Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Giovedì 08 Dicembre 2016 - Ore 08:48


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
FACOLTA' DI ECONOMIA
COSTITUZIONE

Università, mercoledì si discute di Costituzione e sistema elettorale

Proseguono nell'Ateneo bresciano le iniziative di approfondimento sulla riforma della costituzione che prossimamente sarà sottoposta a referendum popolare; iniziative che sono rivolte non solo agli studenti ma anche a tutti coloro che desiderano informarsi e partecipare al dibattito, sul metodo e sul merito, della sua formulazione e approvazione.

Così, dopo l’incontro della scorsa settimana con Gustavo Zagrebelsky, presidente emerito della Corte Costituzionale, organizzato da Lorenzo Spadacini in collaborazione con i docenti bresciani di diritto costituzionale, mercoledì 28 settembre, presso l’Aula Magna di Economia in Via San Faustino 74/B, si terrà un convegno dedicato al raffronto fra le differenti posizioni sui termini della riforma della costituzione nella sua ineludibile interazione con la riforma del sistema elettorale.

Il convegno, organizzato da Tecla Mazzarese, in collaborazione con i docenti bresciani di Filosofia del diritto, si articola in due sessioni. Nella sessione del mattino (i lavori inizieranno alle h. 9.30), Giuseppe Zaccaria (filosofo del diritto, già Rettore dell’Università di Padova) e Mario Dogliani (costituzionalista dell’Università di Torino) confronteranno le loro diverse posizioni rispondendo alle domande del costituzionalista Lorenzo Spadacini e degli studiosi (bresciani e non) dei quali è previsto un intervento programmato. Nella sessione pomeridiana (i lavori riprenderanno alle h. 15), con una articolazione simmetrica a quella del mattino, Cesare Pinelli (costituzionalista dell’Università La Sapienza di Roma) e Luigi Ferrajoli (filosofo del diritto, professore emerito dell’Università Roma Tre) si confronteranno rispondendo alle domande del filosofo del diritto Giulio Itzcovich e degli studiosi (bresciani e non) dei quali è previsto un intervento programmato.



Fonte: Comunicato stampa lun 26 set 2016, ore 18.38
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
errata corrige
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' l'art. 38 primo comma e non 39 che riserva ai cittadini italiani inabili al lavoro e sprovvisto di mezzi per vivere, le pensioni sociali e l'assistenza sociale. Mentre oggi viene sempre piu' eliminata questa assistenza per i disabili e si erogano pensioni sociali a chi ha solo residenza ma manca del requisito previsto dalla costituzione della cittadinanza italiana.
mer 28 set 2016, ore 09.12
Immagine profilo
RISPOSTE
(UTENTE NON REGISTRATO)
Probabilmente si parlerà solo di legge elettorale piu' che di Costituzione. Magari si parlasse invece di Costituzione per quel che riguarda il principio di uguaglianza di cui all'art.3 e che è riservato ai soli cittadini italiani e venisse chiarito a quali diritti inviolabili dell'uomo si riferisse la Corte Costituzionale in riferimento all'uguaglianza degli stranieri rispetto agli italiani in una antica sentenza, se ai diritti ritenuti inviolabili dalla Costituzione che sono la libertà di pensiero, parola, religione, al domicilio e pochi altri e non a tutti . Perchp non si dice che il lavoro la Costituzione lo prevede in primis garantito ai cittadini italiani come indicato nell'art. 4, che gli uffici pubblici la Costituzione ne prevede l'accesso ai cittadini italiani come prevede l'art.51 costituzione;. Che le pensioni sociali e l'assistenza sociale l'art. 39 primo comma la costituzione li riserva solo a chi ha cittadinanza italiana e non a tutto il mondo. In pratica italiani e stranieri non sono sullo stesso piano e ci dovrebbero spiegare perchè tutte queste leggi che privilegiano chi italiano non è non siano ancora state dichiarate incostituzionali. Sarebbe interessante sapere come viene spiegata oggi la Costituzione! Zagrebelsky chissà se spiegherà il senso della sentenza 353/1997 che indica che lo Stato non puo' abdicare al compito ineludibile di presidiare le frontiere e che le regole sull'immigrazione vanno rispettate e non eluse, mentre noi veniamo invasi clandestinamente dal mondo intero!!
mer 28 set 2016, ore 09.07
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
08:41 distorsione
08 dic - Vai alla news »
Non é possibile che la notizia di una truffa mancata faccia più notizia della macroevasione di 6,5 milioni di euro che la GDF ha scoperto in
08:39 @2340
08 dic - Vai alla news »
Alla Mandolossa e Desenzano la polizia ha scoperto due case (20 in tutta Italia) dove venivano costrette alla prostituzione giovani cinesi.
08:32 abele
08 dic - Vai alla news »
quindi siccome alcuni italiani sono criminali dobbiamo tenerci quelli stranieri perché tanto anche gli italiani lo sono. ma certo!!!
07:39 Pharme587
08 dic - Vai alla news »
Hello!
07:27 COSTITUZIONE
08 dic - Vai alla news »
Speriamo davvero che si cominci a rispettare la Costituzione come prevede il capitolo XVIII della Costituzione e oltre che il lavoro anche
06:41 DIRETTIVE UE
08 dic - Vai alla news »
Proprio ieri un quotidiano ci avvertiva dell'arrivo di richiedenti asilo Pakistani che arrivano via terra. Ebbene anche costoro secondo la d
06:15 PROFUGHI?
08 dic - Vai alla news »
E' sicuro che i 130 immigrati che arrivano siano profughi? Profughi lo saranno quando verrà accertato con sicurezza il loro status. Fino ad
04:09 Oscar
08 dic - Vai alla news »
ASSISTENZA PER LA VOSTRA NECESSITÀ DI FINANZIAMENTO IN 24 ORE (assistance.financia ire55@gmail.com) Em ail : assistance.financiai re55@gmai
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...