bresciaoggi – BsNews.it – Brescia News http://www.bsnews.it Il quotidiano on line di Brescia e provincia Mon, 11 Dec 2017 14:51:56 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.8.4 123231640 Brescia, compra una pagina di giornale per dichiarare il suo amore http://www.bsnews.it/2017/12/05/giornale-dichiarazione-amore/ http://www.bsnews.it/2017/12/05/giornale-dichiarazione-amore/#respond Tue, 05 Dec 2017 09:13:14 +0000 http://www.bsnews.it/?p=120834 In questo momento Elisabetta G. è una delle donne più invidiate di Brescia, anche se nessuno la conosce. Sul quotidiano Bresciaoggi di oggi, infatti, è comparsa una pagina a pagamento con una dichiarazione d’amore rivolta a lei a firma di un anonimo Michele. Lo sfondo – ovviamente – è rosso d’ordinanza, con tanto di cuori, […]

L'articolo Brescia, compra una pagina di giornale per dichiarare il suo amore proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
In questo momento Elisabetta G. è una delle donne più invidiate di Brescia, anche se nessuno la conosce. Sul quotidiano Bresciaoggi di oggi, infatti, è comparsa una pagina a pagamento con una dichiarazione d’amore rivolta a lei a firma di un anonimo Michele. Lo sfondo – ovviamente – è rosso d’ordinanza, con tanto di cuori, e si legge:

14 anni sono già passati
e per me sei sempre e sarai sempre
la più bella del mondo.
Ti amo più di ieri
e meno di domani.

Altre informazioni non sono note. Ma è già aperta la caccia dei curiosi alla coppia di innamorati misteriosi (non più giovanissimi, visti i 14 anni dichiarati) e alle ragioni di una dichiarazione tanto vistosa.

L'articolo Brescia, compra una pagina di giornale per dichiarare il suo amore proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/12/05/giornale-dichiarazione-amore/feed/ 0 120834
Padenghe, 16enne ruba l’auto di papà e si schianta contro un muretto http://www.bsnews.it/2017/06/04/padenghe-16enne-guida-auto-genitori/ http://www.bsnews.it/2017/06/04/padenghe-16enne-guida-auto-genitori/#respond Sun, 04 Jun 2017 10:53:13 +0000 http://www.bsnews.it/?p=110658 Il 16enne di Padenghe e i suoi genitori questa bravata se la ricorderanno a lungo. Pagandone le conseguenze. Secondo quanto riferito dal quotidiano Bresciaoggi, infatti, il ragazzino ha preso di nascosto le chiavi dell’auto dei genitori (una Renault Megane) per farsi un giro imboccando la provinciale 572. All’altezza della rotatoria del Simply di Moniga, però, […]

L'articolo Padenghe, 16enne ruba l’auto di papà e si schianta contro un muretto proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Il 16enne di Padenghe e i suoi genitori questa bravata se la ricorderanno a lungo. Pagandone le conseguenze. Secondo quanto riferito dal quotidiano Bresciaoggi, infatti, il ragazzino ha preso di nascosto le chiavi dell’auto dei genitori (una Renault Megane) per farsi un giro imboccando la provinciale 572. All’altezza della rotatoria del Simply di Moniga, però, il giovane ha fatto una manovra sospetta, rischiando quasi di investire alcuni pedoni, sotto gli occhi della Polizia locale. Alla vista dei lampeggianti, quindi, ha cercato di darsi alla fuga, ma preso dal panico ha finito per schiantarsi contro un muretto. Il 16enne sta bene, ma l’auto è distrutta e la famiglia rischia una multa fino a 5mila euro.

L'articolo Padenghe, 16enne ruba l’auto di papà e si schianta contro un muretto proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/06/04/padenghe-16enne-guida-auto-genitori/feed/ 0 110658
Lite violenta con la compagna, 35enne arrestato per resistenza http://www.bsnews.it/2017/06/03/aggredisce-compagna-carabinieri-cani/ http://www.bsnews.it/2017/06/03/aggredisce-compagna-carabinieri-cani/#respond Sat, 03 Jun 2017 12:16:35 +0000 http://www.bsnews.it/?p=110629 Un 35enne è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Salò con l’accusa di aver percosso la compagna e di aver aizzato contro i militari – intervenuti in seguito alla segnalazione della vittima – due esemplari di dogo argentino. In seguito a una violenta lite, secondo quanto riportato da Bresciaoggi, l’uomo – che di mestiere […]

L'articolo Lite violenta con la compagna, 35enne arrestato per resistenza proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Un 35enne è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Salò con l’accusa di aver percosso la compagna e di aver aizzato contro i militari – intervenuti in seguito alla segnalazione della vittima – due esemplari di dogo argentino.

In seguito a una violenta lite, secondo quanto riportato da Bresciaoggi, l’uomo – che di mestiere fa l’allevatore di cani – avrebbe aggredito fisicamente  la compagna. La donna era riuscita a chiamare il 112, ma nemmeno l’arrivo dei militari avrebbe scoraggiato il 35enne, che – davanti alle forze dell’ordine – avrebbe preso per il collo la donna scaraventandola contro il muro (circostanza negata fermamente dall’interessato). L’aggressore è stato quindi arrestato e sottoposto a giudizio direttissimo nella giornata di ieri, con la convalida dell’arresto (attenderà il giudizio a casa con l’obbligo di dimora e i domiciliari notturni).

Dovrà rispondere delle accuse di violenza a pubblico ufficiale, minacce e lesioni personali (non di maltrattamenti verso familiari, visto che non è stata presentata denuncia). Ma non solo: i militari hanno sequestrato i cani e stanno indagando su eventuali maltrattamenti nei confronti del animali.

Per quanto riguarda i cani, la controparte precisa che i cani sequestrati “non sono animali aggressivi – perché si tratta di dogo argentini puri, senza sangue di pittbull  a differenza di quelli che circolano in Europa – né sono mai stati aizzati contro i carabinieri oppure utilizzati per combattimenti”. Un questione che sarà anche oggetto di perizia di parte.

Per quanto riguarda l’aggessione, invece, il presunto aggressore sottolinea di aver sbagliato l’atteggiamento nei confronti della fidanzata in preda ai fumi dell’alcol (“senza comunque metterle le mani al collo”), ma aggiunge che per l’episodio non è stata sporta alcuna denuncia. Inoltre precisa di non aver mai provato ad aggredire le forze dell’ordine e che comunque sarà la vicenda processuale a chiarire ogni eventuale responsabilità.

L'articolo Lite violenta con la compagna, 35enne arrestato per resistenza proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/06/03/aggredisce-compagna-carabinieri-cani/feed/ 0 110629
Blue Whale, il gioco della morte arriva a Brescia. Cos’è, le regole e come riconoscere le vittime http://www.bsnews.it/2017/06/02/blue-whale-brescia-regole-vittime/ http://www.bsnews.it/2017/06/02/blue-whale-brescia-regole-vittime/#respond Fri, 02 Jun 2017 16:47:58 +0000 http://www.bsnews.it/?p=110555 Blue Whale, balena blu. E’ questo l’incubo che si sta materializzando in molte famiglie nel mondo. Ma ora il terribile “gioco” che si conclude con l’invito a buttarsi nel vuoto e che ha già fatto centinaia di vittime in Russia è arrivato anche nel Bresciano. Molti lo definiscono una bufala, ma se cercate #f57 su […]

L'articolo Blue Whale, il gioco della morte arriva a Brescia. Cos’è, le regole e come riconoscere le vittime proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Blue Whale, balena blu. E’ questo l’incubo che si sta materializzando in molte famiglie nel mondo. Ma ora il terribile “gioco” che si conclude con l’invito a buttarsi nel vuoto e che ha già fatto centinaia di vittime in Russia è arrivato anche nel Bresciano. Molti lo definiscono una bufala, ma se cercate #f57 su Twitter o su Facebook potete decine di messaggi di adolescenti che invocano il gioco e si dichiarano aspiranti suicidi postando foto di tagli sulle braccia: si tratta solo di una piccola parte del fenomeno, visto che i social più usati dai giovani oggi sono altri (Instagram e Snapchat).

BLUE WHALE – BRESCIA

Per fortuna il primo caso della Provincia di Brescia è stato solo un grido d’allarme. L’episodio – secondo quanto riportato da Bresciaoggi – si è verificato nei giorni scorsi nella Bassa: una studentessa dell’istituto Capirola (Leno-Ghedi) ha invocato ripetutamente la balena blu via Twitter, scrivendo: I love blue whale. Un caso su cui subito si sono attivate le istituzioni scolastiche (tramite la dirigente Ermelina Ravelli), convocando i genitori della giovane, ma anche i carabinieri, che sono andati nell’istituto per acquisire elementi. Qualche giorno prima, infatti, un’altra giovane aveva espresso su Instagram il desiderio di farla finita, e anche in questo caso la preside ha convocato i genitori. I due episodi potrebbero essere collegati, ma soltanto in un caso è acclarato il collegamento con the blue whale.

Cercando #f57 su Twitter di trovano decine di adolescenti che invocano il suicidio e the Blue Whale
Cercando #f57 su Twitter di trovano decine di adolescenti che invocano il suicidio e the Blue Whale

BLUE WHALE – TUTTE LE INFORMAZIONI

Blue Whale è un macabro gioco on line che spinge i ragazzi ad affrontare 50 prove in 50 giorni fino al suicidio. Il gioco, nato in Russia (sul social Vkontakte), ha come simbolo una balena per l’abitudine delle balene a spiaggiarsi e morire, apparentemente senza motivo. A rendere noto il fenomeno in Italia è stata una puntata della trasmissione televisiva Le Iene. Molti sostengono si tratti di una bufala, ma la diffusione virale ha scatenato diversi fenomeni di emulazione, trasformandolo in una tragica realtà. Di seguito tutte le informazioni disponibili su questo gioco.

In che cosa consiste? Blue Whale è una sorta di gioco di ruolo on line, che fa leva sulle difficoltà psicologiche di molti adolescenti, spingendoli a fare alcune azioni al limite, come  camminare sull’orlo dei binari, svegliarsi nella notte per guardare film dell’orrore e tagliarsi le braccia (in modo da disegnare una balena): l’ultima prova è quella togliersi la vita. Durante il terribile gioco, inoltre, i ragazzi devono inoltre cercare altri “concorrenti” e postare alcuni messaggi sui propri canali social (Instagram, Twitter, WhatsApp, Facebook). Il gioco presuppone inoltre l’esistenza di un curatore, a cui le aspiranti vittime si rivolgono direttamente.

BLUE WHALE – COME RICONOSCERE LE VITTIME

Ci sono diversi modi per scoprire se il proprio figlio o la propria figlia stanno giocando a questo macabro gioco.

  1. Controllate i profili social dei vostri figli, se compaiono i messaggi #f57 oppure #i_am_whale le possibilità che vostro figlio sia coinvolto sono molto alte. Altri messaggi caratteristici sui social sono: #f57 #f58 #curator #IWantplay #bluewhale #🐋 #day1 #420 #wakemeup420 #curatore;
  2. Controllate se vostro figlio si incide le braccia o altre parti del corpo, in particolare con il disegno di una balena;
  3. Controlalte se vostro figlio richiama spesso il simbolo della balena blu;
  4. Verificate se vostro figlio si sveglia nel cuore della notte e compie azioni strane, come guardare film dell’orrore.

Nel caso abbiate forti dubbi sul fatto che vostro figlio sia coinvolto in Blue Whale non esitate a contattare le forze dell’ordine o uno psicologo.

Anche la Polizia postale si è attivata con consigli per i ragazzi e per gli adulti, con tanto di form per le segnalazioni, per leggerli vi rimandiamo a questo articolo.

Blue Whale, un fenomeno on line che desta grande preoccupazione
Blue Whale, un fenomeno on line che desta grande preoccupazione

BLUE WHALE – LE REGOLE

Riportiamo di seguito le regole del macabro gioco, affinché genitori ed educatori abbiano informazioni complete per contrastare il fenomeno.

1- Incidetevi sulla mano con il rasoio “f57” e inviate una foto al curatore

2 – Alzatevi alle 4.20 del mattino e guardate video psichedelici e dell’orrore che il curatore vi invia direttamente

3 – Tagliatevi il braccio con un rasoio lungo le vene, ma non tagli troppo profondi. Solo tre tagli, poi inviate la foto al curatore

4 – Disegnate una balena su un pezzo di carta e inviate una foto al curatore

5 – Se siete pronti a “diventare una balena” incidetevi “yes” su una gamba. Se non lo siete tagliatevi molte volte. Dovete punirvi

6 – Sfida misteriosa

7 – Incidetevi sulla mano con il rasoio “f57” e inviate una foto al curatore

8 – Scrivete “#i_am_whale” nel vostro status di VKontakte (VKontakte è il Facebook russo, ndr)

9 – Dovete superare la vostra paura

10 – Dovete svegliarvi alle 4.20 del mattino e andare sul tetto di un palazzo altissimo

11 – Incidetevi con il rasoio una balena sulla mano e inviate la foto al curatore

12 – Guardate video psichedelici e dell’orrore tutto il giorno

13 – Ascoltate la musica che vi inviano i curatori

14 – Tagliatevi il labbro

15 – Passate un ago sulla vostra mano più volte

16 – Procuratevi del dolore, fatevi del male

17 – Andate sul tetto del palazzo più alto e state sul cornicione per un po’ di tempo

18 – Andate su un ponte e state sul bordo

19 – Salite su una gru o almeno cercate di farlo

20 – Il curatore controlla se siete affidabili

21 – Abbiate una conversazione “con una balena” (con un altro giocatore come voi o con un curatore) su Skype

22 – Andate su un tetto e sedetevi sul bordo con le gambe a pensoloni

23 – Un’altra sfida misteriosa

24 – Compito segreto

25 – Abbiate un incontro con una “balena”

26 – Il curatore vi dirà la data della vostra morte e voi dovrete accettarla

27 – Alzatevi alle 4.20 del mattino e andate a visitare i binari di una stazione ferroviaria

28 – non parlate con nessuno per tutto il giorno

29 – Fate un vocale dove dite che siete una balena

dalla 30 alla 49 – Ogni giorno svegliatevi alle 4. 20 del mattino, guardate i video horror, ascoltate la musica che il curatore vi mandi, fatevi un taglio sul corpo al giorno, parlate a “una balena”

50 – Saltate da un edificio alto. Prendetevi la vostra vita.

Un'immagine di Blue Whale postata su Facebook sotto l'hashtag #f58
Un’immagine di Blue Whale postata su Facebook sotto l’hashtag #f58

L'articolo Blue Whale, il gioco della morte arriva a Brescia. Cos’è, le regole e come riconoscere le vittime proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/06/02/blue-whale-brescia-regole-vittime/feed/ 0 110555
Carmine violento, anziano scende col machete per gli schiamazzi e finisce in ospedale http://www.bsnews.it/2017/06/02/carmine-schiamazzi-machete/ http://www.bsnews.it/2017/06/02/carmine-schiamazzi-machete/#respond Fri, 02 Jun 2017 10:36:59 +0000 http://www.bsnews.it/?p=110557 Scene da arancia meccanica, secondo quanto riportato da Bresciaoggi, al Carmine. Intorno alle 16.30 di ieri, infatti, un uomo di 78 anni è sceso di casa brandendo minacciosamente un machete  contro alcuni giovani “colpevoli” di fare troppo chiasso. L’uomo è stato colpito con un violento pugno ed è finito a terra, per poi essere portato […]

L'articolo Carmine violento, anziano scende col machete per gli schiamazzi e finisce in ospedale proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Scene da arancia meccanica, secondo quanto riportato da Bresciaoggi, al Carmine. Intorno alle 16.30 di ieri, infatti, un uomo di 78 anni è sceso di casa brandendo minacciosamente un machete  contro alcuni giovani “colpevoli” di fare troppo chiasso. L’uomo è stato colpito con un violento pugno ed è finito a terra, per poi essere portato in codice giallo in ospedale. L’episodio è avvenuto davanti al Giardino mediterraneo, nelle vicinanze della chiesa del Carmine. Solo l’arrivo della Polizia è riuscita ad evitare il peggio.

Il fatto segue di pochi giorni il blitz dei vigili contro il consumo di alcolici e l’accattonaggio molesto e l’episodio dell’uomo che minacciava i clienti dei locali con una spranga.

La fotografia di questo articolo è una foto simbolica presa dal web.

L'articolo Carmine violento, anziano scende col machete per gli schiamazzi e finisce in ospedale proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/06/02/carmine-schiamazzi-machete/feed/ 0 110557
Balotelli: il pallone d’oro? Dovrei prima uccidere Messi e Ronaldo http://www.bsnews.it/2017/05/28/balotelli-pallone-oro-dovrei-uccidere-messi-ronaldo/ http://www.bsnews.it/2017/05/28/balotelli-pallone-oro-dovrei-uccidere-messi-ronaldo/#comments Sun, 28 May 2017 17:11:49 +0000 http://www.bsnews.it/?p=110096 “Bisognerebbe ammazzare quei due per la vittoria. Quello che ho fatto fin dall’inizio della mia carriera non è sufficiente, avrei dovuto fare di più”. A dirlo è stato Mario Balotelli in una intervista a Brescia Oggi riportata dal celebre quotidiano francese l’Equipe. Il riferimento è ovviamente ai due calciatori che l’hanno vinto negli ultimi nove […]

L'articolo Balotelli: il pallone d’oro? Dovrei prima uccidere Messi e Ronaldo proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
“Bisognerebbe ammazzare quei due per la vittoria. Quello che ho fatto fin dall’inizio della mia carriera non è sufficiente, avrei dovuto fare di più”. A dirlo è stato Mario Balotelli in una intervista a Brescia Oggi riportata dal celebre quotidiano francese l’Equipe. Il riferimento è ovviamente ai due calciatori che l’hanno vinto negli ultimi nove anniper nove anni: Cristiano Ronaldo (4) e Lionel Messi (5). Balotelli, in forza al Nizza, ha segnato quest’anno 17 reti ed è stato spesso decisivo. Nella prossima stagione potrebbe giocare al Marsiglia. Soltanto lo scorso anno, Balotelli aveva dichiarato l’esatto opposto, annunciando che avrebbe vinto il prestigioso riconoscimento entro tre anni. Ora le nuove dichiarazioni, frutto di un atteggiamento decisamente più umile.

 

L'articolo Balotelli: il pallone d’oro? Dovrei prima uccidere Messi e Ronaldo proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/05/28/balotelli-pallone-oro-dovrei-uccidere-messi-ronaldo/feed/ 1 110096
Vobarno piange Paola Ferrari, vittima di una tragica caduta http://www.bsnews.it/2017/05/28/vobarno-lutto-paola-ferrari-vittima-tragica-caduta/ http://www.bsnews.it/2017/05/28/vobarno-lutto-paola-ferrari-vittima-tragica-caduta/#respond Sun, 28 May 2017 12:06:16 +0000 http://www.bsnews.it/?p=110067 Tutta Vobarno e tutta la Valsabbia sono in lutto per la 45enne Paola Ferrari, precipitata in un burrone mentre stava facendo una passeggiata in montagna con il marito e alcuni amici. La tragedia – di cui hanno dato conto Bresciaoggi, Giornale di Brescia, ma anche Vallesabbia news – è avvenuta nel primo pomeriggio di ieri. […]

L'articolo Vobarno piange Paola Ferrari, vittima di una tragica caduta proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Tutta Vobarno e tutta la Valsabbia sono in lutto per la 45enne Paola Ferrari, precipitata in un burrone mentre stava facendo una passeggiata in montagna con il marito e alcuni amici.

La tragedia – di cui hanno dato conto Bresciaoggi, Giornale di Brescia, ma anche Vallesabbia news – è avvenuta nel primo pomeriggio di ieri. La donna (che lavorava alle cucine dell’ospedale di Gavardo) si trovava, con i compagni di cordata, in Alta Valtellina per una escursione (nel territorio comunale di Valfurva, in provincia di Sondrio). Alle pendici del San Matteo (3mila metri di altezza), però, qualcosa è andato storto. Intorno alle 13, infatti, Paola è precipitata in un burrone profondo alcune centinaia di metri sotto gli occhi atterriti e attoniti del marito e degli amici.

Sul posto sono intervenuti subito i volontari, con l’elicottero decollato dall’aviosuperficie di Caiolo (Sondrio). Ma quando gli uomini della VII Delegazione di Valtellina e Valchiavenna, con i militari del Sagf della Guardia di finanza di Bormio, sono riusciti a raggiungerla – diverse ore dopo – era già troppo tardi.

Vobarno, Gavardo e la Valsabbia sono in lutto.

L'articolo Vobarno piange Paola Ferrari, vittima di una tragica caduta proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/05/28/vobarno-lutto-paola-ferrari-vittima-tragica-caduta/feed/ 0 110067
Via Ziziola, furto a picconate. I carabinieri lo prendono con 250 euro in moneta http://www.bsnews.it/2017/05/23/furto-picconate-arresto/ http://www.bsnews.it/2017/05/23/furto-picconate-arresto/#respond Tue, 23 May 2017 16:14:18 +0000 http://www.bsnews.it/?p=109745 E’ stato fermato con 230 euro in monetine da 1 a 2 euro un calabrese quarantenne che si era introdotto in un complesso residenziale di via Ziziola facendosi spazio a colpi di picconate contro il muro. Ma introdursi in questo modo nelle attività commerciali del complesso (e poi mettere a soqquadro alcuni spazi) si è […]

L'articolo Via Ziziola, furto a picconate. I carabinieri lo prendono con 250 euro in moneta proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
E’ stato fermato con 230 euro in monetine da 1 a 2 euro un calabrese quarantenne che si era introdotto in un complesso residenziale di via Ziziola facendosi spazio a colpi di picconate contro il muro. Ma introdursi in questo modo nelle attività commerciali del complesso (e poi mettere a soqquadro alcuni spazi) si è rivelata un’attività troppo rumorosa per l’orario. Allertati dalla vigilanza (erano circa le 3 di notte) sul posto sono arrivati i carabinieri, che hanno sorpreso l’uomo all’uscita dal complesso con la refurtiva. Il giudice, secondo quanto riportato da Bresciaoggi, ha convalidato l’arresto.

 

 

L'articolo Via Ziziola, furto a picconate. I carabinieri lo prendono con 250 euro in moneta proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/05/23/furto-picconate-arresto/feed/ 0 109745
Inneggiava all’Isis via Facebook, la Cassazione: custodia cautelare giusta http://www.bsnews.it/2017/05/20/terrorismo-facebook-sentenza-cassazione/ http://www.bsnews.it/2017/05/20/terrorismo-facebook-sentenza-cassazione/#respond Sat, 20 May 2017 16:34:29 +0000 http://www.bsnews.it/?p=109473 Il provvedimento di annullamento della custodia cautelare in carcere è “fondato su premesse valutative incongrue e contrastanti”. Così – secondo quanto ha riportato Brescia oggi – si è pronunciata la Corte di Cassazione sul caso di G.D., il kosovaro di Fiesse accusato di apologia del terrorismo. Le indagini della Digos e della Procura di Brescia, […]

L'articolo Inneggiava all’Isis via Facebook, la Cassazione: custodia cautelare giusta proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Il provvedimento di annullamento della custodia cautelare in carcere è “fondato su premesse valutative incongrue e contrastanti”. Così – secondo quanto ha riportato Brescia oggi – si è pronunciata la Corte di Cassazione sul caso di G.D., il kosovaro di Fiesse accusato di apologia del terrorismo.

Le indagini della Digos e della Procura di Brescia, infatti, avevano messo in luce la pubblicazione su Facebook di materiale inneggiante all’Isis e alla guerra “santa” nel nome dell’Islam. Da qui l’ordinanza di custoria cautelare e l’arresto – che il tribunale del riesame aveva poi annullato – con la conseguente espulsione dall’Italia.

Per la Cassazione, a cui ha presentato ricorso la procura di Brescia, le videoregistrazioni sul profilo dell’uomo contenevano “inequivocabili manifestazioni di propaganda dell’Isis, rese evidenti dal fatto che in tali comunicazioni telematiche era sempre presente il riferimento al conflitto bellico in corso di svolgimento sul territorio siro-iracheno, nel quale la predetta organizzazione terroristica di matrice islamica radicale risulta direttamente coinvolta”. Inoltre, secondo la Cassazione, risulta “smentito dallo stesso percorso argomentativo seguito dal Giudice del Riesame l’assunto” per cui i video “si limitavano a sollecitare un’adesione di matrice meramente ideologica e religiosa dei potenziali utenti telematici al ruolo istituzionale dello stato Islamico dell’Iraq e della Siria nell’area mediorientale”.

L'articolo Inneggiava all’Isis via Facebook, la Cassazione: custodia cautelare giusta proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/05/20/terrorismo-facebook-sentenza-cassazione/feed/ 0 109473
Montichiari, contadino semina scorie d’acciaieria nel campo http://www.bsnews.it/2017/05/20/montichiari-smaltimento-scorie-acciaieria/ http://www.bsnews.it/2017/05/20/montichiari-smaltimento-scorie-acciaieria/#respond Sat, 20 May 2017 14:16:47 +0000 http://www.bsnews.it/?p=109474 Un contadino di Montichiari è finito nei guai dopo un controllo dei carabinieri del Nucleo operativo ecologico. Il suo terreno agricolo in località Santa Giustina, infatti – secondo quanto riferito dal quotidiano Bresciaoggi e da altri media – è stato posto sotto sequestro dai militari perché colmo di scorie derivanti dalla lavorazione dell’acciaio. Le scorie […]

L'articolo Montichiari, contadino semina scorie d’acciaieria nel campo proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Un contadino di Montichiari è finito nei guai dopo un controllo dei carabinieri del Nucleo operativo ecologico. Il suo terreno agricolo in località Santa Giustina, infatti – secondo quanto riferito dal quotidiano Bresciaoggi e da altri media – è stato posto sotto sequestro dai militari perché colmo di scorie derivanti dalla lavorazione dell’acciaio. Le scorie nere erano presenti grande quantità e una parte era stata utilizzata per realizzare il fondo del piazzale per gli automezzi. L’uomo è stato denunciato per stoccaggio abusivo di rifiuti.

Per Montichiari si tratta del secondo sequestro di terreno in un mese. Prima, infatti, a causa dei liquami era stata sigillata una vasta area della frazione Novagli da parte della Polizia locale, dall’ufficio Ambiente del Comune e da Arpa.

L’immagine non è rappresentativa della vicenda, ma una foto generica da web.

L'articolo Montichiari, contadino semina scorie d’acciaieria nel campo proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/05/20/montichiari-smaltimento-scorie-acciaieria/feed/ 0 109474