Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitÓ illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Lunedì 16 Gennaio 2017 - Ore 18:21


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
CARCERI
canton mombello

Cgil, le carceri bresciane rischiano il collasso per la mancanza di personale

La Cgil di Brescia lancia l'allarme sull'emergenza nelle due carceri cittadine dovuta alla carenza di personale di Polizia Penitenziaria e del Comparto Ministeri, in particolar modo dei funzionari contabili prossimi al trasferimento in altri Istituti. Secondo il sindacato i dati sono allarmanti ed emblematici: nella Casa Circondariale di Brescia (Canton Mombello) sono previste 52 presenze fra polizia penitenziaria e sottufficiali, ma sono presenti appena 13 (11 Ispettori e 2 Sovrintendenti), su un organico di 195 tra agenti e assistenti ne mancano oltre
50 unità (tra distaccati in altri Istituti Penitenziari fuori regione e personale in carico alla Commissione Medica Ospedaliera). E' presente un solo funzionario contabile prossimo al trasferimento.
 
Nella Casa Reclusione Verziano sono previste 16 presenze fra polizia penitenziaria e sottufficiali, ma sono realmente presenti appena 4 (3 Ispettori e 1 Sovrintendente ). Su un organico 69 tra agenti e assistenti ne sono in servizio 40 tra personale maschile e femminile. Anche qui è presente un solo funzionario contabile prossimo al trasferimento in altra amministrazione. 
 
"Ormai la situazione è divenuta critica ed insostenibile - fa sapere il sindacato - in cui ci sono poliziotti penitenziari ad assicurare il mandato istituzionale, come l’ordine, la disciplina e la sicurezza oltre a garantire le varie e tante attività trattamentali in essere nei due Istituti di pena, ma con grande affanno e forti carichi di lavoro e responsabilità. L’Amministrazione Penitenziaria Centrale, ormai, è inerte e priva di iniziative rispetto alle denunce sindacali. La gravissima carenza di personale di Polizia Penitenziaria obbliga le Direzioni a impiegare i poliziotti in turni di otto ore e oltre. La mancanza di fondi non permette di pagare il lavoro straordinario ai poliziotti ormai dal mese di luglio, siamo dinanzi ad una forma di “sfruttamento” dei lavoratori da parte di un’Amministrazione dello Stato". 
 
"Il rischio concreto - continua la Cgil - è che si comprimano i diritti fondamentali dei lavoratori come la fruizione dei riposi settimanali, le ferie etc. Per quanto riguarda i funzionari contabili rivestono particolare importanza all’interno delle carceri che, come ovvio, si occupano di tutti quegli aspetti contabili sia per il personale, per i detenuti ma  curano anche il pagamento delle ditte esterne che potrebbe subire dei forti ritardi. Non può essere tollerata la paralisi di una Amministrazione Pubblica che mette in serio rischio la propria efficienza ed efficacia da un punto di vista amministrativo-contabile impiegando, proprio in quei delicati compiti, personale della Polizia Penitenziaria professionalmente non preparato ne formato costituendo una forma di ulteriore depauperamento degli addetti alla sorveglianza e custodia, peraltro già in gravissima sofferenza di organico. Non può essere accettabile il comportamento del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria che se da un lato asseconda le legittime aspettative di questi lavoratori, con la mobilità, dall’altro non asseconda le medesime esigenze degli Istituti Penitenziari bresciani che a questo punto rimarrebbero, praticamente, senza alcun contabile. Da evidenziare che gli unici due contabili non erano sufficienti a soddisfare l’esigenze contabili degli istituti, figuriamo adesso con la totale assenza!.

La Fp Cgil manifesterà nella giornata del 29 novembre dinanzi al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria di Roma per le gravissime problematiche che attanagliano le carceri italiane, quindi anche bresciane.


Fonte: Comunicato stampa gio 17 nov 2016, ore 09.50
L'editore si riserva la possibilitÓ di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
17:58 modellotorino
16 gen - Vai alla news »
Magari il centro destra facesse come a Torino, facendo convergere i propri voti (altrimenti inutili) su un candidato 5S, per fare cambiare a
17:38 Viviano
16 gen - Vai alla news »
Ah, ecco, la Viviana adesso pensa di poter anche individuare delle precise gerarchie ecclesiastiche nell'Islam e persino di controllare tutt
17:28 la foto
16 gen - Vai alla news »
Ŕ volgare
17:14 @Temiamoci DelB
16 gen - Vai alla news »
Una Raggi in salsa bresciana non vuol dire niente, oppure basterebbe replicare una Appendino in salsa bresciana visto che proprio la consigl
17:12 @ORIO
16 gen - Vai alla news »
E' vero, ma come tu stesso dici, da noi le donne hanno dovuto lottare per secoli per emergere dalla totale sottomissione e anche adesso il m
17:02 Sondaggio 2
16 gen - Vai alla news »
I sondaggi sono credibili solo quando dicono che siamo bravi... e invece no: Del Bono perde punti!
16:52 Sondaggio
16 gen - Vai alla news »
Questo Ŕ lo stesso sondaggio che leggeva il sindaco di Pavia come il migliore d'Italia poco prima che fosse mandato a casa dai voti reali e
16:52 Sondaggio
16 gen - Vai alla news »
Questo Ŕ lo stesso sondaggio che leggeva il sindaco di Pavia come il migliore d'Italia poco prima che fosse mandato a casa dai voti reali e
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La pi¨ grande comunitÓ italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...