Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 18 Gennaio 2017 - Ore 04:55


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
SPORT
Malagurski

Volley, a Montichiari non basta il coraggio per battere l'Imoco

Montichiari non porta in campo la paura e prova con convinzione a opporsi a Conegliano: dopo un primo set di rodaggio, Metalleghe mostra il suo gioco, conduce il secondo parziale e se lo fa sfilare da una Imoco più coriacea, capace di recuperare ogni svantaggio; non si fa abbattere e vince il terzo con la rabbia, cedendo il match alle campionesse di Italia, non senza lottare. Ora la trasferta a Cagliari contro il Club Italia, che si gioca giovedì 8 dicembre.

Primo del fischio di inizio, il presidente Lorenzotti ha salutato Tomsia regalandole un libro fotografico della stagione passata, l'ultima giocata dall'opposto in maglia biancorossa.

Le pantere, in campo con Skorupa e Tomsia, Cella e Ortolani, Folie e De Kruijf e con De Gennaro libero, si mettono subito davanti ma con un distacco minimo e riescono ad allontanare Dalia e compagne grazie all�ottima regia di Skorupa che può servire tutte le sue bocche di fuoco in modo efficace. Il video check consegna il primo set ball a Imoco, correggendo un servizio sulla riga chiamato out (15-24): Metalleghe annulla due set ball, ma Cella chiude al terzo (25-17).

Sprint biancorosso in avvio di secondo set: il 5-0 viene dal video check che vede il tocco a muro di Imoco, costretta a inserire Costagrande per Cella, in campo poi fino al termine. Montichiari tiene e cerca di respingere la rimonta gialloblu: dal pareggio a 14 si lotta su ogni palla. Il 22-19 arriva ancora dal video check chiesto da Barbieri che per primo vede un'invasione a rete; Imoco annulla i primi 6 set ball dal 24-20 e Montichiari riesce a rimettersi sopra con la rabbia di Malagurski e Gioli (29-28). Un errore in ricezione e Conegliano non perdona: 29-31 per le venete.

La voglia di vincere guida l'avvio del terzo set: Ortolani e Tomsia da una parte trovano Gioli e Malagurski dall'altra. Metalleghe va avanti 12-8, ma Imoco recupera ancora e trova il sorpasso (15-16); due ace di Efimienko portano Montichiari 21-19; Busa mette giù un attacco pesante e Gioli chiude la palla del 25-22.

Il muro protagonista - 6 nel quarto set dei 10 totali- con Busa e Gioli per il 5-2. Di nuovo vantaggio di casa e di nuovo recupero ospite che si porta sopra di un paio di lunghezze. Malagurski e Gioli non bastano: De Kruijf e Ortolani spazzano via l'ipotesi tie break e il match si chiude 19-25 e 1-3 per Conegliano.

Cella: “Siamo partite bene e poi calate un po', arrivando a giocare punto a punto che con squadre come Montichiari è sempre pericoloso. Visti gli impegni che ci aspettano, sarebbe stato meglio spendere meno energie”.

Nikolic: “Imoco ha meritato la vittoria con quella rimonta nel secondo set; noi siamo più aggressive, ma manca sempre quel quid che fa la differenza tra vincere e perdere. Bolzano è stata una buona lezione: non possiamo permetterci di guardare alle avversarie in maniera differente. Per noi Conegliano e Club Italia valgono allo stesso modo. E' il nostro gioco a importare”.

Mazzanti: “ Su questo campo faccio sempre fatica; è difficile portare via punti. Abbiamo fatto forse la nostra migliore partita in attacco e un bel lavoro a muro, ma Montichiari lo ha vanificato spesso lavorando bene in copertura. Siamo stati più cinici in contrattacco e la regia ha saputo spostare il gioco delle centrali in maniera molto efficace”.

Barbieri: “Il mio rammarico deve concentrarsi sempre su 3 o 4 palloni. Arriviamo a giocarci i set ball e questo significa che giochiamo, ma dobbiamo lavorare ancora per chiuderli, che è frutto del voler andare a prendere la vittoria. Non siamo in una posizione di classifica che ci sorride, ma restiamo compatti, non siamo una squadra che non ha più niente da dire”.


METALLEGHE MONTICHIARI - IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 1-3 (17-25; 29-31; 25-22; 19-25)

Metalleghe: Dalia, Malagurski 19, Busa 10, Nikolic 13, Gioli 12, Efimienko 11, Ruzzini L, Boldini, Lualdi, Gravesteijn ne, Domenighini ne, Baraggi ne. All. Barbieri e Parazzoli.

Imoco: Skorupa 2, Tomsia 12, Cella 6, Ortolani 16, Danesi ne, De Kruijf 18, De Gennaro L, Malinov, Bricio, Folie 17, Costagrande 9, Barazza ne, Fiori. All. Mazzanti e Santarelli.

Montichiari: 65 punti; 8 bs; 2 ace; 10 muri; 23 errori.

Conegliano: 80 punti; 13 bs; 7 ace; 9 muri; 25 errori.




Fonte: Comunicato stampa lun 05 dic 2016, ore 11.10
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
03:18 radko mladic
18 gen - Vai alla news »
Gia' proprio come Bruxelles...miopi ipocriti responsabili della disfatta etnica di un popolo debole e privo di identita', come gli italiani
02:16 Credit Solution
18 gen - Vai alla news »
Ciao! Hai bisogno di sostegno finanziario? Seguire il denaro e si ottiene tutti i tipi di credito subito! € 1.000 a € 10.000.000,00
00:45 Baffone
18 gen - Vai alla news »
'Sto pubblicista(?) voleva zittire un giornalista? E poi dicono che uno va a Predappio...
00:13 Incredibile !
18 gen - Vai alla news »
Incredibile Fabius ! I dilettanti allo sbaraglo furono dal 2008 al 2013 il duo Parolfi (Paroli e Rolfi) e la loro Giunta di "giovani di stud
21:54 Gino
17 gen - Vai alla news »
Per fortuna che ci sono persone serie che sanno cosa devono fare.Questo candidato avrebbe portato alla sconfitta certa come il precedente Ca
21:25 considerazione
17 gen - Vai alla news »
Vero. Infatti sia la chiesa che i musulmani combattono la modernità, il laicismo, il diritto di scegliere consapevolmente e non costretti da
21:17 klero
17 gen - Vai alla news »
Questi non distruggono la chiesa, che sarà sempre più ricca, ma distruggono noi e le nostre tradizioni. Bisogna assolutamente togliere l'8 p
20:20 Beluhinlgailm
17 gen - Vai alla news »
мос ;квk 2;Бе 83;ух 080;н Дми ;трl 0;
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...