Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Giovedì 08 Dicembre 2016 - Ore 15:20


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
POLITICA
Bigio

Beccalossi: il Bigio deve tornare in piazza, lo conferma la soprintendenza

La statua 'Era fascista', nota in città come il 'Bigio' deve essere parte integrante di piazza Vittoria a Brescia. Non lo dico io, e neppure qualche nostalgico vicino alle idee della destra italiana, ma lo ribadisce a chiare lettere, senza alcun dubbio interpretativo, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Bergamo e Brescia". Lo afferma Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio e Urbanistica della Lombardia e dirigente nazionale di Fratelli d'Italia, annunciando di aver ricevuto la risposta del Soprintendente Giuseppe Stolfi al quesito posto qualche giorno fa in merito a notizie secondo cui il 'Bigio', la statua di Arturo Dazzi chiamata in origine ‘Era fascista’, restaurata tra il 2012 e il 2013 dall’allora giunta di centrodestra con a capo il sindaco Paroli, potesse essere sostituita da un'altra opera.

"Fortunatamente non è così - spiega Viviana Beccalossi - il Soprintendente, che ringrazio per l'attenzione e per il tempismo della risposta, mi scrive testualmente che 'l'Amministrazione Comunale e la Fondazione Brescia Musei hanno presentato una proposta di esporre, temporaneamente (6 mesi/1 anno), un'opera scultorea in marmo bianco dell'artista Mimmo Paladino, rappresentante di un'astrazione della figura umana, nell'ambito di una più vasta esposizione di opere dell'artista che verranno collocate in diversi spazi urbani della città'. Fatta questa premessa - prosegue Viviana Beccalossi - l'architetto Stolfi intende precisare che 'la posizione della Soprintendenza di Brescia non è in alcun modo cambiata rispetto alle determinazioni già prese nel 2008 e riconfermate con l'approvazione del più generale progetto di sistemazione della piazza del 1/8/2012'. L'iniziativa in corso non ha alcun carattere di sostituzione della statua di Arturo Dazzi, custodita presso il magazzino comunale, ma come già accennato avrà una durata limitata nel tempo che è stata indicata dal Comune fra i 6 mesi e un massimo di 1 anno'.  

“Sono dunque certa - conclude Viviana Beccalossi - che, anche alla luce di questa importante e autorevole presa di posizione, al massimo tra dodici mesi, il sindaco Delbono, rispettoso delle regole, provvederà a ricollocare l''Era fascista' in piazza Vittoria". 

 

 



Fonte: Comunicato stampa ven 28 ott 2016, ore 12.32
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
Giovita
(UTENTE NON REGISTRATO)
sab 29 ott 2016, ore 16.36
Immagine profilo
@@antifascista
(UTENTE NON REGISTRATO)
C'era nella torre dell'orologio: immagine del Duce a cavallo. Basta ripristinarla, magari aggiungendoci il motto "Vinceremo" o "Noi tireremo dirtitto" così per ricordarci come è andata a finire e fare contenti i vari Labolani, Beccalossi e Arcai giusto per ricordare i fieri camerati cittadini tuttora in circolazione.
sab 29 ott 2016, ore 14.49
Immagine profilo
@antifascista
(UTENTE NON REGISTRATO)
Allora, già che ci siamo, dato che fa parte della nostra storia e nel 1932 venne a inaugurare la piazza, mettiamoci pure un busto col testone gigante di Mussolini e, magari, a fianco aggiungiamoci pure quello del suo amico baffetto. Naturalmente, entrambi in rigoroso marmo nero. I familiari dei caduti della piazza attigua ne sarebbero sicuramente molto felici.
sab 29 ott 2016, ore 14.05
Immagine profilo
antifascista
(UTENTE NON REGISTRATO)
sono tutto meno che fascista e dico che il Bigio va esposto, è comunque un pezzo di storia che non si puo negare o cancellare brutto o bello che sia stato
sab 29 ott 2016, ore 11.10
Immagine profilo
SCEMPIO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Una brutta statua inneggiante al fascismo in un'orrenda piazza costruita dai fascisti, demolendo una parte della Brescia medioevale, ricca di storia artistico-culturale dell'antica citta`: uno dei tanti orrendi scempi del fascismo. E la BECCA-OSSI vorrebbe perfino celebrarlo. Questa "signora", se non se la sente di vergognarsi, abbia almeno il pudore di tacere.
sab 29 ott 2016, ore 09.54
Immagine profilo
EJA
(UTENTE NON REGISTRATO)
D'accordo. Ma a testa in giù.
sab 29 ott 2016, ore 08.52
Immagine profilo
Amen
(UTENTE NON REGISTRATO)
La Viviana si agita ancora per il Bigio di marmo che riposa in pace e per sempre in un deposito. Tutti sanno che neanche fra un millennnio lo rivedremmo in Piazza Vittoria.
ven 28 ott 2016, ore 23.50
Immagine profilo
stefano bagnolo
(UTENTE NON REGISTRATO)
SCUSATE MA L'ERA FASCISTA NON è LA NOSTRA STORIA? NOI SIAMO ITALIANI E SPECIALMENTE A BRESCIA IO SONO DACCORDO DI ESPORLO (il bigio)PER SENPRE
ven 28 ott 2016, ore 23.26
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
15:15 italiano
08 dic - Vai alla news »
bello figo é italiano. sicuramente ha fiuto perché attrae l'attenzione di tutti: i razzisti vedono in lui la conferma delle loro paure, gli
15:11 @vero
08 dic - Vai alla news »
Che i clienti siano bresciani o extra non cambia nulla. Le vittime invece sono tutte straniere e non a caso: sono le più deboli. Ci vorrebbe
15:11 omen nomen?
08 dic - Vai alla news »
potrebbe essere tutto tranne quello che dice il suo nome d'arte.... ma anche per il resto, per essere uno che "spopola" si nutrono forti dub
15:01 @Sandro Belli
08 dic - Vai alla news »
Bisogna analizzare dove va realmente il Paese, non dove vorrebbe farlo andare per forza qualcuno. Vede, Belli, il fatto che 75% dei giovani
14:56 VERO RAZZISMO
08 dic - Vai alla news »
PUTTANIERI EXTRACOMUNITARI CHE VIOLENTANO POVERE RAGAZZE CINESI NON CONSENZIENTI CHE CONSIDERANO LE DONNE PER DI PIU' STRANIERE COME ESSERI
13:59 BRAVO!!!
08 dic - Vai alla news »
Grazie Bello Figo perchè le tue canzoni dimostrano ai nostri governanti quanto siano stati ingenui e creduloni nel ritenere che tutti color
13:41 a 12.35
08 dic - Vai alla news »
Io ho parlato in senso generale. Ed è dalla somma delle trasmissioni TV e dei TG che emerge che è cresciuta la paura. Se penso poi che per m
13:37 Sandro
08 dic - Vai alla news »
Stiamo a vedere se i " sapienti del No" sapranno ridurre il numero dei parlamentari ( 215 senatori in meno ), dar un segnale di diminuzione
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...