Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Sabato 03 Dicembre 2016 - Ore 16:37


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
DAL BROLETTO
Pierluigi Mottinelli

Mottinelli ribatte a Rolfi: faccia di più per gli interessi dei bresciani

Il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, interviene in merito alle dichiarazioni del Consigliere Regionale Fabio Rolfi che, sui quotidiani locali, lo attacca rispetto alla legge Delrio e alle criticità riscontrate per quanto riguarda la manutenzione delle strade provinciali.

“Vorrei ricordare al Consigliere Rolfi, che mi accusa di pontificare su tutti i temi dello scibile umano, quando, da Presidente della Commissione Sanità, interviene quotidianamente su temi che non conosce, come quelli legati alla manutenzione delle strade, che non sono certo di sua competenza, al netto delle velleità di costruire strade regionali, che la Provincia, proprio con la legge 56, è diventata “Casa dei Comuni”, guidata non da un solo partito, ma dalla sinergia delle diverse colazioni, che, insieme, decidono per il bene della collettività, anteponendo le comunità alle appartenenze, senza fare differenza alcuna legate all’appartenenza partitica, come invece accadeva negli anni a guida leghista. Ho sempre sostenuto che avremmo accettato con spirito positivo i cambiamenti dettati da questa legge, definendola una sfida, non certo una passeggiata, consapevole delle criticità legate a questa riforma; una sfida che abbiamo vinto (bilancio approvato, esuberi zero del personale, solo per citare un paio di traguardi raggiunti), grazie all’impegno gratuito mio e dei Consiglieri che mi affiancano in questo percorso. Non voglio adeguarmi allo sterile metodo dell’attacco politico – ha proseguito il Presidente Mottinelli – ricordo, però, che l’Amministrazione leghista che mi ha preceduto, per quanto concerne i lavori sulle strade, nel 2014 aveva messo a disposizione ZERO EURO per le asfaltature: noi, in 2 anni, grazie al consigliere Antonio Bazzani, ai dirigenti e dipendenti, nel 2015 e nel 2016, abbiamo fatto molto di più di quanto fatto dal mio predecessore in 5 anni. Sto parlando dei 6 milioni di risorse proprie, contro il milione di Regione Lombardia destinato alle ex strade anas, con ex decreto 112/98.

Vorrei ricordare inoltre al Consigliere Rolfi, che forse conosce bene la città, ma, a quanto pare, meno la provincia di Brescia, che dobbiamo gestire quasi 2000 Km di strade, data la vastità e complessità del territorio della nostra grande “Casa dei Comuni. Forse perché, lavorando ormai nella città metropolitana, lontano dalla grande e ambiziosa Lombardia Orientale, per la quale sindaci e presidenti dei comuni capoluogo e delle Province di BS, BG, MN e CR stanno lavorando, i suoi ragionamenti sono ormai milanocentrici e non prestano più attenzione al nostro territorio”.

Rispetto alla battuta relativa agli autobus del trasporto pubblico locale che, secondo Rolfi, senza Regione Lombardia rimarrebbero nei piazzali, Mottinelli precisa: “La Provincia ha messo anche quest’anno in gioco per il sistema TPL su gomma 4 milioni di euro con risorse proprie, l’anno scorso circa 7 milioni, per il pagamento dell’IVA, a integrazione dei fondi regionali, che provengono dal ministero; non sfugga a Rolfi che Regione Lombardia non ha coperto del tutto i costi relativi al servizio”.

La gestione dei contratti con l’azienda TPL, peraltro, non è più in capo alla Provincia, ma alla Agenzia del TPL, che provvede a gestire i contratti con le aziende nelle more della predisposizione del bando della gara e dell’affidamento del nuovo servizio tpl su gomma, per il bacino di Brescia.

“Perché il consigliere non cita la grave inadempienza della Regione rispetto al mancato pagamento del corrispettivo alla metropolitana leggera di Brescia? Non era un impegno richiesto anche dalla Giunta dove era Vice Sindaco?

La Legge Delrio ci permette di interagire con i Comuni, di creare progetti in forma associata per garantire sempre maggiori e migliori servizi ai cittadini, di costruire dal basso una coscienza civica solidale che accresce le nostre comunità. Non ho mai nascosto le difficoltà per l’attuazione della riforma, che nel complesso ritengo sempre e comunque positiva. E’ forse invece il caso che Regione Lombardia non si limiti a dichiarare sulla stampa l’erogazione di fondi su vari settori, ma trasformi le dichiarazioni in fatti. A differenza del consigliere Rolfi, credo che la Provincia di Brescia, proprio per il grande lavoro e i grandi obiettivi raggiunti nonostante i tagli e le riforme, stia toccando il punto più alto della storia.Fuor di metafora: fare gli amministratori con le risorse è più facile. Amministrare nelle condizioni di grande difficoltà seleziona le qualità di Presidenti e consiglieri. Non temo confronto alcuno con altre realtà che operino nelle medesime condizioni. Invito, invece, a fare gli interessi dei bresciani e mi permetto di dire, che su questo, il consigliere regionale, sembra privilegiare la vetrina al lavoro quotidiano di amministratore, nella speranza di potermi ricredere!”

 


Fonte: Comunicato stampa gio 21 lug 2016, ore 12.36
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
eletto si
(UTENTE NON REGISTRATO)
eletto si ok ma non dal POPOLO. Trattasi di "un eletto" tra le segreterie dei partiti inutile ostinarsi a legittimare presunte riforme costituzionali che di costituzionale nulla hanno anzi ?
ven 22 lug 2016, ore 09.34
Immagine profilo
@cipollino
(UTENTE NON REGISTRATO)
Prima documentati e poi commenta
gio 21 lug 2016, ore 20.42
Immagine profilo
prov
(UTENTE NON REGISTRATO)
sinergie? casa dei comuni? per il bene della collettivita'? Ma che sta addi? C'e' un errore di fondo: la collettivita' non l'ha eletto e la presunta riforma fatta a scopo elettoralistico "cantava" l'abolizione delle province! Detto cio' occorre anche ricordare che la lega e' l'unica forza politica che "bene o male" pare non faccia parte di questa cd sinergia. Magari fa parte di un'altra sinergia con l'NCD del sig. Alfano in Lombardia che e' insieme al PD al governo del paese ma quella e' un'altra riforma ops storia!
gio 21 lug 2016, ore 15.52
Immagine profilo
cipollino
(UTENTE NON REGISTRATO)
ma chi lo ha eletto questo? quando ci sono state le elezioni?
gio 21 lug 2016, ore 15.39
Immagine profilo
W le colazioni.
(UTENTE NON REGISTRATO)
"..guidata non da un solo partito, ma dalla sinergia delle diverse COLAZIONI"...WOW...B RAVO PRES!
gio 21 lug 2016, ore 14.00
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
15:53 a 15.17
03 dic - Vai alla news »
Si spera almeno che gli italiani se le paghino coi loro soldi. Mentre ai falsi profughi chi le paga le prostitute bianche tanto cantate dal
15:17 @???
03 dic - Vai alla news »
VEramente sono i puttanieri bianchi che cercano le prostitute di colore. Sono gli stessi che di giorno se la prendono con gli immigrati e d
13:29 SI
03 dic - Vai alla news »
Farà votare SI' a più persone.
13:27 @8.36
03 dic - Vai alla news »
Quante str....te!
13:26 ???
03 dic - Vai alla news »
Quanto spende l'Italia per dare la prostituta bianca di cui parla il Rapper BELLO FICO , ai clandestini falsi profughi? Tanto per sapere qu
13:21 BENE
03 dic - Vai alla news »
GRAZIE PER LA SIGNIFICATIVA INFORMAZIONE -Gia' si dovrebbe rifiutare sia l'asilo che la protezione sussidiaria o umanitaria in primis agli a
13:04 Ass
03 dic - Vai alla news »
che caso............
10:50 Parolino...
03 dic - Vai alla news »
Intervento realizzabile entro tre anni...o che verrà realizzato entro tre anni ?
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...