio-oriente da mantenere a nostre spese mi sembra improponibile.
mer 15 giu 2016, ore 17.53
Immagine profilo
@???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Spero capirai che cominciare una frase con "a dire il vero" e continuare con "se non ho capito male" non ha alcun senso. Cioè vuoi argomentare le tue ragioni con una cosa che non sei sicuro di aver capito bene? Poi vedo che passi dal discorso economico al discorso sicurezza con grande disinvoltura, non avendo argomenti.
mer 15 giu 2016, ore 17.17
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
A dire il vero quelli ospitati a Caserta costano se non ho capito male 100 euro al giorno e quello che è drammatico è che gli abitanti di quel palazzo non sapevano nulla di questi arrivi di baldi giovani. Un padre di 2 ba,bine con un mutuo ventennale si diceva preoccupato di questa presenza, a ben ragione. Non si tratta di invidia, ma di ingiustizia bella e buona. E sarebbe ora che venisse affrontato legalmente e non in modo anarchico come si sta facendso
mer 15 giu 2016, ore 16.50
Immagine profilo
@???
(UTENTE NON REGISTRATO)
I 15€ di ricarica vengono dati all'arrivo e basta, se ne vogliono altre devono comprarsele con i 2.50€ che ricevono quotidianamente. Ci ho messo 2 minuti a trovare questa informazione, come mai tu che sembri più interessato di me all'argomento non l'hai trovata? Forse perchè ti faceva comodo non informarti per poter insinuare che quei soldi li prendessero ogni mese o addirittura ogni settimana? Lo sai vero che in Italia ci sono più cellulari che persone? Non tiriamo in ballo chi il cellulare non ce l'ha per favore...in qualsiasi paese del mondo, anche i più ricchi, ci sono persone povere che non hanno il cellulare...ma non sono rappresentative della ricchezza del paese. Forse non ti sei accorto che il cellulare non è più un bene di lusso, visto che in ogni famiglia ce n'è più di uno (ce l'hanno anche i bambini). Però se ne vengono regalati agli immigrati allora diventa un lusso che noi non possiamo permetterci, ma fammi il piacere! Se per te vitto e alloggio in abitazioni di fortuna, 2.50€ al giorno e un telefono con una ricarica da 15€ sono privilegi io sto meglio a non essere privilegiato. Che poi sia sempre meglio che non possedere niente di niente che ti devo dire? Che hai ragione? E' un pò come invidiare un invalido che ha ricevuto assistenza dalla mutua perchè ci sono invalidi che non hanno i requisiti per ricevere assistenza. Oh l'invidia non è mai una cosa bella...ma arrivare a invidiare questi poveri cristi mi sembra davvero ridicolo.
mer 15 giu 2016, ore 16.18
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quelli che hanno perso il lavoro, che non hanno di che vivere e che vengono snobbati dal Governo certamente si' visto che a loro concedono vitto alloggio, mantenimento, nonchè 15 euro di ricarica telefonica (non è chiaro se sono settimanali o mensili e non si capisce come mai questo privilegio visto che il telefonino c'è chi ancora non lo possiede in Italia) e 2.50 euro al giorno. Non sono scemi gli africani, conoscono bene le condizioni di favore che vengono offerte loro venendo in Italia.
mer 15 giu 2016, ore 15.39
Immagine profilo
@???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Scambieresti la tua vita con quella di un immigrato ospitato a Caserta?
mer 15 giu 2016, ore 14.42
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Stamattina a LA7 hanno fatto vedere che a Caserta hanno fatto di tanti appartamenti in un condominio un centro di accoglienza e tutta l'indignazione che ne è scaturita da parte degli abitanti degli appartamenti vicini per questa decisione senza esserne stati coinvolti anticipatamente. Non so se il Governo si sia accorto che come in Inghilterra anche in Italia gran parte della gente è indignata per come viene gestita questa immigrazione clandestina, ma sarebbe ora che lo si facesse nel rispetto delle leggi e delle regole e senza discriminazioni nei confronti degli italiani. Sono gli italiani i veri discriminati!!!! Altro che xenofobia
mer 15 giu 2016, ore 14.11
Immagine profilo
Mein Kampf
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per completare l'excursus storico, pare che Il Giornale regalerà nel prossimo numero anche il cianuro.... Buona digestione a tutti i nazisti e razzisti.
mer 15 giu 2016, ore 13.31
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
a FORZA DI SCRIVERLO HO SBAGLIATO IL NUMERO DELLA SENTENZA DELLA CASSAZIONE CHE è LA N. 18549 DEL 25 AGOSTO 2006
mer 15 giu 2016, ore 10.32
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ci mancava solo Sgarbi ieri sera a Ballaro' a consigliare di far diventare l'EXPO un grande campo di accoglienza, citando poi l'art.10 della Costituzione che è vero indica come ha letto lui che lo straniero al quale sia impedito nel suo Paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana ha diritto di asilo. E fin qui sembrerebbe proprio che i nostri Padri Costituenti ci avessero fregati in toto obbligandoci ad accogliere l'intero mondo. Ma c'è un'altra frase che Sgarbi non ha letto e che forse ci salva in corner, cioè "ALLE CONDIZIONI STABILITE DALLA LEGGE": Sarebbe importante che si analizzasse profondamente questo diritto di asilo costituzionale, visto che i diritti costituzionali come anche la libertà di pensiero e parola ecc. non sono mai da considerarsi totali se confliggono con altri diritti garantiti dalla Costituzione. Speriamo che Ballarò per cultura e conoscenza e visto che si è parlato di diritto di asilo costituzionale lo approfondisca magari analizzando anche la sentenza della Cassazione 118549 del 2006, che indica che allo stato attuale il diritto di asilo costituzionale va interpretato come diritto di accedere nel territorio dello Stato al fine di esperire la procedura per ottenere lo Status di rifugiato e non ha contenuto piu' ampio di ottenere un permesso di soggiorno temporaneo per la durata della relativa istruttoria. Il permesso di soggiorno in caso di esito negativo non ha quindi giustificazione siccome esso è strumentale a consentire all'istante la permanenza nel nostro Paese solo fino all'esito della procedura. Speriamo si analizzi il tema anche in base a questa sentenza visto che si criticava il fatto di distinguere tra profughi e clandestini. W LA CULTURA E LA CONOSCENZA PURCHE' NON SI NASCONDANO I TEMI MA SE NE DISCUTA in modo chiaro. come immigrazione e asilo che invece si cerca di eluderli
mer 15 giu 2016, ore 10.27
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Visto che si è criticato tanto che un giornale abbia inserito il "Mein Kampf" devo dire che se ho potuto leggere i terribili versetti contenuti nel Corano, soprattutto dopo che i musulmani nelle varie TV ci raccontavano che islam significa "PACE" è proprio graziew ai giornali, perchè Libero tanti anni fa inseri' a fascicoli proprio il Corano letto da Vittorio Feltri, e in tempi recenti il Giornale che ha inserito il Corano spiegato da Magdi Cristiano Allam, che riporta proprio in copertina il piu' terribile dei Versetti. Anche questa è cultura e conoscenza. Farebbero bene a leggere il Corano anche i nostri rappresentanti politici, troppo comodo dire che non lo conoscono per non prendere decisioni!!!
mer 15 giu 2016, ore 09.00
Immagine profilo
a 8.13
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il razzismo (e visto che a quanto sostiene la Cassazione non è chiaro in cosa consista il razzismo), la discriminazione al contrario è quella che stiamo subendo noi italiani ogni giorno quando si lasciano circolare i burqa e niqab per strada, soprattutto dopo che la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo nel 2014, durante un governo di sinistra, li ha definiti in una sentenza nei confronti della Francia lesivi dei diritti e delle libertà altrui, le nostre. E questo Governo di sinistra nel quale sembra ci siano paladine dei diritti delle donne, non ha mosso un dito dopo questa sentenza , è non ha modificato la legge in modo da non farla interpretare dalla Magistratura in modo tale da rendere i burqa e niqab legittimati a circolare per le strade discriminandoco. Perchè nella legge italiana che definisce cosa sia la discriminazione, per discriminazione si intendono anche i privilegi che si consentono a certe persone rispetto a una legge. E lasciar circolare i burqa e niqab significa consentire dei privilegi e fare delle distinzioni di sesso, razza e religione lesivi dell'art. 3 costituzione. Ricordo ancora l'attuale Ministro della Difesa che in TV molti anni fa si diceva anche Lei contraria ai Burq e Niqab, come mai oggi stanno in silenzio?
mer 15 giu 2016, ore 08.46
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
"ci sottometteranno con l'utero delle loro donne". Quanto sei razzista e misogino. (adesso aspettiamoci altre 10mila righe del corano di assurdo)
mer 15 giu 2016, ore 08.13
Immagine profilo
BURQA-MOSCHEE
(UTENTE NON REGISTRATO)
W LA CULTURA. e ieri sera a "Dalla Vostra Parte" abbiamo scoperto cose nuove. Ad esempio che alla Mecca possono andare solo i Musulmani e che nel Corano oltre a tanti versetti di odio e morte verso miscredenti e infedeli, c'è scritto anche che un giorno tutti saranno musulmani. E noi a costoro che già ci hanno avvertito molti anni orsono che ci sottometteranno con l'utero delle loro donne e con le nostre leggi, regaliamo oltre agli assegni per i bebè ecc. anche la cittadinanza italiana facile? Siamo proprio masochisti suicidi. Bravissimo Morelli ieri sera a sottolineare che nel 2016 a Milano circolano donne in BURQA. Sconcertante la risposta della rappresentante del PD che Lei sarebbe una paladina dei diritti delle donne e che sarebbe la prima a scagliarsi contro i Burqa. Davvero? Noi italiani non ce ne siamo proprio accorti. Questa rappresentante del PD ha poi sottolineato che c'è già una legge datata che vieta alle persone di coprirsi il volto che vale anche per le donne che indossano il Burqa. Ma se davvero queste paladine dei diritti delle donne e di noi italiani avessero approfondito , si sarebbero accorti che questa legge che secondo anche la nostra interpretazione e l'intento dello Stato dovrebbe chiaramente vietare i Burqa, di fatto, è stata vanificata dalla Magistratura che ha dato alle parole "mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento" non il significato di mezzo "adatto, idoneo" ma di "mezzo finalizzato" interpretando cosi' che il burqa non è un mezzo che si indossa col fine di non farsi riconoscere ma è attuazione di una tradizione di determinate culture, rendendo cosi' burqa e niqab legali e le forze dell'ordine non possono nè multarli ne vietarli. Infatti nel loro sito niqab.it c'è scritto chiaramente che è legale circolare in Italia in Burqa e Niqab. Allora questi paladini dei diritti delle donne se davvero è cosi' vogliono tutelare un po' anche i diritti degli italiani aggiustando questa legge in modo che la Magistratura non la interpreti a proprio piacere? Magari sostituendo le paroile "mezzo atto" con "mezzo che renda difficoltoso il riconoscimento della persona" o come vogliono loro, affinchè i burqa e niqab nel 2016 non circolino piu' in Italia (e magari anche in Europa) visto che sono stati definiti nel 2014 dalla Corte Europea dei diritti dell'uomo una lesione dei diritti e delle libertà altrui, le nostre?
mer 15 giu 2016, ore 07.22
Immagine profilo
Caro Orio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se si prendesse la briga di studiare un po' scoprirebbe che Hamas è divenuta la "potenza" che è oggi proprio grazie alla sciagurata politica dello Stato di Israele che, inizialmente, permise le attività dei Fratelli Musulmani nella Striscia di Gaza con l'obbiettivo di indebolire Al Fatah e le altre organizzazioni laiche della Resistenza palestinese. Fino a quando la Striscia di Gaza è rimasta sotto il controllo dell'Egitto di Nasser, gli estremisti islamici non avevano agibilità politica né, tantomeno, militare; dopo la Guerra dei Sei Giorni, Gaza finì sotto controllo israeliano e lo sceicco cieco Yassin ha formato il gruppo islamista al-Islamiya Mujama, ufficialmente riconosciuto dal governo israeliano come un ente di beneficenza e poi nel 1979 come associazione. Il paese ha inoltre approvato l'istituzione della Università islamica di Gaza, che ora considera come un vivaio di militanza. Come spesso accade a chi gioca col fuoco, Israele è rimasto scottato, un po' come gli USA e tutto l'Occidente, che hanno foraggiato e armato gli islamisti afghani in chiave antisovietica fino a quando questi sono stati abbastanza forti da rivoltarsi contro i loro padroni, trasformandosi magicamente da "combattenti per la libertà" in "terroristi".
lun 13 giu 2016, ore 19.46
Immagine profilo
Mein Kampf
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per concludere il percorso storico ora Il Giornale dovrebbe regalare ai suoi lettori il cianuro....
lun 13 giu 2016, ore 17.16
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quelle che tu dici essere ambiguità di comodo per me sono differenze sostanziali, non per niente sono due cose diverse con due nomi diversi. Se a te non importa capire la differenza tra le due cose non posso farci niente. Ah poi la favoletta dei bambini palestinesi educati all'odio...ma credi per caso che gli israeliani non siano razzisti verso i palestinesi?
lun 13 giu 2016, ore 16.07
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Signor Orio, essere contro la politica del Governo di Israele non significa essere antisemiti. Io non approvo la politica del Governo di Israele, ma non sono antisemita. Non c'è proprio nessuna ambiguità, dunque. Lei approva la politica del Governo italiano? Credo di no. Ma nessuno le rimprovera nulla e soprattutto nessuno le rimprovera altro.
lun 13 giu 2016, ore 15.56
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Forse è il caso di uscire una volta per tutte dalle ipocrisie e dalle ambiguità di comodo. Antisemitismo e antisionismo trasudano entrambi disprezzo ed odio verso gli ebrei in quanto tali e verso il loro Stato che è Israele, che ha raccolto il 30% degli ebrei sparsi nel mondo e che è pronto ad accogliere quanti altri ancora vorranno entrare. Quanto alla Palestina nessuno teme la loro..... bomba atomica, visto che la popolazione vive da 70 anni in condizioni di miseria assoluta, su strade e terreni ridotti ad una pietraia dove nei bambini vengono inculcati fin da subito solamente sentimenti di odio e di violenza, da praticare poi, con pietre, coltelli, e cinture esplosive fin dall'adolescenza. Tutto questo sotto lo sguardo benevolo e connivente della nostra sinistra, in particolare quella vetero-comunista degli anni '70-'80 che ha sacrificato con una propaganda martellante e faziosa montagne di ore di sciopero nelle fabbriche e nelle scuole e montagne di denaro raccolto e riversato sull'altare della icona Arafat, uno degli uomini piu' sanguinari della storia moderna, che quei soldi poi non ha speso a beneficio del popolo, ma ha poi dilapidato nelle alcove di Parigi e, peggio ancora, nei generosi finanziamenti ad Hamas, da sempre, la piu'..... prestigiosa organizzazione terroristica dal dopoguerra ad oggi. Dunque non i palestinesi malgovernati dobbiamo temere, ma gli antisionisti, come Hamas, come l'Iran ed altri ancora che sognano da sempre....la bomba atomica che metta fine per sempre ad Israele ed al suo popolo.
lun 13 giu 2016, ore 15.15
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Caro Orio, il fatto che tu parli di palestinesi che vogliono lanciare l'atomica su Israele la dice lunga su quanto ne sai della situazione. Inoltre non confondere l'antisemitismo con l'antisionismo...per favore...
lun 13 giu 2016, ore 08.44
Immagine profilo
da No A ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sono di sinistra ma non nego la storia. La storia dice che Stalin fu un folle e feroce dittatore che stermino' tutti i dissidenti. La tragedia mediorientale ha cause talmente complesse che non la si puo' congedare con due etichette. La storia dice che le foibe furono un atroce, vergognoso e spietato massacro di molti innocenti, una dolorosa pagina a lungo volontariamente nascosta, soprattutto dalla sinistra. Ma anche la parte di storia che precede le foibe viene spesso volontariamente taciuta. Quale fu la princioale causa che scateno' tale bestiale odio verso gli italiani? Il motivo scatenante va probabilmente ricercato nella feroce repressione fascista perpetrata in precedenza nei confronti delle popolazioni inermi dei territori istriani, fiumani e dalmati, i campi di concentramento italiani, le numerose fucilazioni, l'italianizzazione forzata e la negazione di diritti fondamentali. L'occupazione italiana della Jugoslavia rimane un lato oscuro della nostra storia di cui si parla troppo poco e con scarso interesse. Questo non per sminuire la gravita' delle foibe ma per rimarcare che la storia andrebbe sempre analizzata in tutti i suoi aspetti.
dom 12 giu 2016, ore 21.13
Immagine profilo
X orio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Invitare a visitare Auschwitz significa negare la storia? Mi vorresti gentilmente spiegare perche'?
dom 12 giu 2016, ore 19.55
Immagine profilo
per Orio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mi scusi, potrebbe per cortesia citare da quali fonti trae la cifra, ancorché vaga, di "decine di migliaia" di persone che i comunisti avrebbero gettato nelle foibe?
dom 12 giu 2016, ore 18.44
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Veramente le armi atomiche le hanno gli israeliani ed anche arsenali militari e truppe schierate come, in poprorzione, nessun altro Paese al mondo. Piuttosto Lei non si chiede perchè mai i paestinesi che quelle terre abitavano legittimamente sino alla fine del secondo conflitto mondiale dovevano farsi da parte e cedere gentilmente i loro territori ai signori ebrei rientrati da mezzo mondo per gentile concessione di chi decise che la loro terra originaria di insediamento andava rioccupata e ripristinata sulle cartine geografiche con un semplice diktat supportato da qualche miliardata di dollari e garantito poi, se necessraio, anche con l'uso della violenza. Altro che odio della sinistra, qui si parla di discriminazione e di diritti dei popoli violati.
dom 12 giu 2016, ore 17.47
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ho detto libro appartenente alla storia passata e come tale da conoscere e non da nascondere o peggio ancora da dimenticare. I nostri figli e nipoti hanno diritto di conoscere tutta la storia ma quella vera senza manipolazioni.
dom 12 giu 2016, ore 17.24
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Voi di sinistra avete il vizietto di negare la storia che non vi piace. Io ad Auschwitz sono andato, tu puoi andare a visitare le Foibe dove i comunisti hanno gettato decine di migliaia di persone e insieme potremo andare a visitare i gulag dove Stalin ha fatto morire milioni e milioni di persone. Di Hitler, poi, c'è poco da meravigliarsi visto che lo stesso odio che lui aveva verso gli Ebrei, la sinistra da 50 anni lo manifesta ogni giorno ancora contro gli Ebrei, oggi concentrati nell'enclave di Israele, che i compagni palestinesi ed iraniani vorrebbero distruggere con le armi atomiche.
dom 12 giu 2016, ore 17.16
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Un libro che appartiene alla storia passata, quindi da dimenticare? Ti consiglierei di fare un bel giretto ad Auschwitz.
dom 12 giu 2016, ore 16.52
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vatti a leggere la bibbia, ancora oggi fonte d'ispirazione, insegnamento e guida per tutti i cristiani.
dom 12 giu 2016, ore 16.21
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Assurda la presa di posizione degli Ebrei e non solo, sulla pubblicazione di un libro ormai appartenente alla storia passata anzichè scagliarsi semmai insieme ai cristiani, atei ecc. contro i versetti di istigazione all'odio e morte verso miscredenti e infedeli contenuti nel Corano che siamo tutti noi, ancora oggi fonte di ispirazione, insegnamento e guida per tutti gli islamici oltre che testo religioso e civile e che da questi versetti di odio e morte nessun islamico ha ancora preso le distanze
dom 12 giu 2016, ore 08.06
Immagine profilo
PRESUNZIONE
(UTENTE NON REGISTRATO)
PROBABILMENTE E' LAUREATO IN INSULTOLOGIA.
sab 11 giu 2016, ore 15.06
Immagine profilo
Alex
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non ci sto,più capendo niente . Si no si no si no
sab 11 giu 2016, ore 14.33
Immagine profilo
Preciso
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il sig. si, in più occasioni, ha menato vanto di essere laureato. Sai la potenza dell'argomento!
sab 11 giu 2016, ore 14.18
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Guarda chi si rivede: il "tollerante e gentilissimo" signor SI. Questo signore ha continuato per molti giorni a sparare insulti contro chi (il sottoscritto) esprimeva opinioni che lui non gradiva. Questo "democratico" signore, che "rispetta" le opinioni altrui, mi ha via via definito: ignorante, incompetente, fantasioso, intollerante (sic!), tapino, macchietta, imbarazzante. Dopo numerosi scambi di commenti l'ultima parola chi l'ha avuta? Io? Nossignori, Lui. Infatti, a un certo punto ho lasciato perdere con un Ok. Questo sarebbe il signore che non vuole sempre avere ragione. Per smentire lui e quell'altro signore mi basta dimostrare, senza possibilita' di smentite,che il piu' obiettivo dei tre sono stato io. Infatti ho ripetutamente ammesso e lo ripeto per l'ennesima volta, che anche la sinistra ha sbagliato e, tanto per confermare la mia piena obiettivita', dico che sta ancora sbagliando. Cosa dovrei dire, secondo loro, per dimostrare la mia obiettivita'? Chi invece continua imperterrito ad avere un'intollerante visione politica faziosa e irremovibile, non rispettando minimamente le opinioni altrui, dandogli continuamente dell'ignorante, sono questi due signori. A questo punto, visto che loro hanno dichiarato di considerarsi intelligenti e superiori, consapevole di non essere al loro altezza intellettiva, con la presente dichiaro che hanno assolutamente ragione.
sab 11 giu 2016, ore 12.31
Immagine profilo
@NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ha perfettamente ragione il sig. si. Tra intelligenti ci si capisce. Ignoriamolo dunque...
sab 11 giu 2016, ore 11.07
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Con il signor "NO" (che ha iniziato ad usare uno pseudonimo solo dopo mia richiesta e adesso si lamenta di chi non lo usa...) ho avuto giorni fa un lungo scambio di commenti. Non c'è storia: lui deve avere ragione su tutto e non ascolta nulla che possa contraddirlo; il riepilogo che fa il commentatore delle 00.04 lo capiamo tutti, lui non lo vuole capire. Deve avere sempre l'ultima parola: consiglierei di lasciargliela...
sab 11 giu 2016, ore 09.34
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
A differenza di @no io ho ammesso le colpe della sinistra, mentre lui non ha mai ammesso quelle della destra. Sarei io il fazioso?
sab 11 giu 2016, ore 09.18
Immagine profilo
@NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il sig. NO parte martedi' 7 giugno ore 18.27 chiedendo il risarcimento alle vittime del fascismo e delle colonie italiane, come sulla base dell'invasione italiana dell'eeitrea e per sottolineare gli sbagli della destra. Alle mie obiezioni e alle richieste di danni per le invasioni piemontesi delle nostre zone, il sig. NO risponde con insulti e falsita' storiche, puntando il dito solo sulla destra. Quando gli viene fatto osservare che anche ls sinistra ha le sue responsabilita' e ha creato danni, dice di non averlo mai negato, ma intanto l'ha omesso. Dimenticanza? Ignoranza? Ragionamento di parte, quindi parziale? Conclusione: sicuramente molti dei suoi commenti sono infelici, ma le risposte che riceve non ne sono certo la causa, al piu' ne sono le conseguenze...
sab 11 giu 2016, ore 00.04
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
@20.32. Era una mia (infelice) risposta a chi mi aveva (infelicemente) accusato di non conoscere la storia.
ven 10 giu 2016, ore 23.04
Immagine profilo
@NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Infatti ho scritto che il sig. NO ha ammesso che anche la sinistra ha fatto degli errori. E aggiungo io: tanti. Perche' sembrava che fosse berlusconi l'artefice di tutti i mali e di tutte le colpe... Quanto agli acidi e gratuiti insulti sulla cultura altrui parla di se' quando mi attribuisce senza conoscermi una cultura da wikipedia. Piu' insulti di cosi'?
ven 10 giu 2016, ore 20.32
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Lascio il signore delle 23.37 (che continua a non identificarsi col lo pseudonimo) ai suoi acidi e gratuiti insulti sulla cultura altrui senza conoscere la persona che sta giudicando. Inoltre il "colto" signore mi attribuisce affermazioni che non ho mai fatto: non ho mai detto che la sinistra non abbia mai commesso errori, vedi commento precedente.
ven 10 giu 2016, ore 09.28
Immagine profilo
@NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ed ecco che il sig. NO ammette che colpe ed errori ce ne sono anche prima. Chissa' che si sia letto, non dico denis mach smith, ma almeno e proprio wikipedia per avere una minima infarinatura di storia d'italia degli ultimi duecentocinquant'ann i...
gio 09 giu 2016, ore 23.37
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quindi berlusconi non e' solo, e' in cattiva compagnia. Percio' non e' il solo ad aver fatto errori.
gio 09 giu 2016, ore 23.32
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Anche la sinistra ha fatto errori, come no.
gio 09 giu 2016, ore 23.10
Immagine profilo
NOp
(UTENTE NON REGISTRATO)
Anche la sinistra ha fatto errori, come no.
gio 09 giu 2016, ore 23.08
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come di case d'altronde. Eppure, anche sull'edilizia residenziale, la sinistra ci ha ampiamente marciato. Per non parlare dei centri commerciali, Ikea e Auchan a Roncadelle insegnano... E poi, se guardi bene anche il passato recente, ci sono stati gli anni Novanta e i primi Duemila con costruzioni enormi di capannoni. Non è, ripeto, che tutto nasce da Tremonti. Questi processi c'erano già da anni immemori...
gio 09 giu 2016, ore 20.17
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
@considerazione: sono cose completamente diverse. I capannoni delle grandi industrie furono edificati in un periodo di boom economico e tutti pienamente utilizzati fino a pochi anni fa, quelli di Tremonti sono cresciuti come funghi dopo le tre leggi che portano il suo nome, grazie alle agevolazioni fiscali concesse ai costruttori. Leggi scriteriate varate senza valutare la crisi industriale gia' in atto, creando un'offerta enorme a fronte di una domanda minima e ignorando titalmente i relativi effetti pesantemente negativi sul territorio. Il nord e' tutto costellato da questi spettri inutili e vuoti.
gio 09 giu 2016, ore 19.30
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
In italia, prima di tremonti non esistevano capannoni... Quelli della pietra, della stefana, della tempini, della caffaro, ecc. Erano solo delle invenzioni... Come la speculazione dei palazzinari di cinquant'anni fa...
gio 09 giu 2016, ore 18.53
Immagine profilo
@NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non sento il bisogno di guardare internet x rispondere, soprattutto a chi argomenta come te...
gio 09 giu 2016, ore 18.49
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
@ 13.21: da Wikipedia cerca di copiare un oo' meglio.
gio 09 giu 2016, ore 14.14
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
@considerazione: i capannoni sono opera di Tremonti.
gio 09 giu 2016, ore 14.11
Immagine profilo
@NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ecco che il sig. NO continua a dimostrare di non conoscere la storia. La grande guerra, per noi, e' stata una guerra di conquista di territori le cui popolazioni non avevano la men che minima intenzione di appartenere ad uno stato inadeguato e conquistatore. Per non parlare di quelle chiamate d'indipendenza, che non hanno fatto altro che creare problemi alle popolazioni per i capricci di unvinetto e incapace savoia con i suoi avidi e piccoli (,di statura morale) ministri... Fino ad arrivare al dittatore osannato dalla chiesa, per comodo, come uomo della provvidenza...
gio 09 giu 2016, ore 13.21
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ne' piu' ne' meno come prodi e renzi...
gio 09 giu 2016, ore 13.13
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
@considerazione. Quello che dici e' vero. Diciamo allora che Berlusconi ne e' stato il degno erede e continuatore.
gio 09 giu 2016, ore 00.04
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
E avanti con gli insulti. Insultare continuamente e' sintomo d'intelligenza? Penso proprio di no. Io ho citato Berlusconi dopo aver letto che tutti i mali derivano dall'unificazione del 1861, compreso "la rovina delle nostre terre". Ma durante questi 150 anni abbiamo avuto anche 2 catastrofiche guerre, le cui cause non sono certamente imputabili all'unita' d'Italia. Conflitti che hanno portato distruzione, morte e miseria. Ma se volessimo partire da piu' lontano la storia dice che siamo sempre stati dominati e non abbiamo mai avuto una nostra identita'. La nostra e' sempre stata terra di conquista per tutti.
gio 09 giu 2016, ore 00.00
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
La speculazione edilizia degli anni cinquanta, sessanta e settanta che ha devastato la citta' creando quartieri senza servizi, strade strette, carenza di fogne, parchi ecc. Sono cose che il sig no non vede o non sa. Oppure pensa che le abbia fatte berlusconi. Oppure non si e' mai guardato intorno per vedere lo scempio che i partiti della prima repubblica hanno perpetrato al ns territorio, tanto e' intento a cacciare le colpe di ogni cosa all'omino di arcore...
mer 08 giu 2016, ore 23.47
Immagine profilo
@NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il sig. NO continua a guardare, dal suo punto di vista, solo gli ultimi vent'anni. Centocinquant'anni di unità per lui non esistono. I problemi nascono sempre e solo da lì, dal Berlu. Più miopia e ignoranza di così si muore...
mer 08 giu 2016, ore 22.52
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Insultare rabbiosamente e' una caratteristica tipica di una certa parte politica italiana che, o insulta o impedisce di parlare. Questo ROZZUME sarebbe gia' sufficiente a qualificarli e non ci sarebbe bisogno di alcuna replica. Questo "signore" ha insultato piu' se stesso che altri. Per loro invece Berlusconi e' intoccabile, tranne quando Bossi lo chiamava berluscaz e mafioso. Ma cio' che ho detto e' la pura verita': i governi berlusco-tremonti-le ga hanno devastato il nostro territorio che hanno ridotto ad un ammasso di capannoni vuoti attraverso demenziali incentivi. Inoltre hanno favorito l'abusivismo edilizio attraverso svariati condoni edilizi. Questa e' storia caro mio. Invece di insultare e basta, studiati la storia.
mer 08 giu 2016, ore 21.36
Immagine profilo
terroriste
(UTENTE NON REGISTRATO)
Cominciamo a chiudere in galera qualcuno della cosiddetta "bresciabene" dove si arruolano le terroriste.
mer 08 giu 2016, ore 21.25
Immagine profilo
@NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il sig. NO e' nato ieri, non conosce la storia perche' e' ignorante e quindi segue il manuale del sinistroide medio: e' sempre e solo colpa di berlusconi! E meno male che si ritenevano i depositari della cultura... Si' dell'occupare i posti nelle scuole, rovinandole e creando generszioni di ignoranti. Il signore ne e' un esempio...
mer 08 giu 2016, ore 13.20
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Le nostre terre le avete rovinate voi leghisti e berluscones. Avete devastato il territorio con capannoni vuoti e condoni edilizi.
mar 07 giu 2016, ore 21.09
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io ho solo continuato il discorso del Sig. ASSURDO.
mar 07 giu 2016, ore 21.05
Immagine profilo
@NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
E allora, gia' che ci siamo, chiediamo i danni ai piemontesi e ai savoia che ci hanno invaso, hanno rovinato le nostre terre, la nostra economia e il nostro tessuto produttivo con un'unita' di un'italia che giustamente metternich definiva un'espressione geografica...
mar 07 giu 2016, ore 18.43
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
X ASSURDO:Forse i familiari dei caduti avrebbero dovuto rivolgersi ai veri responsabili, i fascisti, visto che fu Mussolini a mandarli al massacro, dopo aver perpetrato genocidi e stragi con armi chimiche in Etiopia. Gli eredi di costoro hanno governato per molti anni a fianco della lega. Chissa' perche' non hanno mai chiesto ai loro alleati di attivarsi per il risarcimento di tutte le loro vittime, italiane e africane?
mar 07 giu 2016, ore 18.27
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
A tanti italiani che hanno provato a rivolgersi ai tribunali a causa delle morti dei propri familiari da parte dei tedeschi nell'ultima guerra, non è andata bene. I tribunali europei non hanno dato loro i risarcimenti. >Gli extraeuropei pare però abbiano dei privilegi particolari e superiori, hai visto mai che qualcuno ci faccia pagare colpe che noi non abbiano e non abbiamo determinato noi, ma solo chi ha il potere.
mar 07 giu 2016, ore 16.46
Immagine profilo
invasione
(UTENTE NON REGISTRATO)
ricordiamoci che i primi ad invadere l'Africa siamo stati noi: non c'é paese africano che non abbia subito il colonialismo da parte dei paesi europei. Ora abbiamo le conseguenze della devastazione, ci siamo arricchiti alle loro spalle. A che tribunale dovrebbero rivolgersi per avere soddisfazione?
mar 07 giu 2016, ore 15.26
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
A quanto pare anche la nostra Costituzione sta avendo lo stesso valore della Carta igienica, se adesso i migranti economici hanno il diritto di invaderci e farsi mantenere da noi. Eppure nella sentenza 18549 del 2006 della Cassazione c'è scritto non solo che il diritto internazionale costruisce il diritto di asilo come un diritto cui non correla il dovere corrispondente dello Stato di concederlo, che questo diritto di asilo non è contemplato nella Convenzione Europea Diritti dell'Uomo, ma c'è scritto anche che nel diritto di asilo previsto dalla Costituzione il Costituente affida al legislatore ordinario la disciplina attuativa evitando cosi' una delega al potere discrezionale di altra autorità, oltre a stabilire che questo diritto non ha contenuto piu' ampio di ottenere un permesso di soggiorno per la sola durata della istruttoria e che una volta rigettato il ricorso il permesso di soggiorno non ha piu' giustificazione. Il che presuppone una domanda importante, il potere discrezionale della Magistratura non è allora da escludersi nella concessione dell'asilo, e dei relativi ricorsi dato che pare essere solo una competenza dello Stato?
mar 07 giu 2016, ore 15.03
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
× ASSURDO. La maggioranza dei paesi africani e' governata da BUZZURRI che calpestano i piu' elementari diritti umani. Questi governi sono stati sempre sostenuti dai paesi occidentali. Per questi signori la CONVENZIONE AFRICANA RIFUGIATI non vale piu' della carta igienica. E' anche uno dei motivi per cui i disperati, sempre piu' disperati, fuggono.
mar 07 giu 2016, ore 14.32
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non ho proprio nulla da insegnare basta approfondire un po' in internet e c'è scritto tanto e non occorre una laurea. Con tutti i soldi che prendono i nostri rappresentanti, anche europei, dovrebbero almeno conoscere i trattati europei e internazionali e quale sia il loro valore giuridico. Visto che la Convenzione africana Rifugiati esiste ed è depositata alle Nazioni Unite almeno parlarne sarebbe quantomeno doveroso. O ci considerano davvero tutti cretini che devono accogliere tutti anche se non esiste nessuna legge che ci obbliga a concedere asilo?
mar 07 giu 2016, ore 12.50
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Probabilmente le stesse scuole tue che scrivi assurdo con un "s". In TV hanno raccontato stamattina di una vignetta a proposito dei naufraghi che siamo andati a prendere a Creta e che piu' o meno è cosi'. " Dato che a Creta non li vogliono portiamoli dai cretini" . E i cretini siamo tutti noi italiani che li prendiamo tutti qui.
mar 07 giu 2016, ore 09.44
Immagine profilo
@asurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma che scuole hai fatto? Scrivi peggio di un africano appena sbarcato. Peró vuoi insegnare agli altri....
mar 07 giu 2016, ore 09.36
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ci mancava la Mogherini che anzichè studiarsi bene i trattati europei e internazionali e spiegarci il valore giuridico continentale e internazionale della Convenzione africana rifugiati che, quella si', al contrario della Convenzione di Ginevra del 1951, pare proprio obbligare gli Stati africani che l'hanno ratificata a trovare asilo agli africani in Africa con l'aiuto dell'Unione Africana e dell'ONU e anzichè chiamare a rapporto ONU e UNIONE AFRICANA per provvedere al rimpatrio dei clandestini e falsi profughi, fa la morale stando dalla loro parte. Nessuno mette in dubbio che siano persone, che però vengono illegalmente in Italia calpestando tutte le regole previste per non calpestare la sicurezza di chi in questi Stati ci vive. Aspettiamo dalla Mogherini che l'Europa provveda quanto prima ai rimpatri dei clandestini e perchè no come propone l'Austria di portarli tutti in un'isola.
mar 07 giu 2016, ore 09.11
Immagine profilo
Warsan Shire
(UTENTE NON REGISTRATO)
Voglio tornare a casa, ma casa mia è la bocca di uno squalo casa mia è la canna di un fucile e nessuno lascerebbe la casa a meno che non sia la casa a spingerti verso il mare. A meno che non sia la casa a dirti di affrettare il passo lasciarti dietro i vestiti strisciare nel deserto attraversar e il mare, annegare.
mar 07 giu 2016, ore 07.14
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
x@i furbi. Quando un insegnante non da' l'esempio ai suoi studenti e insegna col fondo schiena, non puo' certo pretendere dagli studenti diligenza e precisione. Lo stesso fa il clero con le sue pecorelle... Percio' via a regalare al prossimo tutte le ricchezze della chiesa...
lun 06 giu 2016, ore 22.43
Immagine profilo
@NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Meno egoista e piu' sensibile secondo il tuo parametro e la tua coscienza, quindi metro soggettivo, criticabile. Per me quindi anche se dai quello che tu ritieni, rimani egoista, quindi colpevole come tantissimi altri che, al contrario di te, non fanno la morale agli altri...
lun 06 giu 2016, ore 22.25
Immagine profilo
@invidia
(UTENTE NON REGISTRATO)
... I comunisti insegnano infatti..
lun 06 giu 2016, ore 22.21
Immagine profilo
invidia
(UTENTE NON REGISTRATO)
Brutta bestia l'invidia: c'é chi é invidioso della disperazione altrui. Ed in effetti sta peggio l'invidioso dell'invidiato.
lun 06 giu 2016, ore 21.37
Immagine profilo
@ i furbi
(UTENTE NON REGISTRATO)
certo, dato uno non lascia TUTTO ciò che ha a un altro, allora io moi sento legittimato a non dare mai NIENTE. Che furbetti della domenica.
lun 06 giu 2016, ore 21.35
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nessuno ti chiede di lasciare tutto ma di essere meno egoista e piu' sensibile.
lun 06 giu 2016, ore 21.28
Immagine profilo
xNo
(UTENTE NON REGISTRATO)
E tu, caro no, pensi di non essere privilegiato? E pensi di cavartela con l'elemosina verso chi sta peggio? Lascia tutto francescanamente... Mah, certo, non lo fanno nemmeno i preti, percio'...
lun 06 giu 2016, ore 20.50
Immagine profilo
x@no
(UTENTE NON REGISTRATO)
Perche', tu rinunceresti ai tuoi privilegi x chi sta peggio? Scommetto che nemmeno ti accorgi di avere piu' di quello che ti meriti, non credi?
lun 06 giu 2016, ore 20.46
Immagine profilo
@no
(UTENTE NON REGISTRATO)
E allora tiriamoli qua tutti e diventiamo anche noi disperati come loro, sai che soddisfazione...
lun 06 giu 2016, ore 15.53
Immagine profilo
@a10bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quindi, alla luce di tutti questi privilegi, scambieresti la tua vita con uno di loro?
lun 06 giu 2016, ore 15.47
Immagine profilo
No
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sai qual'e' l'unica verita' caro ORIO? Che tu sei nato, senza alcun merito o diritto divino, nel posto giusto al momento giusto. Se tu fossi nato nel posto sbagliato saresti un disperato come loro. Tutto il resto e' noia.
lun 06 giu 2016, ore 15.20
Immagine profilo
a10bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
Aggiungerei tra i privilegi che si regalano ai clandestini, sedicenti profughi falsi e non, oltre i 2,50 euro al giorno, ai 35 euro che anche se vanno in mano alla Cooperativa vengono utilizzati per dar loro da mangiare, vestire, dormire, prodotti per l'igiene, e oltre alla sanità totalmente gratuita a differenza nostra, viene regalata loro anche una scheda telefonica da 15 euro non è chiaro se mensile o settimanale e telefonino di ultima generazione. A che titolo viene regalato telefonino e scheda telefonica? Un privilegio che nessuno di noi ha da parte dello Stato. E non è nemmeno vero che vengono pagati con i soldi europei. Perchè a Virus di mercoledi' scorso hanno fatto vedere che dei 2miliardi e 616milioni spesi nel 2015 per l'emergenza migranti l'Europa ci ha risarcito solo 120milioni. Il che significa che il costo di questa emergenza migranti è quasi esclusivamente a spese degli italiani e grava sulle loro tasse, cosi' come tutti coloro che con l'immigrazione ci vivono.
lun 06 giu 2016, ore 14.20
Immagine profilo
@@10bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
No ma adesso vorrei capire una cosa: secondo qualcuno questi 35€ vengono consegnati in contanti in mano o ogni immigrato? In realtà, a parte una piccola parte (2.5€ se non sbaglio) che viene data in contanti, il resto va tutto alle cooperative che con questi soldi devono pagarci tutte le spese della struttura di accoglienza (vitto, alloggio, pulizia, lavanderia, ecc...). Ah e poi sono soldi che provengono dal fondo europeo per i rifugiati, mica da un fondo italiano. Se ci pensate bene questi soldi finiscono in tasca agli italiani che gestiscono le strutture, ma anche ai supermercati, insomma finiscono in tasca a italiani. Per quanto riguarda le cure ospedaliere, fai un discorso senza senso. Come fanno a pagare il ticket se sono profughi? Di sicuro non hanno documenti...quindi che facciamo? Non li curiamo? Non sarò certo io a fare allarmismo di questo tipo, ma ditemi un pò: se arriva qualche malato contagioso non lo curiamo perchè non paga il ticket? Ce lo teniamo bello malato a diffondere il virus? Voi prendete tutto come un regalo agli immigrati, ma nel caso delle cure mediche sarebbe criminale da parte nostra non intervenire, perchè ci rimetteremo noi stessi.
lun 06 giu 2016, ore 13.57
Immagine profilo
@10bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
quali diritti hanno gli immigratis e che non hanno gli italiani? Te ne dico 2 35 euro giorno per nulla! secondo possono andare in ospedale anche da illegali farsi curare, senza identificazione, gratuitamente senza ticket. prova tu ora ad avere 35 euro al giorno e cure gratis senz ticket per esamei ecc... Dimenticavo, paga il paparino a te!
lun 06 giu 2016, ore 12.25
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Certo Orio, come no, è colpa di questi poveracci se l'edilizia è morta 10 anni fa e la Ducati l'hanno comprata i crucchi. Per fortuna che ci sei tu a spiegarci come va il mondo.
lun 06 giu 2016, ore 11.02
Immagine profilo
Lakewood
(UTENTE NON REGISTRATO)
Do you need a loan to start up business or to pay your bills and a corporate financial for real estate and any kinds of business financing. LAKEWOOD FINANCIAL INSTITUTIONS also offer Loans to individuals,Firms and corporate bodies at 2% interest rate. LAKEWOOD give out loan to serious minded people that are interested of loan if interested contact this email:lakewook21@gam il.com or lakewook23@yahoo.com and lakewook_financialin stitutions@consultan t.com
lun 06 giu 2016, ore 10.37
Immagine profilo
CONDOGLIANZE
(UTENTE NON REGISTRATO)
Condoglianze alla famiglia di Gianluca Buonanno. Dispiace non solo per la prematura scomparsa ma anche perchè era tra i pochi uomini che ha combattuto per vietare burqa e niqab in Italia ma anche al Parlamento Europeo. Come dimenticare il burqa che ha indossato al Parlamento Europeo proprio nei giorni in cui la Corte Europea dei Diritti umani in una sentenza verso la Francia, lo ha definito lesivo dei diritti e delle libertà altrui!!! Proprio stamattina nella mia cittò ho incontrato una musulmana col volto coperto col niqab a dimostrazione che dei diritti umani e delle libertà altrui proprio non se ne importano nulla. Come in Francia, si è visto a Report che c'è un danaroso islamico che paga tutte le multe che vengono fatte alle donne in niqab per consentire loro di poterlo indossare a loro piacere in barba alle leggi, diritti e libertà. Questo dimostra di come una volta raggiunta la maggioranza attraverso il regalo della cittadinanza facile, non ci metteranno un solo minuto a sostituire la nostra Costituzione col Corano e la sharia.
lun 06 giu 2016, ore 10.28
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Proprio come dice l'odiata (da te) FIOM-CGIL.
lun 06 giu 2016, ore 09.18
Immagine profilo
ORIOa 21
(UTENTE NON REGISTRATO)
Lo confermo, la nostra struttura produttiva è in totale disfacimento, trascinata nel baratro da una politica cieca e da una preparazione anacronistica e approssimativa che la scuola fornisce ai giovani da anni. - NELLA MECCANICA: eravamo i primi in Europa ed abbiamo insegnato negli anni '70 a costruire auto e moto a tutti, Giappone e Germania compresi. Ora siamo solo marginali costruttori di componenti, dopo la fuga a gambe levate della Fiat, bastonata per decenni dall'eroica FIOM-CGIL, dopo la svendita della gloriosa Ducati ai tedeschi e dopo la chiusura pressochè totale e irreversibile di gran parte delle nostre acciaierie. NELL'EDILIZIA: Il Paese è paralizzato. Abbiamo regalato alla Germania l'ITALCEMENTI, il piu' grande produttore di materia prima in Europa per decenni. NELLA MODA: Dopo un dominio assoluto durato mezzo secolo, abbiamo svenduto tutto in mani straniere. NELL'IMPIANTISTICA: Siamo fra i migliori al mondo, ma gli impianti li andiamo a costruire altrove. Si potrebbero riempire pagine intere per fotografare meglio il fallimento totale verso il quale il nostro Paese si è incamminato, soprattutto negli ultimi anni. E da queste macerie i giovani, laureati e non, tentano di sottrarsi emigrando in altri Paesi, verso l'incognito, proprio come i nostri antenati fecero 100 anni orsono. Questo è il mondo in cui viviamo oggi e che tu, nella tua ostinata cecità, ti rifiuti di vedere e cosi' vorrai fare con connivente superficialità fino al nostro tonfo definitivo.
lun 06 giu 2016, ore 07.59
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Gli immigrati sarebbero causa dello "sfacelo della nostra economia che ha mortificato l'intera struttura educativa scuole-università e peggio ancora l'intera struttura produttiva."? Ma in che mondo vivi? Cosa ne sai tu del sistema universitario?? E dell'INTERO (nientemeno!) sistema produttivo, poi?
dom 05 giu 2016, ore 21.00
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Negli anni della catastrofe berlusconiana ne sono entrati di meno semplicemente perche' il fenomeno era molto piu' contenuto. Le partenze e gli sbarchi sono progressivamente aumentati anno dopo anno. Altrimenti se li sarebbe pippati tutti anche il cavalier sciagura.
dom 05 giu 2016, ore 18.57
Immagine profilo
10 bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
10) Il razzismo nasce perchè agli italiani restano i doveri e i diritti sono tutti dei migranti. Io invece credo che il razzismo nasca dalle semplificazioni e dal populismo. Quali sarebbero i diritti che verrebbero concessi ai migranti a discapito degli italiani. Il diritto di morire nei barconi? Il diritto di venire segregati in centri di accoglienza? Il diritto di vivere nei settori più poveri della società italiana? Il diritto a non avere cittadinanza neanche per i loro figli che nascono sul nostro suolo? La verità è che la stragrande maggioranza degli stranieri che sbarcano in Italia poi si dirigono in altri paesi europei dove gli vengono concessi diritti che qui da noi non trovano.
dom 05 giu 2016, ore 18.49
Immagine profilo
REATO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Perchè nessuno nemmeno in TV mette in evidenza che c\'è una sentenza della Corte Costituzionale la n. 250/2010 che stabilisce che il reato di clandestinità della Bossi-Fini non è nè irrazionale nè arbitrario in quanto posto a di valori di rango costituzionale come la difesa dei confini, sicurezza, sanita, ordine pubblico ecc. Di fatto lo si dovrebbe applicare a tutti coloro che arrivano clandestinamente in Italia privi dei documenti previsti, in quanto questo reato non punisce una condizione sociale, ma il fatto di arrivare clandestinamente in un paese. Ed è sbagliato, sostiene la Corte Costituzionale ritenerlo una mera disobbedienza non offensiva perchè al contrario offende valori di rango costituzionale summenzionati. Perchè non lo applicano allora?
dom 05 giu 2016, ore 18.34
Immagine profilo
@ORIO IL SERIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bravo, Orio. Ci conferma che il vero problema non è il colore politico dei reggenti le sorti di un Paese, ma le idee che si hanno e come si mettono in pratica a partire dalla propria capcità di legiferare nel merito. Legge Martelli, Legge Turco-Napolitano, Legge Bossi-Fini. Cosa abbiamo prodotto come risultato di "colori diversi" ? Nulla. Siamo degli incapaci: nell'analizzare, nel pianificare, nel controllare. Quindi...
dom 05 giu 2016, ore 18.09
Immagine profilo
10 bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
9) Non possiamo accogliere gli immigrati perché non siamo un paese multietnico. La loro presenza rovina le nostre scuole.  Ma questo non è un vantaggio, anzi. E’ paradossale che il continente africano, dalla quale provengono la maggior parte dei clandestini, sia quello più multietnico e accogliente nei confronti degli stranieri del mondo. (Fonte: Washington Post). L’Italia, nonostante il suo passato di emigranti, inspiegabilmente non accetta di esserlo perché fa gioco ad alcuni settori politici alimentare la paura (inesistente) dell’invasione etnica.  “La multietnicità a scuola non è uno svantaggio, tutt’altro. La presenza di bambini stranieri a scuola deve essere considerata come un vantaggio e un punto di partenza per crescere insieme e per insegnare ai bambini a non essere razzisti e a saper convivere con altre culture. Inoltre statisticamente è dimostrato che le scuole con tanti studenti stranieri sono le migliori d’Italia.” (Fonte: Pianeta Mamma)
dom 05 giu 2016, ore 15.54
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
A proposito di mistificazione e/o ignoranza dei dati è giusto precisare che nel triennio Berlusconiano 2008/novembre 2011 sono entrati in tutto 73000 immigrati ivi compreso il disastro della guerra in Libia. Dal 2012 ad oggi sono stati "salvati"ì!?!" 450.000 immigrati che di sicuro hanno dato il loro contributo allo sfacelo della nostra economia che ha mortificato l'intera struttura educativa scuole-università e peggio ancora l'intera struttura produttiva.... e siamo solo agli inizi della sciagura.......
dom 05 giu 2016, ore 15.46
Immagine profilo
@@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Dal maggio 2008 al novembre 2011: IV Governo Berlusconi, con tre ministri della Lega Nord e, udite udite, sottosegretario alle Riforme un tal Franecsco Belsito, la punta di...diamante. Poi dal 2011: Governo Monti, Governo Letta, cioè i Governi a guida "Goldman Sachs" e quindi il Governo del Berluschino toscano, alias Matteo Renzi. Veda un po' lei...
dom 05 giu 2016, ore 15.09
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se non sbaglio nel 2008 e fino al 2011 non c'era la sinistra al giverno, bensi la destra.
dom 05 giu 2016, ore 14.37
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Gli immigrati non rubano il lavoro agli italiani anzi lo riqualificano?!?! Le mistificazioni e le alterazioni sistematiche dei dati reali superano ogni limite anche e soprattutto sui media, per la maggior parte rapidissimi a piegarsi ai voleri del potere.... della sinistra. In realtà dal 2008 ad oggi, per poter offrire 669.000 nuovi posti di lavoro agli immigrati, hanno perso il lavoro 1.294.000 italiani, gentilmente "spostati" dai governi di sinistra o verso il licenziamento, o verso la chiusura forzata dei loro esercizi commerciali, o spinti verso i gironi infernali del welfare nostrano e/o della Fornero. Quanto alla "riqualificazione" del lavoro degli italiani, è bene prendere buona nota che il livello tecnologico della nostra industria residua, per la maggior parte delocalizzata o saccheggiata dall'avidità delle multinazionali è sceso progressivamente agli ultimi posti fra i paesi piu' sviluppati. E scenderà ancora di piu' trascinato verso il basso da una preparazione scolastica sempre piu' scadente ad ogni livello (scuole primarie, secondarie e università) condizionata irrimediabilmente dall'inclusione inarrestabile e massiccia di una popolazione per tanta parte del tutto priva di istruzione e tantomeno in possesso di un qualsiasi tipo di formazione professionale. Insomma grazie all'apporto dell'immigrazione, e non solo, dall'olimpo di un manifatturiero di eccellenza che il mondo ci ha sempre riconosciuto, stiamo precipitando senza paracadute in ogni settore verso la manovalanza piu' piatta e umiliante.
dom 05 giu 2016, ore 11.39
Immagine profilo
a 10punti
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nessuno per moltissimi anni ha mai messo in dubbio la libertà di religione.La religione islamica chi la conosceva? Anzi se c'è una religione che nel nostro Paese è stata semmai contestata in nome della laicità dello Stato, quella è proprio la nostra religione cattolica. Comunque a differenza di tanti altri stranieri,appartenen ti anche a religioni diverse o atei, certamente piu' in linea con le nostre abitudini e tradizioni, non si puo' certo dire che gli islamici si siano integrati serenamente, perchè al contrario stanno cercando di imporre le loro regole civili e religiose a tutto spiano. Il piu' evidente simbolo di questa civiltà che incombe con l'intento non di integrazione ma di sopraffazione è il burqa-niqab che ancora circola per le nostre città e anche in tutta europa, mentre dovrebbe essere vietato immediatamente dopo che la Corte Europea Diritti dell'Uomo lo ha definito lesivo dei diritti e delle libertà altrui, le nostre. Quanto alle Moschee, fanno bene a puntare il dito sulla loro apertura per via del Corano fonte per gli islamici di insegnamento e di indirizzo e testo sia civile che religioso che ha un contenuto di istigazione all'odio e alla violenza nei confronti di miscredenti e infedeli inaccettabili e che è assurdo venga lasciato libero di essere predicato senza chiedere conto a nessuno se ne prendano o meno le distanze. Senza considerare poi che si continua a regalare cittadinanza italiana agli islamici senza chiarire questi punti e senza chiedersi se un domani che saranno maggioranza per via della loro maggiore prolificità poi non sostituiranno la nostra Costituzione col Corano!!!
dom 05 giu 2016, ore 11.05
Immagine profilo
10 bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
8) Ci stiamo facendoci invadere dai mussulmani. Gli immigrati italiani erano cattolici e andavano in paesi cattolici. Prova a costruire una chiesa nei loro paesi. Peccato che la maggioranza degli stranieri presenti in Italia sia cristiana e non musulmana. Queste sono i dati delle religioni tra gli stranieri Musulmani 1.200.000 Cattolici 860.000 Altri cristiani 1.100.000 Altre confessioni (induisti, buddisti, sikh) 200.000 Atei 230.000 Non dichiarati 80.000 Quanto alla bufala delle chiese, nei paesi islamici i cristiani sono un numero molto esiguo, ma è comunque loro garantito un luogo di culto. Ancora una volta i dati sono eloquenti: ad esempio in Marocco i cattolici sono circa 27 mila, pari a meno dello 0,1%, su una popolazione di 33.757.750 abitanti. Il Marocco ospita 3 cattedrali e 78 chiese. Citando solo i principali paesi islamici, dove è il caso di ricordare che spesso i cristiani costituiscono una piccolissima minoranza: si contano trentadue cattedrali in Indonesia, una cattedrale in Tunisia, sette cattedrali in Senegal, cinque cattedrali in Egitto, quattro cattedrali e due basiliche in Turchia, quattro cattedrali in Bosnia, una cattedrale negli Emirati Arabi Uniti, sette cattedrali in Pakistan, sei cattedrali in Bangladesh. (Fonte: Dossier «Mandiamoli a casa» i luoghi comuni)
dom 05 giu 2016, ore 09.38
Immagine profilo
a 10bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma in questo lavoro che i clandestini non rubano agli italiani è compreso anche lo spaccio della droga, i lavavetro che quando ti lavano un vetro senza il tuo consenso è come subire una piccola violenza, oppure i parcheggiatori abusivi, o infine i vuoi comprare che nessuno ha mai chiarito chi ci sia dietro? E' per svolgere anche queste attività che tanti stanno difendendo questa invasione?
dom 05 giu 2016, ore 09.08
Immagine profilo
10 buale
(UTENTE NON REGISTRATO)
7) I clandestini rubano il lavoro agli italiani. Gli stranieri non solo non hanno rubato posto agli italiani, ma hanno incentivato per loro un lavoro più qualificato. “La crescita della presenza straniera non si è riflessa in minori opportunità occupazionali per gli italiani”, è la Banca d’Italia a parlare. Secondo modelli econometrici e analisi dei dati statistici dei Paesi di riferimento è dimostrato “che persino un raddoppio dei flussi immigratori, al contrario di quanto ritengono in molti, non ha impatti significativi, a livello statistico, sui livelli di occupazione. Chi dunque teme che gli extracomunitari tolgano il lavoro agli italiani ha un falso timore. Non solo: analizzando 15 anni di immigrazione in Europa i due autori sono giunti alla conclusione che questa ha «spostato» i lavoratori nazionali verso lavori meno manuali e più qualificati e determinato un aumento medio delle buste paga pari allo 0,7%.” (Fonte: Corriere della Sera)
dom 05 giu 2016, ore 08.51
Immagine profilo
a 10bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' vero che la nostra Costituzione all'art.10 indica che allo straniero al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge, ma a parte che la corretta interpretazione di questo articolo dovrebbe darla semmai la Corte Costituzionale, al fine di verificare che questo diritto non confligga con altri diritti di rango costituzionale, come la difesa dei confini, la sicurezza ecc. <
dom 05 giu 2016, ore 08.42
Immagine profilo
a 10bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' vero che la nostra Costituzione all'art.10 indica che allo straniero al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge, ma a parte che la corretta interpretazione di questo articolo dovrebbe darla semmai la Corte Costituzionale, al fine di verificare che questo diritto non confligga con altri diritti di rango costituzionale, come la difesa dei confini, la sicurezza ecc. <
dom 05 giu 2016, ore 08.39
Immagine profilo
a 10bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
Un'altra tabella mostrata a VIRUS di mercoledi' 1 Giugno 2016 si riferiva all'impatto economico degli stranieri in Italia che porta un saldo negativo di meno 5 miliardi. e un'altra tabella mostrava che mentre il tasso di occupazione degli italiani nel 2015 sta calando, quello degli stranieri è in aumento. Se poi si pensa che si regalano le pensioni sociali ai parenti 65enni di immigrati che non hanno cittadinanza italiana come prevede l'art.38 primo comma della Costituzione e che nel 2013 è stata approvata una legge d'imposizione europea che apre persino i concorsi pubblici a profughi e extraUE in palese contrasto con l'art. 51 della costituzione che li riserva solo a chi ha cittadinanza italiana con unica deroga per gli italiani non appartenenti alla Repubblica, la nostra costituzione piu' bella del mondo come dice Benigni, sta diventando sempre piu' carta straccia se nessuno ci difende.
dom 05 giu 2016, ore 07.25
Immagine profilo
a 10bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ti consiglierei di guardare su RAIREPLAY la trasmissione VIRUS di mercoledi' 1 giugno 2016, dove sono state mostrate 3 tabelle. Una sulla stima di costo dell'emergenza migranti che mette in evidenza che nel 2015 la spesa sull'accoglienza (tra soccorso in mare ,accoglienza,sanità, istruzione al netto dei contributi che ci ha dato l'Europa di soli 120milioni, è stata di 2miliardi e616milioni La previsione di costo per il 2016 sarà di 4miliardi e 115moliomi al netto dei contributi che ci darà l'Europa e che saranno solo 112milioni. E noi continuiamo a far sbarcare ancora clandestini nelle nostre coste? Ma almeno l'intervento di Frontex che secondo il regolamento CE 2007/2004 ci deve aiutare a non far penetrare nessuno e a provvedere alle migliori condizioni di rimpatrio dei clandestini presenti lo abbiamo chiesto o no? E se lo abbiamo chiesto come mai Frontex non si fa vedere e non agisce?
dom 05 giu 2016, ore 07.07
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mentre il giornale il Tempo riporta un nuovo messaggio dell'ISIS che Roma sarà l'obiettivo finale, i naufraghi della Grecia anzichè essere scaricati in Grecia li hanno portati in Sicilia, tutti da noi dagli indifesi e .... italiani, non abbiamo poi notizie se quelli soccorsi da Malta giorni fa siano rimasti a Malta oppure anche quelli li abbiano poi portati in Italia. Tutti qui, tanto cosa vuoi che siano per gli italiani milioni di clandestini che vengono a farsi mantenere da noi in giro per le strade con telefonini di ultimo grido che nemmeno noi abbiamo. Qui non solo non vanno in arresto e detenzione come prevede l'art.5 punto f) della convenzione europea diritti dell'uomo, nemmeno applicano il reato di clandestinità della Bossi-Fini definito costituzionale in quanto posto a difesa di valori di rango costituzionale come la difesa dei confini, sicurezza, sanità e ordine pubblico ecc. come sentenziato dalla sentenza 250/2010 della Corte Costituzionale, nemmeno sappiamo se veramente li identificano tutti, addirittura a Ventimiglia li lasciano circolare per strada perchè a dir loro non vogliono farsi identificare,ma non dovrebbero allora applicare loro il reato di clandestinità anche se li accoglie il parroco?? Comunque anche quelli che portano nei vari alberghi, chi sono? perchè li lasciano circolare tra la gente senza prima aver verificato se trattasi di persone perbene o delinquenti? E la dolce Merkel ci vuole aiutare distribuendoli in Europa a sancire il diritto di invasione, tanto vale la pena trasgredire le leggi se poi ti accolgono ? Quando invece a Bruxelles comincerà ad attivare Frontex in difesa dei confini e ad attivare i respingimenti con Frontex che ha anche il compito di aiutare gli SDtati membri a trovare le migliori soluzioni per il rimpatrio dei clandestini come da regolamento CE 2007/2004? Quando l'Europa si metterà a un tavolo con la Comunità internazionale, ONU e Unione Africana affinchè chiariscano che il diritto di asilo internazionale non obbliga nessuno Stato a concedere asilo? Quando capiranno che per fermare le invasioni di popoli sugli altri con il ricatto del diritto di asilo, che questo diritto di asilo dovrebbe essere circoscritto ad ogni continente che con l'aiuto dell'ONU, pagato per questo dovrebbe proteggere proteggere i profughi nei loro territori? Quando l'Europa si rivolgerà alla Corte di Giustizia internazionale come per i Marò e chiederà di chiarire questo problema invasione attraverso la corretta interpretazione dei trattati internazionali, ivi compresa la Convenzione Africana Rifugiati che obbliga l'Africa e non noi a trovare asilo agli Africani in Africa?
dom 05 giu 2016, ore 06.32
Immagine profilo
@atomica
(UTENTE NON REGISTRATO)
La Clinton vincerà le elezioni e l'Arabia Saudita sarà presto destabilizzata. La famiglia Saud è inca@@ata nera, sa che ha i mesi contati, sta addirittura privatizzando gli asset (Aramco), la novità è che sono pieni di debiti per avere sponsorizzato per anni ISIS, Al-Qaida e Al-Nusra (in funzione anti-Assad sciita e contro l'egemonia dell'Iran rientrato dopo l'embargo), avere fatto una guerra inutile e poi persa con lo Yemen, avere sponsorizzato il colpo di stato in Egitto contro Morsi (facendo molto arrabbiare la Clinton e Erdogan, anche se sono alleati contro Assad), il tutto con il petrolio così basso e avendo forze armate ridicole. Lo scenario è troppo complesso per spiegarti qui, ma le fesserie di chi parla di migranti, ignorando il contesto USA-UK-Israele + scontro religioso Sunniti/Sciiti + presenza della Russia in Medio Oriente, non contano niente: sono tutti interessati a destabilizzare il Medio Oriente, e lo faranno. L'Italia è fuori dai giochi e diventa sempre più terra di nessuno: come hai visto, appena la Germania ha fatto l'accordo con la Turchia (che aveva organizzato due milioni di profughi siriani sul suo territorio da spedire in Europa come arma di ricatto, dopo essere stata beccata dai russi a trafficare petrolio con i terroristi sunniti) magicamente nessun profugo (dopo un milione di arrivi nel 2015) è più passato da Grecia/Montenegro/Se rbia/Ungheria/Austri a, mentre ora passano tutti da qui, partendo della Libia che l'Italia ha contributo a destabilizzare, tirandosi la zappa sui piedi. A differenza di quanto avvenuto per la Merkel, nessuno a Washington, a Londra e a Bruxelles è interessato al destino politico di Renzi. Pensi che qualcuno chieda l'opinione di Alfano? O della Bordonali? L'unica domanda che ha senso farsi è: qual'è la ratio di quest’ondata migratoria organizzata con la destabilizzazione del Medio Oriente? Qualunque sia, non sarà una buona notizia, dato che non decidiamo più il nostro destino geo-politico.
dom 05 giu 2016, ore 01.20
Immagine profilo
10 bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
6) All’epoca dei nostri migranti molti italiani sono partiti, ma molti altri hanno resistito alla guerra, la fame e la dittatura. Non siamo in grado di dare asilo a milioni di profughi  A parte che non sono milioni ma, come abbiamo visto al punto 2, i profughi che nel 2014 hanno fatto domanda di asilo in Italia sono 64.600. Il paragone comunque non regge. Basta chiedere ai migranti libici, eritrei, siriani delle loro famiglie e dei loro amici trucidati. In Siria, ad esempio, in quattro anni di guerra si contano 215 mila morti di cui 66 mila civili. (Fonte: Repubblica) Tra l’altro la nostra costituzione all’articolo 10 stabilisce il diritto d’asilo in Italia allo straniero al quale nel suo Paese non è garantito l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione.
sab 04 giu 2016, ore 23.14
Immagine profilo
10 bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
5) Noi italiani paghiamo i clandestini 40 euro al giorno, uno schiaffo in faccia a chi muore di fame
La diaria giornaliera concessa ai migranti è di 2,5 euro. E’ questo il lusso? Il costo stimato per straniero che sbarca è di circa 35 euro al giorno. Questi soldi però non finiscono in tasca agli ospiti dei centri ma tornano in circolo nell’economia italiana perché vengono erogati alle cooperative, di cui i comuni si avvalgono per la gestione dell’accoglienza. E servono a coprire le spese per il vitto, l’alloggio, la pulizia dello stabile e la manutenzione. Una piccola quota copre anche i progetti di inserimento lavorativo.  (Fonte: Redattoreso ciale). Bisogna ricordare che sono soldi coperti dai fondi che ci vengono erogati dalla Unione Europea (ai quali noi contribuiamo in piccola parte)
sab 04 giu 2016, ore 18.09
Immagine profilo
10 bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
4) I nostri connazionali contribuivano alla crescita economica, mentre i clandestini sono a carico degli italiani Il rapporto tra la spesa pubblica per l’immigrazione, da una parte, e i contributi previdenziali e le tasse pagate dagli immigrati, dall’altr a, mostra che nel 2011 gli introiti dello Stato riconducibili agli immigrati sono stati pari a 13,3 miliardi di euro, mentre le uscite sostenute per loro sono state di 11,9 miliardi, con una differenza in positivo per il sistema paese di 1,4 miliardi. (Fonte: RAPPORTO UNAR)
sab 04 giu 2016, ore 13.28
Immagine profilo
10 bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
3) Noi non facevamo come i clandestini che rubano i servizi e le case destinati agli italiani Questa è una bugia abbastanza diffusa. Peccato che non sia vero che gli stranieri siano privilegiati rispetto agli italiani, anzi. L’Osservatorio provinciale delle immigrazioni a Bologna ha stilato un dossier sull”abitare degli stranieri a Bologna e provincia” ed è emerso che a vedersi assegnare un alloggio, sono più spesso gli italiani rispetto agli stranieri, con il rapporto di 1 a 5 per le famiglie italiane e 1 a 10 fra gli stranieri che ne fanno richiesta. Ovviamente fra i criteri per l’assegnazione delle case popolari non compare la nazionalità. Gli immigrati di solito sono svantaggiati perché giovani, in buona salute e con piccoli gruppi famigliari (poiché non ricongiunti).
sab 04 giu 2016, ore 10.19
Immagine profilo
10 bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
2) L’America era una nazione che iniziava la sua crescita ed aveva territori immensi da trasformare. L’Italia di oggi è una nazione piccina super popolata. Infatti i migranti si dirigono in molti paesi europei. E l”Europa ha un’estensione territoriale maggior degli Usa (10.180.000 km² contro 9.857.306 km²). Solo il 10% dei migranti che sbarcano si ferma in Italia. Secondo i dati Eurostat relativi al 2014 un rifugiato su 3 ha chiesto di asilo in Germania, paese che ha ricevuto 202 mila richieste, pari al 32% del totale, seguita da Svezia con 81 mila (13%), Italia con 64.600 (10%), Francia 62mila (10%) e Ungheria 42mila (7%).
sab 04 giu 2016, ore 07.19
Immagine profilo
10 bufale
(UTENTE NON REGISTRATO)
1) Non si può confrontare l’immigrazione selvaggia di oggi con l’immigrazione degli italiani nelle Americhe. Gli italiani erano ben accetti. Se si conosce la storia degli Stati Uniti, si deve sapere che non è vero che quella civiltà era accogliente e ben disposta rispetto agli immigrati. “A partire dalla fine degli anni 1880, inizia un conflitto a livello del Congresso, che tende a limitare, contenere, respingere, espellere quegli immigrati, costruendoli sul piano sociale come “invasori” o “distruttori della cultura statunitense”, determinando allarme e preoccupazione, mettendo in movimento reazioni di tipo razzista.” Nel 1921 fu approvata una ulteriore restrizione, che limitava il flusso immigratorio da un paese al 3 % del numero complessivo della popolazione statunitense. E ancora “le leggi che vanno dal 1921 al 1924 segnano un drastico giro di vite, introducendo il sistema delle quote che limiterà gli sbarchi dai paesi “arretrati” dell’Europa sudorientale (italiani, slavi) oltre che di islamici ed ebrei.” (Fonte: Libro US Waste. Rifiuti e sprechi d’America. Una storia dal basso.)
sab 04 giu 2016, ore 07.06
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il Libano puo' fare quello che vuole e se ha una legislazione che glielo consente e lavoro sufficiente per dare occupazione a tutti questi profughi che lo faccia.Anche se la sensazione è quella che il Libano viva con i proventi dell'immigrazione, perciò piu' ne vanno meglio è. Noi abbiamo un debito pubblico e una disoccupazione alle stelle e questa invasione che è fonte di business per qualcuno è tutta a spese degli italiani, perchè proprio a Virus del 1 Giugno 2016 ci hanno fatto vedere una tabella che nel 2015 il costo dell'emergenza migranti è stata di 2miliardi e616milioni e i contributi dati dalla UE solo 120Milioni. Perciò non è vero che il costo dell'invasione ce lo risarcisce l'Europa ma è quasi totalmente a spese degli italiani anzi potremmo sostenere totalmente perchè anche i soldi che ci dà l'Europa sono comunque sempre soldi nostri. E non è vero nemmeno che gli stranieri pagano le nostre pensioni perchè sempre nella tabella mostrata a Virus il saldo tra entrate e uscite degli stranieri in Italia ha un saldo negativo di 5 miliardi. Perciò visto che non esiste obbligo internazionale di dare asilo e nemmeno la Magistratura pare ce lo possa imporre come pare emergere dalla sentenza 18549 del 2006 della Cassazione, sarebbe ora che Italia, Europa e Comunità internazionale si sedessero a un tavolo e rivedere il diritto di asilo in modo tale che non diventi un diritto all'invasione e all'occupazione e sopraffazione di popoli sugli altri, ma sia garantito nei propri continenti o Paesi dall'ONU che è pagata per questo.
sab 04 giu 2016, ore 06.43
Immagine profilo
ridicoli
(UTENTE NON REGISTRATO)
I rifugiati nel mondo sono 60 milioni ogni anno, i migranti 250 milioni. Quelli che arrivano in Europa (1,5 milioni) sono poco o nulla e ne facciamo un problema enorme. Cosa dovrebbe dire, per esempio, il piccolo Libano con 5 milioni di abitanti e quasi 1,5 milioni di rifugiati siriani? Come se solo in Lombardia arrivassero 3 milioni di persone. Siamo ridicoli.
ven 03 giu 2016, ore 20.31
Immagine profilo
ASSURDO NON AGI
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quando è scoppiata la guerra in Tunisia, Porta a Porta ha trasmesso da un campo profughi ai confini gestito dall'ONU-UNHCR. Perchè l'ONU-UNHCR e la croce rossa e la luna rossa non hanno ancora predisposto un campo profughi ai confini con la Libia dove soccorrere e riportare i naufraghi e consentire alle navi che soccorrono i naufraghi in mare di riportarli in terra africana e far cessare cosi'le partenze e le morti in mare? Perchè nessuno ha ancora chiamato l'ONU e l'Unione Africana ad attivarsi per i propri fratelli africani rispettando la Carta africana rifugiati? E la luna rossa dov'è? cosa fa? Possibile che nessuno parli poi del valore giuridico continentale e internazionale di questa Convenzione africana che è stata depositata alle nazioni unite? Nemmeno la rappresentante dell'UNHCR in TV accenna all'esistenza di questa convenzione africana rifugiati che potrebbe risolvere queste morti e le invasioni ed invece se ne dovrebbe parlare ampiamente? Di guerre in Africa ce ne sono state tante ma mai è successa una simile illegale invasione.
ven 03 giu 2016, ore 16.36
Immagine profilo
pietà
(UTENTE NON REGISTRATO)
(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 3 GIU - Le salme dei 45 migranti - 3 bambini, 36 donne e 6 uomini - morti nei giorni scorsi nel naufragio nel canale di Sicilia e le cui salme sono giunte domenica scorsa a Reggio Calabria, sono state sepolte stamani nel piccolo cimitero di Armo, una frazione collinare della città. E' stata l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà a mettere a disposizione l'area per consentire una degna sepoltura alle ennesime vittime del mare in uno dei tanti viaggi della speranza. Dopo la benedizione delle salme - indicate da solo da un numero per l'impossibilità di giungere al riconoscimento - da parte dell'arcivescovo di Reggio Calabria mons. Giuseppe Fiorini Moroosini c'è stata la preghiera islamica recitata dal figlio di un Imam, Ahmed El Gendy, un ragazzo egiziano che studia a Reggio. La cerimonia si è conclusa con un momento di preghiera e canti in lingua subsahariana di un gruppo di immigrate che hanno così reso omaggio ai loro cari.
ven 03 giu 2016, ore 15.34
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il problema del burqa e niqab che esiste ancora in Italia e nonostante qualcuno non lo veda, sono viceversa in tanti a vederlo non è diverso dal problema che poteva avere il cartello di Pontoglio. Mentre per il cartello di Pontoglio di sono attivate prontamente Fondazione, Associazione giuristi per l'immigrazione con il sostegno della Camera del lavoro, Ministero delle infrqastrutture prefetto e infine tribunale che a quanto pare lo faranno rimuovere perchè irregolare, nonostante a tanti cittadini il cartello non desse proprio fastidio anzi era condiviso e apprezzato. Per il burqa e niqab al contrario non c'è tutta questa mobilitazione generale nonostante nel 2014 la Corte Europea dei diritti dell'Uomo verso la legge francese lo abbia definito lesivo dei diritti e delle libertà altrui. In pratica la circolazione dei burqa e niqab in Italia e in Europa è una discriminazione nei nostri confronti che circoliamo a volto scoperto riconoscendoci tutti. Come mai noi italiani non abbiamo nessuna associazione di giuristi che ci tutelano dalle discriminazioni nei nostri confronti come gli immigrati? Come mai non si mobilita il Ministero dell'Interno o il Prefetto per chiarire questa discriminazione come nel caso del cartello di Pontoglio? Come mai non si chiede alla Magistratura come volevano venisse scritta la legge per capire come vietare la circolazione dei burqa e niqab sxenza che loro la potessero interpretare diversamente visto che lo Stato italiano nel 2007 ha scritto nero su bianco nella carta dei valori di cittadinanza e integrazione che non sono accettabili forme di vestiario che coprono il volto? E' forse nella Magistratura la sovranità dello Stato o di noi cittadini? Che sovranità è mai questa se nemmeno possiamo chiedere spiegazioni a chi ci rappresenta e men che meno alla Giustizia?
ven 03 giu 2016, ore 07.07
Immagine profilo
atomica
(UTENTE NON REGISTRATO)
Oggi Salvini ha rinnovato l'auspicio che Trump diventi Presidente degli Stati Uniti. Trump ha detto che l'abbia Saudita dovrebbe avere la bomba atomica. Altro che burqa e altro che invasione. Questi sono matti !
gio 02 giu 2016, ore 23.35
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
E utilizziamo un po' di chiese, soprattutto quelle moderne, come case. Tanto sono sempre piu' vuote... E naturalmente non ne facciamo di nuove. E questo vale anche per moschee e quant'altro.
gio 02 giu 2016, ore 20.49
Immagine profilo
@vittorio russo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Reciprocità non vuol dire che dobbiamo diventare come i peggio dei loro. Se é vero che in alcuni paesi arabi le chiese sono vietate, in molti paesi islamici le chiese ci sono senza problemi. Cerchiamo la reciprocità verso il meglio non verso il peggio.
gio 02 giu 2016, ore 19.47
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
La sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo S.A.S. c. Francia e la n. 43835/11 del 1 luglio 2014. e la legge francese n. 1192 dell'11 ottobre 2010 all'art.1 stabilisce che "nessuna persona, in pubblico, puo' indossare indumenti al fine di celare il suo volto". All'art. 2 indica che per spazio pubblico si intende quello costituito da strade pubbliche e luoghi aperti al pubblico o impegnati in un servizio pubblico. Questa traduzione dal francese è contenuta in un documento su internet dei Costituzionalisti italiani e dovrebbero essere attendibili. Questa legge non è molto diversa dalla nostra che indica "E' vietato l'uso di caschi protettivi o di qualsiasi altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo". La Corte Costituzionale francese ha definito la legge francese costituzionale e idonea a vietare i burqae niqab e la Corte Europea dei diritti dell'Uomo ha definito la dissimulazione del volto lesiva dei diritti altrui nel 2014. Quali siano le parole sbagliate nella nostra legge italiana che ha portato a sentenziare che i burqa e niqab non siano vietabili con questa legge non si è capito.Comunque l'intenzione di vietarla da parte dello Stato c'era sia con questa legge che con l'art.26 della Carta dei valori di cittadinanza e integrazione che stabilisce che non siano accettabili forme di vestiario che coprono il volto perchè ciò impedisce il riconoscimento della persona e la ostacola ad avere rapporti con gli altri. L'intenzione palese dello Stato è che burqa e niqab venissero vietati, ma hanno sbagliato l'indicazione nella legge o è stata interpretata male? Questo significa andare al cuore del problema senza vergognarsi di considerarlo un problema perchè hanno appena fatto rimuovere i cartelli al Sindaco del Comune di Pontoglio, facendo intervenire la Magistratura e a denunciare questo cartello sono state a quanto pare associazioni a tutela degli immigrati. Noi italiani invece non siamo cosi' fortunati da avere associazioni che tutelano le discriminazioni nei nostri confronti e anche questa è una discriminazione.
gio 02 giu 2016, ore 19.11
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ok,lasciamo perdere.
gio 02 giu 2016, ore 19.11
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per chi vuole capire, ho ampiamente spiegato il perché dei miei interventi. A lei in particolare ho anche spiegato che non intervengo a comando, secondo i suoi desideri. Se non le sta bene, può ignorarmi: non capisco il perché di tanta attenzione da parte sua nei miei confronti.
gio 02 giu 2016, ore 18.56
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Fra poco le ore dal suo esordio diventeranno 72. In questi 3 giorni lei ha ripetuto fino alla nausea che ha visto 2 burqa in citta' e nessuno piu' ne dubita. Ma si e' fermato li e non e' mai andato al nocciolo della questione, non ha mai risposto alle mie domande e non ha mai partecipato alla lunga discussione sul tema in oggetto, quello dell'immigrazione, aperto dall'articolo sulle moschee. Le ho chiesto continuamente se ritiene che a Brescia il problema del velo integrale o burqa rappresenti un problema serio e l'ho invitata ad esprimere un parere sulla tragedia epocale dell'immigrazione. Ma questo suo parere non e' mai arrivato, lei ha continuato ad evidenziare particolari di nessuna importanza, ingigantendo a dusmisura una mia insignificante generalizzazione statistica ed enfatizzando i miei errori di battitura. Se ritiene che cio' che ho appena detto significhi denotare "scarsa obiettivita'" aspetto che lei me ne dia la prova, mi dica se, oltre alla tiritera dei 2 burqa, esiste un suo commento che tratti dell'argomento in tema. Lei e' libero di dire cio' che vuole, per l'amor di dio, se preferisce continuare così, faccia pure.
gio 02 giu 2016, ore 17.51
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
1) Se per lei correggersi da soli prima di venire corretti da altri è "fare furbescamente lo gnorri", sta dando l'ennesima prova di scarsa obiettività nel valutare le cose. Ma è davvero convinto di quello che ha scritto? E' preoccupante... 2) Cosa scrivere qui nei miei commenti, permetterà, lo decido io indipendentemente da quello che desidera lei. 3) Il fatto di aver portato una testimonianza diretta lo trovo pertinente rispetto alla discussione, nella quale si negava l'esistenza di donne in burqa basandosi sul fatto che nessuno sembrava averne mai vista una. Lei non la trova una testimonianza pertinente? Pazienza. I lettori se ne faranno una ragione. 4) L'esempio, centrato appositamente su una persona nota a tutti (lo capisce, spero, che non avrebbe funzionato facendo riferimento ad una persona qualsiasi?) cercava invece di comunicare in modo diretto che il fatto di vedere/non vedere una persona in una città di 200.000 abitanti dipende da numerosi e complessi fattori, che vanno oltre il semplice rapporto tra numero dei casi favorevoli e numero dei casi possibili; e che il fatto di non vederla non può essere considerato prova che questa persona non esista (mentre vale, invece, il contrario: se la vedo, è impossibile affermare che non esista). Lei non condivide l'esempio? Pazienza. I lettori se ne faranno una ragione.
gio 02 giu 2016, ore 16.43
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il signor SI continua a non esprimere opinioni di alcun genere. Continua a darmi dell'ignorante, questa volta mi considera un analfabeta che non sa che al maschile l'articolo indeterminativo si scrive senza apostrofo quando lui stesso, un paio di commenti fa, e' caduto nel tranello della tastiera android che spessissimo fa dei brutti scherzi: uno digita o meno una lettera, un apostrofo o quant'altro e, se non controlla bene, dopo aver inviato, si accorge che il sistema ha scritto tutt'altro. Quindi il signor genio SI lo sa benissimo perche' lui, non piu' tardi di tre commenti fa, dopo aver scritto PSICOANALITICHE si e' trovato scritto PSCICOANALITI, fortunatamente se n'e' accorto, ma solo dopo l'invio, e si e' corretto. Ma fa furbescamente lo gnorri continuando a fare il pelo alle quisquilie. Gli accenti sono usciti senza la mia volonta', forse perche' non ho spaziato bene. Non mi ero accorto. Detto questo, visto che continua a ritenersi molto intelligente e a darmi dell'ignorante, anzi, questa volta addirittura dell'analfabeta, lo invito in ginocchio ad esprimere, non dico un concetto sulle problematiche che ci affliggono, ma almeno lo straccio di un'idea, di un'opinione, oltre alla testimonianza sui 2 burqa e le statistiche su Renga.
gio 02 giu 2016, ore 13.33
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Lei ha messo decine di commenti e si lamenta dei pochi che ho messo io. Non sa di cosa parla, fonda le sue affermazioni su pretese statistiche non sapendo cosa siano e si lamenta se qualcuno, da lei insultato, glielo fa notare. Scrive "un'ignorante" e "un'incompetente" con l'apostrofo che non va utilizzato al maschile. Scrive "tapiro" al posto di "tapino". Non smette un minuto di proseguire in quella che lei (non io) definisce una conversazione basata sul nulla. Cosa le devo dire?
gio 02 giu 2016, ore 11.32
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il signor SI continua, imperterrito, sulla strada degli aspetti marginali. Se non ho messo uno pseudonimo fisso ai miei commenti non e' stato certo per nascondermi. Se vuole, li puo' benissimo rintracciare, vada a vedere tutte le risposte che ho dato al signore che si identifica con lo pseudonimo ASSURDO, li riconoscera' benissimo, perche' i miei di commenti, a differenza dei suoi, sono improntati sui problemi veri. Non ho utilizzato pseudonimi diversi, ho solo indicato a quale commento era rivolta la mia risposta. La battuta a cui si riferisce non e' mia. Quanto alle "discrete figuracce" bisogna anche motivarli i giudizi, i miei li motivo sempre: dicendo che chi continua a parlare degli aspetti superficiali evitando di dire una sola parola che e' una sui veri devastanti problemi che ci stanno affliggendo, fa brutte figure, nessuno puo' eccepire nulla perche' e' di una evidenza lapalissiana. Quanto agli "insulti gratuiti, vada a vedersi i suoi commenti: lei ha detto che sono un'ignorante, un'incompetente, un fantasioso, un intollerante, un tapiro, una macchietta e, dulcis in fundo, che sono imbarazzante. Devo ridere o piangere? Ma, anche questa volta, nessun accenno ai veri problemi. Se e' convinto che, insistendo sullo ZERO ASSOLUTO, significhi fare bella figura, le faccio i piu' sinceri complimenti.
gio 02 giu 2016, ore 10.40
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
I miei commenti sono tutti riconoscibili. I suoi non so quanti possano essere perchè, tranne che negli ultimi tre, ha sempre usato pseudonimi diversi: lei quanti commenti ha lasciato e quali? Lei fa la contabilità dei miei ma io non posso farla dei suoi: combatta ad armi pari, altrimenti è troppo facile. Magari ha lasciato il doppio dei miei commenti, magari anche scrivendo "mi è semblato di vedele un bulka": no? In quelli a cui ho risposto, vedo che ha sempre fatto discrete figuracce e ha lasciato insulti gratuiti. E viene a dire a me come potrei meglio impiegare il mio tempo, ovviamente spostando il problema? Imbarazzante...
gio 02 giu 2016, ore 09.42
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
×SI: Riconosco l'errore è mi scuso, ma resta il fatto che anche 48 ore non sono poche se si considera l'importanza dell'argomento trattato. Oltre tutto i suoi interventi nell'arco di queste 48 ore sono state numerosi e ripetitivi. In tutti questi numerosi interventi lei ha continuato a ripetere lo stesso mantra: ha visto 2 burqa (questo l'abbiamo ormai capito), a dare importanza agli aspetti piu' marginali, come la statistica, portando ad esempio (pensate un po') il cantante Renga. Mentre continua ad escludere dai suoi commenti i veri problemi: mentre meditata sul grave problema dei 2 burqa, per esempio, non si e' per caso accorto che, nel frattempo, nel mediterraneo stavano annegato, senza burqa, 880 poveri disgraziati? Se avesse utilizzato almeno una parte delle preziose 48 ore a meditare su questo tremendo, epocale e complesso problema, forse avrebbe fatto, a parere mio, miglior figura.
gio 02 giu 2016, ore 09.02
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
psicoanalitiche, correggo l'errore di battitura
mer 01 giu 2016, ore 22.15
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il mio primo messaggio è della sera del 30 maggio. Oggi è la sera del 1 giugno: sono passate 48 ore. Lei scrive che "da quasi una settimana" non faccio altro "che girare intorno ai mulini a vento". Rincara poi la dose dicendo che "insistere per settimane su un argomento simile" denota un "puerile ed allarmante infantilismo". Settimane? Ma se ho scritto 48 ore fa! Lei ha un concetto del tempo pari a quello che ha della statistica. E pure le sue considerazioni pseudo-pscicoanaliti che non sono da meno: sono anche quelle risibili. Eppure insiste...
mer 01 giu 2016, ore 22.13
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Carissimo SI, mi stupisco che uno che continua a considerarsi un genio dandomi dell'ignorante, da quasi una settimana non fa altro che girare intorno ai mulini a vento, come un bambino capriccioso, come un tifoso, perche' se anche tu hai visto (ben) due burqa, questo continua a non rappresentare un problema per Brescia e per l'Italia. Se un giorno (molto improbabile) diventeranno molti di piu', potra'essere un problema, adesso non lo e'. Ripeto, spero per l'ultima volta, i problemi di questo paese sono ben altri. A ledere I nostri diritti e' qualcuno con la faccia ben scoperta. Mi spiace deluderti ma io non ho alcuna "granitica convinzione" ma vivo costantemente nel dubbio perche' la verita' non e' congenita a nessuno. Mi sembra invece che insistere per settimane su un argomento simile, con un'importanza minima o nulla, denoti un puerile e allarmante infantilismo. Chi sta coprendosi di ridicolo insistendo all'inverosimile con queste baggianate, sei proprio tu, ma se sei masochista c'e' poco da fare.
mer 01 giu 2016, ore 20.36
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io invece a certe brutti ceffi il burqa glielo metterei obbligatorio. ...
mer 01 giu 2016, ore 17.38
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il problema lo si dovrebbe guardare capovolgendolo. Quante persone puo' incontrare una donna che circola con il Burqa o Niqab? 1, 10, 100. Ebbene una donna in burqa o Niqab, secondo la sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, lede i diritti altrui e discrimina ognuna delle persone che incontra. Per questo va vietato anche se è 1 sola ad indossarlo.
mer 01 giu 2016, ore 17.23
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se hai letto bene fin dall'inizio, il mio argomento è che, a fronte di persone che dicono di non avere mai visto una donna con burqa a Brescia e da lì deducono che non ne esistano, è che io ne ho viste due. Quindi volevo solo confutare l'affermazione "non esistono a Brescia donne con il burqua". Capisco che minare una tua granitica convinzione, basata su ignoranza o pregiudizio, ti possa mettere in difficoltà nelle tue esternazioni: ma capirai bene che non è un problema mio.
mer 01 giu 2016, ore 17.21
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Caro signor si, ti va bene adesso che mi sono identificato con lo pseudonimo? OK. Purtroppo tu li chiami insulti ma non sono altro che constatazioni: il tuo unico argomento continua ad essere Renga e il relativo calcolo delle probabilita' d'incontrarlo. TI ho gia' chiesto, visto che sei un genio, di farmelo tu il calcolo matematico delle probabilita', te lo ripeto: dimmi, attraverso il tuo preciso e esperto calcolo matematico, quante probabilita' ha un bresciano di incontrare una donna con il burqa. Continui a non rispondere. Attendo il dato con trepidazione, correlato della relativa formula matematica.
mer 01 giu 2016, ore 17.10
Immagine profilo
inoltre
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bisognerebbe capire quello che si scrive: risbrodoli e riparli di "densità di probabilità", dopo tutte le fesserie che hai scritto, infili per la seconda volta quest'altra. Cos'è mai la densità di probabilità? Sappi che il miglior modo per mostrare i limiti del proprio sapere, è superarli. Lascia perdere Wikipedia e studia un po': ne trarrai giovamento.
mer 01 giu 2016, ore 16.38
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il signore delle 7.07 (devo chiamarlo così perché è talmente illuminato da non usare uno pseudonimo riconoscibile, che aiuterebbe nello scambio di interventi) scrive: "puo' darsi che io non conosca il calcolo matematico delle probabilita'". Non è che "può darsi": è che non lo conosce proprio. Peccato però che si basi sulla sua ignoranza in argomento per fare delle fantasiose statistiche, spacciandole per argomentazioni inoppugnabili. E guai a contraddirlo: insulta pesantemente. E' un intollerante, esattamente come quelli che critica.
mer 01 giu 2016, ore 16.22
Immagine profilo
@ 15.10
(UTENTE NON REGISTRATO)
Be': se tu ti diverti a copiare da wikipedia, potrai ammettere che altri si possano divertire in altro modo...
mer 01 giu 2016, ore 15.48
Immagine profilo
@@Somarus
(UTENTE NON REGISTRATO)
Veramente l'àsen non si sa bene chi sia o meglio dove sia possibile trovarlo con buona...densità di probabilità, come in un orbitale. Infatti, "in meccanica quantistica ed in chimica quantistica si generalizza il concetto classico di orbita per renderlo compatibile col principio di indeterminazione di Heisenberg. Infatti la meccanica quantistica prevede che non sia possibile associare contemporaneamente ad una particella una posizione ed una quantità di moto ben definita. Il concetto di orbita di un elettrone è sostituito da quello di orbitale, ossia la parte dello spazio entro la quale è massima la probabilità di trovare una particella. In questo contesto non ha senso studiare la traiettoria seguita da un corpo ma se ne studiano gli autostati. Formalmente un orbitale è definito come la proiezione della funzione d'onda sulla base della posizione. Questa nomenclatura è stata introdotta dopo il modello atomico proposto da Niels Bohr e l'esperimento di Rutherford." Adesso , pensate a Renga e a quella vestita con il burqaa Brescsia. Buon divertimento, tromboneggiate un po' anche voi.
mer 01 giu 2016, ore 15.10
Immagine profilo
@A 7.57
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ti ringrazio delle tue SBRODOLATE. MI evitano la fatica di controbattere. Il tuo SUPERFICIALE ROZZUME basta e avanza per qualificarti. Grazie!
mer 01 giu 2016, ore 11.36
Immagine profilo
a 7.57
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma guarda che filoislamico significa essere favorevoli all'ISLAM e ai paesi e popoli che ne sono seguaci. Essere favorevoli al burqa che fa parte della tradizione di quei popoli significa anche essere filoislamici o no? Idem per le Moschee e il Corano che non si vuol approfondire il suo contenuto di istigazione all'odio e alla morte. Idem per l'immigrazione clandestina. Mi pare che la maggior parte sia favorevole all'immigrazione clandestina, visto che non si applica nemmeno il reato e non si capisce perchè.
mer 01 giu 2016, ore 10.31
Immagine profilo
@@
(UTENTE NON REGISTRATO)
Credo che a non conoscere l'italiano, sia tu. Probabilmente tu scriveresti "centrano". Quanto al dialetto, mi risulta che non ci siano regole di grammatica e di sintassi codificate. Vero signor Padano?
mer 01 giu 2016, ore 10.03
Immagine profilo
@somarus
(UTENTE NON REGISTRATO)
Somaro, oltre all'italiano non sai nemmeno il dialetto
mer 01 giu 2016, ore 09.07
Immagine profilo
Somarus
(UTENTE NON REGISTRATO)
Stradi, cosa c'entrano la meccanica quantistica e gli elettroni con il calcolo della probabilità? Ofeler, fa el to mester e tromboneggia un po' di meno. O no?
mer 01 giu 2016, ore 08.29
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma cosa c'entrano i burqa con i filoislamici, che pure non esistono ed e' solo frutto delle vostre bacato menti, e con i clandestini. Stai mescolando l'antipasto col dolce. Il problema dell'immigrazione e' grande, epocale e estremamente complicato, non lo si puo' congedare con i facili stereotipi e le solite frasi fatte senza senso. E' un argomento che va analizzato, approfondito e valutato con estrema liberta' d'animo, cio' che gli integralisti come voi non possono fare. Ma il burqa non c'entra nulla. Ma va be, lasciamo perdere, siete dei poveracci. Firmato: commentatore delle 7.41.
mer 01 giu 2016, ore 07.57
Immagine profilo
@si
(UTENTE NON REGISTRATO)
E'ovvio che non intendevo dire che tutti hanno le stesse probabilita', e' logico che chi abita a S.Eufemia ha piu' probabilita' di incontrare Renga di chi abita in via Milano, Appunto per questo il tuo paragone e' ridicolo e dimostra come sia ingegnoso il tuo bacato cervello. A Stradivarius che continua a suonartele di santa ragione rispondi che i burqa a Brescia non sono zero, e allora quanti saranno? uno, due? E cosa cambia? CHE GENIO! Non temere, nessuno pensa che tu e Stradivarius siate la stessa persona, la distanza mentale tra di voi e' abissale, la tua di mente dimostra di essere microbica. Molto piu' facile invece pensare che tu e ASSURDO, che stranamente e' sparito, siate la stessa persona perche' il vostro sembra un unico cervello inondato di debordante stupidita'. E' improbabile ne esistano due di fenomeni simili.
mer 01 giu 2016, ore 07.41
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Grande "si" avevo bisogno di un aiuto per sconfiggere questi paladini filoislamici e filoimmigrazione clandestina. Se stradivarius fosse andato a svolgere il suo lavoro ad Inzago tempo fa, forse avrebbe visto in burqa o niqab la tenera e dolce Maria Giulia, divenuta poi Fatima ed andata in Siria da dove telefonando a casa ci hanno fatto vedere e sentire in TV che non vedeva l'ora di mettere in atto i dettami del Corano. Forse però non avrebbe visto nemmeno lei. Pensare che per risolvere questa discriminazione nei nostri confronti basterebbe copiare la legge francese che li vieta in Francia, ritenuta costituzionale dalla loro Corte Costituzionale e persino dalla Corte Europea dei diritti dell'uomo che definisce la dissimulazione del volto con burqa e niqab lesiva dei diritti altrui e quindi una discriminazione nei nostri confronti. Ma nessuno fino ad ora ci ha ancora pensato.
mer 01 giu 2016, ore 07.32
Immagine profilo
titti
(UTENTE NON REGISTRATO)
mi é semblato di vedele un bulqa.
mer 01 giu 2016, ore 07.12
Immagine profilo
@si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Puo' darsi che io non conosca il calcolo matematico delle probabilita', aspetto pertanto che il "solone" che si firma "SI" me lo spieghi. Mi spieghi quante probabilita' ci sono d'incontrare un donna che indossa il burqa a Brescia. Ma lui che e' convinto di essere tanto intelligente continua sulla strada del NULLA PIU' ASSOLUTO, senza rispondere alle mie domande, continuando a ignorare la realta' dei fatti che gli altri gli sbattono in faccia. Ha ignorato totalmente il succo mio commento. La pochezza dei suoi argomenti e' talmente disarmante e priva di ogni logica che non ci sarebbe piu' bisogno di controcommenti. Forse e' meglio lasciarlo bollire nel suo brodo fino al totale scioglimento del suo cervello. Se non e' ASSURDO, che, ne frattempo, stranamente e' sparito, ne ha preso degnamente il posto nell'ASSURDITA'.
mer 01 giu 2016, ore 07.07
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Infatti non è "zero". Non sarà l'allarme sociale che qualcuno ha motivo di voler creare, ma non è nemmeno "zero": la questione esiste. Anche se qualcuno non ha mai avuto occasione di farne esperienza diretta. Tutto qui.
mer 01 giu 2016, ore 00.22
Immagine profilo
Einstein
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mah. Le donne musulmane a Brescia sono centinaia, si vedono in giro a centinaia, ma diavolo se si vedono con il burqa, quello che ci terrorizzerebbe alla sola vista. Nememno una, eppure il calcolo delle probabilità è semplice. Che ne so: una su cinquecento al giorno, o almeno una su cento di quelel che circolan. No, non può essere zero. C'è qualcosa che non torna, soprattutto pensando alla gravità sociale e al clamore suscitato.
mer 01 giu 2016, ore 00.10
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vedo che qualcuno che capisce, per fortuna, esiste. Il genio delle 22.33 (talmente genio, che si ripete alle 22.36) affermava invece che per me e per stradivarius esiste la stessa probabilità di incontrare Renga a Brescia: 1 a 200.000. Vediamo se tra poco arriva qualcuno a scrivere che io e stradivarius siamo la stessa persona che si sdoppia...
mer 01 giu 2016, ore 00.06
Immagine profilo
stradivarius
(UTENTE NON REGISTRATO)
Evidentemnete la densità di probabilità (giusto per evocare la meccanica quantistica e gli elettroni) di incontrare Renga a Brescia è assai più elevata, e sono io a confermarlo con i fatti, rispetto a quella di incontrare una donna con un burqa semplicemente perchè il bresciano Renga frequenta abitualmente la città e l'hinterland dove è nato e vissuto. Lascio a voi le controdeduzioni probabilistiche e magari empiriche su almeno una donna con burqa o niqab visibile sempre a Brescia e nell'hinterland...
mar 31 mag 2016, ore 23.56
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io invece Renga non l'ho mai incontrato. Sarà perchè Renga non esiste o sarà perchè io il sabato pomeriggio non vado a Sant'Eufemia? Attento stradivarius, il genio di prima ha detto che lei ha 1 probabilità su 200.000 di vedere Renga a Brescia: come la mettiamo?
mar 31 mag 2016, ore 23.31
Immagine profilo
stradivarius
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ecco, ci siamo. Io proprio Renga l'avrò visto cinquanta volte e ho pure parlato, essendo lui un bravo cuoco, di cibi e di arte culinaria non di canzoni, dal macellaio di S.Eufemia che entrambi frequentiamo abitualmente: lì chiunque può vederlo e salutarlo soprattutto sabato pomeriggio. E invece girando per l'Italia non ho mai visto una, dicasi una donna con il burqa. Insomma, mi volete dire dove posso vederne una perchè lì c'è una buona probabilità di trovarla per strada o in qualche luogo "da Trieste in giù", come cantava la Carrà ?
mar 31 mag 2016, ore 23.27
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se per te il calcolo delle probabilità di incontrare una data persona in una città di 200.000 abitanti si spiega con "1 a 200.000", mi fermo tranquillamente qui. Altrimenti schianto dalle risate, signor "pochezza"...
mar 31 mag 2016, ore 22.52
Immagine profilo
@si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma tu sai leggere? Hai capito il succo della mia risposta? Con Renga hai fatto un esempio che c'entra come i cavoli a merenda ma che, nella sua assurdita' conferma la pochezza dei tuoi argomenti: il cantante bresciano Renga possono dire di averlo visto solo in pochi dato che in una citta' di 200000 abitanti le probabilita'di incontrarlo sono una su duecentomila, proprio come le donne che indossano il burqa, che per ora sono 2 su duecentomila, quelle che avete visto solo tu e assurdo. Chi ha parlato di problema Renga? Perche' invece non esprimi un parere sulle mie conclusioni? Le condividi o meno? Il burqa e' un grave problema nazionale? Trovi giusto questa cieca insistenza su un problema che non esiste? Se in futuro ci sara' un'invasione di burqa (cosa estremamente improbabile) ne ripraleremo.
mar 31 mag 2016, ore 22.36
Immagine profilo
@si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma tu sai leggere? Hai capito il succo della mia risposta? Con Renga hai fatto un esempio che c'entra come i cavoli a merenda ma che, nella sua assurdita' conferma la pochezza dei tuoi argomenti: il cantante bresciano Renga possono dire di averlo visto solo in pochi dato che in una citta' di 200000 abitanti le probabilita'di incontrarlo sono una su duecentomila, proprio come le donne che indossano il burqa, che per ora sono 2 su duecentomila, quelle che avete visto solo tu e assurdo. Chi ha parlato di problema Renga? Perche' invece non esprimi un parere sulle mie conclusioni? Le condividi o meno? Il burqa e' un grave problema nazionale? Trovi giusto questa cieca insistenza su un problema che non esiste? Se in futuro ci sara' un'invasione di burqa (cosa estremamente improbabile) ne ripraleremo.
mar 31 mag 2016, ore 22.33
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mai detto che Renga sia un problema, lo dici tu attribuendomi qualcosa che non ho detto. Se non comprendi un banale esempio non credo sia un problema mio: è un problema tuo.
mar 31 mag 2016, ore 21.49
Immagine profilo
@si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tu invece che sei cosi intelligente ti sei tirato la zappa sui piedi. L'esempio di Renga calza alla perfezione. Un problema lo e' se la sua diffusione e la sua dimensione sono tali da poter creare disagi, danni o effetti negativi su media-larga scala. L'esempio Renga e' perfetto perche' di Renga ce n'e' uno solo ed e'quindi estremamente difficile che si renda visibile ad un numero consistente di persone anche se sanno che esiste, ma e' uno solo. Idem dicasi per i burqa la cui diffusione e' talmente minima e trascurabile che la stragrande maggioranza della gente non ne vedra' mai uno in tutta la vita. Quindi, vista la sua quasi inesistenza, non rappresenta un problema. I problemi sono ben altri. Mi domando come si possa continuare, con la testa bassa, ad insistere, ormai da una settimana, su un problema che non esiste. Voi fate solo piangere.
mar 31 mag 2016, ore 21.23
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Caspita, che ricchezza di argomenti.
mar 31 mag 2016, ore 21.05
Immagine profilo
URQA!
(UTENTE NON REGISTRATO)
BURQA....URQA,URQA!! VAI ASSURDO !
mar 31 mag 2016, ore 21.02
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io girando a Brescia non ho mai visto Francesco Renga. Ti ho forse dato la prova che Francesco Renga non esiste? Ma scherzi o fai sul serio? Perché se scherzi non fai molto ridere. Se fai sul serio invece fai piangere.
mar 31 mag 2016, ore 21.01
Immagine profilo
@ASSURDO&SI
(UTENTE NON REGISTRATO)
Assurdo afferma che chi vede i burqa dice la verita' e chi non li vede non e' sincero. Come faccia a saperlo non si sa. Considerando che chi non li ha mai visti rappresenta, non la maggioranza, ma la quasi totalita' della gente, per lui siamo tutti bugiardi. Li unici che dicono la verita' sono lui e il signor SI.
mar 31 mag 2016, ore 20.57
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Macchiette da una parte, macchiette dall'altra. Qualcuno ingigantisce il problema, qualcuno nega che esista. Siete uguali.
mar 31 mag 2016, ore 20.53
Immagine profilo
titti
(UTENTE NON REGISTRATO)
mi é semblato di vedele un bulqa...
mar 31 mag 2016, ore 20.49
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io non sono la persona che si firma ASSURDO e la cosa è facilmente dimostrabile. Il signore delle 19.46 scrive senza cognizione di causa su questo, figuriamoci che titolo ha per parlare del resto. Un tapino, uguale a quelli che critica (pensando di essere superiore).
mar 31 mag 2016, ore 20.20
Immagine profilo
a 19.19
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ti ringrazio per aver detto la verità, e cioè di aver visto i burqa. Questo puo' servire certamente a chi probabilmente non è totalmente sincero nel sostenere di non averne visti. Mi fa piacere che anche tu al pari mio lo definisci un problema che invece esiste. Accetto che tu non condivida nulla di quello che scrivo, ma io cito principalmente le leggi e tutto ciò che ho approfondito forse anche troppo minuziosamente, dopo che solo per aver chiesto a un vigile tanti anni fa come mai si lasciassero circolare nelle nostre città donne irriconoscibili e se ci fosse una legge che lo vietava questo mi ha trattato malamente, e prima di me per gli stessi motivi aveva fatto altrettanto con una donna molto anziana.Evidentement e è un problema verso il quale sono molto piu' sensibile le persone anziane. Solo dopo tante ricerche ho capito che anche i vigili avevano e hanno le mani legate perchè la legge che vieta di indossare mezzi atti a rendere irriconoscibili le persone esiste ma a quanto pare è stata interpretata in modo tale dalla Magistratura che i burqa e i niqab non rientrano in questa legge. Peccato che i Sindaci tra cui anche uno di sinistra che si sono visti annullare le ordinanze che vietavano i burqa non siano andati fino in fondo, si sarebbe potuto risolvere cosi' molto prima. La politica questo problema lo ha abbandonato per tanti anni e solo ora la Regione Lombardia grazie al cielo lo vieta nei luoghi di sua competenza. Oggi comunque c'è una sentenza della Corte Europea dei diritti dell'Uomo che li definisce lesivi dei diritti altrui, i nostri.
mar 31 mag 2016, ore 20.10
Immagine profilo
@ si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Adesso ASSURDO, evidentemente disperato dopo aver avuto la prova che in tutte le citta' piu' importanti d'Italia non esiste l'ombra di un burka, si mette a fare il giochetto di sdoppiarsi in un altra persona, finge di non essere lui. Siamo alle comiche finali.
mar 31 mag 2016, ore 19.46
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io, che non condivido quello che scrive ASSURDO, ne ho visti due in centro a Brescia. Non sono stato contento di vederli anche se non sono un leghista nè una "macchietta" (e di "macchiette" qui ne vedo varie che amplificano un problema e altrettante che minimizzano un problema: problema che invece esiste). Scrivo di averli visti non per ragioni particolari, ma solo perchè li ho visti. E perché magari può aiutare chi fa le statistiche solo su ciò che ha visto (o non visto) lui, ne possa prendere atto.
mar 31 mag 2016, ore 19.19
Immagine profilo
stradivarius
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non ho mai visto una donna con burqa o niqab nelle seguenti città frquentate più volte per lavoro negli ultimi tre anni, e soprattutto in luoghi frequentati cone aeroporti e stazioni ferroviarie: Roma, Torino, Milano, Genova, Bologna, Firenze, Ancona, Napoli, Venezia, Trieste. Sarò sfortunato, ma potete dirmi, per mia curiosità, dove andare di preciso per riuscire a vederne almeno una nella mia vita ? Grazie.
mar 31 mag 2016, ore 18.46
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Fantastico. I burqa allora non li vedo solo io, diglielo a questi ostinati che fanno finta di non vedere per partito preso, o per paura di perdere i voti degli islamici, perchè è anche questo il problema, si soccombe all'ISLAM per paura di perdere i voti a quanto sembra.
mar 31 mag 2016, ore 18.00
Immagine profilo
@@13.45
(UTENTE NON REGISTRATO)
Visti i burqa? Sì, più di uno, ma non me ne frega granché. Mi preoccupa l'integralismo religioso, quanto quello cooperativistico: quello del business, che voi, forse inconsapevoli, difendete. P.S. Non ho mai votato Lega; talvolta ho votato PCI (errori di gioventù).
mar 31 mag 2016, ore 16.38
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
ASSURDO e'irrecuperabile, inutile ribattere, dice sempre le stesse cose. Di fronte alla lapalissiana realta' dei fatti lui non cedera' mai. E' un caso unico.
mar 31 mag 2016, ore 15.59
Immagine profilo
A 13.45
(UTENTE NON REGISTRATO)
Un'altra patetica caricatura (mal eseguita) che confonde gli integralisti e i terroristi con i migranti. Quanto a integralismo voi non scherzate. Il lavaggio del cervello che vi hanno fatto i celodurusti di Pontida sta funzionando a meraviglia.
mar 31 mag 2016, ore 15.54
Immagine profilo
@@
(UTENTE NON REGISTRATO)
ancora benaltrista!
mar 31 mag 2016, ore 15.00
Immagine profilo
@a burqa solida
(UTENTE NON REGISTRATO)
L'integralismo, assai anomalo poichè a stelle e strisce, è anche quello che per esportare la democrazia e importare al contempo materie prime o governare il traffico internazionale di stupefacenti oppiacei, innesca guerre deliranti con il masscaro di migliaia di civili in Afghanistan, in Iraq, ma ancora prima in Corea ed in Vietnam. Massacro per massacro, bottega per bottega, visto che abbiamo a Ghedi 20 testate nucleari pronte per l'uso...degli USA.
mar 31 mag 2016, ore 14.53
Immagine profilo
@1345
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma tu lo hai mai visto un burqa? Non hai più nulla a cui pensare?
mar 31 mag 2016, ore 13.55
Immagine profilo
a burqa e sodal
(UTENTE NON REGISTRATO)
I soliti benaltristi. L'integralismo è quello che massacra i cristiani negli altri Paesi, o no? Certo chi ha ragioni di bottega, finge di non avvedersene, finché non toccherà alla sua bottega.
mar 31 mag 2016, ore 13.45
Immagine profilo
@capire
(UTENTE NON REGISTRATO)
Le do ragione: non solo mulini a vento, ma qualcuno nei commenti assomiglia sempre di più a Spartaco: gladiatore con slancio ideale senza pari e grande forza d'animo nel propugnare le proprie convinzioni in nome della libertà di cui si fece paladino, tenne a lungo in scacco, con pochi uomini, addirittura un paio di legioni romane. Ovviamente, fece una brutta fine ma la sua figura rimase celebrata e avvolta dalla leggenda. Ecco, in tenpi di globalizzazione capillare, c'è qualcuno che vede trionfare la libertà nel divieto ossessivo di indossare i burqa. Contento lui, o lei...
mar 31 mag 2016, ore 10.50
Immagine profilo
a 7.21
(UTENTE NON REGISTRATO)
La corte Europea non ha sentenziato solo quello che sostieni tu, ma ha ritenyuto la legge francese che vieta la dissimulazione del volto idoneo a integrare lo scopo legittimo della "protezione dei diritti e libertà altrui" Secondo la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo la dissimulazione del volto in pubblico crea, infatti, difficoltà alle relazioni interpersonali e sociali, rappresentando una sorta di "chiusura" rispetto agli altri soggetti che vivono la collettività e ledendo il diritto altrui di muoversi in uno spazio ove la vita comune è facilitata. Per questo motivo è legittima l'ingerenza di una legge per vietarlo. Questo io l'ho letto in internet in un documento dei costituzionalisti italiani. Perciò i burqa e niqab non solo ledono i nostri diritti dell'uomo ma lo Stato puo' legittimamente vietarli. Combatterò contro i Mulini a Vento ma è diritto di ogni cittadino chiedere i propri diritti ed esprimere le proprie opinioni, ed è troppo comodo sostenere che dato che non ce ne sono molti non è un problema prioritario. Non è una priorità nemmeno prevedere i matrimoni gay dato che non sono previsti dalla Costituzione
mar 31 mag 2016, ore 10.21
Immagine profilo
capire
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non condivido nulla di quanto scrive assurdo, che spreca tutta la sua energia contro i mulini a vento. Però va capito: sono tantissime le persone come lui che si lasciano prendere da paure irrazionali che li distolgono da una visone realistica dei problemi. Assurdo é forse una caricatura di tale modo di vedere il mondo, ma la mia impressione é che riguardi una parte molto grande della popolazione. altrimenti i populismi non avrebbero così successo.
mar 31 mag 2016, ore 09.42
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
FORZA ASSURDO, LANCIATI CONTRO I MULINI A VENTO, INTANTO I VERI MOSTRI TI STANNO BRUCIANDO LA CASA. EROICO!
mar 31 mag 2016, ore 09.31
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' vero che la legge non e' chiara e andrebbe riveduta ma, dato che i burqa e i nikab che circolano in Italia sono poco piu' di zero, il problema e' pari allo zero,uno. Se non sbaglio, nemmeno in USA, dove c'e' pur stato l'11 settembre, lo ritengono un problema dal momento che non esiste una legge che li vieta. Lede di piu' i nostri diritti il burka o la corruzione che nel nostro martoriato paese e' dilagante e si stima raggiunga un costo annuo di oltre 100 miliardi di euro? La corruzione genera il 40% di spesa in piu' nei contratti per opere, forniture e servizi pubblici dello stato. Ma tu, caro ASSURDO, continui a vedere fantasmi e mostri che non esistono, quindi mettiti l'armatura, monta sul ronzino e con Sancio panza, parti all'attacco del nulla.
mar 31 mag 2016, ore 08.51
Immagine profilo
burqa
(UTENTE NON REGISTRATO)
In realtà la Corte europea dei diritti umani ha affermato che la legge francese che vieta il burqa non viola il diritto alla libertà di religione, ma ha anche affermato che leggi come quella in questione contribuisce a rafforzare  stereotipi e intolleranza contro alcuni gruppi sociali. Anche in Francia ed in Belgio dove il burqa é vietato per legge la polizia ha indicazioni di usare molta flessibilità. Inolt re in Francia sono vietati per legge in tutte le scuole tutti i simboli religiosi: vietato il velo islamico, ma anche il velo delle suore ed il crocifisso. Bisogna stare attenti a non fare leggi che anziché risolvere un problema, ne creino altri più gravi. Inoltre non mi sembra affatto che in Italia il problema burqa meriti tutta questa attenzione: abbiamo ben altri problemi.
mar 31 mag 2016, ore 07.21
Immagine profilo
a 21.20
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' vero che esiste la legge che vieta di circolare con mezzi atti a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo, l'art. 5 legge 152/75, ma la giustizia italiana ritiene che burqa e niqab non siano mezzi finalizzati a non farsi riconoscere senza giustificato motivo, ma siano attuazione di una tradizione, per cui sono legittimi e in questa legge secondo la giustizia non rientrano i burqa e niqab. . Per questo i Prefetti hanno annullato le ordinanze dei Sindaci che li vietavano e i burqa e niqab circolano per strada senza che le forze dell'Ordine nulla possano. Io penso, ma è solo il mio pensiero e non conta nulla, che invece non far rientrare in questa legge i burqa e niqab rappresenti una distinzione, un privilegio di sesso, razza e religione lesivo dell'art. 3 costituzione . E' recentissima comunque una sentenza della Corte Europea diritti dell'Uomo a favore della legge francese che vieta i burqa e niqab, che li definisce lesivi dei diritti altrui. Perciò per la Corte Europea Diritti dell'Uomo i burqa e i niqab ledono i diritti umani, i nostri, la legge italiana vieta di circolare in modo irriconoscibile senza giustificato motivo, ma i burqa e i niqab secondo la nostra magistratura non rientrano in questa legge e le Forze dell'Ordine hanno le mani legate. Questa è la realtà, è la nostra legge poco chiara o l'hanno interpretata male? Per la Corte Europea Diritti dell'Uomo comunque la dissimulazione del volto lede i diritti altrui, mentre le suore no perchè non dissimulano il volto.
mar 31 mag 2016, ore 00.55
Immagine profilo
@ASSURDI
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se sei stato maltrattato da un'agente delle forze dell'ordine per avergli segnalato una donna con un burka, perche' non l'hai denunciato per "omissione di intervento e mancato servizio pubblico o di pubblica utilita'", dato che e' vietato per legge girare in luoghi pubblici col volto coperto? L'agente ha compiuto un reato che un'altra legge punisce con specifiche sanzioni. Osservazione finale: non e'il BURQA che lede i vostri diritti, siete voi stessi che ve li autoledete: continuate a insultare la vostra intelligenza.
lun 30 mag 2016, ore 21.20
Immagine profilo
burqa
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io pure non ho mai visto un burqa in Italia. Il burqa non é una discriminazione nei nostri confronti ma una offesa alla dignità della donna. Anche il velo delle suore lo é.
lun 30 mag 2016, ore 21.12
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ho detto che anni fa è successo anche a me come a una signora di Roma in aeroporto mesi fa di essere maltrattata da un rappresentante delle forze dell'ordine, ed è questo che è stato demoralizzante al punto da non lasciar perdere, cioè il vedere la massima protezione per chi viola le leggi e scemi e malati di mente tutti gli altri. un po' come la legge che prevede il risarcimento ai ladri che violano il tuo domicilio e si fanno male o il tuo cane li morde!!!
lun 30 mag 2016, ore 20.14
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Al signore delle 19.36 deve essere sfuggito che io non sono l'utente che si firma "ASSURDO". Il signore delle 19.36 parla di pateticità, ma ha fatto una bella figura di palta. D'altronde è uno che "gira parecchio" e che vive facendo il tifoso di calcio: o sei del Milan o sei dell'Inter, l'importante è non pensare...
lun 30 mag 2016, ore 20.12
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io come ho già detto tante volte non vivo a Brescia, comunque chi ci vive ti ha confermato di averne viste di donne in burqa, segno evidente che ci sono.
lun 30 mag 2016, ore 20.07
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come mai, se 3 anni fa erano numerosissimi, come dici, quindi visibili a tutti dappertutto, hai detto di averne visto solo uno anni fa, non si quando, non si sa dove? Erano talmente numerosissimi che nessun altro, tranne te, li ha mai visti. Ma piantala!
lun 30 mag 2016, ore 20.07
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nemmeno io ho mai parlato di emergenza ma di legalità e di rispetto delle regole. 3 anni fa erano numerosissime e obiettivamente oggi sono molto meno. Ma anche se ce ne fosse una sola in tutta Italia di donne con il burqa-niqab costei discrimina gli italiani e lede i diritti altrui, e se un cittadino italiano che si rivolge alle forze dell'ordine per segnalare questa irregolarità non dovrebbe essere maltrattato per privilegiare i NIQAB che sono la dimostrazione piu' evidente non di integrazione ma di disintegrazione e sopraffazione.Comunq ue Fatima è il nome acquisito di una giovane Maria Giulia S nata a Napoli ma che viveva ad Inzago in provincia di Milano e ha iniziato ad indossare il niqab ed è poi andata in Siria. I compaesani te lo potrebbero confermare. Comunque l'hanno fatta vedere per giorni in tutte le TV. Penso anche ai tanti Sindaci che per aver emanato ordinanze per vietare i burqa e niqab nei propri Paesi e città, o se le sono viste annullare o hanno dovuto subire un processo. Penso che anche a loro dovrebbe rendere giustizia la Sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo che ha dato ragione alla Francia che li ha vietati definendoli lesivi dei diritti altrui. Questi Sindaci avranno sbagliato la forma ma non la sostanza.
lun 30 mag 2016, ore 19.58
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Prima dice di averne visto uno anni fa, poi dice di averne visti due in citta' (ma forse solo uno). Se fosse vero l'avrebbe detto subito che li ha visti pochi giorni fa a Brescia, non vi pare? Invece, avendone visto solo uno (forse) in tutta la sua vita, anni fa, rendendosi conto della pateticita' e infantilita' delle sue teorie, ha pensato di inventarsi una nuova storiella. Ripeto che io, che giro parecchio, da tanti anni, a Brescia, non ne ho mai visto mezzo. Tutte le persone, tante, che conosco, idem. Ti conviene lasciar perdere perche' ti stai coprendo di ridicolo.
lun 30 mag 2016, ore 19.36
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come ho detto, le "macchiette" non mancano nè da una parte nè dall'altra. Quello che manca è un po' di pensiero critico, distante dal tifo pseudocalcistico applicato alla politica.
lun 30 mag 2016, ore 19.33
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tanti e' una specie in via di estinzione per fortuna...
lun 30 mag 2016, ore 19.33
Immagine profilo
suore
(UTENTE NON REGISTRATO)
Anche alle suore bisognerebbe vietare il velo nei luoghi pubblici. É un segno di sottomissione femminile.
lun 30 mag 2016, ore 19.30
Immagine profilo
@si
(UTENTE NON REGISTRATO)
secondo me hai visto per due volte "assurdo" con il burqa che si aggirava per le via di Brescia ...
lun 30 mag 2016, ore 19.28
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io non ho parlato di emergenza; ho solo detto che ne ho viste e che non mi è piaciuto molto. Le "macchiette" ci sono sia tra chi vuol far credere che ci siano le emergenze, sia tra chi vuol far credere che non ci sia un problema. Prova a rifletterci un po'.
lun 30 mag 2016, ore 19.28
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Aggiungiamoe altre 2, adesso sono 8, ma forse sono la stessa persona, e allora sarebbero 7. Che emergenza!
lun 30 mag 2016, ore 19.25
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io a Brescia due donne con il burqa le ho viste: una in Corso Garibaldi, l'altra in via San Faustino (magari era la stessa: ma chi può dirlo?). Lo dico per il signore che non ne ha mai visto e fa della sua esperienza una statistica che deve valere per tutti. Faccio presente che non sono leghista, ma sinceramente sono rimasto un po' di sasso.
lun 30 mag 2016, ore 19.21
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bene, ricapitoliamo le notizie di assurdo: siamo invasi dai BURQA, infatti se nè sono visti due a Roma un mese fa, in una citta' di due milioni di abitanti, uno lo vide ASSURDO anni fa, non si sa quanti anni fa, non si sa dove, uno da Giletti, uno indossato da una certa Fatima (curioso il nome) e uno in piazza S.Pietro. Totale: 6 (avete capito bene: sei!). Sei in un paese di 60 milioni di abitanti nell'arco di diversi anni. Naturalmente, visto che sono vietati, sara' poi intervenuta la polizia. Quindi questo e' il vero problema dell'Italia. In fondo e'' una bella notizia, facciamo togliere questi 6 BURQA e riavremo un nuovo boom economico: debito pubblico azzerato, occupazione per tutti, stipendi e pensioni ai massimi livelli, corruzione azzerata, produzione industriale alle stelle, pil al 50%, illegalita' azzerata e.....tutti al mare. Altro scoop del nostro ASSURDO: tutti i rifugiati sono terroristi, questo veramente gia'lo sapevamo, viste le numerose bombe e gli attentati che ogni giorno stanno insanguinato tutte le nostre citta'. Del resto, all'estero, anche tutti gli italiani sono considerati mafiosi, corrotti, ladri e evasori. Hanno ragione cavoli!
lun 30 mag 2016, ore 19.16
Immagine profilo
bravo!
(UTENTE NON REGISTRATO)
"Assurdo" é una macchietta caricaturale del leghista pensiero. É un bene che ci sia, perché rende evidente a tutti l'assurdità (per questo si chiama assurdo) della logica xenofoba. A volte mi viene il dubbio che sia uno che fa finta: se fai finta sei bravissimo !
lun 30 mag 2016, ore 18.59
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se ne staranno ben rintanate in casa adesso che è montata la polemica. Comunque ci sono ancora e anche a Roma in aeroporto non piu' di un mese fa una signora ha telefonato a una trasmissione TV per dire che era stata trattata male dalle forze dell'ordine dopo aver fatto presente che c'erano 2 donne in niqab in aeroporto. Come è successo a me anni fa ed è proprio per questo il motivo della mia indignazione, anzichè proteggere i nostri diritti tutelano sempre chi infrange le regole e le leggi. I clandestini diventano profughi e i terroristi che scappano dalle guerre hanno diritto all'asilo come se fossero anime pie. Poi all'Arena di Gilletti si è vista quella fotografata in ospedale che aveva appena partorito con un bel niqab nero dopodichè in Regione Lombardia hanno preso giustamente l'iniziativa di vietarlo. Ma non avete visto nemmeno Fatima, quella che circolava nel Paese in niqab e che è andata in Siria a condurre la sua guerra Santa e che si è sposata in un bel niqab bianco. L'hanno fatta vedere in TV e tutti i suoi compaesani la vedevano circolare o anche loro si sbagliano. Poi proprio pochi giorni prima che iniziasse il Giubileo mentre un giornalista trasmetteva da Piazza S. Pietro ecco passare dietro di lui un bel suvvia nero. Suvvia lo sapete che ci sono, ma la verità è che è troppa la paura di perdere voti, e se è cosi' per il burqa niqab, figurarsi se saremo mai protetti per il resto.
lun 30 mag 2016, ore 18.19
Immagine profilo
@A 8.05
(UTENTE NON REGISTRATO)
IMPERMEABILITA' TOTALE, TESTARDAGGINE INATTACCABILE, ILLOGICITA' INNATA, INAMOVIBILITA' DI FRONTE A QUALSIASI PROVA, LUI VEDE SOLO I BURQA. A TUTTI GLI ALTRI CHE GLI DICONO DI NON AVERNE MAI VISTO UNO LUI RIBATTE CHE INVECE NE SIAMO INVASI. NON C'E' NULLA CHE LO SMUOVE. GUARDATE CHE E'VERAMENTE UN CASO FENOMENALE, UN CASO DA STUDIARE. MA UNA COSA L'HA INDOVINATA, IL NOME CHE SI E' DATO: ASSURDO.
lun 30 mag 2016, ore 17.36
Immagine profilo
@assurdissimo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Dove lo hai letto che a Londra c'é un quartiere islamico dove non puoi entrare se non sei vestito come pretendono loro?
lun 30 mag 2016, ore 16.02
Immagine profilo
a 8.05
(UTENTE NON REGISTRATO)
Assurdo veramente è che lo Stato italiano oltre a una legge che vieta di circolare a volto coperto, abbia scritto nero su bianco nella Carta dei valori di cittadinanza e integrazione DM 23/4/2007 che lo Stato italiano non accetta forme di vestiario che coprono il volto perchè impediscono il riconoscimento della persona e la ostacolano ad entrare in rapporto con gli altri. Dal 2007 ad oggi sono passati ben 9 anni, in cui abbiamo subito la discriminazione di vederli circolare liberamente per strada. Quanto tempo dobbiamo ancora aspettare, altri 9 anni o piu'? Dobbiamo poi subire anche la realtà che in questa commissione sulle discriminazioni istituita alla Camera di input europeo nemmeno se ne parla delle discriminazioni nei nostri confronti ma addirittura è ben riportata l'assurdità della verifica sull' islamofobia? Questo è assurdo se permetti!!!!
lun 30 mag 2016, ore 14.43
Immagine profilo
@Orio+assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ai dati che ho riportato da fonti autorevoli ne aggiungo altri di ISTAT, Milano Finanza, Centro Einaudi, BlackRock Investment. Il nostro PIL, misuratore dei beni monetari prdotti da un paese, è fermo ai valori del 1999 ed in ulteriore rallentamento. Chi parla ancora di sviluppo in economia è un sognatoire. Consumi, abitudini al risparmio, gestione dei bilanci famigliari sono cambiati in modo permanente. La denatalità è drammatica, le famiglie sono "allargate" per gravi motivi sociali, mentre aumenta in maniera costante la popolazione anziana ed è in dimunzione la classe più giovane: il sistema sanitario e quello pensionistico sono in grave difficoltà già oggi. Un trentacinquenne di oggi percepirà a settant'anni una pensione pari al 60% del suo reddito, un lavoratore autonomo pari al 42%,ma la crisi ed i contratti di lavoro non permettono di guardare al futuro. Con i tassi a zero i pochi risparmiatori italiani, per natura prudenti e poco propensi al medio termine, non vedono più remunerati i loro capitali con gli strumenti più tradizionali e a basso rischio (depositi, Titoli di Stato, Buoni Postali). Le banche, ingolfate per loro incapacità da troppe sofferenze sui crediti, già dal 2013 (dinamiche negative sugli impieghi) non fanno più il loro mestiere, cioè non sostengono più nè le imprese nè i privati che chiedono finanziamenti, prestiti, mutui. C'è stagnazione della domanda e si viaggia al confine tar recessione e deflazione permanenti. Con questi scenari, le priorità sono tante e diverse. Poi ci sono l'immigrazione, i burqa, le moschee da blindare...
lun 30 mag 2016, ore 09.15
Immagine profilo
@A 22.07
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il ritorno del signor ASSURDO, di nome e di fatto, e' sempre piu' assurdo. Per lui il principale problema mondiale rimane il BURQA (che vede solo lui), da qui non lo smuove nessuno. Dopo questa ennesima prolissa elucubrazione del NULLA PIU'ASSOLUTO, non c'e' bisogno di aggiungere altro, se le canta e se le suona da solo, e questa musica, per lui, ha un'effetto devastante.
lun 30 mag 2016, ore 08.05
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Siamo davvero alle comiche. Renzi, a petto gonfio, minaccia la UE con queste parole "Europa muoviti o ci arrangeremo da soli!!!".... Figuriamoci le risate di Merkel, Francia, Spagna e di tutti i Paesi del Nord e dell'Est felicemente protetti dalle barriere appena erette sulle loro frontiere. E' ancora illuso che si possa ancora attuare la redistribuzione, non vuole capire che in quei Paesi non vogliono ospitare piu' nessuno.
lun 30 mag 2016, ore 07.56
Immagine profilo
a 22.07
(UTENTE NON REGISTRATO)
Scusa se mi intrometto pur non capendo quasi nulla di economia. Ma tra gli italiani considerati ricchi ci sono per caso anche gli alti e medi rappresentanti che lavorano nel settore pubblico? Comunque in attesa che si ponga fine alla corruzione all'evasione fiscale che non è chiaro se sia certificata o solo sulla carta, che si attivi il lavoro che a quanto pare non è prontamente risolvibile. Il problema immigrazione, moschee e burqa non li metterei risolvibili poi.... perchè sono risolvibili subito. Il burqa o meglio niqab (che circola ancora eccome in tutta Italia) oltre ad essere una discriminazione nei nostri confronti sentenziata dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo andrebbero vietati subito in Italia e anche in Europa visto che ci dobbiamo considerare tutti cittadini anche europei. Non si puo' andare a Londra o in Germania e incontrare come ancora in tante città italiane per strada delle donne in burqa o niqab, o come a Wuppertal dove c'è la Sharia police o anche a Londra dove non puoi entrare in un quartiere islamico se non sei vestito come pretendono loro. E' ora di porre un freno a tutto ciò e subito. La legge c'è già l'art.5 legge 152/1975 che a causa di una interpretazione discrezionale di tanti giudici è stata vanificata. Hanno stabilito che burqa e niqab non sono finalizzati a non farsi riconoscere ma fanno parte della loro tradizione. Sentenziando cosi' a mio parere non hanno tenuto conto dell'art. 3 della costituzione che non consente distinzioni di sesso, razza e religione, elevando cosi' burqa e niqab a un livello superiore rispetto agli altri e creando un privilegio, una distinzione di sesso razza e religione. Basterebbe una ordinanza del Prefetto o del Ministero dell'Interno allora per informare gli italiani che sono vietati o no? Idem per le Moschee lasciate libere di predicare versetti che istigano all'odio e alla morte e di discriminazione delle donne. Quanto poi all'invasione rivolgiamoci alla Corte di Giustizia Internazionale come per i Marò per sapere come deve essere interpretata la Convenzione di Ginevra del 19512 e anche la Convenzione Africana Rifugiati per vedere a chi spetta dare asilo agli invasori.
lun 30 mag 2016, ore 07.23
Immagine profilo
Per Orio...
(UTENTE NON REGISTRATO)
Caro Orio, le do un dato italiano di fonte Banca d'Italia: la ricchezza stimata in Italia in circa 8.650 miliardi di euro è così ripartita: il 10 per cento di italiani definiti "ricchi" detiene il 46% della torta totale, un altro 37 per cento definito di "normali" detiene il 46%, poi c'èun bel 50 per cento di italiani "poveri" ch detine il 9% del totale ed infine c'è un 3 per cento che ha più debiti che beni, risparmi o capitali. Come disuguaglianze non siamo messi bene neppure in Italia visto che, infine, il Centro Studi Einaudi dice che nel 2015 ben 56% degli italiani non risparmia niente, 25% è ripsrmiatore "non intenzionale" e solo 19% è costituito da "risparmiatori intenzionali". Tante diseguaglianze, tanti problemi sociali di fondo, l'evasione fiscale, la corruzione, il lavoro nero e sommerso, il lavoro che manca. Poi...c'è l'immigrazione, ci sono le le moschee, i burqua.
dom 29 mag 2016, ore 22.07
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per il dato sulla colossale disuguaglianza nella distribuzione mondiale della ricchezza mi baso sul RAPPORTO OXFAM del gennaio di quest'anno, ma sono dati ormai noti da anni e ufficializzati da piu' fonti accreditate. Non penso che questi signori, che si tengono per loro una ricchezza superiore al rimanente 99% della popolazione mondiale, sia comunista, tuttaltro. Con quei soldi forse sistemeremmo tutto. Sulla nostra situazione economica non nascondo le enormi difficolta' che incontra chiunque, sia di destra che di sinistra, si trovi a governare questo paese. Riconosco che i risultati attuali non sono per nulla esaltanti. Ma e' indubbio che la perdita di credibilita' e affidabilita' internazionali raggiunti da Berlusconi ci portarono sull'orlo del disastro, che in parte stiamo ancora pagando.
dom 29 mag 2016, ore 21.16
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Una critica la muovo contro la bordonali: a quando l'abolizione dell'8 per mille e quindi il finanziamento al clero? Stai zitta anche tu, come tutti gli altri, a partire dalla sinistra cattocomunista buonista su questo argomento?
dom 29 mag 2016, ore 21.01
Immagine profilo
@orio
(UTENTE NON REGISTRATO)
stando ai dati che riporti la "disgrazia Berlusconi" c'é stata eccome: ha dato l'avvio al declino e chissà se ci riprenderemo.
dom 29 mag 2016, ore 20.13
Immagine profilo
ORIOa16.34
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il 50% della ricchezza è nelle mani dell'1% della popolazione? Io personalmente non lo so, credo che si tratti del solito slogan ripetuto come un mantra e mai verificato. E ora attendo io i tuoi commenti sul debito pubblico che sta crescendo vertiginosamente sotto l'attenta regia di Renzi, con fanfara di indagati e transfughi al seguito. Siamo l'unico Paese della UE che registra una frana cosi' mostruosa. E del dramma della disoccupazione giovanile cosa pensi? E sull'immigrazione? Quanti immigrati pensi si possano accogliere dignitosamente negli anni a venire in un Paese che è già oggi alla fame? Quella odierna si' è la vera SCIAGURA, visto che tutti gli indicatori economico-sociali sono in dissesto rispetto ai risultati pur non esaltanti dell'era della "SCIAGURA BERLUSCONI"
dom 29 mag 2016, ore 20.11
Immagine profilo
ORIOa17.48
(UTENTE NON REGISTRATO)
I Paesi come l'Italia, che è affamata di energia a causa delle scelte sbagliate fatte in campo energetico nel corso degli anni, trovano immediato beneficio dal calo del prezzo del petrolio che si traduce nel calo del debito per l'acquisto e nel calo degli interessi connessi. In merito al PIL ed al rapporto DEB/PIL la sinistra è inarrivabile nella mistificazione dei dati. A tuo beneficio ti sottopongo le tabelle dedotte da internet : DEB/PIL 2002: 1O5,4%; DEB/PIL 2006: 106,3%; DEB/PIL 2008: 106,1%; DEB/PIL 2011: 120,7%; DEB/PIL odierno: 132,8%. Dunque come è stato possibile che dopo la "DISGRAZIA BERLUSCONI", che ha lasciato l'indice al 120% avendo già assorbito la crisi economica mondiale del 2008/2010, il trio Monti/Letta/Renzi sia riuscito a portarlo al 133%? La domanda è retorica perchè è la storia, anche recente, che certifica che la sinistra con le sue ricette sbagliate, è incapace di condurre con successo la politica economica in qualsiasi Paese. Zapatero e Hollande sono le dimostrazioni piu' recenti.Ed anche nel nostro Paese tutti gli indicatori economico-sociali sono crollati miseramente nei 4 anni successivi alla "DISGRAZIA BERLUSCONI". I numeri parlano chiaro, piu' delle chiacchiere.
dom 29 mag 2016, ore 19.51
Immagine profilo
@???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Gli insulti fanno parte del bagaglio mentale tipico delle persone come te, convinte di far parte, per diritto acquisito, del mondo civilizzato mentre vrebbero molto da imparare perfino da chi considerano inferiore. Poi hanno anche il coraggio di parlare di LIBERTA' DI PENSIERO. Una furia cieca che dimostra la tua totale mancanza di rispetto e il tuo odio verso le piu' elementari regole della democrazia e della civilta'. Se hai opinioni diverse esprimile.
dom 29 mag 2016, ore 19.32
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
x @orio : Dopo aver letto il tuo commento, secondo mè a cadere in disgrazia è stato il tuo cervello. (sempre che ci sia ?????)
dom 29 mag 2016, ore 18.33
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il calo del prezzo del petrolio non e', come sembrerebbe, un fattore solo positivo per l'economia occidentale. A fronte di un minor costo del petrolio importato scatta una drastica diminuzione della domanda di beni che normalmente esportiamo verso questi paesi emergenti, che vanno in crisi. Per il debito pubblico, un dato fondamentale da considerare e' il rapporto debito/PIL. Tale rapporto e' cresciuto vertiginosamente nel biennio berlusconiano-leghis ta 2008-2009 a causa della caduta verticale del PIL, che non si e' ancora ripreso. Stiamo ancora subendo le conseguenze della DISGRAZIA BERLUSCONIANA che fu anche la causa dei sacrifici che Monti fu costretto ad introdurre. Per i successivi governi, eredi di tale sfacelo e complice la congiuntura internazionale , il compito e' tutraltro che facile.
dom 29 mag 2016, ore 17.48
Immagine profilo
Klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Islamofobia e cristianofobia: non c'è nessuna paura. Sono solo fenomeni da combattere perchè portatori di problemi, assenza di libertà e oscurantismo per la gente. Tutto qui. Il discorso delle radici è tutta un'altra cosa...
dom 29 mag 2016, ore 16.42
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ti ricordo ancora che il muro di Berlino e' caduto nel 1989, da allora il comunismo e' stato drasticamente ridimensionato. Resta solo la Cina che nel frattempo si e' selvaggiamente occidentalizzata e come tale ha assimilato anche tutti i mali dell'industrializzaz ione, minacciando addirittura la nostra economia, Cuba, e poco altro. Ma tu e il tuo amico SCIAGURA BERLUSCONI continuate a vederne i fantasmi. Nel 2011 non ci fu alcun colpo di stato. La credibilita' internazionale di un uomo chiamato CLOWN era diventata pari allo zero. Grazie alla sua mediocrita' politica e morale era considerato da tutti inaffidabile e incapace. Questo, sommato ai pessimi risultati della sua politica interna, causo' la fuga degli investitori stranieri, I nostri titoli di stato vennero ormai considerati carta straccia e per riuscire a ricollocare il debito pubblico in scadenza ci fu il conseguente innalzamento vertiginoso dei tassi. Ancora pochi giorni di Berlusconi e ci saremmo trovati nell'impossibilita' di pagare le spese pubbliche: sanita', scuola, trasporti, sicurezza, pensioni, assistenza, ecc. Stavamo arrivando alla bancarotta. Lo spread con i bund tedeschi e' solo un parametro di riferimento, nessuno lo manovro' per far cadere SCIAGURA BERLUSCONI, e' un dato economico che segue le regole del mercato. Nessuno voleva piu' investire in Italia. Per quanto riguarda i successivi governi, continuano a subire le conseguenze di un'economia mondiale che negli ultimi anni e' continuata a peggiorare. Alcune cose positive Renzi, che io non amo, comunque, le sta facendo e comunque la catastrofe berlusconiana non si e' piu' ripetuta e il paese e' ritornato credibile restituendo fiducia agli investitori stranieri. Non esprimi alcun parere sul 50 per cento della ricchezza in mano all'un per cento della popolazione, chissa' perche'?
dom 29 mag 2016, ore 16.34
Immagine profilo
ORIO a 10.24
(UTENTE NON REGISTRATO)
Giganteggia a sinistra, come sempre, il rifiuto di analizzare con coraggio la realtà. E' piu' facile scivolare con superficialità nella demagogia, nell'ambiguità e più spesso ancora nell'ipocrisia. La storia recente è facile da raccontare. Non occorre scomodare l'America per addossarle ogni responsabilità sulla crisi economica. Nel 2008 la produzione industriale di casa nostra già vacillava, costretta a delocalizzare per sopravvivere alle persecuzioni sindacali, ambientaliste, burocratiche e alle lungaggini della Magistratura. Sul piano politico, la guerra ventennale contro Berlusconi, si è conclusa nel 2011 con due mosse elementari: - i soci in affari Sarkozy e Cameron, col benevolo assenso del nostro Presidente, hanno polverizzato la Libia non prima di aver annientato la resistenza di Berlusconi, che era in pieno, totale disaccordo. - Subito dopo viene proditoriamente attuato un colpo di stato clamoroso, ideato da menti eccelse, attraverso il bluff ridicolo dello spread. Liberato finalmente dal Berlusconismo, l'Italia potè svoltare rapidamente a sinistra e attuare una politica progressista illuminata nei 5 anni successivi fino ai giorni nostri. I risultati di questa svolta si possono facilmente riassumere: - Il debito pubblico post-Berlusconiano è passato da 1898 miliardi di allora a 2228 miliardi di oggi. Pur col favore degli interessi azzerati, del costo del petrolio ai minimi storici, l'aumento medio mensile del debito è stato di 7 miliardi con un record spaventoso a marzo di 14 miliardi in un solo mese. - LA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE è raddoppiata ed oscilla attorno al 40%. 150 mila giovani laureati o diplomati sono stati costretti ad emigrare per costruire altrove il loro progetto di vita. - L'IMMIGRAZIONE? Un clamoroso crescendo Rossiniano: NEL 2009: 9.600 ingressi; nel 2010: 4.400 ingressi; nel 2011: 60.000 ingressi grazie alla suddetta guerra libica, nel 2012: 13.000 ingressi; nel 2013: 43.000 ingressi; nel 2014: 170.000 ingressi. nel 2015: 170.000 ingressi; nel 2016: 3-400.000 ingressi previsti (dati presi in internet) - LA LIBERTA' DI ESPRESSIONE a mezzo stampa e/o TV: in via di totale soffocamento: LA LIBERTA' DI PENSIERO: sotto minaccia incombente di giustizialismo giacobino. Questi ed altri risultati eclatanti di un quinquennio di Governo della sinistra dovrebbero convincere anche i piu' scettici che dopo la clamorosa svolta a sinistra sono bastati 5 anni di conduzione per raggiungere il ciglio del baratro che si sta spalancando sotto i nostri occhi.
dom 29 mag 2016, ore 15.15
Immagine profilo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Giganteggia a sinistra, come sempre, il rifiuto di analizzare con coraggio la realtà. E' piu' facile scivolare con superficialità nella demagogia, nell'ambiguità e più spesso ancora nell'ipocrisia. La storia recente è facile da raccontare. Non occorre scomodare l'America per addossarle ogni responsabilità sulla crisi economica. Nel 2008 la produzione industriale di casa nostra già vacillava, costretta a delocalizzare per sopravvivere alle persecuzioni sindacali, ambientaliste, burocratiche e alle lungaggini della Magistratura. Sul piano politico, la guerra ventennale contro Berlusconi, si è conclusa nel 2011 con due mosse elementari: - i soci in affari Sarkozy e Cameron, col benevolo assenso del nostro Presidente, hanno polverizzato la Libia non prima di aver annientato la resistenza di Berlusconi, che era in pieno, totale disaccordo. - Subito dopo viene proditoriamente attuato un colpo di stato clamoroso, ideato da menti eccelse, attraverso il bluff ridicolo dello spread. Liberato finalmente dal Berlusconismo, l'Italia potè svoltare rapidamente a sinistra e attuare una politica progressista illuminata nei 5 anni successivi fino ai giorni nostri. I risultati di questa svolta si possono facilmente riassumere: - Il debito pubblico post-Berlusconiano è passato da 1898 miliardi di allora a 2228 miliardi di oggi. Pur col favore degli interessi azzerati, del costo del petrolio ai minimi storici, l'aumento medio mensile del debito è stato di 7 miliardi con un record spaventoso a marzo di 14 miliardi in un solo mese. - LA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE è raddoppiata ed oscilla attorno al 40%. 150 mila giovani laureati o diplomati sono stati costretti ad emigrare per costruire altrove il loro progetto di vita. - L'IMMIGRAZIONE? Un clamoroso crescendo Rossiniano: NEL 2009: 9.600 ingressi; nel 2010: 4.400 ingressi; nel 2011: 60.000 ingressi grazie alla suddetta guerra libica, nel 2012: 13.000 ingressi; nel 2013: 43.000 ingressi; nel 2014: 170.000 ingressi. nel 2015: 170.000 ingressi; nel 2016: 3-400.000 ingressi previsti (dati presi in internet) - LA LIBERTA' DI ESPRESSIONE a mezzo stampa e/o TV: in via di totale soffocamento: LA LIBERTA' DI PENSIERO: sotto minaccia incombente di giustizialismo giacobino. Questi ed altri risultati eclatanti di un quinquennio di Governo della sinistra dovrebbero convincere anche i piu' scettici che dopo la clamorosa svolta a sinistra sono bastati 5 anni di conduzione per raggiungere il ciglio del baratro che si sta spalancando sotto i nostri occhi.
dom 29 mag 2016, ore 15.13
Immagine profilo
ORIO a10.51
(UTENTE NON REGISTRATO)
L'ho sognato e invocato per anni il crollo di un'ideologia e di un regime che ha compiuto crimini per 70 anni ed ha mandato a morte 130 milioni di persone, ben piu' di quanti non sia riuscito a compiere la ferocia del nazismo. Poi, finalmente, il muro è crollato a Berlino ma, come prevedevo, non è crollato nella mente di orfani nostalgici, che continuano ancora oggi a inseguire le stesse utopie. La loro piu' nobile aspirazione è quella, non di creare ricchezza per il Paese e per le generazioni future, ma quella di erodere come parassiti tutte le risorse possibili, anche quelle che sono costate lacrime e sangue ai concittadini. Sono gli stessi che pretendono il reddito di cittadinanza, per consentire a milioni di aspiranti fancazzisti di essere pagati a vita solo per rotear le dita da mane a sera.
dom 29 mag 2016, ore 14.46
Immagine profilo
A 14.15
(UTENTE NON REGISTRATO)
Continua pure a sfogliare il tuo libro dei sogni. Ma in quante lingue te lo devono ripetere tutti, ma proprio tutti i Paesi della UE, che di immigrati d'ora in poi, non ne vorranno accogliere mai piu' nemmeno uno?
dom 29 mag 2016, ore 14.37
Immagine profilo
a 14.15
(UTENTE NON REGISTRATO)
Concordo che la nostra Marina fa bene a salvarli, anche se c'è da chiedersi come sia possibile che andiamo solo noi a salvarli, ma non a portarli sulle nostre coste, ma ad esempio in Tunisia quale porto piu' vicino dato che anche loro hanno sottoscritto la legge del mare oltre alla Convenzione africana rifugiati. Poi c'è scritto in internet che il diritto internazionale non obbliga nessuno Stato a concedere asilo e prova ne è che il Congresso Americano ha appena votato col voto anche di alcuni democratici di non volere nè siriani nè iracheni sul proprio territorio. Non avrebbe potuto emanare una simile disposizione se ci fosse un obbligo internazionale. Poi se i nostri rappresentanti di Governo e anche in Europa perdessero un po' di tempo nel leggersi la sentenza 18549 del 2006 della Cassazione c'è scritto anche li', nero su bianco, che il diritto di asilo internazionale è costruito come un diritto dell'individuo cui non correla però il dovere corrispondente dello Stato a concederlo. E sarebbe ora quindi di sapere come si interpreta internazionalmente la Convenzione africana rifugiati dato che è stata depositata alle Nazioni Unite. Quanto poi alla redistribuzione in Europa, sarebbe assurda visto che molti Paesi non li vogliono e comunque fungerebbe da richiamo e incentivo as non fare cessare mai questa invasione. Andrebbe invece sancito a livello internazionale il rimpatrio in luoghi sicuri e di protezione ONU continentali, per non trasformare l'asilo in un diritto all'invasione, alla sopraffazione di popoli sugli altri. Chiediamo allora aiuto alla Corte di Giustizia Internazionale come per i Marò
dom 29 mag 2016, ore 14.31
Immagine profilo
@klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
noto che l'islamofobia si associa alla cristianofobia. Son quelli che "difendono le nostre radici". Radicali come quelli dell'islam radicale, portatori della verità...
dom 29 mag 2016, ore 14.26
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
A @Jungla 11.25. Questo crede ancora alla bonta' del papa. E magari alla misericordia di monari... Aiuto, come siamo caduti in basso...
dom 29 mag 2016, ore 14.16
Immagine profilo
a 13.28
(UTENTE NON REGISTRATO)
Scommetto che per te è islamofobica e razzista anche la Carta dei Valori di Cittadinanza e Integrazione DM 23/4/2007 che mette in evidenza tutte le incompatibilità dell'ISLAM con la nostra civiltà, tradizione e cittadinanza?
dom 29 mag 2016, ore 14.16
Immagine profilo
@1348-1332-etc
(UTENTE NON REGISTRATO)
Intanto diciamo che é giusto salvarli e che quindi quello che fa la nostra marina é giusto. Bisognerebbe impedire alle navi di partire dalle coste libiche, ma allo stato attuale é impossibile. Bisogna distribuire gli arrivi in tutta europa contrastando la logica della chiusura (mentale prima che territoriale). Burqa e sbarchi centrano come il cavolo a merenda. Citi trattati internazionali ma nessuno li interpreta come fai tu, nessuno in tutto i mondo: non ti viene il dubbio che o sei un genio oppure ...un poveretto?
dom 29 mag 2016, ore 14.15
Immagine profilo
a 12.38
(UTENTE NON REGISTRATO)
Dillo a 12.31 che gli argomenti si stanno esaurendo visto che alle 12.08 mi dice che mentre io cerco i burqa migliaia di persone muoiono annegate.E che ho le fette di salame sugli occhi e un burqa nel cervello. E allora io le/gli rispondo di dire la stessa cosa all'Assemblea del Consiglio d'Europa dalla quale parte l'iniziativa poi concretatasi nell'istituzione di una Commissione delle discriminazioni razzismo omofobia islamofobia e chi piu' ne ha piu' ne metta, ed inaugurata dalla Boldrini, cioè che anche loro hanno le fette di salame sugliocchi e il burqa nel cervello perchè mentre si occupano di cercare le varie fobie, molti immigrati muoiono in mare. Se il burqa non è una priorità non lo devono parimenti essere queste ricerche o no?
dom 29 mag 2016, ore 13.48
Immagine profilo
a 12.38
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che cosa stai facendo tu per aiutare gli immigrati che stanno morendo in mare? E per evitare che continuino a morire? Io la mia proposta l'ho fatta che è quella di rivolgersi alla Corte di Giustizia internazionale che ha il compito di fornire la corretta interpretazione dei trattati internazionali come la Convenzione di Ginevra del 1951 e soprattutto il valore giuridico internazionale della Convenzione Africana Rifugiati depositata alle nazioni Unite. Dato che nessuno prende in considerazione la sentenza 18549 del 2006 della Cassazione che indica chiaramente che i trattati internazionali non obbligano nessuno Stato a concedere asilo,quindi nessuno ci puo' obbligare a concederlo e nella Convenzione Africana Rifugiati depositata alle Nazioni Unite è scritto nero su bianco che sono gli Stati Africani che l'hanno ratificata a dover trovare asilo agli africani in Africa con l'intervento dell'ONU e dell'UNIONE AFRICANA, e visto che io la interpreto a quanto mi dite a mio piacere e cioè nel senso che dovrebbero essere gli Stati africani e non noi a trovare asilo agli africani e metterci soprattutto nelle condizioni di poterli rimpatriare tutti in luoghi sicuri di protezione ONU e UNIONE AFRICANA in Africa, unico modo questo per evitare di gettare a mare la propria vita e il proprio denaro e far cessare le partenze. Visto che come dite io interpreto male i trattati l'unico modo, ormai doveroso, è quello di farci spiegare come vanno interpretati dalla Corte di Giustizia internazionale che ormai è ora. Qual è la tua proposta invece per evitare questi morti?
dom 29 mag 2016, ore 13.32
Immagine profilo
@A 12.08
(UTENTE NON REGISTRATO)
I tuoi argomenti si stanno miseramenre esaurendo e ti stai aggrappando ai classici vetri. Diventi sempre piu' confusionario. Cosa c'entrano l'assemblea del consiglio d'Europa e la Boldrini coi migliaia di annegati? Si e'forse deciso in queste sedi di lasciarli annegare? Dire poi che la Boldrini e' insensibile al problema e' un'altra ridicola e patetica barzelletta che non fa ridere nessuno. La prova dell'esistenza della piu' feroce ISLAMOFOBIA sei tu stesso. Hai dimenticato cos'hai scritto?
dom 29 mag 2016, ore 13.28
Immagine profilo
@1216
(UTENTE NON REGISTRATO)
Lo dico a te perché sei qui e mentre taci e chiudi gli occhi di fronte a migliaia di morti (tutti veri) insegui i burqa ( che non ci sono).
dom 29 mag 2016, ore 12.31
Immagine profilo
a 12.08
(UTENTE NON REGISTRATO)
Allora dovresti dire la stessa cosa anche all'Assemblea del Consiglio d'Europa e alla commissione appena nata alla Camera inaugurata dalla Boldrini, che mentre loro si occupano di ricercare le varie fobie, ivi compresa l'inesistente islamofobia, migliaia di uomini muoiono annegati. Che abbiano anche loro le fette di salame sugli occhi e il burqa nel cervello? Prova a chiederglielo
dom 29 mag 2016, ore 12.16
Immagine profilo
@A jungla 11.25
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sul burka e sul nikab (che non ci sono) non ti rispondo piu', ti commenti da solo, permettimi di fare solo una risata: "spaventano i bambini" AH AH AH. Pure io non ho la tessera di alcun partito e non ho mai votato comunista, ma se comunista significa sensibilita' e umanita', ebbene,mi dichiarò comunista. Del resto anche PAPA FRANCESCO e' considerato comunista da quelli come te. Problema islam, non ti preoccupare, ti do per certa questa ckamorosa notizia: l'ISLAM NON DIVENTEEA' MAI MAGGIORANZA E NON SOSTITUIRA' LA COSTITUZIONE CON IL CORANO. Dei problemi veri non ti occupi.
dom 29 mag 2016, ore 12.12
Immagine profilo
burqa dove?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mentre tu cerchi i burqa (mai visto uno) migliaia di persone muoiono annegate. Le fette di salame sugli occhi. Ce l'hai tu un burqa sul cervello.
dom 29 mag 2016, ore 12.08
Immagine profilo
Santi uomini
(UTENTE NON REGISTRATO)
CELODURISTI (CHISSA' SE LO DIPINGONO DI VERDE, VERDE PISELLO).
dom 29 mag 2016, ore 12.00
Immagine profilo
a jingla 11.25
(UTENTE NON REGISTRATO)
Scusa la storiella l'avete creata voi, voi chi? Io non ho nessuna tessera e non appartengo a nessun partito, voto solamente e esprimo i miei apprezzamenti verso coloro che ritengo facciano qualcosa che per me è un problema da troppo tempo, come i vietare i burqa e niqab e mettere un freno all'ISLAM che di sicuro una volta maggioranza nessuno puo' dire con certezza non sostituirà la nostra Costituzione col Corano. Sarà poca cosa per te ma non per me.
dom 29 mag 2016, ore 11.57
Immagine profilo
a 11.25
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma in ospedale danno anche i 15 euro per la scheda telefonica e i 2,50 giornalieri?
dom 29 mag 2016, ore 11.44
Immagine profilo
@1125
(UTENTE NON REGISTRATO)
certo che hai ragione, ma il vero motivo dei giri di parole, delle bugie, delle falsità e dei falsi problemi, é che tutto qs serve come droga per non vedere e non sentire. Apriamo gli occhi: muoiono a migliaia e quindi bisogna partire da lì. Cosa fare perché non muoiano. Non é buonismo, é il minimo di umanità che ci può distinguere da un branco di lupi.
dom 29 mag 2016, ore 11.38
Immagine profilo
@@A jungla 10.0
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quanto a giri (e rigiri) di parole non posso certamente imparare da te a non farli. Il mio non era un giro di parole, era solo un invito ad andare a rileggere bene l'art.4 della costituzione che tu avevi allegramente manipolato. E'vero che non tutti i migranti hanno ancora ottenuto la cittadinanza ma, come ho gia' detto precedentemente, la maggioranza di essi, essendo sotto il continuo rischio del non rinnovo del permesso di soggiorno, sono costretti ad accettare i lavori peggiori e malpagati, per ingrassare le pance di una buona parte dei nostri imprenditori che non assumono i nostri giovani. Quindi non rubano il lavoro a nessuno. Sui 35 euro fai un giro di parole che fa venire le vertigini: quello che non hai detto l'hai fatto capire, o meglio, non hai fatto capire proprio nulla. Anche all'ospedale le spese per la degenza e per le cure vengono usati per l'ammalato, e allora? La questione dei 35 euro l'avete creata voi allo scopo di far tendenziosamente credere che finiscano direttamente nelle tasche dei migranti. La solita menzogna alla quale si sta cercando faticosamente di contrapporre la verita'. Anche di NICAB non ho mai visto traccia. Che problema!
dom 29 mag 2016, ore 11.25
Immagine profilo
indifferenza
(UTENTE NON REGISTRATO)
Assistiamo alla morte quotidiana di migliaia di disperati che si lanciano in mare e ci preoccupiamo della nostra sicurezza? Quelli muoiono, noi assistiamo tranquilli nelle nostre case, ma i privilegiati sarebbero loro?
dom 29 mag 2016, ore 11.20
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Orio, il muro di Berlino non c'e' piu' da 27 anni, non te ne sei ancora accorto? Mentre il 50 per cento della ricchezza mondiale e' tuttora nelle avide nani dell'un per cento della popolazione. Con questo 50 per cento risolveremmo tutti i problemi economici mondiali. Questi nababbi non sono certamente comunisti. Non e' che per caso siano di destra come te?
dom 29 mag 2016, ore 10.51
Immagine profilo
A JUNGLA 10.01
(UTENTE NON REGISTRATO)
Scusami non ho capito il tuo giro di parole sull'art. 4 della Costituzione. E' vero che l'art.4 della Costituzione parla di cittadini, ma per cittadini si intendono gli italiani. Hai ragione nel dire che rientrano anche gli stranieri che hanno acquisito cittadinanza, ma questi non sono da considerare italiani? Gli stranieri a cui mi riferisco io, sono coloro che non hanno acquisito cittadinanza italiana ma che vengono parificati agli italiani come nel caso dei lungosoggiornanti che non sono invece cittadini MA che vengono considerati e privilegiati o come anche nel caso anche dell'ultima, a mio parere, incostituzionale legge di imposizione europea che ha persino aperto i concorsi pubblici a profughi e extraUE in palese contrasto con l'art. 51 della Costituzione che li riserva ai soli cittadini italiani (e preciso, ivi compresi gli stranieri che hanno acquisito cittadinanza), e con unica deroga per gli italiani non appartenenti alla Repubblica. Sui 35 euro la storiella a cui non credo piu' è quella in cui vogliono far credere agli italiani che i 35 euro non servono per gli immigrati perchè non vengono dati nelle loro mani. Non ho certo detto che non devono essere assistiti ma la sensazione è che ci vogliano far credere che non vengano utilizzati per loro, mentre anche questi servono per il loro mantenimento, eccome. Devo anche dire che questa storiella ha molta presa in tanti e sono in tanti che lo ripetono che i 35 euro non vanno agli immigrati. Quanto ai burqa che sono gli indumenti che coprono completamente la persona con una reticella sugli occhi e che ho visto a Parigi di colore azzurro, da noi non li ho visti, ma ho dimenticato di dire che quelli che noi chiamiamo impropriamente BURQA sono invece NIQAB e sono in tutta Italia, ancora presenti oggi, e anche questi indumenti che lasciano scoperti solo gli occhi dissimulano il volto e come il burqa violano i diritti umani, i nostri. Per te non sarà il piu' importante dei problemi, ma è un problema, creano insicurezza e spaventano i bambini, perciò ben venga che ci sia qualcuno di sensibile che li vieti. Dovrebbe farlo il Governo e anche l'Europa che oltretutto è sensibile viceversa ad altri tipi di discriminazione, come la presunta islamofobia tanto da metterla come fonte sulle discriminazione nella neonata commissione nata alla Camera. Sarebbe meglio che questa Commissione cominciasse proprio dalla discriminazione che i Burqa o meglio i NIQAB troppo numerosi in Italia e in Europa venissero vietati, perchè quelli è già certo che siano una discriminazione nei nostri confronti e lo sostiene la Corte Europea Diritti dell'Uomo e non io che non conto niente.
dom 29 mag 2016, ore 10.47
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Al rabbioso e faziosissimo ORIO dico che a scatenare l'attuale grave crisi economica non sono stati i comunisti ma, bensi' i liberisti selvaggi della destra. Tutto e' esploso nel 2008 in USA quando gli effetti del liberismo senza regole comincio' a produrre i suoi nefasti effetti, effetti che si espansero in tutto il mondo con effetto domino. La principale causa e' stata l'avidita' dei sistemi bancario e imprenditoriale, anche in Italia. Invece di investire in risorse produttive intraoresero la strada del guadagno facile (ma rischioso) della finanza, attraverso investimenti in prodotti derivati estremamente rischiosi. Poi la bolla esplose rovinosa in tutto il mondo. Altro che cattocomunisti! Per aggiungere la ciliegina, qui da noi, abbiamo avuto la CATASTROFE BERLUSCON-LEGHISTA che ci porto' nel 2011 ad un passo dalla bancarotta. AGGIORNATI.
dom 29 mag 2016, ore 10.24
Immagine profilo
@A jungla 13.22
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tu invece analizzi tutto con grande precisione e non "con estrema superficialita'" come il sottoscritto. Ma, oltre a essere "estreammende preciso e documentato" sei anche dotato di grande fantasia, fantasia che ti spinge a dire menzogne: L'ART.4 DELLA COSTITUZIONE NON DICE AFFATTO CHE IL LAVORO DEVE ESSERE RISERVATO PRIMA AGLI ITALIANI, non parla affatto di italiani ma di CITTADNI, e nel novero dei cittadini fanno parte anche gli stranieri che hanno ottenuto la cittadinanza italiana. Sulla questione dei 35 euro ti dimostri "estremamente superficiale" dal momento che, di fronte alla realta' ufficiale, dici di "non crederci piu'", perciò ti affidi solo alle tue supposizioni. Altra tua straordinaria idea": le strutture che si occupano della loro assistenza non dovrebbero utilizzare i 35 euro per sfamarli, vestirsi e curarli, ma dovrebbero lasciarli affamati, nudi e malati, mentre a questi bisogni dovrebbero provvedere loro stessi con la lussuosa entrata personale di ben 2,5 euro al giorno! NO COMMENT! Terza meravigliosa affermazione: i burka (che non ci sono) ledono i nostri diritti umani. Io dico che la legge italiana obbliga chiunque ad identificarsi e vieta di coprirsi il viso. Detto cio', e lo ripeto per l'ennesima volta, il burka (che non c'e'), sul quale i "celoduristi" si stanno battendo fino allo spasimo, non e' il piu' grande dei problemi dell'Italia, anche perche' non esiste. A ledere i nostri diritti no e' il burka (che non c'e') ma la CORRUZIONE, L'EVASIONE E L'ILLEGALITA' DIFFUSA, tutti mali non attribuibili certamente ai migranti. Ma per voi e' il burka (che non c'e') il male assoluto.
dom 29 mag 2016, ore 10.01
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non basta a questo Governo cattocomunista garantire ad ogni immigrato una vita dignitosa, magari in Alberghi a 5 Stelle e con cibo rigorosamente conforme alle tradizioni, riservando loro un bonus mensile tutto sommato equivalente a 1100/1200 euro, piu' del doppio di quanto milioni di nostri pensionati anziani percepiscono dopo aver versato i contributi in una vita di lavoro. Come se ciò non bastasse è stato avviato dal Governo un progetto di finanziamenti copiosi da riversare a pioggia sul terziario, certamente a tutto e solo vantaggio delle centinaia di migliaia di sedicenti operatori preposti all'accoglienza delle centinaia di migliaia di immigrati, rifugiati e clandestini che stanno invadendo ogni angolo del Paese. Si ostina a non voler capire l'immenso gregge della sinistra vetero e post-comunista, che le risorse economiche non ci sono e non ci potranno essere per mantenere un terziario parassita che, per sua stessa natura, non produce ricchezza ma, per contro, munge incessantemente risorse dalle casse esangui dello Stato. Ancora non vuol capire l'immenso gregge di sinistra che la voragine paurosa che si sta aprendo sotto di noi l'hanno provocata loro, con 50 anni di incessante assedio sindacalcomunista ALL'INIZIATIVA PRIVATA, e con la inevitabile conseguente distruzione del TESSUTO PRODUTTIVO del nostro Paese in ossequio, anacronistico e masochista, all'ideologia suicida dello statalismo marxista-stalinista che ha portato miseria in ogni parte del mondo.
dom 29 mag 2016, ore 09.33
Immagine profilo
a jungla13.22
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mi sembra tu stia analizzando tutto con estrema superficialità. Intanto la storiella che i 35 euro non finiscono nelle tasche degli immigrati ma chi ci crede piu'. E' vero che i 35 euro li consegnano alle organizzazioni che si occupano di loro, ma in questi 35 euro sono compresi il vitto, l'alloggio, le spese per i prodotti igienici, vestiti ecc. che vanno comunque a favore degli immigrati. Chi ha la pensione e anche misera il costo per il mangiare, il vestire, i saponi ecc. li deve far rientrare all'interno della pensione e non vengono erogati extra-pensione, magari!!!. Quanto al fatto che sono coperti dall'Europa, non so se l'Europa copra completamente questi costi, comunque sono ancora e sempre soldi nostri in quanto versiamo fior di quattrini all'Europa!!! Quanto al PIL degli immigrati, se lavorano regolarmente, nessuno penso abbia nulla da obiettare, se non che il lavoro comunque andrebbe secondo l'art. 4 costituzione riservato prima agli italiani, e fin che c'è un italiano disoccupato lo Stato non dovrebbe consentire di dare nessun lavoro a chi è straniero. Quanto poi ai burqa che io ho definito fantasmi azzurri perchè non si sapeva chi c'era sotto e che ho visto solo a Parigi molti anni fa, proprio cosi' invisibili non erano perchè la Francia a differenza nostra li ha vietati con una legge ed è per questa legge che una islamica burqata francese si è rivolta alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, che grazie al cielo, ha dato ragione alla Francia e ha sentenziato che girare per strada col volto coperto lede i diritti altrui, i nostri che circoliamo a volto scoperto riconoscendoci tutti. Perciò da questa sentenza emerge che tutti i Paesi Europei,in primis il nostro, che lasciano circolare per strada donne islamiche col volto coperto ledono i nostri diritti umani e ci discriminano, ossia quella discriminazione o razzismo di cui tutti amano riempirsi la bocca, è, guarda un po', una discriminazione/razz ismo al contrario,verso di noi, che per tradizione da sempre viviamo a volto scoperto. Non importa se siano poche ne basta una che circola a discriminare un'intera città. Quanto poi alle Convenzioni e ai trattati, cosi' come la Corte di Giustizia Internazionale alla quale ci si è rivolti in ritardo, ha risolto in parte il Caso Marò facendolo rientrare in Patria, altrettanto potrebbe risolvere i problemi connessi all'invasione e all'asilo, dato che tra i suoi compiti c'è quello di fornire la corretta interpretazioni dei trattati. Noi come il Maro' avremmo diritto di sapere la Corretta interpretazione della Convenzione di Ginevra del 1951 e anche della Convenzione Africana Rifugiati, dato che è stata depositata alle Nazioni Unite. Siamo già a quota 12mila arrivi in pochi giorni!!!
dom 29 mag 2016, ore 07.10
Immagine profilo
@18.57
(UTENTE NON REGISTRATO)
Carta di che? Che valore ha? Di tutti i lsvoratori? Anche gli autonomi? Spiegati...
sab 28 mag 2016, ore 19.07
Immagine profilo
@500 milioni
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bene! Chissa' che finalmente togliendo a chi ha, comprese le pensioni d'oro, i babypensionati, i pensionati al retributivo, i vitalizi e tutti i privilegi che ci sono nel pubblico,vpotrmo finalmente star bene tutti...
sab 28 mag 2016, ore 19.04
Immagine profilo
@1857
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se che sostieni che vadano difesi gli interessi di tutti i lavoratori, la CGIL sta raccogliendo le firme per la 'Carta dei diritti universali'. Firma anche tu.
sab 28 mag 2016, ore 19.03
Immagine profilo
@1836
(UTENTE NON REGISTRATO)
E secondo te i circa 100 imprenditori edili che ci hanno rubato 500milioni di tasse, avranno pagato ed assicurato i loro lavoratori, molti dei quali stranieri? Quelli ci fregano due volte, ma hai mai sentito la Lega dare addosso a questi criminali? No, la colpa degli immigrati. Vorrei sapere quanti soldi hanno dati questi imprenditori (più prenditori che im-prenditori, in verità) alla Lega.
sab 28 mag 2016, ore 19.01
Immagine profilo
@A 14.17
(UTENTE NON REGISTRATO)
No. La colpa e' dei sindacati che sono capaci solo di tutelare chi ha gia' tutele, di uno stato che legalizza con contratti da fame i lavoratori, comprese le badanti. Se ci fosse una contrattazione piu' equa anche i nostri farebbero quei lavori che sono costretti a fare per poco gli stranieri, cimprese le badanti di parenti di benpensanti che votano pd e che pensano di fare del bene a questa gente sfruttandoli e continuando a ripetere che c'e' bisogno di loro. Proprio come gli imprenditori leghisti che citi...
sab 28 mag 2016, ore 18.57
Immagine profilo
A 14,17
(UTENTE NON REGISTRATO)
Percio' tu dici che la colpa non e' dello sfruttatore ma dello sfruttato, la colpa delle sottopaghe e' di chi le subisce, costretto ad accettarle avendo come alternativa la miseria assoluta dopo essere fuggito dall'inferno. Mentre sai benissimo che la sola causa di questa situazione e' la smisurara avidita' degli imprenditori che li sfruttano. Essi se ne fregano dei nostri giovani dusoccupati. Basterebbe, da parte loro, offrire a tutti un lavoro nel segno della legalita', con condizioni dignitose e paghe adeguate, cio' attirerebbe i nostri giovani. Ma non lo fanno perche' preferiscono sfruttare fino all'osso i disperati. Aggiungiamo anche che molte di queste "brave persone" che, per la maggior parte votano lega, evadono una montagna di tasse, occultando preziose risorse allo stato, ed ecco la chiusura del cerchio. Ma, naturalmente, per Bordonali e company dal fazzoletto verde questi delinquenti sono intoccabili e non hanno mai nulla da dire contro di loro.
sab 28 mag 2016, ore 18.36
Immagine profilo
500milioni
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nei giorni scorsi, la GdF ha scoperto una evasione fiscale gigante peri a 500milioni di euro che un gruppo di imprenditori edili della zona di Manerbio ha sottratto a noi tutti. Non ho sentito levarsi un filo di indignazione. eppure con 500milioni si possono pagare i sussidi di disoccupazione a 42mila disoccupati per un anno, oppure assistere 42mila rifugiati, o pagare la retta all'ospizio a 30mila anziani, oppure l'asilo a 60mila bambini. Eppure silenzio. Il problema sono i rifugiati? O siamo invece siamo omertosi con i nostri delinquenti?
sab 28 mag 2016, ore 18.19
Immagine profilo
@apolitico
(UTENTE NON REGISTRATO)
La Bordonali un mandato lo ha già rimesso: nel 2013 benchè già eletta consigliere regionale, si è candidata pure alle comunali di Brescia insieme a Rolfi (lui pure già eletto in Lombardia) esclusivamente per catturare voti in forza della visibilità dal precedente mandato in Comune. Salvo dimettersi entrambi subito dopo. Pessimo comportamento, irriguardoso dei cittadini e degli elettori. Di peggio c'è solo Renzi, che ha salutato i suoi elettori di Firenze per farsi catapultare da Napolitano direttamente alla Presidenza del Consiglio solo perchè vincitore delle primarie del PD. Grande esercizio denocratico e vedrete cosa ci aspetta se sciaguratamente vincil SI al referendum di ottobre: un potere immenso nelle mani del Primo Ministro e del suo Esecutivo. Con l'aggravante che un singolo voto ne varrà quattro (come numero di deputati eletti) se dato al partito vincente e solo uno se dato a tutti gli altri partiti. Iatalicum pià riforma costituizionale uguale catastrofe. Meditate...
sab 28 mag 2016, ore 15.36
Immagine profilo
apolitico
(UTENTE NON REGISTRATO)
Cercate, io per primo, di svincolarvi dall'essere di destra o di sinistra. Le due ideologie, in passato, hanno generato entrambe errori e orrori. Oggi non esiste più una ideologia basti vedere il valzer di politici che passa da un settore all'altro. E, a differenza del passato, i ns politici sono improvvisati. Quando cito la bordonali la cito come soggetto che non può essere chiamato "esponente politico" a prescindere che militi a dx o a sx. Una pseudo politica non inneggia all'abolizione di un qualcosa che può generare disuguaglianza. Un politico media e trova una soluzione che possa rappresentare il minore dei mali. La bordonali è in regione per governare non per fare politica. Se vuole fare propaganda può farlo rimettendo il mandato. Questo è lo scandaloso e dovrebbe esserlo a prescindere dalla fede politica. La bordonali non ha un curriculum, non governa, non risolve i problemi, istiga e si nasconde, compare solo quando c'è da alimentare la propria propaganda....lo scandaloso è che il suo presidente, che reputo persona moderata che ben ha saputo essere superpartes nel ruolo di ministro, non prenda a calci nel sedere questa signora.
sab 28 mag 2016, ore 14.49
Immagine profilo
@A 13.38
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quindi vengono qui per essere sfruttati e quindi e' una ragione in piu' perche' non vengano. Oppure sei per lo sfruttamento? Ed e' anche spiegato il motivo per cui giustamente i nostri non vogliono lavorare a quelle condizioni. Infine spingono al ribasso le paghe di tutti. Piu' sbagliato di cosi'...
sab 28 mag 2016, ore 14.17
Immagine profilo
@apolitico
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' vero quello che dici. Per decenni la sinistra ha sempre creato questa guerra tra poveri, badandosi sulle invidie e i sentimenti piu' bassi del popolino per giustificare le sue promesse mancate al popolo...
sab 28 mag 2016, ore 14.12
Immagine profilo
A 13,38
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma guarda che sono i nostri imprenditori che li cercano, perche'hanno meno pretese e sono piu' manovrabili, perche' sono piu' vulnerabili e piu' sfruttabili, spesso li fanno lavorare in condizioni disastrose (vedi caporalato). Ammesso che i nostri giovani vadano alla ricerca di lavori simili, moltissimi imprenditori scelgono l'immigrato. Per la previdenza che discorsi sono? Ognuno versa i contributi in base al proprio reddito. Io ho fornito dati ufficiali, numeri, non opinioni, il resto e' solo fango.
sab 28 mag 2016, ore 14.12
Immagine profilo
A 13,38
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma guarda che sono i nostri imprenditori che li cercano, perche'hanno meno pretese e sono piu' manovrabili, perche' sono piu' vulnerabili e piu' sfruttabili, spesso li fanno lavorare in condizioni disastrose (vedi caporalato). Ammesso che i nostri giovani vadano alla ricerca di lavori simili, moltissimi imprenditori scelgono l'immigrato. Per la previdenza che discorsi sono? Ognuno versa i contributi in base al proprio reddito. Io ho fornito dati ufficiali, numeri, non opinioni, il resto e' solo fango.
sab 28 mag 2016, ore 14.12
Immagine profilo
@jungla
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tutti lavori che potremmo fare noi vista la disoccupazione che abbiamo. Inoltre la previdenza che loro versano e' immensamente molto piu' bassa rispetto a quella che abbiamo versato e versiamo noi. Non cintinuiamo, per favore, con la favoletta che servono, ci pagano le pensioni e popolano un paese gia' fin troppo popolato.
sab 28 mag 2016, ore 13.38
Immagine profilo
@orgoglioso
(UTENTE NON REGISTRATO)
Al di la' di quello che uno vota, non sono di certo orgoglioso di un paese che non da' un reddito di cittadinanza a chi e' senza lavoro, mentre da' 35 euro al giorno, tramite boteghe de saati', a profughi e clandestini. Tu invece lo sei?
sab 28 mag 2016, ore 13.32
Immagine profilo
Jungla
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tra jungle di trattati, convenzioni, accordi internazionali e corti di giustizia, che qualcuno continua affannosamente a cercare per tentare di giustificarsi, tra attacchi ai mulini a vento, pardon, ai burka che lo stesso cacciatore chiama "fantasmi", termine assolutamente appropriato dato che non se ne vedono, e comunque se esistono sono un'eccezione (mi chiedo se con tutti i problemi che abbiamo sia il burka quello piu' importante), vorrei anche rispondere con alcuni dati ufficiali a chi ha riproposto la bufala dei 35 euro : il rapporto tra la spesa pubblica per l'immigrazione, da una parte, e i contributi previdenziali e le tasse pagate dagli immigrati, dall'altra, secondo dati recenti, mostra che gli introiti dello stato riconducibili agli immigrati sono stati pari a 13,5 miliardi di euro mentre le uscite sostenute per loro sono state di 11,9 miliardi, con un saldo positivo per il sistema paese di 1,4 miliardi. La diaria giornaliera concessa ai migranti e' di 2,5 euro al giorno(un lusso?), i 35 euro al giorno non finiscono nelle loro tasche ma vengono erogati alle strutture che gestiscono l'accoglienza. Questi soldi sono coperti dai fondi che ci vengono erogati dalla UE.
sab 28 mag 2016, ore 13.22
Immagine profilo
apolitico
(UTENTE NON REGISTRATO)
Si è iniziato parlando delle cazzate che spara la bordonali per farsi pubblicità e cioè vietare il libero culto religioso a persone e cittadini di fede musulmana. Dal tema dell'articolo siamo passati alla gestione dei massimi livelli. State facendo il gioco della signora bordonali e cioè far diventare una persona che fa parlare di se solamente perché spara cazzate che alimentano le paure del popolino. La storia è piena di questi pseudo politici che contano meno di zero e che si fanno spazio grazie alle paure della gente. Stiamo alimentando una guerra fra poveri la cui miccia viene fornita da incompetenti ignoranti come la bordonali. E non ditemi che a tutti voi fa piacere avere una persona non votata direttamente che trae la sua forza nel litigio fra le persone?
sab 28 mag 2016, ore 13.17
Immagine profilo
orgoglioso
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quale partito voti tu per avere il reddito di cittadinanza?
sab 28 mag 2016, ore 11.48
Immagine profilo
@orgiglioso
(UTENTE NON REGISTRATO)
Orgiglioso del tuo paese che non da' un reddito di cittadinanza a chi e' senza lavoro ma da' 35 euro al giorno e pro capite alle varie karitas per profughi e clandestini. Complimenti...
sab 28 mag 2016, ore 11.40
Immagine profilo
a 9.53
(UTENTE NON REGISTRATO)
Certo che c'è bisogno di rivolgersi alla Corte di Giustizia internazionale per sapere come debbono essere interpretati i trattati internazionali sull'asilo. Guarda che io non parlo della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo che si occupa dei diritti umani, bensi' della Corte di Giustizia Internazionale che ha tra i suoi compiti quello di chiarire come devono essere interpretati i trattati internazionali e i trattati internazionali a cui io mi riferisco sono la Convenzione di Ginevra del 1951 e la Convenzione Africana Rifugiati, che trattano i temi dei rifugiati e di asilo. Io parlo di Siriani e Africani non per fare distinzioni ma perchè è nei loro confronti che ci stanno dicendo che poichè scappano dalle guerre hanno diritto di asilo.
sab 28 mag 2016, ore 10.12
Immagine profilo
a 9.41
(UTENTE NON REGISTRATO)
I burqa io li ho vuisti a Parigi molti anni fa, fantasmi azzurri che circolavano. Mentre i niqab che poi chiamiamo impropriamente burqa e che lasciano scoperti solo gli occhi, io li ho visti praticamente in tutta Europa e siprattutto in Italia particolarmente numerosi nei mercati delle città e ancora oggi, anche se meno numerosi ci sono e andrebbero vietati senza se e senza ma perchè violano i diritti umani, i nostri, dopo che la Corte Europea Diritti dell'Uomo in una sentenza verso la Francia li ha definiti lesivi dei diritti altrui. Non credo si debba aspettare che il fenomeno cresca per correre ai ripari ma si debba chiarirlo subito, Visto che alla Camera si è appena inaugurata una commissione per verificare i fenomeni di razzismo, discriminazione ecc. sarebbe bene si parlasse di questo in primis. Se poi guardavi l'Arena di Gilletti, li' hanno proprio fatto vedere una donna in niqab tranquillamente in ospedale dopo aver partorito, e la Regione lombardia visto che il Governo è assente bene ha fatto a vietarli nelle strutture di propria competenza. Altrettanto dovrebbe essere fatto però ovunque e anche per strada visto che ora sappiamo che rappresentano una discriminazione nei nostri confronti e spaventano i bambini. Altro che aspettare che il fenomeno aumenti
sab 28 mag 2016, ore 10.02
Immagine profilo
A 9,14
(UTENTE NON REGISTRATO)
C'e' bisogno di rivolgersi alla Corte di giustizia internazionale per conoscere quali sono i diritti umani? Tu fai un distinguo tra "i diritti degli africani e dei siriani" e "i nostri diritti". Quindi per te i diritti umani non sono uguali per tutti ma si differenziano in base alla razza. Complimenti!
sab 28 mag 2016, ore 09.53
Immagine profilo
A 9,28
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nessuno dice che non siano pratiche da condannare, ma questi pochi casi rappresentano eccezioni, se il fenomeno dovesse aumentare, cosa che ritengo assai improbabile, si interverra' con la dovuta determinazione. Quanto ai burka ripeto che io non ne ho mai visto uno, idem dicasi per tutte le persone che conosco. Ripeto, si sta parlando del nulla.
sab 28 mag 2016, ore 09.41
Immagine profilo
a 8.33
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quanto alla poligamia è proprio in un messaggio di 1 settimana fa ad una radio che una Signora di Trieste avvertiva essere arrivata al suo Paese una famiglia composta da 1 marito, 2 mogli, 6 figli ed un altro in arrivo. Sarebbe interessante allora verificarlo. Quanto poi all'infibulazione le ultime informazioni lette sul giornale risalgono al 2010 ed erano in aumento anche in Italia. Dopo il 2010 chissà perchè nessun giornale ha piu' riportato notizia sull'infibulazione. Anche noi abbiamo avuto un Kamikaze, che fortunatamente ha fatto del male solo a se stesso, quello che a Milano si è fatto saltare davanti a una caserma e speriamo sia finita li'. I burqa o meglio i niqab poi, è vero che ultimamente sono calati considerevolmente, ma ancora ci sono e si vedono in giro e in tutta Italia. Fate per caso finta di non vedere?
sab 28 mag 2016, ore 09.28
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
La pieta' non la devi dimostrare a me e se non c'è l'hai sei libero di sentirtene orgoglioso. Continui a non leggere bene i miei commenti: Ripeto che il fenomeno va gestito in comune da tutti i paesi europei, dagli americani e dall'Onu, non e' giusto che li accolga tutti l'Italia. Sei contento?
sab 28 mag 2016, ore 09.23
Immagine profilo
a 9.03
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' proprio perchè le opinioni sono diverse è non ci puo' essere nessun punto di incontro su visioni opposte che è quanto mai necessario che Italia ed Europa si rivolgano alla Corte di Giustizia Internazionale per sapere quali siano i diritti degli africani e dei siriani e quali i nostri diritti . Visto che tra i compiti della Corte di Giustizia Internazionale vi è anche quello di dare spiegazioni sull'interpretazione dei trattati, Italia ed Europa sono già in forte ritardo e stanno facendo crollare l'Europa e il loro sogno europeo per questa inadempienza.
sab 28 mag 2016, ore 09.14
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' singolare sentire parlare di colonie africane. Quando era l'Africa ad essere colonizzata, sfruttata, saccheggiata, quando perpetravamo genocidi con micidiaki armi chimiche (vedi fascisti in Etiopia), quando praticavamo la tratta degli schiavi, gli africani non ci davano fastidio. Adesso che ci chiedono aiuto mettendoci di fronte alle nostre enormi responsabilita', ci troviamo impreparati perche' eravamo convinti che fossero popoli nati solo per soffrire e da sfruttare a nostro piacimento. Purtroppo sono persone con gli stessi diritti di tutte le altre. La pieta' e la carita' non possono rispondere ad alcun obbligo di asilo o meno, sono solo manifestazioni naturali dell'animo umano, o ci sono o non ci sono. I muri sono solo il frutto di cecita' e egoismo.
sab 28 mag 2016, ore 09.03
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
A parte che io non ho nessun dovere di mostrare a te la mia pietà. Mi sembra però tu faccia lo gnorry. Anzi ti piaccia proprio offendere le persone. Che salvare i naufraghi sia un dovere morale e di legge io l'ho già scritto nel mio primo messaggio delle 5.23, ma che una volta salvati sia poi un dovere morale e di legge portarli tutti in Italia io non lo penso perchè come abbiamo visto questo incentiva il traffico mafioso e illegale di esseri umani e incentiva le morti in terra africana e in mare. In Africa poi hanno come noi anzi piu' di noi il dovere morale e legale di soccorrerli e soprattutto di dal loro asilo. Non solo tanti Stati africani hanno ratificato la Convenzione di Ginevra del 1951 e in tanti Stati africani sono esistenti gli uffici dell'ONU-UNHCR che devono vigilare sul rispetto di questo trattato internazionale, ma hanno in piu' rispetto all'Europa anche la Convenzione Africana Rifugiati che obbliga gli Stati africani che l'hanno ratificata a trovare e concedere asilo agli africani in Africa con l'aiuto dell'ONU e dell'Unione Africana. Questa Convenzione è stata depositata alle Nazioni Unite e quindi sarebbe un nostro diritto conoscere il valore giuridico internazionale che ha questa Convenzione e come per i Marò sarebbe doveroso che Italia ed Europa prima di cedere ai ricatti come quello con la Turchia, si rivolgessero alla Corte di Giustizia Internazionale per conoscere come debbano essere interpretati sia la Convenzione di Ginevra del 1951 che a quanto pare non obbliga nessuno Stato a concedere asilo e lo dimostra il Congresso Americano visto che ha votato di non volere siriani e iracheni sul proprio territorio (sono mostri anche gli americani?), ma anche il valore internazionale della Convenzione Africana Rifugiati che obbliga l'Africa a trovare asilo ai propri figli. E poi Italia ed Europa dovrebbero chiarire quanto sopra per impedire a gente come te di prendersi il diritto di offendere le persone a sproposito.
sab 28 mag 2016, ore 08.58
Immagine profilo
per @assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ti sei fatto pesante, non sarebbe ora di smetterla
sab 28 mag 2016, ore 08.48
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Hai mai sentito un islamico (non parlo di terroristi) in Italia praticare infibulazione, poligamia, violenza in nome di una religione, invasione di burka o quant'altro? Ma di cosa stai parlando? L'affermazione che la sinistra sarebbe tollerante su queste abominevoli pratiche e' pura invenzione. Di queste cose in Italia non se ne vede traccia e sono solo frutto di mistificazioni atte a giustificare il vostro viscerale odio, quello si a prescindere, nei confronti di queste persone. La sinistra condannerebbe queste pratiche se esistessero, ma non puo' esprimere condanna sul nulla.
sab 28 mag 2016, ore 08.33
Immagine profilo
orgoglioso
(UTENTE NON REGISTRATO)
Orgoglioso del mio paese e degli uomini e delle donne che soccorrono in mare e salvano decine di migliaia di vite umane.
sab 28 mag 2016, ore 07.25
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
La tua pietà é ben nascosta e si mostra solo se messo alle strette. Mostri in realtà grande l’indifferenza ammantata di formalismo vuoto verso persone che muoiono o rischiano di morire. Se é vero che provi pietà mostrala. Mostro é quello che non si mostra o non può mostrarsi. Stiamo parlando persone vere, in carne ed ossa.
sab 28 mag 2016, ore 07.11
Immagine profilo
a 23.04
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma ci sei o ci fai? Guarda che ti è stato risposto alle 8.32 di ieri. Mostro di ignoranza
sab 28 mag 2016, ore 00.02
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
ancora non rispondi alla domanda se chi sta annegando in mare vada salvato o no? Evidentemente te ne importi proprio nulla e poi ti meraviglia se appari come un mostro.
ven 27 mag 2016, ore 23.04
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il signor "libertà" si ritiene libero di disprezzare chi vuole. Lui giudica e sentenzia, perché si sente depositario della verità: esattamente come quelli che critica. E chi sarebbe ad avergli chiesto "tolleranza"? Boh...
ven 27 mag 2016, ore 22.31
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' vero che la Carta dei Valori di cittadinanza e Integrazione DM 23/4/2007 è stata emanata durante un Governo di sinistra ma, se non erro, hanno partecipato alla stesura anche altre forze politiche. Altrettanto dicasi per la Costituzione dove la pari dignità sociale e l'uguaglianza tra uomo e donna è sancita all'art. 3, cosi' come il voto alle donne parte dalla nascita della Costituzione. Questi valori fondamentali anche per le donne sono quindi nati subito dopo la guerra proprio con la nascita della Costituzione. Certo sarebbe da bugiardi non ammettere che piu' di tutti sia stata la sinistra negli anni a seguire a condurre battaglie nei confronti della Chiesa per impedire soventi intromissioni nella laicità dello Stato ed è per questo che appare drammatico oggi che proprio la sinistra e le sue femministe ormai sparite, dimostrino un'arrendevolezza nei confronti dell'ISLAM a dir poco sconcertante. Purtroppo quel fantastico documento che è la Carta dei Valori di cittadinanza e integrazione DM 23/4/2007, mi hanno detto che essendo un Decreto Ministeriale e non una Legge, non ha valore vincolante. E allora cosa si aspetta a convertirlo in legge vincolante e farlo studiare nelle scuole che è d'insegnamento non solo per gli stranieri ma anche per gli italiani? La vera integrazione parte piu' che altro dalla conoscenza dei valori tutti indicati in questa Carta. Parlano dello studio della lingua, ma se c'è un complimento che si deve fare agli immigrati tutti è la bravura e la velocità con cui imparano la lingua!! Comunque anche se questa Carta dei Valori non è vincolante è pur sempre una dimostrazione che i politici del 2007 un attento studio dei problemi dell'immigrazione e dell'ISLAM di certo l'hanno fatto e ne hanno evidenziato tutte le incompatibilità con la nostra Costituzione e i nostri diritti. Infibulazione, Poligamia, Violenza in nome di una religione, Burqa e Niqab ecc. non dovrebbero proprio esistere nè in Italia nè in Europa e non bloccarli sul nascere immediatamente ovunque in Europa è assurdo e viola i nostri diritti umani. Quanto poi all'immigrazione, nessuno ha mai detto che gli immigrati siano tutti delinquenti, sia Schengen che la nostra legge sull'immigrazione prevedono regole precise per loro per entrare in Italia e in Europa, ma questa invasione clandestina le viola entrambe ed è quindi palesemente illegale e ben venga che ci siano Paesi Europei che non l'accettano cosi' come non accettano la redistribuzione dei profughi, dato che nessuna legge internazionale puo' obbligarli a concedere asilo, nonostante si faccia di tutto per far credere il contrario. Speriamo viceversa sia la loro fermezza a obbligarci finalmente ad affrontare questo fenomeno con legalità e rigore per non trasformare l'Italia in una colonia africana o un immenso campo profughi africano.
ven 27 mag 2016, ore 22.14
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Carta de valori, pardon...
ven 27 mag 2016, ore 20.55
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Guarda che questa gente la tua carta dei diritti la usa come carta igienica, sempre ammesso che sappiano come si usa...
ven 27 mag 2016, ore 20.54
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
X@klero. Grazie per i complimenti. Vorra' dire che continuero' a dilettarti...
ven 27 mag 2016, ore 20.45
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Pertanto la sinistra, con la carta dei valori, ha dimostrato di non fare distinzioni tra culture, religioni, storia, razze e tradizioni nel promulgare le regole di civile convivenza valide per chiunque, anche per chi arriva dall'estero. I diritti civili conquistati, soprattutto per le donne, da sempre discriminate anche nel nostro cattolicissimo paese, sono stati acquisiti, come tu stesso ammetti, grazie alle battaglie della sinistra e dei radicali. Fosse stato per la destra, da sempre conservatrice e non progressista, saremmo ancora fermi alla totale sottomissione femminile al maschio, altro che corano. Non parliamo degli altri diritti, molti ancora da conquistare. Il fatto che buona parte del mondo islamico sia avverso a qualsiasi cambiamento verso i diritti umani, soprattutto per le donne, li pone proprio, con i dovuti distinguo, in parallelo con la destra. Questa violazione dei diritti umani non giustifica pero'la tentazione a generalizzare: non tutti i migranti sono delinquenti, come invece tenta di far credere la lega, cosi' come gli italiani non sono tutti mafiosi, evasori e truffatori, la maggior parte degli immigrati e' buona gente. Questo non significa che il problema dell'immigrazione di massa non sia un grande problema, lo e', ma non esiste alternativa se non quella del farsene una ragione e impegnarsi a gestirlo, e questo non lo potremo fare solo noi. Gli egoismi di altri paesi sono vergognosi e vanno combattuti. Chi fa i distinguo non e' la sinistra ma chi vede nell'immigrato l'origine e la causa di tutti i mali di questo paese. Di chi sto parlando lo sai benissimo.
ven 27 mag 2016, ore 20.42
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Facile parlare adesso che, dalla rivoluzione francese, abbiamo finalmente cominciato a spodestare lo strapotere della chiesa sugli uomini. Ms ci sono state guerre, dure lotte mille battaglie civili e ancora oggi non si riesce a togliere il finanziamemto pubblico a sto zz di preti che vivono a sbaffo nosrto spendendo e spandendo problemi. Pensare che un'altra religione come l'islam si adegui tranquillamente allo stato e alle regole laiche e' pura follia. Vuol dire non solo non conoscere la storia ma nemmeno averla mai capita...
ven 27 mag 2016, ore 20.41
Immagine profilo
@klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Eccolo che è ritornato il frustrato. Sentivamo la mancanza delle tue perle.
ven 27 mag 2016, ore 20.33
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nn sapevo che il trota fosse in grado di argomentare sul clero... Probabilmente sei un leghista accecato dal trota...
ven 27 mag 2016, ore 20.17
Immagine profilo
Libertà
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mi sento assolutamente libero di disprezzare i razzisti e gli intolleranti. Intolleranti che si appellano alla tolleranza... ridicoli. Come i fascisti che si appellano alla democrazia.
ven 27 mag 2016, ore 20.07
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Proprio come certe leggi sono passate nonostante la contrarietà della Chiesa, ugualmente le nostre leggi rimangono nonostante, per alcune, l'iIslam la pensi diversamente. E allora? É lo Stato che garantisce la legge.
ven 27 mag 2016, ore 20.04
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che la religione cattolica sia stata motivo di lotta negli anni passati per la rigidità di certi dettami e per affermare la laicità dello Stato è cosa certa. Divorzio e aborto sono stati affermati nonostante la contrarietà della Chiesa. Siamo diventati uno Stato laico, forse non totalmente compiuto, con grande fatica e questo traguardo è stato raggiunto con grande impegno soprattutto della sinistra, quella sinistra che oggi pare diventata filo-islamica e pare piegarsi all'ISLAM e al Corano con gli occhi bendati, nonostante proprio nella Carta dei valori cittadinanza e integrazione DM 23/4/2007 emanata peraltro durante un governo di centrosinistra sia piu' che chiaro che il Corano e l'ISLAM siano stati analizzati attentamente e messe nero su bianco tutte le inaccettabili incompatibilità esistenti in questa civiltà/religione nei nostri confronti e della nostra laicità. Leggete questa Carta e scoprirete esservi scritto che l'Italia vieta la poligamia, la violenza in nome di una religione , l'infibulazione, e persino la dissimulazione del volto con burqa e niqab, e affermando la parità tra uomo e donna ecc. Paradossale è che dopo essere stati artefici di una cosi' fantastica Carta dei valori, poi di fatto siano proprio quelli di sinistra ad offendere, criticare, e tacciare di razzismo, islamofobia e chi piu' ne ha piu' ne metta chi di fatto fa emergere queste incompatibilità, quando solo si parla del discriminatorio burqa e niqab o anche solo istituendo un eventuale referendum sulle Moschee.
ven 27 mag 2016, ore 18.41
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mi piacerebbe sapere come la pensano questi sedicenti uuonisti nei confronti delle figlie e di quei poveri genitori siciliani morti a quanto sembra per mano di un bravissimo immigrato ivoriano ospitato presso il Cara di Mineo, non mi pare di avere sentito nessun disprezzo per queste morti forse perchè avvenute per mano di un immigrato? E di quelle povere persone incolpevoli morti per mano di Kabobo, anche queste morti a quanto pare non sono paragonabili a quelli morti nel mediterraneo, nessuno è stato tacciato di essere un mostro perchè nessuno ha espresso la propria pietà, ma certo questi sono morti per mano di immigrati e sono altra cosa, poco ci manca che se lo siano cercato. Ma quanta falsità e ipocrisia.
ven 27 mag 2016, ore 17.54
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il signore qui sotto ritiene di essere nel giusto e si ritiene autorizzato a disprezzare chi secondo lui non è nel giusto. Lui può disprezzare. Gli altri no, altrimenti diventano oggetto del suo disprezzo. Bel concetto di libertà...
ven 27 mag 2016, ore 17.32
Immagine profilo
libertà
(UTENTE NON REGISTRATO)
Fa parte della liberta di pensiero esprimere disprezzo verso il pensiero altrui. Io disprezzo fortemente chi parla di immigrazione come si parlasse di commercio di oggetti senza un briciolo di umanità e pietà verso le decine di migliaia di morti che abbiamo nel mediterraneo. Si possono avere idee diverse su tutto, ma chi non ha pietà umana é un mostro e merita tutto il disprezzo possibile.
ven 27 mag 2016, ore 16.41
Immagine profilo
@come?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Scusa se mi intrometto, ma no...non è sparare gratuite sentenze verso tutti coloro che hanno opinioni diverse. E' esprimere un opinione, per quanto ruvida, su quello che Assurdo, e solo lui, ha espresso. Non è gratuita perchè il signor Assurdo ha documentato le sue idee in diversi post e non è verso tutti perchè è rivolta verso una sola persona. Forse è vomitare disprezzo, quello può darsi, ma di sicuro non gratuitamente e non verso tutti coloro che la pensano diversamente.
ven 27 mag 2016, ore 16.06
Immagine profilo
assurdo e odio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ribadisco, avete dei grossi problemi entrambi. Sicuramente un po di volontariato non può che farvi bene, o seguaci della bordonali
ven 27 mag 2016, ore 15.59
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Hai sbagliato anche tu, l'ho scritto io il messaggio dell 15.16
ven 27 mag 2016, ore 15.47
Immagine profilo
Rabbiorio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Hai sbagliato, chi ti ha dato del mostro non sono stato io. Anche stavolta hai sparato una gratuita sentenza.
ven 27 mag 2016, ore 15.32
Immagine profilo
come?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Qualcuno alle 6.48 ha scritto ad assurdo: " Tu non sei un uomo sei un mostro. Di fronte alla morte di decine di migliaia di disperati che si lanciano in mare nemmeno una parola di pietà, ma mille ..... su leggi e trattati su cui non capisci nulla .Vergognati. Non sei assurdo. Sei un mostro." Questo non è sparare gratuite sentenze verso tutti coloro che hanno opinioni diverse? Non è vomitare disprezzo?
ven 27 mag 2016, ore 15.16
Immagine profilo
Rabbiorio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il signor orio, con disprezzo, spara gratuite sentenze verso tutti coloro che hanno opinioni diverse dalle sue, accusandoli di "vomitare disprezzo". Dopo essere stato accusato, non so su quale base perche' non ho la sfortuna di conoscerlo, di usare l'immigrazione per arricchirmi indebitamente, al suo vomito rispondo, senza vantarmi, che faccio del volontariato e i migranti che aiuto sono tutte bravissime persone, molto riconoscenti per i miei servizi. Per sedare la tua rabbia schiumosa ti consiglierei, se gia' non lo fai, di iscriverti a tua volta ad un'associazione di volontariato. Sarebbe terapeutico nel tuo caso.
ven 27 mag 2016, ore 14.41
Immagine profilo
Oriorabbia
(UTENTE NON REGISTRATO)
Caro e "gentilissimo" signor ORIO, anche il corano, seppur piu' recente, e' stato scritto millenni di anni fa. Non mi risulta che la bibbia dell'antico testamento sia stata bandita dal cattolicesimo, ma continua a rappresentarne la base storica. Pero',anche nel nuovo testamento, fondamento assoluto della cristianita' cattolica, non mancano esempi significativi: vai a leggerti, per esempio, le "lettere di S.Paolo apostolo" che ogni domenica, alla messa, sentiamo nominare: "Non concedo ad alcuna donna di insegnare, ne' di dettare legge all'uomo" "voi mogli siate sottomesse ai mariti, come si conviene nel Signore" "le donne nelle assemblee tacciano perche' non e' loro permesso parlare" "la donna fu creata per l'uomo, per questo la donna deve portare sul capo un segno della sua dipendenza" "gli schiavi devono essere sottomessi in tutto ai loro padroni" "manda via la schiava e suo figlio perche' il figlio della schiava non avra' eredita' col figlio della donna libera". La totale sottomissione della donna, nel cattolicesimo, e' stata considerata del tutto normale fino a pochissimi anni fa. Fino agli anni sessanta, nelle cerimonie di ogni matrimonio, la sottomissione veniva solennemente ribadita nella formula che il sacerdote recitava prima di congiungere in matrimonio i due sposi. Ti basta?
ven 27 mag 2016, ore 14.18
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
'97 indagati avrebbero sottratto al fisco 500 milioni di euro creando 62 società attive nell’edilizia intestate a prestanome': Orio pensa alle cose importanti, come questi delinquenti locali, non a quesi quattro morti de fame che ti fanno tanta paura.
ven 27 mag 2016, ore 13.10
Immagine profilo
@al rogo
(UTENTE NON REGISTRATO)
mi piace la tua ironia, ma guarda che ci sono quelli che lo pensano sul serio.
ven 27 mag 2016, ore 11.15
Immagine profilo
Al Rogo!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Hanno ragione orio e assurdo, bisognerebbe scendere nelle piazze e bruciare tutte le copie del corano, se non sbaglio è stato fatto qualcosa di simile anche da un governo illuminato del secolo scorso...ma non mi ricordo quale...qualcuno può aiutarmi?
ven 27 mag 2016, ore 10.45
Immagine profilo
@orio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Le tue parole sprizzano amore fa ogni poro della pelle. Si vede che sei un fervente credente, timorato di Dio. Piano piano ti accorgerai che stai diventando come quelli che attacchi.
ven 27 mag 2016, ore 10.38
Immagine profilo
@@assurdo e ori
(UTENTE NON REGISTRATO)
Una ridicola ideologia vi accomuna. Fate inutile dietrologia. Perché non analizzare anche i comportamenti dei primitivi, visto che ci siete. Stessa testa della bordonali, ecco su chi ha presa l'assessora dal cv vuoto.
ven 27 mag 2016, ore 10.37
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
A 9.32 -Tu sai solo vomitare disprezzo e mi è davvero difficile immaginarti impegnato in atti di generosità nei confronti nè dei migranti nè di nessun altro.E più facile pensare che l'immigrazione tu la usi per arricchirti indebitamente. E ti ricordo che il Vecchio Testamento, che ami citare, risale a millenni orsono mentre gli orrori del Corano sono immutati da secoli e tali rimarranno per secoli. E poi.... non voglio continuare a sporcarmi con gli schizzi della tua ipocrisia debordante. Riservala ad altri interlocutori.
ven 27 mag 2016, ore 10.35
Immagine profilo
Misericordia
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il signor assurdo, che fa sempre il segno della croce, non dimostra alcun rispetto per gli esseri umani, li considera rifiuti da "scaricare" (testualmente) qua e la nelle varie concimaie (tunisia, ecc.). Nel frattempo lui continuera' a fare tanti segni della croce.
ven 27 mag 2016, ore 10.27
Immagine profilo
@@@@
(UTENTE NON REGISTRATO)
Abbiamo scoperto che il signor assurdo si fa sempre il segno della croce salvo poi rinnegare la croce continuamente. Probabilmente, al prossimo Natale si affianchera' alla Gelmini davanti al presepio a cantare TU SCENDI DALLE STELLE. Nella realta', nei suoi commenti, non si vede traccia di alcuna carita' cristiana, viva l'ipocrisia! Vorrei anche ricordargli che i nostri bisnonni erano nelle stesse condizioni di questi disperati e partivano con le valigie di cartone legate con lo spago, ammucchiati l'uno sull'altro, per affrontare mesi di oceano, morivano per malattie e diarrea e i loro cadaveri venivano buttati a mare. Chi arrivava veniva chiamato dai residenti "sporco e puzzolente negro". Il signor assurdo e tutti noi siamo solo stati fortunati per essere nati, senza alcun merito, nel posto giusto al momento giusto. Il signor orio e' proprio sicuro che se non avessimo i migranti i nostri giovani troverebbero lavoro? Io dico di no, non avremmo un solo disoccupato in meno. Al signor orio che parla della crudelta' del corano dico di andare a leggersi attentamente l'antico testamento della bibbia, poi attendero' un commento. Detto questo, riconosco anche che il fenomeno non e' gestito efficacemente dalla UE ed e' vergognoso che qualcuno se ne lavi le mani: EGOISMO! Ma gli occhi di quella bimba di nove mesi non possono lasciarci indifferenti.
ven 27 mag 2016, ore 09.32
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
A 8.11 - Mi viene il dubbio che anche tu appartenga all'esercito di anime belle devastate dall'ipocrisia sempre pronte a vomitare disprezzo sugli altri. Non vi ho mai sentiti condannare il vostro compagno socialcomunista Zapatero quando iniziò anni fa a sbarrare la strada agli immigrati sparandogli in fronte. Non vi ho mai sentito urlare la vostra rabbia contro il vostro compagno socialcomunista Hollande quando 1 anno fa ha generosamente eretto la barriera a Ventimiglia. Solo noi dovremmo soccorrere tutti, ospitare tutti, mantenere tutti? Ma smettetela con questa vostra vomitevole ipocrisia che nasconde spesso, peraltro, interessi indicibili che cozzano contro le vostre anime candide.
ven 27 mag 2016, ore 09.17
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Pensavo fosse implicito nei miei discorsi che soccorrerli è un dovere umano oltre che di legge, ma vedere Aylan morto è stato straziante come lo è vedere i cadaveri in mare verso i quali il mio segno della croce non manca mai come faccio ogni volta che passa un carro funebre. Però a fianco della pietà è la rabbia che prende il sopravvento perchè è evidente che il modo per fermare queste morti a livello internazionale ci sia, ma che non pare lo si voglia fare. Poi tu pensa quello che ti pare tu non sei Dio.
ven 27 mag 2016, ore 08.32
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mostro rimani, ancora non esprimi la minima pietà umana per qs persone che sanno benissimo di rischiare la loro vita e quella dei loro cari, ma affrontano lo stesso il rischio per la disperazione. Ancora non hai risposto alla domanda: se li trovi in mare li soccorri o li lasci annegare? Il resto viene dopo.
ven 27 mag 2016, ore 08.11
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mostro sarai tu che non ti accorgi che queste persone affrontano il mare forse spinte da organizzazioni poco umanitarie, e muoiono proprio per questo. Apri gli occhi. Aylan non sarebbe morto se ci fosse stata piu' chiarezza e rigore nel rispettare le leggi e forse quella bambina rimasta orfana proprio ieri avrebbe ancora la sua mamma. COSA FA LA NATO E LE NAVI DELLA NATO DOVE SONO E L'onu-unhcr COSA FA NEI VARI UFFICI CHE HA SPARSI PER TUTTA l'AFRICA? e l'OIM e associazioni varie si mettono le bende sugli occhi? Ti sei mai chiesta se per caso dietro a questa invasione non ci sia la mafia?
ven 27 mag 2016, ore 07.36
Immagine profilo
@orio
(UTENTE NON REGISTRATO)
La domanda é giusta. Dove li mettiamo? Perché ci sono, in mare non li possiamo ributtare, ancora non siamo in grado di impedire le partenze dalle coste libiche (speriamo presto, salveremmo molte vite), molti paesi pensano che basti chiudersi in un fortino per risolvere il problema, ma non é così. Ma loro ci sono e non possiamo cancellarli. Scendiamo da Marte e smettiamola di credere che sia tutto facile.
ven 27 mag 2016, ore 06.54
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tu non sei un uomo, sei un mostro. Di fronte alla morte di decine di migliaia di disperati che si lanciano in mare, nemmeno una parola di pietà, ma mille stronxate su leggi e trattati di cui non capisci nulla. Vergognati. Non sei Assurdo, sei un MOSTRO !
ven 27 mag 2016, ore 06.48
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Dovreste prendere finalmente atto anche voi, anime belle appollaiate su Marte a magnificare le vostre alte virtù, che i confini sulle Alpi sono chiusi e impenetrabili. E dunque dovreste dire anche a noi poveri terreni gretti e cattivi: - Dove alloggerete i 400mila immigrati che stanno per arrivare in aggiunta ai 200mila che già bighellonano in ogni angolo del Paese? - Che lavoro pensate di offrire loro visto che nell'Italia attuale il 40% dei giovani è disoccupato? E 100mila ragazzi laureati o diplomati sono costretti a fuggire ogni anno per cercare altrove un futuro? - Ne ospiterete qualcuno anche a casa vostra per dare finalmente sfogo ai vostri impeti di generosità o invece pretenderete che venga spillata anche l'ultima goccia di sangue dalle vene dei contribuenti del nostro Paese? Scendete da Marte........ E' troppo comodo vivere lassù!!!
ven 27 mag 2016, ore 06.32
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vorrei che Italia ed Europa come hanno fatto in ritardo per i Marò, si rivolgessero alla Corte di Giustizia Internazionale che ha tra i suoi compiti quello di interpretare i trattati internazionali alla quale chiedere non solo interpretazioni sulla Convenzione di Ginevra del 1951 e protocollo aggiuntivo che secondo anche la nostra Cassazione non obbliga nessuno Stato a concedere asilo, ma anche quali siano i diritti di chi si vede invaso da una marea di clandestini impropriamente e illegalmente. Vorrei poi venisse chiesto il valore giuridico continentale e internazionale della Convenzione Africana Rifugiati visto che è stata depositata alle Nazioni Unite e che obbliga gli Stati africani che l'hanno ratificata, con l'aiuto dell'ONU e dell'Unione Africana a trovare asilo agli Africani in Africa. Penso che dietro a questa invasione ci sia del marcio e le nostre navi, che a quanto pare sono le uniche che vanno a salvare i naufraghi, mentre nel diritto del mare tutte le navi comprese quelle dei Paesi Africani hanno il dovere di salvare i naufraghi, cert0o che devono salvarli da morte certa non solo per un dovere umano ma anche di legge, ma dovrebbero scaricarli nei porti piu' vicini che sono quelli della Tunisia, che ha ratificato non solo la Convenzione Africana rifugiati che la obbliga a non rifiutare i profughi. Salvarli si', ma se in Libia non è possibile riportarli anche per quelle assurde sentenze che ci propina la Corte Europea Diritti dell'Uomo sui respingimenti che non valuta anche quali siano i nostri diritti umani alla sicurezza e libertà che prevedono arresto e detenzione per chi penetra irregolarmente in un territorio, in Tunisia quale porto piu' vicino lo dovrebbe prevedere anche il diritto del mare. E in Tunisia non c'è la guerra. Oppure ce lo dica il Presidente dell'Unione Africana o il rappresentante dell'ONU dove scaricare i naufraghi in Africa sotto loro protezione che è un loro dovere. Questo è quello che penso
ven 27 mag 2016, ore 05.44
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Insomma vuoi che le nostre navi li salvino o oppure vorresti che annegassero? Perla chiaro. !
gio 26 mag 2016, ore 23.09
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non appartengo all'Islam che vengono educati dal Corano all'odio e alla morte degli infedeli e dei miscredenti.Tu che fai queste domande forse si'? . Certo mi piacerebbe sapere se quella mamma che è morta lasciando la sua bambina è morta invano. O perchè qualcuno le ha dato i soldi sollecitandola a partire. Perchè questi trafficanti di esseri umani anche questo fanno. A volte c'è da chiedersi dove vanno a finire tutti gli SMS che pubblicizzano in TV con i quali ci garantiscono di aiutare gli africani. Sono talmente tante queste organizzazioni che l'Africa dovrebbe essere ormai risollevata. Possibile poi che a salvare questi naufraghi ci siano sempre e solo navi nostre? Non puzza?
gio 26 mag 2016, ore 22.08
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Preferivi annegassero, dillo se hai il coraggio.
gio 26 mag 2016, ore 21.52
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Siamo già a quota 10.000 in 4 giorni di clandestini salvati. Nei prossimi mesi a una media di 2000 al giorno importeremo la bellezza di 400mila immigrati clandestini. Quasi nessuno di questi fugge dalla guerra ma se anche scappassero dalla guerra noi non abbiamo alcun obbligo di dar loro asilo, Dove li mettono? Tutti i giorni si preoccupano di Idomeni, ma di dove vanno questi che sbarcano tutti zitti. Il Sindaco di Ventimigla del PD dsi è dimesso, era ora che qualcuno si ribellasse. Per caso hanno portato in Italia anche quelli salvati da Malta?
gio 26 mag 2016, ore 21.26
Immagine profilo
@@orio
(UTENTE NON REGISTRATO)
È vero ciò che dici. La lega che da roma ladrona passò a roma padrona, la lega offuscata dagli scandali, il Berlusconi attorniato da pecore belanti, ci hanno entrambi illusi che andava tutto bene, fino dl giorno della catastrofe dove neanche il cavaliere ha saputo uscirne. È vero anche che monti si è trovato una patata bollente da gestire ma, a posteriori, devo dire che ha peccato di presunzione e di eccessiva teoria, sia lui che la sua squadra. Cosa resta di quella destra meschina, egoista e attenta solo agli interessi personali....la Gelmini, la bordonali, la beccalossi, il cavalli, il niccoli. Tutte persone che hanno un nutrito curriculum imprenditoriale tipico del l'esponente di destra. Tutti a lavorare.
gio 26 mag 2016, ore 20.23
Immagine profilo
@ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Invece quando c'era Berlusconi? Ancora due giorni del suo governo e saremmo sprofondati in....Grecia. Monti si trovo' le macerie berlusco-leghiste e fu costretto dall'emergenza a farci stringere la cinghia. Non c'erano piu' alternative. Ma la causa di tutto fu la catastrofe berlusconiano-leghis ta. Te ne sei dimenticato?
gio 26 mag 2016, ore 20.06
Immagine profilo
@klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
I tuoi commenti sono così chiari e capibili che nasce un dubbio non è che per caso tu sei compagno di giochi del trota
gio 26 mag 2016, ore 19.00
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Stavo rispondendo a CHIUDERE e a @CHIUDERE, se non ti sei accorto. Inoltre commentavo l'articolo dicendo che devono finire queste convenzioni con lo stato. Lo stato deve essere laico e non finanziare alcun culto. Chiaro? Quanto ai tuoi giudizi sui miei interventi si commentano da se': quello che dico e' comprensibile se dall'altra parte ci sono persone intelligenti, mature, concrete e che sanno vedere la realta' del clero per quella che e'. Quindi non e' di certo il tuo caso....
gio 26 mag 2016, ore 18.52
Immagine profilo
@ Maria malik
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ti domandi come mai la lega è contro le persone con diversa cultura e religione. Il problema è sempre lo stesso e cioè la paura di tutto ciò che è diverso, esclusivamente per il fatto che la cultura media del leghista tipo è abbastanza basso. Prima il problema erano i meridionali che si accaparravano i posti migliori, poi roma ladrona di cui fanno tuttora parte; ora avendo esaurito gli argomenti il problema sono i musulmani e i profughi. Tranquilla, ancora un po di pazienza perché tra poco il problema dei leghisti saranno gli extraterrestri. Se vogliamo riassumere, cosa ti puoi aspettare dal popolo che ha eletto il trota?
gio 26 mag 2016, ore 18.30
Immagine profilo
@si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Carissimo, offri tu? Dimmi quando ci vediamo
gio 26 mag 2016, ore 18.19
Immagine profilo
si
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bravo Alex: vai due ore al Freccia Rossa, non vedi niente e il problema non esiste. Bravo!!!
gio 26 mag 2016, ore 17.37
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
A Firenze c'è una voragine e chissà quante ancora in arrivo. Il debito pubblico? Una enorme voragine che aumenta di 10 miliardi al mese. L'immigrazione clandestina, una spaventosa voragine che ci trascina nell'abisso. La produzione industriale una enorme voragine ancor piu' profonda di quella che ci ha lasciato Monti. Queste sono al momento le conquiste di questo Governo che continua a sperperare risorse con frequenza giornaliera e sempre a vantaggio delle Associazioni sedicenti solidali e umanitarie che si vantano di aumentare il PIL e che invece lo erodono giorno per giorno prosciugando le tasche di tutti noi
gio 26 mag 2016, ore 17.18
Immagine profilo
bresciano
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bravissimo Alex, chissà se la signora bordonali si abbasserà a leggere questi post in modo da accettare il tuo consiglio. Aspettiamo la prossima uscita della signora bordonali, conoscendola non aspetteremo molto
gio 26 mag 2016, ore 15.31
Immagine profilo
500 milioni
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ho la GdF ha dato notizia di aver scoperto una evasione da 500 milioni di euro, da parte di imprenditori edili della zona di Manerbio. Volgiamo parlare dei danni che creano i nostri amati concittadini? Avete idea di quanto siano 500 milioni? equivale a quanto spendiamo per 40mila rifugiati per un anno, o 40 mila anziani in casa di riposo. E noi stiamo qui a cercare i burqa.
gio 26 mag 2016, ore 15.28
Immagine profilo
Alex
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sono stato stamattina quasi due ore al freccia rossa e non ho visto nessuna donna con il burqua . Evitiamo di dire BORLDOLINATE Bordonali va al adecco che fra un po' ti ritrovi senza lavoro dammi retta. Curruculm a nastro .
gio 26 mag 2016, ore 15.04
Immagine profilo
maria malik
(UTENTE NON REGISTRATO)
perche voi del lega nord siete contro noi?dove la legge che dice tutti sn uguali e hnno permesso di praticare l;la loro religion?perfino l inghilterra acccetta le moschee e sl che voi del lega nord site cocci
gio 26 mag 2016, ore 14.27
Immagine profilo
@klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ti sei accorto di aver sbagliato articolo? Ma sono sempre così penosi i tuoi interventi? Si stava parlando della cara signora bordonali e della sua inutilità politica. Se proprio devi intervenire cerca di restare sul tema
gio 26 mag 2016, ore 13.46
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
E, non ultimo, zero soldi a scuole e associazioni culturali religiose. Pura poverta'. Dopo vedremo come si mette...
gio 26 mag 2016, ore 13.20
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ennesimo appello: aboliamo l'8 per mille anche perche' tra non molto anche la chiesamusulmana vorra' la sua parte di finanziamento pubblico. Stato laico con liberta' di culto senza alcun finanziamento e sovvenzione a culti, chiese, oratori, moschee o quelle quant'altro. Inoltre imu e tutte le altre imposte anche a quei luoghi. Si devono finanziare con le offerte e con il lavoro gratuito dei loro ministri che hanno, dicono, la vocazione ..
gio 26 mag 2016, ore 13.18
Immagine profilo
@CHIUDERE
(UTENTE NON REGISTRATO)
Tranquillo che si chiuderanno da sole, visti i brutti elementi che sono i preti e i vescovi. Dove abito io il prete ha abolito la messa quotidiana perche' tanto l'avrebbe detta ai banchi...
gio 26 mag 2016, ore 13.12
Immagine profilo
@@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se tu hai visto un burka mentre io e tutti quelli che conosco, nonche' penso, il 99,9 % dei brescani, non ne abbiamo mai visto, si tratta comunque di un'eccezione. L'eccezione che conferma il NULLA PIU' ASSOLUTO A CUI VI ATTACCATE, mentre non ve ne frega nulla, o molto di meno, dei veri problemi. ,
gio 26 mag 2016, ore 11.59
Immagine profilo
@@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
ma dove vivi tu mi domando! vista giusto stamattina davanti alla Freccia Rossa donna col burka, si vedevano solamente gli occhi! certo che se fate finta di non vedere...
gio 26 mag 2016, ore 11.00
Immagine profilo
strassurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
E allora perche' non facciamo dichiarare a tutti i preti, alla presenza di un notaio, di "rinnegare totalmente qualsiasi giustificazione alla pedofilia"? Oppure perche' non far fare analoga dichiarazione a tutti i nostri giovani che emigrano per lavoro nella quale dichiarino di non essere mafiosi, e inoltre, di non essere evasori fiscali, dato che per questa "onorevole" pratica siamo conosciuti in tutta Europa? Ma di cosa c...o sta parlando questa strapagata (da noi) donna? La lega, invece di occuparsi dei veri problemi si prodiga, quasi a tempo pieno, a combattere il NULLA. Alla Bordonali e a Rolfi manca solo l'armatura e il ronzino per interpretare alla perfezione Don Chisciotte. Per favore, andate a casa che vi e' morta la vacca.....
gio 26 mag 2016, ore 08.48
Immagine profilo
dolci come bord
(UTENTE NON REGISTRATO)
Concordo e non sono di sinistra. Sono uno dei tanti che ha una ideologia di dx ma che non si sente rappresentato da persone che vengono elette NON direttamente, che non risolvono i problemi reali delle persone nel loro quotidiano, o meglio, che non apportano miglioramenti o cambiamenti tangibili, ma che li ritrovi alla ribalta solo quando c'è da fare propaganda che possa fare presa nelle persone più influenzabili. Quindi mi vergogno di avere in regione la bordonali e ora anche rolfi entrato dalla finestra.
gio 26 mag 2016, ore 07.57
Immagine profilo
bordonalichi?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Parita' diritti uomo-donna: prima arriviamoci qui (vedi femminicidi all'ordine del giorno); mai visto un burka; mai sentito che un musulmano in Italia abbia compiuto mutilazioni genitali alla moglie; mai sentito un islamico in Italia giustificare il terrorismo; mai sentito un islamico in Italia pretendere la rimozione del crocifisso. Mentre l'altra sera degli italiani del nord hanno inquinato un campo mandando all'ospedale gli abitanti di Coniolo.
gio 26 mag 2016, ore 07.57
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se a Brescia quei pochi che c'erano non ci sono piu' ben venga, ma in altre città ci sono ancora, e poco tempo fa una signora ha telefonato ad una trasmissione televisiva per dire di essere stata maltrattata dalla polizia per aver segnalato all'aeroporto di Roma due donne in burqa-niqab. Il problema non è se ce ne siano o meno in un luogo piuttosto che in un altro, ma che non devono proprio esservene e vietarli in tutta Italia e non solo nei luoghi pubblici ma anche per strada,poichè la dissimulazione del volto è una discriminazione verso gli italiani,ma anche verso gli europei e i turisti tutti che vengono nel nostro Paese. E lo si puo' ben dire dopo che la Corte Europea Diritti dell'Uomo li ha dichiarati lesivi dei diritti altrui. Speriamo che la neonata Commissione alla Camera su intolleranza xenofobia razzismo ecc. si occupi anche della xenofilia, e di questa discriminazione palese in Italia e in Europa di lasciar circolare liberamente in ogni dove, i Burqa e Niqab. Perchè se come è già successo da cittadino Europeo uno va in Germania, o in Inghilterra, o in altri Paesi Europei e vede i burqa e niqab per strada, cosi' come in Italia questa è una discriminazione al contrario inaccettabile.
gio 26 mag 2016, ore 07.54
Immagine profilo
bordonalichi?
(UTENTE NON REGISTRATO)
La bordonala ha preso il posto di Rolfi come sbausciatrice. Dalla pentola alle brace. Nessuna parola sugli avvelenatori delle nostre campagne e dei relativi abitanti (vedi Coniolo di Orzinuovi). Prima di sbausciare costoro guardano il colore della pelle.
gio 26 mag 2016, ore 07.37
Immagine profilo
@assurdo
(UTENTE NON REGISTRATO)
ma tu l'hai mai visto un burqa a Brescia? Quando ne vedi uno chiamami.
gio 26 mag 2016, ore 07.01
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
E dopo l'incostituzionale legge sulle unioni civili, questo Governo ci sta propinando un'altra incostituzionale legge. La Commissione del Senato passa una legge pewr aggravare di un terzo la pena per cinque reati tra cui la diffamazione se commessa contro magistrati o politici eletti. Non solo veniamo discriminati con i burqa che ancora girano in tutta Italia liberamente e solo 2 Regioni al momento si sono mostrate sensibili vietandoli nei luoghi di loro competenza, ma si sono creati 3 tipi di condizioni sociali elette. Quella dei profughi o richiedenti asilo ai quali viene consentito incostituzionalmente di non rispettare le regole sull'ingresso in Italia e in Schengen in palese contrasto col principio di uguaglianza senza distinzioni di cui all'art. 3 costituzione, ma anche politici e magistrati si ergono a razza eletta mettendosi su un gradino superiore rispetto al cittadino normale con un reato di diffamazione piu' grave anche questo in palese contrasto col principio di uguaglianza art. 3 Costituzione. Ma la Costituzione è proprio diventata Carta Igienica?
gio 26 mag 2016, ore 06.50
Immagine profilo
Che linse?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Secondo voi, questa pensa, seriamente, che qualcuno creda che sarà in grado di chiudere le moschee???????????
gio 26 mag 2016, ore 00.48
Immagine profilo
CHIUDERE
(UTENTE NON REGISTRATO)
Chiudiamo le chiese cattoliche : tanto non ci va più nessuno.
mer 25 mag 2016, ore 22.42
Immagine profilo
Moschea
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma sarà meglio avere una bella moschea ufficiale nuova, funzionale e magari architettonicamente piacevole (avete mai visto quella di Roma?) invece che moschee quasi clandestine, fuori norma, in una miriade di scantinati, capannoni o cascine semidiroccate no? Se poi i soldi per costruirla e mantenerla ce li mette lo sceicco e ai contribuenti non costa nulla, non vedo il problema.
mer 25 mag 2016, ore 22.15
Immagine profilo
@rudi-ghedi
(UTENTE NON REGISTRATO)
Compagno di lavoro della simo?
mer 25 mag 2016, ore 21.09
Immagine profilo
@quatar-maroni
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma la bordonali, quella simpatica donna, sarà stata avvertita di questa cosa? Troppo impegnata a pensare cosa scrivere. Povera donna, se non fa campagna elettorale continuamente chi vuoi che se la fili una che ha un cv di tutto rispetto. Leggete gente leggete
mer 25 mag 2016, ore 21.07
Immagine profilo
qatar-maroni
(UTENTE NON REGISTRATO)
10 novembre 2014 (Ln - Milano) Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ha incontrato, a Palazzo Lombardia, lo sceicco del Qatar, Nasser Bin Abdulrahman Al Thani. L'esponente della famiglia reale ha voluto incontrare il governatore allo scopo di porre le basi per una futura collaborazione fra la Regione Lombardia e lo Stato del Qatar. Lo sceicco è infatti in visita in Lombardia, dove ha incontrato il anche il sindaco di Bergamo Giorgio Gori e alcuni imprenditori presso aziende del Mantovano, Bresciano e Milanese. La collaborazione richiesta a Regione Lombardia servirebbe, nel breve periodo, per consentire la creazione di una delegazione di aziende lombarde con prospettive di internazionalizzazio ne da inviare a Doha.
mer 25 mag 2016, ore 20.56
Immagine profilo
@no burqa
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mai visto un burqa in giro per Brescia. Dove vivi tu?
mer 25 mag 2016, ore 20.54
Immagine profilo
NO BURQA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non è poco che con tutte le Regioni di sinistra che ci sono in Italia, dopo che proprio durante un governo di centrosinistra è stata emanata la Carta dei valori di cittadinanza e integrazione DM 23/4/2007, che all'art. 26 indica chiaramente che l'Italia non pone restrizioni all'abbigliamento della persona, non sono però accettabili forme di vestiario che coprono il volto perchè ciò impedisce il riconoscimento della persona e la ostacola ad entrare in rapporto con gli altri, e data l'inadempienza dello Stato che avrebbe dovuto imporre il divieto in tutta Italia,soprattutto dopo che la Corte Europea Diritti dell'Uomo ha definito la dissimulazione del volto con burqa e niqab lesiva dei diritti altrui, solo la Lombardia e se non erro da poco anche anche il Veneto abbiano vietato i burqa niqab purtroppo non ovunque, ma solo nei luoghi di competenza regionale. Non è poco questa coraggiosa presa di posizione, che tanti Sindaci in passato hanno tentato di fare per assecondare le richieste dei propri cittadini e si sono visti bloccati o dai Prefetti o dalla Magistratura. Non è poco per tante persone che vedono nei burqa e niqab il simbolo di una civiltà che incombe con l'intento non di integrazione ma di sopraffazione. Non è poco perchè oggi sappiamo essere una discriminazione nei nostri confronti come emerge dalla sentenza della Corte Europea Diritti dell'Uomo. E lo Stato cosa aspetta a vietarli su tutto il territorio nazionale? E le altre Regioni fanno finta di niente?
mer 25 mag 2016, ore 20.46
Immagine profilo
apolitico
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ognuno può trarre le sue giuste conclusioni in quanto ognuno vede la stessa medaglia in modi diversi. Il grosso problema è che abbiamo un assessore regionale che parla, parla, parla e basta. Di persone che prendono per i fondelli i cittadini gettando la pietra e ritirando indietro la mano ce ne sono tante. Questa signora bordonali fa parte della nutrita schiera con un profumatissimo stipendio. Comunque vediate la questione moschee sarebbe ora che questo assessore al l'immigrazione faccia qualcosa, in un senso o nell'altro, non vi sembra? Se poi vi sta bene la propaganda del terrore che individua di volta in volta sedicenti colpevoli senza mai concretizzare nulla vuol dire che la bordonali è titolata a parlare ma non a governare. Da una parte la regione e le camere di commercio fanno accordi con i paesi mussulmani e dall'altra questa pseudo politica pontifica contro. Che si mettano d'accordo se no tutti a casa per incompetenza
mer 25 mag 2016, ore 20.22
Immagine profilo
crociate
(UTENTE NON REGISTRATO)
In nessun paese occidentale c'é la presenza di un esercito di un paese arabo. In tutti i paesi arabi c'é una massiccia presenza di forze militari occidentali: americane, inglesi, francesi, italiane, tedesche. COMe la mettiamo con l'invasione?
mer 25 mag 2016, ore 19.32
Immagine profilo
maroni
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma Maroni ha incontrato non molto tempo fa l'Emiro de Qatar per promuovere affari con la Lombardia.
mer 25 mag 2016, ore 19.30
Immagine profilo
@Lombardo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Le Crociate del Medioevo semplificate come "guerra all'Islam" ? In parte, la storia è un po' più complessa. In Terra Santa si andò, con tanto di benedizioni papali, per eliminare con la forza delle armi gli avversari "di un'altra fede", gli infedeli appunto. E pure per riconquistare terre che si riteneva indebitamente sottratte al presidio della tradizione cristiana. Il tutto, come sempre nella satoria, con la grande opportunità di fare ottimi affari in un Oriente ritenuto molto ricco. Oggi, questa è l'opinione corrente, dobbiamo non attaccare ma almeno difenderci da qualcosa di simile a quanto accaduto nel VII secolo con le conquiste armate musulmane di molti paesi dell'Occidente. L'Oriente musulmano ci starebbe aggredendo senza armi ma con la forza del fanatismo religioso islamico ed i massicci flussi migratori fuori controllo. E' questo il vero probelma ? Ci basta agire con i divieti sui burqa e l'apertura di moschee ? No, perchè ci si concentra su un punto solo, mentre il fenomeno reale è ben altro: l'immigrazione dai paesi più poveri ai paesi più ricchi, da chi non ha il necessario per sopravvivere a chi ha il superfluo, da chi puà guardare serenamente al futuro a chi non vede neanche l'oggi. E di questo l'Occidente e la cosiddetta civiltà occidentale ha gravi responsabilità.
mer 25 mag 2016, ore 19.26
Immagine profilo
XENOFILIA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Meglio fare chiarezza prima di ridurci come a Londra dove hanno un quartiere impenetrabile, dove chi passa è non è vestito in modo adeguato viene scacciato, dove hanno già sgozzato per strada un giovane inglese, dove c'è un IMAM poco raccomandabile che ha già avvertito che anche l'Italia sarà sottomessa all'ISLAM ( a un giornalista del TG1), dove il Qatar ha già comprato mezza città e dove hanno persino votato un sindaco islamico.Dove i burqa e niqab regnano sovrani. E hanno il coraggio di parlare di razzismo e xenofobia, semmai dovrebbero parlare di XENOFILIA
mer 25 mag 2016, ore 18.10
Immagine profilo
a 17.13
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ben detto lombardo. Condivido al 100%.
mer 25 mag 2016, ore 18.00
Immagine profilo
rudi ghedi
(UTENTE NON REGISTRATO)
MAGICA SIMOOOOOO!!!!
mer 25 mag 2016, ore 17.51
Immagine profilo
Lombardo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Visto che si inizia a parlare di finanziamenti dal Qatar per costruire moschee a Brescia, io qualche problema me lo porrei. Le crociate le facevamo nel medioevo? E infatti grazie a chi nei secoli scorsi ha combattuto l'Islam oggi abbiamo un'Europa dove - tutto sommato - proprio malaccio non si vive. Probabilmente se qualche centinaio d'anni fa avessero ragionato con il buonismo di adesso, la penisola italica - dalla Padania all'Italia - sarebbe molto più simile alla Turchia che al resto dell'Europa. Che poi si rimproveri ad un politico di "fare propaganda politica"... beh... è quantomeno ridicolo. Sveglia Europa! Che forse è già troppo tardi...
mer 25 mag 2016, ore 17.13
Immagine profilo
scweik
(UTENTE NON REGISTRATO)
si deve pur guadagnare la lauta pagnotta, se non fa una sparata al giorno nessuno si accorge che esiste.
mer 25 mag 2016, ore 17.10
Immagine profilo
Giacomino
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bordonali guarda che le moschee sono luoghi di preghiera e le crociate le facevamo nel medioevo. Piuttosto un bel referendum sulle slot mangia soldi no?
mer 25 mag 2016, ore 16.58
Immagine profilo
apolitico
(UTENTE NON REGISTRATO)
Possibile che non perdi occasione per fare propaganda politica. Ma basta, occupati delle cose reali invece che esasperare gli animi con queste cazzate.
mer 25 mag 2016, ore 15.49
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
23:22 bibi
02 dic - Vai alla news »
VENDUTO
20:56 X 17.43
02 dic - Vai alla news »
Noooo! Addirittura la macchina t'hanno toccato! Proprio a te! Magari è una Golf comprata a rate e da un mese tu paghi le cambiali e l'auto s
20:41 bepi
02 dic - Vai alla news »
Invece di prendersi i calci andava lasciato sfogare (senza coltelli) da solo nella stanza......mica si sarebbe ucciso...si stancava il furbo
20:36 RAPPER
02 dic - Vai alla news »
Fantastico il rapper di colore che ieri sera a Dalla Vostra Parte ha praticamente evidenziato tutti i benefici di cui godono i profughi o fa
20:02 maria kollo
02 dic - Vai alla news »
Avete bisogno di un prestito facile e veloce? Offriamo sia prestiti personali e di business a ogni persona interessata o di aziende che vann
19:49 io
02 dic - Vai alla news »
Si certo stava lavorando per portare a casa uno stipendio! Ma va......non vado oltre ma ne avrei da dire....
19:47 a 11.34
02 dic - Vai alla news »
A che titolo S: Egidio ci porta musulmani che sono al sicuro in Libanio, vista l'invasione che stiamo subendo e che potrebbero trovare asilo
19:36 EVASORI?
02 dic - Vai alla news »
Che la Guardia di Finanza trovi gli evasori è nei suoi compiti, dato che per scoprirli ci vogliono le prove. Ma che chi arriva clandestiname
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...