Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitÓ illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 07 Dicembre 2016 - Ore 13:27


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
M5S
Cominardi

Giornalisti precari, interrogazione da Brescia al parlamento con i grillini

Con una nota i deputati di Brescia del Movimento 5 Stelle sottolineano di aver presentato un'interrogazione sulla situazione dei giornalisti precari in tutto il Paese, partendo proprio dalla Leonessa. A Brescia, si legge, i giornalisti pubblicisti sono 831, e con i professionisti si supera il migliaio. Sette su dieci sono autonomi. Il 40 per cento dei freelance non percepisce reddito, dei restanti il 70 per cento non arriva a 10mila euro al mese.

ECCO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO

Il M5S ha a cuore l'informazione libera e indipendente, non condizionata da gruppi di interesse politici, economici, finanziari. Allo stesso modo ritiene che la qualità dell'informazione dipenda fortemente dalle condizioni materiali ed economiche dei giornalisti, spesso costretti a lavorare per pochi euro “a pezzo” o persino gratis. Nei giorni scorsi i portavoce bresciani hanno presentato un'interrogazione a prima firma Claudio Cominardi per conoscere la posizione e le iniziative del Governo sul fronte della grave crisi che interessa l'Inpgi, sia per garantire dignità, diritti ed equo compenso a freelance e collaboratori. Nel 2014 quattro freelance su dieci hanno percepito un reddito pari a 0 euro. Dei restanti, 7 su 10 hanno dichiarato un reddito inferiore a 10.000 euro lordi annui. Si consideri che nel 2014 il numero degli autonomi sul totale dei giornalisti italiani era il 67% e che il loro guadagno è mediamente 6 volte inferiore a quello dei dipendenti.

Il gap tra pochi cronisti garantiti e una moltitudine di precari senza tutele è uno scandalo che va sanato, garantendo emolumenti dignitosi ed eventualmente prevedendo l'obbligo di tracciabilità di tutti gli articoli, per agevolare i controlli e far emergere il lavoro non retribuito. I giornalisti autonomi presenti nella sola Lombardia erano, nel 2014, 9.107 (40%). A dicembre 2015 erano iscritti all'elenco pubblicisti della Lombardia 13.839 giornalisti, di cui molti 831 nella sola provincia di Brescia.

Per quanto riguarda l'Inpgi, secondo la Corte dei Conti senza interventi seri il patrimonio della cassa dei giornalisti potrebbe addirittura azzerarsi nel 2030. Una prospettiva che stride con i 230 mila euro annui percepiti dalla presidente dell'Inpgi Marina Macelloni. La risposta del Governo alla nostra interrogazione (15 settembre 2016) è consistita in un generale rimando al Ddl Editoria in discussione, nel quale, però, non sono presenti misure chiare contro lo sfruttamento di chi produce informazione.

I portavoce M5S bresciani Cominardi, Alberti, Basilio, Crimi, Sorial



Fonte: Comunicato stampa gio 22 set 2016, ore 08.49
L'editore si riserva la possibilitÓ di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
PerchŔ dovrebbero diventare tutti dipendenti? Considerando che i giornali cartacei nel giro di un decennio spariranno, che l'informazione ormai Ŕ mondiale con internet, che tutto corre veloce, per i giornalisti non rimane che insistere sul copyright e i diritti d'autore sugli articoli, naturalmente da vendere come professionisti, al pari di un architetto, ingegnere, commercialista, facendo regolare fattura. Poi, come sempre, dipende dalla fortuna e dalle conoscenze riuscire ad entrare nel giro che, come anche nei settori citati, non Ŕ facile. Anche persone ben preparate e brave, nei settori dell'architettura, fiscali, ingegneristico, fanno fatica e spesso nemmeno entrano nel giro, proprio perchŔ sono caste. Ma allora bisognerebbe riformare anche queste. Intanto trovo assurdo che vengano tutti assunti, anche perchŔ i giornali non potrebbero pagarli. Quanto alla cassa giornalisti, Ŕ un ente in via di estinzione, se non lo si riforma in termini di libera professione. Per anni hanno campato sui finanziamenti pubblici e sulla stampa pilotata dai partiti. Altro che libera stampa....
dom 02 ott 2016, ore 11.33
COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perchÚ conteneva una o pi¨ delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgaritÓ 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
gio 22 set 2016, ore 15.27
Immagine profilo
Bepi
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma chi l'ha scritta questa interrogazione? (errori vari)? Un pubblici sta a zero reddito? E' perfettamente inutile; che vuole fare il governo se l'acqua Ŕ bagnata ed il fuoco scotta? E poi...dei restanti il 70 per cento non arriva a 10000 euro al mese?!?
gio 22 set 2016, ore 14.20
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
12:41 aria
07 dic - Vai alla news »
aria acqua terra malati cittadini anche malati brescia e provincia
12:20 De Sita
07 dic - Vai alla news »
PRESTITO FACILE PER TUTTI IN FESTA ( finance.europa12@gma il.com ) IN 24 ORE Acces sibile Prestito a tutti 24 ore Sono uno associare in mo
12:18 De Sita
07 dic - Vai alla news »
PRESTITO FACILE PER TUTTI IN FESTA ( finance.europa12@gma il.com ) IN 24 ORE Acces sibile Prestito a tutti 24 ore Sono uno associare in mo
12:14 De Sita
07 dic - Vai alla news »
PRESTITO FACILE PER TUTTI IN FESTA ( finance.europa12@gma il.com ) IN 24 ORE Acces sibile Prestito a tutti 24 ore Sono uno as
12:12 @NONNA
07 dic - Vai alla news »
Sa cosa significa "PAURA DEL DIVERSO"? Nientemeno che "XENOFOBIA": Per xenofobia, letteralmente "paura dello straniero", si intende un atteg
12:09 considerazione
07 dic - Vai alla news »
I nodi da sciogliere, da decenni, sono sempre gli stessi: lavoro, pensioni, immigrazione, europa, debito pubblico, fisco, eliminazione sprec
11:17 MALATI MENTE?
07 dic - Vai alla news »
Ma che bella scusa quella di dare dei malati di mente a chi mette in evidenza la realtÓ. Davvero una bel modo di agire!!! Fortuna che con un
10:53 a 10.32
07 dic - Vai alla news »
Anzi la Dottoressa Parsi ha anche detto che non solo Ŕ giustificata la paura, ma anche la paura del diverso. Ed Ŕ giustificatissimo che sian
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La pi¨ grande comunitÓ italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...