Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Venerdì 09 Dicembre 2016 - Ore 16:28


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
SPORT
Pallanuoto

Pallanuoto, l'An Brescia in rosa manca la promozione in serie B

Tanta amarezza ma anche una grande voglia di riprovarci fin da subito: ai playoff per salire dalla serie B all’A2, l’An Brescia femminile disputa due partite di qualità e una segnata da troppe indecisioni, e, alla fine, l’unica battuta d’arresto determina il mancato passaggio di categoria. Nel raggruppamento a quattro squadre, ospitato al centro federale di Avezzano, ieri sera, il sette di Tonino Palazzo ha esordito con la Pallanuoto Trieste e, davanti alle giuliane, Luci e compagne hanno iniziato con un atteggiamento molto lontano dallo standard del gruppo, ovvero con un eccesso di timidezza e scarsa convinzione, che hanno consentito alle avversarie di arrivare a metà match sul più 5 (6-1). Al cambio di panchine, finalmente, le biancazzurre si sono scosse e hanno cominciato a giocare con una più adeguata determinazione ma, a quel punto, Trieste è stata brava a gestire il vantaggio ed è così che si è arrivati al 9 a 5 per la formazione alabardata.

Questa mattina, doveva esserci una netta reazione e così è avvenuto. Contro la Pallanuoto Tolentino, l’An è scesa in acqua con la fame di vittoria di chi vuol far vedere di pasta è fatto, e per le marchigiane c’è stato poco da fare: 5 a 1 il finale a favore delle ragazze di Palazzo. Nel pomeriggio, è stata la volta della sfida decisiva, ossia l’incontro di chiusura con Firenze Pallanuoto: per la promozione (passavano le prime due del girone), alle leonesse occorreva una vittoria con 3 gol di scarto e, davanti al quotato team toscano, l’An è partita con il piglio giusto, giocando con grinta ed eseguendo con attenzione gli schemi preparati. Dopo l’iniziale vantaggio per 2 a 0, le bresciane hanno sempre costretto Firenze a rincorrere, creando un notevole volume di gioco ed esprimendosi bene in copertura. Purtroppo, però, la stanchezza ha fatto perdere la lucidità necessaria per chiudere i conti: sotto porta, le biancazzurre hanno sciupato alcune importanti occasioni (tra cui 3 rigori), consentendo a una formazione esperta come quella gigliata di raggiungere il 4 pari conclusivo.

«Il morale è senz’altro basso – commenta il tecnico dell’An, Palazzo -, abbiamo mancato una promozione a cui tenevamo tantissimo. Ma non c’è assolutamente sconforto: a parte la partita con Trieste dove non abbiamo espresso il nostro potenziale, complessivamente sono contento di come si sono comportate le ragazze. Con Tolentino è andata molto bene, poi, nel match clou con Firenze, tutta la squadra ha fatto quel che doveva, abbiamo difeso con efficacia, tenendo a bada una giocatrice del valore di Colaiocco, ci siamo mossi con intensità e qualità; occorreva un po’ di precisione in più nelle conclusioni, ma voglio, comunque, fare i complimenti a tutte le mie atlete. È un vero peccato ma, di certo, non abbiamo alcuna intenzione di mollare la presa: ci riproveremo».     

 



Fonte: Comunicato stampa lun 20 giu 2016, ore 14.42
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
15:24 Pharmd749
09 dic - Vai alla news »
Hello!
15:21 @Bresciano
09 dic - Vai alla news »
Sono d'accordo: idea pessima, volgare, fuori contesto, rattristante, di cattivo gusto. E poi il trenino ce l'avevamo già e gira semivuoto da
15:14 @@@Sandro
09 dic - Vai alla news »
Belli, legga e ascolti bene questa: ieri Mattarella ha ricevuto il Gruppo parlamentare "Civici e Innovatori", che dal nome potrebbe essere..
15:02 Bresciano
09 dic - Vai alla news »
CHE STR*****TA! Veder e quel coso in giro per il centro, mi rattrista perchè da l'idea di una città provincialotta!
15:00 @5 STELLE
09 dic - Vai alla news »
Se avesse sentito la conferenza stampa dei rappresentanti pentastellati la notte del 4 dicembre da Montecitorio, avrebbe sentito con le sue
13:52 @1030
09 dic - Vai alla news »
Guarda che non sono mica criminali, sono persone che cercano una speranza. E' molto più pericoloso chi, come te, sparge paure ed odio, cont
13:46 a 12.51
09 dic - Vai alla news »
Fino al 1995 tutti avevano il retributivo. Di sbagliato e in dubbio di costituzionalità è che con legge 335/1995 hanno inserito il contribut
12:51 @5 stelle
09 dic - Vai alla news »
Meno male che ai genitori hanno lasciato una parte di retributivo. Cosi almeno riescono ancora ad aiutare i propri figli disoccupati. Altrim
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...