Un parco alternativo

    0

    Primavera 2010: entro questa data dovrebbe essere pronto un giardino davvero particolare. Vedrà la luce in via San Polo e ospiterà centinaia di "piante ponte", vegetali coltivati per le loro caratteristiche che li rendono adatti per la cura di malattie e disturbi, secondo la fitoterapia occidentale, la medicina tradizionale cinese e l’ayurveda. Il progetto parte da lontano: già nel 2003 l’associazione che ne cura l’ideazione, Idea Salute, ha ricevuto in comodato d’uso gratuito i 5 mila metri quadrati di terreno sui quali sorgerà il parco. La nuova amministrazione Paroli ha prolungato il contratto di concessione. L’equipe di medici e botanici che segue la crescita delle oltre cinquecento specie di piante, guidata da Flaminia Venturelli, assicura che tutto sta filando secondo i piani e già nella primavera 2009 si potranno ammirare i germogli delle prime piante. Il parco sarà ripartito in zone caratterizzate dalle diverse tipologie di filosofia botanica. Sarà aperto liberamente a tutti i cittadini e la speranza del dottor Cosimo Calavita, responsabile dell’associazione, è quella che lo spazio si trasformi in un luogo di incontro tra diverse culture, un modo per conoscere e apprezzare la millenaria tradizione fitoterapica orientale.
    A.C.

    close
    La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome