Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Lunedì 16 Gennaio 2017 - Ore 20:12


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
CALCIOMERCATO
Brescia attivo sul mercato di gennaio. Dalla Lazio arriva il difensore Franjo Prce
Prce Brescia ancora attivo sul mercato a gennaio. Con una nota, infatti, la società di via Bazoli ha comunicato di aver raggiunto l’accordo con la Società Sportiva Lazio per l'acquisizione del diritto alle prestazioni sportive del giovanissimo calciatore Franjo Prce. Nato in Bosnia il 7 gennaio 1996, ma di nazionalità croata, il neo difensore biancazzurro arriva a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2018. Insoma: un altro prestito di un giovanissimo, per rafforzare la squadra a costo “zero”.

Commenti
ven 13 gen 2017, ore 10.28
CALCIOMERCATO
Mauri arriva al Brescia, già in campo il 21 gennaio
stefano mauri Stefano Mauri farà parte delle Rondinelle già dalla prossima partita di campionato. A svelarlo è la Gazzetta dello Sport che ha raccontato la partenza del giocatore dalla Lazio per il Brescia, e sarà già in campo il prossimo 21 gennaio. Un acquisto importante per la squadra di Brocchi che dovrebbe aiutarlo a superare anche il difficile momento infortuni con Somma e Bubnjc non disponibili.La trattativa sarebbe ancora in corso ma la sua partenza per Brescia è data ormai praticamente certa, grazie anche all'amicizia con Brocchi che lo avrebbe insistentemente richiesto. 

Commenti 3
mar 10 gen 2017, ore 10.50
CALCIO
Brescia Calcio, rottura del crociato per Michele Somma, presto l'operazione
michele somma Brutte notizie per il Brescia Calcio in questo inizio d'anno. In seguito all'infortunio rimediato nell'ultima gara contro il Trapani, il calciatore Michele Somma si è sottoposto lunedì mattina a risonanza magnetica presso la clinica Villa Stuart di Roma. L'esame ha purtroppo evidenziato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Somma - si legge in una nota ufficiale - verrà operato all'inizio della prossima settimana dal professor Mariani. 

Commenti
mar 03 gen 2017, ore 09.12
DAL SITO
Auguri dalla redazione di BsNews.it: il 2017 sarà un anno ricco di novità
logo Non ci siamo dimenticati di voi. Ad agosto vi avevamo promesso novità e in questi mesi sono cambiate molte cose, a partire dalla sede (ora siamo a Brescia, in via Vantini 31), dall'editore e dal direttore di questa testata, che si avvicina ai primi dieci anni di vita. Ora però vogliamo fare un passo più in là nella direzione di un'informazione migliore, e siamo quasi pronti. Entro fine gennaio saremo on line con la nuova versione di BsNews.it, per darvi un sito più facile, più ordinato, più intuitivo nella navigazione, più ricco di contenuti e ottimizzato sul versante mobile. Poi punteremo ancora più in alto: abbiamo nomi nuovi e idee nuove, - se le risorse e il tempo ce lo permetteranno - le porteremo avanti. Nel frattempo vi auguriamo i migliori a

sab 31 dic 2016, ore 01.07


CULTURA
Il bresciano Renato Gei, e quel gol del 1939 più forte della propaganda fascista
Gei Pubblichiamo, su gentile concessione di autori ed editore, un capitolo del libro "Brescia 110 e lode", che racconta i gol più belli della storia delle Rondinelle. Il libro, scritto dai giornalisti Marco Bencivenga e Ciro Corradini, è in vendita nelle edicole e nelle librerie bresciane. Nel capitolo che riportiamo, si racconta la storia della rete realizzata il 25 giugno 1939 contro la squadra della Reggiana. Un gol - quello di Renato Gei - che valeva la serie B, anche se le cronache dei giornali di regime in quei giorni erano più concentrati su altro... PIU' FORTE DELLA PROPAGANDA All’Oratorio della Pace c’è un campo spelacchiato sul quale i ragazzini inseguono il pallone tra una lezione di catechismo e l’altra. Ci sono le suore e due bambini vivaci ed intelligenti, tra

Commenti 1
ven 30 dic 2016, ore 16.38

IL COMMENTO
La soddisfazione di Brocchi: tre punti che valgono doppio
brocchi "Una vittoria fondamentale. Quelli di oggi sono tre punti che pesano, perchè ottenuti contro una diretta concorrente. E per questo valgono doppio." Queste le parole di mister Brocchi al termine della gara contro la Pro Vercelli. "Abbiamo iniziato bene la gara, siamo andati in vantaggio a metà del primo tempo con un gran gol di Andrea. Poi forse abbiamo un po' abbassato il ritmo, anche se non abbiamo rischiato quasi nulla. Nella ripresa abbiamo loro sono partiti forte, hanno trovato il gol del pari e creato qualche occasione pericolosa. Però non abbiamo mai mollato, siamo venuti fuori e con coraggio e tenacia siamo riusciti a conquistare una vittoria che ripeto è assolutamente fondamentale. Ora godiamoci il Natale, poi da lunedì ci ritroveremo per preparare l'ultima sfida di Tr

Commenti
dom 25 dic 2016, ore 09.44


 
A proposito delle cose che leggo e sento dire in città
Sandro Belli di Sandro Belli* - Leggendo e chiacchierando in città, senza dover restare nella scia di alcuno schieramento politico o finanziario e passando di argomento in argomento senza vincoli o censure osservo e annoto. Leggo che Rolfi, ex vice sindaco, leghista, propone che l'Ospedale dei Bambini diventi ospedale di riferimento, in materia pediatrica, della Lombardia Orientale. Bravo Rolfi che riporti l'attenzione sul tema strategico lombardorientale, tema che Brescia, come capofila, potrebbe ben gestire. Nello stesso giorno anche Tino Bino, in altro contesto, sostiene "... bene il potenziamento della Lombardia Orientale". Ma le persone che incontro, passeggiando, o i giovani dell'università o dei centri sportivi, mi accorgo che nulla sanno della prospettiva (unica e rilevantissima, a mio parere) della Lombardia Orientale. Mi accorgo anche che, al di fuori dei centri sportivi e del mondo dei tifosi, non sono molti coloro che sanno dell'esistenza di un fo
 
Piazza Loggia, non fu una strage di Stato
Alfredo Bazoli di Alfredo Bazoli - Ho letto le motivazioni dell’ultima sentenza sulla strage di piazza loggia. Quella che condanna i due esponenti veneti di Ordine Nuovo imputati, Carlo Maria Maggi e Maurizio Tramonte. E sono rimasto colpito dalla capacità che ha avuto la Corte d’assise di Milano di ricomporre il puzzle degli indizi raccolti nella lunga inchiesta in un quadro convincente, coerente, lucido. Ciò è stato possibile per le tenacia inesausta degli inquirenti, e in particolare per una serie di elementi di prova raccolti anche negli ultimissimi anni, a processo in corso, che hanno consentito di superare anche gli ultimi residui dubbi. Manca ancora il giudizio finale della Cassazione, ma questa volta ho la convinzione che le acquisizioni e la ricostruzione operata dalla corte saranno in grado di superare anche l’ultimo vaglio di legittimità. Se così sarà, finalmente non solo noi familiari ma il nostro paese avrà una


(a.tortelli) Il centrodestra in città ha bisogno di una sferzata, deve superare i personalismi, unire le forze ed esprimere un candidato sindaco entro pochi mesi. Ripartendo dall'esperienza di Adriano Paroli. A lanciare l'appello è Mario Labolani, ex assessore ai Lavori pubblici del Comune di Brescia, oggi responsabile del Dipartimento regionale territorio di Fratelli d'Italia. Dopo la sconfitta elettorale e una parentesi lavorativa al Pirellone, Labolani ha cambiat
Opinioni
 
Lavoro, serve un nuovo statuto
Bonometti di Marco Bonometti* - Trovo sia interessante, almeno per qualche aspetto, l’opinione espressa sui giornali da Oriella Savoldi, membro della segreteria CGIL di Brescia. Voglio però sgombrare subito il campo da un errore che, a mio giudizio, Savoldi commette, e che potrebbe avere gravi conseguenze. Savoldi, infatti, mette insieme, sullo stesso piano, due concetti nettamente diversi: l’importanza e l’andamento dell’industria manifatturiera. E da lì parte con un commento satirico all’enfasi acritica a più voci che afferma di aver rilevato sul tema. Vorrei porre alla signora Savoldi, che fa parte di un importante organismo di un sindacato storico come la CGIL, una semplice domanda: lei mette in dubbio l’importanza dell’industria manifatturiera? Pongo la domanda in maniera molto semplice e diretta perché la questione è di rilevanza strategica non solo sul piano delle relazioni industriali, ma su quello ben pi&ugrav
 
Chagall e la polemica sulle grandi mostre
Bragaglio di Claudio Bragaglio* - La mostra di Chagall mi pare sia striata da troppe polemiche. Si tratta ora di evitarne di nuove e di maneggiare con cura quelle già esistenti. Per il buon esito della mostra stessa. Ciò mi porta subito a dire che non m’avventuro sulle questioni tirate in ballo per eventuali interessi del Direttore Di Corato per Mostre, Cataloghi e Case editrici. Di questo risponderanno Piattaforma Civica dell’avv. Onofri e Centro Destra. Per quanto mi riguarda vorrei stare al merito, dicendo di condividere la scelta, seppur estemporanea, della mostra di Chagall, con Dario Fo. Ma, a differenza di altri, in piena coerenza con la mia precedente condivisione anche della proposta di Goldin. Penso infatti abbia ragione il prof. Vasco Frati quando osserva che “al di là delle cortine fumogene… si tratta d’un progetto che ripropone il metodo Goldin dell’iniziativa organizzata chiavi in mano”. Ha quindi senso rileggere la
 
L’abbattimento della Tintoretto e le procedure amministrative
Bragaglio di Claudio Bragaglio* - Ho già motivato sulla Stampa locale la mia contrarietà all’abbattimento della Torre Tintoretto. Una vicenda complessa, ma ignorata oggi nel suo iter. Al punto da ritenere nuova la proposta avanzata da ‘Investire SGR’, quand’era già della Giunta Paroli. E contrastata dall’intero Centro Sinistra.  Mi preme qui richiamare un passaggio decisivo, già fondato motivo d’un esposto alla Corte dei Conti, predisposto da Mirko Lombardi, allora segretario cittadino di Sel. Siamo nel 2012, ed anche in ragione di quel possibile coinvolgimento della Magistratura Contabile, la Giunta Paroli e l’Aler abbandonarono la scelta dell’abbattimento per quella della vendita. La questione riguardava il danno patrimoniale derivante dall’abbattimento. Infatti un abbattimento è legittimo per vari motivi: insicurezza dello stabile, impossibilità di ristrutturazione (si pen














CALCIO
Il Brescia torna a vincere trainato da Caracciolo: con la Pro Vercelli finisce 2-1
Il Brescia torna a vincere e i tre punti portano tutti la firma di capitan Caracciolo. Dopo un mese a secco di vittorie, infatti, le rondinelle hanno superato la Pro Vercelli, un risultato importantissimo in chiave salvezza. Ma anche per le dinamiche interne alla squadra. A far tutto, infatti, è stata la bandiera della squadra. Caracciolo è andato a segno la prima volta al 22', servito da Martinelli. Nella ripresa le cose rischiano di finire male: al 17' l'ex Brescia Mustacchio pareggi ai conti e al 32' Ebauga colpisce il palo. Ma al 38 il capitano realizza il raddoppio, battendo dal dischetto un rigore conquistato da Torregrossa. Venerdì prossima sfida con il Trapani, ultimo in classifica. Brescia-Pro Vercelli 2-1 BRESCIA (4-3-1-2): Minelli; Unteresee, Somma, Calabresi, Coly ; Bisoli, Pinzi (55'Dall'Ogli

dom 25 dic 2016, ore 09.43
IL COMMENTO
Il rammarico di mister Brocchi: tre punti mancati
"C'è grande rammarico perchè siamo andati in vantaggio nel finale di gara e per quanto visto in campo avremmo meritato i tre punti. Poi quel rigore nel finale ci ha lasciato l'amaro in bocca per una vittoria sfumata”. E' questa la sintesi del match contro il Latina nelle parole di mister Brocchi. "La squadra ha sicuramente interpretato bene la gara. Era importante dare un segnale forte dopo le ultime trasferte dove abbiamo raccolto meno di quanto avremmo dovuto. Volevo vedere in campo carattere, compattezza e solidità e credo che oggi l'atteggiamento dei ragazzi sia stato positivo”. “Ha fatto bene anche Dall'Oglio – ha continuato Brocchi - che è rientrato in campo dal primo minuto dopo il lungo infortunio, mettendo in campo grande determinazione e la cattiveria giu

dom 18 dic 2016, ore 11.33
SERIE B
Brescia, con il Latina arriva soltanto un pari deludente. Finisce 1-1
Pareggio deludente, ieri pomeriggio, per il Brescia contro il Latina. Un risultato - che allontana i sogni di playoff delle rondinelle - arrivato al termine di una partita poco ricca di emozioni. Nel primo tempo in campo si vede ben poco. Al 20' i laziali sono pericolosi, ma Minelli è bravo a intervenire sul destro di Paponi negandogli il gol. Il Brescia risponde alla mezzora con Bonazzoli e Caracciolo: niente di fatto. Nella ripresa, al 5', è ancora il numero uno bresciano a fermare il Latina (Boakye). Il Brescia cresce gradualmente. E al 24' trova anche il vantaggio con Bisoli. La risposta dei padroni di casa non tarda comunque ad arrivare. Somma devia sulla linea il colpo di Boakye. Ma il numero 10 del Latina si riscatta comunque al 39', quando pareggia i conti su calcio di rigore.   Latina-Brescia 1-1

dom 18 dic 2016, ore 11.32
LA SVOLTA
Pala Eib, c'è la firma di Loggia e Fiera. Il nuovo palazzetto sarà pronto per il 2018
Entro il 2018 Brescia avrà un palazzetto da 5mila posti. Ieri sera, infatti, è stata firmata la convenzione tra Comune di Brescia e Immobiliare fiera che dà il via libera ufficiale al nuovo Palaib. La fiera, al posto di realizzare alcune opere di urbanizzazione ritenute non necessarie, si è impegnata a riqualificare il vecchio ciambellone, trasformandolo a proprie spese in un palazzetto dello sport con capienza di 5.200 posti. La struttura verrà successivamente ceduta alla Loggia. L'obiettivo è inaugurare la struttura entro il 2018. Il progetto dovrebbe essere validato entro fine anno, con l'avvio dei lavori all'inizio del 2017. Il sindaco, ieri, aveva ottolineato che la presenza di impianti sportivi adeguati – a partire dal palazzetto e dallo stadio - è un elemento imp

2
sab 17 dic 2016, ore 11.58
DA MARTEDì IN LIBRERIA
La coppia del gol Bencivenga-Corradini racconta le 110 reti più belle della storia del Brescia
(a.t.) Sarà nelle edicole e nelle librerie da martedì “Brescia 110 e lode – i goal che hanno fatto la storia”, frutto di tre anni di ricerche effettuate “sul campo” da Marco Bencivenga e Ciro Corradini. Una coppia ormai rodata perché nel 2007 i due giornalisti bresciani avevano firmato “Tutto Brescia – Tremila volte in campo”, la prima e unica storia completa del Brescia, con tutte le partite giocate dal 1911, le classifiche e le formazioni. Stavolta Bencivenga e Corradini hanno cambiato genere, dando vita a un libro che racconta i 110 goal più significativi fra gli oltre 4mila realizzati dalle rondinelle in un secolo di storia. Molti ancora impressi nella mente dei tifosi, dalla leggendaria rovesciata di Tullio Gritti contro il Milan del 15 marzo

1
ven 16 dic 2016, ore 15.46
SPORT
Rigamonti bis, Triboldi: entro il 2018 potremmo iniziare i lavori per il nuovo stadio
(a.t.) “Spero che in futuro la città abbia uno stadio all'altezza”, ha detto il sindaco Emilio Del Bono. “L'ho messo nero su bianco: ho la certezza che saremo protagonisti di una nuova storia in un nuovo impianto. Ci stiamo lavorando seriamente, il progetto va avanti”, ha risposto il presidente del Brescia Calcio Alessandro Triboldi. Si è parlato molto del futuro del Rigamonti, questa mattina, alla conferenza di presentazione del nuovo libro dei giornalisti Marco Bencinvenga e Ciro Corradini dedicato ai 101 gol che hanno fatto la storia delle rondinelle (NE DIAMO CONTO A QUESTO LINK). Il primo stadio del Brescia calcio fu a Campo fiera, poi in viale Piave e dal 1959 si gioca nella sede attuale. Da aprile - dopo anni di proposte e controproposte cadute nel vuoto - inizierà u

6
ven 16 dic 2016, ore 14.37
SPORT
Brescia, pareggio nella nebbia contro Novara. Il rammarico di Brocchi: potevamo vincere
Pareggio nella nebbia per le Rondinelle, che in casa – contro il Novara – non sono riuscite ad andare oltre lo zero a zero.Un match il cui clima è stato comunque scaldato dallo scoppio di una bomba carta (con danni all'impianto e a un'abitazione vicina) e dalle polemiche con l'ex di turno, l'allenatore dei piemontesi Boscaglia.. Nel primo tempo sono gli ospiti a dominare: al 26' Dickman centra il palo, mentre Brescia Minelli è costretto agli straordinari in almeno un paio di occasioni. Mentre il Brescia dalla sua ha soltanto un rigore reclamato, al 19', per una vistosa trattenuta su Calabresi sugli sviluppi di un angolo, e un paio di occasioni (compreso un goal di Caracciolo, ma in fuorigioco). Il copione cambia nella ripresa. Le rondinelle tengono palla e attaccano con insistenza, mentre Novara spa

1
lun 12 dic 2016, ore 11.13
IL CASO
Rissa a cinghiate, sassi e bottiglie tra ultrà del Brescia dopo il match con il Novara
Ancora una volta la tifoseria del Brescia si dimostra tra le più calde d'Italia. Dopo la partita di ieri, infatti, fuori dallo stadio è scoppiata una violenta rissa. Ma a venire alle mani non sono state le due tifoserie opposte, quelle di Brescia e Novara. Bensì due fazioni degli ultrà delle rondinelle. Secondo la prima ricostruzione, infatti, intorno alle 19. 50 un gruppo che frequenta la Curva Nord si sarebbe scontrato con alcuni esponenti del Brescia 1911 tra via Rampinelli e via della Lama, dalle parti della Club House. Una “guerra” a base di cinghiate, lanci di sassi e bottiglie. Sul posto Polizia e un'ambulanza, che però non hanno trovato nessuno. Tra le ipotesi quella delle motivazioni politiche. Le telecamere e le numerose testimonianze dei residenti aiuteranno comunque

11
lun 12 dic 2016, ore 10.58
CALCIO
Lunedì pomeriggio al San Filippo la festa delle giovanili del Brescia
Niente allenamenti, fatiche e discorsi dei mister. Per una volta tutto il mondo giovanile del Brescia Calcio si riunirà per il tradizionale scambio di auguri in vista del Natale. Lunedì 12 dicembre a partire dalle 17 nel palazzetto del Centro Sportivo San Filippo si terrà la Festa di Natale del Settore Giovanile biancazzurro. Sarà un’occasione per scambiarsi gli auguri in vista delle Festività Natalizie assieme a tutti gli staff e i ragazzi del nostro vivaio e le rispettive famiglie. Alla Festa sarà presente anche una delegazione della nostra Prima Squadra, con capitan Caracciolo che per una volta vestirà i panni di capitano e genitore, con il piccolo Riccardo che da qualche mese si allena con la Scuola Calcio delle rondinelle.

dom 11 dic 2016, ore 13.35
SPORT E ECONOMIA
Dalla maglia di Baggio al fallimento: è finita la storia di Garman
Ha vestito i grandi campioni dello sport, non ultimo il mitico Roberto Baggio. Ma ora la Garman è ufficialmente fallita. A decretarlo è stato il Tribunale di Brescia, che ha così messo l'ultima parola sulla società nata nel 1985 per produrre e vendere abbigliamento sportivo, che aveva tra i soci - oltre a Luigi Stroppa e Angelo Vitale Mantelli (accomandatari) - anche gli ex calciatori Giovanni Stroppa e Filippo Galli (accomandanti). Inutili i tentativi di salvataggio, compresa la cessione (nel 2006) del ramo d'azienda alla Garman Group guidata da Osvaldo Scalvenzi. Il passaggio successivo (2007) è stato il concordato preventivo, ma le cose non sono migliorate. Nell'ultimo bilancio presentato dal commissario, infatti, la società manerbiese aveva crediti verso la Garman Group per oltre

dom 27 nov 2016, ore 16.20
NOTIZIE SUCCESSIVE »
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
19:24 HABIBI
16 gen - Vai alla news »
È giusto che ci siano le moschee così come le chiese cristiane sono in territorio islamico
18:43 stradivarius
16 gen - Vai alla news »
La mia era una battuta, appunto, sul "negazionismo": sapendo di come è stata condotta quell'indagine dell'allora ASL di Scarcella, con quale
18:36 Sole24ore
16 gen - Vai alla news »
Certo che se invece di questi sondaggi il Sole pagasse giornalisti esperti non sarebbe in debito.
18:25 sentieri
16 gen - Vai alla news »
ma veramente l'ineffabile negazionista Carmelo ha già detto e scritto ciò che pensa dei tumori dei bresciani: peccato che, tra gli altri, l'
17:58 modellotorino
16 gen - Vai alla news »
Magari il centro destra facesse come a Torino, facendo convergere i propri voti (altrimenti inutili) su un candidato 5S, per fare cambiare a
17:38 Viviano
16 gen - Vai alla news »
Ah, ecco, la Viviana adesso pensa di poter anche individuare delle precise gerarchie ecclesiastiche nell'Islam e persino di controllare tutt
17:28 la foto
16 gen - Vai alla news »
è volgare
17:14 @Temiamoci DelB
16 gen - Vai alla news »
Una Raggi in salsa bresciana non vuol dire niente, oppure basterebbe replicare una Appendino in salsa bresciana visto che proprio la consigl
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...