Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Lunedì 16 Gennaio 2017 - Ore 22:57


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
NOMINE
Paolo Sacchini

Collezione Paolo VI, Paolo Sacchini nuovo direttore del museo di arte contemporanea di Concesio

Paolo Sacchini è il nuovo direttore della Collezione Paolo VI di Concesio. Già membro dal 2014 del Comitato scientifico del museo, è stato nominato all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione su proposta del direttore uscente Paolo Bolpagni, e sarà in carica a partire dal 1° gennaio 2017. Iseano, classe 1981, storico e critico d’arte, è attualmente docente di Storia dell’arte contemporanea, Storia della decorazione e Didattica dei linguaggi artistici all’Accademia di Belle Arti di Brescia “SantaGiulia”, presso la quale è anche coordinatore del Dipartimento di Comunicazione e didattica dell’arte. Ha già un lungo curriculum alle spalle, creatosi pubblicando volumi e saggi e curando e organizzando mostre di artisti storici e contemporanei. Sacchini collabora con numerose realtà culturali (musei, sedi espositive etc.) in tutta Italia. Le sue ricerche riguardano specialmente la scultura della prima metà del Novecento, con particolare riferimento alla situazione italiana (Secondo Futurismo, Liberty e Déco, Ritorno all’ordine, monumenti ai Caduti della Prima guerra mondiale); si occupa inoltre di storia della critica d’arte, storia della decorazione (con specifica attenzione al mosaico e alla vetrata del Novecento) e più recentemente, in virtù delle ultime esperienze professionali, di arte sacra contemporanea e di storia della didattica dell’arte.

Paolo Sacchini succede a Paolo Bolpagni, al timone dall’ottobre 2008 al maggio 2011 e poi di nuovo a partire dal gennaio 2014, che termina il mandato per scadenza naturale ed è stato chiamato a dirigere la Fondazione Ragghianti di Lucca, prestigiosa istituzione creata nel 1981 da uno dei più grandi storici dell’arte del Novecento, Carlo Ludovico Ragghianti. Bolpagni rimarrà comunque all’interno del Comitato scientifico della Collezione Paolo VI, continuando a collaborare alle iniziative promosse dal museo bresciano.

Numerose le proposte già in cantiere per il 2017. Tra le novità proposte dalla Collezione Paolo VI, a partire da gennaio, gli incontri a cadenza mensile dedicati alla valorizzazione del patrimonio artistico del museo e le mostre temporanee, che troveranno sede nei nuovi spazi espositivi inaugurati nel settembre scorso. Sull’onda del successo registrato nel 2015, torna il ciclo di conferenze annuale sull’arte sacra contemporanea, con il coinvolgimento di relatori provenienti da ambiti culturali diversi, quali artisti, architetti, religiosi e filosofi. Proseguono le attività didattiche per bambini e ragazzi e le visite guidate tematiche, entrambe iniziative molto apprezzate dal pubblico.

Tra le esposizioni già in calendario, la personale di Daniele Salvalai, vincitore della prima edizione del Premio Paolo VI per l’arte contemporanea.

Il lavoro del nuovo direttore si colloca in linea di continuità con le scelte del suo predecessore: «il grande lavoro svolto negli anni scorsi da Paolo Bolpagni e dallo staff del museo – che rimane invariato – ha condotto la Collezione Paolo VI a strutturarsi su basi solide e a ottenere il riconoscimento regionale come museo, divenendo un luogo apprezzato e conosciuto non solo nel bresciano – spiega Sacchini. A questo punto, dunque, gli sforzi andranno soprattutto nella direzione di un coinvolgimento sempre maggiore del pubblico, per rendere il museo ancora più vivo e partecipato, attraverso iniziative adatte alle diverse fasce di pubblico e rimanendo coerenti con l’identità e la mission del museo, che vive della sua duplice natura di “museo di arte contemporanea” e di “museo nato dalla collezione di un Papa».



Fonte: Comunicato stampa lun 19 dic 2016, ore 15.11
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
21:40 Mi piace
16 gen - Vai alla news »
A mio avviso la Appendino, che è intima di Gamba, ma non il judoka amico di Putin, che telefona a Trump amico di Briatore, ma l'avvocata nos
20:56 20.54
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:55 20.54
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:55 Palazzetto
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:55 Palazzetto
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:55 Palazzetto
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:54 Palazzetto
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:49 centrods
16 gen - Vai alla news »
Diviso il centro destra? Inesistente in 5anni di amministrazione pd.
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...