Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitÓ illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



22 Gennaio 2017 - Ore 23:26


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
DALLA REGIOEN
Maroni e Zaia

Maroni e Zaia scrivono a Renzi: abbinare referendum costituzionale ai nostri

Con una lettera inviata oggi i presidenti delle Regioni Lombardia e Veneto, Roberto Maroni e Luca Zaia, hanno sollecitato al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e al ministro dell'Interno, Angelino Alfano, una risposta del Governo alla richiesta, avanzata da entrambi nei mesi scorsi, di tenere i rispettivi referendum consultivi regionali sull'Autonomia in un Election Day. Di abbinare, cioe', nella stessa giornata il voto nelle due Regioni a quello del referendum confirmativo per l'approvazione della recente Riforma Costituzionale.

IMPRESCINDIBILI ESIGENZE DI RISPARMIO - Nella lettera, inviata per conoscenza al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e al ministro per gli Affari regionali, Enrico Costa, Maroni e Zaia sottolineano, tra l'altro, come "la necessita' di formalizzare la richiesta e' discesa da
imprescindibili esigenze di risparmio e di contenimento della spesa pubblica, che non possono non essere condivise e partecipate da tutti i livelli istituzionali". Un silenzio da parte del Governo che si prolungasse oltre i primi giorni di agosto sara' considerato dai due Governatori come un esplicito rifiuto alla concessione dell'Election Day. "Qualora non giunga alcun riscontro in tal senso alla Regione Lombardia e alla Regione del Veneto entro i primi giorni del mese prossimo - concludono infatti Maroni e Zaia - riteniamo di dover prendere atto della mancata disponibilita' di codeste Istituzioni a consentire lo svolgimento abbinato della consultazione referendaria nazionale e delle consultazioni regionali".

MARONI: POTREMMO RISPARMIARE CIRCA 20 MILIONI DI EURO – "La nostra richiesta - sottolinea Maroni - e' dettata dall'opportunita', anzi dalla necessita' di contenere la spesa pubblica, risparmiando proprio laddove questo sarebbe facilmente possibile, se solo il Governo ce lo consentisse". "Unire le consultazioni referendarie garantirebbe infatti ai cittadini lombardi un risparmio di circa 20 milioni di euro - spiega il governatore lombardo -, consentendo comunque loro di esprimersi in merito a una questione, fondamentale per la nostra economia e non solo, come quella dell'Autonomia". "E' tuttavia evidente che, se anche il Governo dovesse negare questa possibilita', nulla potra' impedire ai Lombardi di esercitare un loro sacrosanto diritto - annuncia Maroni -: votare per dire se vogliono che la loro Lombardia debba diventare autonoma". "Lombardia - conclude - che vanta due record: prima Regione in Italia quanto al rapporto costi (i piu' bassi)-servizi (i migliori) e prima per tasse versate nelle casse statali, come recenti autorevoli sondaggi certificano. Anche per questo nulla potra' fermare la nostra democratica consultazione".

ZAIA: REFERENDUM SI FARA' COMUNQUE - "Naturalmente - dice Zaia - il referendum per l'Autonomia del Veneto si fara' a prescindere dall'atteggiamento del Governo, ma la differenza sta nel poter sentire il parere della gente facendo risparmiare ai contribuenti, per quanto riguarda la sola Regione Veneto, costi per circa 14 milioni di euro, che scatterebbero senza l'Election Day. Il buon senso e la necessita' di non buttare inutilmente risorse pubbliche indicherebbero una risposta chiara in senso positivo, altrimenti voglio sia chiaro che la responsabilita' di milioni gettati al vento sara' esclusivamente da attribuire al Governo nazionale". "Nella nostra legge regionale, non a caso - conclude il Governatore del Veneto - si prevede esplicitamente la via dell'Election Day, ma temo che in questo Paese il concetto di risparmio e ottimizzazione della spesa esista solo nelle dichiarazioni d'intenti. Come dimostra il recente referendum sulle trivelle, costato decine di milioni ai contribuenti per un capriccio del Governo che temeva gli effetti politici di un abbinamento".





Fonte: Comunicato stampa mer 20 lug 2016, ore 15.36
L'editore si riserva la possibilitÓ di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
20:28 Paigeunfor
22 gen - Vai alla news »
Hi! Where I can get the XRumer 16.0 for free?.. It's the best software for SEO and SMM. New 2017 release is incredible!...
20:14 @@considerazion
22 gen - Vai alla news »
Ah, perche' martinazzoli era molto presente, riceveva i cittadini, aveva un occhio di riguardo per la citta'... Si' l'occhio l'aveva: per in
20:04 @NONNA
22 gen - Vai alla news »
Ma va?
19:58 @NONNA
22 gen - Vai alla news »
Ma piantala! Hai rotto.
19:57 considerazione
22 gen - Vai alla news »
Bene! E' buona cosa. A quando una postazione al quartiere cesare abba? A folzano? Alla pendolina? In costalunga?
19:04 Gino
22 gen - Vai alla news »
Aria fritta, per dire e far sapere queste cose non serviva un comunicato dei presidenti. Cose dette e ridette niente di nuovo sotto il sole
19:04 Gino
22 gen - Vai alla news »
Aria fritta, per dire e far sapere queste cose non serviva un comunicato dei presidenti. Cose dette e ridette niente di nuovo sotto il sole
15:03 @@@considerazio
22 gen - Vai alla news »
Quello a cui la cittÓ non interessava proprio Ŕ senza ombra di dubbio Paroli: il numero uno dal dopoguerra, totalmente assente a Brescia ma
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La pi¨ grande comunitÓ italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...