Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Giovedì 08 Dicembre 2016 - Ore 15:18


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
PROFUGHI

Immigrati

Montichiari, la Prefettura conferma: 120-130 profughi in arrivo nella ex Serini

Riunione in Prefettura, oggi, per affrontare “l'esigenza di allestire con la massima sollecitudine un centro di accoglienza per richiedenti asilo politico presso la ex Caserma Serini di Montichiari”.

“Come è noto – si legge in una nota della prefettura – insistono già due progetti, uno affidato in Invitalia Spa, concernente la ristrutturazione dei fabbricati presenti, ancora in fase di progettazione e l'altro seguito dal Provveditorato delle Opere pubbliche della Lombardia, relativo all'installazione di prefabbricati, che sarà realizzato non prima della prossima primavera”.

L'attuale situazione delle strutture di accoglienza, continua il comunicato, “rende necessario allestire un centro d'accoglienza nella ex caserma”. Il centro accoglierà un numero massimo di 120-130 richiedenti, numero che “rimarrà invariato anche nel passaggio alla fase successiva concernente il progetto di competenza di Invitalia”. La struttura verrà attivata in 15-20 giorni.



Fonte: Comunicato stampa lun 07 nov 2016, ore 17.50
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
a 13.43
(UTENTE NON REGISTRATO)
Hai ragione. Di certo parlare di immigrazione senza entrare nel merito delle leggi, con 4 personaggi a favore e ! contro, è sconcertante. Ma l'Ordine dei giornalisti non si è accortoi dell'apologia di reato, quello della clandestinità che abbiamo dovuto subire in tanti anni in TV e non solo? O si accorge solo di reati inesistenti, come l'islamofobia o l'odio etnico, che nessuno è a conoscenza in cosa consistano?
gio 10 nov 2016, ore 13.58
Immagine profilo
@vera
(UTENTE NON REGISTRATO)
I giornalisti sono i cani da grembo, non da guardia, della politica. Quasi tutti i giornali sopravvivono solo per i contributi largamente elargiti dalla politica, quindi...
gio 10 nov 2016, ore 13.43
Immagine profilo
VERA IGNORANZA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Anche adesso in TV sentir dire da un noto personaggio che la Sindaca Leghista toscana per aver rifiutato 14 immigrati ha un comportamento che fa schifo + è davvero sconcertante. E un giornalista nientemeno che del Corriere della Sera che sostiene che tutti i Comuni dovrebbero essere obbligati ad accogliere invasori!?!? Ma questi Signori prima di parlare e offendere le persone non dovrebbero studiarsi un po' le leggi?? Magari anche le sentenze?? Spiegarci ad esempio il senso dell'artò 31 della Convenzione di Ginevra, e se a livvello internazionale è consentito a chiunque di scappare ed entrare clandestinamente in un Paese e pretendere l'asilo??? Ci potrebbero spiegare questi giornalisti il valore giuridico ed internazionale della Convenzione Africana Rifugiati che obbliga gli Stati che l'hanno ratificata a trovare asilo agli africani in Africa?? Niente di tutto ciò offendono senza nemmeno interessarsi cosa prevedono le leggi o le sentenze. Eppure qualcuno ha detto che i giornalisti dovrebbero essere i cani da guardia della politica!!!
gio 10 nov 2016, ore 12.34
Immagine profilo
VERO RAZZISMO
(UTENTE NON REGISTRATO)
No che non mollo. Stamattina il dentista mi aspettava. Come si fa a lasciar perdere quando ci siamo sentiti dare dei razzisti e xenofobi solo per volere che si rispettassero le leggi nei confronti di chi ci invade e scoprire che siamo vittime di leggi europee come quella che apre i concorsi pubblici a profughi ed extraUE la 97/2013, art. 7 e come la direttiva 2013/33/UE che privilegia non i PROFUGHI ma i RICHIEDENTI ASILO, emeriti sconosciuti e clandestini, che sono una chiara dimostrazione di DISCRIMINAZIONE AL CONTRARIO !!! Sarebbe stato meglio che in Costituzione si fosse indicato che tutte le leggi specialmente quelle europee prima della loro emanazione devono passare il vaglio di costituzionalità per verificare che non calpestino i nostri diritti e principi costituzionali!!!! Possibile che nessuno controlli la costituzionalità delle direttive europee??
gio 10 nov 2016, ore 11.39
Immagine profilo
@5,50
(UTENTE NON REGISTRATO)
La nonna non molla. Non riesce piu` nemmeno a dormire (@ 5,50).
gio 10 nov 2016, ore 08.46
Immagine profilo
VERO RAZZISMO
(UTENTE NON REGISTRATO)
iIl vero razzismo, o meglio la vera discriminazione verso il popolo italiano è ampiamente contenuta nella direttiva europea 2013/33/ue,. Basta leggerla per capire gli enormi privilegi discriminatori che si riservano, non ai profughi e già anche verso i veri profughi ci sarebbe da discutere suli privilegi loro concessi e fortemente discriminatori come quelli di accedere ai concorsi pubblici, a facilitazioni rispetto agli altri stranieri sull'abitazione ecc.ma verso I RICHIEDENTI ASILO che altro non sono che emeriti sconosciuti dei quali non si conosce l'identità, le vere intenzioni, che potrebbero essere terroristi o jhadisti, o malati di mente, o delinquenti comuni, che arrivano clandestinamente consapevoli della nostra sicurezza e difesa delle frontiere colabrodo, forti di quanto il popolo autoctono sia poco rispettato tanto da privilegiare chiunque arriva clandestinamente, tanto il reato di clandestinità che andrebbe doverosamente applicato nei loro confronti non lo si applica, e anzichè trattenerli in un luogo dove andrebbero privati della libertà di circolazione , vengono invece sparsi nel territorio concedendo loro massima libertà di fare ciò che vogliono in barba e calpestando i diritti e le libertà altrui. E questi nostri rappresentanti europei che andrebbero licenziati per aver emanato una simile direttiva discriminatoria e razzista verso i propri cittadini, non vengono nemmeno contestati dai nostri rappresentanti italiani, che in seguito alla sentenza 348/2007 della Corte Costituzionale che indica che i trattati comunitari, e quelli europei lo sono, hanno come limite l'intangibilità dei diritti e principi sanciti dalla Costituzione, nemmenosi sono accorti di questi privilegi discriminatori che hanno creato dei richiedenti asilo sconosciuti e furbi una categoria protetta e condizione sociale eletta e privilegiata contrastante col principio di uguaglianza che non consente alle leggi di privilegiare nessuno, anzichè contestare questa direttiva europea, l'hanno ratificata con legge 142/2015. Possibile che il Presidente della Repubblica non si sia accorto di questa palese discriminazione verso i richiedenti asilo???
gio 10 nov 2016, ore 05.50
Immagine profilo
@18.37
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io so di che cosa parlo, non ho portato il cervello all'ammasso come te, intellettuale dei centri sociali.
mer 09 nov 2016, ore 14.19
Immagine profilo
@13.13
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che sciocchezze dice? La pensione di padri e nonni era pagata sulla base della retribuzione percepita, quindi di gran lunga superiore ai contributi versati, per cui quelli si son visti pagare la pensione attraverso la formazione del debito pubblico. Chi va in pensione col contributivo, come ora, si paga la pensione da sé. Gli extracomunitari svolgono lavori a basso o bassissimo valore aggiunto, per cui la ricchezza che contribuiscono a creare è pochissima, infinitamente inferiore a quanto costano. Parli di ciò che conosce, anziché per slogan.
mer 09 nov 2016, ore 13.39
Immagine profilo
@1307
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quando lavoravi la pensione la pagavi tu ai tuoi nonni e genitori con i contributi che versavi. Ora la pensione te la paga chi lavora e tra i lavoratori molti sono immigrati e versano i contributi in misura molto maggiore di quel che consumano. Informati invece di sparare a caso.
mer 09 nov 2016, ore 13.13
Immagine profilo
a 11.26
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io quel po' di pensione che ho è perchè ho lavorato. Non ho la pensione sociale!!! Allora se anche chi ha lavorato è un mantenuto, mantenuti lo siamo tutti quanti, nessuno escluso. In particolare chi percepisce le pensioni d'oro!!! Io preferisco pensare che la mia pensione me la stiano pagando i miei genitori, che hanno lavorato e versato e che sono morti quasi senza vederla la pensione!!! Altro che credere alla barzelletta che ce la paghino gli immigrati, tutte bufale che ci raccontano. Comunque d'ora in poi, fortunatamente col contributivo, ognuno si pagherà la propria pensione e se lo Stato attingerà dal contributivo, ossia dalla previdenza contributiva per pagare l'assistenza, ossia per pagare le casse integrazioni farà un grande torto alle partite IVA che versano senza avere alcun tipo di tutela. Quanto poi agli immigrati che lavorano e che sono arrivati in Italia rispettando le leggi, non ho nulla contro di loro, purchè si rispettino le leggi e non li si privilegino come invece sta succedendo ora, in ogni ambito, asili nido, case popolari, pensioni sociali, lavoro. Sono quelli che non rispettano la costituzione e i diritti che la Costituzione riserva agli italiani e calpesta gli italiani per favorire chi italiano non è, i veri razzisti.....
mer 09 nov 2016, ore 13.07
Immagine profilo
@1122
(UTENTE NON REGISTRATO)
Continui ad insistere su un argomento che non esiste. Il numero di pensionati stranieri é esiguo ed insignificante. Mentre invece é di milioni il numero di immigrati che lavorano e pagano i contributi per la pensione e la sanità di tutti. Te compreso: mantenuto !
mer 09 nov 2016, ore 11.26
Immagine profilo
a 22.47
(UTENTE NON REGISTRATO)
Allora la paghiamo noi italiani oppure no la pensione sociale ai parenti 65enni di immigrati senza cittadinanza italiana, ma col, solo requisito della residenza, in palese contrasto con l'art. 38 primo comma della costituzione? E' dal 2000 che le stiamo pagando queste pensioni a chi non ha residenza italiana!!! altro che viceversa!!! Tempo fa popi nel sito dell'INP c'era anche scritto che al compimento dei 70anni questa pensione saliva da 500 euro a 700 euro, un aumento che per chi ha lavorato e versato allo Stato nemmeno se lo sogna!!! Anche questa è una ingiustizia discriminatoria Se solo si pensa che la pensione contributiva di chi ha versato allo Stato 120milaeuro percepisce una pensione di poco piu' di 500euro, comprendi che hanno creato una guerra discriminatoria tra poveri, dato che chi ha versato 120mila euro percepisce quanto uno che non ha versato nulla e chi percepisce una pensione sociale a 70anni si ritrova l'aumento della pensione a 700 euro, mentre chi ha versato col contributivo no!!! Un bel pasticcio non c'è che dire !!!
mer 09 nov 2016, ore 11.22
Immagine profilo
@22,56
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non c'e` bisogno che te lo dicano i buonisti, ci pensi tu stesso a qualificarti, attraverso i tuoi rabbiosi ""commenti"". Continua cosi`, eviterai la fatica ai buonisti.
mer 09 nov 2016, ore 10.36
Immagine profilo
errata corrige
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ho dimenticato uno zero. La legge che ha esteso al mondo le pensioni sociali è stata la 388/2000 art. 80 comma 19.
mer 09 nov 2016, ore 07.56
Immagine profilo
a 7.20
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non ci credo che siano solo 500. La legge che ha cambiato le pensioni sociali che fino al 2000 erano riservate ai soli cittadini italiani in pieno rispetto dell'art. 38 primo comma della costituzione è la 388/200 art. 80 comma 19. Non so se ci sia stata imposta dall'Europa questa legge incostituzionale che fino al 2000 era riservata ai soli cittadini italiani!!! Poi visto che si sono accorti che ne usufruiva chiunque e qualsiasi straniero poteva arrivare in Italia e senza vincoli di residenza si riportava nel proprio Paese la pensione, nel 2009 il centro-destra ha cambiato questa legge inserendo il vincolo dei 10 anni di residenza continuativa. Certo obiettivamente anche questa legge del centro-destra 133/2008 art.20, doveva riportare questo diritto nell'alveo dell'art. 38 primo comma della Costituzione che prevede la pensione sociale solo per chi ha il requisito della cittadinanza italiana!!! Tanti giornali riportavano una spesa considerevole e un numero molto superiore a quello che tu indichi. Da che anno sei partito per dare una cifra cosi? Non certo dal 2000!!!
mer 09 nov 2016, ore 07.50
Immagine profilo
@nonna
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quindi hai scritto una sciocchezza. Se poi non sai nemmeno quanti siano gli anziani che percepiscono la pensione (te lo dico io, circa 500), é ancora di più una sciocchezza affermare che gli stranieri assorbono risorse. La verità é che producono molte più risorse di quelle che producono. Quindi contribuiscono anche alla tua pensione e alla nostra sanità.
mer 09 nov 2016, ore 07.20
Immagine profilo
NONNA
(UTENTE NON REGISTRATO)
E'vero che dal 2009 la legge è stata cambiata e dal 2009 occorrono 10 anni di residenza continuativa per la pensione sociale ai parenti 65enni di immigrati, ma nel 2000 quando è stata fatta la legge non era previsto nessun limite di residenza perciò ne hanno usufruito in grande quantità, anche persone a quanto si leggeva sui giornali che venivano in Italia dai loro Paesi e senza troppi problemi ritornavano a casa con la pensione. Entrambe le leggi però non sono rispettose della Costituzione perchè l'art. 38 primo comma le riserva esclusivamente a chi ha la cittadinanza italiana. Ma come sembra ormai chiaro la Costituzione non pare piu' aver alcun valore. Quanti siano i pensionati extracomunitari che l'hanno percepita non lo so, lo si dovrebbe chiedere all'INPS.
mar 08 nov 2016, ore 23.11
Immagine profilo
@@1816
(UTENTE NON REGISTRATO)
sei ridicolo nel senso che fai ridere (o patetico nel senso che ci sarebbe da piangere), ostentando la tua sicumera da pagina 3 di “Repubblica” e affini e ripetendo tutto quello che ti viene propinato come un bravo robottino... tu scambi l’nformazione cioè quello su cui ti documenti con quello che ti piace sentirti dire; la realtà è che se invece di leggere questa roba te la fossi arrotolata e fumata adesso ti ritroveresti con meno danni cerebrali; la realtà è quella che se solo lo volessi, ti ritroveresti attorno tutti i giorni semplicemente aprendo gli occhi; ma a quelli come te piace pensare di essere un manipolo di intellettuali, buoni e illuminati, assediati da una massa di cattivoni rozzi e ignoranti, mentre in realtà siete solo dei c….ni; che però stanno creando danni irreversibili….fai uno sforzo esci dall’ipnosi finchè sei in tempo
mar 08 nov 2016, ore 22.56
Immagine profilo
nonna bufala
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quella della pensione sociale agli anziani stranieri é una bufala: é necessaria la residenza effettiva, stabile e continuativa per almeno 10 anni nel territorio nazionale + tanti altri requisiti niente affatto facili da soddisfare. BUFALONA !
mar 08 nov 2016, ore 22.47
Immagine profilo
@nonna
(UTENTE NON REGISTRATO)
Te ne sfuggono molte di cose e non é l'età ma il fanatismo che ti stordisce i neuroni. Gli immigrati producono molto più di quello che consumano sia in termini assistenziali che sanitari: documentati perché sei molto ignorante (senza offesa, nel senso che ignori). Quanti sono gli stranieri anziani che percepiscono la pensione sociale? Dammi un numero.
mar 08 nov 2016, ore 22.42
Immagine profilo
NONNA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che i 5 milioni di regolari siano stati tutti clandestini, proprio mi era sfuggito. A che servono le leggi se si consente a qualcuno di non rispettarle? Che gli immigrati paghino la mia pensione mi riesce difficile da credere, piu' che altro sono io che con la mia piccola pensione contribuisco a pagare la pensione sociale ai parenti 65enni di immigrati che l'hanno percepita pur se mancanti del requisito della cittadinanza italiana come prevede l'art.38 primo comma della Costituzione. E la sanità gratuita ai clandestini e i 35 euro chi li paga, noi italiani con le nostre tasse. Se poi lo Stato anzichè accantonare tutti i soldi versati per i contributi delle persone li ha spesi per pagare le casse integrazioni non è colpa dei lavroratori. Certo è che col contributivo sarà difficile che possa continuare a pagare le casse integrazioni o altro e sarà meglio che si decida a dividere l'assistenza dalla previdenza!!! Quanto al clima, davvero mi sembra una battaglia contro i mulini a vento, perchè la natura si ribella all'uomo, lo vediamo quando gli ambientalisti hanno impedito di pulire i letti dei fiumi addirittura fino ad arrivare ad impedire che se cadeun albero in un ruscello non si puo' toccare, oppure quando si costruisce sul letto del fiume poi la natura si ribella!!!! Se il clima non è migliorato ora che ormai quasi tutte le industrie stanno chiudendo, la vedo davvero dura come problema da risolvere in breve tempo. Mentre l'invasione si puo' risolvere subito. Come ha anche detto il Ministro dell'Interno tedesco si devono riportare in Africa. Nessuno ha mai chiamato ai propri doveri l'ONU e l'UNIONE AFRICANA, basterebbe chiedere loro perchè non fanno il loro dovere in Africa e sollecitarli a trovare asilo agli africani in Africa.
mar 08 nov 2016, ore 20.04
Immagine profilo
@1816
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sei ignorante nel senso che ignori. Non sai di cosa parli. Gli stranieri che lavorano sono milioni e sono una risorsa importante per il paese. Gli irregolari sono pochi, non più di 500-600mila. Il numero totale degli immigrati é in calo in qs anni, perché molti sono andati al nord a cercare lavoro. Ma dove ti documenti? Su topolino?
mar 08 nov 2016, ore 18.37
Immagine profilo
invasione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Gli stranieri che lavorano (quanti sono rispetto a quelli che invece vediamo in giro a bighellonare come dice Renzi) pagano i contributi per le loro di pensioni e non per le nostre, così come le spese sanitarie ai clandestini le pagano gli italiani. Sull'invasione sarebbe ora che il governo dicesse quanti ne intende portare in Italia: 10, 20 o 30 milioni? Comunque un numero bisognerà fissarlo perché è dalle elementari che ci insegnano che l'Italia è un paese sovrappopolato e privo di risorse naturali.
mar 08 nov 2016, ore 18.16
Immagine profilo
@1441
(UTENTE NON REGISTRATO)
Appunto: non c'é invasione. Gli irregolari sono circa 600 mila, stabili nel tempo. I 5 milioni di regolari sono stati tutti clandestini e ora lavorano e producono, pagando anche la pensione della nonna assurda e le sue cure (sperando che ne abbia poco bisogno, per non pesare sulla sanità collettiva, per usare le parole della nonna).
mar 08 nov 2016, ore 16.14
Immagine profilo
@NONNA
(UTENTE NON REGISTRATO)
La signora quindi da poca importanza al problema ambiente. Per lei il rimedio assoluto è l'inceneritore, dimenticqndo che produce diossina. Quindi l'inquinamento dell'aria, del suolo, delle acque, la sistematica distruzione delle foreste, la cementificazione selvaggia, i conseguenti cambiamenti climatici che quasi ogni giorno producono eventi catastrofici, sono problemi piccoli piccoli per la signora. Lei vede solo "l'invasione", perchè è così che le spiegano le caciarre di Belpietro e Del Bobbio. Infatti queste pseudotrasmissioni non le hanno mai detto che in Italia l’inquinamento dell’aria uccide ogni anno oltre 30mila persone e che l’impatto è pesante soprattutto al Nord, con la Lombardia a guidare la classifica delle regioni con il tasso di mortalità più alto. Non le hanno mai detto che esistono vaste aree seriamente compromesse e pericolose per la contaminazione del suolo, che l'Italia è un Paese rumoroso con elevato inquinamento nelle aree urbane, che (dati ISPRA) negli ultimi 50 anni sono stati consumati, in media, più di 7 m2 di suolo al secondo per oltre 50 anni. Oggi siamo agli 8 m2 al secondo e abbiamo perso irreversibilmente circa 22.000 km2. NO PROBLEM!
mar 08 nov 2016, ore 15.57
Immagine profilo
a 13.29
(UTENTE NON REGISTRATO)
Come si fa a non chiamarla invasione? E' una invasione clandestina che a quanto ha anche detto un esperto di sicurezza e di antiterrorismo in TV ha fruttato dai 4 ai 6 miliardi ad oggi nelle tasche ad organizzazioni criminali. Che grava nelle tasche e nelle tasse degli italiani 4 miliardi all'anno. Che privilegia per mantenimento e sanità chi non ha diritto rispetto agli italiani, che oltretutto vengono anche colpeviolizzati perchè non fanno figli, quando rispetto al passato non c'è piu' tutela sanitaria nemmeno per chi nasce, visto che chiudono i reparti maternità degli ospedali di provincia e mai come adesso i bambini anzichè nei reparti maternità degli ospedali locali, nascono per strada o nelle ambulanze per strada perchè non fanno in tempo ad arrivare nelle maternità delle città, dove non puoi arrivare prima del tempo perchè ti rimandano a casa!!!!! Davvero un bell'esempio di tutela dei nascituri!!! Comunque si spera che venga ascoltato questo esperto di sicurezza e di antiterrorismo perchè ha detto delle verità sacrosante e cioè che un approccio che è teso a salvare vite certamente non si puo' discutere ma non si puo' prescindere non dall'idea della redistribuzione in Europa, ma DAL COME SI PUO' FARE AD EVITARE CHE NON PARTANO perchè a queste persone va impedito di partire. Se non si impedisce a queste persone di partire, consentiamo a organizzazioni criminali di lucrare a mo' di macelleria sul singolo uomo, donna, bambino che sale su un barcone e arriva qua. Il nostro impegno morale di Stato Democratico e di Comunità Europea dovrebbe essere quello di impedire che le persone rischino la vita permettendo di lucrare miliardi sulla pelle di queste persone!!
mar 08 nov 2016, ore 14.41
Immagine profilo
a 13.29
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per forza i reati sono in calo, non li si denunciano neanche piu'. A un conoscente hanno rubato il bancomat e non si sa come sono riusciti a prelevare dal bancomat una cifra importante. E' andata alla polizia per scoprire attraverso la telecamera chi avesse prelevato dal bancomat in quell'ora, ma non si puo' fare per la privacy!!! A che servono le telecamere se poi non si possono usare per scoprire i ladri!! A che serve denunciare se poi nessuno indaga o puo' indagare perla privacy?? Per forza sono calati i reati, non si denunciano neanche!!
mar 08 nov 2016, ore 14.18
Immagine profilo
invasione?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma di che invasione si parla se stiamo parlando di 200mila persone l'anno? e due terzi vanno in nord europa, ci vogliono 10 anni perché siano l'un percento della popolazione italiana. I reati sono in forte calo, di che pericoli stiamo parlando? Occupiamoci dei problemi veri: economia, inquinamento, lavoro per i giovani.
mar 08 nov 2016, ore 13.29
Immagine profilo
a 9.25
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ogni problema che esiste va risolto. Ci sono città dove esistono gli inceneritori che risolvono il problema e non si sentono i cittadini lamentarsi. A Parma hanno fatto fuoco e fiamme contro l'inceneritore , tanto che il Sindaco è stato messo alla gogna dai 5 Stelle e ora sentite forse i cittadini lamentarsi per l'inceneritore? Il problema invasione va risolto se siamo uno stato democratico cambiando tutte le leggi che consentono a popoli di invaderne altri e va garantito l'asilo solo in zone franche gestite dall'ONU. Ma i grandi della terra si mettono a combattere contro il clima che è come combattere contro i mulini a vento, tanto il clima fa quello che vuole anzichè sedersi a un tavolo e riscrivere le regole sull'asilo che è assurdo e ingiusto che consentano l'invasione. Poi è pazzesco che si privilegino i RICHIEDENTI ASILO ossia sconosciuti possibili bugiardi, probabili terroristi o jhadisti, come ci è già stato possibile verificare e lasciarli scorazzare liberamente nel Paese??? Dovrebbero invece essere tutti trattenuti in centri appositi dai quali non uscire fino a che non è stata accertata la loro vera identità e se non vogliono lòasciare le impronte digitali, rimpatriarli per direttissima, altro che subire denunce ai nostri poliziotti da organizzazioni umanitarie che ci dovrebbero spiegare perchè non agiscono in Africa e trovano asilo in Africa agli africani!!! Nella direttiva europea alla voce trattenimento c'è mscritto. Confinamento del richiedente da parte di uno Stato Membro in un luogo determinato che lo priva della libertà di circolazione. Lo priva della libertà di circolazione significa che non deve circolare, perchè invece ce li troviamo tutti per strada , davanti ai supermercati, ai semafori, nei parcheggi degli ospedali a svolgere mestieri abusivi, quando non dovrebbero uscire dai centri di trattenimento? E la nostra sicurezza dove va, a farsi friggere???
mar 08 nov 2016, ore 10.13
Immagine profilo
CURETERMALI
(UTENTE NON REGISTRATO)
E dopo averli tutti respinti (o rispediti) andremo tutti felici ad esalare l'ultimo respiro alla DOMUS, ringraziando la LEGA per i veleni sparsi nella sua bellissima CAPANNONIA e amorevolmente donatici, consentendoci cosi` di non pensare piu' ai "clandestini". Nella pace del Signore.
mar 08 nov 2016, ore 09.25
Immagine profilo
NONNA
(UTENTE NON REGISTRATO)
I l trattato di Schengen ed altri che sono a difesa dei confini esterni, che sono anche i confini dell'Europa, contengono però la clausola che vadano rispettati a meno che il Paese Membro non decida altrimenti. E pare che per quel che concerne questa invasione l'Italia non rispettando la nostra sicurezza decida per motivi di umanità di far scaricare tutti da noi, anzichè come doveroso riportarli in Africa dove hanno quasi tutti gli Stati ratificato Convenzione internazionali come quella di Ginevra del 1951 e quella sui Rifugiati in Africa. Sarà per questo motivo che tanti Stati Europei alzano i muri contro l'Italia, perchè preferisce portare tutti nei nostri porti ? Sarà perchè l'Europa ha capito che anzichè difendere i confini esterni ed attivando tutte le direttive per rimpatriare e non far penetrare nessuno si sta preferendo attivare la clausola umanitaria che ci consente di prenderceli tutti, che l'Europa ci sta in pratica dicendo che se li vogliamo per motivi umanitari ce li dobbiamo tenere tutti noi?
mar 08 nov 2016, ore 08.41
Immagine profilo
NONNA
(UTENTE NON REGISTRATO)
Siccome nella sentenza 348/2007 la Corte Costituzionale ha scritto che i trattati comunitari hanno come limite l'intangibilità dei diritti e principi sanciti dalla nostra costituzione, sarebbe ora che il nostro Paese ne prendesse atto che la nostra sovranità è ancora in vigore e che i trattati europei prima di essere recepiti andrebbero controllati se contengono lesioni dei nostri diritti e principi costituzionali. L'Europa di regolamenti a nostra difesa ne ha anche fatti, tanto per non criticarla su tutti i fronti, come quello di Schengen 562/2006 che prevede la difesa dei confini esterni Schengen, o come il regolamento Frontex CE2007/2004 che ci offre la possibilità di farci aiutare nella difesa dei confini esterni da Frontex, che da questo regolamento ha anche il compito di trovare le migliori condizioni di rimpatrio dei clandestini, anche con fondi di questa agenzia. C'è poi la direttiva Rimpatri 2008/115/CE che prevede anche rimpatri congiunti di clandestini da 2 o piu' stati membri e di poter attivare il Fondo Europeo Rimpatri. Ma quando ci impone leggi come la 97/2013 il cui art. 7 apre i concorsi pubblici a profughi ed extraUE in palese contrasto con l'art.51 della nostra costituzione e del trattato europeo che esclude la pubblica amministrazione tra le materie di competenza europea, ebbene l'Europa andrebbe bacchettata. Anche la direttiva 2013/33/ue è lesiva dei nostri diritti costituzionali, perchè mette, non solo i profughi ma anche i richiedenti asilo che altro non sono che degli emeriti sconosciuti che potrebbero raccontarci tutte le bugie che vogliono, oltre ad essere anche probabili terroristi e jhadisti su un gradino superiore di difesa e di mantenimento non previsto per gli italiani e quindi lesivo del principio di uguaglianza di cui all'art. 3 costituzione oltre che del valore di rango costituzionale alla sicurezza. I nostri rappresentanti Europei non avrebbero nemmeno dovuto accettarla questa direttiva che privilegia richiedenti asilo sconosciuti e che incentiva l'invasione e nemmeno i nostri rappresentanti italiani avrebbero dovuto ratificarla con legge 142/2015, che leggendola privilegia palesemente chi ci invade in barba alla nostra sicurezza e ai nostri diritti.
mar 08 nov 2016, ore 08.23
Immagine profilo
cdnakvmwaoc
(UTENTE NON REGISTRATO)
finalmente un po' di civiltà anche quelle desolate lande-discarica.
mar 08 nov 2016, ore 00.05
Immagine profilo
la realtà
(UTENTE NON REGISTRATO)
Con renzi e alfano, l'italia è diventata il water dell'europa !
lun 07 nov 2016, ore 22.06
Immagine profilo
rolfi
(UTENTE NON REGISTRATO)
Brescia, 1 aprile 2011 - A margine dei dettagli su un’interessante operazione antidroga, che ha portato la polizia locale di Brescia a eseguire 5 arresti, il vice sindaco Fabio Rolfi e assessore alla Sicurezza si è soffermato sulla possibilità che profughi da Lampedusa giungano a Brescia. «Penso — ha detto — che la struttura migliore sarebbe la Caserma “Serini” di Montichiari. Brescia ha bisogno di un centro d’identificazione ed espulsione e io ho sempre pensato alla caserma come alla sede più idonea». Second o Rolfi, quindi, si potrebbe iniziare collocando all’interno i profughi in modo da testarla come Cie. Nel frattempo a Brescia si stanno diffondendo voci in base alle quali immigrati provenienti da Lampedusa, potrebbero arrivare comunque.
lun 07 nov 2016, ore 21.05
Immagine profilo
??????????????
(UTENTE NON REGISTRATO)
Invitiamo alla protesta dice Rolfi dopo che per colpa della Regione dove lui siede tra i banchi della maggioranza continuano ad arrivare rifiuti pericolosi e micidiali che i profughi a confronto sono come le rose. Fa il furbo, depista perchè così copre le malefatte leghiste che il corteo di più di 3000 persone a Vighizzolo ha smascherato: VERGOGNA!!!
lun 07 nov 2016, ore 19.51
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
15:11 @vero
08 dic - Vai alla news »
Che i clienti siano bresciani o extra non cambia nulla. Le vittime invece sono tutte straniere e non a caso: sono le più deboli. Ci vorrebbe
15:11 omen nomen?
08 dic - Vai alla news »
potrebbe essere tutto tranne quello che dice il suo nome d'arte.... ma anche per il resto, per essere uno che "spopola" si nutrono forti dub
15:01 @Sandro Belli
08 dic - Vai alla news »
Bisogna analizzare dove va realmente il Paese, non dove vorrebbe farlo andare per forza qualcuno. Vede, Belli, il fatto che 75% dei giovani
14:56 VERO RAZZISMO
08 dic - Vai alla news »
PUTTANIERI EXTRACOMUNITARI CHE VIOLENTANO POVERE RAGAZZE CINESI NON CONSENZIENTI CHE CONSIDERANO LE DONNE PER DI PIU' STRANIERE COME ESSERI
13:59 BRAVO!!!
08 dic - Vai alla news »
Grazie Bello Figo perchè le tue canzoni dimostrano ai nostri governanti quanto siano stati ingenui e creduloni nel ritenere che tutti color
13:41 a 12.35
08 dic - Vai alla news »
Io ho parlato in senso generale. Ed è dalla somma delle trasmissioni TV e dei TG che emerge che è cresciuta la paura. Se penso poi che per m
13:37 Sandro
08 dic - Vai alla news »
Stiamo a vedere se i " sapienti del No" sapranno ridurre il numero dei parlamentari ( 215 senatori in meno ), dar un segnale di diminuzione
13:02 Scassamento
08 dic - Vai alla news »
Arensi da scasso ? Hanno scassato...loro e chi non sia ccorge dell'escalation della delinquenza e della malavita organizzata in Paese che no
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...