Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 18 Gennaio 2017 - Ore 04:58


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
INFRASTRUTTURE

Merigo

Merigo (Confesercenti): l'Alta velocità deve passare sul Garda

A poche ore dalle dichiarazioni rilasciate dal Consorzio Lago di Garda Unico e i Consorzi degli Albergatori, in merito al passaggio dell’alta velocità sul Garda, Confesercenti della Lombardia Orientale prende posizione a sostegno di tutti gli interventi degli enti menzionati.

“Come da noi sostenuto nei mesi precedenti, ribadiamo pieno sostegno alle proposte dei rappresentanti degli albergatori gardesani - dichiara Alessio Merigo, Direttore Generale di Confesercenti, - e, visto il nostro ruolo di Confederazione degli esercenti, ci attiveremo su tutti i tavoli istituzionali affinché sia preso in seria considerazione il piano proposto”.

Camera di Commercio, Provincia e l’Assessorato Regionale allo Sviluppo Economico: questi gli attori che Confesercenti coinvolgerà affinché il bacino Gardesano non sia escluso da questa importante opera infrastrutturale.

“Sono i numeri che sostengono le nostre proposte - prosegue Marco Polettini, Presidente degli Albergatori Assohotel Confesercenti -, poiché la Riviera del Garda, dati 2015 alla mano, ha oltrepassato i 6 milioni e mezzo di presenze con un trend in crescita per il 2016”.

Partendo da questo presupposto, il passaggio dell’alta velocità sul Garda porterebbe risvolti positivi sia in termini di incremento dei passeggeri sia in termini di vivibilità del paese, limitando, di conseguenza, il numero dei veicoli sulle strade. Oltre a quest’aspetto, non trascurabile, se non venisse realizzato il passaggio di questa fondamentale infrastruttura nella zona gardesana, si correrebbe il rischio di perdere i collegamenti diretti con Venezia o Milano, trasformando Desenzano e Peschiera in stazioni adatte solo ad accogliere convogli locali e per brevi trasferte.

La fortissima vocazione turistica, unita alla linea di comunicazione moderna e funzionale come l’Alta Velocità, sono elementi imprescindibili che, secondo Confesercenti, “non dovranno essere messi in discussione”. L’Associazione, confida che tali richieste siano condivise e percepite dagli enti istituzionali coinvolti.



Fonte: Comunicato stampa gio 29 dic 2016, ore 13.06
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
BRESCIANO
(UTENTE NON REGISTRATO)
MA E' LA TAV CHE ROVINA IL LAGO O LA CONTINUA CEMENTIFICAZIONE PER COSTRUIRE RESIDENCE ESTIVI? PONIAMOCI QUESTO QUESITO.. QUANDO DOVEVANO COSTRUIRE L'AUTOSTRADA CI SARANNO STATI QUELLI CHE NON LA VOLEVANO MA ORA L'A4 E' L'AUTOSTRADA PIù TRAFFICATA D'ITALIA. SE VOGLIAMO CHE L'ITALIA SIA UN PAESE MODERNO CI DOBBIAMO ADEGUARE A QUANTO PROPOSTO DAL MERCATO! SUVVIA..
ven 30 dic 2016, ore 10.59
Immagine profilo
@betta90
(UTENTE NON REGISTRATO)
Cara betta, eviterei di indicare che tutti i giovani non vogliono la TAV... quanto meno uno che non la pensa come lei c'è...ognuno ha la propria opinione, forse al posto di osteggiare la TAV sarebbe meglio, come giustamente qualcuno ha notato, evitare il pullulare di case su case poi invendute, di centri commerciali tra Desenzano e Salò inutili ed inguardabili. Forse non è la TAV che vi ha distrutto il territorio, ma i vostri concittadini, ingolositi da oneri di urbanizzazione e da speculazioni. Però è più facile raccogliere gli strali dell'opinione pubblica contro un'opera calata dall'alto, così intanto possono continuare a fare i comodi loro per nuove interessanti operazioni immobiliari.
ven 30 dic 2016, ore 09.46
Immagine profilo
Ah, se se!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma davvero questo signore pensa che il passaggio del TAV ridurrà il traffico??? Sarà un'idea sua o tale convinzione si basa su qualche studio attendibile? Certo è stupefacente vedere i rappresentanti di una categoria che dovrebbe avere come interesse primario la salvaguardia e, ormai, il recupero del territorio e del paesaggio fare il tifo per un'opera devastante! D'altronde in decenni di rovina progressiva di quella che era una delle zone di maggior pregio dell'Italia e d'Europa mai e poi mai abbiamo visto questi soggetti opporsi concretamente al saccheggio dell'ambiente, alla speculazione che ha portato distese di seconde case, centri commerciali e capannoni al posto del panorama che costituiva il vero tesoro del Garda.
ven 30 dic 2016, ore 09.35
Immagine profilo
betta 90
(UTENTE NON REGISTRATO)
ma chi vuole la TAV ??? quel signore è di queste zone del lago di garda ??? o è il solito che spara c. su tutto ??? dal grigiore di capelli che è forse gli converrebbe ANDARE IN PENSIONE che noi giovani la TAV ...... NON LA VOGLIAMO !!!!!
gio 29 dic 2016, ore 23.46
Immagine profilo
giampiero s.
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mi chiedo che c' entri la confesercenti con l' alta velocità ??????? non è che questo Merigo voglia dire sempre la sua su tutto senza averne autorità e competenze ????? che italietta di prime donne .
gio 29 dic 2016, ore 16.00
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
03:18 radko mladic
18 gen - Vai alla news »
Gia' proprio come Bruxelles...miopi ipocriti responsabili della disfatta etnica di un popolo debole e privo di identita', come gli italiani
02:16 Credit Solution
18 gen - Vai alla news »
Ciao! Hai bisogno di sostegno finanziario? Seguire il denaro e si ottiene tutti i tipi di credito subito! € 1.000 a € 10.000.000,00
00:45 Baffone
18 gen - Vai alla news »
'Sto pubblicista(?) voleva zittire un giornalista? E poi dicono che uno va a Predappio...
00:13 Incredibile !
18 gen - Vai alla news »
Incredibile Fabius ! I dilettanti allo sbaraglo furono dal 2008 al 2013 il duo Parolfi (Paroli e Rolfi) e la loro Giunta di "giovani di stud
21:54 Gino
17 gen - Vai alla news »
Per fortuna che ci sono persone serie che sanno cosa devono fare.Questo candidato avrebbe portato alla sconfitta certa come il precedente Ca
21:25 considerazione
17 gen - Vai alla news »
Vero. Infatti sia la chiesa che i musulmani combattono la modernità, il laicismo, il diritto di scegliere consapevolmente e non costretti da
21:17 klero
17 gen - Vai alla news »
Questi non distruggono la chiesa, che sarà sempre più ricca, ma distruggono noi e le nostre tradizioni. Bisogna assolutamente togliere l'8 p
20:20 Beluhinlgailm
17 gen - Vai alla news »
мос ;квk 2;Бе 83;ух 080;н Дми ;трl 0;
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...