Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Sabato 10 Dicembre 2016 - Ore 13:42


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
LA POLEMICA

Del Bono

Ctb, Del Bono risponde a Boroni: dopo 19 anni avevo il diritto di sostituirla

Boroni? Al Ctb c'è stata per 19 anni. Ci sono tanti ambiti in cui si può impegnare chi vuole lavorare per il bene della città. Con una lunga nota il sindaco di Brescia Emilio Del Bono interviene sulle dichiarazioni del presidente uscente del Ctb Carla Boroni, che in un'intervista l'aveva duramente criticato accusandolo di aver agito per pure ragioni di parte, di più: secondo logiche “autoreferenziali e familistiche”.

ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO

Leggo le parole della professoressa Carla Boroni in merito alla sua mancata riconferma ai vertici del Ctb. Essendo più volte chiamato direttamente in causa, mi vedo costretto a fare alcune precisazioni che spieghino la genesi e le ragioni delle mie scelte. Innanzitutto vorrei sgombrare il campo da alcuni preconcetti che mi paiono fuori luogo. Non c’è nessun “risentimento” da parte mia nei confronti di Carla Boroni, che infatti è rimasta saldamente al suo posto fino alla naturale conclusione del quinquennio di presidenza, il contrario dello spoil system da lei evocato.

Le mie nomine, inoltre, non sono assolutamente figlie di logiche politiche, a differenza di quanto accadde con la nomina di Boroni, scelta dall’allora presidente della Provincia Alberto Cavalli, che lei stessa ha più volte definito un “amico fraterno”. In quel frangente sì che fu messo in atto lo spoil system, visto che in breve furono allontanati dal Ctb personaggi di indiscusso calibro, colpevoli di appartenere a una diversa area politica. I fatti sono chiari: non ci sono uomini e donne di partito tra quelli da me nominati e Boroni non è stata esclusa a causa delle sue note simpatie politiche. Semplicemente ho preferito uscire dal solco della continuità, cercando nuove intelligenze e diverse professionalità che porteranno differenti impulsi al teatro bresciano.

Quando mesi fa avevamo parlato della sua posizione, la professoressa Boroni aveva espresso la volontà di rimanere, esclusivamente nel ruolo di presidente, per altri cinque anni. La mia risposta era stata di apertura, le avevo chiesto di proseguire il suo lavoro, di procedere con il nuovo Statuto e le avevo spiegato che solo in seguito sarebbero state fatte le valutazioni del caso, ma che comunque non avrei preso in considerazione candidature espressione di partiti. Il nome di Carla Boroni, non so se per sua volontà, è diventato una candidatura ufficiale di Forza Italia.

Mi sembra quindi chiara la logica con cui ho individuato i membri della società civile che, sono certo, daranno un grande contributo al Ctb. Non ho quindi disatteso nessuna promessa.

Boroni è stata nell’Ente, in differenti ruoli, per 19 anni e ritengo sia legittimo da parte mia decidere di sperimentare nuove strade. Dove sarebbero le logiche “autoreferenziali e familistiche” in questo? “Il Ctb è un bene pubblico, appartiene ai cittadini”, ricorda la professoressa, lasciamo quindi che anche altri mettano alla prova le loro competenze per farlo crescere e migliorare.
Ci sono tanti ambiti in cui si può impegnare chi vuole lavorare per il bene della città, sono certo che anche Carla Boroni, e ne sarò contento, troverà nuovi spazi in cui esprimere la sua passione civica.



Fonte: Comunicato stampa ven 07 ott 2016, ore 17.32
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perché conteneva una o più delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgarità 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
sab 08 ott 2016, ore 10.28
Immagine profilo
stradivarius
(UTENTE NON REGISTRATO)
Del Bono replica a suo modo per giustificare l'evidente cambio di rotta attraverso il quale, di fatto, il Comune si è riappropriato del CTB. Li attendono, lui e soprattutto la Castelletti, la verifica "sul campo". Perchè è innegabile che il CTB a guida Boroni, specie negli ultimi anni, grazie ad idee, collaborazioni esterne, iniziative, si è positivamente distinto per i rislutati complessivamente raggiunti. Chiamiamola una partita difficile e molto rischiosa vista la squadra schierata oggi in campo.
sab 08 ott 2016, ore 10.09
Immagine profilo
Cezzionale
(UTENTE NON REGISTRATO)
Del Bono non riesce a parlare senza dire bugie. Peggio di Renzi, pazzesco
sab 08 ott 2016, ore 09.25
Immagine profilo
Gi.Ro
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nel mandato 2011-2016 visto che c'ero... il c.d.a. non ha avuto un euro e alcuni hanno rinunciato ai 30 euro annuali dell'assemblea.
ven 07 ott 2016, ore 21.22
Immagine profilo
Pier A.
(UTENTE NON REGISTRATO)
Rispondo perché ho cognizione di causa sull'argomento, in quanto sono stato membro del cda ai tempi della lira. Fino al duemila erano 300.000 mila lire nette per i consiglieri e più di 2 milioni per il presidente. Dal 2000 al 2011 erano 500 euro nette per i consiglieri e più di 3.000 euro per il presidente. 100mila euro per il direttore (che faceva anche il consulente artistico, oggi penso sia metà per ognuno), più di 100mila per il dirigente interno al CTB che dal 2013 è in pensione.
ven 07 ott 2016, ore 21.18
Immagine profilo
Milite Ignoto
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma la Carla chi l'aveva nominata prima???
ven 07 ott 2016, ore 18.46
Immagine profilo
Milly
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma poi se la signora Boroni ci legge... Quanto ha preso nei vari ruoli che ha avuto nel Ctb prima di fare la presidente? Zero?
ven 07 ott 2016, ore 18.42
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
13:24 ??????????????
10 dic - Vai alla news »
Ultima considerazione da fare al renziano boys è che da un indagine rilanciata dai tg nazionali è che il 5% della corruzione in Italia come
13:11 Sandro
10 dic - Vai alla news »
Non vorrei annoiare i lettori con questa discussione sulla mia "civicita' " tuttavia l'anonimo prolisso e ripetitivo lettore fa una osservaz
10:16 IPOCRISIA
10 dic - Vai alla news »
Ovviamente nessun politico, che di solito qui imperversa con comunicati stampa su ogni argomento, osa fare un doveroso commento contro quest
09:20 Ateo
10 dic - Vai alla news »
Osservo sempre stupefatto queste diatribe nella comunità cattolica; è sorprendente che vi sia chi reclama "democrazia" all'interno di un'org
09:05 PAPA!?!
10 dic - Vai alla news »
Sarebbe bello che uno dei Sindaci oggi chiamati in udienza dal Papa a pretendere da loro quello che il Vaticano non fa per i clandestini, si
06:00 a 13.52
10 dic - Vai alla news »
Nessuno mette in dubbio che possano essere persone perbene anche mille volte migliori di noi. Ma i TG hanno anche trasmesso che stanno scapp
22:19 klero
09 dic - Vai alla news »
Da un segnalibro di avvenire, quotidiano dei cattolici, distribuito ai lettori: e' dunwue una straordimaria opportunita' per la Chiesa in It
22:02 @un Parrocchian
09 dic - Vai alla news »
Peccato pero' che alle parole roboanti di francesco non seguano i fatti, e quindi tutto rimane aria fritta. Poi, evidentemente, e' solo lui
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...