Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Giovedì 08 Dicembre 2016 - Ore 15:21


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
PALLAVOLO
Pallavolo

Orgoglio e rabbia a Montichiari: derby spettacolo, ma è la Foppa ad esultare

Il match più bello della stagione biancorossa, giocato con testa, grinta e tanta difesa da entrambe le parti. Di fronte un'avversaria mai doma che ha saputo girare il match in suo favore quando Montichiari nel terzo set sembrava pronta a prenderne definitivamente le redini. Una battaglia serrata e un bello spettacolo per il pubblico, con la squadra di casa sempre avanti dal secondo set in poi. La partita si decide su una manciata di azioni, ma Metalleghe non prende neppure uno dei punti che si sarebbe più che meritata oggi.

Lavarini parte con Lo Bianco e Skowronska, Sylla e Partenio,Guiggi e Popovic con Suelen libero; Barbieri inserisce Gravesteijn per Busa per fermare lo sprint iniziale avversario. In campo con lei ci sono Dalia e Malagurski, Gioli, Efimienko e Nikolic con Ruzzini libero. Sylla trascina (1-8), ma Montichiari non perde la fiducia e recupera fino al pareggio a 15 con un ace di Gioli. Bergamo torna in vantaggio ancora con Sylla e riesce a tenere la distanza sino al 18-25 finale. Avvio con Busa di nuovo dentro e Metalleghe trova carica e muro: 7-2; il video check chiesto da Lavarini conferma palla dentro di Nikolic, sulla riga per il 12-7. Gennari va in campo per Partenio: Bergamo fatica a contenere Montichiari, ma difende molto e ricostruisce, restando nel set con Guiggi e Skowronska (17-20). Il video check ribalta una palla vista in dall’arbitro e dà il punto 23 alla squadra di casa. Malagurski conquista il set ball che Busa 5 punti suoi -non spreca: 25-21 e si riparte alla pari. Terzo set ancora in mano a Metalleghe, sempre avanti. Difese spettacolari da entrambe le parti e Bergamo arriva al pareggio a 10 con Sylla; testa a testa tra due squadre di gran carattere; Lualdi, nella mischia per Efimienko, dà una bella mano a muro e Metalleghe, con una grande difesa corale e con attacco mai così continuo, tiene a bada Suelen e Sylla e arriva 19-23. Bergamo si fa sotto, ma super Gioli si prende un primo set ball e qui la Foppa fa il miracolo: ne annulla due, pareggia a 24 e ribalta il parziale vincendolo 26-24. Montichiari torna in campo determinata nonostante il rammarico del set precedente e guida con due ace di Busa (11-8). Lo Bianco può contare ancora su Partenio e Sylla ma anche sullapporto di capitan Paggi e aggancia a 14. Si procede in equilibrio fino ai due errori in attacco di Montichiari che va sotto 19-21 e segna il prosieguo della battaglia: primo match ball annullato dal video check chiesto da Barbieri, ma sul secondo Bergamo non sbaglia e può esultare per il 3-1 finale.

Lavarini: “Non c’è settimana in cui non si debba lottare in questo campionato. Oggi è stata una battaglia estenuante, ma credo con una buona qualità di pallavolo, con pochi errori e non grossolani. Montichiari ha giocatori di livello e di esperienza e siamo stati in difficoltà in molti momenti. E' stata una gara con grande attenzione in difesa e, nonostante fossimo sempre sotto dal secondo set in poi, siamo rimasti dentro ciascuna azione.

Barbieri: “Partita tosta e molto bella con intensità difensiva da entrambe le parti. Eravamo preparati alla loro continuità di gioco e c’è rammarico per il finale del terzo set, dove abbiamo subito il loro ritorno e avremmo dovuto gestire con più esperienza. Abbiamo tenuto bene a livello fisico, ma dobbiamo sistemare ancora qualcosa su palla alta.

Busa: E' stato un bel match, abbiamo giocato buona pallavolo ma abbiamo bisogno di giocare meglio nei momenti decisivi. Oggi non è stato così e ne sono dispiaciuta, ma non perdiamo la fiducia!.

METALLEGHE MONTICHIARI - FOPPAPEDRETTI BERGAMO 1-3 (18-25; 25-21; 24-26; 22-25)

Tabellino:

Metalleghe: Dalia 1, Malagurski 23, Busa 11, Nikolic 10, Gioli 16, Efimienko 5, Ruzzini L, Boldini, Lualdi 1, Gravesteijn, Baraggi. All. Barbieri e Parazzoli.

Foppapedretti Bergamo: Mori, Santana Pinto (L), Partenio 16, Popovic 8, Gennari 1, Guiggi 4, Venturini ne, Paggi 3, Lo Bianco 1, Sylla 16, Skowronska 30. All. Lavarini e Angelini.

Montichiari: 67 punti; 5 bs; 4 ace; 157 muri; 19 errori.

Bergamo: 78 punti; 9 bs; 1 ace; 7 muri; 22 errori.

Durata set: 26', 30', 34', 34'. Arbitri: Massimo Rolla e Elisa Fretta; addetto Video check: Paolo Scotti



Fonte: Comunicato stampa lun 21 nov 2016, ore 11.57
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
15:15 italiano
08 dic - Vai alla news »
bello figo é italiano. sicuramente ha fiuto perché attrae l'attenzione di tutti: i razzisti vedono in lui la conferma delle loro paure, gli
15:11 @vero
08 dic - Vai alla news »
Che i clienti siano bresciani o extra non cambia nulla. Le vittime invece sono tutte straniere e non a caso: sono le più deboli. Ci vorrebbe
15:11 omen nomen?
08 dic - Vai alla news »
potrebbe essere tutto tranne quello che dice il suo nome d'arte.... ma anche per il resto, per essere uno che "spopola" si nutrono forti dub
15:01 @Sandro Belli
08 dic - Vai alla news »
Bisogna analizzare dove va realmente il Paese, non dove vorrebbe farlo andare per forza qualcuno. Vede, Belli, il fatto che 75% dei giovani
14:56 VERO RAZZISMO
08 dic - Vai alla news »
PUTTANIERI EXTRACOMUNITARI CHE VIOLENTANO POVERE RAGAZZE CINESI NON CONSENZIENTI CHE CONSIDERANO LE DONNE PER DI PIU' STRANIERE COME ESSERI
13:59 BRAVO!!!
08 dic - Vai alla news »
Grazie Bello Figo perchè le tue canzoni dimostrano ai nostri governanti quanto siano stati ingenui e creduloni nel ritenere che tutti color
13:41 a 12.35
08 dic - Vai alla news »
Io ho parlato in senso generale. Ed è dalla somma delle trasmissioni TV e dei TG che emerge che è cresciuta la paura. Se penso poi che per m
13:37 Sandro
08 dic - Vai alla news »
Stiamo a vedere se i " sapienti del No" sapranno ridurre il numero dei parlamentari ( 215 senatori in meno ), dar un segnale di diminuzione
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...