Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



04 Dicembre 2016 - Ore 02:57


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
SICUREZZA

Chiari

Chiari, il caso del presunto stupro di gruppo entra anche in prefettura

Il caso Chiari arriva in prefettura. Sulla presunta violenza subita da una 22enne italiana dovranno fare chiarezza i giudici. Da una parte c'è la giovane, che accusa tre profughi pakistani di età compresa tra i 22 e i 26 anni di averla violentata in un parco, dall'altra ci sono i presunti stupratori che sostengono che la giovane fosse consenziente e e che ci sia stata con lei perfino una trattativa sul prezzo. In mezzo ci sono le dichiarazioni della politica, con la richiesta degli assessori regionali Simona Bordonali e Viviana Beccalossi di castrare i colpevoli ed espellerli.

In attesa di capire chi dice il vero, il prefetto Valerio Valenti ha deciso di attivarsi convocando per oggi un tavolo provinciale pe l'Ordine e la Sicurezza a cui sono stati invitati il procuratore Pierluigi Maria Dell'Osso e il sindaco di Chiari Massimo Vizzardi “per esaminare le problematiche connesse all'episodio di grave violenza avvenuto lo scorso 10 ottobre”.

“Ho ritenuto necessario”, spiega il prefetto in una nota, “svolgere immediatamente una riflessione congiunta per approfondire sia il fatto specifico, che più in generale il tema della violenza di genere che negli ultimi tempi ha destato – anche in questa provincia – segnali di allarme”.



Fonte: Comunicato stampa ven 14 ott 2016, ore 10.01
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
apocalisse
(UTENTE NON REGISTRATO)
forza trump forza putin l'0ra del giudizio per i guerrafondai democratici e i loro alleati banchieri psicopatici stà per arrivare..... male che vada già vedere i lecchini e servi senza dignità nostrani di tutte le risme che si c...no addosso sarà una vittoria..
sab 15 ott 2016, ore 18.34
Immagine profilo
trump é
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il destro trump é il caos vivente.
sab 15 ott 2016, ore 17.42
Immagine profilo
Clinton non era
(UTENTE NON REGISTRATO)
sinistra = caos !
sab 15 ott 2016, ore 17.32
Immagine profilo
a 9.39
(UTENTE NON REGISTRATO)
Evidentemente Trump conosce le leggi. Anche Davigo Venerdi' ad Agorà ha sottilineato come avviene il rimpatrio. Si consegna un foglio al clandestino con l'ordine di rimpatrio e lo si sollecita ad andarsene entro 5 giorni dal Paese. Cosa che non succede mai come è avvenuto nel caso di El Dridi che doveva lasciare l'Italia nel 2004 e nel 2010 era ancora qui. Poi ha proseguito Davigo (se non ho inteso male) per una norma decisione europea, coloro che non lasciano l'Italia non possono essere messi in carcere e quindi rimangono ancora nel territorio. Ma io mi chiedo se sia poi giusta una cosa del genere perchè se anche la Corte Europea ha dato ordine alla Magistratura di non applicare la norma che prevede il carcere per chi non lascia il territorio italiano, perchè mettere in carcere un clandestino per ovviare all'incapacità dello Stato di rendere effettivo il rimpatrio, allora anche la Magistratura dovrebbe applicare che non puo' imporre il carcere per questo motivo dovrebbe però applicare il reato di clandestinità ancora in vigore e dichiarato costituzionale dalla sentenza 250/2010 della Corte Costituzionale. Perchè non viene fatto???
sab 15 ott 2016, ore 13.08
Immagine profilo
@speriamo
(UTENTE NON REGISTRATO)
É più o meno quello che dice anche Trump. Sei in buona compagnia.
sab 15 ott 2016, ore 09.39
Immagine profilo
SPERIAMO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Anzichè lo IUS SOLI ossia la cittadinanza facile, che destinerà i nostri figli e nipoti ad una repentina sottomissione islamica, questo Governo farebbe bene a rivedere le leggi sull'immigrazione e cancelli quella regola per cui a chi deve essere rimpatriato non si consegni un foglietto lasciandolo poi libero di circolare per le nostre città e l'Italia, ma li si carichi su un'aereo oppure li si consegni alle Ambasciate o Consolati di provenienza, visto che come è successo nel caso El Dridi che doveva lasciare il Paese nel 2004 questi nel 2010 era ancora in Italia . Visto poi che la Corte Europea nel caso di El Dridi ha sostenuto non si dovesse mettere in carcere per ovviare all'incapacità del nostro Paese di espellerlo, se allora non si puo' mettere in carcere e la Corte europea ha imposto alla Magistratura di disapplicare il carcere in un caso come questo, a nostra difesa verso i clandestini, non dovrebbe essere applicato a costoro da parte della Magistratura il reato di clandestinità e provvedere al rimpatrio? Di questo vorremmo si parlasse in Prefettura, in Parlamento e nei vari dibattiti televisivi , altro che di aria fritta. Il Prefetto di Milano deputato dalla legge alle espulsioni, ci chiarirà mai la direttiva rimpatri e il perchè non viene applicato il reato di clandestinità ancora in vigore e definito costituzionale con sentenza 250/2010 della Corte Costituzionale?
sab 15 ott 2016, ore 09.11
Immagine profilo
trump
(UTENTE NON REGISTRATO)
trump lo sostiene chiaramente: alle donne puoi fare quello che vuoi. I tre lo hanno fatto. Maschi di m....
sab 15 ott 2016, ore 00.05
Immagine profilo
@2241
(UTENTE NON REGISTRATO)
I tre carnefici sono in galera. O no?
ven 14 ott 2016, ore 23.33
Immagine profilo
che paese di me
(UTENTE NON REGISTRATO)
già che ci siamo, diciamo che forse era d'accordo anche la signora di 87 anni che è stata violentata !!!!
ven 14 ott 2016, ore 22.41
Immagine profilo
gianni r
(UTENTE NON REGISTRATO)
ma se è stato accertato dal referto medico che è stato uno stupro perchè lo chiamate PRESUNTO? state anche voi dalla parte di chi ha rovinato il paese????
ven 14 ott 2016, ore 20.05
Immagine profilo
SPERIAMO
(UTENTE NON REGISTRATO)
C'era il Giudice D'Avigo oggi ad Agorà, peccato ho acceso solo nel momento in cui a proposito di immigrazione raccontava dell'assurdità del foglio di rimpatrio che si consegna tramite un foglietto all'individuo e poi gli si lascia la libertà di lasciare l'Italia entro pochi giorni. E per via della normativa europea non li si puo' mettere in carcere quando ci si accorge che non ottemperano all'obbligo di rimpatrio. Riguarderò Agorà per vedere se D'Avigo ha anche spiegato come mai non viene applicato il reato di clandestinità visto che la Corte Costituzionale lo ha definito costituzionale con sentenza 250/2010 e se non applicarlo da parte della Magistratura rappresenti un privilegio verso i clandestini e quindi una discriminazione verso gli italiani???
ven 14 ott 2016, ore 15.22
Immagine profilo
a 13.20
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io intendo dopo, se sono riconosciuti colpevoli certo che devono scontare la pena, ma viste le proporzioni delle pene che vengono inflitte persino a coloro che uccidono e poi i genitori se li trovano presto per strada, c'è poco da illudersi. Intanto sarebbe da chiarire come si deve intendere il diritto di asilo e la fregatura che ci stanno dando e che tanti Sindaci nella trasmissione Dalla Vostra Parte stanno denunciando con forza, ossia la concessione della residenza e della Carta d'Identità. Invece chi arriva clandestinamente non avrebbe diritto a niente di tutto ciò, ma dovrebbe starsene in un centro di identificazione ed espulsione o in un Centro per richiedenti asilo dal quale non uscire fino a che non è accertata la loro identità e non lasciati liberi come stanno facendo adesso coperti di privilegi!!! Addirittura la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo in una sentenza ha previsto lecito persino il carcere ma solo fino a 3 mesi per chi penetra irregolarmente in un territorio!!! E poi Renzi parla di egoismi dell'Europa, ma i Paesi Europei che non vogliono immigrati e Profughi, come del resto i Siriani non li vuole nemmeno l'America, visto che il congresso americano ha votato di non volere siriani sul proprio territorio, anche se scappano dalla guerra. Piu' che egoisti non sono ignoranti e sanno che la democrazia significa rispetto delle leggi e noi con ii clandestini non le stiamo proprio rispettando per nulla e nemmeno applichiamo loro il reato di clandestinità come doveroso. E quel che è vergognoso e che tutti coloro che si stanno arricchendo con questa immigrazione clandestina lo fanno anche con le tasse dei poveri pensionati al minimo che non percepiscono piu' nemmeno tanta parte della sanità che invece viene garantita in toto a questi baldi giovani nullafacenti e furbi. Senza poi considerare che gli aumenti a tutto il comparto pubblico verrà erogato ma per i pensionati nemmeno 1 euro di aumento del costo della vita mentre nei supermercati tutto aumenta.
ven 14 ott 2016, ore 14.15
Immagine profilo
@speriamo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma nemmeno per sogno. Se sono colpevoli, che scontino tutto quello che devono, fino all'ultimo giorno. Dopo, solo dopo, a casa.
ven 14 ott 2016, ore 13.20
Immagine profilo
SPERIAMO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Egregio Prefetto, Le saremmo grati se volesse provvedere al rimpatrio consegnando loro non un foglio di via e lasciandoli liberi di lasciare l'Italia liberamente, ma consegnandoli alle Ambasciate e Consolati di provenienza, fino a che non è possibile caricarli su un aereo. Se non ci indica Lei deputato alla sicurezza quali siano le regole da rispettare per salvaguardare anche i nostri diritti alla libertà e sicurezza e non solo i diritti di chi ci invade anche per chiedere asilo clandestinamente e con furbizia, per il nostro Paese non c'è piu' speranza , tutti arrivano da noi con delle pretese e non è giusto ed i nostri valori di ramngo costituzionale come la difesa dei confini, sicurezza sanità e ordine pubblico dovrebbero prevalere su tutto e tutti. Ci puo' spiegare Lei perchè non viene applicato il reato di clandestinità che con sentnza 250/2010 della Corte Costituzionale è stato definito costituzionale e quindi da applicare?? Non è una discriminazione al contrario che non venga applicato questo reato che favorisce i clandestini e calpesta i nostri diritti??
ven 14 ott 2016, ore 12.49
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
01:14 @quasimodo
04 dic - Vai alla news »
Vicesindaco perfetta. L'ordine degli ingegneri si fa vivo solo quando ci sono questioni particolari. Ma di che state parlando. Un conve
01:00 SI SI SI
04 dic - Vai alla news »
SI SI SI SI SI SI SI
00:14 @@Bianche
04 dic - Vai alla news »
Esatto, vince sempre...big bamboo !
00:12 Trio BBR
04 dic - Vai alla news »
Non si esprimono i tre tenores, anzi un tenore e due soprano: tutti stonati, molto stonati rispetto alla realtà. ed ai fatti.
00:10 Stellante
04 dic - Vai alla news »
Una forte realtà civica partendo dell'elenco fatto da Belli ? Anche le pietre della Loggia sanno che si tratta solo di "liste civetta" fatte
21:33 Sandro
03 dic - Vai alla news »
Nel panorama politico bresciano abbiamo gruppi e/o partiti che si richiamano, almeno nel nome, al civismo : Scelta civica - Rete civica - No
21:04 GENI SINISTRI
03 dic - Vai alla news »
Se l'iniziativa è controproducente per i sostenitori del NO.....
20:21 @Bianche
03 dic - Vai alla news »
Secondo me facendo riferimento alle tue convinzioni, al tuo spessore intellettuale e all'ortografia, domani voterai si
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...