Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Sabato 03 Dicembre 2016 - Ore 16:39


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL CASO
Manenti

Rovato, clima caldo in maggioranza. L'ex sindaco Manenti: mi toccherà tornare in battaglia

“Purtroppo mi toccherà tornare in battaglia, torneremo a chiamare gli uomini di buona volontà... Tocca sempre a quelli”. Queste parole - messe nero su bianco su Facebook - suonano come una chiamata alle armi. Di più: come la promessa di una nuova candidatura a sindaco, oltre che una critica al sindaco in carica.

A pronunciarle - secondo quanto riferito da Rovato.it - è l'ex leghista Roberto Manenti, già sindaco “sceriffo” del Comune di Rovato per un decennio ed ora presidente del consiglio comunale, un ruolo che gli è stato dato per il contributo decisivo dato al ballottaggio alla vittoria del primo cittadino in carica: Tiziano Belotti. Ma proprio a quest'ultimo sono indirizzati la critica e l'avviso di Manenti, visto che le parole di cui sopra sono un commento a un articolo in cui Belotti (ex leghista eletto con il contributo decisivo del Carroccio) dichiara: “Sicurezza, nessuno può garantirla”.

“La massima autorità di pubblica sicurezza in un paese o città è il Sindaco – ribatte Manenti - È sempre una questione di scelte, scegliere di essere un buon Sindaco allineato al volere del sistema, oppure essere un semplice combattente per l' interesse del popolo. È il solito problema essere popolari o populisti? Io sicuramente scelgo essere populista, purtroppo appartengo alla categoria dei vecchi leoni, che quando serve, per difendere la propria gente, stanno sulle barricate, in prima linea, dove il popolo li vuole. Sempre e solo questione di scelte”.

Insomma, nella maggioranza rovatese - tra ambiziosi, dissidenti e questioni giudiziarie che a breve dovrebbero arrivare a sentenza - il clima sembra scottante.  



Fonte: Comunicato stampa dom 16 ott 2016, ore 14.34
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
Zappare
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nessuno ha bisogno di te, stai tranquillo e va a laura`.
gio 20 ott 2016, ore 11.59
Immagine profilo
x a 8.47
(UTENTE NON REGISTRATO)
I sindaci devono rispettare le leggi, lo vuoi capire o ti serve l'interprete? Io sono stanco di pagare di tasca mia il populismo a buon mercato di alcuni di loro sapendo che NON vogliono risolvere il pbl ma solo garantirsi visibilità per le elezioni successive! Scendi dal piedistallo e ragiona!
gio 20 ott 2016, ore 09.16
Immagine profilo
a 8.47
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come si possono difendere i Sindaci dalla ingiustizie che vengono imposte loro, accusati e denunciati quando pensano di fare il proprio dovere di stare dalla parte dei cittadini? La grandissima trasmissione da premio OSCAR "Dalla Vostra Parte" fa vedere quasi ogni sera le preoccupazioni dei vari Sindaci che si vedono arrivare falsi profughi clandestini nei loro comuni senza nemmeno in tanti casi ,essere avvertiti. Una grande preoccupazione che sta emergendo è quella di dover concedere la residenza e la carta d'identità a questi falsi profughi che vengono mandati nei comuni, con la conseguenza che i Sindaci cosi' facendo si troverebbero obbligati a concedere loro privilegi togliendoli ai cittadini. Ieri al question time il Ministro dell'Interno ha ribadito che la residenza non va data ai clandestini ma ai RICHIEDENTI ASILO invece si'. Ma i RICHIEDENTI ASILO non sono altroche furbi, magari anche terroristi che presentano una semplice richiesta d'asilo e non è detto che abbiano poi diritto all'asilo. Anzi lo Stato italianom dopo aver dato protezione sussidiari a un presunto Jhadista e la Germania addirittura ha concesso asilo a un terrorista e chissà quanti altri ce ne sono silenti, non dovrebbe proprio concedere asilo a nessuno visto che l'>America ha potuto decidere di non volere siriani sul proprio territorio. Comunque significa che per il solo fatto che uno presenta domanda di asilo gli viene concessa la residenza o la Carta d'Identità, Questa è una vera e propria discriminazione al contrario che penalizzerà di fatto gli italiani. La nostra legge e anche quella europea non pare proprio consentire ai richiedenti asilo, men che meno ai clandestini di stare in Hotel o in case del Comune come i Pachistani probabili stupratori, bensi' o in centri di identificazione ed espulsione o in Cara e non prevede che i Prefetti possano distribuirli nei vari comuni e lasciarli liberi di circolare, o è stata emanata una legge che non conosco??
gio 20 ott 2016, ore 09.14
Immagine profilo
x a 14.43
(UTENTE NON REGISTRATO)
La soluzione a un problema internazionale come quello dei flussi migratori non lo si risolve con le delibere discriminatorie che provocano costi aggiuntivi ai cittadini. Chiaro?
gio 20 ott 2016, ore 08.47
Immagine profilo
x a 14.43
(UTENTE NON REGISTRATO)
La soluzione a un problema internazionale come quello dei flussi migratori non lo si risolve con le delibere discriminatorie che provocano costi aggiuntivi ai cittadini. Chiaro?
gio 20 ott 2016, ore 08.46
Immagine profilo
a 14.43
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma sei per caso obbligato a leggerle? Penso proprio di no. Completamente fuori tema parlare di leggi e di rispetto delle leggi e della palese perdita dei diritti dei cittadini italiani rispetto a chi ogni giorno ci invade? Anche oggi ne arriveranno piu' di 700 e sai da dove hanno detto che sono partiti? Dalla Tunisia. La Tunisia non è un Paese in guerra e le nostre navi anche secondo il diritto del mare li avrebbero dovuti riportare al porto di partenza. Ma come al solito li portano tutti qui e oggi un incaricato del Governo si è lamentato che i Sindaci italiani non collaborano nello smistamento dei migranti. Se poi si valuta che sono tanti i Sindaci che hanno evidenziato che con circolare devono concedere la carta d'identità ai richiedenti asilo e anche oggi Alfano nell'interrogazione non ha smentito che si conceda la Carta d'identità ai richiedenti asilo, è drammatico perchè uno che richiede asilo non è certo detto che ne abbia diritto e se invece si concede la Carta d'identità diventa un privilegio discriminatorio. In Germania già hanno dato asilo a un terrorista e noi a Merano abbiamo dato protezione sussidiaria a un presunto jhadista, se poi regaliamo carte d'identità che valgono 10 anni a richiedenti asilo che in pratica sono furbi del mondo che si prendono gioco di noi, la nostra democrazia e sicurezza e identità se ne vanno a far friggere. Poveri Sindaci, non sono certo da invidiare calpestati anche loro come tutti gli italiani!!!!
mer 19 ott 2016, ore 19.42
Immagine profilo
x 13.49
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quando uno riempie pagine e pagine di considerazioni completamente fuori tema sta facendo discussioni moleste nei confronti degli altri lettori. E allora si porta a casa anche le reazioni, per piacere.
mer 19 ott 2016, ore 14.43
Immagine profilo
x 8.16
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se il sito non è il tuo, non pensi di essere un po' dittatorello per dire agli alti di non scrivere perchè rompono?
mer 19 ott 2016, ore 13.49
Immagine profilo
a 8.16
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma che partito. Anzi proprio adesso a L'Aria che Tira su LA7 è stato chiesto giustamente a un senatore della Lega se è sicuro di essere leghista, vista l'incertezza con cui affronta il tema immigrazione!!! A volte viene il sospetto che davvero siano tutti d'accordo visto che l'immigrazione clandestina porta tanti soldi. Poi si meravigliano che anche la Lega non abbia portato a casa tanti voti.
mer 19 ott 2016, ore 12.48
Immagine profilo
x a 16.04
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il sito non è mio ma tu torna alla sezione del partito va che è da un pezzo che rompi qui sopra.
mer 19 ott 2016, ore 08.16
Immagine profilo
a 16.04
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io non ho tessere di nessun tipo, se non quelle del supermercato. L'unica sezione che ricordo è quella di quando andavo a scuola. Il sito è tuo?
mar 18 ott 2016, ore 19.58
Immagine profilo
PREDONI A CASA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vincono le elezioni raccontando balle e poi piangono miseria. VERGOGNA!
mar 18 ott 2016, ore 16.05
Immagine profilo
x a 12.41
(UTENTE NON REGISTRATO)
"Ti paiono contrarie...."? Ecc o, TI PAIONO MALE. Torna in sezione dagli amici del partito e smettila di intasare il sito. Fa anche rima.
mar 18 ott 2016, ore 16.04
Immagine profilo
a 12.41
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per il momento mi paiono piu' contrarie alla attuale costituzione molto di piu' le posizione prese da chiunque privilegi gli immigrati mettendoli in Hotel o in case del Comune o anche case private, senza sapere chi siano, lasciandoli liberi di circolare liberamente tra la gente, mentre dovrebbero stare secondo la legge nazionale e anche quella europea in centri di identificazione ed espulsione o centri per richiedenti asilo, o come prevede anche la Corte Europea dei diritti dell'uomo in carcere per non piu' di 3 mesi, perchè anche chi scappa dalla guerra non puo' andare clandestinamente senza essere punito in altri Paesi che non siano quelli confinanti al Paese dal quale scappa, quindi anche se in Italia arriva uno che scappa dalla Siria che non confina con noi, deve essere considerato clandestino. Anche se la nostra Costituzione prevede il diritto di asilo non significa trasformare queste persone in una razza eletta o privilegiata col diritto di invadere la casa degli altri e farsi mantenere, anche costoro devono rispettare i diritti altrui, i nostri e non fare i prepotenti lamentandosi del cibo scotto ecc..Non mi pare colpa della Lega se ci stanno addebitando 4 miliardi per gli immigrati che graveranno sulle nostre tasse ma anche di quelle dei poveri pensionati al minimo che fanno la fame anche per consentire a questi baldi giovani nullafacenti con telefonini all'ultima moda di scorazzare indisturbati magari chiedendo anche l'elemosina. Non mi sembra colpa della Lega se il Governo italiano non ha ancora attivato il Fondo Europeo Rimpatri e lascia scorazzare per il nostro Paese clandestini di ogni nazionalità, per incapacità di rimpatriarli mentre la direttiva europea lo prevede tra i doveri degli Stati Membri. Che colpa hanno i poveri Sindaci in tutto ciò, che col misero stipendio che prendono vengono anche denunciati se osano anche solo sfiorare non i diritti ma i non diritti degli immigrati e invasori?
mar 18 ott 2016, ore 13.50
Immagine profilo
@a 10.53
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non ti sfiora il dubbio che queste prese di posizione dei sindaci leghisti siano contrarie alla attuale Costituzione? Dai da bravo. La verità non ce l'ha in tasca Salvini.
mar 18 ott 2016, ore 12.41
Immagine profilo
@condanna
(UTENTE NON REGISTRATO)
Condannato in primo grado a 6 anni e 8 mesi con interdizione perpetua dai pubblici uffici. Condanna caduta in prescrizione.
mar 18 ott 2016, ore 12.34
COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perché conteneva una o più delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgarità 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
mar 18 ott 2016, ore 12.21
Immagine profilo
a 10.53
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non sono temi a vanvera. La realtà è che tutti i Sindaci oggi nulla possono perchè o intervengono i Prefetti o intervengono le associazioni che tutelano solo gli immigrati che li portano davanti alla giustizia. Perciò i cittadini autoctoni sono solo destinati a soccombere agli invasori e all'ISLAM. Questa è la realtà purtroppo ormai evidente. Leggi e Costituzione sono ormai un optional. Ci chiedono di andare a votare per cambiare la Costituzione quando nemmeno si rispetta quella che già c'è,.
mar 18 ott 2016, ore 11.55
Immagine profilo
a 10.49
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma la tua strategia è prendere per sfinimento le persone? Hai sbagliato di grosso. Sei andato fuori tema. Cosa c'entrano i temi che, a vanvera continui a scrivere, con la vicenda di cui parla l'articolo? VOTO 4: fuori tema
mar 18 ott 2016, ore 10.53
Immagine profilo
a 9.25
(UTENTE NON REGISTRATO)
In questo momento però si stanno difendendo solo i poveri stranieri e non i poveri italiani. Se guardi Dalla Vostra parte le vedi anche tu le ingiustizie di lasciare i poveri italiani che perdono il lavoro, senza aiuti di nessun genere e per strada, mentre guai a non interessarsi dei poveri immigrati anche clandestini che andrebbero rimandati a casa immediatamente mentre al contrario vengono collocati in Hotel o persino in case comunali o private, il che non pare proprio previsto da nessuna legge, anzi i clandestini e falsi profughi dovrebbero stare in centri di identificazione ed essere espulsi, e secondo le regole europee lo Stato avrebbe il dovere di rendere effettivo questo rimpatrio, mentre lo Stato anzichè chiedere all'Europa di attivare il Fondo Europeo Rimpatri come prevede la direttiva 2008/115/CE, ci mette ben 4 miliardi a favore dell'invasione che sarà un debito che dovremo impropriamente pagare noi italiani tutti, ivi compresi i poveri pensionati al minimo che non riescono a sopravvivere. Ma le associazioni non si occupano di questi poveri discriminati dai privilegi invece concessi agli immigrati, come mai?
mar 18 ott 2016, ore 10.49
Immagine profilo
@@a21.38
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quindi vale anche per questo parlamento che sostiene questo governo, giusto?
mar 18 ott 2016, ore 10.38
Immagine profilo
x @@a21.38
(UTENTE NON REGISTRATO)
Perchè no? Quando vinci le elezioni comunali dicendo che solo tu garantirai la sicurezza alla tua comunità e gli altri sono assolutamente incapaci in quanto amici dei centri sociali (questo disse il poi sindaco) e a un anno dalle elezioni affermi che sei assolutamente impotente di fronte alle problematiche di sicurezza dovresti andare a casa senza se e senza ma. Hai preso in giro i cittadini
mar 18 ott 2016, ore 09.54
Immagine profilo
@@a21.38
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quindi dovrebbero vergognarsi anche tutti quelli (e sono tanti) che hanno governato l'italia da 150 a questa parte...
mar 18 ott 2016, ore 09.33
Immagine profilo
@a 21.38
(UTENTE NON REGISTRATO)
AMMINISTRATORI che vincono le elezioni raccontando balle smentite a un anno dalle elezioni dovrebbero solo vergognarsi e andarsene a casa.
mar 18 ott 2016, ore 09.26
Immagine profilo
@847
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma falla tu un'associazione che difende gli italiani (anche quelli ricchi magari0 invece di perdere tempo sulla tastiera ! Per me ci sono poveri e privilegiati, non italiani o stranieri.
mar 18 ott 2016, ore 09.25
Immagine profilo
a 21.38
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' vero che le associazioni sono parte integrante di un territorio, ma a quanto pare difendono solo gli interessi degli immigrati e non anche quelli dei cittadini italiani. Persino quella che è presso il Ministero dell'Interno sembra essere a difesa solo degli immigrati e non dei diritti dei cittadini italiani. Altrimenti dopo la sentenza della Corte Europea dei diritti dell'Uomo nel 2014, verso la Francia, avrebbe dovuto dire al Ministro dell'Interno o a quello della Giustizia, guardate cari signori che state lasciando circolare impropriamente i burqa e i niqab anche per strada e nei giardini discriminando gli italiani, perchè la Corte Europea Diritti dell'Uomo ha stabilito che la dissimulazione del volto in pubblico con burqa e niqab rappresenta una lesione dei nostri diritti e delle nostre libertà e dei valori minimi di uno Stato Democratico. Non solo burqa e niqab dovrebbero essere vietati in Italia ma anche in Europa, se anche questa Unione si vuole definire democratica,: Ma tanto democratica non sembra nemmeno l'Europa se vara leggi per favorire i profughi e gli extraUE persino consentendo loro di accedere ai concorsi pubblici come è successo con la legge europea 97/2013 in contrasto persino col trattato dell'Unione Europea che non prevede tra le materie europee la pubblica amministrazione.. Legge che il nostro Governo non avrebbe dovuto nemmeno accettare non solo perchè contrasta con il trattato europeo ma anche con l'art.51 della nostra Costituzione che riserva ai soli cittadini italiani l'accesso agli uffici pubblici. Ma nemmeno questa discriminazione verso gli italiani è stata difesa nè dallo Stato nè dalle associazioni contro le discriminazioni. I Sindaci non sembra possano poi fare piu' di tanto e quando tentano di favorire gli italiani, forse riuscirebbero ad avere giustizia solo se arrivano all'ultimo grado di giudizio, ma se lo fanno verrebbero poi massacrati per il costo. Cosi' gli italiani non hanno speranza di scoprire che la Costituzione li privilegia rispetto agli stranieri in tante materie e dovrebbero essere favoriti e non messi sullo stesso piano.
mar 18 ott 2016, ore 08.47
COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perché conteneva una o più delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgarità 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
mar 18 ott 2016, ore 07.44
Immagine profilo
@20,29
(UTENTE NON REGISTRATO)
Allora diciamo al sindaco Belotti che prima di candidarsi a sindaco sarebbe stato corretto fare un po' di gavetta politica. Le associazioni sono parte integrante del territorio ed un candidato sindaco non può fare proclami solo per cavalcare le paure della gente. Troppo comodo dire, a cose fatte, che la realtà è diversa e ci sono regole da rispettare. E manenti non può essere da meno, quanto meno perché ha condiviso un percorso politico con questa maggioranza. Penso che i rovatesi siano intelligenti per valutare l'operato di questi signori. Poi ci sono gli estremisti, come il commentatore che ha inneggiato a manenti, che non fa testo
lun 17 ott 2016, ore 21.38
COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perché conteneva una o più delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgarità 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
lun 17 ott 2016, ore 21.05
COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perché conteneva una o più delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgarità 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
lun 17 ott 2016, ore 21.04
Immagine profilo
a 15.27
(UTENTE NON REGISTRATO)
Probabilmente tanti Sindaci non fanno i conti con le varie associazioni pro-immigrati sempre pronte a denunciarti se non favorisci prima gli immigrati rispetto ai cittadini. Anche la causa persa da questo Sindaco per discriminazione sembra una ingiustizia. Poi sarebbe ora si chiarisse visto che la Costituzione distingue tra cittadini italiani e stranieri se poi uno tato abbia poi tutti i diritti di favorire prima gli italiani rispetto agli stranieri. Per quel che concerne il lavoro la costituzione è chiara l'art. 4 costituzione stabilisce che la Repubblica deve rendere effettivo il lavoro ai cittadini, intesi come gli italiani. Perciò fino a che a tutti gli italiani non viene garantito il lavoro, nessuno straniero dovrebbe essere fatto venire in Italia. Non è una discriminazione favorire prima gli italiani sul lavoro. E probabilmente dovrebbe essere cosi' anche per le case popolari ecc. Sarebbe bene che si arrivasse alla Corte Costituzionale per chiarire che gli italiani la Costituzione li favorisce rispetto agli stranieri.
lun 17 ott 2016, ore 20.29
Immagine profilo
@SICUREZZA?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quando vinci le elezioni dicendo che sarai l'unico a garantire sicurezza alla comunità e un anno dopo ti dichiari invece impotente vuol dire che hai preso in giro i cittadini. Altro che Prefetti.
lun 17 ott 2016, ore 15.27
Immagine profilo
SICUREZZA?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Purtroppo la sicurezza non pare essere materia del Sindaco ma del Prefetto. Vedi i casi in cui i Sindaci che hanno emesso ordinanze per vietare i burqa se le sono viste annullare dai Prefetti. Aspettiamo ancora che i Prefetti chiedano scusa ai cittadini italiani visto che i burqa e niqab sono stati definiti lesivi dei diritti e libertà altrui e dei valori minimi di uno Stato democratico dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo in una sentenza verso la Francia del 2014, e dovrebbero essere quindi i >Prefetti a vietarli su tutto il territorio nazionale e non solo negli Uffici Pubblici ma anche nei giardini e per strada visto che i Ministri interessati hanno messo questo problema sotto a un tappeto e consentono ai burqa e niqab che ancora circolano di discriminarci, o sbaglio?
lun 17 ott 2016, ore 14.52
Immagine profilo
@w
(UTENTE NON REGISTRATO)
Forse ti sfugge che Manenti è in maggioranza. Questa maggioranza governa grazie a Manenti che al ballottaggio ha stretto un accordo con il poi sindaco Belotti e la Lega. E di che ti lamenti allora? Anche Manenti è parte del disastro amministrativo che sottolinei....
lun 17 ott 2016, ore 08.16
Immagine profilo
w
(UTENTE NON REGISTRATO)
appoggio il manenti ! rovato è diventata una cloaca , c'è bisogno di uno con i controcaxxi !
lun 17 ott 2016, ore 08.10
Immagine profilo
bresciano
(UTENTE NON REGISTRATO)
Hanno messo poco tempo per iniziarsi ad accapigliarsi. D'altro canto, schekerare Belotti, manenti e toscani all'interno di un unico gruppo di maggioranza era una miccia a lenta consumazione. Prima o poi gli interessi di ciascuno sarebbero venuti a galla.
dom 16 ott 2016, ore 18.56
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
15:53 a 15.17
03 dic - Vai alla news »
Si spera almeno che gli italiani se le paghino coi loro soldi. Mentre ai falsi profughi chi le paga le prostitute bianche tanto cantate dal
15:17 @???
03 dic - Vai alla news »
VEramente sono i puttanieri bianchi che cercano le prostitute di colore. Sono gli stessi che di giorno se la prendono con gli immigrati e d
13:29 SI
03 dic - Vai alla news »
Farà votare SI' a più persone.
13:27 @8.36
03 dic - Vai alla news »
Quante str....te!
13:26 ???
03 dic - Vai alla news »
Quanto spende l'Italia per dare la prostituta bianca di cui parla il Rapper BELLO FICO , ai clandestini falsi profughi? Tanto per sapere qu
13:21 BENE
03 dic - Vai alla news »
GRAZIE PER LA SIGNIFICATIVA INFORMAZIONE -Gia' si dovrebbe rifiutare sia l'asilo che la protezione sussidiaria o umanitaria in primis agli a
13:04 Ass
03 dic - Vai alla news »
che caso............
10:50 Parolino...
03 dic - Vai alla news »
Intervento realizzabile entro tre anni...o che verrà realizzato entro tre anni ?
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...