Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Lunedì 05 Dicembre 2016 - Ore 17:38


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
LOMBARDIA
BORDONALI

Immigrazione, Bordonali: il governo rimpiazza espatriati con clandestini

"Sono 100.000 gli italiani espatriati nel 2015. Al posto di creare condizioni per dare lavoro agli italiani e abbattere una disoccupazione giovanile ormai al 38.8 per cento, il Governo li ha rimpiazzati nel 2016 con altrettanti clandestini, con i ringraziamenti di cooperative e albergatori falliti. I numeri sull'immigrazione sono e saranno una macchia indelebile per il Governo Renzi, la fotografia di un fallimento storico. Nel 2016 su 140.000 immigrati sbarcati, solo 75.000 hanno fatto richiesta d'asilo, mentre gli altri 65.000 sono spariti nel nulla e vivono clandestinamente sul territorio nazionale". Lo ha detto l'assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, commentando gli ultimi dati sull'immigrazione forniti dalla Commissione parlamentare d'inchiesta sul sistema di accoglienza, di identificazione ed espulsione.

I RIFUGIATI SONO SOLO IL 5% - "Le commissioni prefettizie nel 2016 hanno analizzato 63.334 richieste: i rifugiati sono 3.183 (solo il 5 per cento), 20.717 hanno avuto altre forme di protezione (33 per cento), mentre 37.011 (il 58 per cento) sono stati riconosciuti come clandestini; a questi vanno aggiunti anche altri 2.359 immigrati (4 per cento) che hanno fatto richiesta d'asilo e poi sono spariti nel nulla. I numeri - ha spiegato Bordonali - sono incontrovertibili: nel 2016 l'Italia ha accolto 104.000 nuovi clandestini. Un dato sconvolgente che fa capire come il Governo Renzi sia ormai allo sbando. Altro che accogliere immigrati nelle caserme, bisogna espellere e rimpatriare gli irregolari".

QUA 22.000 RICHIEDENTI ASILO, QUANTI I RIMPATRI? - "La Lombardia al momento si ritrova sul proprio territorio 22.000 richiedenti asilo, a fronte dei 20.000 lombardi fuggiti all'estero, e migliaia di clandestini ammassati nelle zone di confine e nelle stazioni ferroviarie. Chiediamo ufficialmente al Governo italiano - ha concluso Bordonali - di dire quanti di questi clandestini sono stati rimpatriati. Se è lo Stato il primo a non far rispettare la legge significa che siamo ben oltre la soglia del fallimento".  



Fonte: Comunicato stampa gio 06 ott 2016, ore 18.09
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
CHIAREZZA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ieri sera a 8 e mezzo si è parlato proprio di questo problema e incredibile, il Sindaco di Catania ha detto tolleranza zero se qualcuno sbaglia e nei confronti di coloro che arrivano illegalmente bisogna applicare le normative vigenti. Peccato allora che non sia emersa la ragione per cui si agisca solo contro i presunti scafisti ma non si applica il reato di clandestinità ancora in vigore e dichiarato costituzionale dalla sentenza 250/2010 della Corte Costituzionale, se davvero ci fosse tolleranza zero e lil dovere di applicare le normative vigenti. Quanto poi alla volontà di far diventare questo dell'immigrazione un problema europeo tanto da far intervenire l'Europa, non è chiaro se come si è già sentito piu' volte si vuole obbligare gli Stati Europei ad accogliere i clandestini che non vogliono, perchè non solo il Trattato di Schengen non obbliga gli Stati a concedere asilo ma nemmeno la Convenzione di Ginevra del 1951. Quanto poi a come risolvere il problema , l'Europa ha emanato una direttiva rimpatri che prevede persino la possibilità di voli congiunti da 2 o piu' Stati Membri e persino la possibilità di ricorrere a un Fondo Europeo rimpatri. Inoltre persino la Corte Europea sul caso El Dridi ha imposto ai nostri giudici di disapplicare non il reato di clandestinità bensi' la norma che prevede di mettere in carcere chi non ha ottemperato all'ordine di lasciare il Paese perchè scrive la Corte gli stati membri non possono introdurre al fine di ovviare all'insuccesso delle misure coercitive adottate per l'allontanamento, una pena detentiva, solo perchè un cittadino di un Paese terzo permane in maniera irregolare nel territorio nazionale. Gli Stati membri devono invece continuare ad adoperarsi per dare esecuzione alla decisione di rimpatrio che continua a produrre i suoi effetti. Una tale pena infatti rischia di compromettere la realizzazione dell'obiettivo perseguito dalla direttiva, ossia l'instaurazione di una politica efficace di allontanamento e di rimpatrio dei cittadini di paesi terzi il cui soggiorno sia irregolare. Ben venga allora se si andrà uniti in Europa per chiedere di aiutarci con fondi europei al rimpatrio, ma sembra invece che si voglia imporre agli altri Stati di distribuire persino i clandestini come si è piu' volte sentito dire anche a destra. Come mai anche la Lega che è stata sempre criticata per il reato di clandestinità tace sul fatto che invece questo reato è costituzionale e giusto?? E' questo che tanti cittadini non riescono a capire!!!
dom 09 ott 2016, ore 08.20
Immagine profilo
???
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che coraggio il Sindaco di Ventimiglia ad incolpare di ipocrisia l'Europa per la morte della Nigeriana in autostrada. Cosa ci facevano in autostrada questi giovani ragazzi che non avevano alcun diritto di trovarsi in Italia, men che meno di andare clandestinamente in Francia? Se il Sindaco di Ventimiglia conosce le leggi non dovrebbe incolpare principalmente questo Governo ?
sab 08 ott 2016, ore 13.22
Immagine profilo
CHIAREZZA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Abbiamo capito male o nell'intervista TV a un rappresentante di Tobruch in Libia, questo rappresentante avrebbe detto che nella zona sotto l'influenza di Tobruch non partono i barconi, mentre nella zona appoggiata dal Governo di Tripoli dove spinge l'ISIS partono i barconi senza controllo. E paradossalmente l'Italia appoggia il Governo di Tripoli che lascia il via libera senza controllo ai barconi?? Ma questo Governo proprio la vuole questa invasione? Cosa aspetta a chiedere all'Europa di attivare il fondo rimpatri e di cominciare a rimandare a casa loro i falsi profughi visto che la direttiva rimpatri ha lo scopo di rimpatriare i clandestini dal nostro Paese? Nessun africano poi avrebbe diritto di chiedere asilo a noi visto che in Africa hanno la convenzione africana rifugiati di cui nessuno parla perchè si capirebbe subito l'inadempienza . Se il Congresso Americano ha potuto decidere di non volere nessun siriano sul proprio territorio, altrettanto dovremmo fare noi e cominciare a rivedere le regole sull'asilo che non devono essere motivo di invasione e sopraffazione di popoli sugli altri.
sab 08 ott 2016, ore 08.00
Immagine profilo
CHIAREZZA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se non fossimo entrati in Europa quasi sicuramente non avremmo subito questa invasione, ma mettiamo il caso che questa invasione fosse avvenuta prima dell'ingresso in Europa quando non c'era il tanto criticato Trattato di Dublino che prevede che dove arrivano gli invasori li' devono presentare la domanda, non sarebbe poi cambiato molto visto che a valere sarebbe stata la Convenzione di Ginevra del 1951 che al pari del trattato di Dublino all'art. 31 prevede che chi scappa puo' entrare clandestinamente in un Paese senza essere punito per l'ingresso illegale solo se va alle autorità di quel Paese a giustificare con motivazioni valide le cause dell'ingresso illegale e da li' puo' andare in altri Paesi solo se chiede l'autorizzazione. Perciò gli Africani andrebbero tutti riportati indietro visto che noi non siamo il primo Paese vicino dove possono entrare clandestinamente senza essere puniti ma per arrivare da noi devono attraversare altri Paesi Africani confinanti, idem per i Siriani. Quindi stando alle disposizioni della legge noi dovremmo punire per l'ingresso illegale sia gli africani che i siriani non essendo il primo paese confinante eper venire da noi dovrebbero chiedere l'autorizzazione: Dublino o non Dublino la legge internazionale ci esonererebbe dal concedere asilo ed infatti il Congresso Americano ha votato di non volere siriani sul proprio territorio, senza subire nè imposizioni nè critiche di razzismo come sta succedendo a noi ., a dimostrazione che non esiste obbligo di asilo a livello internazionale!!
ven 07 ott 2016, ore 20.06
Immagine profilo
@a casa
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sei ironico o sei fesso? La seconda. O no?
ven 07 ott 2016, ore 15.18
Immagine profilo
A casa !
(UTENTE NON REGISTRATO)
Maledetti italiani in giro per il mondo ad imporre il loro stile di vita fatto di mafia e spaghetti. A casa loro !!!!
ven 07 ott 2016, ore 15.07
Immagine profilo
spariti
(UTENTE NON REGISTRATO)
Cara Bordonali, i clandestini non sono spariti nel nulla: basta salire su un treno di Trenord per vedere quanti ne vengono scarrozzati ogni giorno (naturalmente senza biglietto)
ven 07 ott 2016, ore 14.20
Immagine profilo
@aglio
(UTENTE NON REGISTRATO)
E perchè? Se siamo meno è meglio, non trovi? Anche perchè il picco di vecchi c'è in quest'epoca. Fra qualche decennio saranno pochi proprio perchè le famiglie numerose dagli anni Sessanta in poi sono drasticamente calate.
ven 07 ott 2016, ore 10.16
Immagine profilo
CHIAREZZA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma che delusione i nostri rappresentanti europei che proprio ci vogliono far pensare che questa invasione è stata studiata a tavolino e che fanno indignare sempre piu' cercando di imporre la redistribuzione dei clandestini in Europa e che tanti Stati Membri accorti non accettano, anzichè mettere in atto la direttiva rimpatri 2008/115/ce che prevede persino vili congiunti da 2 o piu' stati membri e persino l'esistenza di un fondo europeo rimpatri. Sarebbe ora che chi spiegassero se se lo sono inventati che non si puo' rimpatriare un clandestino senza l'autorizzazione del paese di appartenenza che non li accetta. Ma come è possibile che un Paese anche il piu' incivile possa rifiutare il rientro di un proprio cittadino quando esistono Convenzioni internazionali ratificate persino in Africa, come quella africana rifugiati che obbliga gli Stati africani che l'hanno ratificata a non rifiutare nessun africano che arriva alle proprie frontiere??? Quante bugie ci raccontano? Sarebbe ora che si cominciasse a fare chiarezza soprattutto dopo che il Congresso Americano ha votato col voto di alcuni democratici di non volere SIRIANI sul proprio territorio a dimostrazione che non esiste obbligo di asilo internazionale. Come mai nessuno li ha tacciati di razzismo e xenofobia?
ven 07 ott 2016, ore 09.05
Immagine profilo
aglio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se gli italiani vanno via, ci vorrà pure qualcuno che li rimpiazzi. Altriementi tra un po', tra le poche nascite ed i tanti vecchi che muoiono , non rimane più nessuno.
gio 06 ott 2016, ore 21.40
Immagine profilo
Cipolla
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ha ragione Simona. Basta clandestini
gio 06 ott 2016, ore 20.07
Immagine profilo
San Pancrazio
(UTENTE NON REGISTRATO)
San Brencat ( Frazione di Palaheol )
gio 06 ott 2016, ore 18.28
Immagine profilo
Collebeato
(UTENTE NON REGISTRATO)
Cobiàt
gio 06 ott 2016, ore 18.11
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
17:21 @ 14:20
05 dic - Vai alla news »
dai, facci restare tutti a bocca aperta: tu quanti ne hai in casa di rifugiati? guarda che la scusa della casa piccola o dei problemi di lav
16:40 veritas
05 dic - Vai alla news »
Il no ha vinto per i clandestini !! che eresia che popolo di piccini le persone si spostano quando dove sono stanno male tutti lo farebbero
16:36 errata corrige
05 dic - Vai alla news »
Il presunto jhadista al quale abbiamo concesso protezione sussidiaria non percepiva 200 bensi' 2000 euro al mese. Una vera vergogna e speria
16:32 a 14.20
05 dic - Vai alla news »
L'UNHCR, visto che ha tra i suoi capi un italiano, farebbe bene a spiegarci come mai in Africa non si adopera affinchè venga rispettata la C
16:29 veritas
05 dic - Vai alla news »
Pochi elettori hanno capito per cosa votare la propaganda ha infatti imperato importante era dire No come sempre per sempre non so se le rif
16:14 Analisi
05 dic - Vai alla news »
Si comincia ad analizzare nel dettaglio il voto di ieri e sembra che I giovani tra i 18 e i 34 anni abbiano votato all'81% NO. Ma non erano
16:06 Scusa, Luigi
05 dic - Vai alla news »
L'amico Gennarino Migliore l'hai già sentito? Chiedo perché l'ho visto parecchio abbacchiato e preoccupato dopo la scoppola referendaria. Ma
16:05 ferdi68
05 dic - Vai alla news »
Niente male la Boschi come presidente…in questa italia maschilista e zoticona una donna bella e intelligente la voto volentieri
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...