Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Giovedì 08 Dicembre 2016 - Ore 15:19


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
MOBILITA'
Balotta

Treni, Legambiente attacca: con la Tav crescono i disagi per i pendolari

Con la Tav crescono i prezzi e calano i servizi per i pendolari bresciani che viaggiano lungo la Milano-Venezia. A dirlo è il responsabile regionale trasporti di Legambiente Dario Balotta, che – con una nota – interviene sulle ultime novità arrivare dal Pirellone (con il rischio di aumenti dei biglietti) incrociandole con la grande opera.

ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO

 I pendolari bresciani sono sul piede di guerra perché le Frecce Bianche dal 10 dicembre diventerannoRosse e ciò farà aumentare le tariffe del 30%. Con il presumibile ritorno ai treni regionali  questi saranno ancor più presi d’assalto dai passeggeri e le condizioni di viaggio peggioreranno. La regione per conto di Trenord aveva promesso nuovi treni (Frecce verdi) che invece non sono all’orizzonte. Si lamentano anche i pendolari della bergamasca preoccupati di trovare nelle loro stazioni i treni già pieni che provengono da Brescia e diretti a Milano. Non solo ma l’innesto dei treni Tav a Treviglio sulla linea tradizionale comporterà un effetto “imbuto” e la modifica della collaudata simmetria oraria che porterà nuovi disagi (minori tempi di fermata nelle stazioni, minori possibilità di recuperare ritardi).

Scoprire che la TAV  della  Milano Venezia non aiuta, anzi danneggia il trasporto pendolare e merci è sconfortante. RFI e regione erano avvertiti dalla deludente apertura della tratta TAV Torino Milano una linea a 300 km/h frequentata da soli 32 treni al giorno spesso vuoti. La TAV ha bisogno di grandi distanze e di collegare grandi città per avere una giustificazione economica e raggiungere le performance tecniche di velocità. La tratta TorinoMilano Venezia è invece caratterizzata da tante e vicine aree urbane che si susseguono una dopo l’altra. Si tratta di una domanda di traffico prevalentemente pendolare/residenziale che necessità di treni locali, interregionali o intercity. Fortunatamente almeno  il raddoppio della linea Milano Treviglio, progettato trent’anni fa, è stato realizzato con gli standard tradizionali (velocità max 220 km/h) ed infatti consente il transito di ben 350 treni giornalieri Frecce, Regionali e merci  (180treni sulla linea storica e 228 sulla linea nuova). Diversa sarà invece la situazione della TAV Treviglio Brescia che permette il  transito di “soli” 220 treni al giorno, 52 Frecce Rosse sulla TAV e 168 treni (regionali e merci) sulla vecchia linea. I 40 km di TAV da Treviglio a Brescia, costati2,8 miliardi, possono essere esclusivamente utilizzati dai treni superveloci e ciò riduce  di 130 treni la capacità giornaliera della tratta. Ecco perché serve un ripensamento del progetto TAV Brescia-Verona.


Dario Balotta responsabile trasporti Legambiente della Lombardia



Fonte: Comunicato stampa sab 05 nov 2016, ore 11.24
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
veritas
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sante parole
dom 06 nov 2016, ore 13.29
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
15:11 @vero
08 dic - Vai alla news »
Che i clienti siano bresciani o extra non cambia nulla. Le vittime invece sono tutte straniere e non a caso: sono le più deboli. Ci vorrebbe
15:11 omen nomen?
08 dic - Vai alla news »
potrebbe essere tutto tranne quello che dice il suo nome d'arte.... ma anche per il resto, per essere uno che "spopola" si nutrono forti dub
15:01 @Sandro Belli
08 dic - Vai alla news »
Bisogna analizzare dove va realmente il Paese, non dove vorrebbe farlo andare per forza qualcuno. Vede, Belli, il fatto che 75% dei giovani
14:56 VERO RAZZISMO
08 dic - Vai alla news »
PUTTANIERI EXTRACOMUNITARI CHE VIOLENTANO POVERE RAGAZZE CINESI NON CONSENZIENTI CHE CONSIDERANO LE DONNE PER DI PIU' STRANIERE COME ESSERI
13:59 BRAVO!!!
08 dic - Vai alla news »
Grazie Bello Figo perchè le tue canzoni dimostrano ai nostri governanti quanto siano stati ingenui e creduloni nel ritenere che tutti color
13:41 a 12.35
08 dic - Vai alla news »
Io ho parlato in senso generale. Ed è dalla somma delle trasmissioni TV e dei TG che emerge che è cresciuta la paura. Se penso poi che per m
13:37 Sandro
08 dic - Vai alla news »
Stiamo a vedere se i " sapienti del No" sapranno ridurre il numero dei parlamentari ( 215 senatori in meno ), dar un segnale di diminuzione
13:02 Scassamento
08 dic - Vai alla news »
Arensi da scasso ? Hanno scassato...loro e chi non sia ccorge dell'escalation della delinquenza e della malavita organizzata in Paese che no
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...