Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



11 Dicembre 2016 - Ore 14:44


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL CASO
Porte Franche

Porte Franche, clamoroso a Erbusco: al referendum vincono i no

Nonostante un fronte ampio deI sostenitori, al referendum di domenica ha vinto il no all’allargamento delle Porte Franche (le cosiddette Porte Franche 2). I votanti sono stati 2998 (il 45 per cento, quorum di validità raggiunto) e il 53,94 per cento di questi (1.616) si è espresso per il no, mentre il sì si è fermato al 45,96 per cento (239 voti in meno).

“Oggi è stata una grande giornata di partecipazione, in cui la cittadinanza è stata chiamata a prendere parte ad un processo decisionale comune relativo al governo del territorio. Sarebbe stato bello conoscere anche l’opinione del restante 54,34%, per rendere ancora più condivisa e partecipata la scelta”, si legge sulla pagina Facebook del Comune di Erbusco, “Come affermato nelle scorse settimane, il progetto di ampliamento delle Porte Franche NON sarà inserito nella variante al PGT”.

Contro l’ampliamento delle Porte Franche - secondo quanto riportato dal sito di Rovato -  si era espressa anche la politica rovatese, con una mozione – caso unico – votata all’unanimità dalle forze politiche di maggioranza e opposizione.

-Totale votanti: 2998 (45,66% degli aventi diritto): la consultazione è VALIDA.
-Totale sì: 1377 (45,96% dei votanti)
-Totale no: 1616 (53,94% dei votanti)
-Nulle o non valide: 3 (0,1% dei votanti).



Fonte: Redazione lun 30 mag 2016, ore 09.20
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
recupero
(UTENTE NON REGISTRATO)
sarebbe auspicabile il recupero di capannoni dismessi e di aree industriali chiuse da tempo prima di rubare aree all'agricoltura. Poi parlano di lanciare i prodotti bio l'agricoltura bio e soprattutto il vino bio....
mer 01 giu 2016, ore 09.00
Immagine profilo
esame
(UTENTE NON REGISTRATO)
un esame anche del nuovo mega iper centro ikea che molto probabilmente lascera' il centro "le rondinelle" prossimamente purtroppo per chi ci lavora in forte crisi ovviamente
mar 31 mag 2016, ore 16.06
Immagine profilo
@Alex
(UTENTE NON REGISTRATO)
Qualsiasi persona dotata di buon senso o di un minimo di capacità di analisi si chiederebbe a quale quantificazione reale della domanda risponderebbe l'offerta del il nuovo centro commerciale. E poi si chiederebbe quanto la speculazione edilizia e gli "affari sommersi" della grande distribuzione abbiano devastato luoghi e dannneggiato piccole realtà commerciali ed artigianali senza recare benefici nè all'occupazione nè al PIL, che è fermo quantitativamnete al valori 1999. E poi, alla fine. chi deve dare le autorizzazioni pubbliche non avrebbe nemmeno bisogni di dare la parola ai cittadini per dire un no secco a chi bussa alla porta del Comune. Se poi vogliamo guardare, nello specifico, a come vada il business complessivo del Sig. Moretti in quel comparto, beh allora dite voi la vostra...
mar 31 mag 2016, ore 10.35
Immagine profilo
Il Popolo sovra
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma scusate... alle porte franche ci sono diverse aree vuote, non assegnate, negozi che hanno chiuso... cominciassero a riempire quelle prima di costruire altri spazi! E poi, esistono stabili vuoti, sfitti, da ristrutturare in tutta la provincia... perchè costruirne di nuovi? Oggi le persone apprezzano strutture riqualificate, cariche dei storia, ricordi, ma anche di novità per la loro nuova funzione. E' un fenomeno mondiale... dagli ex-magazzini di Barcellona ai quartieri di Berlino, a ex-magazzini di Brescia, luogo di ritrovo, aperitivi, nuova vita...
mar 31 mag 2016, ore 10.20
Immagine profilo
@ Alby
(UTENTE NON REGISTRATO)
A perchè ROAD HOUSE saerebbe in territorio comunale di ROvato? Non sapevo che Rovato avesse allargato i suoi confini comunali
mar 31 mag 2016, ore 09.51
Immagine profilo
Alby
(UTENTE NON REGISTRATO)
contro Erbusco si sono schierati i paesi limitrofi compreso Rovato che stà ultimando un nuovo centro da 6000 mq !!! appena ultimati i centri commerciali che ospitano Burger King , Roadhouse , ecc... A chi hanno chiesto??? la cittadinanza è stata chiamata ad esprimere il parere? dove sono gli ambientalisti e tutto il fronte del NO ???
mar 31 mag 2016, ore 08.58
Immagine profilo
Gino
(UTENTE NON REGISTRATO)
E smettiamola di dire che i centri commerciali creano posti di lavoro... non sono fabbriche. Ogni "nuovo posto di lavoro" significa che qualcun'altro nel raggio di 15km resta a casa.
mar 31 mag 2016, ore 00.08
Immagine profilo
Alex
(UTENTE NON REGISTRATO)
Chi ha votato no non venga poi a protestare se non hanno lavoro o per la crisi. Poi assurdo che abbiano fatto un referendum. Dovevano costruirlo e basta.
lun 30 mag 2016, ore 19.52
Immagine profilo
Papaveri?
(UTENTE NON REGISTRATO)
per produrre cocaina? Questa è nuova. Chi l'ha detta? Giovanardi?
lun 30 mag 2016, ore 19.45
Immagine profilo
A POSTI DI LAVO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sai quanti contadini in sudamerica hanno IL LAVORO perchè coltivano PAPAVERI per produrre eroina o cocaina? E le fabbriche di armi quanti posti di lavoro anche quelle !!! Perchè per il POSTO DI LAVORO non difendi anche quelli?
lun 30 mag 2016, ore 19.27
Immagine profilo
@Rachele
(UTENTE NON REGISTRATO)
Fra cemento commerciale in una guerra senza quartiere per spartisrsi una torta sempre più piccola e solfiti dei vigneti io scelgo i secondi. Cin cin...
lun 30 mag 2016, ore 16.55
Immagine profilo
qwerty
(UTENTE NON REGISTRATO)
Clamoroso un piffero! L'aria sta davvero cambiando.
lun 30 mag 2016, ore 16.07
Immagine profilo
Rachele
(UTENTE NON REGISTRATO)
il tipo dice che il futuro non può essere una distesa di centri commerciali , vero , però nemmeno una distesa di vigneti che già sono esponenziali al grande problema dei fitofarmaci e diserbanti vari ,chi vive nei pressi dei vigneti rischia grosso e tutti lo sappiamo!!Beviamoci su ,un buon vino Franciacorta ai fosfati e solfati fa sempre bene!!
lun 30 mag 2016, ore 15.53
Immagine profilo
Tommaso
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per la serie: "Facciamoci del male" bene , la "decrescita felice" risolverà tutti i nostri problemi ....basta crederci e attendere , la storia farà il suo corso!! salutoni
lun 30 mag 2016, ore 15.43
Immagine profilo
@@INDIGNATO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Un' azienda deve comunque aprire per...i posti di lavoro (quanti, quali, di dove, con quale contratto ?) e un'altra, che magari inquina, non garantisce sicurezza, evade le tasse, non deve comunque chiudere...sempre per i posti di lavoro. Ed infatti, quattro giovani su dieci non ha un posto di lavoro, la disoccupazione totale è tornata a crescre esaurito il bonus fiscale del Jobs Act, il PIL è fermo al dato del 1999, i consumi sono inchiodati e la capacità di reddito media degli italiani è colata a picco. Allora, smettiamola con gli specchietti per le allodole che fannno solo gli interessi di pochi speculatori senza regole e senza confini.
lun 30 mag 2016, ore 14.50
Immagine profilo
@INDIGNATO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Chi ha votato NO ha ragionato, e molto seriamente, sul futuro della Franciacorta che non può essere una distesa di centri commerciali intervallati da qualche vigneto.
lun 30 mag 2016, ore 14.22
Immagine profilo
posti lavoro
(UTENTE NON REGISTRATO)
ma smettiamola con questa favola dei posti di lavoro ! per uno assunto cento sono lasciati a casa suvvia non ci crede piu' nessuno
lun 30 mag 2016, ore 14.19
Immagine profilo
INDIGNATO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Chi ha votato no è un incosciente, ma vi rendete conto di quanti posti di lavoro ci sarebbero stati ? Qualcuno deve portare avanti il progetto a tutti i costi !!!!!!!
lun 30 mag 2016, ore 13.36
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Condivido anch'io. Basta con questi centri commerciali Ormai e' tutto saturo. Il futuro non e' questo...
lun 30 mag 2016, ore 13.14
Immagine profilo
Speranza
(UTENTE NON REGISTRATO)
Speriamo che anche a ottobre vincano i NO.
lun 30 mag 2016, ore 11.06
Immagine profilo
perché
(UTENTE NON REGISTRATO)
Perché clamoroso. Alcune volte, pur di fronte al ricatto morale dello "sviluppo" e della creazione di nuovi posti di lavoro (precarissimi e a discapito di altri posti di lavoro), vince la ragionevolezza. Questa corsa cannibalesca alla sopravvivenza dei centri commerciali basata solo sul "chi ce l'ha più grosso" è destinata a lasciarci solo scheletri elefantiaci di rovine. Speriamo che questo sia solo il primo passo.
lun 30 mag 2016, ore 09.30
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
14:27 giusi.mutti@ali
11 dic - Vai alla news »
come fare x acqistare chiaretto garda classico????
14:25 giusi
11 dic - Vai alla news »
come fare x acqistare chiaretto garda classico????
13:51 legacialtrona
11 dic - Vai alla news »
Maroni Salvini Rolfi & c. Subito in fonderia per manifesta incapacita'. Dopo averci restituito tutto il maltolto. VIA!
11:53 veritas
11 dic - Vai alla news »
Premesso che non tutto era condivisibile ma a quando la primissima riforma ? Devolution No l'ultima No campa cavallo che l'erba cr
11:51 veritas
11 dic - Vai alla news »
Chissà quando si arriverà alla legalizzazione certamente squallida ma meno di ciò che succede oggi
11:39 veritas
11 dic - Vai alla news »
Che tristezza sono passati più di 20 anni da quando Bossi accompagnato da Maroni arrivarono con un disegno politico condivisibile cop
10:59 autonomia?
11 dic - Vai alla news »
Ottima mossa di Maroni per far perdere voti a Salvini al sud.
10:06 stradivarius
11 dic - Vai alla news »
Un testo, quello dell'Onorevole tansfuga, fatto solo di ovviomi ma dettato in realtà solo dall'ansia di riposizionarsi rapidamente sul front
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...