Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Sabato 03 Dicembre 2016 - Ore 05:40


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL CASO
Pasolini

Rovato, la giunta leghista cancella via Pasolini. E' polemica

"Leggo di una delibera di Giunta rovatese dove viene eliminata in frazione Duomo via Pasolini attraverso un accorpamento a via don Gilberti. È partita la revisione toponomastica in salsa leghista? Non si smentiscono mai!".

A sollevare il caso è il capogruppo del Pd in Consiglio comunale a Rovato (e responsabile provinciale Ambiente del partito) Angelo Bergomi, che in un post su Facebook critica l'amministrazione guidata dal leghista Belotti accusandola di voler cancellare la memoria del celebre intellettuale.

In attesa della replica del sindaco, sui social media è già partita la guerra dei commenti da parte dei cittadini di centrosinistra. Con forti critiche all'amministrazione comunale.



Fonte: Redazione dom 19 giu 2016, ore 16.12
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quante polemiche inutili monta la sinistra credendo di essere ancora negli anni settanta dove fare un oltraggio come questo ad un intellettuale di sinistra era come dire una bestemmia (che poi pasolini era molto critico col pci e gia' allora diceva che il pci non esisteva piu', si era imborghesito, grande verita' e lo vediamo oggi col pd che rappresenta chi sta bene ed ha tutele). Io personalmente trovo che luoghi come quelli debbano conservare o tramandare la toponomastica locale e le tradizioni del posto. E' molto piu' caratteristico e ti fa sentire a casa tua. Quanto stonano ancora oggi le varie vie roma, trento e trieste, caduti di mathausen che troviamo in paesi come dello, caino o marcheno. Frutto di un'imposizione dall'alto, cancellando la storia locale...
mer 06 lug 2016, ore 23.27
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
E fare un referendum fra gli abitanti sulla scelta dei due nomi, no? Cosi' si puo' capire se la gente preferisce un poeta che nulla ha a che fare col paese, oppure uno degli ultimi personaggi di chiesa non corrotto come quelli di oggi e che ha vissuto nella frazione. Al di la' delle polemiche. E chi mi legge sa il mio amore per il clero...
mer 06 lug 2016, ore 13.17
Immagine profilo
parroco di duom
(UTENTE NON REGISTRATO)
Don Agostino Gilberti è stato parroco di Duomo per venti anni e ha fatto tanto bene nella frazione. Merita di essere ricordato.! Non capisco perchè si facciano tante polemiche. La gente di Duomo amava Don Agostino Gilberti e so che è contenta della scelta fatta di dedicargli una via. Mi pare anche logico che la via, essendo unica, venga dedicata ad una sola persona. Non cavalchiamo tutto per far del male e seminare discredito. Rispettiamo la buona fede e la mancanza di pregiudizi.
mer 06 lug 2016, ore 11.56
Immagine profilo
parroco di Duom
(UTENTE NON REGISTRATO)
Don Agostino Gilberti è stato parroco di Duomo per venti anni e ha fatto tanto bene nella frazione. Merita di essere ricordato.! Non capisco perchè si facciano tante polemiche. La gente di Duomo amava Don Agostino Gilberti e so che è contenta della scelta fatta di dedicargli una via. Mi pare anche logico che la via, essendo unica, venga dedicata ad una sola persona. Non cavalchiamo tutto per far del male e seminare discredito. Rispettiamo la buona fede e la mancanza di pregiudizi.
mer 06 lug 2016, ore 11.55
Immagine profilo
Roberto Villa
(UTENTE NON REGISTRATO)
Dal 1974 porto "In giro per il Mondo" Pasolini ed il suo Cinema solo gli negli ultimi dieci anni, attraverso il “nostro brand”, Fondo Roberto Villa, abbiamo potuto presentare PierPaolo Pasolini, ed il suo cinema, sempre su invito, in eventi unici, ad altissimo livello Culturale, nel cinema e nella fotografia, da Hollywood a Tallin, da Providence a Buenos Aires, dal Moma di NY a Sao Paulo, da Lima a Vancouver, da Rio de Janeiro a Toronto, da Miami a San Pietroburgo, e molto, molto ancora, con un centinaio di mostre, centinaia di seminari, convegni, tavole rotonde evvia. A Settembre, per la prima volta in assoluto, portiamo il Cinema Italiano di PierPaolo Pasolini in Giappone, a Tokyo. Dell’event o, a cui lavoriamo, da oltre due anni, ora conosciamo giorno del vernissage, durata, incontri, gli invitati, le presenze di prestigio e le immagini richieste che, comme d’habitude, ne abbiamo fatto donazione rinunciando, ai quasi mai disponibili “diritti d’autore”, ed autorizzandone la “circolazione” per mostre-evento in altre città del “Sol Levante”. Con 45 immagini in grande formato, l’Exhibition-Event, L’Oriente di Pasolini nelle foto di Roberto Villa, vedrà il vernissage il 7 Settembre presso l’Istituto Italiano di Cultura dell’Ambasciata Italiana di Tokyo dove, oltre al nostro Ambasciatore, Sua Eccellenza Domenico Giorgi, al Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, prof Giorgio Amitrano, saranno presenti, dignitari di corte, in rappresentanza dell’Imperatore Akihito, il Primo Ministro Shinzō Abee, accompagnato da alti funzionari del Governo Giapponese, nonché il Governatore di Tokyo Shintarō Ishihara. Non siamo mai riusciti a portarlo nel Bresciano. Quello che accade non è una novità
mar 21 giu 2016, ore 12.00
Immagine profilo
Roberto Villa
(UTENTE NON REGISTRATO)
Dal 1974 porto "In giro per il Mondo" Pasolini ed il suo Cinema solo gli negli ultimi dieci anni, attraverso il “nostro brand”, Fondo Roberto Villa, abbiamo potuto presentare PierPaolo Pasolini, ed il suo cinema, sempre su invito, in eventi unici, ad altissimo livello Culturale, nel cinema e nella fotografia, da Hollywood a Tallin, da Providence a Buenos Aires, dal Moma di NY a Sao Paulo, da Lima a Vancouver, da Rio de Janeiro a Toronto, da Miami a San Pietroburgo, e molto, molto ancora, con un centinaio di mostre, centinaia di seminari, convegni, tavole rotonde evvia. A Settembre, per la prima volta in assoluto, portiamo il Cinema Italiano di PierPaolo Pasolini in Giappone, a Tokyo. Dell’event o, a cui lavoriamo, da oltre due anni, ora conosciamo giorno del vernissage, durata, incontri, gli invitati, le presenze di prestigio e le immagini richieste che, comme d’habitude, ne abbiamo fatto donazione rinunciando, ai quasi mai disponibili “diritti d’autore”, ed autorizzandone la “circolazione” per mostre-evento in altre città del “Sol Levante”. Con 45 immagini in grande formato, l’Exhibition-Event, L’Oriente di Pasolini nelle foto di Roberto Villa, vedrà il vernissage il 7 Settembre presso l’Istituto Italiano di Cultura dell’Ambasciata Italiana di Tokyo dove, oltre al nostro Ambasciatore, Sua Eccellenza Domenico Giorgi, al Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, prof Giorgio Amitrano, saranno presenti, dignitari di corte, in rappresentanza dell’Imperatore Akihito, il Primo Ministro Shinzō Abee, accompagnato da alti funzionari del Governo Giapponese, nonché il Governatore di Tokyo Shintarō Ishihara. Non siamo mai riusciti a portarlo nel Bresciano. Quello che accade non è una novità
mar 21 giu 2016, ore 11.59
Immagine profilo
nickjohn
(UTENTE NON REGISTRATO)
Difendiamo la memoria di Pasolini. No alla cancellazione del nome di Pasolini dalle strade di Rovato!
lun 20 giu 2016, ore 23.17
Immagine profilo
ROGHI
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se le motivazioni fossero omofobe o altro, i leghisti si distinguerebbero per squallore culturale. D'altronde, cresciuti a pota e alura di più non possono. Ho in casa libri e poesie di Pasolini. Li porto a Rovato per bruciarli come facevano i nazisti ?
lun 20 giu 2016, ore 19.49
Immagine profilo
grazie
(UTENTE NON REGISTRATO)
rovato è da molti anni sicura fonte di grande ilarità. grazie rovatesi.
lun 20 giu 2016, ore 18.32
Immagine profilo
Silvio4ever
(UTENTE NON REGISTRATO)
vorrei suggerire un nuovo none Via Renzo Bossi detto il trota
lun 20 giu 2016, ore 16.48
Immagine profilo
del resto
(UTENTE NON REGISTRATO)
praticano l'oscurantismo culturale sul modello ISIS
lun 20 giu 2016, ore 13.13
Immagine profilo
bresciano
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sindaco Belotti, ma qualcuno ha capito cosa ha fatto per Rovato fino ad oggi?
lun 20 giu 2016, ore 01.58
Immagine profilo
PPP
(UTENTE NON REGISTRATO)
"... commenti da parte dei cittadini di centrosinistra"?? Da parte dei cittadini e basta! Ai geni del comune di Rovato consiglio di cambiare nome anche alle vie eventualmente dedicate a: Leonardo da Vinci, Michelangelo Buonarroti, Giovanni de’ Medici cioè Leone X e il suo successore Giulio III, Sandro Botticelli, Benvenuto Cellini, Robert Rauschenberg e Jasper Johns, Keith Haring e Andy Warhol, Theodor Adorno e Siegfried Kracauer, Michel Foucalut, Roland Barthes. Probabilmente i vestiti che indossano o i profumi che usano sono stati disegnati da gay e le serie tv che guardano sono state scritte da qualche gay di Hollywood o da Pedro Almodovar. La lista è pressochè infinita, ma i rovatesi sono gente pratica, gli bastano quattro idee, e sempre quelle, da tremila anni. Non perdono tempo a leggere Pasolini.
dom 19 giu 2016, ore 20.33
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
23:22 bibi
02 dic - Vai alla news »
VENDUTO
20:56 X 17.43
02 dic - Vai alla news »
Noooo! Addirittura la macchina t'hanno toccato! Proprio a te! Magari è una Golf comprata a rate e da un mese tu paghi le cambiali e l'auto s
20:41 bepi
02 dic - Vai alla news »
Invece di prendersi i calci andava lasciato sfogare (senza coltelli) da solo nella stanza......mica si sarebbe ucciso...si stancava il furbo
20:36 RAPPER
02 dic - Vai alla news »
Fantastico il rapper di colore che ieri sera a Dalla Vostra Parte ha praticamente evidenziato tutti i benefici di cui godono i profughi o fa
20:02 maria kollo
02 dic - Vai alla news »
Avete bisogno di un prestito facile e veloce? Offriamo sia prestiti personali e di business a ogni persona interessata o di aziende che vann
19:49 io
02 dic - Vai alla news »
Si certo stava lavorando per portare a casa uno stipendio! Ma va......non vado oltre ma ne avrei da dire....
19:47 a 11.34
02 dic - Vai alla news »
A che titolo S: Egidio ci porta musulmani che sono al sicuro in Libanio, vista l'invasione che stiamo subendo e che potrebbero trovare asilo
19:36 EVASORI?
02 dic - Vai alla news »
Che la Guardia di Finanza trovi gli evasori è nei suoi compiti, dato che per scoprirli ci vogliono le prove. Ma che chi arriva clandestiname
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...