Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Lunedì 16 Gennaio 2017 - Ore 22:57


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL CASO

lacquaniti

Flero, Lacquaniti (Pd): La multiculturalità non è nascondere la propria storia

"Apprendo che gli alunni delle Scuole primarie e secondarie di Flero non hanno cantato “Astro del ciel”, a quanto pare per “non offendere altre Fedi”: i bambini avrebbero intonato la melodia, ma senza cantarne le parole, per non turbare coloro che non sono di fede cristiana. Inoltre, sempre con l’intenzione di non voler offendere nessuno, la Scuola avrebbe intitolato la manifestazione “Concerto d’Inverno”, anziché “Concerto di Natale”" lo afferma l'onorevole Luigi Lacquaniti del Pd.
 
"Personalmente sono convinto, e l’ho ripetuto tante volte, che il destino della civiltà occidentale sia la multiculturalità, che il futuro che attende il nostro stesso Paese sia una società multietnica, in cui troveranno rispetto tutte le culture, a ciascuno potrà esser riconosciuto diritto di cittadinanza, seppure a determinate condizioni, e che tutto ciò si rivelerà una ricchezza per la nostra società. Ma la mia impressione è che qui si sia andati oltre: la multiculturalità non è e non può consistere nella cancellazione delle propria storia. La multiculturalità è conoscere nuove culture e dialogare con nuove etnie, e non può essere un dialogo fra persone che scelgono il silenzio per rispettarsi reciprocamente".
 
"Ben altro dibattito meriterebbe semmai - prosegue Lacquaniti - la necessità di una maggiore laicità dell’istituzione scolastica, in un Paese come il nostro in cui la laicità non ha trovato mai piena realizzazione. Ma si tratta di un altro tema: oggi il dibattito è su una scuola che ha deciso di cantare “Astro del ciel” senza intonarne le parole. A mio avviso nascondere le proprie radici cristiane non è un segno di rispetto per gli appartenenti ad altre professioni religiose, è un torto alla loro intelligenza e alla loro necessità di conoscere pienamente i valori e le tradizioni della società in cui vivono. A noi spetta non nascondere questi valori, nella convinzione che, beninteso, prima ancora che nelle parole di un bel canto natalizio, questi valori cristiani risiedono nella nostra capacità di dare accoglienza a quanti fuggono da guerre, carestie e miseria, e di onorare il principio di ospitalità fondante la nostra stessa civiltà".


Fonte: Comunicato stampa mer 28 dic 2016, ore 10.46
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
qwerty
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' forse la prima volta che sono d'accordo con Lacquaniti....
mer 28 dic 2016, ore 10.53
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
21:40 Mi piace
16 gen - Vai alla news »
A mio avviso la Appendino, che è intima di Gamba, ma non il judoka amico di Putin, che telefona a Trump amico di Briatore, ma l'avvocata nos
20:56 20.54
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:55 20.54
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:55 Palazzetto
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:55 Palazzetto
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:55 Palazzetto
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:54 Palazzetto
16 gen - Vai alla news »
Tutti contro Del Bono, intanto erano trent'anni che aspettavamo il palazzetto e se fa anche lo Stadio sindaco d'Italia dobbiamo farlo!
20:49 centrods
16 gen - Vai alla news »
Diviso il centro destra? Inesistente in 5anni di amministrazione pd.
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...