Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Lunedì 16 Gennaio 2017 - Ore 20:09


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL DATO
INQUINAMENTO

Inquinamento dell'aria: secondo l'Oms Brescia è 48esima in Europa

La Polonia piange, ma Brescia non ride. Secondo un report dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, infatti, la Leonessa è stata la 48esima città peggiore d'Europa sul fronte dell'inquinamento ambientale. In classifica ci sono 33 loalità polacche, 9 bulgare, 5 ceche e solo tre italiane: Soresina, Settimo Torinese e Brescia appunto.

La graduatoria dell’Oms prende in considerazione la quantità di particolato presente nell’aria delle città, segnalando il livello di particelle Pm 2.5 per metro cubo. A guidare la classifica sono le città polacche di Zwiec e Pszczyna, Brescia è invece risultata 48esima in Europa.

Su questi dati va all'attacco il comitato guidato da Maurizio Bresciani: "Se i dati pubblicati su diversi quotidiani indicano nell'inquinamento atmosferico una delle cause principali per i danni al cervello, che dire di questa classifica che ci piazza fra i primi 3 centri in Italia per l'elevata concentrazione di PM2,5 che sono assai più pericolose delle PM10? Sarà forse per una probabile menomazione cerebrale degli abitanti bresciani o di quanti dovrebbero provvedere alla tutela della nostra salute che a Brescia sembra che tutto possa avvenire nella più consueta normalità?".



Fonte: Redazione sab 07 gen 2017, ore 12.35
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
@???????????
(UTENTE NON REGISTRATO)
Paroli fu pure Assessore di Corsini nei primissimi anni novanta: un ciellino e un cattocomunista. Fermi, l'onnipresnete sul sipario, era invece allora momentaneamente espatriato per affari in Argentina; spirava un'anteprima del vento manipulitista con l'inchiesta Lombardia Informatica sulla truffa alla sanità della Regione Lombardia, inchiesta condotta da un PM di nome Antonio Di Pietro. Documentatevi, interessante, la storia spesso si ripete...
dom 08 gen 2017, ore 17.24
Immagine profilo
??????????????
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il bravo Emilio sulla stessa lunghezza d'onda del bravo Corsini con l'inframezzo del bravo Paroli!
dom 08 gen 2017, ore 14.54
Immagine profilo
Bravo Corsini
(UTENTE NON REGISTRATO)
Gran bei primati, poveri bresciani. Non mi meraviglia che quando si incontra pubblicamente o privatamente Corsini, affermi che ha praticamente dimenticato, qusi rimosso dalla memoria la sua lunghissima esperienza da primo cittadino di Brescia, ben dodici anni in tutto. Tante sventure e buchi neri, anche e non solo ambientali, li ha visti da vicino. Assecondandoli o meglio dovedoli spesso assecondare, o magari non facendo ciò che si poteva fare un po' più pensando al bene comune e un po' meno agli equilibri politici, di potere, di consenso. E' andata così, meglio dimenticare quindi, ha ragione...
sab 07 gen 2017, ore 23.53
Immagine profilo
bresciano
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non c'entra Emilio. Il problema è di chi ha approvato l'inserimento di un inceneritore che risulta primo in Italia in termini di rifiuti smaltiti in un'area altamente carica di altri insediamenti. Un inceneritore a ridosso di 6 corsie di tangenziale, sei corsie di A4, riquadrato a est dalla A21, con il vapore acqueo e le emissioni uscenti dai filtri di alfa acciai,almag, fonderie Mondini, duferdofin, centrale policombustibile a carbone e olio denso
sab 07 gen 2017, ore 23.35
Immagine profilo
??????????????
(UTENTE NON REGISTRATO)
Che dire: bravo Emilio!
sab 07 gen 2017, ore 13.58
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
19:24 HABIBI
16 gen - Vai alla news »
È giusto che ci siano le moschee così come le chiese cristiane sono in territorio islamico
18:43 stradivarius
16 gen - Vai alla news »
La mia era una battuta, appunto, sul "negazionismo": sapendo di come è stata condotta quell'indagine dell'allora ASL di Scarcella, con quale
18:36 Sole24ore
16 gen - Vai alla news »
Certo che se invece di questi sondaggi il Sole pagasse giornalisti esperti non sarebbe in debito.
18:25 sentieri
16 gen - Vai alla news »
ma veramente l'ineffabile negazionista Carmelo ha già detto e scritto ciò che pensa dei tumori dei bresciani: peccato che, tra gli altri, l'
17:58 modellotorino
16 gen - Vai alla news »
Magari il centro destra facesse come a Torino, facendo convergere i propri voti (altrimenti inutili) su un candidato 5S, per fare cambiare a
17:38 Viviano
16 gen - Vai alla news »
Ah, ecco, la Viviana adesso pensa di poter anche individuare delle precise gerarchie ecclesiastiche nell'Islam e persino di controllare tutt
17:28 la foto
16 gen - Vai alla news »
è volgare
17:14 @Temiamoci DelB
16 gen - Vai alla news »
Una Raggi in salsa bresciana non vuol dire niente, oppure basterebbe replicare una Appendino in salsa bresciana visto che proprio la consigl
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...