Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitÓ illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Lunedì 16 Gennaio 2017 - Ore 22:58


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IMMIGRAZIONE
espulsione

Questura, dieci espulsioni dal 25 al 29 ottobre

La Questura di Brescia ha effettuato, tra le giornate di martedì e venerdì di questa settimana, dieci espulsioni: nove con accompagnamento alla frontiera ed una con accompagnamento al Cie, Centro d’Identificazione ed Espulsioni di Roma-Ponte Galeria.

DI SEGUITO L'ELENCO DETTAGLIATO:

- Si tratta di un Senegalese di 46 anni, T.D., giunto al termine della pena scontata in carcere per il reato di furto e, in quanto clandestino, accompagnato allo scalo di Malpensa per il rientro in patria.

- Due fratelli marocchini, invece, fermati dalla Guardia di Finanza durante un controllo nei pressi di un Money Transfer in via Corsica, sono risultati privi di permesso di soggiorno in corso di validità: il maggiore, D.J. del 1962, a cui era stato già tolto il permesso di soggiorno, con precedenti in materia di stupefacenti, il minore, D.J. del 1984, senza la richiesta di rinnovo di permesso di soggiorno. Entrambi sono stati accompagnati alla frontiera di Malpensa.

- Ad un altro cittadino marocchino, invece, presentatosi agli sportelli della Questura per una pratica pendente presso l’Ufficio Immigrazione, è stato notificato il decreto di inammissibilità della sua richiesta ed è stato avviato il procedimento di espulsione, concretizzatasi in questi giorni.

- Una donna ucraina, V.L. del 1989, stava per imbarcarsi su un volo in partenza dall’aeroporto di Montichiari, ma la compagnia aerea si è rifiutata di farla salire a bordo poiché priva di documenti: aveva con sé, infatti, solo denuncia di smarrimento del passaporto ed un documento rilasciato dal Consolato ormai scaduto. Essendo clandestina, il personale dell’aeroporto l’ha accompagnata in Questura dove è stato disposta l’espulsione con accompagnamento presso il CIE.

- Un Moldavo, R.S. del ‘74, fermato durante un controllo dalle Volanti della Questura, aveva il permesso di soggiorno scaduto e non più rinnovato. Per lui l’espulsione con l’accompagnamento alla frontiera di Verona.

- Un Marocchino del ‘76, E.A., a cui era stato revocato il permesso di soggiorno per i numerosi precedenti di Polizia e per il reato di favoreggiamento alla permanenza di clandestini o irregolari, è stato fermato dai Carabinieri di Isorella. Ricevuta la notifica del decreto di revoca, per lui ora l’espulsione con accompagnamento alla frontiera di Malpensa.

- Un Albanese, H.C. dell’86, fermato dalla Guardia di Finanza durante un normale controllo del territorio, aveva già a suo carico un diniego del rinnovo del permesso di soggiorno notificatogli a febbraio scorso, a seguito del quale avrebbe dovuto lasciare il Territorio entro 10 giorni. Sulla base dei precedenti penali tra cui ricettazione in concorso e furto aggravato, per lui è stato emesso il decreto di espulsione con accompagnamento alla frontiera di Malpensa.

- Un altro cittadino marocchino, M.N. dell’82, fermato dalle Volanti della Questura, con un diniego del rinnovo del permesso di soggiorno già notificatogli a settembre, è stato espulso con accompagnamento alla frontiera di Malpensa.

- Un cittadino albanese, C.S. dell’83, è stato fermato dalla Polizia Stradale di Montichiari durante un controllo. L’Albanese era già stato espulso con decreto emesso dal Prefetto di Torino con accompagnamento alla frontiera nel mese di aprile, ma era rientrato senza specifica autorizzazione. Per questo motivo è stato arrestato dagli agenti. A termine del processo per lui è stata emessa una nuova espulsione con accompagnamento alla frontiera di Orio al Serio. Aveva precedenti per tentato omicidio, ricettazione e detenzione illecita di arma da fuoco.




Fonte: Comunicato stampa sab 29 ott 2016, ore 13.52
L'editore si riserva la possibilitÓ di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
BOBO
(UTENTE NON REGISTRATO)
allora Ŕ meglio che te ne ricordi la prossima volta che voti
lun 31 ott 2016, ore 17.46
Immagine profilo
NO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Una premessa: sono di sinistra. Accoglienza si, ma i delinquenti vanno presi, puniti o espulsi senza se e senza ma. E' assolutamente inaccettabile che delinquino nel paese che li ospita.
lun 31 ott 2016, ore 13.30
Immagine profilo
Sý, ma...
(UTENTE NON REGISTRATO)
"Interessante" il curriculum dell'ultimo, l'albanese dell'83. Non solo per i gravissimi precedenti penali, ma per essere rientrato senza autorizzazione dopo una precedente espulsione decretata dal Prefetto di Torino. Resta il problema, per chi viene da noi solo per delinquere, che le sanzioni inflitte in Italia sono molto blande e non fungono da deterrente al rifarsi vedere in circolazione.
lun 31 ott 2016, ore 10.47
Immagine profilo
FINALMENTE
(UTENTE NON REGISTRATO)
Finalmente, questo si sarebbe dovuto fare con almeno la metÓ dei 500.000 clandestini arrivati dal 2013 che non hanno voluto nŔ farsi identificare (che Ŕ un diritto che non hanno) e che non hanno presentato domanda di asilo, attivando il Fondo Europeo Rimpatri come da direttiva 2008/115/CE. Lo si dovrebbe fare anche con l'altra metÓ dei richiedenti asilo proveniewnti dall'Africa, in quanto non si capisce perchŔ dovremmo dare asilo agli africani quando questo asilo lo possono e lo devono richiedere in Africa dove sono solo 2 gli Stati che non hanno ratificato la Convenzione di Ginevra del 1951 e in piu' depositata alle Nazioni Unite c'Ŕ la Convenzione Africana Rifugiati che obbliga gli Stati che l'hanno ratificata a trovare asilo agli africani in Africa. PerchŔ mai gli italiani dovrebbero sopportare con le loro tasse un costo di 4 miliardi per dare asilo a chi non ne ha diritto e deve ricevere asilo nel proprio continente? E perchŔ mai si devono elargire spese sanitarie gratuite a chi non ne ha diritto, togliendole ulteriormente ai cittadini italiani?
lun 31 ott 2016, ore 09.31
Immagine profilo
libera
(UTENTE NON REGISTRATO)
10 100 1000 espulsioni " VERE " ai clandestini che delinquono nel nostro paese ! 10 100 1000 goro e gorino ! italia libera !
lun 31 ott 2016, ore 06.36
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
21:40 Mi piace
16 gen - Vai alla news »
A mio avviso la Appendino, che Ŕ intima di Gamba, ma non il judoka amico di Putin, che telefona a Trump amico di Briatore, ma l'avvocata nos
20:56 20.54
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:55 20.54
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:55 Palazzetto
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:55 Palazzetto
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:55 Palazzetto
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:54 Palazzetto
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:49 centrods
16 gen - Vai alla news »
Diviso il centro destra? Inesistente in 5anni di amministrazione pd.
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La pi¨ grande comunitÓ italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...