Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Martedì 17 Gennaio 2017 - Ore 16:08


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
POLIZIA
Questura

Questura, il sindacato lancia l'allarme: personale calato di 60 unità dal 2010

“Quanto potrà resistere la Questura di Brescia?”. Si intitola così il comunicato stampa inviato dal sindacato di Polizia Sap sulla situazione del distaccamento cittadino. Nella nota, in particolare, si legge che l'organico è aumentato di sole sette unità con le ultime assegnazioni (di cui tre a Desenzano) e che dal 2010 ad oggi la Questura di Brescia ha perso ben 60 posti, il 15 per cento del totale.

ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO

 

 

Il Sindacato Autonomo di Polizia ha più volte fatto presente la situazione critica in cui versa la Questura di Brescia ed anche con le ultime assegnazioni di personale la situazione non è certamente migliorata.

Certo per il Ministero possiamo parlare di un’assegnazione di circa 20 uomini ma guardando le uscite dei trasferiti in altra sede, il saldo attivo è di 7 agenti (4 alla Questura e 3 al Commissariato di Desenzano) una goccia nel mare soprattutto se si considera che per poter aggiungere una nuova volante attiva nelle 24 ore servono almeno 10 agenti.

Se contiamo i pensionamenti che ci sono stati e quelli che avverranno entro la fine dell'anno, pensionamenti che per legge dovrebbero essere coperti solo al 55%, i numeri ci danno delle risposte sicuramente ben più preoccupanti; ed i numeri, purtroppo per noi tutti, non mentono e sono decisamente in discesa.

Dal 2010 ad oggi la Questura ha “perso” 60 dipendenti, il 15% della forza totale, con una diminuzione di circa il 50 % degli Ufficiali di Polizia Giudiziaria.

Una diminuzione che di fatto ha drasticamente dimezzato gli Ufficiali di Polizia Giudiziaria negli Uffici investigativi ed alle Volanti e in tutte le altri Uffici della Questura.

In compenso i compiti investigativi e gli impegni di ordine pubblico e prevenzione sono in costante aumento per le varie tensioni sociali ed il continuo afflusso di migranti anche nella nostra provincia (vedi prossima apertura del centro richiedenti asilo nella dismessa caserma SERINI a Montichiari).

A tutto ciò va aggiunto l’inevitabile innalzamento dell’età media dei poliziotti che anche a Brescia si avvicina sempre di più ai 50 anni.

Il Commissariato di Desenzano, nonostante non abbia avuto, dal 2010 ad oggi un decremento consistente, ha ampliato notevolmente il proprio carico di competenze con l’istituzione dell’Ufficio di Polizia Amministrativa e con l’ampliamento del controllo del territorio sulle 24 ore.

Per non parlare dell'Ufficio di Frontiera dell’aeroporto di Montichiari ove la diminuzione di personale è stata addirittura di più del 70%, dove per poter effettuare il normale servizio di vigilanza di un area così delicata si deve ricorrere all'aggregazione di personale della Polizia di Frontiera proveniente da altre provincie.

La Scuola PolGAI di Brescia, fiore all’occhiello della formazione degli allievi, nello stesso periodo di tempo 2010/2016, ha avuto una diminuzione di personale del 25%.

Sul fronte sicurezza c’è una richiesta di maggiore presenza ed efficacia malgrado alcune statistiche parlino di una flessione di determinati reati.

Le direttive che giungono dagli Uffici Centrali sono sempre più categoriche in quanto si devono garantire tutti i servizi anzi bisogna migliorarli.

L’esempio più eclatante è la manifestazione appena terminata; Floating Piers ha coinvolto per 16 giorni quasi tutti i poliziotti bresciani con turni massacranti nelle 24 ore per garantire tutta la sicurezza e l’ordine pubblico per un straordinario evento di 1.500.000 persone, tutto questo con solo 10 persone aggregate dalle altre provincie alla Questura di Brescia a fronte delle 20 richieste.

Il SAP ritiene che non si possa continuare in questa direzione; diminuiscono gli uomini, le armi utilizzate sono nella maggior parte dei casi prodotte negli anni 80, armi che grazie alla buona volontà del personale della provincia e alla cura con cui sono state utilizzate quotidianamente per 30 anni sono ancora funzionati ma che sicuramente soffrono di un divario tecnologico non indifferente con le ultime produzioni.

Se poi parliamo dei capi di vestiario in arrivo alla Questura di Brescia, la fornitura si potrebbe definire, in maniera ottimista, “esigua” e solo grazie alla solita italiana “fantasia creativa” dei responsabili del magazzino VECA che per quanto possibile vi è una minima vestizione del personale, con i “fondi di magazzino” accumulati prudentemente negli anni precedenti. Ma, dove anche la “fantasia creativa” ed il “sapersi adattare” utilizzando capi di “usato sicuro” si deve arrendere è su rinnovo della divisa operativa; infatti alcune parti delle divise non verranno più prodotte perché sostituite ed in attesa che si proceda alla sostituzione per tutti chi non ha una camicia blu si dovrà “arrangiare”.

Il SAP, per porre almeno un parziale rimedio alla situazione ha stipulato per il secondo anno consecutivo una convenzione per offrire la possibilità ai propri iscritti di acquistare le polo estive ad un prezzo vantaggioso.

La criminalità, la minaccia del terrorismo, l'immigrazione ed i problemi riguardanti il nostro tempo esigono condizioni migliori e più moderne per poter operare al meglio, offrendo impegno e professionalità per garantire quegli standard minimi di sicurezza per se stessi e per tutti i cittadini bresciani.

Per questa ragione ci vediamo costretti con forza a chiedere a tutte le istituzioni politiche un incremento urgente di mezzi e uomini senza i quali entro breve prevediamo un difficile futuro per noi tutti.

 

 

L’Ufficio stampa della Segreteria Provinciale SAP





Fonte: Comunicato stampa mer 13 lug 2016, ore 11.34
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
Elio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sono d'accordo con Cinzia_Bs, ma la piaga della droga purtroppo credo sia un giro così enorme che non saremo mai in grado di sconfiggere, io vivo in centro città, e ci sono persone che spacciano che addirittura sono protette da gente importante, quindi fate un pò voi .... UN MEGA FALO' ... SAREI LI AD ACCEDERE IL FUOCO PER PRIMO !!!!!
gio 14 lug 2016, ore 10.23
Immagine profilo
Mah...
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non metto in dubbio i dati forniti dal SAP, ma per avere un quadro significativo della situazione bisognerebbe sapere quanti sono in tutto gli agenti delle diverse polizie (PS, CC, GdF, Polizia Provinciale, polizie locali ecc.) che operano sul territorio e confrontare questo dato con quello di altri Paesi. Credo che avremmo delle sorprese.
mer 13 lug 2016, ore 18.31
Immagine profilo
evidenza
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che si fa con una Questura seria che lavora bene? Si mette in condizione di non poter lavorare. A Emanuele: razzista è lei.
mer 13 lug 2016, ore 16.39
Immagine profilo
Cinzia_Bs
(UTENTE REGISTRATO)
Brescia è piena di spacciatori, italiani,m marocchini, nigeriani, albanesi ...... fosse per me farei un falò di tutta sta gente, ma perchè non stanno al loro paese almeno quelli che non hanno le guerre ?????? perchè tutti qui da noi a spacciare, rubare, ammazzare......... altro che questura ci vorrebbe a BRESCIA !
mer 13 lug 2016, ore 14.16
COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perché conteneva una o più delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgarità 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
mer 13 lug 2016, ore 14.08
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
15:29 PAOLO
17 gen - Vai alla news »
Secondo me, ciò che Max73 intendeva dire è che la legge è assurda, in quanto questi personaggi vengono puniti per motivi estranei alla fede
15:28 a 15.16
17 gen - Vai alla news »
Fanatico a chi? Penso che sapere con chiarezza cosa significhi libertà di religione sia il minimo che ci possiamo chiedere, visto che nessun
15:20 cretini
17 gen - Vai alla news »
I cretini ci sono già, sono quelli che sono appena stati condannati al DASPO perché hanno insultato con offese e saluti nazisti il corteo de
15:16 @??
17 gen - Vai alla news »
Stando a quello che dici bisognerebbe perseguirti per legge, visto che sostieni che i musulmani non dovrebbero avere il diritto di pregare.
15:14 Testa per testa
17 gen - Vai alla news »
Beh, allora la testa di Rolfi, visto il suo attuale ruolo in Regione, per il caso Stamina e il su endorsment frettoloso (video tuttora prese
15:06 @Max73
17 gen - Vai alla news »
Se capisci quello che leggi è scritto chiaro chiaro nell'articolo. Se poi ancora non capisci parlane con il Questore.
14:59 @GrandeEmilio
17 gen - Vai alla news »
Ora, via col tram: facciamolo partorire da Fermi, così andiamo sul sicuro. Nel senso di costi di progettazione ed esecuzione raddoppiati, mu
14:43 sgtegfsrhvs
17 gen - Vai alla news »
Evidentemente un corteo di musulmani è più civile di quattro disadattati bresciani: chissà come sarebbe finita a parti
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...