Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Martedì 24 Gennaio 2017 - Ore 22:17


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
CONTROLLI
polizia di stato

Controlli anticrimine a tappeto della polizia di Stato a Desenzano

Intensa attività di prevenzione nei giorni scorsi da parte del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Desenzano del Garda. Gli uomini delle forze dell'ordine hanno infatti organizzato una serie di controlli sulle principali arterie di comunicazione e nel centro al fine di prevenire in particolare i reati predatori.

Sono stati controllati 92 mezzi in 8 posti di blocco, identificate 156 persone e 15 sono state sottoposte agli arresti domiciliari. In particolare sono stati controllati 3 cittadini Moldavi, di 22, 23 e 35 anni, tutti residenti a Brescia. I tre sono stati notati in tarda sera ed in atteggiamento sospetto da un unità operativa all’interno di un parcheggio in una zona residenziale della città. Occultato sotto gli abiti del ventiduenne veniva rinvenuto un arnese atto allo scasso che verosimilmente sarebbe stato utilizzato per commettere furti a bordo delle auto in sosta. Il giovane è così stato indagato in stato di libertà alla Procura della Repubblica e i tre allontanati dal comune di Desenzano per anni 3 con provvedimento del Questore.

Due cittadini Marocchini, uno di anni 27 ed uno di anni 25, entrambi residenti a Castiglione della Stiviere, sono stati indagati in stato di libertà per furto aggravato. Alcuni giorni prima avevano messo a segno in poche decine di minuti alcuni furti in diversi negozi di un noto centro commerciale a Lonato del Garda sottraendo indumenti e accessori vari dopo aver tolto le relative placche antitaccheggio. I due erano talmente abili che riuscivano in ogni occasione ad eludere la sorveglianza del personale e ad allontanarsi facendo perdere le tracce. Grazie al sistema di video sorveglianza interna che li ha ripresi in modo nitido, i due sono stati individuati e indagati.



Fonte: Redazione mer 05 ott 2016, ore 12.45
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
21:17 Sandro
24 gen - Vai alla news »
Vista la simpatia espressa dal neo rettore per la Lombardia orientale, perché non provate ad impostare un piano ( almeno sul tema scuola/ cu
21:09 considerazione
24 gen - Vai alla news »
Non lo rimpiango affatto. Gia' allora i cattocomunisti non avevano un candidato locale da contrapporre alla forte avanzata della lega e, sic
21:08 considerazione
24 gen - Vai alla news »
Non lo rimpiango affatto. Gia' allora i cattocomunisti non avevano un candidato locale da contrapporre alla forte avanzata della lega e, sic
20:50 Stefano p.
24 gen - Vai alla news »
Io sono di Iseo e mi chiedo ...... ma con tutti i problemi che abbiamo nel nostro paesane, ma perché se quello è MAROCCHINO dovevamo proprio
20:24 CARA MINEO
24 gen - Vai alla news »
Come mai il processo per la morte dei coniugi siciliani da un residente nel CARA DI MINEO, non è ancora iniziato? Aspettano per caso che vad
20:17 REATO
24 gen - Vai alla news »
Al Prefetto si dovrebbe chiedere anche di guardare in internet "reato di clandestinità" e apparirà il link di Wikipedia che spiega che quand
20:17 REATO
24 gen - Vai alla news »
Al Prefetto si dovrebbe chiedere anche di guardare in internet "reato di clandestinità" e apparirà il link di Wikipedia che spiega che quand
20:03 ALBERTO MA..
24 gen - Vai alla news »
IL povero marocchino regolare, regolarizzatto dai buoni e buonisti vari per puro caso non ha fatto la stessa cosa con altre donne che faceva
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...