Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Venerdì 09 Dicembre 2016 - Ore 12:31


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL CASO
Ospedale di Iseo

L'Ospedale di Iseo perde Oncologia, sindaci in rivolta

Con una nota congiunta i sindaci di Paderno, Passirano, Paratico, Monteisola, Zone e ovviamente Iseo esprimo forti perplessità sulla decisione di chiudere il servizio di Oncologia all'ospedale di Iseo e chiedono che l'azienda sanitaria mantenga la promessa di potenziare il presidio del Sebino.

ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO

In riferimento alla decisione di chiudere il servizio di Oncologia presso l’Ospedale di Iseo spostandolo a Chiari già nelle prossime settimane i sottoscritti Sindaci esprimono la propria contrarietà rispetto alle modalità con le quali si è giunti a tale indicazione.

Fatta salva la indiscutibile prerogativa dei sanitari sulle scelte che attengono alla salute dei pazienti i sottoscritti Sindaci non possono non farsi carico delle legittime necessità delle Comunità che rappresentano.

In questo caso il servizio oncologico, che viene svolto a Iseo da molti anni, poteva continuare ad essere garantito anche con cadenza diversa assicurando tutti i requisiti di sicurezza che negli anni trascorsi sono evidentemente stati rispettati, visto che nessuno ne ha mai ipotizzato la cancellazione. La decisione di interromperlo in modo repentino, nonostante la disponibilità inizialmente manifestata dal Direttore Generale, produrrà forti disagi a persone che già versano in stato di fragilità a causa della malattia in corso. Si sarebbe potuta ipotizzare una diversa modulazione che consentisse a tutto il vasto territorio del Sebino, della Franciacorta e della Bassa Bresciana Occidentale di poter usufruire di un servizio articolato in più plessi.

Stupisce in particolare la determinata opposizione al mantenimento del presidio a Iseo espressa da quei sanitari che hanno sin qui avuto la responsabilità del servizio di Oncologia.

Espressa la contrarietà all’abolizione del servizio (che, ripetiamo, poteva a continuare ad essere garantito almeno per un periodo transitorio con la consueta garanzia di tutela dei pazienti) i sottoscritti Sindaci attendono la pubblicazione del POA per vedere assicurato quel potenziamento del Plesso Ospedaliero di Iseo che è stato ripetutamente assicurato, dal Direttore Generale e dai vertici dell’AAST.

Silvia Gares - Sindaco di Paderno

Francesco Pasini – Sindaco di Passirano

Carlo Tengattini – Sindaco di Paratico

Fiorello Turla - Sindaco di Monteisola

Riccardo Venchiarutti - Sindaco di Iseo

Marco Zatti – Sindaco di Zone 



Fonte: Comunicato stampa ven 30 set 2016, ore 13.19
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
mvb
(UTENTE NON REGISTRATO)
Giusto! meglio la sanità della campania!
mar 18 ott 2016, ore 11.44
Immagine profilo
@Uno a caso
(UTENTE NON REGISTRATO)
Parlare di Lega Nord in riferimento alla Sanità lombarda mi fa pensare alla riforma sanitaria regionale. E non sarei simpatico se continuassi nell'esporre il mio giudizio su quest'ultima. Con qualche riferimento alle dentiere
mar 18 ott 2016, ore 11.01
Immagine profilo
Uno a caso
(UTENTE NON REGISTRATO)
Spero che i lettori approfondiscono magari leggendo il decreto ministeriale n.70 del 2015 (decreto Lorenzin) con il quale il governo detta le regole con le quali un reparto, per poter esistere, debba avere un bacino di utenza territoriale nn inferiore a 100.000 residenti decretando la MORTE DELL'OSPEDALE ISEANO! Regione Lombardia investendo oltre 1milione di euro in 18 mesi sta tentando di salvare l'ospedale! I Sindaci, a propulsione "piddina", con il Sindaco iseano capofila anziché getterà fango e creare panico avrebbe potuto chiedere una deroga al governo valutata la peculiarità del territorio! OVVIAME NTE FAR POLEMICA, ALZARE POLVERE E DIFFONDERE PANICO ... E' PIÙ FACILE!
ven 30 set 2016, ore 14.37
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
12:09 Sandro
09 dic - Vai alla news »
Anche nel movimento 5 stelle c'è bisogno, se non proprio di rifondarlo, almeno di chiarezza e coerenza. In senso generale penso che la Web-d
11:07 beppe
09 dic - Vai alla news »
Finalmente arriveranno i grillini salvatori della patria. Speriamo ci sia solo da ridere.
10:30 CIE?
09 dic - Vai alla news »
Se è stato indicato come centro di identificazione ed espulsione, allora da quel centro non devono proprio uscire per strada e tra la gente
10:24 VITALIZI?
09 dic - Vai alla news »
aDESSO STANNO DICENDO IN tv CHE STANNO TERGIVERSANDO SULLE ELEZIONI PERCHè QUALCHE DEPUTATO SE NON SI ARRIVERà A SETTEMBRE NON MATURERà IL
09:47 @mvb
09 dic - Vai alla news »
LE MERAVIGLIE BERLUSCONLEGHISTE - TERZA PUNTATA: 15) sostanzioso taglio dei fondi alle forze d’ordine (mancava persino la benzina per le vol
09:38 Dove sono i dir
09 dic - Vai alla news »
Capisco tutto, ma la gente che deve lavorare cosa fa? Si deve comprare un auto nuova? O mette una tenda in ufficio?
09:16 Censis 2016
09 dic - Vai alla news »
Migliaia di sottoprecari e sottopagati che sopravvivono con lavoretti saltuari. Il tutto, come si legge nell'ultimo rapporto annuale Censis,
09:09 @@Sandro
09 dic - Vai alla news »
Sabato 10 dicembre il Movimento 5 stelle scende in piazza con tutti i cittadini di Brescia e provincia. “Ribadia mo il NO alla politica di
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...