Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Sabato 10 Dicembre 2016 - Ore 13:40


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
LE REAZIONI
Beccalossi

Stupro di Chiari, Beccalossi: castrare questi mostri e cacciarli

"Per i mostri non basta chiedere pene esemplari. Si deve esigere che venga consegnato loro un foglio di via e che non possano mai più mettere piede nel nostro Paese. Meglio se dopo essere stati sottoposti alla castrazione chimica, perché si ricordino per sempre del male che hanno causato a una giovane ragazza, a cui va la mia solidarietà, che ha subito il più atroce dei crimini, una ferita nel cuore e nell'anima che mai si rimarginerà". Lo dichiara Viviana Beccalossi, assessore regionale e dirigente di Fratelli d'Italia, commentando la notizia dello stupro di una 22enne italiana. Tre richiedenti asilo, di origini pakistane, sono stati fermati dai carabinieri a Chiari, nel bresciano, e sono in carcere a Brescia con l'accusa di violenza sessuale.

"Nel ringraziare i carabinieri, dico che la misura è colma - prosegue Viviana Beccalossi - perché come confermano anche i dati più recenti a Brescia oltre il 70% dei cosiddetti profughi sono in realtà clandestini senza nessun diritto di chiedere asilo. Questa notizia è l'ennesima prova di come il buonismo e l'incapacità di gestire questa vera e propria emergenza vengano pagati a carissimo prezzo dagli italiani".  



Fonte: Comunicato stampa gio 13 ott 2016, ore 09.53
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
CASTRATI NOI
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mi pare ci siano BRESCIANI in galera per pedofilia e pedopornografia e altri agli arresti domiciliari : sono stati CASTRATI ?
ven 14 ott 2016, ore 19.26
Immagine profilo
Cinzia_Bs
(UTENTE REGISTRATO)
Beccalossi parli parli tanto tanto .... ma che cavolo hai fatto fin ora ?????
ven 14 ott 2016, ore 16.38
Immagine profilo
a 12.46
(UTENTE NON REGISTRATO)
La Beccalossi va ringraziata per aver detto in TV che solo la Regione Lombardia ha emanato una legge per vietare i Burqa nei luoghi pubblici a 8 e mezzo.Sabato scorso. Un vero miracolo poter affermare questa verità in un Paese dove questo argomento sembra un tabu'. Si è parlato tutta estate del burqini, ma guai anche solo accennare che non è il burqini bensi' il burqa e niqab che la Corte Europea dei Diritti dell'uomo ha definito in una sentenza verso la Francia lesivo dei nostri diritti e delle nostre libertà e dei valori minimi di uno stato democratico. Peccato che Lilli Gruber abbia smorzato queste affermazioni sostenendo che poi in Italia di burqa e niqab che circolano ve ne sono pochi. Ce ne saranno anche pochi ma anche quei pochi non dovrebbero circolare nè negli uffici pubblici e nemmeno per strada e nei giardini e non solo andrebbero vietati ma persino in tutta Europa se >Italia ed Europa tengono a tutelare i valori minimi di uno Stato democratico. Lilli Gruber è troppo intelligente per non capire che se analizzasse a fondo la legge e anche la sentenza della Corte Europea dei diritti dell'Uomo verso la Francia, emergerebbe che burqa e niqab andrebbero vietati subito in Italia e in Europa anche per non discriminare italiani ed europei oltre che per salvaguaRDARE I VALORI MINIMI DI UNO sTATO dEMOCRATICO. eCCO PERCHè NON SE NE PARLA E SI TIENE TUTTO SOTTO LA CENERE. mA CHE BELLa democrazia italiana ed europea. Vediamo se Gilletti che aveva affrontato il problema con la Bordonali ne riparlerà o sarà un Tabu' anche per la RAI dove paghiamo il canone!!!
ven 14 ott 2016, ore 14.30
Immagine profilo
propaganda
(UTENTE NON REGISTRATO)
Alla Becca interessa di più la propaganda che non la sicurezza delle donne. Ancora non si sa come sia andata ma lei già starnazza.
ven 14 ott 2016, ore 12.46
Immagine profilo
klero
(UTENTE NON REGISTRATO)
Lo vada a dire a caritas e diocesi che continuano a dire di accogliere.... Tanto loro ci guadagnano, chi se ne frega poi su chi ricadono gli effetti di questa invasione...
ven 14 ott 2016, ore 09.56
Immagine profilo
mvb
(UTENTE NON REGISTRATO)
Veramente le notizie di stampa sono le autodifese di due dei tre fermati. Che a occhio e croce non mi paiono le persone più credibili.
gio 13 ott 2016, ore 17.55
Immagine profilo
ASSURDO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ribadisco, tanto meglio se non hanno commesso nessun crimine, ma ci aspettiamo che l'opposizione di questo governo filo-clandestini si attivi affinchè vengano rimpatriati subito visto che i Pakistani non hanno diritto di asilo e dovrebbero essere puniti per clandestinità visto che la clandestinità non deve essere punita solo dal primo paese confinante a quello in guerra e l'Italia non confina nè col Pakistan, nè con la Siria nè con l'Africa e quindi non applicare loro il reato di clandestinità e il relativo rimpatrio è un privilegio discriminatorio nei nostri confronti., un vero e proprio razzismo al contrario verso gli italiani. Renzi anzichè fare il duro con gli Stati Membri che non vogliono profughi e tantomeno clandestini e che a differenza nostra conoscono sia il trattato di Dublino che l'Acquis di Schengen che all'art. 29 non obbliga gli Stati Membri a concedere asilo farebbe mewglio a chiedere all'Europa di attivare il fondo europeo rimpatri e attivare frontex che ha il compito di trovare le migliori condizioni di rimpatrio dei clandestini. Renzi è al corrente che il Congresso Americano ha votato di non volere siriani sul proprio territorio? Renzi sa che l'ONU avrebbe 2 doveri da portare a termine in Africa, quello di sorvegliare che la Convenzione di Ginevra del 1951 che in Africa solo 2 Stati non hanno ratificato, venga applicata e rispettata correttamente da tutti gli Stati Africani che l'hanno sottoscritta ,e altrettanto deve fare con la Convenzione Africana Rifugiati e insieme all'Unione Africana deve trovare asilo agli africani in Africa. Semmai Renzi dovrebbe fare il pugno duro con l'ONU e l'UNHCR che sono latitanti, e il pugno duro dovrebbe farlo anche con l'Europa che pare si sia inventate 2 protezioni, la protezione sussidiaria e umanitaria che non compaiono nella Convenzione di Ginevra del 1951, che sono allora solo europee e cghe sono motivo di invasione e andrebbero eliminate subito!!!
gio 13 ott 2016, ore 15.37
Immagine profilo
Buonista
(UTENTE NON REGISTRATO)
Da notizie aggiornate di stampa sembra che sia andata diversamente. Calma, Viviana...
gio 13 ott 2016, ore 15.10
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
13:24 ??????????????
10 dic - Vai alla news »
Ultima considerazione da fare al renziano boys è che da un indagine rilanciata dai tg nazionali è che il 5% della corruzione in Italia come
13:11 Sandro
10 dic - Vai alla news »
Non vorrei annoiare i lettori con questa discussione sulla mia "civicita' " tuttavia l'anonimo prolisso e ripetitivo lettore fa una osservaz
10:16 IPOCRISIA
10 dic - Vai alla news »
Ovviamente nessun politico, che di solito qui imperversa con comunicati stampa su ogni argomento, osa fare un doveroso commento contro quest
09:20 Ateo
10 dic - Vai alla news »
Osservo sempre stupefatto queste diatribe nella comunità cattolica; è sorprendente che vi sia chi reclama "democrazia" all'interno di un'org
09:05 PAPA!?!
10 dic - Vai alla news »
Sarebbe bello che uno dei Sindaci oggi chiamati in udienza dal Papa a pretendere da loro quello che il Vaticano non fa per i clandestini, si
06:00 a 13.52
10 dic - Vai alla news »
Nessuno mette in dubbio che possano essere persone perbene anche mille volte migliori di noi. Ma i TG hanno anche trasmesso che stanno scapp
22:19 klero
09 dic - Vai alla news »
Da un segnalibro di avvenire, quotidiano dei cattolici, distribuito ai lettori: e' dunwue una straordimaria opportunita' per la Chiesa in It
22:02 @un Parrocchian
09 dic - Vai alla news »
Peccato pero' che alle parole roboanti di francesco non seguano i fatti, e quindi tutto rimane aria fritta. Poi, evidentemente, e' solo lui
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...