Banca Valsabbina – BsNews.it – Brescia News http://www.bsnews.it Il quotidiano on line di Brescia e provincia Sat, 16 Dec 2017 12:48:02 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.8.4 123231640 Valsabbina, pensionato si incatena davanti alla banca per protesta http://www.bsnews.it/2017/09/28/valsabbina-protesta-banca/ http://www.bsnews.it/2017/09/28/valsabbina-protesta-banca/#comments Thu, 28 Sep 2017 13:27:35 +0000 http://www.bsnews.it/?p=116409 “Le banche chiudono gli sportelli, i cervelloni della Valsabbina li aprono, rendendomi più povero”. Questo era scritto nel cartello che portava al collo – con tanto di catena – un pensionato di Odolo, che stamane ha messo in atto una singolare protesta davanti allo sportello di Banca Valsabbina di via XXV aprile, in città. Secondo […]

L'articolo Valsabbina, pensionato si incatena davanti alla banca per protesta proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
“Le banche chiudono gli sportelli, i cervelloni della Valsabbina li aprono, rendendomi più povero”. Questo era scritto nel cartello che portava al collo – con tanto di catena – un pensionato di Odolo, che stamane ha messo in atto una singolare protesta davanti allo sportello di Banca Valsabbina di via XXV aprile, in città.

Secondo quanto riferito dal Gdb, l’uomo si è incatenato sul marciapiede protestando per i rapporti con la banca e pare, per la “difficoltà a ottenere la smobilitazione di un investimento”. Anche se sei il cartello pare fare riferimento alle operazioni con cui l’istituto di credito ha acquisito diversi sportelli nel Nord Italia (a partire da quelli di Hypo Alpe), un’operazione è stata contestata anche dall’agguerrito Comitato soci Valsabbina  durante l’ultima assemblea, mentre i vertici ne hanno sempre ribadito la convenienza economica.

 

In seguito alla protesta, la Banca ha inviato una nota (che BsNews non ha ricevuto). Riportiamo la replica dell’istituto di credito come pubblicata dal Giornale di Brescia: “Banca Valsabbina conferma di aver attentamente esaminato la situazione e la documentazione dei rapporti tra le parti dal 1993 ad oggi. A seguito dell’approfondita indagine, non sono emerse irregolarità di alcun tipo. Le richieste ricevute sono pertanto infondate, e tendenti ad ottenere un ingiusto vantaggio economico”.

Il pensionato, sempre secondo il Gdb, è stato raggiunto da due agenti della Polizia Locale che gli hanno chiesto di allontanarsi, ma non ha desistito dalla protesta.

L'articolo Valsabbina, pensionato si incatena davanti alla banca per protesta proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/09/28/valsabbina-protesta-banca/feed/ 4 116409
Millenium, alla Valsabbina la carica delle straniere http://www.bsnews.it/2017/09/19/millenium-valsabbina-nuove-giocatrici/ http://www.bsnews.it/2017/09/19/millenium-valsabbina-nuove-giocatrici/#comments Tue, 19 Sep 2017 16:07:32 +0000 http://www.bsnews.it/?p=115865 Alla presenza di Paolo Gesa, responsabile Divisione Business e di Ruggero Valli, responsabile Marketing and Communication Banca Valsabbina, la Savallese Millenium ha presentato ufficialmente i pezzi esteri del suo roster, con tutta la squadra, che quindi può dirsi al gran completo. La prima parola va al Presidente Roberto Catania, che ha ringraziato gli sponsor presenti (Savallese Trasporti […]

L'articolo Millenium, alla Valsabbina la carica delle straniere proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Alla presenza di Paolo Gesa, responsabile Divisione Business e di Ruggero Valli, responsabile Marketing and Communication Banca Valsabbina, la Savallese Millenium ha presentato ufficialmente i pezzi esteri del suo roster, con tutta la squadra, che quindi può dirsi al gran completo.

La prima parola va al Presidente Roberto Catania, che ha ringraziato gli sponsor presenti (Savallese Trasporti e New Sintesi) e ovviamente la Banca Valsabbina, che ha ospitato la conferenza stampa e ha dato due anni di fiducia alle Leonesse che disputeranno il campionato di A2 nel prestigioso PalaGeorge di Montichiari.

Gesa inizia il suo intervento di saluto con una piacevole indiscrezione: «Siamo in un location inusuale perché è la sala del consiglio di amministrazione, ed è una delle primissime volte che viene aperta per un evento esterno. Questo è metafora del fatto che ci vogliamo aprire perché siamo un istituto sano e in crescita. Stiamo puntando tanto sulle attività core business bancarie, ma anche su altri servizi complementari e ovviamente…sull’immagine».

A tal proposito è intervenuto poi Valli: «Solitamente concretizziamo sponsorizzazioni più scaglionate, ma con Millenium è stato diverso, il progetto è piaciuto molto e abbiamo optato per essere sponsor di maglia e per due anni. C’è entusiasmo e non vediamo l’ora di iniziare questo percorso insieme e di veder giocare le ragazze».

Lucrezia Catania, manager Millenium, ha presentato l’americana Cat Dailey e la finlandese Pauliina Vilponen.

Dailey è un attaccante di posto 4 classe 1988 di 188 cm. E’ stata capitano del Team Durham (UK), campione nazionale universitario 16-17 e campione nazionale della National Volleyball League Super 8s, dove è stata anche MVP delle finali. Il tutto mentre conseguiva una laurea in Business Management alla Durham University. Precedentemente ha fatto parte del team dell’università della California a Berkeley che raggiunse le finali NCAA prima, e di Yale poi, dove è stata eletta all’unanimità giocatrice dell’anno della Ivy, e nel miglior sestetto All-Ivy League.

La statunitense non nasconde la felicità di essere in Italia : «Sono molto contenta di essere a Brescia e mi sto trovando molto bene con il gruppo. Ho molti obiettivi di crescita, anche personali, per quest’anno su cui voglio lavorare. Essere in Italia è molto bello perché qui il livello della pallavolo è molto alto».

Dello stesso avviso Vilponen che si esprime in un fluente italiano: «è stato bello poter arrivare ed entrare subito in corsa, ho giocato l’amichevole praticamente con un solo allenamento alle spalle perché ho completato gli studi in legge in Finlandia per potermi poi dedicare interamente al volley, quindi so che posso fare molto di più. Il livello del campionato è molto alto, tecnicamente molto interessante. Non potevo chiedere di meglio, anche per il primo impatto che ho avuto del gruppo e della società. Personalmente voglio vincere e cercare di arrivare ad alto livello».

Nata nel 1992 a Nakkila, paese di circa 5.000 abitanti, a 225 chilometri dalla capitale Helsinki, Vilponen viene scoperta dalla squadra locale dell’Eura, e dopo una sola stagione si muove verso la città di Hämeenlinna militando nell’HPK per due anni. Poi il salto di qualità passando in Germania al Schwerin SC, dove partecipa alla Champions League; e nella stagione successiva vola al Wiesbaden, sempre in Bundesliga. Dal 2015 torna in patria al LP Viesti Salo per completare gli studi in legge, sfiorando anche un titolo nazionale. Dal 2010 è entrata a far parte del giro della nazionale maggiore finlandese dove ha giocato 43 partite.

L'articolo Millenium, alla Valsabbina la carica delle straniere proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/09/19/millenium-valsabbina-nuove-giocatrici/feed/ 1 115865
Valsabbina e industrie d’armi: via libera al protocollo etico http://www.bsnews.it/2017/08/31/valsabbina-industrie-armi-protocollo/ http://www.bsnews.it/2017/08/31/valsabbina-industrie-armi-protocollo/#comments Thu, 31 Aug 2017 13:45:32 +0000 http://www.bsnews.it/?p=114675 Il Consiglio di Amministrazione di Banca Valsabbina, la principale banca bresciana, ha approvato oggi l’adozione di una Policy Etica “per la gestione dei rapporti con le aziende che operano nel settore degli armamenti, coerentemente con i principi di responsabilità sociale e ascolto del territorio che la caratterizzano”. Una mossa che suona come una risposta concreta […]

L'articolo Valsabbina e industrie d’armi: via libera al protocollo etico proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Il Consiglio di Amministrazione di Banca Valsabbina, la principale banca bresciana, ha approvato oggi l’adozione di una Policy Etica “per la gestione dei rapporti con le aziende che operano nel settore degli armamenti, coerentemente con i principi di responsabilità sociale e ascolto del territorio che la caratterizzano”. Una mossa che suona come una risposta concreta alle critiche sollevate da diversi media cattolici nel mese di luglio (dopo una prima replica molto formale).

In particolare, con la nuova Policy Etica, Banca Valsabbina si impegna a non supportare operazioni bancarie e finanziarie con imprese che operano nella produzione, stoccaggio e commercializzazione di armi controverse.

La Policy Etica prevede anche l’esclusione di qualsiasi tipo di operazione bancaria e finanziaria legata a forniture di armamenti a quei Paesi nei cui confronti sia stato dichiarato l’embargo totale o parziale delle forniture belliche da parte delle Nazioni Unite o dell’Unione europea (UE) o i cui governi siano stati dichiarati responsabili di gravi violazioni delle convenzioni internazionali in materia di diritti umani, accertate dai competenti organi delle Nazioni Unite, dell’UE o del Consiglio d’Europa. In tal senso, la Banca richiederà ai clienti una dichiarazione che le operazioni oggetto del rapporto bancario abbiano non solo tutte le autorizzazioni ministeriali, ma che siano anche in linea con i contenuti della Policy Etica sugli armamenti, ferma restando l’effettuazione delle comunicazioni che la legge prevede in favore degli organi pubblici.

Infine, la nuova Policy Etica prevede che, sulla base delle informazioni pubbliche o disponibili, la Banca non intratterrà rapporti con soggetti implicati in attività illecite, in particolare connesse al traffico d’armi, al riciclaggio, al terrorismo, al contrabbando, al traffico di sostanze stupefacenti o psicotrope e, comunque, con soggetti privi dei necessari requisiti di serietà e affidabilità commerciale.

La Policy Etica è disponibile sul sito web di banca Valsabbina all’indirizzo https://www.lavalsabbina.it/soci-e-azionisti/documenti-societari/codice-etico-code-of-ethics/

L'articolo Valsabbina e industrie d’armi: via libera al protocollo etico proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/08/31/valsabbina-industrie-armi-protocollo/feed/ 1 114675
Finanziamenti alle industrie di Armi, Valsabbina: tutto secondo legge http://www.bsnews.it/2017/07/12/finanziamento-armi-replica-valsabbina/ http://www.bsnews.it/2017/07/12/finanziamento-armi-replica-valsabbina/#respond Wed, 12 Jul 2017 18:23:29 +0000 http://www.bsnews.it/?p=112958 Dopo la lettera di critica dei direttori di alcune influenti riviste cattoliche (“Riviste cattoliche contro Banca Valsabbina: basta finanziare le bombe”), Banca Valsabbina ha inviato ai media una breve replica per sottolineare che tutte le operazioni sono fatte a norma di legge e che comunque con l’azienda Rwm il rapporto è limitato alla “normale attività […]

L'articolo Finanziamenti alle industrie di Armi, Valsabbina: tutto secondo legge proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Dopo la lettera di critica dei direttori di alcune influenti riviste cattoliche (“Riviste cattoliche contro Banca Valsabbina: basta finanziare le bombe”), Banca Valsabbina ha inviato ai media una breve replica per sottolineare che tutte le operazioni sono fatte a norma di legge e che comunque con l’azienda Rwm il rapporto è limitato alla “normale attività di conto corrente”.

ECCO IL TESTO INTEGRALE

“In riferimento a commenti nell’ambito della campagna “banche armate”, Banca Valsabbina intende chiarire che adotta delle regole precise per l’implementazione di servizi bancari di conto corrente ad aziende del settore armiero, come ad esempio la verifica preventiva che le operazioni commerciali siano dotate di tutte le autorizzazioni previste dalla legge. Il rapporto in atto con RWM Italia si riferisce esclusivamente alla normale attività di conto corrente, e la banca conferma che non vi sono in atto, non vi sono mai state, né vi sono allo studio altre operazioni quali ad esempio quelle di finanziamento.”

L'articolo Finanziamenti alle industrie di Armi, Valsabbina: tutto secondo legge proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/07/12/finanziamento-armi-replica-valsabbina/feed/ 0 112958
Valsabbina, approvato il piano strategico 2017-2019 della banca http://www.bsnews.it/2017/06/29/banca-valsabbina-piano-strategico-2017-2019/ http://www.bsnews.it/2017/06/29/banca-valsabbina-piano-strategico-2017-2019/#respond Thu, 29 Jun 2017 13:31:12 +0000 http://www.bsnews.it/?p=112101 Nella seduta del 28 giugno 2017, il Consiglio di Amministrazione di Banca Valsabbina ha approvato il Piano Strategico 2017-2019. Il nuovo Piano ha identificato le direttrici di sviluppo aziendale per il triennio e individuato alcune misure da porre in atto “per il conseguimento di importanti obiettivi di efficienza, redditività, competitività e di gestione del rischio, […]

L'articolo Valsabbina, approvato il piano strategico 2017-2019 della banca proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Nella seduta del 28 giugno 2017, il Consiglio di Amministrazione di Banca Valsabbina ha approvato il Piano Strategico 2017-2019. Il nuovo Piano ha identificato le direttrici di sviluppo aziendale per il triennio e individuato alcune misure da porre in atto “per il conseguimento di importanti obiettivi di efficienza, redditività, competitività e di gestione del rischio, in uno scenario di consolidamento e crescita orientata alla creazione di valore nel tempo per i soci, i clienti e l’intera comunità di riferimento”.

ECCO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO

Il mutamento del contesto normativo-regolamentare e competitivo impone, infatti, un’attenta valutazione degli impatti di tali cambiamenti sul modello operativo e delle azioni da intraprendere nei prossimi anni, al fine di consolidare il posizionamento dell’Istituto quale Banca popolare sia nelle aree storiche sia in territori di nuovo insediamento. Banca Valsabbina ha infatti ampliato di recente la propria rete di filiali, con l’obiettivo di aumentare i ricavi, esportando anche in territori nuovi il proprio modello di business, incrementando ulteriormente il proprio bacino di clientela.

Il Piano Strategico 2017-2019 ha identificato le azioni sottostanti la nuova mission dell’Istituto, orientata alla conferma del modello di Banca “popolare” autonoma, in grado di servire la clientela e il territorio di riferimento in modo innovativo, tenendo conto delle opportunità e delle nuove tendenze in atto, anche per effetto di una progressiva digitalizzazione dell’offerta.

Le iniziative di piano per il prossimo triennio saranno pertanto focalizzate sulle seguenti linee strategiche: Miglioramento della qualità del credito; Incremento dell’efficacia commerciale; Incremento della redditività.

Miglioramento della qualità del credito

La riduzione dei crediti deteriorati, la cui incidenza su totale crediti in Italia è tra le più elevate in Europa, è un tema che il settore bancario italiano sta affrontando e sarà oggetto di specifiche e ulteriori iniziative nei prossimi anni. Tale obiettivo può essere raggiunto sia migliorando gli attuali processi di recupero, sia valutandone la cessione a operatori specializzati o investitori, con la finalità di ottimizzare la strategia di gestione interna dei Crediti Non Performing.

In tale contesto la Banca, al fine di ridurre l’incidenza dei crediti deteriorati sul totale portafoglio di impieghi e di ridurre il grado di deterioramento delle nuove erogazioni, ha individuato azioni da attuarsi nei prossimi anni finalizzate al miglioramento dei processi e delle performance di recupero del deteriorato, nonché all’implementazione di sistemi di controllo funzionali a identificare posizioni anomale già nell’ambito del portafoglio crediti in bonis.

L’obiettivo sarà infatti, da una parte, contenere il deterioramento del portafoglio creditizio, migliorando i risultati positivi già conseguiti nell’esercizio 2016 in termini di contrazione dei tassi di default, dall’altra, incrementare i flussi di rientro in bonis. Inoltre, tenuto conto delle condizioni che caratterizzeranno eventuali operazioni di mercato aventi come oggetto la cessione di portafogli deteriorati di altri operatori, la Banca valuterà di volta in volta l’opportunità di procedere a potenziali operazioni di dismissione, che, grazie alla solidità patrimoniale che la contraddistingue, potranno essere affrontate senza affanno.

Incremento dell’efficacia commerciale

Le politiche commerciali della Banca nei prossimi anni saranno rivolte all’incremento dell’efficacia nelle aree storiche e all’implementazione di iniziative rivolte alle nuove filiali, in modo da raggiungere soddisfacenti obiettivi di clientela, masse e redditività, garantendo inoltre la piena integrazione delle filiali acquisite nella rete distributiva. Il processo di erogazione del credito non potrà prescindere da un’attenzione particolare alla qualità del target di clientela di riferimento, che continuerà a essere rappresentato dalle famiglie e dalle piccole medie imprese del territorio.

L’incremento delle masse degli impieghi (sono previsti 1,5 miliardi di nuove erogazioni nel corso del triennio) sarà perseguito con l’obiettivo di frazionare il rischio, sia in termine di singoli prenditori, che a livello di area geografica. Inoltre si proseguirà nello sviluppo del canale dei finanziamenti assistiti da Medio Credito Centrale, con particolare riguardo alle imprese, nonché al canale dei mutui casa per le famiglie. Sono previste anche specifiche azioni commerciali volte al recupero dei volumi intermediati della componente a vista, nonché la concessione di finanziamenti con garanzia del Fondo Europeo per gli Investimenti. Al fine di supportare ulteriormente le imprese clienti, la Banca continuerà le operazioni di acquisto di crediti della Pubblica Amministrazione, tramite l’utilizzo della Società Veicolo Valsabbina Investimenti. Le politiche di raccolta si conformeranno invece a criteri di prudente gestione del rischio di liquidità, mediante un consolidamento della componente a vista e azioni specifiche sulla rete volte alla trasformazione dei prestiti obbligazionari e dei time-deposit in scadenza principalmente in nuovi time-deposit con estensione delle scadenze dell’attuale portafoglio.

Alla luce dell’attuale contesto di mercato caratterizzato dalla contrazione del margine derivante dall’attività di intermediazione creditizia tradizionale, proseguirà anche nel corso del triennio l’azione commerciale volta alla crescita dei flussi commissionali per la Banca, con una crescente attenzione alla gestione del risparmio, rispondendo alla domanda delle famiglie sempre più orientata a strumenti che consentono una maggiore diversificazione delle fonti di investimento e del profilo di rischio. In tal senso il Piano Strategico prevede azioni volte ad incrementare i volumi di raccolta indiretta, con particolare focus su prodotti dei fondi comuni e assicurativi attualmente offerti dalla rete commerciale dell’Istituto.

Alla luce dei nuovi modelli di business, finalizzati a una crescente digitalizzazione dei servizi bancari, pur confermando la centralità del rapporto diretto con il cliente garantito da una rete commerciale consolidata sul territorio, è confermata l’attenzione rivolta ai servizi informatici e di “Banca Online”, sfruttando le opportunità derivanti da nuove iniziative attese per i prossimi anni dal provider Cedacri.

In tale contesto è inoltre previsto il lancio di un conto deposito online a partire dalla fine dell’esercizio in corso, funzionale ad attrarre nuova clientela su tutto il territorio nazionale. In particolare tale iniziativa rappresenta un potenziale di sviluppo per l’intera offerta commerciale della Banca.

Incremento della redditività

Al fine di migliorare la redditività, la Banca perseguirà azioni finalizzate a ottimizzare l’incidenza dei costi di struttura, anche attraverso l’ottimizzazione della rete distributiva e dedicando maggiori risorse all’ attività di sviluppo delle filiali di più recente apertura.

Il Piano Strategico 2017-2019 prevede inoltre l’apertura di una nuova filiale in uno dei maggiori capoluoghi di provincia dell’area Nord-Est. Entro la fine del 2017 è infatti prevista l’apertura di uno sportello (già deliberato nel CdA nel 31 maggio u.s.) nella città di Padova che, con circa n. 210.000 abitanti, n. 180 sportelli bancari e un reddito pro-capite di Euro 25.200, rappresenta un mercato di sbocco che per caratteristiche e bacino di utenza, risulta in linea con la strategia di crescita nei grandi centri perseguita dalla Banca nel corso degli ultimi anni. La Banca valuterà inoltre eventuali nuove apertura di sportelli in altri grandi città del Nord Italia. La Banca proseguirà inoltre nelle analisi di potenziali aree di efficientamento volte al contenimento dei costi operativi.

Sintesi delle proiezioni economico finanziarie e degli indicatori prudenziali – Il Piano Strategico prevede nel 2019 il raggiungimento di € 3,4 mld di crediti verso la clientela, 3,5 mld di raccolta diretta e € 1,9 mld di raccolta indiretta. Da un punto di vista reddituale, è prevista una crescita media annua del margine di intermediazione del 7%, sostenuto sia da un incremento del margine di interesse che delle commissioni nette, con ROE obiettivo nel 2019 del 2%.

Il Piano Strategico 2017-2019 conferma l’obiettivo della Banca di operare mantenendo adeguate eccedenze di capitale rispetto ai requisiti minimi richiesti dall’Autorità di Vigilanza, in una logica di sana e prudente gestione. Il CET1 target al 2019, determinato secondo una logica “fully phased”, è stimato pari a 13,8%.

Il leverage ratio “fully phased” è stimato pari al 7,3%, a fronte del minimo regolamentare atteso al 3% dal 1 gennaio 2018. Con riferimento agli indicatori prudenziali di liquidità, il Piano Strategico garantisce un livello ampiamente sopra il requisito regolamentare sia per l’LCR (target 150%) che per l’NSFR (target al 120%).

(*) Comunicazione di informazione privilegiata ai sensi della normativa vigente

 

BANCA VALSABBINA

Banca Valsabbina è una Società Cooperativa per Azioni, fondata nel 1898. E’ la principale banca di Brescia e da oltre cento anni sostiene la crescita e lo sviluppo economico del territorio bresciano, ponendosi come interlocutore sia per le famiglie che per gli artigiani, le piccole attività economiche e le PMI. Opera attraverso una rete territoriale che conta 70 filiali (51 in provincia di Brescia, 9 in provincia di Verona e 10 tra quelle di Trento, Vicenza, Mantova, Modena, Monza Brianza e Milano). Conta circa 550 dipendenti, oltre 7 miliardi di euro di masse gestite e un solido patrimonio che supera 390 milioni di euro, con un CET 1 al 15,1%.

L'articolo Valsabbina, approvato il piano strategico 2017-2019 della banca proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/06/29/banca-valsabbina-piano-strategico-2017-2019/feed/ 0 112101