Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Giovedì 19 Gennaio 2017 - Ore 09:53


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
CONVEGNO
convegno fondazione micheletti

Fondazione Micheletti, un convegno sul ruolo della donna nella Prima guerra mondiale

Venerdì 2 novembre, presso la sede della Fondazione Luigi Micheletti  in Via Cairoli 9, si terrà una giornata di studio e di aggiornamento sul ruolo decisivo della donna durante la Prima guerra mondiale. L’incontro, rivolto principalmente a studenti e insegnanti, intreccerà analisi delle varie tipologie di fonti d’archivio disponibili ed esperienze didattiche dedicate alla Grande Guerra da parte di rilevanti archivi del Novecento, come le Fondazione Dalmine di Bergamo e la Fondazione ISEC di Sesto San Giovanni.  

Il convegno, realizzato grazie al contributo di Fondazione Cab e Mibact (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo), vede nel centenario della Grande Guerra un'occasione per illustrare e raccontare un aspetto relativamente poco studiato, ma cruciale per una più approfondita conoscenza e rappresentazione del primo conflitto mondiale. L’immissione massiccia della manodopera femminile nell'agricoltura e nell’insieme delle industrie, mobilitata per rispondere alle esigenze della prima guerra compiutamente “industriale” vissuta dall'umanità, è stata un elemento di enorme rilevanza. 

Il protagonismo femminile nel lavoro va inteso come un passaggio storico cruciale, da studiare e far conoscere attraverso ricerche e attività didattiche. Tale processo ha avuto notevoli ripercussioni sul ruolo delle donne all'interno delle società: per la prima volta le donne hanno acquisito un'autonomia economica che le ha rese più consapevoli delle possibilità e capacità di progettare le proprie vite, ha significato  una presa di coscienza politica e una timida iniziale ridefinizione della suddivisione dei ruoli tra uomini e donne nella società postbellica. Di questi cambiamenti, come dei conflitti e delle tensioni più o meno sotterranee, rimane una profonda traccia nella documentazione d'archivio.

L’incontro si svilupperà alternando ricerche e valorizzazioni delle fonti documentarie, in particolare iconografiche (pittura, grafica, fotografia, ecc.), e forme di riuso didattico della documentazione d'archivio e delle collezioni museali. In particolare, si sottolinea il contributo di Carlo Tombola, centrato su una comparazione dei modi in cui sono trattati Prima guerra mondiale e identità di genere in numerosi manuali di storia in uso nelle scuole secondarie. Per quanto riguarda Brescia, da sottolineare il contributo di Marcello Zane su: “Il fronte interno e i lavoro femminile a Brescia: diari, lettere, immagini”. 

L’incontro è aperto a tutte/i. I lavoro si terranno a partire dalle 10.00 fino alle 12.30 e proseguiranno nel pomeriggio dalle 14.30 alle 17.00. Con questa nuova iniziativa sul tema della Prima guerra mondiale, la Fondazione Micheletti intende valorizzare la propria vocazione formativa, contribuendo al dibattito scientifico-culturale su una dimensione cruciale del conflitto e della storia della società europea. L’obiettivo è quello di trasformare un tema di ricerca complesso e articolato in storia pubblica, accessibile, oltre che agli operatori del mondo della formazione, a studenti e cittadini.


Fonte: Comunicato stampa mar 29 nov 2016, ore 11.35
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
08:28 Perchè?
19 gen - Vai alla news »
Non capisco perché fa differenza per Brescia se si vota nel 2017 o nel 2018.
08:20 arridatece le p
19 gen - Vai alla news »
Troppo complicate le proporzioni professor Bragaglio arridatece le profezie che almeno anche se son sbagliate almeno son più chiare
08:15 Apollo
19 gen - Vai alla news »
Corsini sarà stato pure al 46% di gradimento, ma sapeva cosa significa governare una città. Allora esisteva la politica, coi suoi pregi e li
06:31 Altro
19 gen - Vai alla news »
Quante menate.I problemi sono il lavoro e la salute, non un sondaggio.Dovete smetterla di parlarvi addosso e dare una mano alla gente. Del B
06:27 Consenso
19 gen - Vai alla news »
Corsini era al 46% ora, se lei Bragaglio era in quella Giunta non mi pare sia il più adatto a consigliare il nostro sindaco, e poi, siete de
00:42 @Sandro
19 gen - Vai alla news »
La maggioranza è salda, l'opposizione non è mai esistita, il privato è egoista per sua natura e non cambierà mai, Giunta e Sindaco non ascol
00:33 Bragagliadamus
19 gen - Vai alla news »
Eccola la profezia in pefetta sestina di Nostradamus." All'urna d'aprile il rosso si beffa del bono accordo con la croce in scudo. Del verde
00:29 Cittadino
19 gen - Vai alla news »
Io non sono né di destra né di sinistra, ma vi ricordate Paroli? Del Bono non sarà appariscente ma 1000 volte quello che sta facendo lui per
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...