pier luigi mottinelli – BsNews.it – Brescia News http://www.bsnews.it Il quotidiano on line di Brescia e provincia Mon, 11 Dec 2017 14:51:56 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.8.4 123231640 Collegio elettorale “scippato”, Mottinelli a Roma: errore da correggere http://www.bsnews.it/2017/12/06/collegio-elettorale-scippato-mottinelli/ http://www.bsnews.it/2017/12/06/collegio-elettorale-scippato-mottinelli/#respond Wed, 06 Dec 2017 08:25:14 +0000 http://www.bsnews.it/?p=120905  Il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, interviene in merito allo schema di decreto sui nuovi collegi elettorali della Provincia varato dal Consiglio dei Ministri, inviando una lettera alla Presidenza della Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati e del Senato per richiedere con urgenza integrazioni e modifiche. “L’accorpamento di un’ampia zona del […]

L'articolo Collegio elettorale “scippato”, Mottinelli a Roma: errore da correggere proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
 Il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, interviene in merito allo schema di decreto sui nuovi collegi elettorali della Provincia varato dal Consiglio dei Ministri, inviando una lettera alla Presidenza della Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati e del Senato per richiedere con urgenza integrazioni e modifiche.

“L’accorpamento di un’ampia zona del sud ovest della Provincia di Brescia a quella di Bergamo, e precisamente i Comuni di Orzinuovi e Verolanuova – ha dichiarato Mottinelli –  penalizza in modo evidente i seggi attribuiti a Brescia che, pur titolare di un maggior numero di elettori e abitanti rispetto a Bergamo, si trova in questo modo ad avere 7 seggi rispetto agli otto assegnati  a Bergamo, dei 15 complessivamente previsti”.

Il Presidente Mottinelli, interpretando un sentimento diffuso e come guida dell’unica istituzione che rappresenta l’univocità  del territorio provinciale, sotiene che questa distribuzione vada a ledere il principio di rappresentatività dei collegi rispetto al territorio e alla popolazione di riferimento e, come evidenziato nella lettera, “impone un immediato e necessario correttivo”.

“È necessario rivedere la proposta di ripartizione dei collegi – ha concluso Mottinelli – nel rispetto del principio di rappresentatività, altrimenti inevitabilmente pregiudicato. Si tratterebbe di un’inaccettabile penalizzazione. Sono certo che si tratti di un errore rimediabile con un semplice intervento correttivo”.

L'articolo Collegio elettorale “scippato”, Mottinelli a Roma: errore da correggere proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/12/06/collegio-elettorale-scippato-mottinelli/feed/ 0 120905
Cave, acqua e rifiuti, questa mattina il vertice in Broletto: ecco i temi http://www.bsnews.it/2017/10/31/cave-acqua-rifiuti-provincia-brescia/ http://www.bsnews.it/2017/10/31/cave-acqua-rifiuti-provincia-brescia/#respond Tue, 31 Oct 2017 15:42:54 +0000 http://www.bsnews.it/?p=118729 Dopo l’insediamento, avvenuto lo scorso 12 giugno, per discutere il tema dei rifiuti speciali, del gestore unico integrato e del Piano Cave si è riunita questa mattina la Consulta per l’Ambiente, voluta dalla Provincia di Brescia per un confronto costante su tutti i temi che riguardano il nostro territorio. Il tavolo ha visto la partecipazione […]

L'articolo Cave, acqua e rifiuti, questa mattina il vertice in Broletto: ecco i temi proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Dopo l’insediamento, avvenuto lo scorso 12 giugno, per discutere il tema dei rifiuti speciali, del gestore unico integrato e del Piano Cave si è riunita questa mattina la Consulta per l’Ambiente, voluta dalla Provincia di Brescia per un confronto costante su tutti i temi che riguardano il nostro territorio.

Il tavolo ha visto la partecipazione di ARPA, ATS, Enti Gestori di aree protette, Associazioni di Categoria, Associazioni Ambientaliste, CGIL, CISL, UIL, Collegi e Ordini Professionali.

  • RIFIUTI URBANI E SPECIALI

Da una relazione presentata dal Settore Ambiente della Provincia di Brescia è emerso nel 2016 sono stati prodotti 2, 5 milioni di rifiuti. L’80% lombardo, il 7% proveniente dall’Emilia Romagna, un altro 7% dal Veneto e il restante dalla Toscana. Dei rifiuti di produzione lombarda, il 50% e provinciale, il 30% arriva da Milano e in piccole percentuali da Bergamo, Vaerse e Pavia. Si tratta per lo più di inerti e residui di acciaierie e, in minima parte, sono rifiuti di aziende industriali.

E’ emersa l’esigenza di maggiori controlli sia per quanto riguarda i rifiuti urbani e il loro abbandono lungo le tangenziali o nei corsi d’acqua, sia una grande attenzione per quanto concerne lo smaltimento dei rifiuti speciali.

  • GESTORE UNICO

La Consulta dell’Ambiente si è concentrata poi sul Servizio Idrico Integrato e i presenti sono stati aggiornati sul lavoro portato avanti per l’avvio della società Acque Bresciane.

In linea con le Leggi nazionali e regionali, la Provincia di Brescia ha lavorato in questi anni per dare avvio alla gestione del servizio idrico integrato. La società Acque Bresciane, operativa dallo scorso maggio, sta avviando la gestione nei Comuni in economia affidati ed entro l’anno confluirà nel gestore anche Garda Uno, completando il percorso aggregativo delle società pubbliche disposto dalla Provincia.

Nel biennio 2016-2017 sono stati realizzati dai gestori dell’ATO oltre 83 milioni di euro di investimento destinati prioritariamente alla depurazione per il superamento delle infrazioni comunitarie e alle problematiche di qualità delle acque dell’acquedotto.

“Per quanto concerne il referendum consultivo provinciale sulla gestione del servizio idrico integrato, al quale hanno aderito con una mozione 49 comuni bresciani –  ha dichiarato il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli – avere una società mista, con maggioranza pubblica, permette di mantenere il controllo della materia pubblica. Il referendum è inutile”.

Dalla Consulta è poi emersa la necessità, accolta dalla Provincia, di dedicare un tavolo alla qualità delle acque e alla salute dei fiumi.

  • PIANO CAVE

Il Presidente Mottinelli ha comunicato alla Consulta l’Accordo di Collaborazione con l’Università degli Studi di Brescia per la definizione del fabbisogno estrattivo provinciale e la strutturazione della proposta di nuovo Piano delle Cave per i settori merceologici di sabbia, ghiaia e argilla.

“Si tratta di un accordo –  ha precisato Mottinelli –  che consentirà alla Provincia di avvalersi di un supporto concreto e competente per la valutazione ambientale strategica del Piano Cave. Con il contributo dell’Università possiamo rispondere positivamente alla forte riduzione del personale che le Province hanno subìto e procedere con sollecitudine alla redazione del nuovo piano, che si concluderà entro la fine del mio mandato”.

Secondo il Presidente Mottinelli è fondamentale che siano le Province a redigere il Piano Cave: vicine al territorio, a stretto contatto con Comuni e aziende, ricoprono un ruolo fondamentale e sono in grado di dare risposte concrete, analizzando nel dettaglio la situazione del territorio tra fabbisogni e risorse disponibili.

 

L'articolo Cave, acqua e rifiuti, questa mattina il vertice in Broletto: ecco i temi proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/10/31/cave-acqua-rifiuti-provincia-brescia/feed/ 0 118729
Paisco Loveno, c’è l’accordo per allargare la Sp 294 http://www.bsnews.it/2017/10/31/paisco-loveno-sp-294/ http://www.bsnews.it/2017/10/31/paisco-loveno-sp-294/#respond Tue, 31 Oct 2017 09:30:47 +0000 http://www.bsnews.it/?p=118710 Siglato l’Accordo di programma tra Provincia e il comune di Paisco Loveno per l’allargamento e la messa in sicurezza della s.p. 294. “La Provincia di Brescia – ha dichiarato il Presidente Pier Luigi Mottinelli – ha da tempo intrapreso e condotto azioni finalizzate alla sicurezza e al miglioramento dei trasporti, soprattutto attraverso interventi di riqualificazione […]

L'articolo Paisco Loveno, c’è l’accordo per allargare la Sp 294 proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Siglato l’Accordo di programma tra Provincia e il comune di Paisco Loveno per l’allargamento e la messa in sicurezza della s.p. 294. “La Provincia di Brescia – ha dichiarato il Presidente Pier Luigi Mottinelli – ha da tempo intrapreso e condotto azioni finalizzate alla sicurezza e al miglioramento dei trasporti, soprattutto attraverso interventi di riqualificazione e sviluppo delle infrastrutture viabilistiche, anche nei territori montani, con il contributo del Consigliere Gianpiero Bressanelli, nella consapevolezza che in tali zone il livello di servizio della viabilità costituisce elemento determinante in favore della sicurezza, della mobilità e quindi dello sviluppo economico e sociale di territori geograficamente decentrati e svantaggiati”.

Per questo, per un importo complessivo di 1 milione di euro a carico della Provincia, si procederà all’adeguamento di un tratto della sp294 in prossimità di un tornante con raggi di curvatura ridotti e all’ampliamento del ponte che attraversa la Valle Novaia. “Le iniziative poste in essere o programmate – ha aggiunto il consigliere Antonio Bazzani – rispondono agli indirizzi del Piano della Viabilità della Provincia di Brescia, strumento di pianificazione che pone quale obiettivo primario l’ecosostenibilità delle scelte in materia di viabilità”.

“Ringrazio a nome di tutta la comunità di Paisco – ha sottolineato il Sindaco di Paisco Loveno Bernardo Mascherpa – il Presidente Mottinelli e i Consiglieri per la sensibilità dimostrata in questi anni a una realtà piccola come la nostra, che ha però avuto le stesse attenzioni che solitamente si riservano ai centri più grandi. In questi tre anni i lavori portati avanti dalla Provincia hanno permesso di mettere in sicurezza l’80% della strada che arriva a Paisco. Con gli interventi oggetto di questo protocollo daremo la possibilità non solo agli abitanti del paese, ma anche ai pullman e ai mezzi più pesanti che arrivano da noi, di viaggiare in piena sicurezza. E questo è molto importante. Non ci sentiamo più abbandonati, come invece accaduto in passato. L’attenzione per la nostra comunità e per altri comuni montani dimostra l’importanza che hanno le Province per le realtà delle nostre dimensioni. Per fortuna non sono state abolite”.

L'articolo Paisco Loveno, c’è l’accordo per allargare la Sp 294 proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/10/31/paisco-loveno-sp-294/feed/ 0 118710
Cave aperte ieri nel Bresciano. Grandi: il nuovo piano non può aspettare http://www.bsnews.it/2017/10/28/cava-day-2017/ http://www.bsnews.it/2017/10/28/cava-day-2017/#comments Sat, 28 Oct 2017 12:11:37 +0000 http://www.bsnews.it/?p=118552 Sono circa 550 gli studenti delle scuole superiori bresciane che ieri hanno preso parte al Cava day promosso dall’Associazione industriale bresciana. L’iniziativa era finalizzata a promuovere una corretta informazione sulle attività estrattive, troppo spesso demonizzate a prescindere e confuse con le discariche. L’open day ha riguardato cava Vezzola di Montichiari, Dolomite Franchi di Marone, Fassa […]

L'articolo Cave aperte ieri nel Bresciano. Grandi: il nuovo piano non può aspettare proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Sono circa 550 gli studenti delle scuole superiori bresciane che ieri hanno preso parte al Cava day promosso dall’Associazione industriale bresciana. L’iniziativa era finalizzata a promuovere una corretta informazione sulle attività estrattive, troppo spesso demonizzate a prescindere e confuse con le discariche.

L’open day ha riguardato cava Vezzola di Montichiari, Dolomite Franchi di Marone, Fassa Bortolo e Lombarda Marmi di Botticino, Euromas di Nuvolera, Edilquattro di Ghedi, Breccia Aurora di Gavardo e Carpenedolo, Gruppo Gatti di Lograto, Eredi Ventura di Rezzato e Bettoni di Rovato.

Alla Vezzola era presente anche la presidente del settore estrattivo di Aib Daniela Grandi, che – secondo quanto riportato da Bresciaoggi – si è soffermata anche sulla questione del nuovo piano cave provinciale ribadendo che “non è possibile tergiversare su questo aspetto: per le aziende è importante pianificare sotto il profilo degli investimenti e lavorare in maniera consapevole in modo da creare piani di sviluppo. La pianificazione – ha aggiunto – è fondamentale anche per la tutela dell’ambiente”.

Il presidente della Provincia Pier Luigi Mottinelli, quindi, ha sottolineato la volontà di “andare avanti nella redazione del nuovo piano cave” ed evidenziato che “troppo spesso si guarda alle cave con ostilità, reputandole nemiche dell’ambiente e del territorio in cui si trovano, ma è importante far capire alle nuove generazioni il grande valore che un bacino estrattivo possiede per quanto concerne lavoro, innovazione, investimenti e produttività”.

L'articolo Cave aperte ieri nel Bresciano. Grandi: il nuovo piano non può aspettare proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/10/28/cava-day-2017/feed/ 1 118552
Post Referendum, Maroni convoca Mottinelli http://www.bsnews.it/2017/10/24/post-referendum-maroni-mottinelli/ http://www.bsnews.it/2017/10/24/post-referendum-maroni-mottinelli/#respond Tue, 24 Oct 2017 09:39:52 +0000 http://www.bsnews.it/?p=118308 “Il nostro quesito non prevede lo statuto speciale, quindi, anche volendo, non potrei intraprendere questo percorso. Rispetto ovviamente le scelte di Zaia e lo sosterrò in questa sua iniziativa, vedremo se riusciremo a fare una trattativa comune, perchè mi pare che il Governo abbia già detto che non è disponibile a discutere sullo Statuto Speciale”. Lo ha detto il presidente della […]

L'articolo Post Referendum, Maroni convoca Mottinelli proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
“Il nostro quesito non prevede lo statuto speciale, quindi, anche volendo, non potrei intraprendere questo percorso. Rispetto ovviamente le scelte di Zaia e lo sosterrò in questa sua iniziativa, vedremo se riusciremo a fare una trattativa comune, perchè mi pare che il Governo abbia già detto che non è disponibile a discutere sullo Statuto Speciale”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, questa mattina, conversando con la stampa al suo arrivo alla cerimonia di inaugurazione della 54° edizione di Smau, a Milano.

“Noi partiamo oggi in Consiglio regionale con la nuova strada, che e’ quella di fare una risoluzione per dare attuazione agli articoli 116 e 117, perche’ questo dice il nostro quesito referendario e siamo vincolati a quello, ovviamente – ha spiegato il presidente -. Anche a me piacerebbe avere la Lombardia a Statuto Speciale, ma il nostro quesito dice un’altra cosa e io mi attengo a quello”.  “Noi parliamo di ‘Specialita” della Regione, non di
‘Statuto Speciale’, ma di ‘Lombardia Speciale’, – ha precisato il presidente – e’ la cosa su cui voglio insistere, perche’ e’ una terza via tra la Regione a Statuto Ordinario e la Regione a
Statuto Speciale: una ‘via lombarda’. Se la Lombardia venisse riconosciuta come ‘Regione Speciale’, potrebbe avere comunque grandi benefici, anche senza diventare una Regione a Statuto Speciale, perche’ questo richiederebbe una modifica costituzionale”.

– “Oggi in Consiglio regionale dirò che faremo una serie di incontri con gli stakeholder e gli Enti locali, ho già sentito i presidenti Brivio e Mottinelli, – ha spiegato Maroni -, ci
vedremo non appena sarà depositata in Consiglio regionale la risoluzione di attuazione e verrà indicata da loro una delegazione: voglio andare a trattare con una squadra, perchè
non intendo fare io da solo con Gentiloni o il Governo la trattativa, ma di organizzare un percorso istituzionale, molto dettagliato, con tavoli tematici su macroaree, che raggruppino
le materie. Dovremo quindi costituire una squadra che rappresenti la Lombardia e’ cominciamo oggi. “Ci diamo tempo due, tre settimane al massimo – ha concluso il governatore – e sono già d’accordo con Gentiloni e Bressa: appena siamo pronti, loro sono pronti. Sono felice che oltre tre milioni di Lombardi mi sostengano, faro’ valere questo grande peso democratico”.

L'articolo Post Referendum, Maroni convoca Mottinelli proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/10/24/post-referendum-maroni-mottinelli/feed/ 0 118308
Mottinelli da Strasburgo: Ristabilite i poteri delle Province http://www.bsnews.it/2017/10/19/mottinelli-strasburgo/ http://www.bsnews.it/2017/10/19/mottinelli-strasburgo/#comments Thu, 19 Oct 2017 08:38:11 +0000 http://www.bsnews.it/?p=117933 “A causa dei tagli ai bilanci delle Province, voluti dal Governo italiano, questi Enti non sono più in grado di garantire i servizi essenziali alla popolazione. Per questo il Congresso dei Poteri regionali e locali d’Europa ha richiamato il Governo italiano a rispettare la Carta Europea delle autonomie locali, sottoscritta dall’Italia nel 1999, e a […]

L'articolo Mottinelli da Strasburgo: Ristabilite i poteri delle Province proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
“A causa dei tagli ai bilanci delle Province, voluti dal Governo italiano, questi Enti non sono più in grado di garantire i servizi essenziali alla popolazione. Per questo il Congresso dei Poteri regionali e locali d’Europa ha richiamato il Governo italiano a rispettare la Carta Europea delle autonomie locali, sottoscritta dall’Italia nel 1999, e a dare alle Province le risorse necessarie allo svolgimento delle loro funzioni”. Lo riferisce il Presidente di Unione Province Lombarde e della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, presente a Strasburgo nella delegazione di Unione Province Italiane, insieme al Vice Presidente UPI Carlo Riva Vercellotti.

L’Italia deve dunque rivedere la politica di progressiva riduzione e abolizione delle Province, ristabilendone le competenze e dotandole delle risorse finanziarie necessarie per l’esercizio delle loro funzioni. La legge di Bilancio 2018 è secondo il Presidente Mottinelli l’occasione giusta per ripristinare le prerogative costituzionali delle Province, confermate dal referendum del 4 dicembre 2016.

“Il monitoraggio effettuato dal Congresso in Italia – ha concluso il Presidente – conferma l’urgenza di restituire autonomia finanziaria e organizzativa alle Province, in modo da assicurare servizi essenziali soprattutto in termini di sicurezza per scuole e strade di competenza provinciale. Come delegazione italiana abbiamo chiesto al Congresso un confronto urgente con il Governo centrale, prima dell’approvazione della Legge di Bilancio”.

L'articolo Mottinelli da Strasburgo: Ristabilite i poteri delle Province proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/10/19/mottinelli-strasburgo/feed/ 32 117933
Provincia di Brescia, ecco il bilancio dei primi 1000 giorni di Mottinelli http://www.bsnews.it/2017/10/16/provincia-brescia-bilancio-primi-1000-giorni-mottinelli/ http://www.bsnews.it/2017/10/16/provincia-brescia-bilancio-primi-1000-giorni-mottinelli/#respond Mon, 16 Oct 2017 10:30:43 +0000 http://www.bsnews.it/?p=117733 12 Ottobre 2014 – 12 Ottobre 2017: Tre anni fa la Provincia di Brescia diventava un organo di secondo livello e l’allora neo Presidente Pier Luigi Mottinelli, applicando la legge Delrio, aveva sùbito iniziato a “trasformarla” nella “Casa dei Comuni”, al servizio dei Sindaci, del territorio e della collettività. Da allora sono passati 1000 giorni. […]

L'articolo Provincia di Brescia, ecco il bilancio dei primi 1000 giorni di Mottinelli proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
12 Ottobre 2014 – 12 Ottobre 2017: Tre anni fa la Provincia di Brescia diventava un organo di secondo livello e l’allora neo Presidente Pier Luigi Mottinelli, applicando la legge Delrio, aveva sùbito iniziato a “trasformarla” nella “Casa dei Comuni”, al servizio dei Sindaci, del territorio e della collettività.

Da allora sono passati 1000 giorni. La Provincia di Brescia, come le altre Province italiane, ha dovuto fare i conti con la legge di stabilità, con le difficoltà economiche, con il passaggio di competenze alla Regione, con la riduzione del personale e soprattutto con il referendum del dicembre 2016 che ha confermato le Province all’interno della Costituzione, senza però che il Governo assicurasse le risorse economiche indispensabili allo svolgimento delle funzioni rimaste in carico all’Ente, considerando la grande importanza che queste competenze rivestono per i cittadini, soprattutto per quanto concerne la sicurezza di strade e scuole: per il nostro territorio si parla di 2000 Km e 45 ponti, di 58 complessi scolastici con 50mila studenti iscritti.

“Nonostante la profonda crisi – ha sottolineato il Presidente Mottinelli – in questi tre anni la Provincia di Brescia ha sempre chiuso i rendiconti con avanzo di amministrazione, rispettando il Patto di Stabilità interno. Nel triennio 2014-2016, per effetto delle manovre finanziarie che si sono succedute, abbiamo dovuto trasferire complessivamente alla Stato circa 140 milioni. Per finanziare gli investimenti si è fatto ricorso a massicce vendite del patrimonio immobiliare, tra cui la Prefettura e la Caserma Masotti di Piazza Tebaldo Brusato, e finanziario culminate con la cessione della partecipazione in A4 Holding spa per un importo di 24,6 milioni.

Nonostante le evidenti difficoltà finanziarie la Provincia di Brescia detiene al 30 settembre 2017 un fondo di cassa pari a 144 milioni”.

STRADE E SCUOLE

“Nonostante i problemi vissuti in questi 1000 giorni – ha dichiarato il Presidente Mottinelli – il bilancio del lavoro svolto è positivo. Nel triennio abbiamo speso 30, 5 milioni per le strade, di cui 14 per manutenzioni ordinarie e 16,5 per investimenti. In questi anni, per quanto concerne la viabilità ci siamo adoperati affinché i lavori per l’Autostrada della Valle Trompia e la deviante S.P. 237 della Valle Sabbia partissero al più presto, essendo opere strategiche per il territorio. Oggi possiamo dire che per l’autostrada la Provincia ha chiarito, anche in un recente incontro con AIB, Camera di Commercio, ANAS e Comuni interessati, gli aspetti tecnici più specifici, con un aggiornamento delle procedure e degli elaborati progettuali, coordinando le richieste e le necessità attuali dei Comuni e dei territori interessati ed è iniziato un percorso che troverà la sua concretizzazione nell’incontro previsto entro mese in sede ministeriale, mentre per la S.P 237, che collegherà in sicurezza la nostra provincia a quella di Trento, si sta procedendo con la Valutazione dell’Impatto Ambientale e i lavori dovrebbero partire entro l’estate 2018”.

Per quanto concerne le scuole la Provincia ha speso circa 20 milioni tra riscaldamento (7,640 mln), manutenzione ordinaria (3,270 mln), manutenzione straordinaria (8,660 mln) e nel 2017 ha fatto investimenti per circa 14 milioni”.

AMBIENTE: CONSULTA – CABINA DI REGIA

Il Presidente Mottinelli intende riuscire a coniugare sviluppo economico con la tutela dell’Ambiente. A questo proposito si è insediata a Palazzo Broletto la Consulta dell’Ambiente, strumento voluto dal Presidente per aprire un dibattito pubblico sui temi più delicati del territorio. Per la fine del mese è in programma il primo incontro operativo dedicato al tema dei rifiuti.

“Con la Consulta – ha spiegato il Presidente – intendiamo farci carico delle istanze che giungono da ogni settore in modo da trovare soluzioni per uno sviluppo economico circolare e sostenibile, nel pieno rispetto dell’Ambiente. E vista la complessità del tema, ho ritenuto utile proporre anche una Cabina di Regia, composta da Provincia, Regione e Ministero dell’Ambiente, in modo da poter tenere monitorato il territorio bresciano.

CASA DEI COMUNI – SERVIZI DI AREA VASTA – SMART COUNTRY

La Provincia di Brescia è riuscita a diventare la “Casa dei Comuni”, intervenendo con progetti di efficientamento energetico, nella riqualificazione della illuminazione pubblica (Progetto Rete Illuminazione Pubblica per 21 comuni bresciani), nella mobilità elettrica (12 enti nel progetto Ricarica delle Valli Bresciane, finanziato da bando PoR e E-Moticon con partnernariato europeo per la pianificazione dell’infrastruttura di ricarica ad accesso pubblico), supportando e coordinando gli enti nell’elaborazione, attuazione e monitoraggio dei PAES (Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile), e, non ultimo, nella progettazione e creazione di un’infrastruttura digitale per la fornitura di servizi in ottica smart city e smart country (28 comuni), anche al fine di ridurre progressivamente il digital divide rispetto ai maggiori centri urbani.

“Attraverso il digitale – ha sottolineato Mottinelli –  la Provincia accompagna gli enti verso un modello innovativo di amministrazione pubblica, di relazioni con la comunità più efficienti, moderne e di rilancio economico. La progettazione condivisa, che viene esplicitata dell’Agenda Digitale della Provincia di Brescia, documento ufficiale dell’Ente deliberato nel 2016, vede infine un ulteriore protagonismo dell’Ente attraverso l’azione della Stazione Unica Appaltante che, anche in coordinamento con le centrali decentrate del territorio, costituisce un esempio di forte razionalizzazione delle risorse e delle competenze. Nel triennio abbiamo svolto oltre 150 gare per i Comuni per circa 250 milioni di euro”.

CENTRO INNOVAZIONE E TECNOLOGIE – RETE BIBLIOTECARIA

In questo processo la Provincia si pone in modo inclusivo, nel coinvolgimento di istituzioni, cittadini di tutte le fasce sociali e dei diversi attori, pubblici e privati, del tessuto economico e sociale, forte di esperienze positive consolidate negli anni, come quelle del suo Centro Innovazione e Tecnologie (200 enti aderenti) di promozione della cultura dell’e-government e della gestione associata dei servizi comunali e quella della Rete Bibliotecaria Bresciana, un’eccellenza, un modello non solo culturale, ma anche ad alto contenuto tecnologico di coordinamento dei Comuni delle Province di Brescia, Bergamo, Cremona e Mantova (oltre 630).

GESTORE UNICO

In linea con le Leggi nazionali e regionali, la Provincia di Brescia ha lavorato in questi anni per dare avvio alla gestione del servizio idrico integrato. La società Acque Bresciane, operativa dallo scorso maggio, sta avviando la gestione nei Comuni in economia affidati ed entro l’anno confluirà nel gestore anche Garda Uno, completando il percorso aggregativo delle società pubbliche disposto dalla Provincia.

“Nel biennio 2016-2017 sono stati realizzati dai gestori dell’ATO oltre 83 milioni di euro di investimento – ha sottolineato Mottinelli –  destinati prioritariamente alla depurazione per il superamento delle infrazioni comunitarie e alle problematiche di qualità delle acque dell’acquedotto”.

 

E’ ormai prossima la gara per l’avvio dei lavori per il depuratore di Valle Trompia (26 Ml di lavori) e sono in corso le attività per perfezionare l’accordo con il Ministero dell’Ambiente per il finanziamento (100 Milioni) dei lavori di riqualificazione del collettamento e la depurazione del lago di Garda.

PERSONALE

Il Presidente della Provincia coglie l’occasione per ringraziare le risorse umane dell’Ente che hanno avuto il coraggio di restare in Provincia, e non si sono trasferite in altri Enti, nonostante la profonda incertezza sul futuro. Chi lavora in Provincia può essere orgoglioso del lavoro che svolge e continuerà il mio impegno affinché le professionalità vengano valorizzate al meglio.

CONSIGLIO

Il Presidente ringrazia il Consiglio Provinciale per il lavoro svolto in questi anni e in particolare i Consiglieri delegati Antonio Bazzani, Giampiero Bressanelli, Fabio Capra, Filippo Ferrari, Gianbattista Groli, Diego Peli, Andrea Ratti e Diletta Scaglia.

L'articolo Provincia di Brescia, ecco il bilancio dei primi 1000 giorni di Mottinelli proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/10/16/provincia-brescia-bilancio-primi-1000-giorni-mottinelli/feed/ 0 117733
Cava inferno di Ghedi, Mottinelli risponde a Borzi: amareggiato sono io http://www.bsnews.it/2017/10/13/cava-inferno-ghedi-mottinelli/ http://www.bsnews.it/2017/10/13/cava-inferno-ghedi-mottinelli/#respond Fri, 13 Oct 2017 14:48:24 +0000 http://www.bsnews.it/?p=117539 Il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, interviene in merito alle dichiarazioni del sindaco di Ghedi, Lorenzo Borzi, che, in Consiglio Comunale,  si è definito “indignato” per il fatto che “il Presidente  non avesse più interesse a recuperare l’area con un centro di guida sicura,  come previsto dall’Accordo di Programma”. “Non capisco da […]

L'articolo Cava inferno di Ghedi, Mottinelli risponde a Borzi: amareggiato sono io proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, interviene in merito alle dichiarazioni del sindaco di Ghedi, Lorenzo Borzi, che, in Consiglio Comunale,  si è definito “indignato” per il fatto che “il Presidente  non avesse più interesse a recuperare l’area con un centro di guida sicura,  come previsto dall’Accordo di Programma”.

“Non capisco da che cosa possa essere generata l’indignazione di Borzi – ha dichiarato Mottinelli – e sono molto amareggiato per questo atteggiamento perché in realtà non c’è alcun tipo di chiusura da parte dell’Ente che rappresento nei confronti di questo tema, anzi:  il 22 giugno scorso ho convocato un incontro nella sede provinciale del Settore Ambiente, al quale hanno partecipato il sindaco Borzi, i rappresentanti della ditta uscente Cava Inferno e quelli della società entrante Tecnoinerti srl, oltre al Consigliere Gianbattista Groli, proprio per discutere sul futuro dell’area in maniera condivisa”.

In quell’incontro la Provincia non ha revocato alcun accordo, confermando invece la sussistenza di tutti gli obblighi derivanti dall’Accordo di Programma.

“L’Accordo risale al 2012. Nel frattempo, il 13 gennaio 2016, Regione Lombardia ha manifestato un’assenza di interesse, con propria deliberazione di Giunta, rispetto alla realizzazione del Centro di guida sicura. Ritenendo anche noi che forse non ci fossero più le condizioni ottimali per la realizzazione del Centro – ha dichiarato Mottinelli – abbiamo dato la massima disponibilità a rivedere gli accordi presi cinque anni fa, in base a possibili nuove esigenze maturate in questi anni sul territorio , sempre nello spirito di ridare in uso alle comunità locali aree fruibili, come da prescrizioni del Piano Cave per l’ATE 39″.

L'articolo Cava inferno di Ghedi, Mottinelli risponde a Borzi: amareggiato sono io proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/10/13/cava-inferno-ghedi-mottinelli/feed/ 0 117539
Scuole, la Provincia investe altri 185mila euro per intonaci e murature http://www.bsnews.it/2017/10/11/provincia-manutenzione-scuole/ http://www.bsnews.it/2017/10/11/provincia-manutenzione-scuole/#respond Wed, 11 Oct 2017 11:25:13 +0000 http://www.bsnews.it/?p=117221 “Continua il lavoro della Provincia di Brescia, nonostante le difficoltà finanziarie, per garantire la sicurezza all’interno degli Istituti Scolastici Superiori del territorio. A tal proposito, dopo sopralluoghi effettuati dai tecnici provinciali, si è deciso di intervenire all’interno di diverse strutture, attraverso opere di ripristino delle murature e degli intonaci”. Sono queste le parole del Presidente […]

L'articolo Scuole, la Provincia investe altri 185mila euro per intonaci e murature proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
“Continua il lavoro della Provincia di Brescia, nonostante le difficoltà finanziarie, per garantire la sicurezza all’interno degli Istituti Scolastici Superiori del territorio. A tal proposito, dopo sopralluoghi effettuati dai tecnici provinciali, si è deciso di intervenire all’interno di diverse strutture, attraverso opere di ripristino delle murature e degli intonaci”.

Sono queste le parole del Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, che annuncia una serie di interventi che esulano dalla normale manutenzione ordinaria e che si è ritenuto opportuno raggruppare in uno specifico progetto.

Gli Istituti interessati al ripristino delle murature e degli intonaci di aule e uffici sono: “Perlasca” nel Comune di Idro, “Bagatta” nel Comune di Desenzano D/G, “Levi” nel Comune di Sarezzo, “Beretta” nel Comune di Gardone V.T., “Copernico” e “Calini” nel Comune di Brescia per una spesa complessiva di 185.000 mila euro.

“Abbiamo deciso di intervenire sulle scuole – ha dichiarato il Consigliere delegato all’Edilizia Scolastica Filippo Ferrari –  i cui lavori, dai sopralluoghi, sono risultati più urgenti. Il nostro obiettivo è quello di lavorare affinché i nostri studenti possano vivere in spazi sempre migliori e sicuri. Per questo saranno effettuati interventi su tutte le 58 sedi di nostra competenza”

L'articolo Scuole, la Provincia investe altri 185mila euro per intonaci e murature proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/10/11/provincia-manutenzione-scuole/feed/ 0 117221
Autostrada della Valtrompia, questa mattina il punto in Broletto http://www.bsnews.it/2017/10/05/autostrada-della-valtrompia/ http://www.bsnews.it/2017/10/05/autostrada-della-valtrompia/#respond Thu, 05 Oct 2017 17:13:34 +0000 http://www.bsnews.it/?p=116913 Sì è svolto questa mattina a Palazzo Broletto un incontro tra la Provincia di Brescia, rappresentata dal Presidente Pier Luigi Mottinelli e dal Consigliere Diego Peli, i Comuni di Concesio, con il sindaco Stefano Retali, Sarezzo, Diego Toscani, Lumezzane, Matteo Zani, e Villa Carcina con l’ Assessore all’Urbanistica Cristina Manessi. Erano poi presenti Giuseppe Pasini […]

L'articolo Autostrada della Valtrompia, questa mattina il punto in Broletto proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
Sì è svolto questa mattina a Palazzo Broletto un incontro tra la Provincia di Brescia, rappresentata dal Presidente Pier Luigi Mottinelli e dal Consigliere Diego Peli, i Comuni di Concesio, con il sindaco Stefano Retali, Sarezzo, Diego Toscani, Lumezzane, Matteo Zani, e Villa Carcina con l’ Assessore all’Urbanistica Cristina Manessi. Erano poi presenti Giuseppe Pasini per AIB, Eugenio Massetti per la Camera di Commercio di Brescia, Massimo Ottelli, Presidente della Comunita Montana di Valle Trompia e i rappresentanti di ANAS. All’ordine del giorno il raccordo autostradale della Valle Trompia, con l’obiettivo di discutere delle modifiche e delle migliorie al progetto, soprattutto relative ai comuni di Concesio e Sarezzo.

È stato ribadito che la situazione di stallo deriva da interventi amministrativi del TAR che interessano l’azienda appaltante e quella appaltatrice, dei quali si sta occupando anche il Commissario nominato da Regione Lombardia, che entro il mese di ottobre dovrebbe presentare una proposta utile a dirimere il contenzioso. Si sono poi chiariti gli aspetti tecnici piu specifici ed è iniziato un percorso che troverà la sua cocretizzazione nell’incontro previsto per fine mese in sede ministeriale.

L'articolo Autostrada della Valtrompia, questa mattina il punto in Broletto proviene da BsNews.it - Brescia News.

]]>
http://www.bsnews.it/2017/10/05/autostrada-della-valtrompia/feed/ 0 116913