Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Lunedì 05 Dicembre 2016 - Ore 05:24


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
DALLA LOGGIA
Del Bono

Profughi, Del Bono alla Lega: basta propaganda, collaboriamo per risolvere il problema

(a.tortelli) “Su via Bocchi Fabio Rolfi e Simona Bordonali hanno praticamente affermato cose opposte: l'uno che vi sono ospitati falsi profughi, l'altra che sono realmente profughi in fuga dalla guerra e dal terrore. Una contraddizione che trovo purtroppo emblematica di come la Lega intende il governo. Ma spero che la Lega riesca a superare questa fase di agitazione e a trovare forme di collaborazione sui problemi concreti”. Con queste parole il primo cittadino di Brescia Emilio Del Bono – intervistato da BsNews – interviene sulle polemiche relative al centro di accoglienza cittadino, sollevate proprio dal Carroccio.

“Io”, chiarisce Del Bono riprendendo le posizioni dei due esponenti leghisti, “non credo sia del tutto vera né l'una né l'altra affermazione (a stabilire lo status di ciascuno sarà l'apposita commissione prefettizia) e comunque ritengo che quella palazzina non sia a norma dal punto di vista urbanistico.Un rappresentante delle istituzioni”, incalza, “deve concentrarsi sui problemi concreti, entrando nel merito, e non agire soltanto per comunicati stampa. Per questo vorrei chiamare anche la Lega alle sue responsabilità”.

Da qui la proposta di Del Bono, che dopo aver risposto alle provocazioni leghiste tende la mano agli avversari. “Ad esempio”, chiarisce, “la Regione non può esimersi dall'aprire un confronto con Governo e ministro dell'Interno - che, lo ricordo, a livello lombardo rappresenta un partito alleato di Rolfi e Bordonali - per ridurre il numero e la concentrazione in alcune aree dei profughi, che in in Lombardia arrivano in maniera non proporzionale rispetto agli altri territori”.

“Spero”, chiosa il sindaco, “che la Lega al governo ponga fine a questa fase agitata, in cui cerca di contraddirmi a qualsiasi costo, e si apra una fase di collaborazione per risolvere alcuni problemi concreti”.



Fonte: Comunicato stampa mar 30 ago 2016, ore 14.49
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
@@14.38
(UTENTE NON REGISTRATO)
Si risponde, come sempre e quando non si hanno argomenti, andando sul personale. Ti ricordo, in proposito, che la fama che abbiamo all'estero, da sempre, è quella di gente inaffidabile e che qui in Italia è tutto allegro, senza regole e non certo per Berlusconi ma, per esempio, per De Mita (ricordo gli anni quando era premier), Craxi, Prodi, e vari altri politici non premier ma che ci hanno dato lustro all'estero. Cito, per esempio, De Lorenzo, Gava, Leone, e non vado oltre. Guardiamo i fatti, non le simpatie o antipatie che, volendo, le troviamo in ogni appartenenza, in ogni periodo storico e per ogni occasione....
sab 03 set 2016, ore 19.45
Immagine profilo
@14.38
(UTENTE NON REGISTRATO)
Resta il fatto di un premier di un paese sull'orlo del baratro che dorme durante un importante vertice internazionale dove si stanno studiando soluzioni per salvare l'Italia. Dopo le corna, i cucu', i kapo' e le dormite, la sua credibilita', gia' scarsa all'inizio a causa della sua ben nota negativa reputazione, era sprofondata miseramente. Non si era mai visto un uomo di destra per di piu' imprenditore, biasimato, disistimato e ritenuto inadatto anche da tutta la destra internazionale. La prima domanda che veniva posta in quel periodo, accompagnata da un risolino, a tutti gli italiani che si recavano all'estero era: "ma come avete fatto ad eleggere Berlusconi?" Questa e' la vergogna che ci ha accompagnato per un ventennio.
sab 03 set 2016, ore 17.48
Immagine profilo
@paperopoli
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mancano alcuni elementi all'analisi: una situazione economica di crisi, il fatto che molti investitori di debito pubblico erano e sono stati esteri (da sempre attratti dagli alti tassi italiani e dal tessuto produttivo di piccole e medie imprese che pagano il prezzo in termini di costi e competitività), tant'è che nessuno, Europa in primis, ha bloccato l'emissione di btp all'8-9% e c'è stata la corsa alla sottoscrizione (già, tanti erano convinti del fallimento dell'Italia, vedo...), c'era una situazione che faceva traballare anche altri stati latini (Spagna e Portogallo), che, con le loro politiche dei decenni passati (non di Berlusconi) di finanza allegra e debito pubblico alle stelle per pagare pensioni, posti statali inutili, ecc... rischiavano di mandare alla bancarotta lo stato. Vai a vedere chi sono i maggiori possessori di titoli pubblici italiani e poi ti rendi conto di quanto conveniente sarebbe stato per quegli stati far fallire l'Italia. Stessa cosa si era verificata nel 1917 col debito pubblico alle stelle, tassi altissimi, e concreta possibilità di default del Regno d'Italia che, nonostante l'industria bellica che ha trainato l'economia già in crisi negli anni precedenti e causa dell'entrata in guerra dell'Italia (altro che risorgimenti e palle varie che ci raccontano), senza guerra avrebbe continuato il periodo di stagnazione. Caporetto, se non fosse intervenuta la finanza (determinata a distruggere l'Impero Austro Ungarico e portare le loro ricchezze in Svizzera), avrebbe significato la ripresa dei territori da parte degli Austriaci fino al Ticino, il fallimento del Regno d'Italia finanziariamente, e il non rimborso dei titoli di stato italiani ad inglesi, francesi ed americani. Ecco perchè c'è stato il volta faccia e si è passati dall'altra parte: per salvare gli interessi della finanza, a spese della gente che moriva in guerra con ideali falsi.
sab 03 set 2016, ore 14.38
Immagine profilo
paperopoli
(UTENTE NON REGISTRATO)
NOVEMBRE 2011 - A UN PASSO DALLA CATASTROFE: gli investitori stavano fuggendo dai titoli di stato dell’Italia, una delle più grandi economie del mondo. Se la vendita di titoli italiani fosse continuata, l’Italia sarebbe andata a picco trascinando nel baratro l'euro. Il 3 e il 4 novembre, al vertice di Cannes, mentre i leader europei, consapevoli della drammaticita' del momento, tentavano di spiegare a Berlusconi che l’Italia stava per essere esclusa dai mercati del debito pubblico, in poche parole stava per fallire, il premier italiano – nel mezzo delle discussioni – si addormento' e continuo' a dormire fino a quando i suoi assistenti lo svegliarono con qualche colpetto sulla spalla”. Questo e' lo "statista" che abbiamo avuto sul groppone per vent'anni. Che vergogna!
sab 03 set 2016, ore 13.27
Immagine profilo
a 8.52
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che lo Stato italiano avesse deciso con la nascita delle pensioni di prevedere per i propri cittadini il sistema pensionistico retributivo che consisteva in un regalo da parte dello Stato di gran parte della pensione rispetto ai contributi versati, non mi pare sia da attribuire a Berlusconi. A cancellare poi questo sistema retributivo ma solo per alcuni e non per tutti, questo è avvenuto nel 1995 con la legge 335 durante un Governo di centrosinistra. La legge Fornero di positivo, anche se in realtà di negativo c'è che il sistema contributivo porterà a pensioni da fame, è che questa legge ha abolito le ingiustizie a mio parere incostituzionali della legge 335/1995 che aveva creato figli e figliastri in quanto prevedeva per chi aveva nel 1995 18 anni di contributi versati di rimanere nel piu' remunerativo sistema retributivo mentre per chi ne aveva meno di 18 da perfetto figliastro nessun regalo di parte della pensione. Per questi c'era solo il penalizzante sistema contributivo con una pensione da calcolare in base ai contributi versati. Ebbene anche se nessuno lo dice la Legge Fornero ha eliminato questa disparità di trattamento facendo rientrare tutti nel piu' penalizzante sistema contributivo dalla data di entrata in vigore della legge Fornero. Se questi giovani che non avevano 18 anni di contributi nel 1995 si fossero rivolti alla Corte Costituzionale come è avvenuto per il contributo di solidarietà c'è da chiedersi come la Corte Costituzionale avrebbe potuto passarla questa legge, in quanto il contributo di solidarietà l'ha bocciato perchè previsto solo per il settore pubblico e non per quello privato ledeva l'uguaglianza sottolineando, se non ho interpretato male, che lo Stato puo' modificare un certo sistema ma quando lo fa deve tener conto del principio di uguaglianza su cui si fonda il sistema democratico. Perciò la legge del 1995 poteva prevedere l'introduzione del sistema contributivo benchè penalizzante ma per tutto il popolo italiano nel rispetto dell'uguaglianza e della pari dignità sociale e a partire da quella data senza privilegiare chi aveva 18 anni di contributi!!! La legge Fornero ha sanato questa lesione dell'uguaglianza, ma non per tutti, sembra ci siano ancora categorie che beneficiano del sistema retributivo e non è giusto perchè se il contributivo lo Stato poteva introdurlo benchè penalizzante e portatore di pensioni da fame e miseria, avrebbe dovuto introdurlo con la legge 335/1995 per tutto il popolo italiano e non lasciando privilegi solo per alcuni lesivi del principio di uguaglianza su cui si fonda la democrazia, come sostenuto dalla Corte Costituzionale nella sentenza che ha bocciato il contributo di solidarietà sulle pensioni d'oro. Berlusconi con queste due leggi non pare proprio abbia nulla a che fare!!! Per il resto a indebitare l'Italia e a farle perdere sovranità sono stale kla riforma del titolo V della Costituzione del 2001, e l'Europa che le Corna fatte per scherzo das Berlusconi se le meritava invece per davvero che è stata causa del dimezzamento del nostro potere di acquisto ed oggi di questa invasione incontrollata che a causa delle protezioni umanitarie, sussidiarie, asilo e divieto di respingimento adottate ingiustamente dall'Europa oggi prepotentemente pretendono di avere diritto di entrare nei nostri territori e persino di farsi mantenere!!! Senza considerare poi che stiamo importando coi barconi persino jhadisti e terroristi che pretendono anch'essi di essere mantenuti da noi con l'asilo!!! E' da suicidi non provvedere immediatamente a cambiare queste norme e rimandare tutti a casa!!!
sab 03 set 2016, ore 11.45
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
A Monari e company va bene tutto, tranne tirar fuori i soldi e prendersi responsabilità. Poi basta cacciare addosso la gente agli altri e il problema è fatto. Perciò va bene solo chiacchierare. Il bello è che chiacchierano anche male, non sono capaci nemmeno di fare questo. Però bisogna mantenerli con l'8 per mille pagato da tutti noi....
sab 03 set 2016, ore 11.14
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
A brescia ne arrivano altri 450. Monari, hai pronto altre 40 parrocchie x ospitarli, o intanto te li porti tutti in vescovato? Poi magari ragioni meglio su quanto scrivevi qualche anno fa in una tua lettera pastorale e con il problema in casa: stranieri, ospiti o cittadini?
sab 03 set 2016, ore 10.44
Immagine profilo
@@nonnapapera
(UTENTE NON REGISTRATO)
L'ignoranza e la visione di parte di questo signore che vuole attribuire anche le colpe di una gestone disastrosa dei governi cattocomunisti sulle pensioni degli ultimi 40 anni a berlusconi, e' proverbiale. Adesso ne ha colpa lui del fatto di aver mandato in baby milioni do persone, oppure cinquantenni regalando anni di contribuzione, ecc. Che brutta cosa l'ignoranza e l'odio verso le persone di successo...
sab 03 set 2016, ore 10.39
Immagine profilo
@@nonna
(UTENTE NON REGISTRATO)
Prima trangugiavi, per poi rivomitare, i proclami del Minculpop, ora dalla grande finanza, ovviamente sempre inconsapevole di tutto. Complimenti, fenomeno!
sab 03 set 2016, ore 10.12
Immagine profilo
@ 8.52
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per esprimere opinioni, c'è bisogno di chiamare una persona "nonnapapera"? Ma non ti vergogni?
sab 03 set 2016, ore 09.48
Immagine profilo
@nonnapapera
(UTENTE NON REGISTRATO)
Berlusconi governo' bene? Talmente bene da portarci sull'orlo dell'abisso. Ancora due soli giorni di Berlusconi e saremmo precipitati oltre la Grecia. Nessuno piu' investiva in un paese sgovernato da un pagliaccio incapace e irriso da tutti, meno che dai dittatori. Per evitare il fallimento Monti e Fornero furono costretti a prendere misure di emergenza lacrime e sangue che ancora stiamo pagando. Il responsabile della legge Fornero non e' la Fornero ma Berlusconi.
sab 03 set 2016, ore 08.52
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Proprio ieri sera in TV hanno detto che la Francia ha sospeso momentaneamente i diritti dell'uomo. Non è chiaro cosa significhi ma lo ha fatto anche la Turchia questa sospensione della Convenzione dei diritti dell'uomo. Perchè non lo facciamo anche noi???P Questo ci assicurerebbe di poter riportare in Libia i naufraghi salvati in mare senza che la Corte Europea dei diritti dell'uomo ci possa condannare, come stanno facendo Turchia e Francia. La conseguenza è che rimpatriare in Libia i naufraghi non ci costerà nulla mentre portarli in Italia significa consentire loro 3 gradi di giudizio e spese insopportabili per gli italiani. Uno degli ultimi barconi poi arrivava dall'Egitto e non si capisce perchè le nostre navi e le navi frontex non li abbiamo portati in Egitto anzichè nei nostri porti. Segno evidente che c'è sotto qualcosa che fa pensare che questa invasione sia stata scritta a tavolino.
sab 03 set 2016, ore 06.49
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
A sinistra non c'è limite all'ipocrisia e all'occultamento della verità con cui la massa convive spudoratamente da sempre. Da quasi un anno ormai, è noto a tutti, nessun immigrato riesce a varcare la soglia dei nostri confini. Quei pochi che ci sono riusciti sono stati sistematicamente respinti (Ventimiglia - Como - Trieste). E' ormai chiaro che le chiusure con muri e fili spinati prenderanno forma definitiva e stabile al di là delle Alpi con i referendum in Austria e all'Est e con le elezioni in Germania. Nessuno Stato UE vorrà mai piu' accogliere nessun immigrato. Lo volete capire o no voi masochisti sinistrorsi??
sab 03 set 2016, ore 06.27
Immagine profilo
@nonna assurda
(UTENTE NON REGISTRATO)
Stanno calando, molti se ne vanno in nord Europa a cercare lavoro. Molti di più di quelli che arrivano con i barconi. Tu te li sogni anche di notte, ma stanno calando.
ven 02 set 2016, ore 23.59
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che delusione anche questa sera a In Onda su la7 a parlare di burkini che spaventano nelle spiagge italiane e a parlarne col Ministro della Giustizia c'erano solo uomini. Persino Sallusti ha deluso. Parlano di burkini che non ci spaventano ma non di BURQA che invece spaventano i grandi e i piccini e che ancora circolano liberamente nelle strade italiane in quanto a vietarli allo stato attuale sono state solo 2 Regioni la Lombardia e il >Veneto e solo negli edifici pubblici e non per strada . Almeno tra i giornalisti presenti in studio ci fosse stato Angelo Panebianco che sul burqa aveva scritto in un suo recente articolo che andrebbe vietato oppure la bravissima giornalista Sabrina Pignedoli che sul Resto del Carlino del 21 Agosto 2016 ha scritto per filo e per segno la storia delle leggi che vietano di circolare in modo irriconoscibile e le vicissitudini dei Sindaci che si sono viste annullare le ordinanze per vietare i burqa nei loro Comuni, fino ad arrivare alla legge francese che vieta i burqa e niqab e la sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'uomo che indica che burqa e niqab ledono i nostri diritti e libertà e i valori minimi di uno stato democratico. Oppure avrebberp potuto invitare quella rappresentante dell'associazione costituzionalisti italiani che questa sentenza ha tradotto e commentato in internet e dalla quale emerge che secondo la Corte Europea dei diritti dell'Uomo la dissimulazione del volto in pubblico lede i diritti altrui e le libertà altrui e i valori minimi di uno stato democratico. Ma ci prendono in giro a parlare di burkini e non di BURQA, quando ancora non è risolto il problema BURQA??? Sallusti dovrebbe farsi perdonare di aver eluso proprio col Ministro della Giustizia questo tema e per farsi perdonare se la dovrebbe proprio leggere questa sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo verso la Francia, del 2014, e pubblicarla sul proprio giornale per informare i propri lettori. Dal 2014 Italia ed Europa ci stanno discriminando se non vietano la circolazione dei Burqa e Niqab in ogni luogo pubblico strade e giardini compresi perchè la dissimulazione del volto in pubblico lede i nostri diritti, le nostre libertà e i valori minimi di uno stato democratico.
ven 02 set 2016, ore 21.49
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Si vede come stanno calando, ne sono arrivati da poco altri 14mila che non sappiamo neppure se verranno identificati nè dove andranno!!! Anche ieri sera alla piu' che apprezzabile Dalla Vostra Parte, una rappresentante di NCD chiedeva come si doveva fare dato che chi solo mette piede nel nostro Paese poi ha diritto a 3 gradi di giudizio.!! Ci sarebbe da rispondere che se i nostri giudici devono applicare il trattato di Schengen, questi prevede che il ricorso non annulla il respingimento perciò questi dovrebbero fare ricorso e poi aspettare l'esito a casa loro!!! Per evitare questi ricorsi poi le nostre navi anzichè scaricarli tutti in Italia dove grazie al cielo ormai la maggioranza degli italiani non ne puo' piu' li scaricasse in campi ONU e UNIONE AFRICANA OPPURE NEGLI STATI AFRICANI CHE HANNO RATIFICATO LA CONVENZIONE DI GINEVRA DEL 1951 E LA CONVENZIONE AFRICANA RIFUGIATI, NON CI SAREBBE BISOGNO DI ALCUN RICORSO PERCHè è L'AFRICA A DOVER PROTEGGERE I PROPRI ABITANTI E OBBLIGATA A TROVARE LORO ASILO in Africa. mA ANCHE VALUTANDO LA PEGGIORISSIMA DELLE IPOTESI QUELLA DI ADOTTARE LO STESSO COMPORTAMENTO CHE HANNO LORO NEI NOSTRI CONFRONTI E COSI' DECIDERE DI SCARICARLI IN LIBIA DA DOVE SONO PARTITI , cosa succederebbe SE DECIDESSIMO DI RESPINGERLI DA DOVE SONO PARTITI in luogo considerato insicuro come previsto dalla Convenzione di Ginevra del 1951??? Che questi si potrebbero rivolgere alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo tramite l'ONU-UNHCR come pare sia stato fatto per i respingimenti in libia del 2012, e questa Corte ci ha condannato a pagare a ciascuno se non ricordo male 13mila euro di risarcimento. A parte che questa sentenza è stata di una ingiustizia enorme perchè non hanno minimamente fatto un bilanciamento con un altro diritto inviolabile dell'uomo che è quello della sicurezza art. 5 punto f9 Convenzione Europea Diritti dell'Uomo, e quindi meritavamo un ricorso oppure dato che le sentenze della Corte Europea Diritti dell'Uomo sono a livello sub-costituzionale di portare questa sentenza alla Corte Costituzionale per verificarne eventuali lesioni dei nostri diritti e principi costituzionali che esistono perchè hanno fatto prevalere i diritti di clandestini invasori rispetto al diritto alla sicurezza, sanità, ordine pubblico ecc. discriminandoci. Comunque anche agendo al pari di chi se ne frega della nostra sicurezza e ci invade e noi al pari loro li rimpatriamo in Libia, ci costerebbe una sanzione di 13mila euro che è meno di 1 anno di mantenimento in Italia di questi clandestini, ai quali vanno aggiunte le spese legali, le spese sanitarie gratuite ecc.ecc..
ven 02 set 2016, ore 19.57
Immagine profilo
@nonna assurda
(UTENTE NON REGISTRATO)
Guarda che con Silvio e Umberto al governo sono entrati in Italia 4 milioni di stranieri. Ora stanno calando, ripeto stanno calando, perché non c'é lavoro e molti stranieri vanno in Germania.
ven 02 set 2016, ore 18.45
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sinceramente Berlusconi non ci ha governato per niente male, anzi mille volte meglio di oggi, anche se ha fatto tremare in tanti quando sosteneva che la Turchia avrebbe dovuto entrare in Europa, che sarebbe stata una catastrofe allora come ora, in quanto ci avrebbe islamizzato presto e bene. Ho detto che non ci resta che sperare nel ritorno in campo di Berlusconi per BACCHETTARE però i rappresentanti europei di Forza Italia che stanno al Governo col PPE, perchè stanno deludendo tantissimo e sentire ancora ieri che sono dalla parte di chi vuole multare i Paesi Europei che non vogliono distribuire i falsi profughi con multe altissime, quando nessuna legge internazionale li puo' obbligare e quando questi Paesi stanno difendendo con i denti i loro cittadini calpestati dalle prepotenze dell'impostazione del diritto di asilo, protezione sussidiaria o umanitaria, non previste per gli europei e che trasformano i clandestini in presuntuosi a cui tutto è dovuto, fa proprio indignare. Il PPE dovrebbe semmai abolire questi regolamenti europei, studiarsi e dirci il valore continentale o internazionale della Convenzione africana rifugiati, e spedire a gambe levate i clandestini ma anche i profughi Africani e non solo, al proprio Paese istituendo e cambiando la Convenzione di Ginevra del 1951 trasformando il divieto di Rimpatrio in diritto di RIMPATRIO. E se ci mettono i bastoni tra le ruote le varie e troppe Corti, italiane, Europee o dei Diritti dell'Uomo, le si mettano a tacere predisponendo il diritto di asilo e il diritto di rimpatrio solo previsto in Campi ONU, ossia ZONE FRANCHE continentali e internazionali gestite dall'ONU E OGNUNA DELLA QUALI NEI PROPRI continenti. ALTRO CHE TRASFORMARE IL DIRITTO DI ASILO IN DIRITTO DI INVADERE GLI ALTRI POPOLI PER FARSI MANTENERE a spese degli altri, ossia degli italiani !!! Fantastici i sondaggi usciti oggi su Libero che evidenziano che la maggior parte degli italiani non condivide piu' nè questa immigrazione/invasio ne nè l'ISLAM. Tutti a casa loro l'Italia era diventata grande anche senza di loro ed attualmente invasione ed ISLAM ci danno solo problemi ENORMI!!
ven 02 set 2016, ore 18.11
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Berlusconi no, renzi no, lega no, 5 stelle no, chiesa no, alla fine, come sempre in italia, i potenti non fanno nulla e il problema ricade sui poveri di qui, costretti anche a sorbirsi i pistolotti dei potenti sulla solidarieta', l'accoglienza e la bonta'. Solo che solo ai poveri vengono imposti questi concetti, gli altri, chiesa in primis, se ne fregano: chi sta bene nom si muove...
ven 02 set 2016, ore 14.16
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
E ti pareva? Qual'e' la soluzione? LE CORNA DI BERLUSCONI! Nonna assurda fa finta di dimenticare che questo pagliaccio e' lo stesso che nel 1997 fingeva di piangere davanti alle telecamere, abbracciando i sopravvissuti albanesi sbarcati dopo un naufragio con la finta promessa di ospitarli ad Arcore, accusando il governo Prodi di non fare abbastanza per l'accoglienza. Qualche anno dopo, al governo, fece il famoso accordo col feroce dittatore Gheddafi, accolto con solenni onori e relativi inchini e baciamano. Questo accordo non ridusse le immigrazioni che continuarono ad aumentare esponenzialmente (vedi grafici) ma creo' solo atrocita' con relative sanzioni UE all'Italia per violazione dei diritti umani. Sapete cosa faceva Gheddafi? Leggete un po'qui: La barbarie di Gheddafi: ragazzine stuprate, uccise e nascoste nel freezer. Dopo la cattura e l'uccisione del dittatore libico Gheddafi si scopre che tra le sue vittime ci sarebbero centinaia forse migliaia di ragazzine che nei suoi 42 anni di regno sono state picchiate, stuprate e costrette a diventare schiave di sesso. Molte erano vergini rapite a scuola e all’università, tenute prigioniere per anni in un covo segreto nascosto nell’Università di Tripoli o in uno dei suoi tanti palazzi. Qui, dove violentava regolarmente anche quattordicenni. dentro le ragazzine venivano educate alla pornografia prima di passare per le grinfie del capo e, quando riuscivano a scappare, venivano rigettate anche dai parenti "profondamente religiosi" perché era stato leso l’onore della famiglia. Mentre per le strade si celebrava la morte di Gheddafi, il governo di transizione si sbrigava a isolare il posto, temendo che l’oscenità causasse ulteriore imbarazzo alla Libia e facesse inorridire l’Occidente. In una stanza c’è un letto e una lampada, il decoro anni 70 e una jacuzzi sudicia, tutto rimasto così come il dittatore lo aveva lasciato. Peggiore è la stanza ginecologica, dove le giovani vittime venivano esaminate per accertasi che non avessero malattie, e dove abortivano se erano rimaste incinta. Triste dire che queste erano le più fortunate, molte altre sono morte. Il suo modus operandi era il seguente: Gheddafi faceva lezioni nelle università e nelle scuole, intanto identificava le ragazze più carine, poi, prima di andarsene, dava un buffetto a quelle che aveva selezionato. Berlusconi faceva le corna all'Europa e faceva gli accordi e si alleava coi dittatori. Gheddafi non fu l'unico. Essendo considerato un incapace in Europa non gli restavano che i dittatori.
ven 02 set 2016, ore 11.19
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vista la catastrofica invasione scansata egregiamente anche dalla nuova forza in campo dei 5 Stelle che erano partiti contro l'Europa e che si sono persi per strada al punto che volevano eliminare il reato di clandestinità e sull'immigrazione e ISLAM non si sa cosa pensino e da che parte stiano, non ci resta che sperare nel ritorno in campo di Berlusconi per bacchettare però i rappresentanti europei anche di Forza Italia che stanno nel rovinoso E BUONISTA e COL PARAOCCHI PPE e faccia nuovamente le corna a questa Europa che le corna se le meritava allora come ora, e che il DIRITTO DI ASILO questa Europa che con le sue direttive altro non fa che attrarre come una calamita su di sè tutto il mondo, lo modifichi in modo tale da non consentire piu' a nessuno di invaderci clandestinamente e avere delle pretese come stanno facendo ora, ma che diventi internazionalmente un diritto da esercitarsi SOLO ED ESCLUSIVAMENTE IN ZONE FRANCHE CONTINENTALI GESTITE SOLO DALL'ONU E A SPESE INTERNAZIONALI E NON COME STA AVVENENDO ORA SOLO DAGLI ITALIANI!!!
ven 02 set 2016, ore 09.20
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quindi, se i potenti (chiesa compresa) non faranno nulla come e' sempre successo, proponi la solita formula di scaricare questa gente sui poveri, e quindi di non impedire che vengano qua. Non meravigliarti poi se la gente non li vuole e non imporre la solita accoglienza obbligata e a senso unico percio', perche' la gente ha ragione a non volerli...
ven 02 set 2016, ore 09.06
Immagine profilo
@considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
No ho detto questo. E' ovvio che la situazione si sta facendo preoccupante. Sostengo che urge la collaborazione di tutti i paesi occidentali per gestire questa emergenza. Questo non sta avvenendo e i potenti se ne lavano ancora una volta le mani scaricando ancora su di noi il peso delle conseguenze. Ma vedo che coloro che ergono inutili muri che fermano a breve lo tsunami ma che a lungo termine collasseranno, vengono esaltati e osannati. La storia si ripete.
ven 02 set 2016, ore 08.59
Immagine profilo
@del bono
(UTENTE NON REGISTRATO)
Caro sindaco (si fa per dire...) è inutile fingere di tendere la mano per collborare quando tutta la sua azione è caratterizzata da volontà di aggressione dell'avversario politico. Non può tendere la mano quando ormai ha fallito con le sue azioni. Ci sono sempre momenti per agire assieme ma non alla fine di un percorso, la collaborazione parte dall'inizio. Qui sembra più che lei cerchi qualcuno a cui addossare le responsabilità del suo fallimento!
ven 02 set 2016, ore 08.22
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bella roba le direttive europee sulle protezioni umanitarie e sussidiarie e sull'asilo, che andrebbero eliminate subito per porre fine a questo traffico clandestino di carne umana ivi compresi i bambini caricati da madri sciagurate su barconi per lanciarli verso una possibile morte, o anche nel racket di attività poco raccomandabili. Sarà un caso ma questa invasione è cominciata dopo l'emanazione di queste direttive europee o meglio dopo la nascita dell'Europa. Europa che invece di eliminare subito queste protezioni sussidiarie o umanitarie e rivedere internazionalmente le regole sull'asilo, che allo stato attuale stimolano il mondo ad invaderci con la pretesa di farsi mantenere dagli Europei,e anzichè parlare di rimpatri per direttissima e incaricare Frontex , che andrebbe multato perchè dovrebbe aiutarci a non far penetrare nessuno dai confini esterni ed invece anche con Frontex i nostri confini esterni sono un colabrodo, dovrebbe fare dietrofront e scaricare in Africa i naufraghi chiamando a rapporto ONU , LA LATITANTE uNIONE africana e sventolando loro sotto al naso la convenzione africana Rifugiati che obbliga costoro e gli stati africani che l'hanno ratificata a trovare asilo agli africani in Africa. L'EUROPA dovrebbe parlare di rimpatri incaricando Frontex di farlo come previsto dal regolamento ce 2007/2004 e smetterla di parlare di distribuzione dei falsi profughi in Europa che indigna non solo i governi di tanti Stati Europei che dimostrano rifiutandoli di avere a cuore il bene e la sicurezza dei loro cittadini, ma indigna anche tanti italiani perchè non solo il nostro Governo vuole incentivare l'invasione attraverso la distribuzione in Europa ma quel che è peggio l'opposizione che poi in Europa è al Governo. Ma che gioco sta facendo la nostra opposizione che in Europa è nel PPE, non certo il bene degli italiani ma solo quello degli invasori???
gio 01 set 2016, ore 23.35
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
X 20.14. Questo signore vuole arrivare a dire, ancora una volta, che tutti noi abbiamo colpa dei mali dell'africa e quindi adesso, come contrappasso, dobbiamo accollarci tutti i poveri di quel continente. Soluzione infantile, oltre che utopistica. Come continuo a ripetere: è solo un'organizzazione razionale che miri a scaricare il problema su chi l'ha creato, quindi sui potenti del mondo, non sui poveri d'Europa come di fatto succede e succederà, potrà colmare questo enorme problema. Altrimenti succede e succederà che verranno ad ingrossare la già foltissima schiera di poveri che abbiamo, andrà ad abitare i quartieri più poveri e più problematici e andrà a dividere le già scarse risorse rivolte ai poveri, finchè non rimarrà nulla per nessuno di loro. E basta con colpe che assolutamente non abbiamo.
gio 01 set 2016, ore 22.24
Immagine profilo
@ 20:10, 11, 14
(UTENTE NON REGISTRATO)
I "potenti dei mondi" ci sono da secoli; la storia del mondo non inizia negli anni '50 e le diverse condizioni di partenza ovviamente determinano - e determineranno - diversi modi in cui i popoli si affrancano dai dominatori. Se il male sono i "potenti del mondo", la soluzione di trasferire tutti gli Africani in Italia non è realisticamente praticabile, oltre che palesemente inefficace.
gio 01 set 2016, ore 21.17
Immagine profilo
@11.56
(UTENTE NON REGISTRATO)
No, i potenti del mondi non gli hanno mai permesso di farlo continuando a dominarli e a sfruttarli attraverso il sostegno a dittatori che in cambio di protezione hanno svenduto le risorse e le materie prime africane mantenendo i popoli nella miseria. E la storia continua. In Europa invece la democrazia conquistata con grandi sacrifici ma in condizioni favorevoli ha permesso, dagli anni cinquanta, lo sviluppo economico e nella libertà. Due realta' oposte e non paragonabili.
gio 01 set 2016, ore 20.14
Immagine profilo
@11.56
(UTENTE NON REGISTRATO)
No, i potenti del mondi non gli hanno mai permesso di farlo continuando a dominarli e a sfruttarli attraverso il sostegno a dittatori che in cambio di protezione hanno svenduto le risorse e le materie prime africane mantenendo i popoli nella miseria. E la storia continua. In Europa invece la democrazia conquistata con grandi sacrifici ma in condizioni favorevoli ha permesso, dagli anni cinquanta, lo sviluppo economico e nella libertà. Due realta' oposte e non paragonabili.
gio 01 set 2016, ore 20.11
Immagine profilo
@11.56
(UTENTE NON REGISTRATO)
No, i potenti del mondi non gli hanno mai permesso di farlo continuando a dominarli e a sfruttarli attraverso il sostegno a dittatori che in cambio di protezione hanno svenduto le risorse e le materie prime africane mantenendo i popoli nella miseria. E la storia continua. In Europa invece la democrazia conquistata con grandi sacrifici ma in condizioni favorevoli ha permesso, dagli anni cinquanta, lo sviluppo economico e nella libertà. Due realta' oposte e non paragonabili.
gio 01 set 2016, ore 20.10
Immagine profilo
@ 10.13
(UTENTE NON REGISTRATO)
Lettura semplicistica e parziale. Gli Africani non sono "un popolo", ma sono diversi popoli. Oltre che l'ovvio ed indiscutibile diritto, hanno però anche il dovere di emanciparsi (così come abbiamo fatto tutti noi, a nostro tempo dominati nei modi più vari).
gio 01 set 2016, ore 11.56
Immagine profilo
stradivarius
(UTENTE NON REGISTRATO)
Giusto sarebbe il richiamo di Del Bono a collaborare per risolvere insieme uno dei tanti problemi di fondo, cioè il controllo e magari la regolamentazione proporzionale dei flussi migratori a livello regionale prima che locale. Ma la realtà ci dice che, comunque, gli immigrati vanno là dove, e lo sanno prima di partire, ci sono più probabilità di trovare un'occupazione di qualsiasi genere e tipo ovvero in primis la possibilità di sopravvivere con meno difficoltà. E la Lombardia (titolare di quasi il 30% del PIL nazional) questo suggerisce a coloro che da disperati lasciano la loro terra prima di tutto per affrancarsi dal bisogno quotidiano. Ovviamente il problema è ormai arrivato oltre una soglia normale di previsione, di pianificazione e di controllo. Troppo tempo speso a non decidere, non legiferare, non prendere posizioni chiare: tutto tipico del nostro Paese.
gio 01 set 2016, ore 11.04
Immagine profilo
@ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mentre e' un diritto invadere e sfruttare l'Africa per mantenere il nostro benessere.
gio 01 set 2016, ore 10.17
Immagine profilo
Troppo tardi
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sfruttamento del territorio, estrazioni di diamanti, interessi legati all’energia e alle risorse naturali. E perché mai queste risorse non possono essere utilizzate da chi nasce e vive in quei luoghi da millenni? Perché gli africani, unico popolo al mondo senza desideri espansionistici, non possono vendere le loro risorse, come il “mercato globale” vuole? L’Africa non ha mai avuto le forze per reagire al colonialismo e ad ogni sfruttamento. Si eleggevano popoli eletti a discapito di altri per creare divergenze etniche come accadde in Rwanda per cause interconnesse agli sporchi affari di belgi, francesi e americani, Rwanda che si ricorda per il tragico genocidio del 94 con piu' di ottocentomila morti, di cui la maggior parte periti a colpi di machete. I pochi passi avanti li hanno fatti solo coloro che sono scesi a compromessi coi cosidetti Occidentali, “Tu mi dai questo, io ti faccio far questo”. D’altronde, l’alternativa è uno stato marionetta guidato dagli Usa e compagni.
gio 01 set 2016, ore 10.13
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Visto che Renzi sta cambiando la Costituzione, cambi l'articolo sul diritto di asilo dato che nel 1946 i nostri Padri Costituenti non potevano sapere venisse interpretato dall'intera Africa e dagli altri Paesi che non hanno la nostra Costituzione come un diritto ad invaderci e a farsi mantenere integralmente da noi. E' inconcepibile, assurdo, inaccettabile questa invasione che ci sta calpestando. Questo diritto di asilo come sta venendo interpretato oggi rende la nostra Costituzione la piu' brutta del mondo se consente al mondo intero di invaderci e farsi mantenere da noi!!! Sarà meglio cambiarla e subito!!!
gio 01 set 2016, ore 10.13
Immagine profilo
@ignoranti
(UTENTE NON REGISTRATO)
Infatti, adesso le navi spagnole i clandestini ce li portano a noi. Renzi e Alfano, invece di parlare a vanvera di redistribuzione negli altri stati europei visto che nessuno vuole queste "risorse", dovrebbero più realisticamente decidersi a fissare un numero massimo annuo agli ingressi nel nostro paese.
gio 01 set 2016, ore 09.36
Immagine profilo
Troppo tardi
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sfruttamento del territorio, estrazioni di diamanti, interessi legati all’energia e alle risorse naturali. E perché mai queste risorse non possono essere utilizzate da chi nasce e vive in quei luoghi da millenni? Perché gli africani, unico popolo al mondo senza desideri espansionistici, non possono vendere le loro risorse, come il “mercato globale” vuole? L’Africa non ha mai avuto le forze per reagire al colonialismo e ad ogni sfruttamento. Si eleggevano popoli eletti a discapito di altri per creare divergenze etniche come accadde in Rwanda per cause interconnesse agli sporchi affari di belgi, francesi e americani, Rwanda che si ricorda per il tragico genocidio del 94 con piu' di ottocentomila morti, di cui la maggior parte periti a colpi di machete. I pochi passi avanti li hanno fatti solo coloro che sono scesi a compromessi coi cosidetti Occidentali, “Tu mi dai questo, io ti faccio far questo”. D’altronde, l’alternativa è uno stato marionetta guidato dagli Usa e compagni.
gio 01 set 2016, ore 08.48
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Di sicuro prima che venissero attuate a livello europeo la protezione umanitaria o sussidiaria questa invasione non c'era e il diritto di asilo non veniva esercitato e interpretato in questo modo. Di sicuro è l'Europa che ha sbagliato ad introdurre questi due tipi di protezione e anche l'Italia ha sbagliato a recepirli. Visto che i trattati comunitari hanno come limite l'intangibilità dei diritti e principio stabiliti dalla Costituzione (sentenza 348/2007 corte costituzionale) e la CVostituzione non contiene la previsione nè della protezione sussidiaria o umanitaria ma prevede solo il diritto di asilo, possiamo chiederne l'eliminazione a livello europeo e nazionale di queste proitezioni che ledono l'uguaglianza verso di noi dato che per noi non sono previste e come abbiamo visto incentivano l'invasione e la pretesa di tutto il mondo a farsi mantenere da noi??? Se non ci va Renzi in Europa con questa richiesta lo faccia l'opposizione che è nel PPE: Eliminiamo subito queste protezioni che come abbiamo visto sono state date anche a Jhadisti e consentono alla Magistratura di intervenire sulle decisioni di uno Stato cosa che col semplice diritto di asilo non possono fare!!!
gio 01 set 2016, ore 08.23
Immagine profilo
i Gnoranti
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come si fa a scrivere certe fregnacce? O si è ignoranti o si è in malafede, probabilmente entrambe le cose. La percentuale di immigrati in Spagna (dati 2015) è del 13,8%, contro il 9,4% dell'Italia. Negli ultimi 20 anni gli immigrati in Spagna sono passati da circa 500.000 a oltre 6 milioni (dei quali 4,7 milioni regolari).
gio 01 set 2016, ore 08.14
Immagine profilo
@alleati
(UTENTE NON REGISTRATO)
Stesso discorso vale x del bono e renzi. Il pd governa la citta' ed il paese. Come mai fanno cosi' fatica a parlarsi sindaci e premier?
gio 01 set 2016, ore 08.09
Immagine profilo
alleati
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma se la Lega governa la Regione con il partito di Alfano, come mai fa così fatica a parlare con Alfano? Roma e Milano, due forni per la Lega.
gio 01 set 2016, ore 07.24
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
ALTRI 12000 ARRIVI OGGI??? Ma sono sicuri i nostri politici che siamo obbligati a dare asilo ai Siriani??? NSi dovrebbero informare perchè viene la pelle d'oca solo a pensarci perchè questo significherebbe essere obbligati a dare asilo anche a presunti terroristi o jhadisti??? Non sembra esistere questo obbligo nel diritto internazionale e sarebbe ora ci venissero date informazioni certe e non sommarie o false. Quanto ai campi profughi in Africa proposti dall'opposizione, vanno benissimio, ma non va assolutamente bene che da questi campi profughi chi secondo loro ha diritto di asilo venga poi distribuito in Europa dal momento che in Africa sono obbligati loro e non noi a trovare asilo agli africani in Africa. Basta con questa manfrina della distribuzione in Europa. Fanmno benissimo i tanti Stati Europei che intendono difendere i propri cittadini ad alzare muri, evidentemente loro a differenza dei nostri rappresentanti politici hanno studiato bene le leggi internazionali e forse anche la Convenzione Africana RifugiatI che in Italia pare essere un tabu' come parlare di burqa, visto che si fa finta che non esistano
gio 01 set 2016, ore 06.56
Immagine profilo
13000 ARRIVI
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che bravo questa sera quel cittadino che a Dalla Vostra Parte ha sollecitato sull'invasione anche l'OPPOSIZIONE. Siamo d'accordo che il Governo stia gestendo malissimo questa invasione clandestina, ma anche l'opposizione par che dorma!! Non una interrogazione parlamentare per sapere perchè navi anche battenti bandiera europea scaricano tutti sui nostri porti. Non una interrogazione parlamentare per sapere perchè la Magistratura non applica il reato di clandestinità . Non una interrogazione per sapere perchè l'ONU non ha compiuto il proprio dovere di trovare asilo agli Africani in Africa come prevede la Convenzione Africana RifugiATI e perchè non ha preso accordi con l'Unione Africana su dove istituire campi profughi di protezione rifugiati dover poter o scaricare i naufraghi appena salvati o rimpatriati sotto loro protezione in quanto sono loro e non noi a essere obbligati a dare asilo. Quando poi senti l'opposizione che giustamente dice che i campi profughi vanno fatti in Africa e verificare là chi abbia diritto di asilo e portare solo chi ha diritto di asilo distribuendoli equamente in Europa cadono le braccia. Ma non l'ha ancora capito nemmeno l'opposizione che tanti Stati Europei questi falsi profughi non li vogliono e nessuna legge internazionale puo' obbligatli a dar loro asilo??? Ma si studino i trattati e comincino a dire la verità che gli Africani è compito dell'Africa trovar loro asilo e nessuna Corte puo' obbligarci ad accoglierli. Anche tanta parte dell'opposizione che gioco sta giocando, non hanno capito che la gente italiana non merita proprio di essere presa in giro nè dal Governo nè dall'opposizione!!! Si studino le leggi che la gente comune ne sa di piu' e guadagna meno di loro che avrebbero il dovere di sapere tutto alla lettera!!!!
mer 31 ago 2016, ore 21.04
Immagine profilo
ERA ORA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ho capito male o stasera Renzi ha detto che con l'aiuto dell'Europa si deve provvedere ai rimpatri??? Finalmente una notizia a tutela dell'Italia!!! Intanto però si imiti la Spagna che oltre ad avere un PIL in crescita a differenza nostra non fa entrare nessun clandestino dall'Africa e difende egregiamente i propri confini esterni!!! Ancora un piccolo sforzo dei Governanti e forse c'è speranza che facciano valere con l'Africa la Convenzione Africana Rifugiati ed investire Frontex di rimpatriare i falsi profughi nei Paesi che hanno ratificato questa convenzione e che sono obbligati insieme all'Unione Africana e alll'ONU a trovare asilo agli Africani in Africa!!! Peccato che la Merkel non abbia parlato poi dell'ONU non solo per l'assenza del proprio efficace intervento per i profughi da gestire all'interno dell'Africa, ma anche a proposito dell'ultima inconcepibile uscita sul Burkini tanto da chiedersi da che parte stia e visto che non ha fatto sentire la propria voce nel 2014 per fare presente agli Stati Europei della sentenza della Corte Europea Diritti dell'Uomo evidenziando che lasciar circolare i BURQA E NIQAB all'interno ed esterno sono una discriminazione verso i nostri diritti, le nostre libertà e verso la nostra democrazia. Anche la precisa Germania come l'Italia, il Regno Unito e tutti gli Stati Europei che non hanno vietato i burqa e Niqab in pratica ci stanno discriminando anche come cittadini europei, nei nostri diritti, libertà e valori democratici.
mer 31 ago 2016, ore 19.57
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come si fa a sapere qual e', in cosa consiste, e chi sono i peomotori di questa proposta di legge che restituisce dignita', imparzialita' ed equita' al popolo?
mer 31 ago 2016, ore 14.32
Immagine profilo
MINISTRI?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma il Ministro degli Esteri dov'è e la Ministra della Difesa, sono ancora in vacanza??? Sanno che l'Italia è al collasso, gran parte dei cittadini non ne possono piu' e loro nemmeno una parola su come intendono difendere l'Italia dopo che anche il Ministro Orlando ha dovuto ammettere che coi barconi arrivano anche terroristi? Quanti terroristi ci saranno nei 13mila sbarcati in questi giorni che nessuno controlla??
mer 31 ago 2016, ore 13.19
Immagine profilo
@scaricare
(UTENTE NON REGISTRATO)
Finche' non le trovate, il flusso sara' sempre a carico dei poveri di qui che dovranno dividere le loro poche risorse e i loro pochi spazi con altri poveri, aumentando giustamente i risentimenti e la non accoglienza. Quindi smettiamola con le falsita' sulla solidarieta' e il buonismo quando alla fine lo fate fare alla povera gente che ha gia' 1001 problemi
mer 31 ago 2016, ore 13.17
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
La Spagna si affaccia come noi alle Coste dell'Africa ed appartiene alla UE, ma di immigrati non ne accoglie nemmeno uno. Le coste francesi sono a poche miglia dalla Sardegna, ma le navi di tutta Europa gli immigrati li scaricano tutti a Cagliari anzichè proseguire di poche ore il viaggio verso la Costa Azzurra. E questo perchè la Francia non ne vuole piu' nemmeno uno. Solo noi li accogliamo a centinaia di migliaia. E' forse perchè siamo piu' buoni e generosi di tutti? No, è semplicemente perchè i nostri governanti vogliono alimentare con nuova carne umana la nostra grande sciagurata e rovinosa industria dell'accoglienza.
mer 31 ago 2016, ore 13.07
Immagine profilo
@delbono
(UTENTE NON REGISTRATO)
Del Bono governa per favore, senza patetici appelli alla Lega. Prenditi le tue responsabilità senza cercare di annacquarle furbescamente coinvolgendo i tuoi nemici. Grazie.
mer 31 ago 2016, ore 10.17
Immagine profilo
SVEGLIAMOCI
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ci sono ben 53 Paesi islamici al mondo perchè coloro che vogliono portare il burqa non se ne vanno a trovare rifugio in quei Paesi anzichè a cercare asilo o lavoro da noi e pretendere di imporci le loro tradizioni??? Anche se il burqini non è inaccettabile come il burqa fa bene il Ministro francese a sostenere che anche questo abito non è una scelta della donna ma una sottomissione contraria alla libertà e che rende inferiore una donna rispetto all'uomo. E gli altri Paesi Europei, noi compresi, anzichè aiutare la Francia e il Belgio, accusati di essere gli unici ad aver vietato i burqa, prendendo subito la decisione sacrosanta di vietare i burqa e niqab in Europa che discriminano le nostre tradizioni e identità se ne stanno impauriti e in silenzio persino davanti alle assurde esternazioni dell'ONU che contesta la Francia ma non ha fatto la stessa cosa nel 2014 contro i burqa e niqab, forse perchè la paura fa 90?. Infatti ormai hanno fatto entrare con questa immigrazione illegale e incontrollata una tale quantità di terroristi islamici, senza considera quelli a cui hanno regalato impropriamente cittadinanza senza riflettere dell'incompatibilità degli islamici con la nostra democrazia, che ormai siamo già succubi di loro e della loro prepotenza!!! Davvero entusiasmante questa Europa che se la fa sotto al punto tale di non riuscire a imporre il divieto in europa e impedire la libera circolazione di questo simbolo di palese discriminazione nei nostri confronti. Sarebbe ora di rimpatriare tutti e di intervenire con la Corte internazionale dei diritti dell'Uomo che ci pensi questa Corte a trovare una forma di asilo in una zona franca internazionale all'interno del proprio Paese!!! Altro che libertà di invasione!!!!
mer 31 ago 2016, ore 10.11
Immagine profilo
@klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come sempre impeccabile. Ai più sfugge completamente questa capacità camaloentica della Chiesa Romana d'Occidente di schierarsi là dove la convenienza più spicciola ed immediata lo consiglia. Una perenne azione di marketing universale per mantenere il consenso dei cosiddetti fedeli e farsi gli affari propri alla grande. Già, perché il pilastro economico regge non male. Nessun dubbio che si debba partire dalla vergognosa destinazione dell'otto per mille. E la proposta di legge è a buon punto (pentastellata).
mer 31 ago 2016, ore 09.39
Immagine profilo
Scaricare
(UTENTE NON REGISTRATO)
La retorica dei “flussi migratori” non solo è inadeguata, non solo è fuori luogo, ma anche lontana dalla storia e, soprattutto, alimenta ulteriormente le ansie, tanto inesistenti quanto infondate, della popolazione locale con l’idea di scambiare i profughi di guerra come “parassiti” di una presunta società del benessere, in cui gli istinti di solidarietà devono puntualmente fare i conti con diffusi sentimenti di intolleranza e xenofobia, che sovente si traducono nella richiesta di più solidi sbarramenti contro coloro che vengono a cercare rifugio o aiuti nel nostro Paese». «Nessuno ha la bacchetta magica per trovare soluzioni, ma di certo il flusso di profughi non si fermerà nel prossimo decennio e anche oltre. Il contesto di queste emergenze umanitarie è cambiato, e occorre trovare tutti insieme soluzioni innovative per affrontarle».
mer 31 ago 2016, ore 09.39
Immagine profilo
SVEGLIAMOCI
(UTENTE NON REGISTRATO)
Anche stamattina parlano che i 35 euro che si danno agli immigrati vengono da un fondo europeo sull'immigrazione e non possono essere trasferiti ai terremotati. Ma questo fondo sull'immigrazione clandestina cosi' come chi sin è inventato la protezione umanitaria e sussidiaria sono palesemente in costituzionali perchè non previsti dalla nostra costituzione e ledono il principio di uguaglianza perchè trasformano chi non è cittadino italiano quale fruitore di maggiori privilegi rispetto agli italiani, mentre la nostra costituzione stabilisce proprio il contrario, ossia che sono gli italiani che godono di maggiori privilegi rispetto a chi è straniero. Poco importa se ce lo ha imposto l'Europa, pewrchè i trattati comunitari cosi' come quelli internazionali hanno come limite l'intangibilità dei diritti e principi stabiliti dalla nostra Costituzione. (Sentenza 348/2007 Corte Costituzionale) Perciò l'Europa non ci puo' imporre un bel niente se q contrasta coi principi e diritti stabiliti dalla Costituzione e il fondo immigrazione, protezione sussidiaria e umanitaria non previsti dalla Costituzione ne ledono di certo i diritti e principi!!
mer 31 ago 2016, ore 09.35
Immagine profilo
tutto esaurito
(UTENTE NON REGISTRATO)
Faccia una bella cosa: vada, insieme ad altri sindaci del PD che capiscono qualcosa, dal suo capo a Roma e gli dica chiaramente che così non si può più andare avanti (solo ieri altri 6500 arrivati). Forse, se glielo dice Lui e non i biechi leghisti, la capisce.
mer 31 ago 2016, ore 09.19
Immagine profilo
A LEGA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bossi che oggi contesta Salvini non dovrebbe dimenticare che il calo di voti che la Lega ha avuto a suo tempo è stato per aver male interpretato chi ha votato ai suoi tempi. Infatti coloro che hanno votato credendo che fossero vere le idee sul contrasto all'immigrazione illegale e ai maggiori favori verso gli stranieri rispetto agli italiani, sono stati interpretati come un voto a favore del federalismo che invece ormai tutti hanno capito che la tragedia dell'Italia è stata anche la troppa autonomia che si è riservata alle Regioni che ha comportato piu' tasse, piu' disuguaglianza dei cittadini da Regione a Regione e soprattutto meno sanità. Salvini ha commesso lo stesso errore tralasciando di combattere contro immigrazione clandestina e ISLAM veri problemi di questo nostro Paese per andare su altri temi meno sentiti come la legge Fornero ed altro che ormai è chiaro che con il sistema conributivo sarà la gente a voler andare a lavorare fino a che le forze non lo abbandonano visto che la pensione sarà da fame!!!
mer 31 ago 2016, ore 08.42
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma guarda un po' che questi preti, pur di rimanere a galla e comandare, appoggiano i cattofascisti, i cattofascioleghisti oppure i cattosinistri. Il cattolico: un c..o che va bene per tutte le braghe, anzi per tutti i portafogli...
mer 31 ago 2016, ore 08.40
Immagine profilo
@problema?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come scuse x tirarli qua i cattosinistri ne tirano fuori di fantasiose credendo che la gente sia stupida e ignorante. Poi, dall'alto della loro intelligenza, una volta qui, li scaricano addosso ai poveri e foniscono per risiedere nei quartieri piu' problematici. Ed infine ti accusano di averli un tempo sfruttati e quindi oggi e' giusto che tu, popolo che hai sempre subito li devi sopportare e devi tu adattarti a loro. I sinistri invece se ne stanno comodi comodi con i loro lavori sicuri e possibilmente statali, e lontani da questi luoghi. Se poi c'e' da sfruttare la badante x 800 euro e scaricare i veccho, ale... Fanno anche opera di bene...
mer 31 ago 2016, ore 08.32
Immagine profilo
Problema?
(UTENTE NON REGISTRATO)
quale? ma non erano una opportunità? un segno di civiltà accoglierli? non erano un'importante occasione di crescita per l'intera comunità? ......la castelletti non dice niente difronte a queste affermazioni "razziste" del sindaco?....
mer 31 ago 2016, ore 08.20
Immagine profilo
scandalosamente
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il cattofascista Sallusti ha ieri tuonato a caratteri cubitali sul suo "il giornale" contro i magistrati che si permettono d'indagare sullo scandalo della (finta) messa in sicurezza degli edifici pubblici di Amatrice. Anche in questo ennesimo caso i fondi stanziati per la messa in sicurezza non si sa che fine abbiano fatto. Fortunatamente il terremoto e' venuto di notte altrimenti ora staremmo piangendo una strage di bambini rimasti sotto la scuola "antisismica" di Amatrice. Ma Il cattofascisra Sallusti, gia' condannato per calunnia e graziato da Napolitano, accusa questi bravi magistrati di "giustizialismo". L'unico giustizialismo che lui ammette e' quello contro gli immigrati che attacca ogni giorno a spada tratta. La sua ex Santanche' (detta santa de che? ) ogni sera nella pseudotrasmissione dell'altro diffamatore Brutpietro, da un HOTEL CINQUE STELLE di Forte dei marmi tuona contro gli immigrati perche' loro stanno troppo bene. Tutti quanti tuonato a senso unico contro di loro perche' "vengono mantenuti coi nostri soldi" dimenticando che gli scandali di cui sopra vengono "pagati" con i nostri soldi, dimenticando che la corruzione ci costa 100 miliardi all'anno, che l'evasione ci costa 200 miliardi all'anno. Questi sono i nostri soldi! Ma per Sallusti e i cattofascistoleghist i i ricchi non vanno mai toccati.
mer 31 ago 2016, ore 08.20
Immagine profilo
bibi
(UTENTE NON REGISTRATO)
mer 31 ago 2016, ore 08.00
Immagine profilo
gaston de foix
(UTENTE NON REGISTRATO)
collaborare per risolvere il problema dei " profughi " ? quali ?
mer 31 ago 2016, ore 06.33
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma non era d'accordo con monari sulla microaccoglienza il del bono? Allora si affretti a cercare locali in tutti i quaetieri della citta' e, se non li trova, non deve fare altro che andare dal prefetto e dire: amico, e' inutile che continui a mandarmeli, non so dove metterli. Riprenditeli. Altrimenti bussi a monari, loro con ben 473 parrocchie e soltanto 21 occupate da profughi e clandestini ne possono ospitare a iosa. Per non parlare di curia, conventi e congreghe. Oltre al fatto che li possono anche mantenere.
mar 30 ago 2016, ore 23.07
Immagine profilo
ORIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il nuovo governo Libico, sostenuto a spada tratta dai nostri governanti illuminati, come sempre sorretti da una insuperabile dose di ingenua stoltezza, ha già puntato contro l'Italia una micidiale arma di ricatto. "O ci date i soldi, tanti soldi o vi inondiamo di immigrati ora e per sempre" (ERDOGAN DOCET). E tanto per cominciare oggi sono sbarcati 7000 immigrati nel silenzio dei media (diconsi 7000!!!), certamente clandestini al 90% minimo, da mantenere con ogni riguardo, che si aggiungono alle centinaia di migliaia di immigrati sospinti in ogni angolo d'Italia, contro la volontà della maggior parte degli italiani (di questi, nessuno stato europeo ne ospiterà nemmeno uno). E tutti assieme ogni giorno succhiano risorse nelle casse ormai esangui del nostro Paese. E i nostri Governanti?? Fanno finta di nulla, tacciono vilmente gustandosi il granitico appoggio di tutto il mondo cattocomunista e della sinistra tutta (grillini compresi) che in gran parte da anni si nutre nell'immenso verminaio dell'immigrazione e mena vanto per aver allestito la piu' grande azienda del Paese che però, anzichè produrre ricchezza, provoca ogni giorno voragini paurose nelle casse dello Stato ed uno stillicidio devastante nelle tasche degli italiani, che non hanno piu' speranze per il futuro proprio e delle generazioni a venire.
mar 30 ago 2016, ore 21.46
Immagine profilo
7000???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ne stanno sbarcando 7000!!!! E poi chiedono come fare quelli del PD?? Basterebbe imitare la Spagna che come noi è di fronte all'Africa ma a differenza nostra non manda la Marina a traghettarli nei nostri porti. La Spagna non mente ai propri cittadini e li tutela presidiando le frontiere e scacciando chi tenta di entrare non in regola, come fanno del resto anche tanti Paesi africani
mar 30 ago 2016, ore 19.54
Immagine profilo
ONU???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Grande Ministro dell'Interno Francese che se l'è presa con i musulmani e nemmeno il vergognoso richiamo dell'ONU sul burqini discriminatorio per i musulmani scalfisce il pensiero di questo ministro dell'Interno Francese che finalmente pare stare dalla parte dei propri cittadini ai quali la realtà islamica puo' portare solo guai e sottomissione.. Ma non si vergogna nemmeno un po' l'ONU che non apre bocca sui loro doveri di cercare asilo in Africa agli Africani e non muovono un dito per farlo e ci mancherebbe persino che ci fosse il loro zampino su questa invasione che stiamo subendo. Poi cosa aspettano a tutelare anche le discriminazioni che stiamo subendo noi dall'ISLAM con la libera circolazione dei BURQA E NIQAB in Italia e in Europa lesiva dei nostri diritti e libertà e persino dei valori minimi di uno Stato democratico???
mar 30 ago 2016, ore 19.47
Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma perchè non ne mandi un po' in curia, caro Emilio. Monari lo conosci, ha dichiarato apertamente di apririsi al bisogno. Qui c'è bisogno, apriti allora. Brescia e provincia è piena di strutture della chiesa vuote, ospitateli voi. S'intende, a vostro carico.
mar 30 ago 2016, ore 19.33
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se tutto il clero donasse le scarpe a profughi e clandestini farebbero tantissima strada, quindi non si fermerebbero in Italia.... A parte che sarebbe già sufficiente se si fermassero in massa in vaticano.
mar 30 ago 2016, ore 19.30
Immagine profilo
LEGA-LEGA
(UTENTE NON REGISTRATO)
ROLFI E BORDONALI I MIGLIORI!!
mar 30 ago 2016, ore 19.19
Immagine profilo
@mi domando
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma il papa non dovrebbe andare scalzo seguendo la vita di chi e' povero e, magari, donare le sue scarpe a chi non le ha?
mar 30 ago 2016, ore 19.12
Immagine profilo
A 15.36/54
(UTENTE NON REGISTRATO)
Comodo pretendere di andare in casa di altri senza bussare o chiedere il permesso e pretendere che ti mantengano. Queste sono regole che di fatto non andrebbero intese cosi' come le prospettate voi ed è proprio a causa di questa interpretazione a favore del mondo i furbi del mondo ne approfittano invadendoci anche con prepotenza o lamentandosi per il cibo o il wi-fi, , ivi compresi i terroristi che con grande spavalderia sostengono che ben presto ci sottometteranno e non hanno nemmeno tutti i torti coloro che sostengono che ci sottometteranno con le nostre leggi e l'utero delle loro donne. I diritti prevalenti in questo momento sono solo ed esclusivamente per chi non è cittadino italiano. Anche i trattati internazionali come quelli europei hanno come limite i diritti e principi della nostra costituzione che non prevede in nessunop degli articoli che contiene che gli italiani siano costretti a mantenere il mondo ma solo gli inabili e sprovvisti di mezzi per vivere che abbiano però il requisito della cittadinanza italiana. Quindi non solo i trattati comunitari ma anche quelli internazionali andrebbero rivisti tutelando il contenuto della nostra costituzione che non ci obbliga a mantenere nessuno che non sia già riconosciuto italiano. Certo che se non si osserva piu' la Costituzione fedelmente come prevede il Capitolo XVIII della Costituzione la nostra democrazia puo' essere sepolta, perchè a governarci saranno tutte quelle associazioni umanitarie e ONLUS di vario tipo che stanno condizionando a loro piacere persino quel minimo di sovranità che dovrebbe essere garantita asi cittadini di uno Stato. Che vergogna l'ONU che si intromette sul burkini tutelando i diritti degli islamici e non dice che burqa e niqab andrebbero vietati in tutta Europa per tutelare i nostri diritti libertà e valori minimi di uno Stato democratico!!! Per cosa paghiamo ancora l'ONU ???
mar 30 ago 2016, ore 18.57
Immagine profilo
Mi domando...
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mi domando che signifca il silenzio di Rolfi che su questo sito commenta perfino il colore delle scarpe del papa!
mar 30 ago 2016, ore 18.19
Immagine profilo
Lettore informa
(UTENTE NON REGISTRATO)
Un applauso all'atteggiamento del sindaco, che invece di menar schiaffi come fanno i leghisti tende la mano e propone di risolvere i problemi di tutti...
mar 30 ago 2016, ore 18.12
Immagine profilo
x Emilio
(UTENTE NON REGISTRATO)
EMILIO, BASTA CHIACCHIERE... DILLO TU A RENZI
mar 30 ago 2016, ore 17.05
Immagine profilo
civiltà
(UTENTE NON REGISTRATO)
Divieto di espulsione - Nella Convenzione di Ginevra è scritto a chiare lettere: "Nessuno Stato contraente espellerà o respingerà, in qualsiasi modo, un rifugiato verso i confini di territori in cui la sua vita o la sua libertà sarebbero minacciate a motivo della sua razza, della sua religione, della sua cittadinanza, della sua appartenenza a un gruppo sociale o delle sue opinioni politiche"
mar 30 ago 2016, ore 15.54
Immagine profilo
pianetaterra
(UTENTE NON REGISTRATO)
Chi parte dalla Libia ha subito delle torture inumane, quasi tutte le donne sono vittime di violenze sessuali e una percentuale altissima di loro è in stato di gravidanza. I minori non accompagnati, definiti irregolari, vittime di violenze e abusi sono tantissimi. Va ricordato con forza che nessun uomo è clandestino, irregolare, e in questo caso ci viene in soccorso l’art. 403 del codice civile “quando il minore si trova in una condizione di grave pericolo per la propria integrità fisica e psichica la pubblica autorità, a mezzo degli organi di protezione dell’infanzia, lo colloca in luogo sicuro sino a quando si possa provvedere in modo definitivo alla sua protezione”. I minori stranieri, anche se entrati irregolarmente in Italia, sono titolari di tutti i diritti sanciti dalla Convenzione di New York sui diritti del fanciullo del 1989, ratificata in Italia e resa esecutiva con legge n. 176/91. Secondo la Legge italiana tutti i minori che si trovano nel Paese senza adulti di riferimento, sono inespellibili e hanno diritto di ottenere un permesso di soggiorno per minore età, anche se non hanno documentazione ufficiale e ci si deve basare quindi sulle loro dichiarazioni. Contestualmente l’articolo 343 del Codice civile impone che sia aperta la “Tutela pubblica” e vengano affidati al Sindaco (o un suo delegato) del luogo in cui sono stati ritrovati, che ha l’obbligo di garantire al minore l’assistenza necessaria, collocandolo in luogo sicuro e assicurando il rispetto dei suoi diritti fondamentali (affidamento, tutela legale, diritto alla salute e all’istruzione, accoglienza, cura, formazione, ecc.). Nel caso di minori che presentano una domanda di asilo, dopo la presa in carico del Giudice tutelare, il minore viene immediatamente affidato allo SPRAR.
mar 30 ago 2016, ore 15.36
Immagine profilo
SOLUZIONE
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per risolvere il problema bisognerebbe chiamare Frontex che ha il compito di trovare le migliori soluzioni di rimpatrio e rimpatriare tutti quanti dato che lo Stato italiano non ha alcun obbligo di concedere asilo, nè nessuna Corte di obbligare lo Stato a concederlo. Consegnarli poi alle Ambasciate e Consolati come prevede il testo unico sull'immigrazione e che ci pensino loro a rimpatriarli seguendone le sorti anche nel Paese di provenienza. Piu' tutela di cosi'. Persini il dl diritto di asilo europeo prevede che a dare asilo in primis ci deve pensare lo Stato dui provenienza
mar 30 ago 2016, ore 15.16
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
05:04 VINTO NO!
05 dic - Vai alla news »
Ha vinto il NO!!!! E Renzi si è dimesso!!! Ed ora tutti i clandestini e "Belli Fichi " a casa!!! Mattarella prenda atto che secondo quanto
22:31 Alalà !
04 dic - Vai alla news »
Squadristi con fiocchi e controfiocchi. Ci sanno fare loro, altro che i magazzinari.
22:27 @@Sandro
04 dic - Vai alla news »
Guardi che entrerebbe nel PD, che non è nè di destra nè di sinistra e nemmno di centrosinistra o centrodestra. E' una specie di polo dei cit
21:52 Si
04 dic - Vai alla news »
Anche me votè el si (el porsel)
21:11 bah?!
04 dic - Vai alla news »
Avran avuto come maestri i Compagni estremisti
20:21 mvb
04 dic - Vai alla news »
Berlusconi cadde perchè non aveva la maggioranza....e come la perse se non con l'azione di Napolitano? Non sono fantasie, ma quel che si leg
19:22 Sandro
04 dic - Vai alla news »
Se entrassi in un partito, di destra o di sinistra, sarei un elemento disgtegante del partito stesso, proprio perché il pensiero libero e an
18:51 ILVA
04 dic - Vai alla news »
ILVO DEGRADO Porsél e Adolfo votano SI
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...