Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitā illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pių o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 18 Gennaio 2017 - Ore 15:03


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
CRIMINALITA'
spaccata caprettini

Spaccata da Caprettini in corso Zanardelli, polemica sulla sicurezza

Nella serata di ieri ignoti hanno devastato le vetrine del negozio di abbigliamento Caprettini in corso Zanardelli per penetrare nel negozio. Lo segnalano i cittadini nel gruppo Facebook "Brescia che NON vorrei", promosso da Marco Stellini. E nei commenti sottostanti la fotografia si scatena l'ennesima polemica sulla sicurezza in città. 

C'è chi propone di istituire apposite ronde anticrimine, anche a pagamento, c'è chi lamenta che "Brescia ha per numero e mezzi le forze dell'ordine di una piccola città.... nessuna amministrazione è riuscita a risolvere questo grande problema... solo annunci in campagna elettorale....". La maggioranza degli utenti del gruppo concorda sul fatto che ci sarebbe la tendenza a minimizzare o addirittura "negare l'evidenza" da parte delle istituzioni - abbastanza chiaro il riferimento al primo cittadino di Brescia, che pure non ha deleghe in materia di sicurezza - sullo stato della sicurezza in particolare nel centro storico.



Fonte: Redazione mer 11 gen 2017, ore 12.36
L'editore si riserva la possibilitā di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
x hermes
(UTENTE NON REGISTRATO)
gnurant, al sindaco sta in capo la salute pubblica.. la sicurezza č dello stato...
gio 12 gen 2017, ore 14.03
Immagine profilo
hermes
(UTENTE NON REGISTRATO)
NON DICIAMO ERESIE!! il sindaco č autoritā locale di pubblica sicurezza! informarsi prima di scrivere articoli, grazie
gio 12 gen 2017, ore 12.24
Immagine profilo
hermes
(UTENTE NON REGISTRATO)
NON DICIAMO ERESIE!! il sindaco č autoritā locale di pubblica sicurezza! informarsi prima di scrivere articoli, grazie
gio 12 gen 2017, ore 12.23
Immagine profilo
@va
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ahah! Hai ragione! Quest'estate stavo leggendo un libro su una panchina al Tarello all'ora di pranzo e per prendere un po' il sole ero po' reclinato... Sono comparsi due vigili ad intimarmi che dovevo stare su bello dritto!! Ahahah! Vi piace vincere facile??!
gio 12 gen 2017, ore 09.40
Immagine profilo
RinoBS
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quale sicurezza? Mi sembra che ci sia un lassismo generalizzato che consente ai ladri (spesso stranieri) di imperversare senza ostacoli. Quando vai a fare la denuncia alla polizia o ai carabinieri ti rispondono che " tanto anche se li prendiamo i giudici li lasciano subito andare". Avanti cosė e la situazione non potrā che peggiorare.
mer 11 gen 2017, ore 18.10
Immagine profilo
@va
(UTENTE NON REGISTRATO)
Le stupidaggini, travestite da spiritosaggini, le puoi evitare.
mer 11 gen 2017, ore 17.57
Immagine profilo
Va beh...
(UTENTE NON REGISTRATO)
Rendiamoci conto che ci sono delle prioritā: controllare il maggior numero possibile di kebabbari, stroncare le gang di skaters, tenere d'occhio le moschee, arrestare chi si fa le canne al parchetto, sanzionare chi si siede sugli scalini, multare chi beve una birra per strada o al parco, indagare su chi scrive sui muri e un'infinitā di altre gravi questioni di sicurezza e decoro delle quali occuparsi. Qualche cosa puō anche sfuggire...
mer 11 gen 2017, ore 15.50
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
14:57 Sergio P.
18 gen - Vai alla news »
Il Sole 24 Ore ??? Mica č il Vangelo !!! E basta chiedere alla gente in giro : LA GENTE E' CONTENTA DEL NOSTRO SINDACO ....
14:42 @Minculpop
18 gen - Vai alla news »
Chi č fascista non appartiene ai democratici, ma a coloro che amano ed auspicano una dittatura nč pių nč meno dei comunisti. Quindi, ringraz
14:29 Piddino
18 gen - Vai alla news »
Vero un passaggio: i sondaggi non misurano pių un emerito niente!!!!!!
14:07 @1303
18 gen - Vai alla news »
Invece tu tifi per tutti basta che non siano bresciani.
13:55 bah?!
18 gen - Vai alla news »
Mi pareva strano che fosse in carcere... Che leggi di M...
13:26 giusto
18 gen - Vai alla news »
Se razzisti stupidi si comportano cosí, e sono pure pregiudicati, bene ha fatto la Questura ad impedire a questi figuri di andare a fare cas
13:22 grigio
18 gen - Vai alla news »
Se tu fossi un vero moralista coerent potresti tenerla in casa tua perché no!!!
13:03 @questore
18 gen - Vai alla news »
Mentre tu tifi per i fascisti.
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La pių grande comunitā italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...